Autore Topic: [PC][XO] Gears Tactics - Ovvero come imparai a sterminare locuste a turni  (Letto 84 volte)

0 Utenti e 1 visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline tonypiz

  • Eroe
  • *******
  • Post: 15.181
  • Once Pizzide, forever Pizzide.
    • E-mail

Cosa otteniamo se proviamo a fondere le meccaniche di XCOM con la... ehm... memorabile ambientazione di Gears of War? Uno strategico di belle speranze, con le idee troppo confuse.
https://www.gearstactics.com
(Il gioco è disponibile sul GamePass PC, qui la pagina Steam)

Mentre decido se ho voglia di continuare a farmi del male con il boss finale, o se sia meglio per la mia sanità mentale disinstallarlo e tanti saluti... due paroline su questo bizzarro ibrido.
Partiamo dai lati positivi. Le basi non sono malvagie, la struttura a turni funziona, e ha un paio di ideuzze pure carine, tipo l'azione extra che si ottiene infliggendo il colpo di grazia a un nemico. Non è male nemmeno la varietà di abilità delle classi. Se aggiustassero le cose che non vanno, un eventuale sequel potrebbe essere un bel giochino. Ora come ora, però, troppi aspetti li ho trovati poco sviluppati quando non proprio irritanti. Innanzitutto, mancando qualsivoglia componente "gestionale", è un gioco di una linearità assoluta. Una serie di missioni in sequenza, con l'unica possibilità di scelta che viene dalle secondarie. In quel caso te ne vengono presentate tre o quattro, e devi affrontarle tutte tranne una, nell'ordine che preferisci. Peccato che le tipologie di missioni siano quattro in croce. Sì, diventa ripetitivo prestissimo, e i premi delle missioni sono queste "lootbox" con mod e moddini per armi e armature che diventano una pizza da spulciare alla lunga.
 
Pure la gestione dei tuoi uomini ha i suoi problemi. Innanzitutto, non ha molto senso affezionarsi a qualcuno, perché il gioco ti permette di arruolare nuove unità man mano che procedi, e queste solitamente sono pure di livello più alto di quelle che provavi a "coltivare" da un po'. Alla fine, buona parte dei soldati è carne da cannone, utile pure da mandare a morire nelle secondarie che ti sei stufato di giocare "bene". Il discorso cambia drasticamente con le missioni principali, che ti obbligano a portarti dietro uno o più dei personaggi di "trama". E questi non sia mai che muoiano. Ne va della preziosa continuity della saga, per cui scatta il game over e tanti saluti.

Veniamo infine alla difficoltà. Io l'ho giocato all'equivalente di Hard, e tranne pochissimi casi all'inizio, sono andato avanti come un treno senza problemi. L'eccezione sono i boss, in cui si registra un picco di difficoltà netto, che diventa bullshit di primissima levatura nel boss finale. Uno stillicidio di ondate di nemici interminabili, con i tuoi uomini (separati pure in due gruppi) che cercano di schivare i bombardamenti, ricaricare, magari eliminare pure qualcuno, e in tutto questo ogni tanto dovrebbero pure colpire il boss, altrimenti la missione non va avanti. E non sia mai che fai scattare una delle fasi successive in una situazione tattica sfavorevole. Il gioco ormai ha salvato il checkpoint e se non ti piace la minestra, ti tocca ricominciare tutta la missione da capo. E l'ultimo boss ha quattro fasi. Io posso capire pure la volontà di disincentivare il "save scumming" (ma anche no, il gioco è mio, ci gioco come voglio), ma l'idea che un solo minimo errore mi punisca così tanto mi sta convincendo a mandarlo a quel paese e pazienza. E non posso nemmeno portarmi dietro il leggendario caporale Ciccio Formaggio, il più alto in livello dell'intero battaglione, perché tutti i posti sono occupati da gente di trama, compresa una tizia che è entrata in scena da cinque minuti spaccati, ma oh, è la mamma di una delle protagoniste di Gears 5!

Riassumendo: Qualche buona idea, ma sarà per la prossima volta. Voi giocatevi XCOM 2.
« Ultima modifica: 17 Giu 2020, 13:33 da tonypiz »
Humans need fantasy to be human. To be the place where the falling angel meets the rising ape.
Il tonypiz è anche su Twitch, per qualche motivo.