Autore Topic: Politica  (Letto 16626 volte)

0 Utenti e 1 visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline Jello Biafra

  • Eroe
  • *******
  • Post: 14.654
    • http://www.retrocritics.altervista.org
    • E-mail
Politica
« Risposta #30 il: 16 Mag 2003, 18:27 »
Citazione
Io dico solo una cosa: "lotta comunista" era qualcosa che esisteva trent'anni fa ed era pure sbagliata.
Non bisogna mai farsi ammaliare da idee politiche che hanno prodotto solo morti a milioni. Per fortuna il centro-sinistra in Italia e' solo un pessimo ricordo.
State tranquilli: questo nuovo governo fara' tornare l'Italia sufficientemente competitiva, nonostante gli innegabili svantaggi portati dall'europa unita e da quel maledetto euro (che a livello macroeconomico e' un'autentica demolizione del nostro export).
Riguardo ai comunisti o ex-comunisti al governo? Non ci arriveranno mai, dato che non ne hanno le capacita'.


Credo che bisogni fare un pò di chiarezza sul termine "comunista" e sul concetto di "comunismo".

Il comunismo, quello teorizzato da Marx ed Engels è BEN ALTRA COSA rispetto al socialismo reale che veniva applicato in Russia.

Secondo Marx,  doveva esserci SPONTANEAMENTE una crisi economica e sociale del capitalismo, dalla quale sarebbe sorta una nuova tipologia di società, quella socialista, in cui i mezzi di produzione erano di proprietà dello stato, dopo parecchie generazioni di "ambientamento" si sarebbe, gradualmente passati al comunismo propriamente detto, in cui lo stato non c'è più e i mezzi di produzione sono di proprietà collettiva; inoltre verrebbe abolita anche la proprietà privata e tutti dovrebbero autoregolarsi secondo il principio "A ciascino secondo i suoi bisogni, DA ciascino secondo le proprie possibilità".
Questo processo però sarebbe dovuto essere spontaneo e sarebbe dovuto durare decine di anni.

Almeno questo è quel che mi hanno insegnato (io non ho fatto nè filosofia nè politica, ma istituto agrario e facoltà di agraria).

Ora, il nostro premier in malafede, ha riportato la terminologia politica italiana indietro di cinquant'anni, usando "comunista" come un insulto contro tutti quelli che lo contrastano.

Se davvero è innocente come dice il nostro caro ex-piduista perchè non si lascia giudicare?

Perchè ancora, dopo DUE anni non ha mantenuto nemmeno una delle sue mirabolanti promesse?

All'estero siamo cosi ridicoli che ormai ci chiamano italieni...

Offline xmusu

  • Assiduo
  • ***
  • Post: 1.134
    • E-mail
Politica
« Risposta #31 il: 16 Mag 2003, 19:11 »
Citazione da: "Duffman"
detto questo posso chiederti una cosa?
non conosco nessun elettore di centro destra, e forse puoi aiutarmi a togliermi una curiosità:

ma davvero TU credi a quello che dichiara il premier :D  ogni giorno?
sei SEMPRE d'accordo con TUTTO ciò che dice?
sarete mica tutti Schifani o Fede, no?
cavolo, penso che nessuno possa condividere totalmente i disegni del suo partito.
Quali sono le tue critiche, se ci sono?

te lo chiedo perchè mi sembra che, mentre per votare un partito se ne dovrebbero condividere gli ideali o le idee, per votare Berlusconi bisogni condividerne una visione globale del mondo che si fa via via sempre più complessa e favolistica, coerentemente con le sue situazioni processuali.

in secondo luogo:
come ti poni nei confronti degli alleati di Berlusconi?
anche Bossi ci aiuterà a far tornare l'Italia competitiva?

e riguardo all'esuberante numero di competenze/interessi contemporanei del premier?
cosa ne pensi?


Caro Duff, puoi chiedermi tutto, ci mancherebbe.

Mi chiedi se credo. Io credo a quel che vedo e inoltre ritengo che si debba valutare sempre nel medio-lungo termine. Per ora mi ritengo assai soddisfatto rispetto alla precedente legislatura.
Le critiche al Polo? E' troppo moderato. Fossi al loro posto reagirei in maniera piu' pesante a chi continua a offendere senza ragione. Il Polo e' l'emblema della democrazia, e gente che offende e sparla (questo thread ne e' un esempio) rappresenta il fatto che l'idea che voglia creare un regime sia una palla colossale inventato dai partiti inferiori (la sinistra, che invece stava veramente per portarci sul baratro, mi riferisco all'ambito economico, argomenti in cui ho specializzato i miei studi e dove sono sufficientemente competente).
Riguardo a Bossi e al fenomeno lega, e' chiaramente diverso dalla sue fondamenta. Se i comunisti di oggi affermano di non avere legami con i comunisti russi stalinisti, e' chiaro che il leghista si sia evoluto.
Mi spiego meglio: vivo nel veneto. Dalle mie parti la lega e' nata come un fenomeno decisamente razzista e io, che per esempio, porto un cognome meridionale, all'inizio ho avuto qualche problema. I primi leghisti erano i classici contadini che non sapevano spiccicare una parola e chiamavano "teron" ogni persona che provenisse da fuori Venezia.
Questo 15 anni fa.
Oggi il leghista e' il classico industriale, il proprietario della piccola media industra che vede insidiare gli sforzi di una vita da una economia arretrata che sposta tutti gli incentivi al sud, invece di incentivare la punta di diamante dell'economia italiana, il traino. Per cui, dal mio punto di vista, se devo scegliere il classico lottatore proletario, che lotta in piazza, bloccando i treni, i trasporti, l'economia (e che poi ti fa aumentare alla fine dell'anno il costo della vita per i numerosi rallentamenti alla viabilita' economica italiana) per far aumentare il suo salario di 5 mila lire, preferisco nettamente l'imprenditore come Berlusconi o il leghista veneto, che da' lavoro, produce movimenti monetari e contribuisce allo sviluppo dell'economia.
Stiamo trascendendo dall'essere di centro, sx o dx. Quando si parla di sviluppo economico basta *non* essere di sx. Qualsiasi paese nato con fondamenta comuniste (e per piacere lasciamo stare Marx, che ormai e' piu' arretrato di Jurassic Park) si e' distinto per una cosa (oltre naturalmente alla dittatura): per la poverta'. I paesi nell'est ne sono un esempio e dopo oltre 50 anni di governi di centro-destra, ora tutti i vostri parenti hanno una pensione, un posto di lavoro, e voi per mangiare non dovete fare la fila per prendere il pane.
Ci siamo intesi?
A me non interessano i conflitti di interesse, a me interessa vedere una Italia competitiva, economicamente efficiente, non minata da scioperi futili. L'Italia dev'essere guidata da gente capace, non da persone che vent'anni fa andavano a fare i bombaroli in piazza.
Nickname: MASTER (dal 1993 su Usenet), EcstaticaX (Warcraft III, Xbox Live)
*Playing: Warcraft IIIFT, Far Cry (PC), Ninja Gaiden, Rainbow Six 3 (Xbox)
 *Profondo appassionato di emulatori
 *Vuole parlare solo di VG

Offline monsa

  • Navigato
  • **
  • Post: 933
    • E-mail
Politica
« Risposta #32 il: 16 Mag 2003, 19:31 »
Citazione da: "Duffman"
Citazione
Mha,
mi sembra un po' riduttivo e banalotto quello che dici.
inoltre, mai secondo me, come in questi ultimi anni, la Nostra Repubblica ha dato segni di maturità abbracciando un sistema (quello maggioritario) che sta offrendo la possibilità di una vera e propria alternanza di governo. nessuno, oggi, teme realmente che alle prossime elezioni chi verrà eletto sarà un pericolo per il sistema democratico, se lo crede, lo crede in malafede, perchè le elezioni le ha perse!


io invece credo abbia ragione: l'immaturità dell'Italia sta nel fatto (sotto gli occhi di tutti) che non abbiamo ancora messo un punto a capo, con un sereno dialogo, all'intero periodo del dopoguerra.
il problema principale della costituzione sta nel suo essere stata partorita in un periodo molto ravvicinato alla 2a guerra modiale, e quindi, come diceva giustamente il mio professore di dir. costituzionale, per nulla amente fredda.
ora ti chiedo:
OGGI, secondo te, c'è una sufficiente serenità nel dialogo da cominciare la gestazione senza che opposti interessi economico-politici, protagonismi e muro-contro-muro facciano partorire un aborto ben peggiore della attuale carta?


Non lo so, sinceramente, però, ti giro la domando:
Ieri, cioè alla fine della seconda guerra mondiale, c'era sufficiente serenità nel dialogo perchè si cominciasse la gestazione di una nuova Carta senza che opposti interessi economici, politici (culturali) protagonismi e muro contro muro (lo scudo crociato della DC  e, non lo insegno a nessuno, era lo scudo contro il fronte nazionale) facessero partorire un aborto ben peggiore dello Statuto Albertino?

Non credo, tutt'altro. dimmi te.
P.s. Chi avevi di costituzionale. io avevo un cane (femmina) di milano. ciao

Offline monsa

  • Navigato
  • **
  • Post: 933
    • E-mail
Politica
« Risposta #33 il: 16 Mag 2003, 19:47 »
Citazione da: "ZionSiva"
Citazione da: "monsa"


Mha,
mi sembra un po' riduttivo e banalotto quello che dici.
inoltre, mai secondo me, come in questi ultimi anni, la Nostra Repubblica ha dato segni di maturità abbracciando un sistema (quello maggioritario) che sta offrendo la possibilità di una vera e propria alternanza di governo. nessuno, oggi, teme realmente che alle prossime elezioni chi verrà eletto sarà un pericolo per il sistema democratico, se lo crede, lo crede in malafede, perchè le elezioni le ha perse!


Questa "alternanza di governo" non c'è per via del clima tutt'altro che sereno, c'è per altre circostanze. Ancora non ci siamo liberati di vari retaggi del passato, purtroppo, e c'è una grossa discrepanza tra quella che è la nostra cultura e la nostra coscienza di Stato. Concordo con quanto scritto da Duffman, inoltre.


Mha, circa la alternanza, non so. Più che altro mi auguro un confronto elettorale con dei buoni candidati in entrambi gli schieramenti. e, questa, non è una banalità, tutt'altro.
Personalmente non sopravvaluterei il passato. io ho 28 anni e il mio passato politico inizia con la "fine" delle BR. non credo, ma parlo per me, di dovermi liberare da chissà quale trama o quale retaggio, nè credo debba farlo la maggioranza dei votanti. nè, oltretutto, vedo un grande iato fra la cultura italiana (piccina, invero) e la coscienza di Stato (che è un gran bel concetto, fa presa sicuramente sulle donne ma mi sembra un po' lontano, un po' ottocentesco - ma è una opinione personale e sono convinto anche largamente non condivisa)

vedo, invece, alcune cose buone.
Nel mio piccolo: Pesaro, per esempio, pur dolosamente mal gestita da 60 anni di giunte Rosse ha tuttavia un apparato burocratico e dirigenziale efficiente e un ospedale discreto dove, perlomeno, il lavoro di routine è ben svolto e organizzato. non sarà tanto ma è già qualcosa per il cittadino.
le Bassanini, per esempio, sono state delle buone leggi....dimmi te, ciao.

Offline Darrosquall

  • Reduce
  • ********
  • Post: 21.728
  • Vivo a 60 frame
    • E-mail
Politica
« Risposta #34 il: 16 Mag 2003, 20:16 »
non quoto il messaggio di xmusu perchè troppo lungo. Evito giudizi su ciò che ha scritto per evitare che il topic venga chiuso. Riprendo un paio di cose che ha detto:a me non interessa che il premier abbia il conflitto d'interesse,preferisco indsutriali leghisti capaci di dare lavoro piuttosto di gente che muore di fame e lotta per vivere. Inutile dire che non è vero,hai detto queste cose che mi fanno venire il voltastomaco. Capitolo Berlusconi:riprendo le ultime stronzate che ha detto ultimamente,perchè riepilogare tutto lo sterco che ha detto in venti anni è troppo. Incontro a Udine:dice che non farà tornare i comunisti al potere,o chi lo è stato. Dichiarazione altamente razzista per DS e comunisti,che rappresentano un terzo degli italiani.
Allusioni al potere degli uomini di destra verso le donne:certo,ora chi è di destra è più virile e "c'è l'ha duro". Belle cose da sentire in un comizio politico....
Terzo:rispondendo ad un giornale americano,sul suo conflitto di interessi,il venditori di tappetti ha detto di aver fatto un referendumi chiedendo agli italiani se poteva tenere tutti quei media... Inutile dire che questa è una boiata pazzesca. Ma tanto,gli americani si fidano del loro alleato.

Le figure di merda che stiamo facendo in tutta europa le sappiamo tutti. Non c'è un giornale francese o tedesco che non dedica almeno un articolo al giorno al virile presidente del consiglio.
Il presidente del consiglio parla della Costituzione italiana definendola bolscevica. Ogni commento su questo sterco è puramente inutile.
Non parlo dei suoi legami col mondo mafioso e del perchè sia entrato in politica(salvarsi con l'immunità),e delle numerose vicende giudiziare che lo vedono coinvolte. A proposito di giustizia:il capo del governo che mette in dubbio l'imparzialità della magistratura,interferendo quindi con un potere dello stato,è qualcosa di anomalo e arrogante.

Passiamo agli amici del premier:leghisti. Borghezio ne è il rappresentante definendo i neri gente di merda solo per il loro colore della pelle e dicendo pubblicamente che gli fanno schifo e devono essere buttati fuori dall'Italia. Certo che i neri pagati poco in fabbrica costretti a condizioni di vita inumane li servono.

Alleanza nazionale:camerati fascisti. Ricordo che il padre di Fini,il massimo leader innamorato di sua maestà Mussolini,faceva parte della decima massa,ovvero i soldati che fucilavano i partigiani(la resistenza italiana che dovrebbe essere lodata ed invece si butta merda)insieme ai tedeschi.

Non mi dilungo perchè sennò il post diventa illeggibile.
www.myplay.it
Un sito di appassionati, come voi, di viggì e giochi

Offline Duffman

  • TFP Service
  • Eroe
  • *****
  • Post: 13.251
    • E-mail
Politica
« Risposta #35 il: 16 Mag 2003, 20:21 »
Citazione da: "monsa"
Citazione da: "Duffman"
Citazione
Mha,
mi sembra un po' riduttivo e banalotto quello che dici.
inoltre, mai secondo me, come in questi ultimi anni, la Nostra Repubblica ha dato segni di maturità abbracciando un sistema (quello maggioritario) che sta offrendo la possibilità di una vera e propria alternanza di governo. nessuno, oggi, teme realmente che alle prossime elezioni chi verrà eletto sarà un pericolo per il sistema democratico, se lo crede, lo crede in malafede, perchè le elezioni le ha perse!


io invece credo abbia ragione: l'immaturità dell'Italia sta nel fatto (sotto gli occhi di tutti) che non abbiamo ancora messo un punto a capo, con un sereno dialogo, all'intero periodo del dopoguerra.
il problema principale della costituzione sta nel suo essere stata partorita in un periodo molto ravvicinato alla 2a guerra modiale, e quindi, come diceva giustamente il mio professore di dir. costituzionale, per nulla amente fredda.
ora ti chiedo:
OGGI, secondo te, c'è una sufficiente serenità nel dialogo da cominciare la gestazione senza che opposti interessi economico-politici, protagonismi e muro-contro-muro facciano partorire un aborto ben peggiore della attuale carta?


Non lo so, sinceramente, però, ti giro la domando:
Ieri, cioè alla fine della seconda guerra mondiale, c'era sufficiente serenità nel dialogo perchè si cominciasse la gestazione di una nuova Carta senza che opposti interessi economici, politici (culturali) protagonismi e muro contro muro (lo scudo crociato della DC  e, non lo insegno a nessuno, era lo scudo contro il fronte nazionale) facessero partorire un aborto ben peggiore dello Statuto Albertino?

Non credo, tutt'altro. dimmi te.
P.s. Chi avevi di costituzionale. io avevo un cane (femmina) di milano. ciao


questa è una ingenuità da sorriderci.
allora c'era un regime totalitario al quale contrappore per esigenza insopprimibile una costituzione democratica
allora c'era una terra da trasformare da regno in democrazia
(e non si poteva certo lasciare in vigore un codice monarchico come lo statuto)
allora c'erano rovine tra le quali c'era bisogno di mettere ordine
allora c'era la possibilità di "tentazioni" totalitarie e monarchiche che una nazione democratica giovane DOVEVA sventare quanto prima.
NONOSTANTE la situazione.
NONOSTANTE TUTTO.

oggi si può e si DEVE pretendere un clima di calma e di freddezza politica maggiore, ti pare?
Duffman ci dà di nuovo dentro FORTE E CHIARO,
in direzione del problema. Ma un po' meno. OOOHHH YEAH!!!  online: DuffmanTFP

Offline Gargoyle

  • Assiduo
  • ***
  • Post: 1.513
  • One man's villain is another man's hero, captain.
Politica
« Risposta #36 il: 16 Mag 2003, 21:19 »
Citazione da: "xmusu"
(e per piacere lasciamo stare Marx, che ormai e' piu' arretrato di Jurassic Park)


Karl Marx è stato un insigne filosofo, non un film di serie b. Che le sue previsioni non si siano avverate è sotto gli occhi di tutti, ma almeno lui nell'Ottocento si è spremuto le meningi per cercare di interpretare il progresso socio-economico delle nazioni (azzeccandoci fino al 1929). La sua teoria non è quindi valida, ma forse in essa c'è parecchio da salvare.
Scusa, ma secondo te il pensiero di un filosofo quando "passa di moda" diventa carta straccia?
"I've always known it. I should've killed every last one of them! I should've turned their planet into a graveyard the likes of which the galaxy had never seen!" Gul Dukat to Captain Sisko, Star Trek: Deep Space Nine.

Offline ZionSiva

  • Condottiero
  • ******
  • Post: 5.341
    • ZionSiva's Groove
Politica
« Risposta #37 il: 16 Mag 2003, 22:21 »
Citazione da: "monsa"


Mha, circa la alternanza, non so. Più che altro mi auguro un confronto elettorale con dei buoni candidati in entrambi gli schieramenti. e, questa, non è una banalità, tutt'altro.
Personalmente non sopravvaluterei il passato. io ho 28 anni e il mio passato politico inizia con la "fine" delle BR. non credo, ma parlo per me, di dovermi liberare da chissà quale trama o quale retaggio, nè credo debba farlo la maggioranza dei votanti. nè, oltretutto, vedo un grande iato fra la cultura italiana (piccina, invero) e la coscienza di Stato (che è un gran bel concetto, fa presa sicuramente sulle donne ma mi sembra un po' lontano, un po' ottocentesco - ma è una opinione personale e sono convinto anche largamente non condivisa)

vedo, invece, alcune cose buone.
Nel mio piccolo: Pesaro, per esempio, pur dolosamente mal gestita da 60 anni di giunte Rosse ha tuttavia un apparato burocratico e dirigenziale efficiente e un ospedale discreto dove, perlomeno, il lavoro di routine è ben svolto e organizzato. non sarà tanto ma è già qualcosa per il cittadino.
le Bassanini, per esempio, sono state delle buone leggi....dimmi te, ciao.


Figurati, che qualcosa di buono ci sia sono il primo a dirlo. Ma il senso di stato serve eccome, mi sembra una componente fondamentale di un paese sereno e solido. Ora come ora un pò di lentezza burocratica fa bene, quando non si ha ben presente la differenza tra politica e affari personali, in particolare, ma anche quando semplicemente non si sa gestire serenzamente un dialogo con l'opposizione.. Detto questo, le tue speranze sono le mie, spero in una buona rappresentanza da ambe le parti, è la discriminante ultima per un paese sano.
~~porcelina, she waits for me there
with seashell hissing lullabyes and whispers fathomed deep inside my own~~~~  What's So Funny 'Bout Peace, Love and Understanding?  Wag the dog.

Offline ZionSiva

  • Condottiero
  • ******
  • Post: 5.341
    • ZionSiva's Groove
Politica
« Risposta #38 il: 16 Mag 2003, 22:28 »
Citazione da: "xmusu"


Caro Duff, puoi chiedermi tutto, ci mancherebbe.

Mi chiedi se credo. Io credo a quel che vedo e inoltre ritengo che si debba valutare sempre nel medio-lungo termine. Per ora mi ritengo assai soddisfatto rispetto alla precedente legislatura.
Le critiche al Polo? E' troppo moderato. Fossi al loro posto reagirei in maniera piu' pesante a chi continua a offendere senza ragione. Il Polo e' l'emblema della democrazia, e gente che offende e sparla (questo thread ne e' un esempio) rappresenta il fatto che l'idea che voglia creare un regime sia una palla colossale inventato dai partiti inferiori (la sinistra, che *CUT*.



Io vorrei capire perchè il premier del nostro paese, imputato di un processo, non risponda alle accuse ma accusa altri. Di solito questo mi fa riflettere: sia mai che abbia qualcosa da nascondere?
E perchè fa inquisire lo studio del TG3, oltretutto commettendo una gaffe micidiale visto che lo stesso servizio è sato mandato in onda da canale 5?
Vabbè, forse è pure sbagliato di parlare dei casi, si dfinisce per far passare in secondo piano roba altrettanto grave, un delitto.
Piuttosto vorrei sapere che c'è di buono in questo governo.
~~porcelina, she waits for me there
with seashell hissing lullabyes and whispers fathomed deep inside my own~~~~  What's So Funny 'Bout Peace, Love and Understanding?  Wag the dog.

Offline xmusu

  • Assiduo
  • ***
  • Post: 1.134
    • E-mail
Politica
« Risposta #39 il: 16 Mag 2003, 22:29 »
Citazione da: "Gargoyle"
Citazione da: "xmusu"
(e per piacere lasciamo stare Marx, che ormai e' piu' arretrato di Jurassic Park)


Karl Marx è stato un insigne filosofo, non un film di serie b. Che le sue previsioni non si siano avverate è sotto gli occhi di tutti, ma almeno lui nell'Ottocento si è spremuto le meningi per cercare di interpretare il progresso socio-economico delle nazioni (azzeccandoci fino al 1929). La sua teoria non è quindi valida, ma forse in essa c'è parecchio da salvare.
Scusa, ma secondo te il pensiero di un filosofo quando "passa di moda" diventa carta straccia?


Marx e' semplicemente un utopista, e come tale va interpretato. Hai 80 anni di storia che ti spiegano come siano falliti i tentativi di trasformare in fatti le sue idee: dittature, morti, fame, miseria. Tentativi le cui conseguenze il mondo si sta portando appresso negativamente ancora oggi.
Nickname: MASTER (dal 1993 su Usenet), EcstaticaX (Warcraft III, Xbox Live)
*Playing: Warcraft IIIFT, Far Cry (PC), Ninja Gaiden, Rainbow Six 3 (Xbox)
 *Profondo appassionato di emulatori
 *Vuole parlare solo di VG

Offline ZionSiva

  • Condottiero
  • ******
  • Post: 5.341
    • ZionSiva's Groove
Politica
« Risposta #40 il: 16 Mag 2003, 22:35 »
Citazione da: "xmusu"

Marx e' semplicemente un utopista, e come tale va interpretato. Hai 80 anni di storia che ti spiegano come siano falliti i tentativi di trasformare in fatti le sue idee: dittature, morti, fame, miseria. Tentativi le cui conseguenze il mondo si sta portando appresso negativamente ancora oggi.


Quelli al massimo erano tentativi di interpretazione dell'idea di Marx. Un pò diversa la cosa.
~~porcelina, she waits for me there
with seashell hissing lullabyes and whispers fathomed deep inside my own~~~~  What's So Funny 'Bout Peace, Love and Understanding?  Wag the dog.

Offline Gargoyle

  • Assiduo
  • ***
  • Post: 1.513
  • One man's villain is another man's hero, captain.
Politica
« Risposta #41 il: 16 Mag 2003, 22:36 »
Citazione da: "xmusu"
Marx e' semplicemente un utopista, e come tale va interpretato.


Prova a dirlo ad un professore di filosofia e vedi come ti concia...
Se c'è una cosa che ho sempre apprezzato del suo pensiero è il tendere al pragmatismo, alla ricerca metodica e scientifica delle cause economiche.
"I've always known it. I should've killed every last one of them! I should've turned their planet into a graveyard the likes of which the galaxy had never seen!" Gul Dukat to Captain Sisko, Star Trek: Deep Space Nine.

Offline Jello Biafra

  • Eroe
  • *******
  • Post: 14.654
    • http://www.retrocritics.altervista.org
    • E-mail
Politica
« Risposta #42 il: 16 Mag 2003, 22:45 »
Citazione
non da persone che vent'anni fa andavano a fare i bombaroli in piazza.


Sulla strategia della tensione e i suoi strettissimi legami con terroristi neofascisti, servizi segreti, CIA, politica, mafia e logge massoniche potremo discutere per ore.

Su Marx: il fine del mio post era quello di evidenziare la differenza tra quanto accaduto in Russia e quello hce era il suo pensiero.
Non scordiamoci però la situazione prima della rivoluzione d'ottobre, quando c'era lo Zar. Non credo che al figlio di contadino che lavorava comeuna bestia nella tenuta del padrone per un copeco al mese andasse tanto bene...

Offline xmusu

  • Assiduo
  • ***
  • Post: 1.134
    • E-mail
Politica
« Risposta #43 il: 16 Mag 2003, 22:45 »
Citazione da: "Gargoyle"
Citazione da: "xmusu"
Marx e' semplicemente un utopista, e come tale va interpretato.


Prova a dirlo ad un professore di filosofia e vedi come ti concia...
Se c'è una cosa che ho sempre apprezzato del suo pensiero è il tendere al pragmatismo, alla ricerca metodica e scientifica delle cause economiche.


Sinceramente non saprei che risponderti. Se trovi un professore comunista chiaramente rispondera'  in maniera negativa, se ne trovi uno di sponda diversa, sicuramente mi dara' ragione.
Se pensi di riuscire a implementare al meglio le idee di Marx, buttati in politica e buona fortuna  :wink:
Io di certo non votero' per te!  :twisted:
Nickname: MASTER (dal 1993 su Usenet), EcstaticaX (Warcraft III, Xbox Live)
*Playing: Warcraft IIIFT, Far Cry (PC), Ninja Gaiden, Rainbow Six 3 (Xbox)
 *Profondo appassionato di emulatori
 *Vuole parlare solo di VG

Offline Gargoyle

  • Assiduo
  • ***
  • Post: 1.513
  • One man's villain is another man's hero, captain.
Politica
« Risposta #44 il: 16 Mag 2003, 23:09 »
Citazione da: "xmusu"
Sinceramente non saprei che risponderti. Se trovi un professore comunista chiaramente risponderà  in maniera negativa, se ne trovi uno di sponda diversa, sicuramente mi darà ragione.
Se pensi di riuscire a implementare al meglio le idee di Marx, buttati in politica e buona fortuna  :wink:
Io di certo non voterò per te!  :twisted:


Non penso che si debba essere comunisti per apprezzare il pensiero di Marx, così come non è necessario essere sull'orlo del suicidio per apprezzare Kierkegaard.
"I've always known it. I should've killed every last one of them! I should've turned their planet into a graveyard the likes of which the galaxy had never seen!" Gul Dukat to Captain Sisko, Star Trek: Deep Space Nine.