Autore Topic: Privacy online e cloud computing  (Letto 7644 volte)

0 Utenti e 1 visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline Daimon

  • Eroe
  • *******
  • Post: 17.751
  • In stoa I trust.
    • E-mail
Privacy online e cloud computing
« Risposta #30 il: 10 Apr 2011, 14:55 »
Interessante si.
Io uso solo adblock :) anzi usavo che ora ho rimesso ff ed e' liscio.

Comunque mi piace sta cosa di fooldns-.
<br /><br />Sanctus, sanctus, sanctus, Dominus Deus Sabaoth.<br />Hosanna in excelsis.<br />Benedictus qui veni

Offline Daimon

  • Eroe
  • *******
  • Post: 17.751
  • In stoa I trust.
    • E-mail
Privacy online e cloud computing
« Risposta #31 il: 10 Apr 2011, 15:17 »
ahah quando fa il triangolo di dio sopra a tutto e' fighissimo.
<br /><br />Sanctus, sanctus, sanctus, Dominus Deus Sabaoth.<br />Hosanna in excelsis.<br />Benedictus qui veni

Offline Konron

  • Eroe
  • *******
  • Post: 12.104
  • Mirkos
Privacy online e cloud computing
« Risposta #32 il: 10 Apr 2011, 18:31 »
In teoria col solo fooldns puoi evitarti tutte le varie estensioni per la privacy, il vantaggio è che puoi anche usarlo su console/cellulari/altro dove non gira firefox. O meglio, li metti nel router e ti copre tutta la rete :)

Offline Seppia

  • Reduce
  • ********
  • Post: 22.906
  • Trvezza (Moderatore topic politico)
    • E-mail
Privacy online e cloud computing
« Risposta #33 il: 10 Apr 2011, 18:39 »
Poi li provo e leggo bene, che ora son fuori. A livello di prestazioni come sono?
"Se vuoi lavorare con i piedi in mostra vai a vendere il cocco in spiaggia"
Cit. Vn Vomo Givsto

Offline Konron

  • Eroe
  • *******
  • Post: 12.104
  • Mirkos
Privacy online e cloud computing
« Risposta #34 il: 10 Apr 2011, 19:21 »
In italia vanno bene, dagli usa non so manco se funzionano. Ti consiglio di trovare alternative locali.

Offline bubbo

  • Assiduo
  • ***
  • Post: 1.838
Privacy online e cloud computing
« Risposta #35 il: 10 Apr 2011, 20:25 »
Ma non è quello che fa anche openDNS?
bubbo

Offline naked

  • Reduce
  • ********
  • Post: 38.975
  • Titanium
Privacy online e cloud computing
« Risposta #36 il: 10 Apr 2011, 20:36 »
Perdonatemi: ma non vi sembra di essere un pochino troppo paranoici?

Non capisco dove sta il problema.
Ho un feed rss per le vaccate del forum.

Offline Konron

  • Eroe
  • *******
  • Post: 12.104
  • Mirkos
Privacy online e cloud computing
« Risposta #37 il: 10 Apr 2011, 21:30 »
Cmq secondo me è il caso di aprire un thread apposta sulla privacy & sicurezza, qui stiamo sporcando

@naked: http://vimeo.com/17254605 e http://vimeo.com/17254583
Non è un "problema" in senso stretto, a qualcuno dà fastidio a molti altri frega nulla.

Per chi volesse approfondire consiglio di vedere la conferenza in 3 parti dello stesso tizio su vimeo
« Ultima modifica: 10 Apr 2011, 21:44 da Konron »

Offline bubbo

  • Assiduo
  • ***
  • Post: 1.838
Privacy online e cloud computing
« Risposta #38 il: 10 Apr 2011, 21:45 »
Non capisco dove sta il problema.

Nudo stavo per postare questa medesima frase ieri sera ma poi mi sono imbattuto in http://donttrack.us/ che spiega la cosa e ci metti 10 secondi a leggerlo perchè sono tutte figure e quindi è affrontabile anche da un super-pigro come me.
bubbo

Offline Daimon

  • Eroe
  • *******
  • Post: 17.751
  • In stoa I trust.
    • E-mail
Re: Privacy online e cloud computing
« Risposta #39 il: 11 Apr 2011, 00:50 »
Ottimo, cacchio fooldns mi ha tolto la pubblicita' di google.

Fighissimo.

<br /><br />Sanctus, sanctus, sanctus, Dominus Deus Sabaoth.<br />Hosanna in excelsis.<br />Benedictus qui veni

Offline Gatsu

  • Eroe
  • *******
  • Post: 14.457
    • The World Anvil
Re: Privacy online e cloud computing
« Risposta #40 il: 11 Apr 2011, 10:33 »
a parte che bin laden non esiste, ma Stallman fa quello che crede sia giusto, il cellulare non migliorerebbe evidentemente la sua soddisfazione personale


Ma la mia sì. Ecco che quindi Chrome OS ha senso.
A me che la polizia si vada a leggere i miei documenti frega veramente un cazzo. Per quale motivo poi?

E' chiaro che se vuoi fare un attentato non ti compri un computer con Chrome OS, ma non mi sembra nemmeno il caso di specificarlo. 

Offline MrSpritz

  • Eroe
  • *******
  • Post: 16.469
Re: Privacy online e cloud computing
« Risposta #41 il: 11 Apr 2011, 10:41 »
Secondo me è un falso problema, la mole di dati è enorme.
A che pro stare a classificare tutto? Avete idea del lavoro richiesto?
Attualmente credo venga filtrato e se cerchi spesso "bomba a mano per uccidere Obama" magari dopo un po'controllano.
Che poi potrei sempre dire che non mando le lettere perchè chi smista la posta me le apre con il vapore.

Offline Daimon

  • Eroe
  • *******
  • Post: 17.751
  • In stoa I trust.
    • E-mail
Re: Privacy online e cloud computing
« Risposta #42 il: 11 Apr 2011, 10:55 »
Si ma stallmaj non parla a voi che volete spalmare i dati personali sui muri.
O dalla frase "gnegne beh che la polizia veda tanto non faccio nulla"

Se siete contenti ok, saltate tutta la discussione.

Stallman parla a chi vuole la privacy perche' si! perche' e' un diritto da difendere a priori.

Come spiega bene quel tizio di fooldns che dice alla fin fine, non cose criptiche e segrete ma in realta'
conosciute, il problema non e' che ti schedino come nel kgb il problema e' la profilazione.

Secondariamente pure i dati stoccati, ovvio pure quello.

Privacy sempre, perche' si, e cloud a morte, assieme a google.

Fooldns e' una bellezza comunque, fantastico, pure in un app di android mi ha bloccato la pubblicita' di un giochino, peccato
che comunque ci sia un riquadro che dice che e' stato bloccato, ma preferisco quel riquadro grigio incliccabile che la solita pubblicita'
scassapalle.

Su ff invece e' impagabile, mai piu ads.

Muori google!
<br /><br />Sanctus, sanctus, sanctus, Dominus Deus Sabaoth.<br />Hosanna in excelsis.<br />Benedictus qui veni

Offline Daimon

  • Eroe
  • *******
  • Post: 17.751
  • In stoa I trust.
    • E-mail
Re: Privacy online e cloud computing
« Risposta #43 il: 11 Apr 2011, 10:55 »
Spritz comunque e' ovvio le lettere le cifravi, e pure ogig le cifri con pgp, le mail sono l'ultimo dei problemi.
Sono i dati collaterali.
<br /><br />Sanctus, sanctus, sanctus, Dominus Deus Sabaoth.<br />Hosanna in excelsis.<br />Benedictus qui veni

Offline Konron

  • Eroe
  • *******
  • Post: 12.104
  • Mirkos
Re: Privacy online e cloud computing
« Risposta #44 il: 11 Apr 2011, 11:33 »
Effettivamente la mole di dati è enorme, la comodità di gmail e google reader altrettanto enorme e non rimpiazzabile (si, c'è yahoo mail ma tutti i problemi rimangono, con un'azienda diversa) quindi personalmente mi limito ad usare fooldns (in primis perché mi blocca pubblicità e allegerisce le pagine, in secondo luogo per la privacy) e a non farmi troppe paranoie.
Quello che dice stallman concettualmente è giusto, però tornare ad esempio alla posta locale (che poi non sono mica sicuro che il provider non legga le mie email eh) invece che gmail...ugh. Mi limito a bloccare per quanto possibile la profilazione e pazienza.
La verità è che per avere davvero la privacy dovremmo avere tutti il nostro server in casa, mi sembra una follia (metti anche solo il consumo energetico mondiale)

Però vorrei farvi notare una cosa: quando si parla di OS telefono/tablet tutti a spalare merda su Apple iOS e viva android bello open free...io dopo aver visto il video in 3 parti della conferenza di Flora direi che fra Apple e Google non è certo Apple quella pericolosa...