Autore Topic: Digital Delivering, considerazioni  (Letto 47225 volte)

0 Utenti e 2 visitatori stanno visualizzando questo topic.

Offline Panda Vassili

  • Condottiero
  • ******
  • Post: 5.999
  • Nintendo Akbar!
Re: Digital Delivering, considerazioni
« Risposta #240 il: 30 Ago 2020, 12:49 »
E' un futuro che già c'è, ma secondo Moore soppianterà definitivamente le edizioni retail nel giro del prossimo decennio, quindi c'è tanto tempo per parlarne. Volevo sapere la vostra opinione sul DD, se fate già acquisti o volete solo ed esclusivamente la versione fisica di un gioco, insomma, fate vobis.


10 anni fa, e la previsione si sta avverando. In ambiente PC ci si è arrivati molto prima per via della più facile pirateria e della necessità di legare il prodotto all'account, ma ormai la linea è decisamente tracciata, con console home per la prima volta senza supporto fisico.

L'unico malus del digitale in ambiente videogiochi è il prezzo artificiosamente tenuto alto del day 1 per non fare concorrenza ai retailer che ti vendono anche le console, ma è solo questione di tempo.

E l'impossibilità di vendere, certamente, pratica che crea un sottosistema in cui produttori e sviluppatori vedono soldi solo di riflesso.

Però siamo arrivati al sorpasso, e tutto questo con i prezzi del digitale a 70 euro all'uscita, con utenti che ormai preferiscono spendere addirittura di più per tutti i vantaggi che ci sono.

Switch sarà la console casalinga mobile più potente in circolazione. Statece.

Offline Devil May Cry

  • Reduce
  • ********
  • Post: 40.878
    • http://devillo.blogspot.com/
Re: Digital Delivering, considerazioni
« Risposta #241 il: 30 Ago 2020, 16:38 »
*condivisione*
Ascoltate Falli da Dietro!!

Offline babaz

  • Reduce
  • ********
  • Post: 24.589
Re: Digital Delivering, considerazioni
« Risposta #242 il: 30 Ago 2020, 19:04 »
L'unico malus del digitale in ambiente videogiochi è il prezzo artificiosamente tenuto alto del day 1 per non fare concorrenza ai retailer.

Maledetto retail che impedisce a Sony di vendere a 39.99 TLOU2 in digitale al day 1.
Ah se solo non ci fosse il fisico, sisì CREDICI.

Citazione
E l'impossibilità di vendere

Una robetta da niente, in effetti...

D'altronde c'è da aspettarsi che quando si potranno acquistare solo in digitale, e a prezzo unico/imposto, allora si che ci sarà un incremento delle copie vendute. Yeah!

La verità é che acquistare in DD costa di più, é un dato di fatto: é comodo, é veloce, é quello che volete ma non fate finta che sia anche più economico.

Non é così, e probabilmente non lo sarà mai.

Il che non vuol dire che non diventerà la forma di distribuzione principale: é già così (purtroppo).

Offline DRZ

  • Condottiero
  • ******
  • Post: 7.460
Re: Digital Delivering, considerazioni
« Risposta #243 il: 30 Ago 2020, 21:16 »
D'altronde c'è da aspettarsi che quando si potranno acquistare solo in digitale, e a prezzo unico/imposto,

Come su pc, insomma.

Offline babaz

  • Reduce
  • ********
  • Post: 24.589
Re: Digital Delivering, considerazioni
« Risposta #244 il: 30 Ago 2020, 21:21 »
D'altronde c'è da aspettarsi che quando si potranno acquistare solo in digitale, e a prezzo unico/imposto,

Come su pc, insomma.

In realtà su PC era così, ma da anni ci sono moltissime alternative a Steam.

Su console compri solo dallo Store del padrone (o chiavi dello Store del padrone).

É un'attimo diverso.

Offline slataper

  • Eroe
  • *******
  • Post: 11.373
Re: Digital Delivering, considerazioni
« Risposta #245 il: 30 Ago 2020, 22:20 »
Quest'ultimo punto, lo store unico per ciascuna piattaforma, è l'unico sicuramente svantaggioso per il consumatore in un mercato tutto digitale, poiché in assenza di concorrenza tra rivenditori mancherebbe la spinta ad abbassare i prezzi.
Switch SW-7241-0739-0708 / Xbox Live slataper
My Yearbook 2019 | My Yearbook 2020 | My Yearbook 2021

Offline DRZ

  • Condottiero
  • ******
  • Post: 7.460
Re: Digital Delivering, considerazioni
« Risposta #246 il: 31 Ago 2020, 01:06 »
Resterebbe comunque la concorrenza tra diversi produttori di hardware (oltre a pc e mobile come sistemi alternativi per giocare).
« Ultima modifica: 31 Ago 2020, 01:10 da DRZ »

Offline BarboPanda

  • New Entry
  • Post: 18
  • Fight Like a Girl
Re: Digital Delivering, considerazioni
« Risposta #247 il: 12 Dic 2020, 06:07 »
Provo a dire la mia esperienza: ho iniziato ad acquistare digital ai bei tempi dei primi xbox live arcade già sulla prima Xbox, pratica continuata successivamente con tantissimi indie su Xbox 360. Per quanto mi riguarda è stato principalmente il caro buon vecchio programma Xbox Live Arcade ad avvicinarmi al DD, ricordo ancora il limite dei titoli a 50mb poi successivamente passato a 150mb. Che tempi!
Poi pian piano quando ho avuto un pc decente ho comprato altri indie via Steam.
Diciamo che metà della gen 360/Ps3 l'ho fatta fisica con AA e AAA; a un certo punto oltre metà gen PlayStation Store e Xbox hanno iniziato a "copiare" i famosi sconti di Steam e diventava per me più conveniente acquistare only DD; ho sempre odiato lo sbatti di dover andare in negozio o ordinare online il retail.
A un certo punto, credo intorno al 2014 ho preso la decisione di vendere tutta la mia collezione retail, a esclusione di software e hardware Nintendo.
Ad oggi con Switch tutta la selezione first party Nintendo e le esclusive terze parti più qualche altro titolo a caso li prendo retail solo per Nintendo, in quanto per me Nintendo è LA storia dei videogiochi. Tra l'altro con Nintendo (indie a parte) conviene comunque andare di fisico, anche solo perché anche in DD il loro software si sconta a non più del 25/30% anche dopo 4-5 anni dall'uscita e magari per risparmiare si può andare sull'usato.
Comunque se tra qualche tempo mi metto in testa di recuperare un catodico non nego di avere la tentazione di recuperare software fisico per PS1 e Xbox1 giusto per una questione di nostalgia canaglia.

Quindi: per me i videogiochi sono only DD a eccezione di Nintendo che a mio parere è l'artigiana dei videogiochi e non possono non avere roba loro da vedere in casa tutti i giorni. Considerate che negli ultimi 13 anni ho acquistato al day one 5 titoli: Bioshock, Gears of War, GTA IV, Metroid Samus Returns, Animal Crossing New Horizons (quindi solo 2 day one post 2008 per me  :D )
« Ultima modifica: 12 Dic 2020, 06:16 da BarboPanda »

Offline Laxus91

  • Eroe
  • *******
  • Post: 14.531
    • E-mail
Re: Digital Delivering, considerazioni
« Risposta #248 il: 12 Dic 2020, 22:20 »
Tutto DD per tutte le piattaforme, preferisco di gran lunga per mille motivi (su tutti comodità e spazio occupato dai dischi per casa).
Tutto va' in sconto su store se si sà aspettare quindi per i prezzi non é affatto un problema, gioco coi miei ritmi senza problemi, il retail ormai non mi interessa sia perché non rivendo, sia perché ormai i dischi non hanno praticamente alcun senso visto che ormai vanno comunque integrati con download di patch enormi, dlc e quant'altro

Offline Mr.Idol

  • Matricola
  • Post: 39
    • E-mail
Re: Digital Delivering, considerazioni
« Risposta #249 il: Ieri alle 05:59 »
Io ormai prendo 90% digitale e 10% fisico, anche perchè gioco principalmente su pc.
Però 80 euro al d1 per il gioco sul psn non credo li spenderò mai, il fisico per console dopo uno due mesi lo trovi stracciato in digital ci vogliono 6 mesi.
Senza contare il fatto che gli store console non hanno i resi, e questa è una cosa criminale che mi limita fortemente l'acquisto sui loro store, voglio le 2 ore di tempo e rimborso in automatico come steam se il gioco mi fa cagare (o non gira bene come spesso succede su console) sennò col cazzo che ti mollo 80/70/60 euro.
Quindi alla fine per console ancora oggi l'unica scelta saggia è il fisico dopo uno/due mesi su amazon grazie alla loro politica resi.
"Loro hanno detto salviamo i coloni lei ha capito vi diamo i coglioni e si è arruolata subito!"

Offline Ivan F.

  • Amministratore
  • Reduce
  • *********
  • Post: 28.301
    • The First Place
    • E-mail
Re: Digital Delivering, considerazioni
« Risposta #250 il: Ieri alle 10:20 »
Io ormai compro in versione fisica solo i first party Nintendo, per una questione di nostalgico feticismo che ancora non sono riuscito a scrollarmi. Ma per il resto, digitale tutta la vita.

A questo ha contribuito Xbox Series S, immagino.
Quando ho inserito il mio vecchio account e ho visto che potevo riscaricare e giocare titoli che avevo comprato su Xbox 360 anche più di dieci anni fa, è stata una piccola epifania. Da questo punto di vista, Microsoft ha fatto un piccolo capolavoro.

Offline Turrican3

  • Condottiero
  • ******
  • Post: 9.510
    • Gamers4um - il mio piccolo, veeecchio forum di videoGIOCHI
    • E-mail
Re: Digital Delivering, considerazioni
« Risposta #251 il: Ieri alle 11:58 »
L'unico malus del digitale in ambiente videogiochi è il prezzo artificiosamente tenuto alto del day 1 per non fare concorrenza ai retailer che ti vendono anche le console, ma è solo questione di tempo.

Io credo sia più che altro dovuto al fatto che si è visto abbastanza chiaramente che una quota per nulla banale del mercato ha dimostrato ampiamente di volere tutto e subito. E di non badare più di tanto ai quattrini scuciti a tal fine. Chiaro che stiamo parlando di una fetta di utenza estremamente differente da quella che aspetta le offerte cestone, ma dal punto di vista degli editori questo è irrilevante, conta solo che questa gente esista e che sia in quantitativo considerevole.

Vedi anche un trend che forse in futuro diverrà più diffuso, quello del pagare qualcosina in più per avere il gioco un pelo prima degli altri (tipo 1 o 2 settimane), che nei titoli multi potrebbe avere un certo seguito per i giocatori iper-competitivi.

La verità é che acquistare in DD costa di più, é un dato di fatto: é comodo, é veloce, é quello che volete ma non fate finta che sia anche più economico.

Hmm su PC penso si possa dire tranquillamente che non è così (a patto di sapere/volere aspettare)

Ma direi che anche su console potrebbero esserci belle (?) sorprese in tal senso, grazie alle varie offerte tipo Gamepass e similari. Tuttavia qua i conti della effettiva convenienza temo si faranno davvero sul lungo periodo, perchè a me pare evidente che il modello cui si punta è quello Amazon: annientare la concorrenza per poi fare come si vuole una volta assunta una posizione di monopolio de facto o comunque estremamente rilevante (vedi alla voce prezzo crescente dell'abbonamento Prime, sebbene arricchito da servizi che un tempo non c'erano)
videoGIOCATORE

Offline stepkanevra

  • Stratega
  • *****
  • Post: 4.249
Re: Digital Delivering, considerazioni
« Risposta #252 il: Ieri alle 13:02 »
Ormai acquisto praticamente solo in digitale. Mai avuto il feticcio delle confezioncine da quando le confezioncine sono diventate insulse. Credo anche di aver superato la sindrome da possesso dell'oggetto fisico. Tutto questo senza saperlo, ovviamente: più o meno inconsapevolmente ho iniziato a comprare solo versioni digitali in sconto, pochi acquisti al day one, questo fino ad arrivare ad acquistare PS5 senza lettore (salvo poi trovare solo la versione con disco).

Offline babaz

  • Reduce
  • ********
  • Post: 24.589
Re: Digital Delivering, considerazioni
« Risposta #253 il: Ieri alle 16:52 »
Citazione da: Turrican3
La verità é che acquistare in DD costa di più, é un dato di fatto: é comodo, é veloce, é quello che volete ma non fate finta che sia anche più economico.

Hmm su PC penso si possa dire tranquillamente che non è così (a patto di sapere/volere aspettare)


Certo che se mi quoti messaggi di 5 mesi prima 😝😝 il messaggio di agosto è particolarmente tranciante, anche più del mio solito. Però ribadisco che è di fatto così. Probabilmente dovevo specificare che il mio approccio prevede la rivendita di ciò che è fisico, con recupero monetario importante.

Poi su PC siamo d'accordo che il fisico non esiste più da tempo (e non è un modo di dire), ma la diversificazione stessa del mercato (vedi l'analogia con Amazon che facevi tu stesso) consente una dinamica dei prezzi accettabile, più "sana".

Ma se ci fosse solo Steam? Non lo so.

Poi l'evoluzione è talmente veloce che nell'arco di qualche mese stiamo passati da "gamepass chi?" a "gamepass oro"...

Infine dici giusto: noi abbiamo una visione distorta del mercato. Il mercato è fatto da gente che compra (o di fa comprare) il gioco atteso appena esce a prezzi pieno. E il mercato capitalizza su questo. Tocca a noi, ahimè, adattarci a questo trend.

Offline Devil May Cry

  • Reduce
  • ********
  • Post: 40.878
    • http://devillo.blogspot.com/
Re: Digital Delivering, considerazioni
« Risposta #254 il: Oggi alle 09:08 »
Sìsì, una figata il DD.
Ieri volevo riprendere un po' in mano Isaac su psvita e scaricare l'espansione ma mi dà un errore e non mi fa connettere al psn (solo da psvita, app-ps4-ps5-web vanno, la console naviga pure). Leggendo in rete è un errore irrisolvibile che capita random e sparisce da solo dopo qualche giorno, a volte settimane e si ripresenta sempre random.
Non ho potuto riprendere il gioco (era col plus) nè scaricare i giochi che ho comprato nè anche solo sincronizzare i trofei. Solo giocare Danganronpa 2 che ho la cartuccia. E se anche volessi resettare tutto o formattare/fare una pulizia generale (non solo hanno detto che non funziona per risolvere il problema) ma poi perderei anche quei giochi in DD che ho sulla memoria perchè non potrei riscaricarli.
Anche si risolvesse tra 4 giorni, allo stato attuale non posso giocare le decine di giochi che ho comprato dallo store.
Che bello il DD.  :yes:
Ascoltate Falli da Dietro!!