Autore Topic: TFPer e alimentazione  (Letto 21499 volte)

0 Utenti e 1 visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline atchoo

  • Reduce
  • ********
  • Post: 43.336
  • Pupo
    • E-mail
Re: TFPer e alimentazione
« Risposta #15 il: 27 Lug 2009, 13:03 »
Concordo con Al Galoppo su Albanesi.
Il blind test è necessario se si vuole dare validità scientifica a un metodo, certo. Però penso anche a chi, rispettandolo, ottiene i risultati che cercava e riesce a mantenerli nel tempo (questo è quello che contesta Albanesi a tutti i metodi eccetto il suo). A questi quanto può importare della validità scientifica del metodo che seguono? Vedono i risultati e sono soddisfatti.

Alla frutta e alla verdura sono allergico. :no:
Questo è un vero dramma: a parte la bontà generica della prima, senza le seconde, in effetti, uno che si mangia?
E' un'allergia strana, la mia. La frutta mi piace, ma sono allergico al doverla sbucciare. La verdura proprio non mi piace. Dunque mangio quel che rimane e integro (cosa che possibilmente sarebbe da evitare, ma pazienza).

Offline Al Galoppo

  • Condottiero
  • ******
  • Post: 6.652
Re: TFPer e alimentazione
« Risposta #16 il: 27 Lug 2009, 13:10 »
cito l'articolo originale:
Citazione
Thus, a low-glycaemic index-low-fat-high-protein content diet may have unique beneficial effects compared with the conventional AHA diet for the treatment of the atherogenic metabolic risk profile of abdominally obese patients. However, the present study was a short-term intervention and additional trials are clearly needed to document the long-term efficacy of this dietary approach with regard to compliance and effects on the metabolic risk profile.
il test è stato effettuato usando una dieta non solo a basso indice glicemico, ma anche a basso tenore di grassi (e già qui siamo in piena dieta ipocalorica e iperproteica) e il risultato non è una perdia di peso, bensì la diminuzione dell"atherogenic metabolic risk profile" (brancolo nel buio), ma soprattutto per "abdominally obese patients", non esattamente il profilo di chi vuol perdere un paio di chili (ma anche una decina) e tornare in forma.
la breve durata del test, inoltre, non consente di affermare che i benefici siano sostenibili nel medio periodo.
insomma, lieto che funzioni, ma io fino a studi più approfonditi continuo a credere che la via verso il dimagrimento sia bruciare più di quanto ingerisci
Al_Galoppo su psn
- recensivo solo merde - vacche! vacche! vacche!

Offline FreeDom

  • Reduce
  • ********
  • Post: 21.068
Re: TFPer e alimentazione
« Risposta #17 il: 27 Lug 2009, 13:21 »
Il dubbio è più che legittimo. Da parte mia non posso che osservare i risultati e relazionarli allo sforzo necessario per raggiungerli. Sicuramente, ora che da obeso son tornato 'solo' in sovrappeso, sarà interessante vedere come la faccenda procederà.
Ho imparato tanto tempo fa a non fare lotta con i maiali. Ti sporchi tutto e, soprattutto, ai maiali piace. G.B. Shaw

Offline Classic Amiga Man

  • Reduce
  • ********
  • Post: 22.180
    • Enter The Classic
    • E-mail
Re: TFPer e alimentazione
« Risposta #18 il: 27 Lug 2009, 13:31 »
A proposito di bigoli: CAM, hai avuto le prime indicazioni che ti servivano?
Sto leggendo con interesse e la cosa mi piace :).

Offline atchoo

  • Reduce
  • ********
  • Post: 43.336
  • Pupo
    • E-mail
Re: TFPer e alimentazione
« Risposta #19 il: 27 Lug 2009, 13:31 »
insomma, lieto che funzioni, ma io fino a studi più approfonditi continuo a credere che la via verso il dimagrimento sia bruciare più di quanto ingerisci
E' quello che credo anche io e che credo stiano facendo, indirettamente, anche FreeDom e Wis: per verificarlo basterebbe fare un conteggio delle calorie settimanali (in maniera da minimizzare la singola strafogata, che non incide sul dimagrimento/ingrassamento) che ingeriscono.

Offline Shape

  • Reduce
  • ********
  • Post: 28.854
    • IstantiSenzaTempo
    • E-mail
Re: TFPer e alimentazione
« Risposta #20 il: 27 Lug 2009, 13:42 »
Ma Alga, se non ho capito male, sostiene che non serve un "genio" come Montignac o altri per capirlo.

Offline FreeDom

  • Reduce
  • ********
  • Post: 21.068
Re: TFPer e alimentazione
« Risposta #21 il: 27 Lug 2009, 13:52 »
E' quello che credo anche io e che credo stiano facendo, indirettamente, anche FreeDom e Wis: per verificarlo basterebbe fare un conteggio delle calorie settimanali (in maniera da minimizzare la singola strafogata, che non incide sul dimagrimento/ingrassamento) che ingeriscono.

Manco morto, lo faccio. Io ricordo che quando feci una dieta ipocalorica (dissociata) molto rigida, anni fa, ebbi buoni risultati* ma a fronte dell'assunzione di 1000-1200 calorie al giorno. Mangiavo, e lo ricordo bene, quantità ridicole di tutto, con eccezione della verdura. Condivo, e lo ricordo anche meglio, usando cucchiaini da caffè per l'olio.

Non c'è proprio match con la quantità e qualità di cibo che sto assumendo ora.


*coadiuvati anche da un'intensissima attività sportiva, tipo 5 giorni su 7, cosa che avrà dell'incredibile per i più...
Ho imparato tanto tempo fa a non fare lotta con i maiali. Ti sporchi tutto e, soprattutto, ai maiali piace. G.B. Shaw

Offline Al Galoppo

  • Condottiero
  • ******
  • Post: 6.652
Re: TFPer e alimentazione
« Risposta #22 il: 27 Lug 2009, 13:58 »
io ho perso quasi 2.5 kg in 10gg (82.5 - 80.02) con un BF del 14%-16% (dipende da che ora lo calcolo, al mattino è più alto) semplicemente smettendo di bere quasi 1lt di coca cola al giorno e aggiungendo 3 sedute di aerobica da 15-35 min (dipende da quanta voglia ho/quanto sono stanco) rispetto al mio regime precedente.
la cosa divertente è che secondo il calcolo del BMI io sono alle soglie del sovrappeso (BMI=25)
Al_Galoppo su psn
- recensivo solo merde - vacche! vacche! vacche!

Offline atchoo

  • Reduce
  • ********
  • Post: 43.336
  • Pupo
    • E-mail
Re: TFPer e alimentazione
« Risposta #23 il: 27 Lug 2009, 14:24 »
Beh, perché divertente? Secondo Albanesi "Un uomo con oltre il 15% di massa grassa e una donna con oltre il 22% non sono esempi di fisici atletici".
In dieci giorni hai ingerito 3700 calorie in meno (di Coca Cola) bruciandone X in più (un'ora di aerobica va dalle 400 alle 800 calorie, a seconda di quel che fai). Mi sembra normale perdere quei chili.

Ma Alga, se non ho capito male, sostiene che non serve un "genio" come Montignac o altri per capirlo.
Se non ho capito male io, per Montignac l'importanza dell'apporto calorico dei cibi è un aspetto secondario nel suo metodo.

Offline Al Galoppo

  • Condottiero
  • ******
  • Post: 6.652
Re: TFPer e alimentazione
« Risposta #24 il: 27 Lug 2009, 14:37 »
divertente perchè secondo albanesi il 99% della popolazione sta per morire per infarto alle coronarie o altre patologie dovute all'eccesso di grasso corporeo.
in pratica per lui o hai un fisico da fondista o sei grasso.
io oscillo appunto tra 14 e 16 ma l'ultima cosa che diresti vedendomi è che sono sovrappeso.
Al_Galoppo su psn
- recensivo solo merde - vacche! vacche! vacche!

Offline atchoo

  • Reduce
  • ********
  • Post: 43.336
  • Pupo
    • E-mail
Re: TFPer e alimentazione
« Risposta #25 il: 27 Lug 2009, 14:55 »
Ah, sì. Nello stesso filone, gustoso anche il "test del moribondo"! :D
Eh, ma pure lui, in passato, era come te e non si considerava/veniva considerato sovrappeso. Ma poi ha visto la luce! :D

Offline Giuseppedr

  • Veterano
  • ****
  • Post: 2.923
Re: TFPer e alimentazione
« Risposta #26 il: 27 Lug 2009, 15:45 »
Il mio menu tipico:

Colazione: da 2 a 4 vasetti di yogurt magro alla frutta
Spuntino: frutta
Pranzo: 1 piatto di pasta qualsiasi, frutta
Merenda: frutta
Cena: un piatto di carne qualsiasi/pesce con contorno, frutta
Post-cena: frutta, se ne ho voglia

Offline Xibal

  • Eroe
  • *******
  • Post: 10.836
  • Don't be sorry, be better
    • E-mail
Re: TFPer e alimentazione
« Risposta #27 il: 27 Lug 2009, 15:59 »
che l'albanesi sia in malafede lo sospetto da tempo, è un po' il grillo del fitness: tutto merda tranne quello che suggerisce lui, che è tra l'altro estremamente mainstream.
L'analisi dei possibili problemi legati al seguire la dieta di Montignac alla lettera è corretta, le conclusioni di Albanesi sono totalmente errate, perchè appunto si riferiscono ad un soggetto che invece di comprendere il meccanismo e su quello costruire una dieta equilibrata(Montignac propone diete equilibrate a partire dal suo metodo, non diete basate unicamente sul meccanismo su cui si basa), dovrebbe fare del metodo stesso la dieta, cosa ovviamente sbagliatissima.
Personalmente le informazioni di Montignac sono corrette nella ossatura di base, ma vanno integrate ad altri dati che assieme possano condurre ad una dieta equilibrata e soprattutto sostenibile.
Cosa che oggi purtroppo molti nutrizionisti tendono a non perseguire proponendo, soprattutto in televisione, consigli ed ammonimenti pericolosamente generici e non circostanziati, per cui lo stesso soggetto oggi dice niente pane a cena(addirittura si arriva a suggerire di togliere la mollica, tranne poi celebrare la cucina povera e il riutilizzo degli scarti), e domani "ma chi l'ha detto che la pasta si debba mangiare solo a pranzo?!", puntando sempre il dito sul numero di calorie senza quasi mai definire la qualità dell'alimento ingerito, per cui nonostante le conoscenze, ancora oggi è difficile convincere diverse persone che un cibo ricco di grassi poliinsaturi sia un cibo che, consumato in maniera equilibrata ovviamente, svolga un ruolo fondamentale per l'organismo.
Tra i vari Carruba, Migliaccio e derrate a seguire, ad oggi il mio preferito per competenza, cultura e visione generale della questione, è Eugenio del Toma.

Per quel che mi riguarda, approfitto del post, a colazione tazza di latte con cereali, pranzo un primo, insalata, frutta e caffè di rito, cena un secondo, verdura se c'è e ancora frutta.
A metà pomeriggio mi bevo un actimel o mangio uno yogurt e se è prevista attività fisica, 10 minuti prima un bel cucchiaino di miele.
Per il resto non avendo problemi di linea(tendo ad ingrassare ma mai oltre un tot, circa 3-4 kg) ne' di golosità o fame nervosa, non mi privo in genere di niente e cerco di mangiare un po' di tutto
« Ultima modifica: 27 Lug 2009, 16:33 da Xibal »
"...e poteva finalmente dormire, e tornare all'infanzia da cui non era mai guarito, a quella luce segreta e alla povertà calorosa che sempre lo avevano aiutato a vivere e a vincere ogni cosa." (Il Primo Uomo)

Offline Wis

  • Highlander
  • *********
  • Post: 56.447
  • Mellifuosly Cool
Re: TFPer e alimentazione
« Risposta #28 il: 27 Lug 2009, 16:31 »
Ho tra l'altro scoperto che consumare una o due tavolette di cioccolata (sopra al 70%) alla settimana non influisce negativamente sulla dieta (ma positivamente sul morale).
Montignac in effetti non demonizza il cioccolato, e anzi dice che è uno dei pochi alimenti che, se consumati con moderazione, annulla l'effetto negativo degli zuccheri in esso contenuti.
Di solito mangio il Nerissimo Novi o Ritter oltre il 70%.
Ho anche provato il 99% ed è immangiabile. Ha il sapore che attribuirei al fiele, anche se non l'ho mai assaggiato.
« Ultima modifica: 27 Lug 2009, 16:34 da Wis »

Offline Cryu

  • Eroe
  • *******
  • Post: 15.354
  • Ninjerelli si nasce
Re: TFPer e alimentazione
« Risposta #29 il: 27 Lug 2009, 16:39 »
Ho anche provato il 99% ed è immangiabile. Ha il sapore che attribuirei al fiele, anche se non l'ho mai assaggiato.
Io ho provato anche il 100%, non ho capito che cosa ne tenesse insieme gli atomi.
Comunque fa schifo, è una di quelle cose tipo il rafano, che esiste solo affinché qualche lamer alimentare possa ingurgitarlo candidamente dandoti a bere che per lui sia acqua fresca.