Autore Topic: TFPer e alimentazione  (Letto 21495 volte)

0 Utenti e 1 visitatore stanno visualizzando questo topic.

Online FreeDom

  • Reduce
  • ********
  • Post: 21.068
TFPer e alimentazione
« il: 27 Lug 2009, 10:03 »
Ecco a voi il topic sull'alimentazione, per chi vuole dimagrire (alcuni) e chi ingrassare (uno, il Pupo). Non ci occuperemo di haute cuisine, ma di cosa sia meglio per il nostro fisico.

Tutto nasce dalla (ma non si limita alla) discussione intorno al Metodo Montignac. Questo signore ha proposto con successo (ormai da oltre 20 anni) un metodo totalmente diverso da quelli dei nutrizionisti accreditati. Il suo obiettivo non è abbassare l'apporto calorico ma evitare, in quei soggetti che ne sono affetti per ragioni genetiche e/o di età, lo scatenarsi dell'iperinsulinismo.

Non mi soffermo a spiegare il metodo: basta leggere gli approfondimenti nella pagina che ho linkato, e tutto sarà più chiaro. Qui possiamo discutere e commentare il metodo oppure fare esempi della sua applicazione. E chi vuole chiarimenti e dritte, può chiedere direttamente.

Ho imparato tanto tempo fa a non fare lotta con i maiali. Ti sporchi tutto e, soprattutto, ai maiali piace. G.B. Shaw

Offline Alle

  • Condottiero
  • ******
  • Post: 8.843
  • Tigella man
Re: TFPer e alimentazione
« Risposta #1 il: 27 Lug 2009, 10:13 »
Puoi fare un esempio di un menù "tipico" per una giornata?
In tigella veritas

Online FreeDom

  • Reduce
  • ********
  • Post: 21.068
Re: TFPer e alimentazione
« Risposta #2 il: 27 Lug 2009, 10:21 »
Per dare un tocco di pragmatismo all'argomento, vi descrivo cosa e come mangio tipicamente in un giorno:

Colazione: tazza di orzo e latte, con un cucchiaino scarso di fruttosio. Nei giorni feriali (quando mi alzo molto presto), mi porto qualche frutto in ufficio per una seconda colazione. Il sabato e la domenica, mi faccio una fetta di pane integrale con sopra marmellata senza zucchero (in realtà uso marmellata con soli zuccheri della frutta).

Pranzo e cena: sono intercambiabili, anche se buon senso vuole che il primo sia un po' più ricco del secondo. La regola base è semplicissima: finchè mangio cibi con IG inferiore a 35, posso fare tutte le combinazioni che voglio nella quantità che preferisco. Ed ecco che carne, pesce, uova e formaggio sono accompagnati da verdure e/o legumi, senza patemi sui condimenti (l'olio di oliva contiene un grasso monoinsaturo che difficilmente arriva alla lipogenesi e, al contrario, combatte il colesterolo cattivo). Se voglio mangiare cibi con IG più alto, ma comunque sotto i 50 (pasta*, pasta integrale, riso basmati), non ci metto accanto cibi grassi, ma tutto il resto sì, liberamente.

Per la cronaca sto dimagrendo anche se spesso applico regole della 'fase due': ad esempio mi mangio una pizza ogni tanto, oppure faccio una amatriciana (il guanciale non dovrei usarlo e neppure il pecorino sopra).


*NON fresca: niente bigoli, ad esempio.
Ho imparato tanto tempo fa a non fare lotta con i maiali. Ti sporchi tutto e, soprattutto, ai maiali piace. G.B. Shaw

Online FreeDom

  • Reduce
  • ********
  • Post: 21.068
Re: TFPer e alimentazione
« Risposta #3 il: 27 Lug 2009, 10:32 »
Puoi fare un esempio di un menù "tipico" per una giornata?

Colazione vedi sopra (è sempre la stessa).

Pranzo (preparato a casa, consumato in ufficio):
- insalata mista con pezzetti di formaggio, oppure
- insalata di grano con verdure (peperoni, zucchine, melanzane, pomodorini secchi, carciofini, olive), oppure
- insalata greca (cetrioli, olive, pomodori, feta), oppure
- insalata tonno, fagioli spagna, pomodori.

Cena
- (qualunque) carne alla piastra/forno con (qualunque) verdura cotta e/o cruda, oppure
- come sopra, ma con legumi vari (dalle lenticchie lessate ai fagioli all'uccelletto), oppure
- spaghetti con pomodorini saltati in padella, oppure
- linguine al pesto con fagiolini, oppure
- penne integrali con peperoni, oppure
- riso basmati con verdure (ad esempio mi piace molto una spadellata di cipolle, zucchine e piselli, condita al curry e salsa di soia), oppure
- formaggi e uova con contorni simili.

La frutta cerco di mangiarla fuori pasto, magari una mezz'ora prima, ma se non ci riesco nessun dramma, la consumo alla fine come al solito. Non applico NESSUN controllo sui condimenti (uso praticamente solo olio di oliva). Le quantità le faccio a occhio. Di pasta ne mangio anche due etti. Di legumi e verdure non ne parliamo.

Le permutazioni possibili sono tantissime: le mie sono piuttosto ripetitive, perchè di solito faccio una spesa 'a largo spettro' e poi cucino quello che mi capita sotto mano nel frigo. Scommetto che Wis se la passi molto meglio, con la moglie che si sbizzarrisce in cucina.
Ho imparato tanto tempo fa a non fare lotta con i maiali. Ti sporchi tutto e, soprattutto, ai maiali piace. G.B. Shaw

Offline Wis

  • Highlander
  • *********
  • Post: 56.445
  • Mellifuosly Cool
Re: TFPer e alimentazione
« Risposta #4 il: 27 Lug 2009, 11:18 »
Il mio menu di ieri:

Colazione (che è anche quella tipica):
- 5/6 schiacciatine integrali cosparse di marmellata di prugne al fruttosio (senza altri zuccheri) immerse in latte scremato. In alternativa talvolta mangio pane integrale immerso in latte dolcificato con fruttosio e cacao.

Pranzo:
Ho dovuto tenermi leggero per motivi esterni alla dieta. Pomodori con mozzarella, mezzo panino integrale, uno yogurt naturale dolcificato con un cucchiaino e mezzo di fruttosio. Due quadretti di cioccolato Ritter 71%.

Cena:
Quantità industriale di zucchini ripieni con mix di mortadella e ricotta, due prugne, ciotolina di ricotta+cacao+fruttosio, un dolce delizioso che consiglio essendo pure magro.

Solitamente mangio almeno 2/3 volte a settimana carne o pasta (vanno per la maggiore gli spaghetti conditi con tonno Rio Mare piccante), con porzioni generalmente abbondanti.

Offline Seppia

  • Reduce
  • ********
  • Post: 22.912
  • Trvezza (Moderatore topic politico)
    • E-mail
Re: TFPer e alimentazione
« Risposta #5 il: 27 Lug 2009, 12:00 »
io personalmente ho trovato la mia stabilità alimentare da circa un annetto.
mi spiego
dai miei 10 ai 19 anni ho sempre giocato a pallanuoto, e dai 15 ai 19 la cosa si fece molto seria: allenamento 3 ore tutti i giorni, massacrante (tipo con 6.5km di nuoto al giorno)
come potrete facilmente immaginare, l'adipe non era certo un problema all'epoca e potevo mangiare e bere qualunque quantità di cibo senza ingrassare un etto.
poi mi son fermato ma ho continuato a fare sport abbastanza intensamente (basket 4 volte a settimana) finché non ho iniziato a lavorare.
essendo io venditore, c'è la tipica killer combo:
macchina+sempre in giro+pranzi con clienti
dramma
passai dagli 83kg di peso ai 98 (!) in un anno e mezzo.
due anni fa capii che dovevo fare qualcosa.
a quel punto feci 4 mesi di dieta senza ritorno integralista, di quelle che fanno anche male al fisico:
mangiavo solo insalata, verdure (non patate) e carni bianche o pesce grigliati, zero alcool
tempo 6 mesi e pesavo 74 kg
ora pian piano son tornato ad 80, che secondo me è il "mio" peso (sono 1.86 ma di spalle piuttosto larghe), e lo sto mantenendo da un bel pezzo con successo.
gli accorgimenti che utilizzo, non avendo comunque (sempre data la natura spesso itinerante del mio lavoro) possibilità di fare attività fisica regolare al di fuori delle vacanze, sono pochi e semplici

- limitare l'alcol in settimana (leggi: quasi zero)
- non mangiare carboidrati la sera (regola flessibile, ogni tanto sgarro, trattasi di un principio)
- cucinare con pochi grassi
- molta verdura (fresca o al vapore) e molta frutta

cosi, pur essendo io uno con tendenza ad ingrassare, mi mantengo più o meno in forma
"Se vuoi lavorare con i piedi in mostra vai a vendere il cocco in spiaggia"
Cit. Vn Vomo Givsto

Offline Al Galoppo

  • Condottiero
  • ******
  • Post: 6.652
Re: TFPer e alimentazione
« Risposta #6 il: 27 Lug 2009, 12:13 »
come si pone rispetto a questo punto di vista?
ci sono articoli su riviste peer-reviewed che hanno testato il montignac rispetto a un gruppo di controllo?
Al_Galoppo su psn
- recensivo solo merde - vacche! vacche! vacche!

Online atchoo

  • Reduce
  • ********
  • Post: 43.336
  • Pupo
    • E-mail
Re: TFPer e alimentazione
« Risposta #7 il: 27 Lug 2009, 12:14 »
Per i montignachiani: dal sito, che immagino presenti solo un estratto di quel che poi si trova nei manuali, non si capisce bene come collocare la pasta normale. Si parla pasta fresca, di pasta molto cotta, di pasta integrale e di pasta integrale al dente... Cosa pensa Montignac di un piatto di normalissima pasta Barilla  al dente?

La mia dieta "per rimanere in forma" prevede generalmente una ricca colazione con bicchiere di succo di frutta al 100% (ananas, arancia o tropical mix) con compressa di integratore multivitaminico, un lauto pranzo di due uova sode (piccole, misura S) e una frugale cena di 350-360 grammi di pasta condita (pomodoro/grana padano/olio EVO, pesto, tonno o aglio/olio EVO/peperoncino). Ora che fa caldo mi è un po' difficile mangiare tutta la pasta, ma se non lo faccio dimagrisco e non va bene. Non ho mai troppo appetito, non mi sento mai debole o spossato. Alcune sere mi sento un po' pieno dopo la pasta. Se vedete bene è facile capire perché non ingrasso, almeno secondo i principi nutrizionistici classici: di fatto si tratta di una dieta ipocalorica.
« Ultima modifica: 27 Lug 2009, 12:30 da atchoo »

Online FreeDom

  • Reduce
  • ********
  • Post: 21.068
Re: TFPer e alimentazione
« Risposta #8 il: 27 Lug 2009, 12:28 »
come si pone rispetto a questo punto di vista?
ci sono articoli su riviste peer-reviewed che hanno testato il montignac rispetto a un gruppo di controllo?

Non so risponderti alla seconda domanda, ma su Albanesi ho velocemente risposto qui. Fondamentalmente mi sembra un caso di mala fede. E' anche vero che estremizzando alcuni concetti del metodo Montignac si può arrivare a conclusioni bizzarre: con il fatto che carne, pesce e formaggi hanno indice glicemico zero, e che il metodo non implica nessun controllo delle quantità, qualcuno come Albanesi, un po' per disinformazione un po' per dolo, potrebbe concludere che per Montignac mangiare vari chili di salsicce al giorno fa bene e pure dimagrire. Ovviamente non è così: nei suoi libri il francese si prodiga per proporre un'alimentazione bilanciata e anzi tratta di problemi come la colesterolemia.

@Pupo: temo che buona parte della confusione dipenda dal fatto che sia francese e, almeno all'inizio, si rivolgesse a un pubblico che di pasta non capisce molto. La risposta è comunque semplice: non va bene solo la pasta fresca. La pasta 'asciutta', cotta al dente, va benone, e ancora meglio quella integrale. Ulteriore miglioramento la pasta fredda: anche il calore incide sull'IG.

Tradotto in termine pratici: in fase 1, un piatto(ne) di spaghetti o penne va benone, basta condirlo con verdure/pomodori o, al limite, pesce (i polinsaturi dei pesci sono grassi che non si fissano facilmente). In fase 2, quando tutti i cibi con IG inferiore a 50 sono ammessi, la pasta si può mangiare quanto e come vuoi.

Certo, devi dire addio ai bigoli.

A proposito di bigoli: CAM, hai avuto le prime indicazioni che ti servivano?
Ho imparato tanto tempo fa a non fare lotta con i maiali. Ti sporchi tutto e, soprattutto, ai maiali piace. G.B. Shaw

Online FreeDom

  • Reduce
  • ********
  • Post: 21.068
Re: TFPer e alimentazione
« Risposta #9 il: 27 Lug 2009, 12:31 »
La mia dieta "per rimanere in forma" prevede generalmente una ricca colazione con bicchiere di succo di frutta al 100% (ananas, arancia o tropical mix) con compressa di integratore multivitaminico, un lauto pranzo di due uova sode (piccole, misura S) e una frugale cena di 350-360 grammi di pasta condita (pomodoro/grana padano/olio EVO, pesto, tonno o aglio/olio EVO/peperoncino). Ora che fa caldo mi è un po' difficile mangiare tutta la pasta, ma se non lo faccio dimagrisco e non va bene. Non ho mai troppo appetito, non mi sento mai debole o spossato. Alcune sere mi sento un po' pieno dopo la pasta. Se vedete bene è facile capire perché non ingrasso, almeno secondo i principi nutrizionistici classici: di fatto si tratta di una dieta ipocalorica.

Applicando il metodo al contrario, dovresti mangiare del pane insieme alle uova, e della carne/formaggi con la pasta. Ma a parte questo, varia un po', per la miseria: il tuo menu metterebbe tristezza pure a un cinese. Senza contare che non consumare frutta e verdura è il Male.
Ho imparato tanto tempo fa a non fare lotta con i maiali. Ti sporchi tutto e, soprattutto, ai maiali piace. G.B. Shaw

Online atchoo

  • Reduce
  • ********
  • Post: 43.336
  • Pupo
    • E-mail
Re: TFPer e alimentazione
« Risposta #10 il: 27 Lug 2009, 12:35 »
Sì, dal tuo precedente post ho capito che sono in piena fase 2 (o anche 3, se esiste :D) e che, alla fin fine e a modo mio, sto comunque rispettando il metodo Montignac.
Mah, metterebbe tristezza a un cinese, forse, ma a me metterebbe più tristezza dover mangiare piatti che mi piacciono meno (o che non mi piacciono) per variare... Alla frutta e alla verdura sono allergico. :no:

Offline naked

  • Reduce
  • ********
  • Post: 38.975
  • Titanium
Re: TFPer e alimentazione
« Risposta #11 il: 27 Lug 2009, 12:38 »
la mia alimentazione è vincolata principalmente da problemi renali (mi si formano i calcoli)

in base alle analisi degli stessi ho dovuto eliminare:

latte
latticini
pomodoro
bibite varie
pompelmo
spinaci
the

e altre tante piccole cose.

praticamente posso alimentarmi solo con

cereali
carne
pesce
verdura.

ora sto seguendo una diesta specifica che nel giro di 20 giorni mi ha fatto perdere circa 5 kg.
mi sento bene e me ne accorgo quando gioco a tennis. sono più reattivo.

ieri ho sgarrato: pizzoccheri.

comunque non è che non posso più mangiare il "cibo vietato", devo solo limitarlo il più possibile.
Ho un feed rss per le vaccate del forum.

Online FreeDom

  • Reduce
  • ********
  • Post: 21.068
Re: TFPer e alimentazione
« Risposta #12 il: 27 Lug 2009, 12:41 »
Alla frutta e alla verdura sono allergico. :no:

Questo è un vero dramma: a parte la bontà generica della prima, senza le seconde, in effetti, uno che si mangia?
Ho imparato tanto tempo fa a non fare lotta con i maiali. Ti sporchi tutto e, soprattutto, ai maiali piace. G.B. Shaw

Offline Al Galoppo

  • Condottiero
  • ******
  • Post: 6.652
Re: TFPer e alimentazione
« Risposta #13 il: 27 Lug 2009, 12:45 »
come si pone rispetto a questo punto di vista?
ci sono articoli su riviste peer-reviewed che hanno testato il montignac rispetto a un gruppo di controllo?

Non so risponderti alla seconda domanda, ma su Albanesi ho velocemente risposto qui. Fondamentalmente mi sembra un caso di mala fede. E' anche vero che estremizzando alcuni concetti del metodo Montignac si può arrivare a conclusioni bizzarre: con il fatto che carne, pesce e formaggi hanno indice glicemico zero, e che il metodo non implica nessun controllo delle quantità, qualcuno come Albanesi, un po' per disinformazione un po' per dolo, potrebbe concludere che per Montignac mangiare vari chili di salsicce al giorno fa bene e pure dimagrire. Ovviamente non è così: nei suoi libri il francese si prodiga per proporre un'alimentazione bilanciata e anzi tratta di problemi come la colesterolemia.
che l'albanesi sia in malafede lo sospetto da tempo, è un po' il grillo del fitness: tutto merda tranne quello che suggerisce lui, che è tra l'altro estremamente mainstream.
però senza un blind test con campione di controllo non si va da nessuna parte, è stato quello a farmi capire che cazzata colossale fosse la dieta a zona.
prendi 100 persone e le fai magnare il montignac, ne prendi altre 100 e le fai mangiare una dieta "equilibrata" per 6 mesi, ne prendi altre 100 e gli dici "fate un po' come vi pare".
alla fine confronti i risultati.
Al_Galoppo su psn
- recensivo solo merde - vacche! vacche! vacche!

Online FreeDom

  • Reduce
  • ********
  • Post: 21.068
Re: TFPer e alimentazione
« Risposta #14 il: 27 Lug 2009, 12:54 »
Capisco e condivido. Sul sito di Montignac c'è un resoconto su uno studio scientifico, ma essendo parte in causa, non so quanto possa essere affidabile. Comparative con altri metodi non ne conosco.
Ho imparato tanto tempo fa a non fare lotta con i maiali. Ti sporchi tutto e, soprattutto, ai maiali piace. G.B. Shaw