Autore Topic: Sony PlayStation Vita  (Letto 282410 volte)

0 Utenti e 1 visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline Il Pupazzo Gnawd

  • Veterano
  • ****
  • Post: 2.569
  • Daje!
Re: Sony PlayStation Vita
« Risposta #7200 il: 15 Gen 2020, 14:44 »
Ho iniziato a easy per godermi meglio le tette  :D
Mi perdo qualcosa? Non sono qui esattamente per la sfida.

l'ho giocato solo a normal ed è divertente, non vorrei che ad easy si snaturi un pò, se hai una minima di esperienzia con i rhythm game provalo così......ma sappi che quando arriverai al boss finale con il percorso di Asuka, ecco, lì c'è da cristonare  :D

Sarebbe lo scontro con la tizia dark con la canzone heavy metal? Se è lei ho provato ad affrontarla oggi ma continuavo a ricominciare da capo perchè non risucivo ad ottenere i mezzi cuori. E' una canzone veloce e con i simboli ben mischiati. Mi si incrociano i neuroni (questa storia la sto giocando a Normal)
Asuka invece dovrebbe essere quella che vuole tutto grosso e spesso (non è un gioco che usa fini metaofre, questo Senran kagura: Bon Appetit)

Offline jamp82

  • Condottiero
  • ******
  • Post: 7.791
  • Team Kirkhammer ignorantia_&_violentia is da way
    • DeathstreetBoyZ - Pop Music From Hell!
    • E-mail
Re: Sony PlayStation Vita
« Risposta #7201 il: 15 Gen 2020, 15:01 »
Ho iniziato a easy per godermi meglio le tette  :D
Mi perdo qualcosa? Non sono qui esattamente per la sfida.

l'ho giocato solo a normal ed è divertente, non vorrei che ad easy si snaturi un pò, se hai una minima di esperienzia con i rhythm game provalo così......ma sappi che quando arriverai al boss finale con il percorso di Asuka, ecco, lì c'è da cristonare  :D

Sarebbe lo scontro con la tizia dark con la canzone heavy metal? Se è lei ho provato ad affrontarla oggi ma continuavo a ricominciare da capo perchè non risucivo ad ottenere i mezzi cuori. E' una canzone veloce e con i simboli ben mischiati. Mi si incrociano i neuroni (questa storia la sto giocando a Normal)

lei:



tra l'altro noto solo ora la somiglianza con Jotaro Kujo!

Citazione
Asuka invece dovrebbe essere quella che vuole tutto grosso e spesso (non è un gioco che usa fini metaofre, questo Senran kagura: Bon Appetit)

non ne ho la più pallida idea, mai letto i dialoghi, sempre skippati  :D
[IG] instagram.com/jamp82/, [PSN] jbittner82, [Switch] SW-0209-2836-6111
"Skippo le ballad."

Offline Il Pupazzo Gnawd

  • Veterano
  • ****
  • Post: 2.569
  • Daje!
Re: Sony PlayStation Vita
« Risposta #7202 il: 15 Gen 2020, 15:48 »
Ma nooo ti perdi un mondo di nippo demenza così!  :D

Cmq sì è lei. Certo che se è una delle più toste è una scelta peculiare metterla come "boss" della prima storyline che si incontra

Offline Il Pupazzo Gnawd

  • Veterano
  • ****
  • Post: 2.569
  • Daje!
Re: Sony PlayStation Vita
« Risposta #7203 il: 27 Feb 2020, 11:30 »
Sto lentamente esaurendo gli ultimi giochi che mi rimanevano per PSvita (il back log ammonta a circa una decina, al momento).
ieri ho messo su Out of Mind, un gioco del progetto Mobile che, se non erro, aveva seganalto @MaxxLegend.
E' molto artigianale/casereccio, ricorda i giochi dl C64 dell'epoca che fu. E' un platform onirico, con elementi metroidvania, un protaginsta ciccione, un salto difficile da governare e faccioni inquietanti che sparano sentenze.
Curiosa l'idea di non fornire una mappa, se non tramite appositi computer che tracciano i confini del mondo di gioco unicamente attraverso un sistema tipo sonar (duqnue si ha una visione parziale, si vede solo quello che la lancetta del sonar evidenzia in quel dato momento). In sostanza non serve a molto, ma almeno da un'idea vaga di dove siano gli elementi dar accogliere per proseguire allo stage successivo.
Straniante, difficile, con ottime musiche e stranamente avvincente

Offline Il Pupazzo Gnawd

  • Veterano
  • ****
  • Post: 2.569
  • Daje!
Re: Sony PlayStation Vita
« Risposta #7204 il: 04 Mar 2020, 11:07 »
E poi l'ho finito, Out of Mind, raccogliendo anche tutti i palloncini. L'idea di non fornire la mappa si rivela frustrante e avvincente al medesimo tempo, andando a costituire la spina dorsale del gameplay.
Grezzo e artiginale, mi è in fin dei conti piaciuto molto pur con le sue ingenuità. Un titolo pieno di amore e con un design dei livelli interessante

Offline MaxxLegend

  • Reduce
  • ********
  • Post: 33.832
  • A New Adventure
    • ZombieGamer80
Re: Sony PlayStation Vita
« Risposta #7205 il: 04 Mar 2020, 11:53 »
 :yes: 8)
^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^ ^^^^ ^^^ ^^ ^
PSN Trophies: 30-73% - XBL Gamerscore: 38.197 - BOARDGAMES - ZombieGamer80 - Lost in VR DREAMS.

Offline Il Pupazzo Gnawd

  • Veterano
  • ****
  • Post: 2.569
  • Daje!
Re: Sony PlayStation Vita
« Risposta #7206 il: 22 Mag 2020, 15:44 »
A rose in the twiglight è un puzzle platform dove un robo grosso e una robina più piccola debbono collaborare per fuggire da un castello pieno di cose pericolose e altre poco comprensibili. Sotto "poco comprensibli" ci sono gli enigmi. In genere ben strutturati e richiedenti un minimo di pensiero laterale, mi hanno per ora fatto storcere il naso in 'unica occasione (il quadro con il vaso) quindi pollice su.
Il gioco è ben fatto ed ha una sua peculiare atmosfera. Che è un po' croce e delizia. Intrigante all'inizio, finisce per pesare durante le sessioni prolungate. L'onnipresente malinconica musica, unita a cromatismi smunti donano sì carisma e peculairità, ma ammantano il tutto di una patina che omolga eccessivamente l'esperienza. Questo e il lento deambulare sonoi suoi limiti. Ma quello stesso stile grafico sa donare momenti deliziosi, i puzzle sono ben congengnati e il tenero sadismo che punteggia l'opera tiene l'interesse desto quanto basta. Non ho idea di quanto io mi sia addentrato nel gioco (sto alla libreria), dunque il gidizio potrebbe non essere definitivo, per ora però lo sto trovando valido. Un bel 7, pure 7,5 via.
Se ancora volete spremere un po' di sollazzo dalla vostra PSVita potreste fare ben di peggio che comprare A Rose in the twilight

Offline Il Pupazzo Gnawd

  • Veterano
  • ****
  • Post: 2.569
  • Daje!
Re: Sony PlayStation Vita
« Risposta #7207 il: 26 Mag 2020, 11:09 »
Proseguo con A rose in the Twilight. Ho avuto una fase di stanca nella zona della libreria. Gli enigmi non sempre li comprendevo e mi è capitato di girare a vuoto per troppo tempo a causa della monotonia visiva citata nel post precedente. Passato quel pezzo ora mi trovo in una porzione del gioco più lineare e con enigmi più alla mia portata :) E mi sto divertenndo di nuovo. Certo è che a volte il gioco richiede approcci poco ortodossi che l'esperienza pregressa non aiuta a cementare. Bisogna provae un po' tutto quello che viene in mente, perchè molto speso la soluzione non è ovvia e non è da ricercare nelle meccancihe viste ed acquisite fino a quel momento.

Offline Il Pupazzo Gnawd

  • Veterano
  • ****
  • Post: 2.569
  • Daje!
Re: Sony PlayStation Vita
« Risposta #7208 il: 29 Mag 2020, 14:42 »
Proseguo con A rose in the Twilight. Ho avuto una fase di stanca nella zona della libreria. Gli enigmi non sempre li comprendevo e mi è capitato di girare a vuoto per troppo tempo a causa della monotonia visiva citata nel post precedente. Passato quel pezzo ora mi trovo in una porzione del gioco più lineare e con enigmi più alla mia portata :) E mi sto divertenndo di nuovo. Certo è che a volte il gioco richiede approcci poco ortodossi che l'esperienza pregressa non aiuta a cementare. Bisogna provae un po' tutto quello che viene in mente, perchè molto speso la soluzione non è ovvia e non è da ricercare nelle meccancihe viste ed acquisite fino a quel momento.

Come rovinare un discreto prodotto: creare una parte finale demenzialmente difficile e tediosa.
C'è un puzzle in particolare che richiede una precisione millimetica e se si sbaglia bisogna ripetere un paio di minuti di azioni. Che modo goffo di alzare la difficoltà. Che peccato...