Autore Topic: [Wii] Metroid Prime Trilogy  (Letto 25700 volte)

0 Utenti e 1 visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline Laxus91

  • Eroe
  • *******
  • Post: 11.072
    • E-mail
Re: [Wii] Metroid Prime Trilogy
« Risposta #420 il: 11 Feb 2020, 09:37 »
@Jello Biafra Ok, ok, ok, volevano solo farmi venire un colpo al cuore quindi!

Precisamente da questo momento qui:
Spoiler (click to show/hide)
il gioco torna ad essere Metroid Prime al 100%.
Credevo di esser già uscito dal tutorial ed invece ero in pieno prologo (termine più adatto), in seguito a quel punto è come se il gioco si resetti da capo(da quando
Spoiler (click to show/hide)
ma questa volta si che partiamo col piede giusto.

Esatto, citato proprio qui infatti!

Cioè quello scontro a mio avviso segna un prima ed un dopo nettissimi (mai prima d'ora ho avuto una tale sensazione di cambio marcia prima/dopo in un qualsiasi gioco).


Il fatto è che, si potrebbe dire, prima di lì è tutorial (comunque non eccellente sempre imho), dopo inizia il gioco vero, e il 'reset'
Spoiler (click to show/hide)
, considerando anche gli eventi successivi che vedono Samus ripartire proprio da capo, ne è l'emblema.

Solo che quel momento arriva, se non vado errato ma ne sono abbastanza sicuro, nella parte finale del pianeta Norion (che è molto lineare e breve) perchè subito dopo si può infatti andare a Bryyo, quindi in sostanza io credevo, a Norion, di essere già uscito dal tutorial ed invece mi ritrovo lì un pezzo non esaltante e lineare credendo che essendo fuori dal tutorial, il gioco fosse tutto così, mentre si potrebbe dire che stavo ancora nel tutorial visto gli eventi sopra citati (e del resto l'ho potuto scoprire solo a posteriori)!

Quindi ecco, ha un inizio un pò fuorviante ma una volta passato torna a funzionare egregiamente, per me un peccato solo quelle prime fasi
« Ultima modifica: 11 Feb 2020, 09:42 da Laxus91 »

Offline Laxus91

  • Eroe
  • *******
  • Post: 11.072
    • E-mail
Re: [Wii] Metroid Prime Trilogy
« Risposta #421 il: 11 Feb 2020, 19:39 »
Usando il visore scan nornalmente è possibile vedere gli occhi di Samus riflessi nel visore e parte del volto. Adesso mi sono accorto
Spoiler (click to show/hide)
, che dettaglio magnifico.

E comunque la location del Pianeta dei Pirati è per ora la mia preferita (oddio, esteticamente Elysia non scherza eh, tra l'altro ha pure le skyline, quelle alla Bioschok Infinite, figata) perchè ha, e in misura maggiore delle precedenti, quello che amo io della serie: grande complessità del level design.
Ed è bellissima, con quel rosso costante mi trasmette una gran sensazione di ostilità
Spoiler (click to show/hide)

Offline Jello Biafra

  • Eroe
  • *******
  • Post: 13.575
    • http://www.retrocritics.altervista.org
    • E-mail
Re: [Wii] Metroid Prime Trilogy
« Risposta #422 il: 11 Feb 2020, 19:44 »
E perché, la musica? Che è un remix di questa ed è pazzesca, con quel 303 subliminale e spacey che striscia come un serpente fra le caviglie.

(qui la versione di Corruption).


Grandi sentori di questa, tra l'altro:

TFP Link :: https://www.youtube.com/watch?v=mEVM8tGWOCM




Offline Laxus91

  • Eroe
  • *******
  • Post: 11.072
    • E-mail
Re: [Wii] Metroid Prime Trilogy
« Risposta #423 il: 11 Feb 2020, 20:03 »
Bella bella, e tutto a un tratto si trasforma in questa (e a proposito, le OST dei boss sono tutte clamorose, quella di Rundas ancora la riascolto).

Te Jello che ti vedo a dir poco ferratissimo sulla musica, me lo toglieresti un dubbio sull'effetto sonoro iconico del tema principale proprio all'inizio inizio, c'è qualcosa da dire al riguardo?

È davvero un suono unico e incomfondibile, quasi un rumore disturbato e disturbante, ed è tra l'altro un suono ricorrente che si ripresenta spesso proprio a simboleggiare i Metroid stessi, o almeno ho avuto questa sensazione
« Ultima modifica: 11 Feb 2020, 20:14 da Laxus91 »

Offline Jello Biafra

  • Eroe
  • *******
  • Post: 13.575
    • http://www.retrocritics.altervista.org
    • E-mail
Re: [Wii] Metroid Prime Trilogy
« Risposta #424 il: 11 Feb 2020, 21:07 »
E' il rumore di elettricità statica, così su due piedi sembra campionato e rielaborato ma potrebbe pure essere stato ricreato in studio.

Offline Laxus91

  • Eroe
  • *******
  • Post: 11.072
    • E-mail
Re: [Wii] Metroid Prime Trilogy
« Risposta #425 il: 11 Feb 2020, 21:14 »
Grazie, non ci avevo pensato.
Dai che forse finisco il gioco, sento che non manca moltissimo  :scared:

Offline Jello Biafra

  • Eroe
  • *******
  • Post: 13.575
    • http://www.retrocritics.altervista.org
    • E-mail
Re: [Wii] Metroid Prime Trilogy
« Risposta #426 il: 12 Feb 2020, 23:32 »
Grazie, non ci avevo pensato.
Dai che forse finisco il gioco, sento che non manca moltissimo  :scared:

Quando l'ho finito (dopo una maratona Metroid Prime che, prima di Corruption, mi ha visto finire per l'ennesima volta sia Prime che Echoes in sequenza) mi ha lasciato addosso una voglia pazzesca di Metroid che la metà basta.

Offline Laxus91

  • Eroe
  • *******
  • Post: 11.072
    • E-mail
Re: [Wii] Metroid Prime Trilogy
« Risposta #427 il: 13 Feb 2020, 08:15 »
Finito poi ieri sera e, anche se non ho fatto la sequenza di fila (che strano nel menu vedere prime 1 e 2 al 0% avendoli ricominciati ed il 3 al 70%  :D) ma ne condivido l'esito Jello, di Metroid fatti bene non si dovrebbe essere mai sazi in un mondo ideale.

E Prime 3 Corruption è un grandissimo Metroid Prime che apre ad una certa modernità e con idee e piccole-grandi innovazioni per la serie che le fanno assumere un sapore nuovo (vorrei tanto veder ripreso ad esempio il modo in cui hanno implementato la G.F.S. Valhalla ossia legarla a degli oggetti chiave da reperire altrove e che servano a sbloccarne porzioni di mappa progressive dando accesso a nuovi potenziamenti per Samus; vorrei tanto veder riprese le interazioni con la navetta di Samus ma con ancora più gadget e utilizzi più complessi sebbene già qui l'idea funzioni alla grande visto che semplicemente crea problematiche da risolvere e che portano a ragionare anche sull'ambiente circostante; vorrei vedere questo concetto di subquest opzionale tipo appunto i nuclei di energia, ripreso e potenziato così da offrire ottime opportunità di staccarsi un attimo dalla quest principale, sebbene essa debba ovviamente restare centrale/preponderante).

Corruption è un gioco pensato e strutturato in crescendo, la complessità dapprima non arriva (ciò mi ha lasciato qualche disappunto iniziale), poi si aggiunge progressivamente di sessione in sessione, andando a dimostrare come il team di sviluppo sia ormai forte di una roccea esperienza con la serie e padronanza delle caratteristiche della formula, una maturità pienamente raggiunta ed infine libera di porgere i suoi frutti a noi giocatori.

Corruption è poi un gioco di ambientazioni e musiche mozzafiato, capace di concepire cosettine (ma proprio cosette facili facili da ideare eh!) come città fluttuanti semovibili (e qui fra skyline ed estetica la vicinanza con la Columbia di Bioshock Infinite è notevole, ovviamente non parlo di ispirazione visto che il gioco di Levine è successivo, che bello però aver vissuto un concept simile ma qui pienamente realizzato) o pianeti afflitti da pioggie acide radioattive o altri in cui coesistono temperature altissime e bassissime.

È poi un gioco in cui la corruzione è davvero centrale ed è il perno di tutta la magnifica narrativa (al solito, che emerge dalle scannerizzazioni in modo da risultare costante e non settoriale, in maniera tale che ogni singola stanza abbia qualcosa da narrare magari anche su cosa sia avvenuto nella stessa) e non risparmia la stessa Samus che ne è permeata ed è costretta ad accettarla nel proprio corpo per avere la meglio delle sue sfide.

Corruption per me sbaglia alcune cosette: in primis per il discorso complessità del level design, ho avuto abbastanza la sensazione che Prime ed Echoes avessero fin da subito una maggior complessità e non linearità, ad esempio Prime 1 adesso mi segna 0% di completamento visto che non conteggia il prologo fatto ma, in quella unica sessione in cui ho infine rimesso piede su Tallon IV e sono subito andato alle rovine Chozo, già mi ha trasmesso una più corposa sensazione di avere costantemente tanti bivi e percorsi diversi in cui andare: Corruption lo raggiunge, eccome, questo livello qui però ho l'impressione che ci metta un pò più tempo a carburare da questo punto di vista!

L'altro errore, per me, sono proprio le prime 2 orette circa: per me quello non è Metroid, una parte iniziale purtroppo anche noiosetta da giocare, linearissima, troppo poco esplorativa e fuorviante anche rispetto alla qualità che il gioco raggiunge di lì a poco (lo scontro con Meta Ridley segna il cambio di passo).

E la conferma definitiva che quelle prime ore (per me son state 2 orette circa basandomi sui miei ritmi comunque calmi ed esplorando e scannerizzando la qualunque) abbiano qualcosina fuori posto la si ha semplicemente rigiocando il prologo di Prime 1: pure lì, parte lineare e tutorialosa ma mettendole a confronto non c'è paragone ovviamente a favore del primo Prime, con una sezione iniziale che parte calma ma poi diventa ben presto intetessante e ritmata, col timer che a un certo punto mette fretta e con tutt'altra classe nella realizzazione.

Naturalmente questo non và a inficiare troppo nella valutazione finale ma in una certa misura per me lo fà, perché è comunque un errore inserire una parte così proprio all'inizio, si sarebbe potuta gestire diversamente (ad esempio anche solo facendola durare di meno visto che, sono andato anche a ricontrollare, si estende sia al tutorial iniziale che alla breve incursione sul pianeta Norion).

Ho apprezzato molto quel pizzico di azione in più invece, oltre ad essere un'evoluzione naturale ho notato proprio uno sforzo nell'inserire situazioni di enigmi e problem solving proprio all'interno di certi scontri a fuoco che costringe dunque a riflettere e mettere in moto i neuroni proprio mentre si combatte in condizioni di forte rischio game over, un approccio illuminante su quanto il contesto influisca persino sulle nostre (o perlemeno mie  :D) capacità cognitive se stressate nel modo giusto.

Spettacolari (e qui mi han proprio stupito duro) tutte le sezioni in modalità morfosfera, han raggiunto un tale livello di precisione nei controlli e nel loro design che:
1) venendo da Super Mario Galaxy 2 quasi mi sentivo ancora a casa per la pulizia proprio a livello di feeling e controlli di quelle sezioni, precise al millimetro
2) davvero se ne sarebbe potuto fare un gioco a parte di sola morfosfera in vari tracciati e rotaie e non se ne sarebbe lamentato nessuno

In conclusione, pur col motivo di fastidio iniziale (che spero di aver ben esposto sopra) Corruption mi ha regalato un viaggio incredibile e mi ha ricordato comunque la differenza tra un Metroid fatto con tutti i crismi e alcuni degli emuli postumi (anche se resto convinto che alcuni emuli si son davvero distinti egregiamente con altre loro unicità e motivi di pregio, altri ahimé si son distinti poco), con tutto che Corruption ha delle criticità, ad esempio si è abbastanza 'costretti' a seguire il percorso predefinito almeno a livello di macro-ambientazioni (mi riferisco alla sequenza tutorial - Norion - Bryyo - Elysia - alternanza fra queste ultime - Pirati e così via, di mio gusto io preferisco giochi maggiormente 'open' fin da subito, non dico necessariamente in maniera capillare quanto BOTW ma avrei preferito più libertà fin da subito già in Corruption stesso).

Ricollegandomi all'inizio post, no, la voglia di Metroid non cesserà nè ora, nè mai, inoltre non so se riuscirò mai a stabilire una classifica vera e propria dei tre Prime perchè semplicemente, nonostante sia particolarmente legato ad Echoes più di tutti, ognuno ha i suoi punti di forza e debolezza e le sue caratteristiche uniche (sembrano poche visto che i giochi hanno anche molte cose in comune come i principali gadget, però in realtà ad un occhio più acuto ci sono tante cose e dettagli che contribuiscono a differenziare i 3 giochi), mentre considerarli come un unicum vuol dire fare un favore alla trilogia e a sé stessi.

Offline Jello Biafra

  • Eroe
  • *******
  • Post: 13.575
    • http://www.retrocritics.altervista.org
    • E-mail
Re: [Wii] Metroid Prime Trilogy
« Risposta #428 il: 13 Feb 2020, 08:51 »
Come level design però, Corruption è l'apice della serie. Per equilibrio, inventiva, circolarità strutturale e assenza di complessità fine a se stessa.

E' davvero roba irraggiungibile per chiunque, anche perché i retro e Tanabe l'hanno raggiunta dopo due episodi, quindi hanno avuto modo e tempo di padroneggiarla al massimo.

Offline Laxus91

  • Eroe
  • *******
  • Post: 11.072
    • E-mail
Re: [Wii] Metroid Prime Trilogy
« Risposta #429 il: 13 Feb 2020, 09:06 »
Come level design però, Corruption è l'apice della serie. Per equilibrio, inventiva, circolarità strutturale e assenza di complessità fine a se stessa.

E' davvero roba irraggiungibile per chiunque, anche perché i retro e Tanabe l'hanno raggiunta dopo due episodi, quindi hanno avuto modo e tempo di padroneggiarla al massimo.

Sull'ultima frase in effetti, non poteva che essere così vista l'esperienza maturata!

Sulla prima probabilmente la partita è giusto che resti aperta ma ora (con il menu di avvio che segna 0% sui primi 2 dopo che li ho azzerati  :D ) mi baserei solo sui ricordi in eventuali confronti con essi quindi preferisco non andare troppo a fondo perchè rischierei di commettere qualche errore non avendoli freschissimi, basandomi solo su essi devo dire che dei primi ricordo forse un pò più complessità ed un level design più intricato.
Il che ci porterebbe al fatto che con Corruption abbian ridotto leggermente la complessità (comunque pure quella arriva ma arriva dopo un pò di tempo, non subitissimo ecco) ma abbiano puntato ancor più sulla circolarità, quindi stanze che si riconnetono magistralmente e soprattutto han reso sensata davvero ogni stanza, si ha la sensazione che nessuna sia lasciata al caso o sia solo di mero raccordo, forse un errorino che ogni tanto i primi due commettevano (poi la mia memoria oltre non può andare, dovrei rigiocarli dall'inozio alla fine ma avendoli già finiti una volta lo farò con calma e non subitissimo).

Detto questo il dramma è che adesso mi resta Metroid Other M (che magari non è brutto ma dall'unica sessione che ci ho fatto a me sembra non centrare nulla con Metroid e non mi è piaciuto granché, cercherò di prenderlo per quello che è) ma non sto messo affatto male se considero che mi attendono Super Metroid da iniziare e Samus Returns su 3ds che sembrerebbe molto molto valido anche lui!
« Ultima modifica: 13 Feb 2020, 09:08 da Laxus91 »

Offline Jello Biafra

  • Eroe
  • *******
  • Post: 13.575
    • http://www.retrocritics.altervista.org
    • E-mail
Re: [Wii] Metroid Prime Trilogy
« Risposta #430 il: 13 Feb 2020, 09:11 »
Ma la qualità del level design mica si misura solo con la "complessità" che, da sola, vuol dire poco. Deve esserci organicità, simbiosi con il game design, creatività, equilibrio...

Il level design di Prime e Echoes è F.E.N.O.M.E.N.A.L.E., vertici irraggiungibili per quando sono usciti ma Corruption, essendo arrivato dopo e facendo tesoro dell'esperienza maturata, fa un ulteriore passettino avanti.

Persino la divisione in pianeti, dovuta a limitazioni di memoria del povero Wii, se da un lato toglie concentricità e per forza di cose elimina le interconnessioni fra le varie aree (sostituite però dai diversi porti d'attracco per la navetta sparsi qui e lì), dall'altro riesce miracolosamente a non frammentare l'esperienza in quanto ogni pianeta è come se fosse un "Metroid a sè" perfettamente autoconclusivo.

Più ci penso e più mi sembra fantascienza.

Offline Laxus91

  • Eroe
  • *******
  • Post: 11.072
    • E-mail
Re: [Wii] Metroid Prime Trilogy
« Risposta #431 il: 13 Feb 2020, 09:40 »
Si, giusto per chiarezza sul termine, io per complessità intendevo la costruzione di aree/stanze di non semplice risoluzione ad una prima occhiata: per me è in ottica positiva insomma, quella sensazione di trovarti dapprima davanti a problematiche insormontabili ma poi, con ragionamento, lavoro di opportuna esclusione nel caso di abilità non ottenute ecc si riesce ad avere la meglio e proseguire con l'esplorazione.
E la complessità non manca a nessuno dei 3 titoli, quello che cambia è l'equilibrio, la coesione, lì insomma ci sono esiti leggermente diversi e che contribuiscono a differenziare i tre titoli.

La struttura a pianeti è a suo modo molto interessante: a onor del vero non posso negare di aver provaro a fare una capatina ad Elysia prima di andare su Bryyo, scoprendo che per superare la seconda stanza serve prima un upgrade che viene ottenuto, scoperto poi a posteriori, dal boss 'importante' di Bryyo.

Però i guadagni di questa scelta apparentemente rigida ci sono tutti perchè ogni pianeta è quasi come un 'atto' della campagna e restituisce una gran soddisfazione man mano che si conludono.

Inoltre è interessantissima la struttura a zig zag di progressione, ossia:
Inizialmente bisogna fare tutto Bryyo concludendolo, poi tocca ad Elysia ma risulta necessario anche ritornare su Bryyo per recuperare una certa cosa e proseguire su Elysia fino a concluderla. Poi dai Pirati ma c'è da fare ritorno su Elysia
Spoiler (click to show/hide)
che serve per completare il Pianeta dei Pirati.
Quindi si prosegue costantemente ma c'è anche sempre qualche motivo di tornare indietro, ripercorrere aree già visitate e qui l'esperienza accumulata e i punti di attracco della navetta aiutano a non rendere tediosa o eccessivamente lungo il backtracking.

I punti di attracco della navetta sono stupendi, troppo bella la sensazione dopo una sessione magari lunghetta di non trovarsi soltanto una semplice stanzetta di salvataggio ma anche l'opportunità di spostarsi su altri punti di attracco o su quelli di un altro pianeta
« Ultima modifica: 13 Feb 2020, 09:56 da Laxus91 »

Offline Jello Biafra

  • Eroe
  • *******
  • Post: 13.575
    • http://www.retrocritics.altervista.org
    • E-mail
Re: [Wii] Metroid Prime Trilogy
« Risposta #432 il: 13 Feb 2020, 09:54 »
La differenza abissale fra i Metroid e le decine di cloni senza arte né parte visti negli ultimi anni, in quanto a backtracking, è che, in Metroid quando si ritorna indietro verso quel punto bloccato che ora puoi superare grazie alla nuova abilità principale, in genere hai acquisito qualche abilità intermedia che ti fa sbloccare nuovi percorsi accessori (o nuove scorciatoie) lungo il tragitto a ritroso rendendo il viaggio sempre nuovo e stimolante ma senza mai essere dispersivo. Cosa che rende inutile anche i teletrasporti, inseriti a partire da Echoes per velocizzare il tutto ma per del tutto superflui (credo di non averli mai utilizzati più di tre o quattro volte e sempre nelle fasi finalissime, quelle delle fetch quest dei sigilli o delle chiavi, in Corruption invece la fetch quest l'hanno eliminata ed è diventata un vera e propria sub quest, quella dei nuclei energia e della GFV Valhalla, ulteriore miglioramento netto rispetto ai predecessori).

E' proprio una differenza radicale nella qualità della progettazione che nessun Metroid-wannabe, per quanto ci provi e ci riprovi, riesce a raggiungere.

Citazione da: Laxus91
I punti di attracco della navetta sono stupendi, troppo bella la sensazione dopo una sessione magari lunghetta di non trovarsi soltanto una semplice stanzetta di salvataggio ma anche l'opportunità di spostarsi su altri punti di attracco o su quelli di un altro pianeta

Esatto, è un'evoluzione notevole delle classiche scorciatoie segrete che collegano le macro-aree nei precedenti metroid.

Offline Belmont

  • Generale
  • *****
  • Post: 3.610
Re: [Wii] Metroid Prime Trilogy
« Risposta #433 il: 13 Feb 2020, 13:30 »
@Laxus91 ora sei pronto per vederti questo video, che mi pare equilibrato: https://www.youtube.com/watch?v=Vi4fhAdndYA

Offline Laxus91

  • Eroe
  • *******
  • Post: 11.072
    • E-mail
Re: [Wii] Metroid Prime Trilogy
« Risposta #434 il: 13 Feb 2020, 13:51 »
La differenza abissale fra i Metroid e le decine di cloni senza arte né parte visti negli ultimi anni, in quanto a backtracking, è che, in Metroid quando si ritorna indietro verso quel punto bloccato che ora puoi superare grazie alla nuova abilità principale, in genere hai acquisito qualche abilità intermedia che ti fa sbloccare nuovi percorsi accessori (o nuove scorciatoie) lungo il tragitto a ritroso rendendo il viaggio sempre nuovo e stimolante ma senza mai essere dispersivo. Cosa che rende inutile anche i teletrasporti, inseriti a partire da Echoes per velocizzare il tutto ma per del tutto superflui (credo di non averli mai utilizzati più di tre o quattro volte e sempre nelle fasi finalissime, quelle delle fetch quest dei sigilli o delle chiavi, in Corruption invece la fetch quest l'hanno eliminata ed è diventata un vera e propria sub quest, quella dei nuclei energia e della GFV Valhalla, ulteriore miglioramento netto rispetto ai predecessori).

E' proprio una differenza radicale nella qualità della progettazione che nessun Metroid-wannabe, per quanto ci provi e ci riprovi, riesce a raggiungere.

Citazione da: Laxus91
I punti di attracco della navetta sono stupendi, troppo bella la sensazione dopo una sessione magari lunghetta di non trovarsi soltanto una semplice stanzetta di salvataggio ma anche l'opportunità di spostarsi su altri punti di attracco o su quelli di un altro pianeta

Esatto, è un'evoluzione notevole delle classiche scorciatoie segrete che collegano le macro-aree nei precedenti metroid.

Infatti le stazioni salvataggio sono molte meno proprio perchè la navetta è multifunzione fungeondo da save point, viaggio rapido, per non parlare delle sue funzioni extra.

Tra l'altro, enigma del secolo,
Spoiler (click to show/hide)
.
E comunque le aree in cui si ritorna a Bryyo alla ricrca dei nuclei energia sono a dir poco favolosi perchè sfruttano in maniera creativa tutto l'arsenale accumulato.

A parte che poi mi è uscito il messaggio che avendo sbloccato il 75% delle cose mi avrebbe fatto vedere il finale segreto a fine gioco, momentino di soddisfazione per aver esplorato in lungo e in largo  ;D

Ps: altra cosa sulla narrativa, per dire, Bryyo
Spoiler (click to show/hide)
.
Tra poco mi commuovo  :cry:

Poi vedrò il video, Belmont!
In effetti ho visto molti suoi video ma questo lo saltai proprio perchè non avevo ancora giocato a Corruption