Autore Topic: [Politica e Governo] Dove c'è il disordine io prospero  (Letto 799749 volte)

0 Utenti e 4 visitatori stanno visualizzando questo topic.

Offline Mr.Big

  • Veterano
  • ****
  • Post: 2.366
Re: [Politica e Governo] Dove c'è il disordine io prospero
« Risposta #19920 il: Ieri alle 15:06 »
Che c'entra La Verità? Quelle sono anticipazioni delle registrazioni che Varoufakis diffonderà tra qualche settimana in forma integrale.

"Come riportato oggi da La Verità, l'ex Ministro delle Finanze greche ai tempi di Tsipras, l'euroscettico Varoufakis ha affermato di avere in suo possesso delle registrazioni delle riunioni dell'eurogruppo del 2015, dalle quali si evince chiaramente che le tesi degli antieuropeisti sono tutte fondate: non esiste democrazia in Europa."

La notizia di Varoufakis è girata in tutti i siti e in tutti i giornali d'Europa, mica solo sull'opuscoletto parrocchiale di Belpietro, quando pubblicherà le registrazioni ne vedremo delle belle.

Sarà.
Resto dell'opinione che c'è modo e modo di presentare una notizia.
Nel virgolettato si legge: "si evince chiaramente che le tesi degli antieuropeisti sono tutte fondate: non esiste democrazia in Europa."!!!11111
Non C'E' DUBBIO!!! E' EURODITTATURA!!!!!
E chi ce l'ha messa questa considerazione? Probabilmente chi riporta un'anticipazione fornita da una mail in cui viene propalata la preview, in questo caso da La Verità.
Che poi Varufuffis dopo anni salti fuori con le registrazioni mi sembra un'operazione di una tistezza indicibile.

Offline Jello Biafra

  • Eroe
  • *******
  • Post: 13.392
    • http://www.retrocritics.altervista.org
    • E-mail
Re: [Politica e Governo] Dove c'è il disordine io prospero
« Risposta #19921 il: Oggi alle 09:33 »
Varoufakis è un personaggio abbastanza ridicolo e Belpietro è Belpietro, ma che non ci sia democrazia all'interno del contesto sancito dai trattati europei è verissimo: chiunque vada al governo è costretto a fare le stesse politiche, altrimenti ti danno in pasto ai  "mercati" (perché, da trattato, hai rinunciato agli strumenti di difesa contro la speculazione oltre che a quelli di politica economica)

E' una questione in primis geopolitica (in politica estera quando c'è qualcuno che ci guadagna c'è sempre qualcun altro che ci rimette) e poi ideologica (le suddette "stesse politiche" sono quelle dell'estrema destra liberale espressione degli interessi del capitale che sono ovviamente contrapposti a quelli del lavoro).

Prova ne sia la vicenda Coronavirus: in Cina la Bank of China ha stampato dal nulla l'equivalente di 250 miliardi euro per far fronte all'emergenza (ma fosse successo in USA la Federal Reserve avrebbe fatto lo stesso, idem in Giappone la BoJ e così via in qualunque altro paese del mondo non intrappolato in un demenziale sistema di cambi fissi).

In Europa la Commissione (quindi nemmeno la BCE) metterà (non si sa bene quando) appena 320 milioni da spartirsi fra 28 paesi e ieri ha detto che i conti italiani devono reggere lo stesso, che significa: arrangiatevi se avete perso mezzo punto di PIL in dieci giorni, non si spendeeeeeee perché c'è la regola ferrea dello schwartze-nulle, anzi, magari continuate a tagliare finanziamenti pubblici alla sanità perché il privato è meglioooooo.