Autore Topic: [360][PC] Left 4 Dead  (Letto 3502 volte)

0 Utenti e 1 visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline Stay Black

  • TFP Service
  • Condottiero
  • *****
  • Post: 5.565
[360][PC] Left 4 Dead
« il: 07 Gen 2009, 16:46 »
I videogiochi hanno da sempre anelato al raggiungimento di una propria dignità artistica, talvolta però cadendo nell'errore di voler emulare media già affermati come il cinema.
Dopo Half Life, con Left 4 Dead Valve continua la ricerca del giusto modo di raccontare, senza cadere nella tentazione di scimmiottare scelte che funzionano nel cinema, ma che non possono avere la stessa efficacia nei videogiochi.
In un mondo contagiato da un virus che trasforma tutti in zombi, 4 survivor devono raggiungere il punto di salvataggio per riuscire a scappare dall'orrore: tra loro e la salvezza vi sono orde di zombi agili, affamati, veloci e letali.
Su questo canovaccio, nei quattro scenari disponibili vivremo mille avventure, sempre diverse e sempre da raccontare. Il videogiocatore finalmente diventa attore e partecipe della trama, le sue battute parte integrante dell'esperienza di gioco, così come le grida disperate mentre viene strangolato dalla lingua di uno smoker, l'avvertimento concitato della presenza di un hunter fuori dalla porta, la paura di cadere vittima del vomito biloso di un boomer ben nascosto tra i cespugli, la frenesia, il panico e la fuga all'improvvisa comparsa di un tank, l'avanzamento sincopato nel tentativo di non infastidire una witch che piange in lontananza.
Durante la partita, ci ritroveremo a condividere le tante idee su come affrontare i vari livelli per battere ad ogni costo il gioco al livello Esperto, considerando ogni appiglio per rendere possibile un obiettivo reso folle dalla difficoltà bastarda e dalla sadicità del Director, che ben sa quando è l'ora di affondare per averla vinta sui survivor.
Fondamentale, per la riuscita dell'impresa, è la compattezza del gruppo. Allontanarsi dagli altri survivor equivale a una morte prematura quasi certa e l'unica tattica possibile è affrontare la missione uniti.
Il godimento videoludico che se ne trae è enorme, proprio grazie alla grande fruibilità del titolo, così semplice da assimilare nelle sue meccaniche di base, eppure così arduo da padroneggiare appieno. L'essenziale interfaccia grafica è chiara e snella, permettendo di avere a portata di tasto tutto ciò che può essere utile da un momento all'altro, dalle molotov ai medikit agli antidolorifici.
Left 4 Dead alza su un nuovo livello il concetto di co-op, costruendo l'intero gioco  su tale modalità e riuscendo a fare immedesimare totalmente i giocatori nel proprio ruolo. Giocando, tutti si sentiranno un po' responsabili per i propri compagni. Spesso capiterà di tornare sui propri passi per soccorrere un survivor rimasto indietro e in difficoltà, sia per quel sorprendente quanto naturale senso di unità del gruppo che si forma tra i giocatori, sia perchè perdere anche solo uno dei quattro survivor potrebbe seriamente compromettere la riuscita della fuga.
Il momento di maggiore pathos è il finale delle 4 campagne. Dovremo resistere all'attacco di orde inferocite di zombi nell'attesa dell'arrivo del mezzo di soccorso. Ci troveremo a pianificare meticolosamente la tattica da mettere in atto, per poi dare il via ai 10 minuti d'inferno, chiamando i soccorsi via radio.
La tensione in quei pochi secondi che separano la chiamata dei soccorsi dalla comparsa dei primi zombi è indescrivibile. D'ora in avanti sarà solamente una lotta per la sopravvivenza e la soddisfazione di salire sul mezzo di salvataggio è la ragione stessa per cui ognuno di noi videogioca.
Tecnicamente il gioco si difende bene: ll motore grafico, pur non brillando, fa il suo dovere e il netcode si dimostra più che valido. Il sonoro si assesta su ottimi livelli, commentando egregiamente le varie fasi dell'avventura, con una citazione d'obbligo per i versi degli infected speciali, che riveleranno in anticipo la loro presenza a chi tenderà l'orecchio.
A completare il quadro di eccellenza vi è la modalità Avversario, che permette di giocare anche dalla parte degli Infected e che è sorprendentemente ricca di contenuto strategico.
Left 4 Dead è un'esperienza che non può mancare nel bagaglio del videogiocatore moderno, in quanto propone con efficacia un nuovo modo di raccontare un'avventura, ponendo contemporaneamente l'accento sul divertimento più puro, ottenuto con meccaniche di gioco semplici ma intriganti e con un prodotto rifinito maniacalmente (si veda come esempio l'ottimo design dei livelli).
Left 4 Dead si dimostra un prodotto curatissimo anche per  gli appassionati di achievement, che troveranno pane per i loro denti. Se "Cosa Cerchi di Dimostrare?" è l'obiettivo a cui tutti dovrebbero mirare (si conquista finendo le 4 campagne ad Esperto), molti altri sono divertentissimi da giocare e spesso propongono un livello di sfida molto elevato.
Intoccabili (i 4 survivor non subiscono danni dopo aver contattato il mezzo di salvataggio), Niente di Speciale (i 4 survivor non subiscono danni da infected speciali lungo tutta la campagna), Norme di Sicurezza (nessun incidente di fuoco amico) sono piccoli capolavori di malvagità che il popolo degli achievement addicted saprà di certo apprezzare.
the more we know, the less we show