Autore Topic: [PC] Steam, GoG, Origin ed altre piattaforme Digital Delivery  (Letto 346221 volte)

0 Utenti e 1 visitatore stanno visualizzando questo topic.

Online Vitoiuvara

  • Reduce
  • ********
  • Post: 23.756
    • http://vitoiuvara.tumblr.com/
    • E-mail
Re: [PC] Vergogna Steam
« Risposta #15 il: 18 Dic 2008, 17:26 »
Perché?

Perchè se metti su steam GTA4 a 45 euro e a 60 nei negozi, saranno tanti a preferire la versione digitale. Alche Mr. Mediaworld, che è rosso ma mica stronzo, ti risponde: "ma vattela a pija..."  e GTA4 decide di non venderlo affatto perchè un miliardo di copie non le compra se non pensa di venderle. E comunque è permaloso e non vuole che il digital delivery prenda piede, per cui punta i piedi e cerca di dare fastidio.
Quersto per adesso. TRa 10/15 anni, con il mercato di massa che impara ad usare un pc, la situazione sarà probabilmente diversa.

Online Vitoiuvara

  • Reduce
  • ********
  • Post: 23.756
    • http://vitoiuvara.tumblr.com/
    • E-mail
Re: [PC] Vergogna Steam
« Risposta #16 il: 18 Dic 2008, 17:29 »
Ma anche no Vito... se così fosse potrei andare in Burkina Faso a comprarmi un 360 a 15 euro visto che al valore del cambio un biglietto del cinema lì costera qualche centesimo di euro. E' una cosa che non sta molto in piedi quella che sostieni.

Io ho anche detto che è proprio il rapporto di cambio diretto che non ha senso di esistere, ma che devi tenere conto di inflazione, situazione economica e delle tasse di ogni singolo paese. Il discorso biglietto del cinema vale per mercati quantomeno simili. Proprio per questo Playstation 3 è uscita in brasile in netto ritardo e ad un costo allucinante.

Offline Sh[A]rK

  • Assiduo
  • ***
  • Post: 1.551
    • Players
Re: [PC] Vergogna Steam
« Risposta #17 il: 18 Dic 2008, 19:54 »
Vito, ma se l'euro vale più del dollaro ci sarà un motivo no?
Ed è proprio per quel motivo che un videogioco comprato in Italia vale di più di un videogioco comprato in USA.

Offline 1c0n 0f s1n

  • Condottiero
  • ******
  • Post: 7.051
Re: [PC] Vergogna Steam
« Risposta #18 il: 18 Dic 2008, 20:19 »
Su NeoGAF qualcuno afferma che i prezzi euro sono già comprensivi di VAT.

Offline teokrazia

  • Reduce
  • ********
  • Post: 21.254
  • Polonia Capitone Mundi
    • E-mail
Re: [PC] Vergogna Steam
« Risposta #19 il: 18 Dic 2008, 20:41 »
Ci mancava pure che quei prezzi fossero IVA esclusa. ^^
Rimane il fatto che l'idea, anche solo come impatto psicologico, di Steam come una sorta di Play.com digitale è svanita in favore di Steam come Rosso Alice.

Per quanto mi riguarda in maniera assolutamente personale, al di là dell'ipotesi rivendita, qualche euro in meno di uno scatolato rientrano ancora nel mio concetto di "convenienza", perché per me in maniera assolutamente personale la possibilità di avere un gioco legato a un mio profilo digitale rappresenta in realtà un plusvalore rispetto alla scatola. Detto questo, al di là qualche promozione, dubito seriamente che comprerò ancora qualcosa da loro.

Mi tengo stretto il servizio di gioco online & annessi, che sta crescendo sempre più, anche se per diverse cose le continua a pigliare da X-Fire, il quale, se Steam non avesse avuto l'impennata qualitativa/di immagine come servizio di gioco online dell'ultimo paio d'anni, ora con ogni probabilità starebbe oltre i 25 milioni di utenti.

E ora si va flammare sul loro forum.
Edit: fatto. E joinato pure questo, per quel che può servire: http://steamcommunity.com/groups/1e1us
« Ultima modifica: 18 Dic 2008, 22:11 da teokrazia »

Offline Darrosquall

  • Reduce
  • ********
  • Post: 21.728
  • Vivo a 60 frame
    • E-mail
Re: [PC] Vergogna Steam
« Risposta #20 il: 18 Dic 2008, 23:56 »
joinato pure io. Valve suka
www.myplay.it
Un sito di appassionati, come voi, di viggì e giochi

Offline Masatomo

  • Navigato
  • **
  • Post: 944
    • http://milanobybeer.splinder.com
Re: [PC] Vergogna Steam
« Risposta #21 il: 19 Dic 2008, 11:25 »
Mmmm..

Il signor Valve va al supermercato con ciò che ha guadagnato da un utente USA che gli ha comprato L4D a $40 e si compra 4 cartoni di latte (facciamo che uno costi $10), niente resto e quindi niente caramelline.

Il giorno dopo sempre Mr.Valve torna con i soldi guadagnati da un utente EU e se ne compra 5, con il resto di $6, quindi 6 caramelline in più.

Perché lui deve bere un cartone di latte e mangiare 6 caramelline in più solo perché io in EU gli ho comprato un gioco che a lui è costato uguale? Non lo trovo giusto.

Se invece lui dovesse sostenere più spese allora sarei d'accordo, ma col digital delivery dare un gioco a me o ad un americano gli costa uguale.

Offline teokrazia

  • Reduce
  • ********
  • Post: 21.254
  • Polonia Capitone Mundi
    • E-mail
Re: [PC] Vergogna Steam
« Risposta #22 il: 19 Dic 2008, 11:33 »
Leggetevi 'sto thread:
http://forums.steampowered.com/forums/showthread.php?t=770231

Ci sono paesi in cui la cosa sta creando delle simpaticissime sperequazioni.
Ma vaffanculo, va.

Online Vitoiuvara

  • Reduce
  • ********
  • Post: 23.756
    • http://vitoiuvara.tumblr.com/
    • E-mail
Re: [PC] Vergogna Steam
« Risposta #23 il: 19 Dic 2008, 11:43 »
Se invece lui dovesse sostenere più spese allora sarei d'accordo, ma col digital delivery dare un gioco a me o ad un americano gli costa uguale.

Il punto non è quanti soldi guadagna in più Valve (il prezzo giusto, secondo il tuo ragionamento, potrebbe pure essere il corrispettivo in dollari della spesa in euro no?) il punto è stabilire un prezzo che sia equo tra gli utenti Usa e quelli Europei. Ovvero devono pagare il gioco (il più possibile) allo stesso modo. Il gioco deve  "valere" in modo quantomeno simile. E ripeto parliamo di mercati simili, in Brasile un 360 è un oggetto di extra-lusso, non un passatempo, e il prezzo cambia di conseguenza. Poi, se vai in negozio e Left f4 Dead lo paghi 65, non puoi pagarlo 35 euro spedito dagli USA solo perchè il cambio è favorevole. Perchè in questo modo uccidi il mercato italiano, che viene chiaramente dopato da queste entrate. Chiariamoci, ci e mi fa piacere e ne approfitto godendomi la sterlina debole, ma prima di gridare allo scandalo ci penso duemila volte. La maggior parte di voi liquida un intero settore del marketing (perchè di gente che si occupa di stabilire il giusto prezzo per un paese ce c'è parecchia) come una calcolatrice che funziona male.
« Ultima modifica: 19 Dic 2008, 11:49 da Vitoiuvara »

Offline Yoshi

  • Moderatore
  • Eroe
  • *********
  • Post: 11.736
  • Su Steam: yoshitfp
Re: [PC] Vergogna Steam
« Risposta #24 il: 19 Dic 2008, 11:44 »
Leggetevi 'sto thread:
http://forums.steampowered.com/forums/showthread.php?t=770231

Ci sono paesi in cui la cosa sta creando delle simpaticissime sperequazioni.
Ma vaffanculo, va.

E ma vuoi mettere quanto costa il latte in Norvegia?
(Sì, trollata gratuita. Ti voglio bene Vituccio :-*)
Sto giocando online a Civ 6

Offline Ezahn

  • Generale
  • *****
  • Post: 3.726
  • The Werepianist
Re: [PC] Vergogna Steam
« Risposta #25 il: 19 Dic 2008, 12:09 »
Perchè in questo modo uccidi il mercato italiano, che viene chiaramente dopato da queste entrate.

Che muoia, il mercato italiano: rinascerà più sano.
Che bello che fiko che togo il mondo globale, il mercato aperto, la libera circolazione dei beni e delle idee! Certo, basta che non danneggi me.

Il mondo del commercio non può essere aperto da una sola parte (quella dei produttori e delle grandi aziende in generale, che programmano in India, stampano in Cina, tessono in Vietnam e impacchettano a Taiwan). Pensare all'equivalente dei dazi doganali per il digital delivery è semplicemente grottesco.

Quella di Valve può essere un'elemosina ai rivenditori tradizionali in difficoltà e/o un tentativo di fare di noi le loro bitches da latte.
In entrambi i casi merita di fallire e va disincentivato.
Quando il dollaro era forte ci facevano gli sconti? Abso-fuckin-lutely not.
« Ultima modifica: 19 Dic 2008, 12:12 da Ezahn »
"Read not the Times. Read the Eternities" (H.D.Thoreau)

Offline Yoshi

  • Moderatore
  • Eroe
  • *********
  • Post: 11.736
  • Su Steam: yoshitfp
Re: [PC] Vergogna Steam
« Risposta #26 il: 19 Dic 2008, 12:10 »
Il punto non è quanti soldi guadagna in più Valve (il prezzo giusto, secondo il tuo ragionamento, potrebbe pure essere il corrispettivo in dollari della spesa in euro no?) il punto è stabilire un prezzo che sia equo tra gli utenti Usa e quelli Europei. Ovvero devono pagare il gioco (il più possibile) allo stesso modo. Il gioco deve  "valere" in modo quantomeno simile. E ripeto parliamo di mercati simili, in Brasile un 360 è un oggetto di extra-lusso, non un passatempo, e il prezzo cambia di conseguenza. Poi, se vai in negozio e Left f4 Dead lo paghi 65, non puoi pagarlo 35 euro spedito dagli USA solo perchè il cambio è favorevole. Perchè in questo modo uccidi il mercato italiano, che viene chiaramente dopato da queste entrate. Chiariamoci, ci e mi fa piacere e ne approfitto godendomi la sterlina debole, ma prima di gridare allo scandalo ci penso duemila volte. La maggior parte di voi liquida un intero settore del marketing (perchè di gente che si occupa di stabilire il giusto prezzo per un paese ce c'è parecchia) come una calcolatrice che funziona male.

Continuo a pensare che questo tipo di ragionamento non stia nè in cielo nè in terra.
Chi l'ha detto ad esempio che in Brasile il 360 sia un genere di lusso? Lo dice il fatto che la moneta brasiliana non vale una cippa e il 360, essendo un genere di importazione, ha un prezzo proibitivo per la gente comune.
Poi, applicando il tuo ragionamento a tutta l'economia, l'economia italiana sarebbe finita. Coi prezzi di produzione altissimi che abbiamo qua, abbassare i prezzi delle nostre esportazioni vorrebbe dire vendere in perdita.
L'unico motivo di differenza "assoluta" di prezzo di uno stesso bene tra qua e gli Stati Uniti, lo vedo giustificato da tasse, differenti modalità e costi di distribuzione.
Sto giocando online a Civ 6

Offline Masatomo

  • Navigato
  • **
  • Post: 944
    • http://milanobybeer.splinder.com
Re: [PC] Vergogna Steam
« Risposta #27 il: 19 Dic 2008, 12:11 »
Il punto non è quanti soldi guadagna in più Valve (il prezzo giusto, secondo il tuo ragionamento, potrebbe pure essere il corrispettivo in dollari della spesa in euro no?)

No, sono d'accordo, il mio era un esempio che voleva portare a dire: se per lui non ci sono spese maggiori, perché io devo pagare di più per lo stesso prodotto? Non c'è la localizzazione della scatola; non ci sono spese di spedizione fisica da USA al loro fornitore EU; etc.

Infatti non dico nulla sul gioco inscatolato.. quello posso capire che abbia costi maggiori per svariati motivi, ma sulla digital delivery non si possono applicare delle spese extra.

Cioè, è come far pagare meno un vestito taglia S e di più un XL perché c'è più cotone sull'ultimo.

Mmmm, ora che ci penso quest'ultimo esempio non c'entra un caxxo però mi piace e quindi lo lascio dentro. Voi ignoratelo pure.

Citazione
il punto è stabilire un prezzo che sia equo tra gli utenti Usa e quelli Europei. Ovvero devono pagare il gioco (il più possibile) allo stesso modo. Il gioco deve  "valere" in modo quantomeno simile.

Non lo so.. io credo che in linea di massima il tuo discorso possa essere giusto, ma la domanda che mi pongo è: esiste un "mercato italiano" per quanto riguarda Steam e, in particolare, questo tipo di digital delivery? Eppoi quanto guadagna un americano medio che si compra il gioco (per il discorso sul potere d'acquisto)? Se la sua media è uguale alla nostra, allora sono d'accordo. Ma se qua da noi mediamente uno guadagna €1000 e là uno ne guadagna $1500, allora non sta più in piedi. Wikipedia dice che negli USA in media un uomo guadagna $45,113 all'anno. Se è vero che la media italiana è di €1000 (facciamo €1400 lordi), noi siamo a €16800 all'anno. Al cambio è come se guadagnassimo $23500. Quindi in questi termini a noi, con lo stesso potere di acquisto, un gioco in digital delivery che a loro costa $40 costa circa $100.

Credo.

edit: scusate, ho malinterpretato i dati di Wikipedia. Quello è l'income di una household.. l'income medio a persone del 2006 è di $26,036. Quindi a noi il gioco costerebbe $44.

Visto questo nuovo risultato, noi, pagando $44 un gioco da $40, staremmo pagando il gioco $4 in più. Però loro lo vendono a $56, quindi, a parità di potere d'acquisto, stiamo pagando di più.
« Ultima modifica: 19 Dic 2008, 12:17 da Masatomo »

Online Vitoiuvara

  • Reduce
  • ********
  • Post: 23.756
    • http://vitoiuvara.tumblr.com/
    • E-mail
Re: [PC] Vergogna Steam
« Risposta #28 il: 19 Dic 2008, 12:16 »
Che muoia, il mercato italiano: rinascerà più sano.

Bhà, quidi per te fallisce Mediaworld, Gamestop e Bitpower e il giorno dopo si mettono a vendere i giochi a 40 euro?

Offline Masatomo

  • Navigato
  • **
  • Post: 944
    • http://milanobybeer.splinder.com
Re: [PC] Vergogna Steam
« Risposta #29 il: 19 Dic 2008, 12:18 »
No, succederebbe solo che le spedizioni da Play.com subirebbero gigaritardi :)