Autore Topic: [Musica] Progressive rock  (Letto 59800 volte)

0 Utenti e 1 visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline Giobbi

  • Reduce
  • ********
  • Post: 43.451
  • Gnam!
    • E-mail
Re: [Musica] Progressive rock
« Risposta #15 il: 01 Nov 2008, 10:40 »
ehi proghi, possibile che il topic lo devo tenere in vita io che mediamente schifo il genere? :-[

Aggiorno aggiorno, é che ho cominciato ad inserire anche qualche "esempio" da youtube e ciò porta via tempo+devo ancora ascoltare il gruppo baku.

Tu consiglia altri dischi del banco e di zappa uhm?

Offline Jello Biafra

  • Eroe
  • *******
  • Post: 13.855
    • http://www.retrocritics.altervista.org
    • E-mail
Re: [Musica] Progressive rock
« Risposta #16 il: 01 Nov 2008, 11:10 »

Tu consiglia altri dischi del banco e di zappa uhm?

Sul Banco lascerei la parola al buon tonypiz, limitandomi a segnalare gli ovvi capolavori Darwin! e Io sono nato libero (io conosco anche Come in un'ultima cena, ma sinceramente non mi piace).

Per quanto riguarda Zappa: io non lo metteri in toto nel calderone del prog. Ovvio ci sono affinità ma anche divergenze. Diciamo che, per quanto riguarda i suoi anni '70, ha più a che fare con la fusion, mentre i suoi '60 sono musica free-freak-out-totale che frulla rock and roll, doo woop, jingle pubblicitari, jazz, blues e chi più ne ha più ne metta. Cioè, proprio l'approccio Zappiano lo vedo come antitesi del prog, anche se poi musicalmente c'erano cose in comune (conta che poi io non conosco tutta la sterminata discografia Zappiana, ma solo i primi nove dischi).

Dico cosi perchè:

Nel prog c'è la volontà di superare il formato canzone e far diventare il rock una musica "alta" andando a pescare dalla musica classica e ripudiando quasi in toto il blues da cui discende il rock and roll (tu ovviamente lo saprai meglio di me, ma le pentatoniche, le blue note o i classici 4/4 nel prog ci sono molto raramente, o sbaglio?), incatramandosi in composizioni lunghissime, complesse, ampollose e noiosissime.

In Zappa invece c'era piuttosto il tentativo di abbattare totalmente le strutture tradizionali e ricostruirle su basi totalmente nuove ma che rimanevano comunque riconoscibili, con dietro un preciso progetto di critica sociale (vedi ad esempio il concept We're Only in It for the Money, che sbeffeggiava hippie e estate dell'amore, o anche Freak Out che si prende gioco della junk culture americana), il tutto usando comunque fonti musicali "basse". In pratica la stessa cosa che faceva il suo amico Captain Beefheart, solo che lui decostruiva senza ricostruire.

Ah, tra l'altro i due han collaborato tante volte: Zappa ha prodotto lo storico Trout Mask Replica e Beefheart ha cantato su un pezzo di Hot Rats e su un disco-collaborazione del '75: Bongo Fury.

Poi vabbè, per me Zappa>>>>>>>>>>>>>tutto il prog di sempre, dal migliore al peggiore.
Lui giocava proprio in una categoria a parte, è stata forse la mente più lucida e intelligente della musica popolare del ventesimo secolo, e non solo per i suoi dischi, ma anche per le sue idee.

« Ultima modifica: 01 Nov 2008, 11:15 da Jello Biafra »

Offline Giobbi

  • Reduce
  • ********
  • Post: 43.451
  • Gnam!
    • E-mail
Re: [Musica] Progressive rock
« Risposta #17 il: 01 Nov 2008, 12:30 »
Dipende un po' cosa si intende per prog, ad esempio Zappa ha realizzato anche composizioni suppergiù "classiche" più avanti o non é troppo dissimile dai Pink Floyd di Ummagumma.

Se intendiamo il "superamento del formato canzone" e bòn, tralasciando le singole mode, Zappa può starci.
Cmnq per me Zappa é sempre stato in primis un'evoluzione un po' più casinara di Carosone (e del suo geniale batterista: http://www.youtube.com/watch?v=EuPVVeA8630).

Per le pentatoniche é vero che uno dei tentativi "prog" era di superarlo, non da parte di tutti però.
I già citati Jethro Tull erano mooolto blues, così come i chitarristi di qualsiasi gruppo di HARD rock prog.

E i Pink Floyd sono sempre stati vicini alle pentatoniche, e nel contempo brani come quelli dal citato Ummagumma (o tutto il periodo the piper a "meddle") o la suitona shine on you crazy diamond contengono ancora tanta pentatonica, anzi gilmour in pratica suona solo così.
E shine on per altri versi (lunghezza, tastiere) é molto "prog", anche se alla complessità armonica preferisce soprattutto battute infinite di accordoni banali su cui suonare blues-style.

Ovvero sì con qualche eccezione.

Offline Jello Biafra

  • Eroe
  • *******
  • Post: 13.855
    • http://www.retrocritics.altervista.org
    • E-mail
Re: [Musica] Progressive rock
« Risposta #18 il: 01 Nov 2008, 12:44 »
Dipende un po' cosa si intende per prog, ad esempio Zappa ha realizzato anche composizioni suppergiù "classiche" più avanti o non é troppo dissimile dai Pink Floyd di Ummagumma.

Se intendiamo il "superamento del formato canzone" e bòn, tralasciando le singole mode, Zappa può starci.
Cmnq per me Zappa é sempre stato in primis un'evoluzione un po' più casinara di Carosone (e del suo geniale batterista: http://www.youtube.com/watch?v=EuPVVeA8630).

Per le pentatoniche é vero che uno dei tentativi "prog" era di superarlo, non da parte di tutti però.
I già citati Jethro Tull erano mooolto blues, così come i chitarristi di qualsiasi gruppo di HARD rock prog.

E i Pink Floyd sono sempre stati vicini alle pentatoniche, e nel contempo brani come quelli dal citato Ummagumma (o tutto il periodo the piper a "meddle") o la suitona shine on you crazy diamond contengono ancora tanta pentatonica, anzi gilmour in pratica suona solo così.
E shine on per altri versi (lunghezza, tastiere) é molto "prog", anche se alla complessità armonica preferisce soprattutto battute infinite di accordoni banali su cui suonare blues-style.

Ovvero sì con qualche eccezione.

Ah si, su questo si. Però consierea che per me i Jethro Tull non sono mai stati un gruppo prog, semmai hanno avuto, in una certa fase della loro carriera, delle forti influenze prog, ma sempre dalla scena del british blues di metà/fine '60 venivano (ed infatti i primi due dischi sono due formidabili esempi di quello stile). I Pink Floyd, a parte qualche momento, per me non sono mai stati prog, dato che la prima fase è puramente psichedelica, la seconda è soft-rock-pop da classifica che mi risulta abbastanza indigeribile e cmq, come dici te, abbastanza differente dal prog comunemente inteso (per me in comune hanno solo il fatto che diventano noiosissimi ed esiziali dopo circa trenta secondi).

I gruppi di hard rock prog per me fanno storia a parte e cmq anche all'interno di questo filone ci sono ulteriori sottofiloni con le loro belle differenze (chi più psichedelico, chi più classicheggiante, chi più dark, ecc...). Insomma, un bel casino! :)

Anche perchè a questo punto in questo thread si dovrebbe parlare solo di sinfonici, King Crimson, canterburiani e RIO...
« Ultima modifica: 01 Nov 2008, 12:46 da Jello Biafra »

Offline baku.nin

  • Eroe
  • *******
  • Post: 11.826
    • E-mail
Re: [Musica] Progressive rock
« Risposta #19 il: 01 Nov 2008, 13:29 »


Se intendiamo il "superamento del formato canzone" e bòn, tralasciando le singole mode, Zappa può starci.
Cmnq per me Zappa é sempre stato in primis un'evoluzione un po' più casinara di Carosone (e del suo geniale batterista: http://www.youtube.com/watch?v=EuPVVeA8630).


Gegè Di Giacomo è stata la mente più geniale nominata fino ad ora in questo thread. E carosone a seguire assime a Fripp e Zappa.

Se pensate che stia prendendo per culo, andate a vedere quanti ascolti ho di carosone su Last.fm ;)

Dio che Genio.
NO EMO. NO PUCCA. NO JACK SKELETON. NO OTAKU. NO KAWAII. NO GOTHIC PEOPLE. NO METAL CLOWNS. NO LACUNA. NO PIERCED MOUTHS. NO COSPLAYING. NO BLOGGERS. NO MYSPACE'S FRIENDSHIP. NO RAGGA-NIGGA. NO DAMS. NO ELECTRO-SHIT
 LET THERE BE BAKU

Offline Darrosquall

  • Reduce
  • ********
  • Post: 21.728
  • Vivo a 60 frame
    • E-mail
Re: [Musica] Progressive rock
« Risposta #20 il: 02 Nov 2008, 15:28 »
Ho un momento un pochino di libertà, a quanto ho capito questo topic vuole essere un bel contenitore, magari forse doveva essere ordinato come il topic dei jrpg in play, che dici giobbi?  ;D

Qua dentro i Dream Theater fanno schifo un po' a tutti, ne parlo io visto che non ne parla nessuno, anche se al momento li ascolto pochissimo. Progressive metal con dischi in cui viene quasi sempre inserita una canzone abbastanza melodica e strutturata normalmente, hanno conosciuto il loro periodo di gloria con Images and Words, disco stupendo, Awake, meraviglioso, e Scenes From a Memory. Di solito sono questi i 3 che vengon sempre ricordati. Se non ci fossero stati problemi in produzione, si sarebbe potuto aggiungere un altro tassello, che è quel discone di Falling into infinity, con Derek Sherinian alle tastiere (che dopo coi planet X non è che abbia brillato di luce propria). Six Degrees disco riuscito a metà, troppo lungo, credo più di 95 minuti, che conosce buoni momenti, con altri ampiamente skippabili. Train of throught, Octavarium e l'ultimo Systematic Chaos sono album onesti, costruiti forse troppo a tavolino, che non resteranno nella storia, ma che gli appassionati tengono sullo stereo almeno 3 mesi dopo l'uscita. Sono imbolsiti oggi, si può dire oggi, via. Però c'è da dire che non hanno fatto un album brutto nella loro carriera, roba non da tutti.

Al momento, in via più ricercata,sto ascoltando molto l'album di una band giapponese, gli Asturias, con Bird Eyes View, 5 tracce strumentali con un pianoforte centrale. Molto rilassanti, piacevoli, orecchiabili, rientrano comunque nel genere. Da ascoltare sicuramente.
www.myplay.it
Un sito di appassionati, come voi, di viggì e giochi

Offline tonypiz

  • Eroe
  • *******
  • Post: 15.183
  • Once Pizzide, forever Pizzide.
    • E-mail
Re: [Musica] Progressive rock
« Risposta #21 il: 04 Nov 2008, 20:19 »
Allora, tanto per cominciare il punk puzza e gli yes rullano.
Ecco, ristabilito un po' di equilibrio nel topic ;), confesso che il medesimo mi ha suscitato dall'apertura sentimenti contrastanti.
Vagolavo, in sostanza, tra il menefreghismo più assoluto e la voglia di scrivere post fiume.

Alla fine ho deciso di non fare nessuna delle due cose e consigliare, rigorosamente a capocchia, qualsiasi disco mi venisse in mente e che a mio parere sia degno di ascolto.
Meglio ancora se non sono passati 10 anni dall'ultima volta che l'ho sentito.

Oggi mi va di rispolverare questo qua:




Il disco dei King Crimson che non si caca mai nessuno, in sostanza.
Rarefatto, malinconico, con un pizzico di esotismo. Quando lo ascolto mi sembra sempre che mi sia sfuggito qualcosa, e forse sta proprio là la sua bellezza.
Humans need fantasy to be human. To be the place where the falling angel meets the rising ape.
Il tonypiz è anche su Twitch, per qualche motivo.

Offline baku.nin

  • Eroe
  • *******
  • Post: 11.826
    • E-mail
Re: [Musica] Progressive rock
« Risposta #22 il: 04 Nov 2008, 20:30 »
Allora, tanto per cominciare il punk puzza e gli yes rullano.

Il punk puzza, ma puzzare è bello! :)

comunque era ovvio che i primi post servissero per "lamerare" un pò sul genere, a grandi linee. Un pò come gli anti-metallari che devono per forza liberarsi e dire al mondo nei vari thread a tema che il genere gli fa cagare (qua dentro ne abbiamo un paio o anche più), o dei metallari che devono sempre per forza entrare nelle discussioni di elettronica per ribadire che i truzzi devono morire e se non c'è la chitarra (rigorosamente distorta) e una batteria vera fa schifo (anche se magari si sta parlando di Portishead o Tangerine dream, per molti di loro con c'è alcuna differenza con la techno che tanto schifano).

Insomma, finchè non dura è pure divertente, basta che alla terza pagina si inizi a parlare di musica e con dialogo costruttivo e - possibilmente - fra fan del genere orientati al genere. Ora spero inizi solo la segnalazione ed il commento dei vari dischi.... pur con un sottile ma salutare e sottinteso dileggio di EL&P. :D
NO EMO. NO PUCCA. NO JACK SKELETON. NO OTAKU. NO KAWAII. NO GOTHIC PEOPLE. NO METAL CLOWNS. NO LACUNA. NO PIERCED MOUTHS. NO COSPLAYING. NO BLOGGERS. NO MYSPACE'S FRIENDSHIP. NO RAGGA-NIGGA. NO DAMS. NO ELECTRO-SHIT
 LET THERE BE BAKU

Offline Jello Biafra

  • Eroe
  • *******
  • Post: 13.855
    • http://www.retrocritics.altervista.org
    • E-mail
Re: [Musica] Progressive rock
« Risposta #23 il: 04 Nov 2008, 20:33 »
Cmq abbiam lasciato fuori il VERO gruppo prog di questi anni, i Mars Volta!

Offline tonypiz

  • Eroe
  • *******
  • Post: 15.183
  • Once Pizzide, forever Pizzide.
    • E-mail
Re: [Musica] Progressive rock
« Risposta #24 il: 04 Nov 2008, 20:34 »
@baku.nin: Ma mica mi avrai preso sul serio, uè?
Seriamente, va benissimo che non si parli solo tra appassionati, sennò sembra il circolo del dopolavoro dei tempi dispari.

@Jello: Guarda, percepisco del genio nei Mars Volta, ma non sono mai riuscito ad ascoltare un disco per intero, manco fossero i Doctor Nerve. Rimedierò, ovviamente.
« Ultima modifica: 04 Nov 2008, 20:36 da tonypiz »
Humans need fantasy to be human. To be the place where the falling angel meets the rising ape.
Il tonypiz è anche su Twitch, per qualche motivo.

Offline Jello Biafra

  • Eroe
  • *******
  • Post: 13.855
    • http://www.retrocritics.altervista.org
    • E-mail
Re: [Musica] Progressive rock
« Risposta #25 il: 04 Nov 2008, 20:40 »
@Jello: Guarda, percepisco del genio nei Mars Volta, ma non sono mai riuscito ad ascoltare un disco per intero, manco fossero i Doctor Nerve. Rimedierò, ovviamente.

Effettivamente sono belli pesanti. Io purtroppo non sopporto le parti ambient, che su Frances the Mute sono, a conti fatti, quasi venti minuti (di rumori, uccelli che cinguettano, vento, cose cosi). Però l'ultimo era cosi denso e pieno di musica che, davvero, anche solo per iniziare a capirci qualcosa andava ascoltato come minimo un centinaio di volte.

Certo, se lavorassero di forbici un pò di più la resa globale de dischi ne gioverebbe.

Offline FreeDom

  • Reduce
  • ********
  • Post: 22.802
Re: [Musica] Progressive rock
« Risposta #26 il: 04 Nov 2008, 20:56 »
visto che non li ha citati nessuno, stasera per ripicca ho rimesso su il loro debut album:



a me le fughe di 'sti tipi son sempre piaciute. e pure gli EL&P...
* FreeDom fugge di corsa dal topic

Offline FreeDom

  • Reduce
  • ********
  • Post: 22.802
Re: [Musica] Progressive rock
« Risposta #27 il: 04 Nov 2008, 20:56 »
e poi non ho capito come mai non siano confluiti qui gli altrove citati porcupine tree.
« Ultima modifica: 04 Nov 2008, 20:59 da FreeDom »

Offline baku.nin

  • Eroe
  • *******
  • Post: 11.826
    • E-mail
Re: [Musica] Progressive rock
« Risposta #28 il: 04 Nov 2008, 20:59 »
Penso perchè il topic ha sole 2 pagine di vita, magari si è data precedenza a nomi più 'storici' (non che i PT oramai non lo siano).

Presto se ne parlerà, magari dopo il disco solista di Steven Wilson che dovrebbe uscire a giorni. ;)
NO EMO. NO PUCCA. NO JACK SKELETON. NO OTAKU. NO KAWAII. NO GOTHIC PEOPLE. NO METAL CLOWNS. NO LACUNA. NO PIERCED MOUTHS. NO COSPLAYING. NO BLOGGERS. NO MYSPACE'S FRIENDSHIP. NO RAGGA-NIGGA. NO DAMS. NO ELECTRO-SHIT
 LET THERE BE BAKU

Offline tonypiz

  • Eroe
  • *******
  • Post: 15.183
  • Once Pizzide, forever Pizzide.
    • E-mail
Re: [Musica] Progressive rock
« Risposta #29 il: 04 Nov 2008, 21:09 »
Se "là fuori" entri in un topic prog di quelli "seri" parlando dei Porcupine ti cospargono di materia fecale tanto quanto ai fan dei Dream Teather, tra l'altro. Son cose belle.
Detto questo, sono un gruppo che non mi ha mai preso troppo, lo confesso. Mai ascoltati più di tanto, manco loro, ma con tutte le cose che devo recuperare non mi viene nemmeno di metterli in cima alla fila.

I Gentle Giant erano dei grandissimi, bella per Free (ma sono l'unico che non vede la bellissima copertina?). Belle armonie vocali, pezzi di 5 minuti con dentro roba con cui altri ci avrebbero fatto un disco intero ^^... Io consiglio questo a chi non li conoscesse:

 




Humans need fantasy to be human. To be the place where the falling angel meets the rising ape.
Il tonypiz è anche su Twitch, per qualche motivo.