bypass shell download

Autore Topic: [Cinema] Cloverfield  (Letto 15748 volte)

0 Utenti e 1 visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline fulgenzio

  • Reduce
  • ********
  • Post: 22.602
    • Players
[Cinema] Cloverfield
« il: 22 Gen 2008, 18:20 »
CLOVERFIELD di Matt Reeves

Spesso l’attesa è superiore all’evento.
Con Cloverfield, oggetto misterioso avvolto da una quasi impenetrabile cortina fumogena creata ad arte dalla coppia J.J Abrams e Matt Reeves  (il vero regista del film, elemento questo noto solo a pochi cinefili, visto che il brand dell’autore di Lost e dell’imminente Star Trek è oramai soverchiante), è andata decisamente meglio del solito.
Cloverfield  è un disaster movie: appartiene cioè ad un genere vecchio quanto il cinema, molto frequentato di recente e che ha subito ben poche innovazioni, se escludiamo il perfezionamento di effetti speciali sempre più sofisticati e realistici. La grande novità offerta da Cloverfield, o, se vogliamo, l’unico vero elemento di rottura rispetto ai canoni cui il pubblico è abituato, è che l’intero film è girato in prima persona. 74 minuti che trascorrono veloci e sono visti attraverso le lenti di una videocamera, imbracciata da uno dei protagonisti della storia. Compreso qualche brevissimo flashback, il nastro su cui vengono incise le immagini E’ il film che stiamo guardando seduti in poltrona.
Cloverfield è un film su persone che fuggono.
L’unica notizia, di palese evidenza peraltro, trapelata nei mesi trascorsi in attesa dell’arrivo della pellicola nelle sale, era quella relativa all’attacco subito da New York da parte di un “qualcosa” non meglio identificato. Lo script di Drew Goddard, dopo quindici minuti di chiacchiere, mette quindi pubblico e personaggi sullo stesso livello: nessuno sa esattamente cosa succede, perché succede, cosa fare e, una volta intuito il pericolo, dove scappare. Lo spostamento della prospettiva, l’assenza di un qualsivoglia montaggio, l’immedesimazione “forzata” cui lo spettatore è costretto ad adeguarsi però, permettono quindi una fruizione completamente diversa dal solito, dato questo che porta grandi vantaggi (il realismo, la “credibilità” di una situazione in-credibile) e svantaggi (il continuo movimento della macchina da presa rischia di diventare fastidioso). Nonostante il budget “risicato” non permetta l’allestimento di scene di massa di grande impatto, la tensione rimane costante, grazie alla messa in atto da parte di Reeves di una serie di escamotage narrativi vecchi come il cinema, ma sempre efficaci e si attenua solo sporadicamente, quando un pizzico di humour noir fa timidamente capolino. L’ambientazione notturna completa il tutto, permettendo al (ai?) mostro di offrirsi agli occhi terrorizzati del pubblico con parsimonia, come ben si conviene ad una famosa e celebrata guest star. La scelta di un cast di sconosciuti si rivela vincente: l’impalpabile plot costruito nei primi quindici minuti (il protagonista principale è in partenza per il Giappone e vuole risolvere alcune situazioni rimaste in sospeso con fidanzata e amici) sparisce una volta che si entra nel vivo dell’azione e non lascia che sporadiche tracce di sé nel prosieguo della storia; la normalità dei volti degli attori, aiuta a concentrarsi sul gruppo e non sui singoli. 
Difficile trovare significati sottesi ad un’opera come questa: l’idea di non spiegare nulla di quello che succede, elimina alla radice ogni velleitario tentativo di trovare appigli narrativi cui aggrapparsi per spiegare l’origine del mostro. Nessun alieno, nessun virus, contaminazione, esperimento malriuscito, deriva animalista o antiamericana (The Host  quindi, sta proprio da un’altra parte). Resta certamente un po’ di amarezza per la scelta degli autori di non osare laddove sarebbe stato possibile (più dramma, più sangue, più combattimenti) e per un doppiaggio italiano che non riesce mai a porsi allo stesso livello dell’originale.
Visto che sulla Terra le urla si sentono benissimo, preparatevi ad ascoltarne in grande quantità: quanto al resto, cominciate a correre…

In sala dal 1 febbraio
« Ultima modifica: 05 Feb 2018, 11:38 da Luv3Kar »

Offline Darrosquall

  • Reduce
  • ********
  • Post: 21.727
  • Vivo a 60 frame
    • E-mail
[review] Cloverfield
« Risposta #1 il: 22 Gen 2008, 20:50 »
ho letto con attenzione, anche se non è chiaro se ti è piaciuto o meno. Azzarderei, qualora tu dovessi mettere un numerino a fondo pagina, il 3-3,5/5 max. Sbaglio?  :D
www.myplay.it
Un sito di appassionati, come voi, di viggì e giochi

Offline Classic Amiga Man

  • Reduce
  • ********
  • Post: 22.180
    • Enter The Classic
    • E-mail
Re: [review] Cloverfield
« Risposta #2 il: 22 Gen 2008, 21:08 »
Beh, la sufficienza è piena.

Citazione da: "fulgenzio"
CLOVERFIELD di Matt Reeves

Spesso l’attesa è superiore all’evento.
Con Cloverfield è andata decisamente meglio del solito.


A me basta, tanto poi si comincerà a giocare come per Lost ed Alias :D .

Grazie Fulgido.

Offline Darrosquall

  • Reduce
  • ********
  • Post: 21.727
  • Vivo a 60 frame
    • E-mail
[review] Cloverfield
« Risposta #3 il: 22 Gen 2008, 21:22 »
sì sì,da proprio l'idea di sufficienza piena ma non oltre.  :wink:
www.myplay.it
Un sito di appassionati, come voi, di viggì e giochi

Offline Classic Amiga Man

  • Reduce
  • ********
  • Post: 22.180
    • Enter The Classic
    • E-mail
[review] Cloverfield
« Risposta #4 il: 22 Gen 2008, 21:31 »
IMDB lo da a 8 e passa :D .
Secondo me è un bel 6,5/7 su 10.

Offline guren no kishi

  • Reduce
  • ********
  • Post: 42.279
  • Wagahai wa neko dearu
    • E-mail
[review] Cloverfield
« Risposta #5 il: 23 Gen 2008, 15:25 »
Concordo con la rece di fulgenzio.

Nel film si sanno pochissime cose. Spesso non si capisce nemmeno dove gli "attori" si trovano. Il fatto che sia ambientato di notte rende il tutto un casino della madonna. La videocamera, anche quando è ferma (10 secondi per tutto il film?) è posta di sbiego.
Non si sa da dove venga il "qualcosa". Sembra comparire di colpo in mezzo alla città. Non si sa cosa voglia, dove vada, perché. Il tutto è sommerso da un casino audio che non permette, nella versione originale, di capire gran parte dei dialoghi. La parte iniziale è piuttosto noiosa, ma per fortuna proprio quando il primo sbadiglio sta per farsi spazio lungo e potente, la situazione precipita. Cioè, inizia il fattaccio e nel giro di pochi secondi è il caos, complice la sfiga epocale dei tizi che si trovano nel palazzo sbagliato al momento sbagliato; nonostante il fattaccio si sviluppi a centinaia di metri di distanza i primi effetti collaterali sono devastanti. Poi il "qualcosa" inizia a muoversi. L'inizio della fine.
Ci sono un paio di cose poi che fanno storcere il naso e non possono non notarsi. X fino ad un minuto prima manco riesce a camminare e poi corre e sgambetta come una gazzella. La paiura fa novanta?
O la scena, già spoilerata nell'altro topic, dell'ombra che si sbrega in due. Perché? Magari mi son perso la spiegazione. Succede a tutti quelli che sono stati y da z? Boh.
Il finale poi arriva imprevisto.
LOL

Superato il primo quarto d'ora il film inchioda allo scranno.

A me è piaciuto.
Una leggera emicrania alla fine della visione, sia per il movimento di camera che per la roba lasciata in sospeso e che cercavo di comprendere.

Se lo passano dalle mie parti 5 euri glieli do volentieri.

Offline fulgenzio

  • Reduce
  • ********
  • Post: 22.602
    • Players
[review] Cloverfield
« Risposta #6 il: 01 Feb 2008, 02:40 »
Film in arrivo domani.

Offline Classic Amiga Man

  • Reduce
  • ********
  • Post: 22.180
    • Enter The Classic
    • E-mail
[review] Cloverfield
« Risposta #7 il: 01 Feb 2008, 13:50 »
Stasera io e Jo ce lo pappiamo :D .

Offline Rega

  • Condottiero
  • ******
  • Post: 7.980
[review] Cloverfield
« Risposta #8 il: 01 Feb 2008, 15:49 »
Diamine come lo vorrei vedere sabato..ma la tipa non gradisce il genere, dovrò trovare un amico volenteroso.

Offline Solidino

  • Eroe
  • *******
  • Post: 12.347
[review] Cloverfield
« Risposta #9 il: 01 Feb 2008, 16:03 »
o un'altra tipa.

spero di poterlo visionare anche io stasera...sul tardi, cosi addio bimbiminchia, a letto presto che domani si va a scuola.

Offline Wis

  • Highlander
  • *********
  • Post: 56.656
  • Mellifluosly Cool
[review] Cloverfield
« Risposta #10 il: 02 Feb 2008, 02:55 »
Sto film è un casino: se su Emule trovo un file con scritto "cam" non so se è la versione aumma registrata sottobanco dall'omino delle pizze o se mi stanno pigliando in giro.

Offline ghigo85

  • Stratega
  • *****
  • Post: 4.702
[review] Cloverfield
« Risposta #11 il: 02 Feb 2008, 10:07 »
Visto stasera...

Qualche impressione...



Cloverfield è un film che VA visto...

Ed è il primo film che alterna momenti assolutamente sublimi e impressionanti in una maniera che mai al cinema ho  visto, a momenti in cui non funziona a dovere...

In breve un mio elenco:
. La scelta stilistica dell'handycam viene presa sul serio, e diventa un punto focale del film. Purtroppo, se nelle scene di massa è di grande efficacia, nelle parti più riflessive o spensierate (vedi all'inizio) questo continuo tremolio a me (e non solo, molti in sala) ha fatto venire seriamente la nausea.

Questo è il punto principale percui Cloverfield non è il classico film che rivedrei due volte al cinema, proprio perchè dovrei armarmi di anti-vertigini e Plasil a manetta...

Il brutto è che proprio l'inizio, sorta di tutorial per l'operatore di turno, ci porta ai momenti salienti già con la vista stremata, specialmente grazie a primi piani vertiginosi di pacchetti di cicche e della festa...

Per me questo contro è molto serio, nel senso che al cinema (immagino in tv l'effetto sia sensibilmente minore) è un film che da fastidio, che costringe più volte a chiudere gli occhi o a fissare un punto fermo per evitare svarioni...

Secondo me il tutto si sarebbe potuto evitare inserendo nelle parti più lente o spensierate riprese più "fake-handycam", stile United93 o The Shields, in cui la cosa è mossa ma sostenibile, mentre in quelle di massa la ripresa da niubbo...


Detto questo altra cosa che lascia molto perplessi è l'idiozia di alcuni momenti del film. Non entro nel particolare  ma:

Citazione da: "spoiler"

L'elicottero che gironzola intorno al mostrone, la tipa con una putrella nella spalla che poi corre alla grande e che alla fine viene consolata da Rob che, stringendole forte forte la medesima spalla le dice "Ti amo", ed è impossibile che un mostrone del genere sia così affezionato alle medesime quattro persone, tanto da incontrarlo ovunque


Poi la scena veramente che fa cadere palle e braccia non c'è bisogno di commentarla  , quando il mostro viene fatto vedere da vicino , è di una goffaggine imbarazzante per la sua esecuzione...


Detto questo Cloverfield è un film che fa vomitare (realmente), che ha delle ingenuità e idiozie oscene (vedi anche i protagonisti che paiono degli atleti del decathlon tanto corrono), ma ciò nonostante ha un grande merito...

Il mostro è ok (esclusa una scena), i mostrini piccoli sono di troppo, IMHO.



Le scene di massa sono quanto di più sconcertante e ben realizzato io abbia mai visto...

Si va dal rimanere attoniti nella oramai tanto mostrata scena della testa della statua, ad altri momenti che non spoilero, ma che risultano così realistici e impressionanti da risultare a volte insostenibili, da farti aggrappare alla poltrona, da farti provare ciò che stanno provando i personaggi...


Film come the blair witch project puntavano sul "buu", che nemmeno poi arrivava, quindi sulla meccanica "Non sai quando ti faccio buuu"...

Qui Cloverfield ti sbatte dentro l'apocalisse, e così ti ritrovi tu stesso a correre in mezzo alla gente, mentre New York viene distrutta...

E proprio la realizzazione tecnica così perfetta rende il tutto così immersivo...

Tutte le scene di massa sono stupende, egregiamente realizzate, così vere da sembrare realmente accadute...



Percui Cloverfield penso abbia un primato, ovvero raccontare un monster-movie in cui il mostro è la cosa più trascurabile, perchè è in grado di raccontare l'angoscia e la paura umana, in un modo totalmente nuovo, che per quanto mi riguarda mai ho provato di fronte a un film...
Ghigo live -
http://www.youtube.com/watch?v=mhVvEtpwf88

Ghigo on Myspace - www.myspace.com/guidoponzini

http://guidoponzini.wordpress.com/
[br/[WII:8697 - 0234 - 4105 - 5538 (Ghigo)^^^ Aggiungetemi

Offline MaxxLegend

  • Reduce
  • ********
  • Post: 28.407
  • A New Adventure
    • MicroRece
[review] Cloverfield
« Risposta #12 il: 02 Feb 2008, 10:17 »
Citazione da: "ghigo85"
...
Percui Cloverfield penso abbia un primato, ovvero raccontare un monster-movie in cui il mostro è la cosa più trascurabile, perchè è in grado di raccontare l'angoscia e la paura umana, in un modo totalmente nuovo, che per quanto mi riguarda mai ho provato di fronte a un film...

Ah, non l'hai visto La Guerra dei Mondi?
(che tra l'altro, mi fece notare un mio amico, è anche parzialmente scoppiazzato da Half Life 2..)
PSN Trophies: 20-87% - XBL Gamerscore: 38.197 - BOARDGAMES - INCUBI - ZombieGamer80
The NEX Big Thing.

Offline ghigo85

  • Stratega
  • *****
  • Post: 4.702
[review] Cloverfield
« Risposta #13 il: 02 Feb 2008, 10:29 »
Citazione da: "MaxxLegend"
Citazione da: "ghigo85"
...
Percui Cloverfield penso abbia un primato, ovvero raccontare un monster-movie in cui il mostro è la cosa più trascurabile, perchè è in grado di raccontare l'angoscia e la paura umana, in un modo totalmente nuovo, che per quanto mi riguarda mai ho provato di fronte a un film...

Ah, non l'hai visto La Guerra dei Mondi?
(che tra l'altro, mi fece notare un mio amico, è anche parzialmente scoppiazzato da Half Life 2..)


Yep, l'ho visto, ma il problema è che secondo me Cloverfield riesce a raccontare più a livello emozionale, ovvero: "cosa proverei se un mostro gigantesco attaccasse la mia città?", ma non ti devi immedesimare o pensarci, ti ci porta dentro e lo fa in maniera molto "realistica"..

Cmq si, hai ragione, mi correggo nel senso che non è un primato perchè è il primo in ordine cronologico, ma per quanto mi riguarda a livello prettamente emozionale è primo tra i film che ho visto...
Ghigo live -
http://www.youtube.com/watch?v=mhVvEtpwf88

Ghigo on Myspace - www.myspace.com/guidoponzini

http://guidoponzini.wordpress.com/
[br/[WII:8697 - 0234 - 4105 - 5538 (Ghigo)^^^ Aggiungetemi

Offline Toki 81

  • Condottiero
  • ******
  • Post: 5.690
[review] Cloverfield
« Risposta #14 il: 02 Feb 2008, 11:53 »
Se prendo i posti in fondo dunque faccio bene? (per la nausea)
Freeplaying.it