Autore Topic: David Lynch  (Letto 13256 volte)

0 Utenti e 1 visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline LightPhaser

  • Veterano
  • ****
  • Post: 2.872
    • http://www.santannarresijazz.it
    • E-mail
David Lynch
« Risposta #15 il: 05 Apr 2007, 11:37 »
Citazione da: "Seppia"
Citazione da: "Gold_E"
Sono anche io un grande fan di Lynch, ma non ho visto tutti i suoi film, mi mancano Eraserhead, Fuoco cammina con me, e Cuore selvaggio. Degli altri condivido la tua opinione, tranne che per Dune, che mi ha fatto schifo e Una storia vera che mi ha annoiato.. Il mio preferito cmq è Mulholland drive, forse perchè è il primo film di Lynch che ho visto..


mah, il grosso problema di Dune é che causa tagli non si capisce un beneamato cazzo :D
se non sbaglio la versione originaria del film durava più del doppio -> ovvio che la "supercut version" sia incomprensibile/una vera merda


Si è vero la versione originale dura più del doppio, ma la cosa allucinante è che tutti quei minuti di film sono andati persi... si sperava che venissero recuperati per qualche director's cut e invece nada... l'unico film veramente fedele al libro di Herbert è quello fatto per la tv, sono veramente onesti  a parte gli effeti speciali che fanno cagare :lol:
cmq fine OT

Offline Lost Highway

  • Reduce
  • ********
  • Post: 25.749
  • Lynchologo!
    • http://www.facebook.com/loveretrolove
David Lynch
« Risposta #16 il: 05 Apr 2007, 11:48 »
Citazione da: "LightPhaser"

Si è vero la versione originale dura più del doppio, ma la cosa allucinante è che tutti quei minuti di film sono andati persi... si sperava che venissero recuperati per qualche director's cut e invece nada... l'unico film veramente fedele al libro di Herbert è quello fatto per la tv, sono veramente onesti  a parte gli effeti speciali che fanno cagare :lol:
cmq fine OT


Veramente è uscita l'edizione integrale di Dune di Lynch!

Anche se lui l'ha rinnegata, visto che è una edizione che ha curato la De Laurentis (Raffaella) senza interpellarlo!

Comunque c'è la versione integrale del film che scorre decisamente meglio!
Xbox Live:  LOST HIGHWAY80
...And sometimes is seen a strange spot in the sky
PSN: Lost_Highway80 - Nintendo Wii U: LOSTHIGHWAY
A human being that was given to fly...

Offline Lost Highway

  • Reduce
  • ********
  • Post: 25.749
  • Lynchologo!
    • http://www.facebook.com/loveretrolove
David Lynch
« Risposta #17 il: 05 Apr 2007, 11:56 »
Una curiosità: dopo Elephant Man furono proposte a Lynch due importanti regie, che lui rifiutò!

Sto parlando di Manhunter (che rifiutò perchè la storia lo disturbava) e il Ritorno dello Jedi (che rifiutò perchè sapeva che non sarebbe mai stato un "suo" film)!
Xbox Live:  LOST HIGHWAY80
...And sometimes is seen a strange spot in the sky
PSN: Lost_Highway80 - Nintendo Wii U: LOSTHIGHWAY
A human being that was given to fly...

Offline Timmy Bristow

  • Stratega
  • *****
  • Post: 4.437
  • Streetpass me maybe!
    • http://www.marietto.net
David Lynch
« Risposta #18 il: 05 Apr 2007, 15:06 »
Citazione da: "Lost Highway"

A livello di  DVD mi permetto di consigliarti qualche titolo in particolare!

In primiis Eraserhead, la versione 2000, quella che è in vendita sul sito, la migliore in circolazione, tanto a livello tecnico (a rimasterizzato personalmente audio e video) quanto nei contenuti speciali (un bellissimo documentario sulla genesi del film)!
In Italia la puoi trovare su www.thrauma.it!

Per quanto riguarda Lost Highway e Mulholland Drive buttati sulle edizioni francesi, le uniche special edition dedicate ai due film, ottime come extra!

Fuoco Cammina con me è fuori in un'ottima edizione (anche se non è quella definitiva a due dischi con le tanto agognate scene inedite) della Cecchi Gori!
A metà aprile, in concomitanza con la seconda parte della seconda serie di TP dovrebbe uscire una nuova edizione del film, edita dalla Paramount (o Universal? Cazzo, non ricordo)!

Cuore Selvaggio recupera l'ottima edizione della Universal!

Da prendere anche "The Short Art of David Lynch" (raccolta con tutti i suoi cortometraggi in vendita sul suo sito e su thrauma.it) e "Pretty as a picture" (ottimo documentario girato ai tempi della lavorazione di Lost Highway, anche questo in vendita sui due siti da me menzionati poco sopra)!


Dunque, or ora mi è arrivato il pacco da DVDWEB.it
Ora sono possessore di:

1- Velluto blu edizione speciale della MGM che contiene documentario "Mysteries of love", montaggio scene inedite, cortometraggio "Siskel & Ebert at the movies", galleria delle immagini, trailer cinematografico originale, 2 spot televisivi, Opuscolo collezionabile (pezzi di merda: è un foglietto di 4 facciate!). la cosa bella è che ha l'audio 5.1

2- The elephant man della Universal. DVD, cistodia, copertina. basta. neanche uno straccio di libretto all'interno. Contenuto: trailer, selezione scene, photo gallery. Cosa brutta: audio mono. Cosa bella: il film. Cosa inventata da me in questo momento: è l'edizione ricolorata digitalmente tipo Stanllio e Ollio!!! AH AH!

3- Cuore selvaggio. Universal. Contenuto: making of, Il bancone di Dell: interviste inedite, galleria fotografica di Sailor e Lula, Una spontaneità unica: uno sguardo a David Lynch, David Lynch in DVD, Documentario, Trailer cinematografico. Cosa bella: i variopinti riflessi del bollino SIAE. Cosa media: audio italiano 2.0. Cosa brutta: neanche qui nessun libretto.

4- Strade perdute. Cecchi Gori. COntenuto: menu interattivi e animati, accesso diretto a 24 scene, trama, making of, interviste con il regista e gli attori principali, biografia e filmografia del regista e degli interpreti principali. Cosa bella: audio italiano 5.1. Cosa media: un foglietto all'interno. Cosa brutta: N.P.

Domanda: volevo completare la mia filmografia (alla fine me ne mancano solo 3 di quelli che hai elencato: eraser, dune, una storia vera. Twin Peaks la serie ce l'ho, e il film aspetto quello che dici tu) ma nel sito thrauma.it c'è robba che non hai elencato.
Che è Dumbland? raccolta di cortometraggi...

Inoltre volevo l'Eraserhead che dicevi tu, ma ce ne sono 3 elencati di cui due fuori catalogo, ed il terzo costa 32 euro ed ha l'audio in inglese 2.0. Non credo sia quello a cui ti riferivi.

Su DVD.it hanno solo quelli che io già ho. Qualcuno conosce degli altri siti di vendita DVD?

Saluti,

Timmy Bauer Lynch

Offline Grendel

  • Reduce
  • ********
  • Post: 21.256
David Lynch
« Risposta #19 il: 05 Apr 2007, 15:10 »
C-ya.

Offline Lost Highway

  • Reduce
  • ********
  • Post: 25.749
  • Lynchologo!
    • http://www.facebook.com/loveretrolove
David Lynch
« Risposta #20 il: 05 Apr 2007, 18:41 »
Citazione da: "Timmy Bristow"



1- Velluto blu edizione speciale della MGM che contiene documentario "Mysteries of love", montaggio scene inedite, cortometraggio "Siskel & Ebert at the movies", galleria delle immagini, trailer cinematografico originale, 2 spot televisivi, Opuscolo collezionabile (pezzi di merda: è un foglietto di 4 facciate!). la cosa bella è che ha l'audio 5.1



3- Cuore selvaggio. Universal. Contenuto: making of, Il bancone di Dell: interviste inedite, galleria fotografica di Sailor e Lula, Una spontaneità unica: uno sguardo a David Lynch, David Lynch in DVD, Documentario, Trailer cinematografico. Cosa bella: i variopinti riflessi del bollino SIAE. Cosa media: audio italiano 2.0. Cosa brutta: neanche qui nessun libretto.


Stupendo i documentari presenti negli extra, forse le migliori edizioni DVD di film di Lynch distribuite in Italia!


Citazione da: "Timmy Bristow"

4- Strade perdute. Cecchi Gori. COntenuto: menu interattivi e animati, accesso diretto a 24 scene, trama, making of, interviste con il regista e gli attori principali, biografia e filmografia del regista e degli interpreti principali. Cosa bella: audio italiano 5.1. Cosa media: un foglietto all'interno. Cosa brutta: N.P.



La cosa davvero brutta è che l'audio in inglese non è in 5.1!
Sì, perchè Lost Highway (tutti i film di Lynch in realtà) va visto RIGOROSAMENTE in lingua originale, visto lo scempio fatto in fase di adattamento e di doppiaggio!

Citazione da: "Timmy Bristow"

Domanda: volevo completare la mia filmografia (alla fine me ne mancano solo 3 di quelli che hai elencato: eraser, dune, una storia vera. Twin Peaks la serie ce l'ho, e il film aspetto quello che dici tu) ma nel sito thrauma.it c'è robba che non hai elencato.
Che è Dumbland? raccolta di cortometraggi...

Inoltre volevo l'Eraserhead che dicevi tu, ma ce ne sono 3 elencati di cui due fuori catalogo, ed il terzo costa 32 euro ed ha l'audio in inglese 2.0. Non credo sia quello a cui ti riferivi.



Andiamo con ordine!

Dumbland: è una sorta di serie animata che lui aveva realizzato per il suo sito, strana ma interessante, giusto per i malati di Lynch!

Eraserhead: prendi quello da 32 euro, è l'edizione 2000, quella rimasterizzata da Lynch!

Per il resto thrauma.it è la via migliore per acquistare DVD, vista la grande quantità di materiale USA e JAP!

Lì trovi pure il documentario Pretty as a Picture!
Xbox Live:  LOST HIGHWAY80
...And sometimes is seen a strange spot in the sky
PSN: Lost_Highway80 - Nintendo Wii U: LOSTHIGHWAY
A human being that was given to fly...

Offline Lost Highway

  • Reduce
  • ********
  • Post: 25.749
  • Lynchologo!
    • http://www.facebook.com/loveretrolove
David Lynch
« Risposta #21 il: 11 Apr 2007, 09:35 »
Dimenticavo, sempre per il discorso DVD di Lynch!

Di Fuoco cammina con me cerca la versione della Cecchi Gori e lascia perdere quella della Paramount che sta per uscire!

La vecchia edizione (quella CG) è l'unica provvista della traccia audio inglese in DTS rimasterizzata da Lynch!
Xbox Live:  LOST HIGHWAY80
...And sometimes is seen a strange spot in the sky
PSN: Lost_Highway80 - Nintendo Wii U: LOSTHIGHWAY
A human being that was given to fly...

Offline The Dude

  • Reduce
  • ********
  • Post: 22.731
    • E-mail
David Lynch
« Risposta #22 il: 12 Apr 2007, 15:06 »
Dai, dì che lo stai facendo apposta co sti punti interrogativi!!
 :wink:

Cmq, per dire la mia: ho adorato Lynch, ma credo che ultimamente si stia un pò perdendo a forza di fare l'outsider...

Miei preferiti in assoluto: Blue Velvet e a Straight Story.
Eh, lo so...il secondo non si spiega, ma per me è la massima espressione del regista.
Magari non ci capisco un cacchio...cmq sarà il topic di Lynch, ma nessuno ha speso una parola per Badalamenti, suo "scoreggiatore musicale".
Un genio...

Offline Lost Highway

  • Reduce
  • ********
  • Post: 25.749
  • Lynchologo!
    • http://www.facebook.com/loveretrolove
David Lynch
« Risposta #23 il: 12 Apr 2007, 16:23 »
Citazione da: "The Dude"

Miei preferiti in assoluto: Blue Velvet e a Straight Story.
Eh, lo so...il secondo non si spiega, ma per me è la massima espressione del regista.



Film meraviglioso, chi afferma che è il meno lynchano della sua filmografia di Lynch ha capito ben poco anzi, forse è il film che in assoluto rappresenta al meglio il Lynch uomo!

Inoltre va menzionata la splendida fotografia, opera del grandissimo e, purtroppo, recentemente scomparso Freddie Francis!

E già che parliamo di direttori della fotografia lynchani, spendo due parole, visto il tuo assist su Blue Velvet, su Frederick Elmes, che con Lynch ha lavorato per Eraserhead, Blue Velvet e Cuore Selvaggio, svolgendo un lavoro ottimo!
E comunque, l'incipit di Blue Velvet è uno dei più beli di sempre!


Citazione da: "The Dude"

Magari non ci capisco un cacchio...cmq sarà il topic di Lynch, ma nessuno ha speso una parola per Badalamenti, suo "scoreggiatore musicale".
Un genio...


Badalamenti E' Lynch!
E viceversa!

Lynch ha più volte spiegato come spesso si trova a lavorare a delle scene con Badalamenti che, improvvisando al pianoforte, lo influenza al punto che varia alcune sequenze in base all'ispirazione dettata dal musicista!

Inutile fare un elenco delle grandi musiche da lui composte, segnalo soltanto le mie preferite: "Fuoco cammina con me" (che, pur rimanendo nelle stesse atmosfere, varia dal tormentone Twin Peaks) e quella di Lost Highway, dove le sue composizioni si amalgamano benissimo ai ben più moderni NiN, Manson ecc.ecc.!

Menzione anche al sound design del suo cinema, sempre unico e curatissimo che, fino a Blue Velvet, Lynch ha curato insieme al grande Alan Splet, musicista (in alcuni casi più rumorista) purtroppo scomparso nella seconda metà degli anni '80!
Xbox Live:  LOST HIGHWAY80
...And sometimes is seen a strange spot in the sky
PSN: Lost_Highway80 - Nintendo Wii U: LOSTHIGHWAY
A human being that was given to fly...

Offline The Fool

  • Eroe
  • *******
  • Post: 18.033
  • ザ・フール | RED BEAST
David Lynch
« Risposta #24 il: 13 Apr 2007, 01:51 »
Ragazzi, facciamo una cazzo di colletta, perchè mi sà che alla tastiera di Lost Highway gli manca il punto. :lol:
Like a hand of God  | Look down at me and you see a fool, look straight at me and you see yourself.

Offline greven

  • Veterano
  • ****
  • Post: 2.372
  • aka LUN
    • AEX: italian arcade community
    • E-mail
David Lynch
« Risposta #25 il: 23 Apr 2007, 23:07 »
Citazione da: "ferruccio"
Anche se parlare male di Lynch oggi è un po' come entrare in chiesa e pisciare nell'acquasantiera: la gente un pochino si incazza.


E quindi fa figo farlo, suppongo.
Ma se invece di abbandonarsi solo nelle pure emozioni (Lost?) oppure solo nel classico "ZOMG la trama è intricata e forse nonsense, ma non posso neanche dirlo con certezza, comunque che film di merda", nessuno ha mai provato a rivedere/rielaborare/informarsi/cogliere i simboli chiave? Puo' addirittura essere un'attività piacevole :shock:

Offline ferruccio

  • Eroe
  • *******
  • Post: 17.667
    • Single Player Coop
David Lynch
« Risposta #26 il: 23 Apr 2007, 23:58 »
Citazione da: "greven"
Citazione da: "ferruccio"
Anche se parlare male di Lynch oggi è un po' come entrare in chiesa e pisciare nell'acquasantiera: la gente un pochino si incazza.


E quindi fa figo farlo, suppongo.
Ma se invece di abbandonarsi solo nelle pure emozioni (Lost?) oppure solo nel classico "ZOMG la trama è intricata e forse nonsense, ma non posso neanche dirlo con certezza, comunque che film di merda", nessuno ha mai provato a rivedere/rielaborare/informarsi/cogliere i simboli chiave? Puo' addirittura essere un'attività piacevole :shock:


Cogliere i simboli chiave? Informarsi? Beh, questa è la "terza via" tra l'abbandonarsi alle emozioni e il semplice criticare per non averci capito una mazza: considerare i film di Lynch come rebus da risolvere.
Ma che senso ha concepire un'opera come rebus? E' il tipo di logica vecchia e scolastica del "cosa ha voluto dirci l'Autore?". Concepire così una qualsiasi opera vuol dire trasformarla in un giochetto intellettuale, una roba da eruditi che possiedono le "chiavi" per capire il messaggio supremo e si beano assieme all'autore che ha saputo nascondere il senso così ingegnosamente.
Poi c'è che dice che i film di Lynch siano pura emozione, pura immaginazione. Io, come Calvino, credo che l'immaginazione sia una specie di marmellata, informe e senza senso di per sé, che necessità della solidità della ragione, sotto, per funzionare bene. Le emozioni da sole sono un minestrone, creano un astrattismo in cui i simboli diventano icone vuote.
Per questo motivo credo che Mulholland Drive ed Elephant Man siano splendidi film, e che, ad esempio, Strade Perdute o Velluto Blu siano film di una goffagine spaventosa. Nei primi due c'è una tematica di fondo e poi tutto ciò che viene sviluppato, anche quando è astratto o bizzarro, contribuisce alla storia. Specialmente Elephant Man ha un'umanità e un lirismo davvero commoventi. E, specie perché molto più "convenzionale" del solito Lynch, lì le immagini surreali hanno una potenza evocativa incredibile. Insomma, è cento volte più significativa ed emozionante la sequenza degli elefanti alla fine di Elephant Man che le decine di scene assurde di Strade Perdute.
Strade Perdute e Velluto Blu (e, sembrerebbe, anche Inland Empire) sono polpettoni pieni di personaggi tutti preda di "forti emozioni", passioni e avvenimenti che, davvero, non vogliono dire nulla. Lynch si crogiola nelle immagini ogni volta che non ha nulla da dire. E' davvero il classico intellettuale che si rifugia nella sperimentazione quando in realtà non sta facendo altro che fissarsi l'ombelico. Mi viene da ridere ogni volta che sento i fan di Lynch portare come un qualcosa da ammirare il fatto che Lynch scriva le sceneggiature man mano che gira. Sarebbe come dire un architetto che decide come sarà un edificio man mano che viene costruito. A me sembra un'idea assolutamente idiota e snob.
Ancora più fastidioso il fatto che Lynch abbia un talento innegabile come regista e lo sprechi così. Lynch infatti è un maestro della messa in scena, della direzione degli attori, della cura delle immagini e del suono, del ritmo. E infatti le singole scene dei suoi film sono di per sé bellissime. Ma non si legano fra loro.
Lynch, molto semplicemente, dovrebbe capire che non sa scrivere storie.
E allora Mozart?

Offline greven

  • Veterano
  • ****
  • Post: 2.372
  • aka LUN
    • AEX: italian arcade community
    • E-mail
David Lynch
« Risposta #27 il: 24 Apr 2007, 01:02 »
Citazione da: "ferruccio"
Cogliere i simboli chiave? Informarsi? Beh, questa è la "terza via" tra l'abbandonarsi alle emozioni e il semplice criticare per non averci capito una mazza: considerare i film di Lynch come rebus da risolvere.


Come la penso io è un filo diversa. Sono indubbiamente rebus che è possibile sbrogliare (in barba a chi dopo una visione parla di nonsense :?), ma sono anche messaggi, domande, emozioni... Insomma, audiovisivi complessi. Il fatto che certe volte trame semplici (Mullholland Drive?) siano proposte in maniera ultra-contorta deriva da un personale (e apprezzabile o meno, ma bisogna sapere che c'è) discorso di Lynch. Un discorso indubbiamente stilistico ma anche una riflessione sul cinema stesso. Dove sta scritto che il film deve avere una trama, ad esempio?

Citazione
Ma che senso ha concepire un'opera come rebus?


Ma che senso ha questa domanda invece!
Stai negando tutta l'arte moderna (cinema compreso)?

Citazione
E' il tipo di logica vecchia e scolastica del "cosa ha voluto dirci l'Autore?".


Eh?

Citazione
Concepire così una qualsiasi opera vuol dire trasformarla in un giochetto intellettuale, una roba da eruditi che possiedono le "chiavi" per capire il messaggio supremo e si beano assieme all'autore che ha saputo nascondere il senso così ingegnosamente.


Mi sembrano tutte cose che si fanno da... Diversi anni, nel cinema. Kubrik?

Citazione
Poi c'è che dice che i film di Lynch siano pura emozione, pura immaginazione.


Ecco, e anche questo mi sembra un non voler andare a fondo dell'opera, quindi non concordo, quindi skippo.

Citazione
Per questo motivo credo che Mulholland Drive ed Elephant Man siano splendidi film, e che, ad esempio, Strade Perdute o Velluto Blu siano film di una goffagine spaventosa.


MD impazzisce come Strade Perdute, quindi non capisco proprio il metterli in contrapposizione. Elephant Man invece (splendido film) è talmente lineare da poter essere considerato un film normalissimo, quindi ok.

Citazione
Nei primi due c'è una tematica di fondo e poi tutto ciò che viene sviluppato, anche quando è astratto o bizzarro, contribuisce alla storia.


Aspetta. Nei primi due. Prendiamo MD. Tematica di fondo e tutto che contribuisce alla storia? Quale storia? Devo quindi dedurre che hai sbrogliato la matassa? Se si devo dedurre che hai fatto un lavoro mentale/di ricerca di un certo tipo, e mi chiedo perchè non lo puoi fare allo stesso mondo anche per Lost Highway. Se no spunta un WTF gigante :shock:

Citazione
Specialmente Elephant Man ha un'umanità e un lirismo davvero commoventi. E, specie perché molto più "convenzionale" del solito Lynch, lì le immagini surreali hanno una potenza evocativa incredibile. Insomma, è cento volte più significativa ed emozionante la sequenza degli elefanti alla fine di Elephant Man che le decine di scene assurde di Strade Perdute.


Assurde su quali basi?

Citazione
Strade Perdute e Velluto Blu (e, sembrerebbe, anche Inland Empire) sono polpettoni pieni di personaggi tutti preda di "forti emozioni", passioni e avvenimenti che, davvero, non vogliono dire nulla.


Su quali basi lo dici?

Citazione
Lynch si crogiola nelle immagini ogni volta che non ha nulla da dire. E' davvero il classico intellettuale che si rifugia nella sperimentazione quando in realtà non sta facendo altro che fissarsi l'ombelico.


Opinione tua che sicuramente conserverai. Ma quanto meno è basata su una visione parziale e miope del lavoro artistico di Lynch, mi pare abbastanza palese.

Citazione
Mi viene da ridere ogni volta che sento i fan di Lynch portare come un qualcosa da ammirare il fatto che Lynch scriva le sceneggiature man mano che gira. Sarebbe come dire un architetto che decide come sarà un edificio man mano che viene costruito. A me sembra un'idea assolutamente idiota e snob.


Grandi i fan, mitici. Mi piace quando i fan non capiscono un cazzo e mi fanno ridere le critiche costruite su quello che dicono/pensano i fan. In questo caso ti potrei dire: il concept e l'intreccio di base sono sempre pronti, quello che Lynch fa è un lavoro di organizzazione dinamica (non è l'unico) unito ad una certa dose di improvvisazione che il suo stile gli permette e che lui ama. Il che puo' portare al variare una scena, eliminarne un'aaltra o crearne una nuova in caso serva, in caso arrivino gli input giusti, non andare in un set random e girare scene casuali con i primi personaggi che capitano a tiro :?

Citazione
Ancora più fastidioso il fatto che Lynch abbia un talento innegabile come regista e lo sprechi così.


Lol se diventare quello che è significa sprecare talento...

Citazione
Lynch, molto semplicemente, dovrebbe capire che non sa scrivere storie.


Eh gli manderemo una mail dai, in qualche modo si combina. Gli facciamo fare il prossimo Indiana Jones. Trama: Jones cerca un oggetto antico. I nemici si frappongono tra lui e l'oggetto, ma grazie all'aiuto di una bella bionda alla fine Jones recupera l'oggetto. E sposa la bionda.
Bello lineare, con un senso preciso e comprensibile a tutti, e soprattutto messo in scena da dio. Cosi' concretizziamo il suo talento 8)

Offline Gaissel

  • Condottiero
  • ******
  • Post: 6.947
    • E-mail
David Lynch
« Risposta #28 il: 24 Apr 2007, 11:06 »
Mi sembra che Ferruccio escluda dalle sue valutazioni il concetto di Postmoderno.

Se non hai certezze, non hai nemmeno una storia da raccontare. Al massimo puoi raccontare una storia sulla totale assenza di certezze, ed è ciò che Lynch sta facendo da un tot di film a questa parte, da un punto di vista formale dopo che contenutistico.

In questo è il più grande artista postmoderno.
Non c'è bisogno di ipotizzare rebus o masturbazioni concettuali per assorbire l'idea di Lynch e goderne, perchè è un'idea che si esprime in modo profondamente stratificato, a diversi piani, sia intellettualistici e snob (ma anche qui, non vedo la colpa, è una dinamica propria dell'arte da secoli) che prettamente emotivi.

Piuttosto ci si può disporre in modo da rifiutarla questa idea, o perchè non la si capisce o perchè fa troppa paura (e qui mi viene da dire che anche coloro che si mettono a sciogliere ossessivamente rebus dall'importanza relativa si stiano nascondendo da qualcosa).

Gaissel

Offline Irish Eddie

  • Condottiero
  • ******
  • Post: 7.170
David Lynch
« Risposta #29 il: 11 Ott 2007, 14:17 »
mi sembra il caso di segnalarlo.
http://www.triennale.it/index.php?id=1&tbl=0&idq=593
io ci andrò appena possibile!

_________________  The last king of Dublin