Autore Topic: Parliamo di GDR (quello vero)  (Letto 33794 volte)

0 Utenti e 1 visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline Daimon

  • Eroe
  • *******
  • Post: 17.751
  • In stoa I trust.
    • E-mail
Parliamo di GDR (quello vero)
« il: 18 Nov 2006, 10:59 »
E beh rompo la mia tradizione di coluichenonapreitopic per inserirne
uno che mi pare manchi.

IL gioco di ruolo, quello vero quello con cui gygax almeno prima
di mettersi a scrivere pessima narrativa, campo'.

Che sia d&d, stormbringer, toons, mondo di tenebra.

Possiamo postarci link notizie e pareri di questo delizioso genere
di giochi che purtroppo, non mi pare, goda ancora oggi della
fama e diffusione che meriterebbe.

Io attualmente gioco al delizioso gdr di mutant chronicles
qua trovate un sacco di materiale al riguardo : http://www.mutantpedia.com/GDR.html

Saluti.
<br /><br />Sanctus, sanctus, sanctus, Dominus Deus Sabaoth.<br />Hosanna in excelsis.<br />Benedictus qui veni

Offline Kairon

  • Stratega
  • *****
  • Post: 4.834
Parliamo di GDR (quello vero)
« Risposta #1 il: 18 Nov 2006, 11:52 »
Voglio esprimere un mio commento a riguardo un po' di tutta la categoria di gdr avendo in passato giocato sia a d&d che a grsa (gioco di ruolo del Signore degli Anelli).
E' un attività che, SE si crea una perfetta alchimia tra i PG e SE il dungeon master è veramente bravo (e qui lo dico e qui lo nego, mio fratello è un grande), diventa un mezzo di aggregazione unico e un'esperenza impareggiabile da VG o altri giochi da tavolo.
Troppo spesso mi sono ritrovato o in gruppi un po' troppo numerosi di PG, o con master non particolarmente brillanti ed è due palle...........
Con i videogiochi delle ultime generazioni è più facile rinunciare all'aggregazione che può dare il gioco di ruolo da tavolo ed entrare da soli tramite il video in universi sempre più convincenti ed appasionanti. Confesso che le possibilità offerte oggi dai VG, magari di una toccata e fuga al giorno di un'oretta in mondi fantastici non mi fanno più molto desiderare le maratone di d&d in cui dovevi aspettare una settimana per sapere come si evolve la storia, pure facendo a meno di uno o due PG della volta prima perché impegnati con la donna o con la discoteca.

Offline Daimon

  • Eroe
  • *******
  • Post: 17.751
  • In stoa I trust.
    • E-mail
Parliamo di GDR (quello vero)
« Risposta #2 il: 18 Nov 2006, 12:21 »
Io  la voglia in realta non l'ho persa, forse sara' pure perche non ho mai
avuto  modo di giocare con assiduita' regolare, (perche' dovevo cercarmeli
col lumino i giocatori); credo che pero sia altro.

Ovvero la tecnica ci sarebbe pure, ma non ho mai visto un morpg che
eguagli il senso di mitico e coerente di una vera campagna.
Anzi molto molto spesso scagano tantissimo perche pieno
di ragazzini ignobili ignoranti e nerd.

Dunque in realta da questo punto di vista la tecnica, la rete,
e l'online non ha dato alcun aiuto. (se non a fare allontanare quelli
che gia preferivano giocare a doom invece che stormbringer)

Cioè io nel 2006 gioco ancora a pbem, e trovo che quello
sia una forma di gdr online altro che wow.
<br /><br />Sanctus, sanctus, sanctus, Dominus Deus Sabaoth.<br />Hosanna in excelsis.<br />Benedictus qui veni

Offline Jena_Plisskin

  • Assiduo
  • ***
  • Post: 1.608
    • Un altro inutile blog... il mio.
Re: Parliamo di GDR (quello vero)
« Risposta #3 il: 18 Nov 2006, 15:41 »
Citazione da: "Daimon"

Io attualmente gioco al delizioso gdr di mutant chronicles


Gran bel gdr. Ci ho giocato diverse volte e come ambientazione è uno dei miei preferiti, a seguire Cyberpunk.. naturalmente in ambito Fantascientifico :)
Per quello fantasy medievaleggiante ho sempre preferito a tutti la semplicità di "Uno Sguardo Nel Buio" (http://www.thedarkeyerpg.com/)edito dalla E.Elle nei tempi d'oro..
- Chiamami Jena - Più le cose cambiano, più restano le stesse...
http://www.yoshiblog.com / si cercano collaboratori!

Offline Daimon

  • Eroe
  • *******
  • Post: 17.751
  • In stoa I trust.
    • E-mail
Parliamo di GDR (quello vero)
« Risposta #4 il: 18 Nov 2006, 15:56 »
E si quel gioco e' spettacolare.
Chiama cafoneria se cyberpunk e' cinematografico mc e' Cafone.
Non te la suggerisce, te la impone.

Per quanto riguarda uno sguardo nel buio la cosa e' singolare.
Esso mi fece avvicinare al gdr, ma non ce l'ho e non ci giocai mai.

Quando ero ragazzino  prima di sapere cosa fosse un gdr
adoravo i libri game, sempre della E l edizioni, lo vidi pubblicizzato e mi
innamorai delle potenzialita' di quel tipo di gioco.

Ma non lo trovai mai.
Quindi mi buttai su d&d, il gdr di dilan dog, stormbringer..

Dovro' cercarlo su ebay.
Tra l'altro ho scoperto che e' uscito anche il gdr di lupo solitario
lo vidi al romics, ma il prezzo era da manicomio, 45 euro.
<br /><br />Sanctus, sanctus, sanctus, Dominus Deus Sabaoth.<br />Hosanna in excelsis.<br />Benedictus qui veni

Offline COBOL X

  • Eroe
  • *******
  • Post: 15.612
Parliamo di GDR (quello vero)
« Risposta #5 il: 18 Nov 2006, 16:51 »
Le mie uniche esperienze in ambito GDR sono state delle bellissime partite a Il Richiamo di Cthulu con i miei amici.
Belle esperienze, che pero' ora non potrei mai piu' ripetere.
Il GDR impone che un gruppo di persone abbia molto tempo libero nello stesso istante. Per un lungo periodo per giunta...

ah! Bei tempi...

Offline Noldor

  • Eroe
  • *******
  • Post: 18.154
  • L'antico culto di Priapo
Parliamo di GDR (quello vero)
« Risposta #6 il: 18 Nov 2006, 18:16 »
Ho giocato a Gdr assiduamente per 13 anni (credo di aver fatto campagne a tutti i sistemi possibili usciti negli anni 90 in italia) poi da quando mi sono trasferito in piemonte, mancando le persone interessate a giocare ho smesso... ma la voglia di riprendere è tanta... riprendo  in mano la mia ambientazione per ad&d e mi viene una voglia insana di adattarla a D&D 3.5!
Vuoi condividere le tue identità online o aggiungere qualche TFPer alle tue liste amici? Questo è il topic che fa per te!

Offline Alle

  • Condottiero
  • ******
  • Post: 8.843
  • Tigella man
Parliamo di GDR (quello vero)
« Risposta #7 il: 20 Nov 2006, 18:13 »
Ai tempi del licei ci siamo ammazzati di gdr, con sessioni che partivano alle 15, si interrompevano alle 20 per la pizza al metro pancetta e grana, ricominciava fino alle 3-4 del mattino tra fiumi di birra fatta in casa, coca cola e patatine varie.

Ora ci troviamo solo il giovedi sera e lo facciamo ancora con piacere. Io additurra da Ferrara vado fino a Modena per farmi la seratina gdr :D

Più che il problema del tempo è stato sempre un problema trovare un gruppo che volesse fare lo stesso tipo di gioco. C'era chi stava con lo sguardo fisso e si animava solo quando c'era da tirare dei dadi per esempio...
Col tempo abbiamo scremato il gruppo e siamo rimasti in 4. E ci divertiamo ancora parecchio. Passiamo dal girsa, a D&D, Cyberpunk, Vampiri e Cthulhu.
Giovedi scorso abbiamo variato e giocato ad un gioco in scatola, "Arkham Horror" (molto carino).

Cmq il gdr è sempre stato il gioco per eccellenza degli inverni. Quando fuori faceva un freddo cane, ci si rintanava da qualcuno e si passava una serata in compagnia.
Sopratutto era ottimo per risparmiare.... presi un paio di libri in gruppo, duravano anni. Il resto delle spese erano gomme e matite.
Un altro grande punto di forza che ho sempre trovato nei gdr sta nell'uso della fantasia; film, cartoni animati, videogames... belli si, ma abbastanza passivi. Il videogioco lo devi giocare, ma la storia è già scritta.
Il gdr lascia molta, anche totale libertà e ogni tanto era (ed è) un piacevole diversivo.
In tigella veritas

Offline Daimon

  • Eroe
  • *******
  • Post: 17.751
  • In stoa I trust.
    • E-mail
Parliamo di GDR (quello vero)
« Risposta #8 il: 20 Nov 2006, 18:30 »
E si il problema piu che il tempo di per se, chiaramente
se ne ha sempre meno, pure per me era ed e' la gente.

O non ci sono proprio giocatori o comunque vogliono giocare
a cose diverse.

Per il resto come dicevo pochi cazzi ci sono: uguale al gdr
da tavolo c'e' solo il gdr da tavolo.
Se per un attimo si impara che si puo giocare anche non solo
per "vincere" nel senso classico e si trova il gusto semplice
di raccontare storie e' inimitabile, e veramente oltre ogni eta'.

Anzi crescendo (invecchiando)  migliora.
<br /><br />Sanctus, sanctus, sanctus, Dominus Deus Sabaoth.<br />Hosanna in excelsis.<br />Benedictus qui veni

Offline SkyWing

  • Generale
  • *****
  • Post: 3.923
Parliamo di GDR (quello vero)
« Risposta #9 il: 20 Nov 2006, 22:30 »
Mercoledì: guerriero bello e dannato, grossi problemi di droga, complessi di inferiorità nei confronti del fratello. Terribilmente sfortunato. Compagnia di piratozzi fin troppo colorita per i suoi gusti. Teatro delgi eventi: Krynn post re prete.

Giovedì: narratore gustosamente sadico che ama far soffrire i propri giocatori con scelte morali difficili, battaglie al limite della perversione e perdite importanti fra gli affetti. Grossa trama piena di nodi e comparse che prima o poi crollerà su se stessa investendo il suo creatore.

Domenica: assassino orientale dal passato nebuloso con tanta voglia di diventare Mortificator. Leale e onorevole, ama colpire al collo. Sempre. Al contrario del suo collega su Krynn gli riesce bene fare il figo della situazione...Teatro degli eventi: Luna City.
PSN-LIVE-STEAM-WIIU: SkyWing84
Codice Amico 3ds: 3222 6004 2009

Offline Grendel

  • Reduce
  • ********
  • Post: 21.242
Re: Parliamo di GDR (quello vero)
« Risposta #10 il: 20 Nov 2006, 22:34 »
Citazione da: "Daimon"
qua trovate un sacco di materiale al riguardo : http://www.mutantpedia.com

Daimon, hai un whiskey pagato alla prima occasione.
C-ya.

Offline Daimon

  • Eroe
  • *******
  • Post: 17.751
  • In stoa I trust.
    • E-mail
Parliamo di GDR (quello vero)
« Risposta #11 il: 21 Nov 2006, 02:52 »
Ecco altre due persone serie eheh.
Si quel sito e' una miniera io ho gia stampato alcune robe.

Poi ho sentito che non so chi aveva comprato dalla target games
mc e voleva rieditarlo.

Chissa.
<br /><br />Sanctus, sanctus, sanctus, Dominus Deus Sabaoth.<br />Hosanna in excelsis.<br />Benedictus qui veni

Offline Grendel

  • Reduce
  • ********
  • Post: 21.242
Parliamo di GDR (quello vero)
« Risposta #12 il: 21 Nov 2006, 12:26 »
Io giocavo a Doomtrooper.
Ho ancora una discreta collezione, soprattutto a vedere le valutazioni presenti proprio in quel sito.

Anzi, potrei alzare un po' di soldi vendendola...però ci sono affezionatissimo...
C-ya.

Offline Daimon

  • Eroe
  • *******
  • Post: 17.751
  • In stoa I trust.
    • E-mail
Parliamo di GDR (quello vero)
« Risposta #13 il: 21 Nov 2006, 12:45 »
A si anche io ho le carte. Un bel po anche io.
Pero preferisco di gran lunga il gdr.

Non ho mai capito perche in italia non ebbe mai successo
eppure usci in edicola, cosa per me all'epoca fantastica, visto
che di negozi specializzati nelle vicinanze zero.
<br /><br />Sanctus, sanctus, sanctus, Dominus Deus Sabaoth.<br />Hosanna in excelsis.<br />Benedictus qui veni

Offline Jena_Plisskin

  • Assiduo
  • ***
  • Post: 1.608
    • Un altro inutile blog... il mio.
Parliamo di GDR (quello vero)
« Risposta #14 il: 21 Nov 2006, 14:07 »
Citazione da: "Daimon"
ETra l'altro ho scoperto che e' uscito anche il gdr di lupo solitario
lo vidi al romics, ma il prezzo era da manicomio, 45 euro.


Sì, con relativo manuale aggiuntovo..
A Lucca lo stesso Joe Dever (che mi ha autografato l'ultimo romanzo di lupo solitario) se lo portava a spasso per la fiera con un sorriso stampato in faccia :)
Trovi tutte le info qui http://luposolitariogdr.it/
E qui invece: http://hovistocose.it/giochiita.php?pub=EFO ci son i prodotti in vendita online (36 euro il manuale del gdr di lupo solitario, 22.50 i signori delle tenebre).
Per quanto riguarda uno sguardo nel buio, è sempre più raro trovarlo però mi sento di consigliartelo ;)
- Chiamami Jena - Più le cose cambiano, più restano le stesse...
http://www.yoshiblog.com / si cercano collaboratori!