Autore Topic: Il videogame e l'opinione pubblica, TG e magazine  (Letto 129789 volte)

0 Utenti e 1 visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline tonypiz

  • Eroe
  • *******
  • Post: 14.946
  • Once Pizzide, forever Pizzide.
    • E-mail
Re: Il videogame e l'opinione pubblica, TG e magazine
« Risposta #15 il: 10 Nov 2006, 10:16 »
Citazione da: "Dan"
Tra l'altro la frase "non è un film dell'orrore, ma l'ultimo raccapricciante videogioco" è emblematica


Ecco, anche secondo me la cifra del servizio è tutta in quella frase.
Il cinema è "robba seria", i giochini no. Solita solfa, strasentita talmente tante di quelle volte che forse inizia a insorgere un minimo di colpevole menefreghismo. Bello pure quando fa notare che "ci sono i limiti di età, ma i negozianti vendono a tutti... e poi si possono scaricare da internet!"
E vabè, se uno va contro le regole è colpa del gioco violento, avrà giocato troppo a GTA. Sulle dichiarazioni della psicologa non mi esprimo, ma dubito che il seppellimento prematuro della bambina venga presentato nel gioco senza alcun tipo di valenza emotiva o empatia. Il "vince chi seppellisce la bambina" ("Ma perchè nessuno pensa mai ai bambiniiiii!!!!") è ridicolo, ma in fondo stiam parlando di Panorama.
Poi mi chiedo in base a cosa scelgano il gioco da demonizzare. Insomma, sto rule of rose non mi pare proprio famosissimo, mia ignoranza consolara a parte. O sbaglio? E fa pure schifo a quanto dite. Bah.
Humans need fantasy to be human. To be the place where the falling angel meets the rising ape.
Il tonypiz è anche su Twitch, per qualche motivo.

Offline piwi

  • Condottiero
  • ******
  • Post: 7.793
  • Cazzaro professionista
    • Vito "Piwi" Potenza - Sketchblog
    • E-mail
Re: Il videogame e l'opinione pubblica, TG e magazine
« Risposta #16 il: 10 Nov 2006, 10:24 »
Come ho scritto su un altro forum, qui ci serve una bella associazione di videogiocatori. Si, anche con finti psicologi al seguito per spiegare scientificamente gli effetti liberatori di una partita ad Halo2.
Poi ci facciamo invitare da Vespa ed è fatta.

Citazione da: "tonypiz"
Poi mi chiedo in base a cosa scelgano il gioco da demonizzare. Insomma, sto rule of rose non mi pare proprio famosissimo, mia ignoranza consolara a parte. O sbaglio? E fa pure schifo a quanto dite. Bah.

In realtà il servizio l'ha commissionato SCEE proprio per pubblicizzare il gioco  :lol:
My portfolio/blog/sarcàzz: VitoPotenza.it | Facebook/Linkedin: Vito Potenza | Twitter/PSN: PiwiTFP
My TFP Yearbook

Offline Darkside

  • Eroe
  • *******
  • Post: 10.876
    • E-mail
Re: Il videogame e l'opinione pubblica, TG e magazine
« Risposta #17 il: 10 Nov 2006, 10:42 »
Citazione da: "piwi"
Come ho scritto su un altro forum, qui ci serve una bella associazione di videogiocatori.


Yep. Famolo  :)

Offline Grendel

  • Reduce
  • ********
  • Post: 21.256
Re: Il videogame e l'opinione pubblica, TG e magazine
« Risposta #18 il: 10 Nov 2006, 11:34 »
Segnalo anche l'introduzione al servizio della Cesara Buonamici: già con quell'occhio sbilenco mi sembrava un arcigno Signor Burns incancrenito, se poi si mette pure a parlare con tono sconvolto e bacchettone, preannunciando con orrore "guardate cosa accade in un videogioco"....ci mancava solo che aggiungesse "roba da non credere"....

Avvilente.

Basta capire che il videogioco non è un messaggio, è un mezzo. Come lo è il cinema, la letteratura, il fumetto, la pittura, la televisione...e come tale il messaggio che può veicolare è diretto a utenti diversi.
Piantiamola con questa dequalificante credenza che il videogioco sia per bambini.
Questa è pura e semplice paura di ciò che non si conosce e che soprattutto non si VUOLE conoscere.
C-ya.

Offline Darkside

  • Eroe
  • *******
  • Post: 10.876
    • E-mail
Re: Il videogame e l'opinione pubblica, TG e magazine
« Risposta #19 il: 10 Nov 2006, 11:39 »
Ripeto:
Citazione da: "Darkside"
Qual è il PEGI rating di sto cesso di gioco?
Perchè se è +18 non vedo il problema, a meno che il TG5 d'ora in poi non si metta a fare servizi allarmistici su ogni film porno e film dell'orrore in uscita.


Citazione
Cesara Buonamici,già con quell'occhio sbilenco mi sembrava un arcigno Signor Burns incancrenito

E' la stessa faccia che ho fatto io quando l'ho vista in ginocchio davanti a Rossella, a boccheggiare per mantenere la sedia su cui poggia il suo culo flacido ora.

Offline andreTFP

  • Condottiero
  • ******
  • Post: 9.903
Re: Il videogame e l'opinione pubblica, TG e magazine
« Risposta #20 il: 10 Nov 2006, 12:37 »
Ma qualcuno salvi il video per Vito, mi raccomando ;-)
Now Playing: Ratchet & Clank, Gran Turismo Sport, The Witcher 3

Offline alpha83it

  • Stratega
  • *****
  • Post: 4.843
Re: Il videogame e l'opinione pubblica, TG e magazine
« Risposta #21 il: 10 Nov 2006, 13:34 »
Mi ha dato fastidio il fatto che si presenti come situazione di gioco una scena che in realtà è un filmato, che quindi non ha molta differenza da un Saw o da un qualunque film dell'orrore... Poi solita sparata ad alzo zero su GTA, Bully, etc. Mi chiedo se hanno mai visto God of War, o Fobidden siren. Spero di no, altrimenti non la finiamo più.

Io mi aspettavo che arrivasse qualcuno a dire questo:


Ma è stata la Buonamici a dire: "Si è superato ogni limite"? Poi la stessa Buonamici, tutta sorridente, ha mandato in onda un servizio decisamente più educativo, con un più alto contenuto morale, su quella cara persona di Lapo Elkann, in pratica su come viene apprezzato dai giornali americani per come si veste. Grazie al kaiser, con i soldi di famiglia son bravi tutti a vestirsi elegante...

Offline Neon

  • Avviato
  • *
  • Post: 490
    • Gaming Effect
Re: Il videogame e l'opinione pubblica, TG e magazine
« Risposta #22 il: 10 Nov 2006, 13:42 »
Non ho visto il servizio e non ho letto panorama (volutamente minuscolo) ma ho scoperto dell'accaduto direttamente sul Web.

Che dire: ennesima crociata contro i VG. Ormai è diventata la regola.
Credo comunque che in Germania, nell'ultimo periodo, siano messi peggio di noi: Gears of  War interdetto alla vendita e via. E stiamo parlando dello stesso paese che per primo ha tappezzato le proprie città con la copertina di Hostel...
Tag Live: Neon Black 79
Tag PSN: NeonBlack79

Offline alpha83it

  • Stratega
  • *****
  • Post: 4.843
Re: Il videogame e l'opinione pubblica, TG e magazine
« Risposta #23 il: 10 Nov 2006, 13:48 »
Citazione
STORIA DI COPERTINA
36 VIDEOGIOCHI A scuola di ferocia con i videogame. E «Panorama» ha provato in anteprima lo scandaloso «Rule of Rose». Parla Anna Serafini della bicamerale per l'infanzia: «Ci vuole un'authority che vigili i contenuti».


Ma non c'è già qualcosa del genere? Altrimenti quei 18+, 12+, etc., chi li mette? Babbo Natale?

Offline UnNamed

  • Condottiero
  • ******
  • Post: 8.165
  • GRLSVT
Re: Il videogame e l'opinione pubblica, TG e magazine
« Risposta #24 il: 10 Nov 2006, 14:45 »
Citazione da: "alpha83it"
Citazione
STORIA DI COPERTINA
36 VIDEOGIOCHI A scuola di ferocia con i videogame. E «Panorama» ha provato in anteprima lo scandaloso «Rule of Rose». Parla Anna Serafini della bicamerale per l'infanzia: «Ci vuole un'authority che vigili i contenuti».



Mi sono sempre chiesto perchè in questi casi, quando si tirano in mezzo gli "esperti", non c'è mai un'esperto di VG.

Ho visto il servizio e bene o male non mi ha fatto ne caldo ne freddo, tranne l'ultima parte in cui è palese che cerchino il nerd sfigato per far scena e in fondo nemmeno lo trovano. Certo che però se è questo il modo di fare giornalismo di Panorama, quando leggo di attualità e politica mi devo preoccupare????

Offline Luv3Kar

  • Moderatore
  • Eroe
  • *********
  • Post: 16.107
Re: Il videogame e l'opinione pubblica, TG e magazine
« Risposta #25 il: 10 Nov 2006, 15:54 »
Citazione da: "UnNamed"
Certo che però se è questo il modo di fare giornalismo di Panorama, quando leggo di attualità e politica mi devo preoccupare????


E ci voleva lo speciale su Rule of Rose per scoprirlo? :D

Offline fulgenzio

  • Reduce
  • ********
  • Post: 22.603
    • Players
Re: Il videogame e l'opinione pubblica, TG e magazine
« Risposta #26 il: 10 Nov 2006, 16:13 »
Citazione da: "Luv3Kar"
È anche questione di ricambio generazionale, non solo di scarsa propensione alla ricerca dei giornalisti (anche se dovrebbe essere il loro lavoro, informarsi).

Tra qualche lustro i giornalisti 40-50enni saranno cresciuti con i videogiochi, e magari ne parleranno con un minimo di cognizione di causa.

Che poi non ci vuole tanto. Alcuni videogiochi sono diseducativi? Sì, e allora? Basta capire che non sono più prodotti per bambini, e fare una legge che vieti la vendita dei giochi per maggiorenni ai minorenni. La classificazione c'è già, basta una leggina che la renda ufficiale. E si bacino i gomiti che i pornazzi interattivi non hanno mai avuto troppa fortuna.



Beh sì, però a quest'ora il ricambio generazionale avrebbe già dovuto esserci. Dico, ai tempi dell'Intellivision e dell'Atari ci sarà stato qualche baldo 18enne (allora) che poi col tempo è diventato giornalista e teoricamente potrebbe parlarne in modo efficace.

Il problema è che questo è un servizio pensato a tavolino, giusto per riempire lo spazio e sicuramente lo sarà anche quello scritto su Panorama. Inoltre la competenza del giornalista conta fino a un certo punto. So per certo che una volta un collega che scriveva per un periodico maschile molto letto ha fatto un pezzo sulle console next gen senza scrivere cazzate, ma quando poi gliel'han pubblicato, si è trovato scritto a tutta pagina consoLLe, perchè il caporedattore "ignorante abbestia" credeva che si scrivesse così.

Quanto al resto, è il solito discorso, il problema è la famiglia e l'educazione che uno riceve.Probabilmente mentre la grassona (o elemento del Moige e/o associazione equivalente) pontifica sullaviolenzaneivideggggiochi, sua figlia/o si sta facendo una canna o copula sul divano di famiglia. Il genitore non può scaricare la responsabilità dell'educazione del proprio pargolo sugli sviluppatori/distributori/produttori di un gioco.

Offline Luv3Kar

  • Moderatore
  • Eroe
  • *********
  • Post: 16.107
Re: Il videogame e l'opinione pubblica, TG e magazine
« Risposta #27 il: 10 Nov 2006, 16:42 »
Ah, una precisazione: il gioco in America e USA non è distribuito da Sony (che evidentemente voleva evitare queste menate), ma da Atlus in America e da 505 Game in Europa (Halifax da noi).

Offline Yuxuri

  • Avviato
  • *
  • Post: 468
    • http://www.makerando.it
Re: Il videogame e l'opinione pubblica, TG e magazine
« Risposta #28 il: 10 Nov 2006, 17:56 »
E' triste non poter controbbattere direttamente, ma purtroppo è la dura realtà: loro ci trattano come ritardati pedoviolenti solitari senza una vita e non possiamo dimostrare il contrario.

Io, l'unica paura che ho, è che un giorno un politico di turno, non avendo molto da fare tra un furto e l'altro, decida di attuare una qualche forma pesante di censura sui videogiochi.

Sarà possibile?

Offline tonypiz

  • Eroe
  • *******
  • Post: 14.946
  • Once Pizzide, forever Pizzide.
    • E-mail
Re: Il videogame e l'opinione pubblica, TG e magazine
« Risposta #29 il: 10 Nov 2006, 18:17 »
http://forum2.panorama.it/WebX?128@193.uChwalGlizR.1@.2cec98a0/909

Lettera a Panorama di Diego Malara di Play Press.
Humans need fantasy to be human. To be the place where the falling angel meets the rising ape.
Il tonypiz è anche su Twitch, per qualche motivo.