Autore Topic: [PC] Half Life 2  (Letto 2416 volte)

0 Utenti e 1 visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline chirux

  • Generale
  • *****
  • Post: 3.481
[PC] Half Life 2
« il: 08 Set 2006, 23:40 »
Recensione: Half Life 2


Valve aveva meravigliato il mondo videoludico con il primo capitolo. Ora ci riprova e ancora una volta, secondo me, la missione è compiuta.
Vestiamo i panni di Gordon Freeman, scienziato del laboratorio a Black Mesa, che fu l'eroe di Half Life. Ora viene richiamato per tentare di allontanare una nuova minaccia dalla Terra e renderci tutti nuovamente felici. Gordon non parla mai, non esprime emozioni, ma siamo noi, attraverso i suoi occhi, che osserviamo. Un Fps convenzionale e semplice nella sua strumentazione che lascia la parte complessa e varia solo dove serve: nel gioco.
Difficilmente ricordo un videogame dove il motore del gioco si fonde con le azioni del personaggio. Perché Valve ci ha dato il Source e quello che vediamo non è molto dissimile dal reale (con le limitazioni che la tecnologia attuale impone). Elastico per adeguarsi ad una vasta gamma di pc. Complesso per ricostruire scenari vari, ora con vista mare, poi sotto un enorme ponte, ora nelle fogne per poi ritrovarsi in una prigione oppure in una città assediata. Le texture di qualità trasformano i poligoni in qualcosa di vivo con luci ed ombre a rafforzare la scena. E noi sentiamo che siamo lì. Stupenda l'acqua, per esempio. E mentre un nuovo scenario si prepara ad essere affrontato ecco che a darci ancor più carica arriva la musica con brani orecchiabili, discreti e mai ingombranti anche se potenti.
Ma questo è solo metà HL2. Nel piatto manca la rivoluzione, in arrivo per la seconda volta. Se in HL  fu soprattutto l’Intelligenza Artificiale dei nostri antagonisti, qui è la fisica del mondo che ci circonda. Ogni oggetto ha un peso, lo possiamo spostare, lanciare, distruggere, accatastare con altri elementi. Lo possiamo fare per divertimento oppure per uccidere l’avversario e inoltre perché siamo costretti per andare avanti. Enigmi mai complessi, ma intelligenti.
Saremo aiutati in queste azioni da una nuova arma che si aggiunge a quelle convenzionali: la Gravity Gun. Ci servirà principalmente per raccogliere oggetti e scagliarli/lanciarli oppure per colpire con la sua scarica determinati elementi. Lo scenario non è distruttibile in ogni sua parte, purtroppo.
HL2 offre situazioni varie anche se il percorso narrativo è prestabilito. Piacevole non sentire il peso assoluto dello script che si mangia ogni nostro passo. Possiamo trovarci ad affrontare dei nemici nascondendoci dietro delle rocce oppure affrontandoli con l'aiuto di piccoli amici oppure tentare entrambe. Possiamo posizionare delle mitragliatrici in un posto e magari ritentare una seconda volta cambiandolo oppure abbattendole con un oggetto. Far esplodere un barile con tutto ciò che lo circonda oppure affrontare il nemico con il nostro arsenale. Inoltre cavalcheremo le acque a bordo di un hovercraft oppure l’asfalto su una buggy. Gordon sarà inizialmente introdotto in quest’avventura con un braccio amico sulle spalle per poi essere scaraventato nel mezzo.
Affronteremo varie tipologie di nemici che tenteranno di colpirci da qualsiasi altezza: rasoterra, mezza altezza, alto e dal cielo, ognuno con la sua pericolosità. Gordon verrà torturato da essi, ma sempre senza cadere nella frustrazione: difficilmente usciranno duecento mostri da uno sgabuzzino. Ad esempio è possibile ritrovarsi con uno di energia grazie ad un esserino schizzato dalla terra verso il nostro viso. I principali nemici sono i Combine, razza non terrestre, che Gordon affronterà spesso consapevole della loro superiorità numerica, ma rafforzato dalla consapevolezza che non sarà solo.
Purtroppo non tutto brilla in questo capolavoro. Innanzi tutto da quasi suicidio il sistema di caricamento.
La trama non spremerà al massimo le meningi e i personaggi non rimarrano nella storia così come il doppiaggio. L'intelligenza dei nemici non è ai livelli di HL e la morte giungerà soprattutto per la potenza di fuoco che riescono a raggiungere quando si presentano in più di due. In ogni caso non mancheranno scontri a fuoco in cui vi sentirete in difficoltà, ma soprattutto in cui sentirete di esserci.

Credo che i difetti siano surclassati da un'avventura che personalmente ho trovato grandiosa. Non ho motivi per non consigliarlo.

Voto: 9




« Ultima modifica: 21 Giu 2009, 22:55 da chirux »