Autore Topic: [Cinema] Ho i pugni nelle mani (film sulle Martial arts)  (Letto 2323 volte)

0 Utenti e 1 visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline Devil May Cry

  • Reduce
  • ********
  • Post: 40.192
    • http://devillo.blogspot.com/
Re: [Cinema] Ho i pugni nelle mani (film sulle Martial arts)
« Risposta #60 il: 18 Apr 2020, 21:46 »
Mi manca il 4, ho visto i primi 3. Mi mancano i prequel.
I 3 minuti di combattimento con Tyson penso siano il top.
Ascoltate Falli da Dietro!!

Offline Mr.Pickman

  • Condottiero
  • ******
  • Post: 5.163
  • Vedetta dell'Inconscio sublimato
    • GAMER MAY CRY
Re: [Cinema] Ho i pugni nelle mani (film sulle Martial arts)
« Risposta #61 il: 21 Apr 2020, 03:10 »
Anche il mio vecchio maestro la pensava esattamente come te e i film "moderni" di combattimento gli facevano veramente schifo.
Ma sono quei maestri per cui Bruce è un "bell' atleta" e niente altro.
Non occorre che ti dica quanto Bruce Lee faccia schifo all'ortodossia del Kung Fu, ma magari agli altri fa comodo saperle queste cose.
Io facevo tanti anni fa il baji quan (ciao Akira Yuki) e no, Bruce Lee non lo potevi manco nominare pena flessioni sulle braccia come se piovessero :).
Poi è successo che mi sono rotto le palle e sono passato al Sanda, almeno mi divertivo.
Questo fa di me un pessimo praticante.
Però è interessante rilevare come questa dicotomia "reale" nella pratica la si possa ritrovare pari pari nei film di arti marziali cinesi.
I tuoi consigli filmici sono mitici, continua te ne prego :).

Idem, Bruce Lee era un po' un taboo anche da noi, non si poteva nominare. La pratica sportiva del mio stile era appunto il sanda. I primi incontri furono veramente duri, il mio sifu ci allenò a lungo, perché il Si-Hung Antonello (fa un po' ridere sentire anziché "Si-Hung Cheng"- "Si Hung Antonello"...cmq ) non accettava che i suoi discepoli non avessero risultati e pratica nel sanda. Quindi come cintura azzurra, ero obbligato a combattere. Ogni Sabato. Veniva da Milano a Reggio, e portava 10/11 atleti. Allenati parecchio meglio di noi.
Anche le ragazze, ci menavano di brutto. Noi eravamo più placidi, come dire, loro venivano agguerriti, incazzati, e pronti a menarci, noi parlavamo del Tekken negli spogliatoi, loro degli ABS. Anche le ragazze erano tipo orchesse, infatti ce ne stava una che avevamo battezzata OGRE :D
Ahahahaha, quando lo venne a sapere ci spaccò le ossa. Bei tempi. Poi ci fu una volta in cui Luca, il più mite, simpatico, bonaccione del nostro corso, chiese ad Antonello se poteva combattere solo lui per quel sabato, 46 anni. Erano tre Sabati che prendevamo mazzate dolorose, io avevo un occhio nero, dallo scorso Sabato, e gli altri erano tutti malconci. Chiese solo se "poteva tirare come voleva lui"
Gli fu permesso, e non vidi mai così tanta soddisfazione negli occhi del nostro istruttore di Reggio. Li menò tutti. Gli incontri di Sanda furono feroci, non facevano in tempo a salire che Luca li menava, tutti, donne e uomini, con le donne ci andava più leggero, ma alla Ogre le fece sputare il paradenti. Gli altri li spezzò come canne di bamboo, prese, proiezioni, calci in piena faccia, li menava con tutta la potenza che aveva, una certa soddisfazione e vendetta, anche da parte nostra. Sembrava di vedere un manga. E dire che se avesse voluto, ci avrebbe annientato anche durante gli allenamenti settimanali, tante volte feci da sparring, e non mi colpi mai forte, mai. Mi ero chiesto pure se la cintura da anziano che aveva era meritata, perché durante gli allenamenti, non sembrava affatto una cintura di alto livello...e invece. Da quella volta in poi, salirono da Miliano meno baldanzosi allievi del corso di Antonello, e molto più calmi, pacati. Va detto che non c'era rabbia o violenza nei colpi di Luca, solo determinazione di metterti KO o farti alzare la mano e dire "Posso...basta così....voglio smettere"

E dopo questa parentesi "Se il contadino stuzzica la tigre nella grotta, la tigre lo divora" ecco i consigli per gli acquisti.

Nel 2006 c'era solo un nome da affaiancare a quelli storici di Donnie Yen, Jet Li, Sammo Hung, Jackie Chan ed altri, Jackie Wu. Complice una serie di pellicole più o meno fortunate come il bellissimo Legendary Assassin, film del 2009 che presentò un bel po' di coreografie spettacolari di cui agevolo trailer qui sotto e che aveva, verso la fine, un combattimento sotto la pioggia semplicemente stratosferico.
TFP Link :: https://www.youtube.com/watch?v=L2SVpHM2WzI
Ma voglio consigliare in questa sede, FATAL CONTACT pellicola del 2006, precedente alla sopracitata. Meno riuscita forse, ma con diversi combattimenti spettacolari, più che altro il film ha due anime che fanno un po' a cazzotti tra loro, una virata drammatica ed una comica che non sono sempre collegate benissimo e spesso possono spazzare. Jacky Wu Jing è sparito dal 2014...forse lo rivedremo in Shang Chi della Marvel? Volesse il cielo. Tra le sue migliori pellicole Tai Chi Boxer e SPL: Sha Po Lang. Attualmente siamo arrivati a "Fatal Contact 3"

FATAL CONTACT

- Kong Ko (Jacky Wu) è un giovane esperto di arti marziali che lavora come acrobata in un circo. Viste le sue notevoli abilità atletiche, Kong riceve l'offerta di partecipare a incontri clandestini da cui riceverebbe sostanziosi guadagni. Spinto anche dalla sua compagna, Kong decide di accettare diventando presto uno dei lottatori più richiesti. Le cose assumeranno però risvolti drammatici ed inaspettati.

TFP Link :: https://www.youtube.com/watch?v=d1vp6anNdvA

E ora, un film decisamente "WAAAAAAAT"
Tengo un occhio anche sul cinema indiano e questo film è semplicemente assurdo
Prima guardate questa roba.
TFP Link :: https://www.youtube.com/watch?v=n5YfadqT2mM
Poi sappiate che questo è niente, Baahubali: The Beginning è un film indiano di genere high fantasy creata da S.S. Rajamouli, è un film diviso in due parti, rispettivamente "The Beginning" ne costituisce la prima, mentre "The Conclusion" la seconda.

Guardate che copertina e vi assicuro che è nada  :D :D :D


« Ultima modifica: 21 Apr 2020, 03:21 da Mr.Pickman »