Autore Topic: [serie tv] Rome  (Letto 21510 volte)

0 Utenti e 1 visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline pedro

  • Reduce
  • ********
  • Post: 21.638
[serie tv] Rome
« Risposta #135 il: 01 Apr 2007, 15:12 »
Finita, con la visione di 2x10.

Beh, una serie MERAVIGLIOSA, specie perchè riesce a raccontare attraverso le vicende di Pullo e Verinus le storie degli uomini e delle donne che hanno fatto la storia di Roma.
Non è raro che Pullo e Verinus siano solo comprimari in certe puntate dove, a farla da padrone, sono Ottaviano, Marco Antonio, Cesare... con le loro forze e le loro debolezze di persone.
Marco Antonio poi è strepitoso, sia come attore che come personaggio. Uno dei protagonisti meglio tratteggiati di tutte le serie TV di sempre, imho, oltretutto in una manciata di episodi...
«Allora dev'essere molto pericoloso essere un uomo.» «Lo è, signora. E solamente pochi ce la fanno. È un mestiere difficile, e al fondo c'è la tomba.»

Offline alterbang

  • Eroe
  • *******
  • Post: 10.842
  • #
[serie tv] Rome
« Risposta #136 il: 01 Apr 2007, 15:19 »
Cioè, la seconda serie finisce all'episodio 10? :o

Offline pedro

  • Reduce
  • ********
  • Post: 21.638
[serie tv] Rome
« Risposta #137 il: 01 Apr 2007, 18:44 »
Citazione da: "prophet"
Cioè, la seconda serie finisce all'episodio 10? :o

Yep.

Le serie HBO in generale durano 13 episodi, questa 13 nella S01 e 10 nella S02.

Ma c'è così tanto di bello e in così poche ore che non si può non vederla.
«Allora dev'essere molto pericoloso essere un uomo.» «Lo è, signora. E solamente pochi ce la fanno. È un mestiere difficile, e al fondo c'è la tomba.»

Offline ozora

  • Condottiero
  • ******
  • Post: 5.635
[serie tv] Rome
« Risposta #138 il: 02 Apr 2007, 12:31 »
Grandissima serie, peccato finisca qui (nel senso che salvo miracoli non ci sarà una terza stagione).
Rispetto alla prima stagione hanno ancora di più accentuato la tendenza a trattare sbrigativamente i fatti storici per concentrarsi sui personaggi che li hanno vissuti e compiuti. E a mio avviso s'è rivelata una scelta vincente (anche se aver saltato a piè pari quasi tutte le battaglie cruciali da effettivamente fastidio).
Il lavoro di approfondimento psicologico ed evoluzione fatto su quasi tutti i personaggi è clamoroso. Antonio parte come un mezzo buzzurro violento e arrogante e finisce come un personaggio di grandissima e tragica umanità. Così come il suo rapporto con Cleopatra, che all'inizio sembra un'avventuretta diventa una storia d'amore tragica e straziante.
Il lavoro migliore però secondo me l'hanno fato su Voreno, qualcosa di semplicemente incredibile il suo viaggio all'inferno (da intendere in senso metaforico) con momenti di pathos altissimi.
Tutto smomato trovo che invece si sia approfondito poco il personaggio di Ottaviano di cui non si riescono a capitre perfettamente le motivazioni interiori. Rimane comunque un grandissimo personaggio.

Insomma: gran serie che si distacca abbastanza dai canoni del genere. Consiglio di recuperarla.

Offline pedro

  • Reduce
  • ********
  • Post: 21.638
[serie tv] Rome
« Risposta #139 il: 02 Apr 2007, 13:43 »
Citazione da: "ozora"
...(anche se aver saltato a piè pari quasi tutte le battaglie cruciali da effettivamente fastidio)...

Vero, ma temo che sia stato un problema di budget. Le battaglie campali costano... ^^'
«Allora dev'essere molto pericoloso essere un uomo.» «Lo è, signora. E solamente pochi ce la fanno. È un mestiere difficile, e al fondo c'è la tomba.»