Escort berlin Escort berlin

Autore Topic: [Intellivision] Sea Battle  (Letto 1301 volte)

0 Utenti e 1 visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline fulgenzio

  • Reduce
  • ********
  • Post: 22.602
    • Players
[Intellivision] Sea Battle
« il: 02 Apr 2003, 15:27 »
Il mare.
Un arcipelago.
Due flotte nemiche di stanza all'interno di basi collocate all'interno di insenature protette di un'isola(i viola) e di una penisola (i gialli).Una pletora di mezzi navali per andare a prendere l'avversario a casa sua.Uno dei migliori esempi di genialitÓ e capacitÓ di innovare applicato al campo dei giochi strategici veniva presentato 5 lustri fa sul gioiello di casa Mattel.Semplice,immediato ma di una profonditÓ sconcertante,Sea Battle spostava il baricentro dall'azione-strategica offerta dal suo fratello (gemello) Armor Battle alla strategia pura(o quasi).Ripensando oggi alle possibilitÓ del gioco non si pu˛ che parlare di capolavoro assoluto.Scartata la confezione ed ammirata la mascherina bianco latte,il robusto manuale ed il fatto che tutti e nove i tasti del controller Intellivision fossero utilizzati(oltre ovviamente alle due coppie di laterali) davano l'idea di un qualcosa di massiccio.13 tipi di imbarcazioni diverse ,ognuna caratterizzata da una diversa forma,velocitÓ,capacitÓ offensiva e difensiva.Grandi possibilitÓ di customizzazione della flotta:non potevano essere disposte pi¨ di quattro unitÓ alla volta che a loro volta erano divise in mini pattuglie da una,due o tre navi ciascuna.Mentre il mesmerizzante rumore del sonar scandiva i minuti ed il posizionamento delle navi sul campo di battaglia,il giocatore sceglieva la sua tecnica.Quando due unitÓ rivali venivano a contatto ,cominciava l'ingaggio:i giocatori potevano accettare di sfidarsi o disattivare l'allarme rosso e restare in standby.Accettata la sfida,lo scenario cambiava e offriva ai giocatori una zoomata in cui veniva rappresentata la porzione dettagliata di mare in cui si trovavano le unitÓ.E lý cominciava il dramma.Qualunque fosse la porzione di mare scelta per combattere non ci si trovava mai in mare aperto ma le procedure di movimento e attacco/difesa erano ostacolate dalla presenza di isolotti,atolli,lembi di costa fedifraghi.PerchŔ il contatto con la terraferma era letale e le navi rischiavano di arenarsi e affondare.Si verificavano situazioni paradossali e coinvolgenti:corazzate lente ed impacciate affondavano sotto i colpi dei precisi siluri dei piccoli sommergibili che pagano in difesa la sublime maneggevolezza.Cacciatorpedinieri in stato di placida attesa nelle vicinanze di uno stretto colavano a picco dopo l'inserorabile siluro lanciato dal preciso giocatore che sfruttava la distanza tra le formazioni rocciose dell'arcipelago.Ogni arma aveva una diversa gittata e potenza.Eppoi c'era la chicca.Le mine.Attivato il bastard-mode il giocatore sull'orlo della sconfitta poteva minare tratti di mare o addirittura la sua stessa base costringendo l'avversario ad un pari e patta denso di polemiche e ripicche.Quante amicizie infrante per il non utilizzo del dragamine....
Era impossibile stancarsi di Sea Battle che come unico difetto aveva ,come tutta la softeca Intellivision del resto,la mancanza di una modalitÓ single player.A 25 anni di distanza Sea Battle resta ancora insuperato,ed il rumore del sonar continua a pulsare......