Autore Topic: [review] The Descent  (Letto 7420 volte)

0 Utenti e 1 visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline [c]ego

  • Stratega
  • *****
  • Post: 4.139
  • I'm not a number. I'm a free sheep.
[review] The Descent
« il: 09 Lug 2005, 15:28 »
The Descent: Are you afraid of the dark? Uhm… direi di sì!

Ci saranno sicuramente modi più adatti per spiegarvi cosa susciti nello spettatore questo film, io ne ho trovato giusto uno. Dolore di stomaco. Forte dolore di stomaco. Perché se avete mai preso una ginocchiata nelle palle, sapete già cosa si provi nel vedere i titoli di coda in The Descent. Se siete una donna invece, niente paura, basterà che vi immedesimiate in una delle 6 protagoniste per stare già abbastanza male. Omaggiando allora una nota barzelletta di leoni e gazzelle che, capirete guardando, c’entra eccome, non importa se siate uomini o donne, alla fine l’importante è che starete male comunque.

Quello che parte come un possibile Open Water nelle viscere della terra, si tramuta non troppo presto in qualcosa di ben diverso. Le sei atletiche ragazze che si riuniscono per l’annuale discesa nella roccia avranno ben altro infatti da affrontare che una semplice frana. Intrappolate in claustrofobici cunicoli di roccia, uno scomodo passato riaffiorerà nei peggiori dei modi, per dividerle, quando non lo faccia già letteralmente qualcos’altro. Perse, tradite da loro stesse ed infine dalle loro forze, nascerà nello spettatore l’angosciante certezza che quel noioso inizio pregno di luce, era un po’ la boccata d’aria prima di una nefasta immersione. E giusto quando ci si ferma a pensare che già l’ambiente e le atmosfere di quelle grotte siano di per sé abbastanza angoscianti per portarsi in spalla l’intera vicenda, il film ti pugnala da dietro per trascinarti in luoghi di cui avresti fatto volentieri a meno.

Esiste una costante nei film horror, che divide la feccia dai film essenziali, il tempismo. The Descent non perde un colpo che sia uno, proprio mai. Certo lo sappiamo tutti che in quell’istante succederà qualcosa, c’è dell’ottima musica ad indicarcelo, o un ancor più inquietante silenzio, ma cosa succede se in quelle due o tre occasioni vieni preso alla sprovvista? Se non hai il solito gruppo d’amici con cui scherzarci sopra? Se non hai nemmeno le grida della tua ragazza a coprire il sobbalzo del tuo braccio? Succede che qualcuno ti toglie la sedie da sotto il culo. Succede che provi terrore. Succede che questa volta hai trovato l’horror più cazzuto di te, cresciuto a pane e L’Esorcista, o qualsiasi sia l’unico film che ammetterai averti scosso dentro. Neil Marshall è proprio un gran bastardo. Senza alcun preavviso ha compiuto un balzo qualitativo enorme dal suo recente debutto, lasciandosi definitivamente alle spalle quella ‘b’ dalle sue produzioni, e spiazzando lo spettatore che si aspettava un ‘tranquillo’ seguito a Dog Soldiers. Capace non solo di farmi distogliere lo sguardo dallo schermo, ma anche di incollarmici sempre di più, in una sequenza, proprio sul finire, che vi farà annaspare per una boccata di ossigeno.

Ma questo talentuoso Neil Marshall resterà un regista-sceneggiatore inglese sconosciuto dai più in Italia. Il già citato Dog Soldiers, tappa fondamentale per un qualsiasi amante di licantropia, lo potrete solo trovare direttamente in DVD. Ed è un peccato non tanto perché è un ottimo b-movie da recuperare, ma perché una sorte analoga sembra attendere questo suo nuovo The Descent. Le similitudini fra i due finiscono qui però, a puzzare di cheap questa volta c’è solo il titolo stesso, più ridicolo di una qualsiasi traduzione italiana. O quasi. Se Danny Boyle ha rivisitato in chiave british il genere degli zombie-movie con il suo 28 Days Later, e più in generale mostrato al mondo che comunque il cinema inglese non è morto, Marshall ne ha sì raccolto il testimone, ma non sembra volerlo ridare indietro, né tanto meno allontanarsi da uno specifico genere. The Descent non è solo un gran ritorno dei brit horror movies, è ancor prima una lampante dimostrazione di come, lontano dal rating americano, si possa ancora creare materiale per veri appassionati.

Se non volete prendere la vostra prima ginocchiata nelle palle, allora badate bene di evitare The Descent. Sicuri sicuri, però, di non voler sapere cosa si provi?
Sono allergico all'italiano medio
[c]ego lavora nella periferia videoludica, le sue opinioni non hanno nulla a che vedere con quelle dei suoi mille e uno clienti. Uno più, uno meno.

Offline l'Amico

  • Reduce
  • ********
  • Post: 23.535
  • You hit like a vegetarian
[review] The Descent
« Risposta #1 il: 09 Lug 2005, 16:48 »
Faro' mio The Descent quanto prima. L'unica cosa che mi indispettisce e'
la presenza di sole donne nel film (o cosi' mi pare di aver capito...).
Che palle, quando lo capiranno che le donne devono esserci solo nei
porno? Muahahahahahah!!!!!!
YOU ARE THE CONTROLLER - ALL IN ONE - VALORE AGGIUNTO - IMPRESCINDIBILE
"Vendo Xbox One, acquistata oggi - me ne voglio sbarazzare in fretta".

Offline Gold_E

  • Generale
  • *****
  • Post: 3.906
    • E-mail
[review] The Descent
« Risposta #2 il: 10 Lug 2005, 14:33 »
Quello che non capisco, è come mai non dovrebbe darlo al cinema in Italia se è così bello? E si che di Horror qui da noi ne escono a valanghe, e la maggior parte fanno schifo.. (qualcuno ha per caso visto Boogeyman, sarei curioso di sapere com'è..)
GOLD EXPERIENCE REQUIEM POTERI:                         
Le sue emanazioni azzerano il potere, le azioni e la volontà di chi lo attacca. Chi resta colpito fisicamente da Requiem vede la propria morte riportata a zero, e continua a riviverla ogni volta.

Offline Mr.Pickman

  • Stratega
  • *****
  • Post: 4.243
  • Vedetta dell'Inconscio sublimato
    • GAMER MAY CRY
[review] The Descent
« Risposta #3 il: 12 Lug 2005, 15:37 »
Quoto in pieno [c]ego,

Oltre quanto già detto possimo sottolineare una piccola analogia che si stà verificando : due differenti correnti cinematografiche "lavorano" sulla stessa struttura di trama (la discesa negli abissi) e sarà interessante vedere gli sviluppi da ambo le parti.
Il cinema americano infatti ci proporrà presto THE CAVE, ennesimo canovaccio action-horror che non lesinerà certo CGI condite da scontatissime sequenze "di tensione", mentre "il cinema inglese" con THE DESCENT ci preparerà ad un approccio molto "diverso" e forse più subdolo.

Temo che sarà scontato il risultato o-1 per l'eng. ma staremo a vedere.
GAMER MAY CRY: IL BLOG CHE HA PIU' FEED CHE ISCRITTI  - SPECIALE THE LAST OF US
http://gamermaycry.blogspot.com/2018/05/speciale-we-are-last-of-us-prima-parte.html

Offline ozora

  • Condottiero
  • ******
  • Post: 5.635
[review] The Descent
« Risposta #4 il: 12 Lug 2005, 15:53 »
[c]ego, grazie 1000 per la dritta  :D . Alla peggio lo recupero appena esce su play.com!

Offline Mr.Pickman

  • Stratega
  • *****
  • Post: 4.243
  • Vedetta dell'Inconscio sublimato
    • GAMER MAY CRY
[review] The Descent
« Risposta #5 il: 19 Set 2005, 04:26 »
OH YEAH !!!! Confermata la data di uscita nelle sale italiane :

21 Ottobre 2005



 PS- Non consigliato ai deboli di cuore  :wink:  :D
GAMER MAY CRY: IL BLOG CHE HA PIU' FEED CHE ISCRITTI  - SPECIALE THE LAST OF US
http://gamermaycry.blogspot.com/2018/05/speciale-we-are-last-of-us-prima-parte.html

Offline l'Amico

  • Reduce
  • ********
  • Post: 23.535
  • You hit like a vegetarian
[review] The Descent
« Risposta #6 il: 19 Set 2005, 08:25 »
Non andro' mai a rovinarmi un gioiellino del genere al cinema, con tutti i
coglioni che parlano e i bambini che fanno casino. Gli horror vanno
gustati in assoluto silenzio, lo recupereo' in dvd. Al cinema si vanno a
vedere solo i comici o le stronzate americane tipo Stealth o i Fantastici 4.
YOU ARE THE CONTROLLER - ALL IN ONE - VALORE AGGIUNTO - IMPRESCINDIBILE
"Vendo Xbox One, acquistata oggi - me ne voglio sbarazzare in fretta".

Offline Devil May Cry

  • Reduce
  • ********
  • Post: 38.624
    • http://devillo.blogspot.com/
[review] The Descent
« Risposta #7 il: 19 Set 2005, 08:31 »
Citazione da: "l'Amico"
Non andro' mai a rovinarmi un gioiellino del genere al cinema, con tutti i
coglioni che parlano e i bambini che fanno casino. Gli horror vanno
gustati in assoluto silenzio, lo recupereo' in dvd. Al cinema si vanno a
vedere solo i comici o le stronzate americane tipo Stealth o i Fantastici 4.



non sono assolutamente d'accordo.

luogo comune
Ascoltate Falli da Dietro!!

Offline l'Amico

  • Reduce
  • ********
  • Post: 23.535
  • You hit like a vegetarian
[review] The Descent
« Risposta #8 il: 19 Set 2005, 10:00 »
Citazione da: "Devil May Cry"
Citazione da: "l'Amico"
Non andro' mai a rovinarmi un gioiellino del genere al cinema, con tutti i
coglioni che parlano e i bambini che fanno casino. Gli horror vanno
gustati in assoluto silenzio, lo recupereo' in dvd. Al cinema si vanno a
vedere solo i comici o le stronzate americane tipo Stealth o i Fantastici 4.



non sono assolutamente d'accordo.

luogo comune


Non e' possibili che capitino solo a me i deficienti che chiacchierano o,
peggio, ridono durante un horror al cinema.. Quindi NON e' un luogo
comune. I film che hanno bisogno di immedesimazione o cmq atmosfera,
come i thriller e gli horror, preferisco gustarmeli a casa col mio impianto
surround e l'LCD da 30 pollici, nel silenzio piu' assoluto. E' tutta un'altra
cosa.
YOU ARE THE CONTROLLER - ALL IN ONE - VALORE AGGIUNTO - IMPRESCINDIBILE
"Vendo Xbox One, acquistata oggi - me ne voglio sbarazzare in fretta".

Offline Getter

  • Stratega
  • *****
  • Post: 4.317
  • SteelersNationUnite
[review] The Descent
« Risposta #9 il: 19 Set 2005, 14:10 »
E non dimenticatevi che quest'autunno esce anche Wolf Creek.
La rinascita in grande stile di questo genere che sembrava ormai perduto (Haute Tension, House of 1000 Corpses, The Devil's Rejects) è stata una manna dal cielo.
Voi siete sicuri di essere nel giusto, tuttavia non volete che la pensino tutti come voi. Non c’è verità senza gli scemi. (Don DeLillo)

Offline [c]ego

  • Stratega
  • *****
  • Post: 4.139
  • I'm not a number. I'm a free sheep.
[review] The Descent
« Risposta #10 il: 19 Set 2005, 14:13 »
Citazione da: "l'Amico"
...I film che hanno bisogno di immedesimazione o cmq atmosfera, come i thriller e gli horror, preferisco gustarmeli a casa col mio impianto surround e l'LCD da 30 pollici, nel silenzio piu' assoluto. E' tutta un'altra cosa.

Il silenzio rulla, ma mi raccomando pure il buio assoluto^^
Sono allergico all'italiano medio
[c]ego lavora nella periferia videoludica, le sue opinioni non hanno nulla a che vedere con quelle dei suoi mille e uno clienti. Uno più, uno meno.

Offline Getter

  • Stratega
  • *****
  • Post: 4.317
  • SteelersNationUnite
[review] The Descent
« Risposta #11 il: 19 Set 2005, 14:14 »
Citazione da: "l'Amico"
Faro' mio The Descent quanto prima. L'unica cosa che mi indispettisce e' la presenza di sole donne nel film (o cosi' mi pare di aver capito...).

Essendoci solo donne è più facile fare quei giochini che a noi perversi piacciono tanto :D .
Voi siete sicuri di essere nel giusto, tuttavia non volete che la pensino tutti come voi. Non c’è verità senza gli scemi. (Don DeLillo)

Offline Devil May Cry

  • Reduce
  • ********
  • Post: 38.624
    • http://devillo.blogspot.com/
[review] The Descent
« Risposta #12 il: 19 Set 2005, 20:35 »
Citazione da: "l'Amico"
Citazione da: "Devil May Cry"
Citazione da: "l'Amico"
Non andro' mai a rovinarmi un gioiellino del genere al cinema, con tutti i
coglioni che parlano e i bambini che fanno casino. Gli horror vanno
gustati in assoluto silenzio, lo recupereo' in dvd. Al cinema si vanno a
vedere solo i comici o le stronzate americane tipo Stealth o i Fantastici 4.



non sono assolutamente d'accordo.

luogo comune


Non e' possibili che capitino solo a me i deficienti che chiacchierano o,
peggio, ridono durante un horror al cinema.. Quindi NON e' un luogo
comune. I film che hanno bisogno di immedesimazione o cmq atmosfera,
come i thriller e gli horror, preferisco gustarmeli a casa col mio impianto
surround e l'LCD da 30 pollici, nel silenzio piu' assoluto. E' tutta un'altra
cosa.



Nono, i deficienti li becco anche io.
Ma il cinema non ha confronti, qualsiasi film va visto là, con effetti o no.

Cmq, così andiamo OT, c'era un topic simile in giro, nel caso si continua là.  :wink:
Ascoltate Falli da Dietro!!

Offline ozora

  • Condottiero
  • ******
  • Post: 5.635
[review] The Descent
« Risposta #13 il: 22 Ott 2005, 13:14 »
E' uscito ieri, qualcuno l'ha visto?
Io conto di andare stasera.

Offline Getter

  • Stratega
  • *****
  • Post: 4.317
  • SteelersNationUnite
[review] The Descent
« Risposta #14 il: 22 Ott 2005, 13:33 »
Citazione da: "ozora"
E' uscito ieri, qualcuno l'ha visto?
Io conto di andare stasera.

Questo pomeriggio, appuntamento qui stasera :) .
Voi siete sicuri di essere nel giusto, tuttavia non volete che la pensino tutti come voi. Non c’è verità senza gli scemi. (Don DeLillo)