TFP Forum

[T]alk => Talk => Topic aperto da: pedro - 05 Feb 2004, 23:37

Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: pedro - 05 Feb 2004, 23:37
http://www.enkeywebsite.net
Se è vero....

Cadono come mosche. La GF ha mantenuto, per ora, le promesse che aveva fatto qui: http://punto-informatico.it/p.asp?i=46648

Bentornati alla cara, vecchia, caccia alle streghe nella sua scintillante variante nuovo millennio.

Però adesso, a rigor di logica, ogni volta che fermano un automobilista gli dovrebbero controllare i CD che ha nel caricatore dell'autoradio, e perseguirlo penalmente se ha un cd copiato. Per non parlare degli ambulanti agli angoli delle strade, che magari si riforniscono dai camorristi....
Ah, la coerenza italica.  :roll:

A voi i commenti.
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: GuK - 05 Feb 2004, 23:46
Illusi, impossibile fermare il P2P...
Se ne chiudono uno, la settimana dopo ce ne sono 5 nuovi!
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: pedro - 05 Feb 2004, 23:50
Citazione da: "GuK"
Illusi, impossibile fermare il P2P...
Se ne chiudono uno, la settimana dopo ce ne sono 5 nuovi!


Magari sbaglio, ma li chiudono tutti nel giro di una settimana, secondo me.
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: Zel - 06 Feb 2004, 07:38
ma. solita caccia alle streghe, secondo me nulla di preoccupante, per adesso
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: naked - 06 Feb 2004, 07:42
ma in ogni caso ci sono pure quelli all'estero, magari su server in paesi "tolleranti"
Chiuderli tutti...uhm
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: monsa - 06 Feb 2004, 09:07
se c'è domanda ci sarà sempre offerta. vale lo stesso discorso per la droga e la prostituzione.
il diritto d'autore sta morendo ma, paradossalmente, non è un male perchè è impensabile che certi beni immateriali ottengano tutele dalla durata "geologica"
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: chirux - 06 Feb 2004, 09:31
No problem. Altrimenti tutte le socità che forniscono ADSL subirebbero enormi perdite.
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: omotigre - 06 Feb 2004, 10:53
Molti hanno creduto fosse una bufala

http://groups.google.it/groups?hl=it&lr=&ie=UTF-8&frame=right&rnum=1&thl=0,913013389,913013175,913012728,913011943,913011464,913010454,913009595,913008798,913008482,913006011,913005646&seekm=H5uUb.193325%24VW.7883838%40news3.tin.it#link1

Ma altri siti simili stanno chiudendo.


Però già qualcosa di alternativo sta nascendo.
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: GuK - 06 Feb 2004, 18:02
Citazione da: "omotigre"

Però già qualcosa di alternativo sta nascendo.

Ecco, appunto! :P
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: A.A. - 07 Feb 2004, 16:39
E'un tentativo inutile.....il p2p è inarrestabile.....
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: piwi - 08 Feb 2004, 10:27
azzzzz........  :(

Ragà, purtroppo è una cosa abbastanza seria.
A quanto pare la GDF si sta mettendo sotto e sta chiudendo tutti i siti "non troppo leciti". Compreso il mio.  :cry:

Ecco la triste pagina che mi è comparsa stamattina:
http://www.piwisoft.tk

Me la pagherete maledettiiii!!! :x  :x
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: Chogom - 08 Feb 2004, 15:55
cavolo piwi, ho visto la pagina. Allora e' una cosa davvero seria. Ma ti hanno pure sequestrato il pc per caso?
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: GuK - 08 Feb 2004, 17:37
Citazione da: "piwi"
azzzzz........  :(

Ragà, purtroppo è una cosa abbastanza seria.
A quanto pare la GDF si sta mettendo sotto e sta chiudendo tutti i siti "non troppo leciti". Compreso il mio.  :cry:

Ecco la triste pagina che mi è comparsa stamattina:
http://www.piwisoft.tk

Me la pagherete maledettiiii!!! :x  :x

Buahuahuahuahau...fantastica! :twisted:
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: naked - 09 Feb 2004, 07:12
Citazione da: "piwi"
azzzzz........  :(

Ragà, purtroppo è una cosa abbastanza seria.
A quanto pare la GDF si sta mettendo sotto e sta chiudendo tutti i siti "non troppo leciti". Compreso il mio.  :cry:

Ecco la triste pagina che mi è comparsa stamattina:
http://www.piwisoft.tk

Me la pagherete maledettiiii!!! :x  :x

dove lo apri il prossimo? :D
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: Logout - 09 Feb 2004, 18:23
[IxT]2004_02_09 - 025.
Flash: il sequestro di Enkeywebsite

Questa newsletter vi arriva grazie alla gentile donazione di "franco.bor***".

Molti lettori mi hanno scritto a proposito del banner della Guardia di Finanza che da qualche giorno (dal 5 febbraio) occupa la pagina principale di Enkeywebsite.net, uno dei siti di riferimento del circuito peer-to-peer Edonkey/eMule:

http://www.enkeywebsite.net

Si è sospettato che si trattasse di una bufala o di una curiosa forma di protesta, ma Punto Informatico ha già avuto conferme da parte della GdF:

http://punto-informatico.it/p.asp?i=46869

Il sequestro è insomma autentico, nonostante alcuni aspetti curiosi che avevano fatto pensare ad altro: il sito è fisicamente ubicato negli Stati Uniti, il banner della GDF è stato modificato più volte, e a quanto pare i link interni del sito sono rimasti accessibili per qualche tempo presso

http://www.enkeywebsite.net/~old/

La "violazione dell'articolo 171/ter della legge 633/41" citato dal banner della GdF riguarda una serie di reati connessi alla distribuzione abusiva di materiale audiovisivo:

http://www.tutelautore.it/l63341art136a179.htm

Non sono un avvocato, ma non vedo in questa legge molta corrispondenza con quello che faceva Enkeywebsite.net, ossia ospitare forum in cui comparivano link ad altri siti/utenti che offrivano film, telefilm e musica da scaricare. Il sito non ospitava fisicamente alcun materiale non liberamente copiabile.

Mancherebbe inoltre il fine di lucro citato dall'articolo 171, a meno che la richiesta di donazioni presente su Enkeywebsite.net sia stata considerata "lucro". Infine, non è chiaro se la semplice pubblicazione di link a materiale non liberamente copiabile rientri nell'ipotesi di "promuove o organizza" queste attività prevista dal comma 2 lettera C della medesima legge.

Comunque sia, la notizia ha scatenato il panico e altri siti italiani dello stesso tipo si sono autosospesi o stanno traslocando. Non so nulla delle ipotesi citate da Punto Informatico sul coinvolgimento di un "grosso nome della televisione pubblica".

Più in generale, di sequestri come questi ne vedremo ancora tanti. E' inutile nascondersi dietro a un dito o cavillare: lo scambio di materiale non liberamente copiabile è illegale, e il fatto che lo facciano tutti non lo rende meno illegale, per cui i siti che "promuovono o organizzano" questo scambio finiranno inevitabilmente nel mirino più degli utenti P2P comuni perché sono visti come grandi distributori.

Siamo tutti d'accordo, credo, che molte delle restrizioni alla copia di musica, film e telefilm siano stupide e immorali. Scaricare un film di prima visione o appena uscito in DVD è non solo illegale ma anche immorale, perché si toglie il pane di bocca a chi spende l'iradiddio per interpretare, dirigere, produrre e distribuire questi film.

Ma se per esempio registro un film o un programma trasmesso dalla Rai e lo metto su un circuito P2P in modo che gli altri abbonati Rai che se lo sono perso lo possano vedere, dove sta il danno? Se un telefilm non viene trasmesso in Italia (penso a tante serie di fantascienza ma non solo) né probabilmente verrà mai trasmesso e lo vedo tramite un circuito P2P, dove sta il danno? Se mi sono perso una puntata del mio telefilm preferito, trasmesso da un'emittente di cui pago il canone, e me la scarico da un circuito P2P, dove sta il danno?

Sono casi in cui c'è sicuramente una violazione del _diritto_ d'autore, dato che ogni autore ha il diritto di decidere chi e dove si può vedere/leggere/ascoltare la sua opera, ma non credo che si possa parlare di *danno*. Non è stato rubato niente a nessuno. Sono situazioni più paragonabili a una differita che a vera e propria pirateria.

Chiunque frequenti il mondo di Star Trek sa benissimo che la Paramount e tante altre case di produzione incassano fior di quattrini dalla vendita di gadget riguardanti serie televisive non ancora (o mai) trasmesse nella penisola. I fan comprano questi prodotti perché hanno visto i telefilm tramite i circuiti P2P. Niente P2P, niente gadget venduti.

E' chiaro insomma che la legge attuale contiene delle grandissime ingiustizie che paradossalmente causano danno economico proprio ai soggetti che dovrebbero tutelare. Ma finché la legge non viene riformata, questi comportamenti sono punibili. La mia speranza è che il P2P, nonostante batoste come questa, continui come ha fatto fin qui: ricordate i tempi della chiusura di Napster, quando si diceva che il P2P era finito?

E' ora di rendersi conto, cari produttori di musica, film e telefilm, che a causa della vostra inerzia c'è ormai un'intera generazione di giovani che è nata e cresciuta in un ambiente in cui questi prodotti sono liberamente e gratuitamente copiabili. E' reato farlo, ma quando un reato diventa una consuetudine, alla fine la legge non può far altro che adattarsi. Quindi adattatevi voi, o perirete.

Ripeto la mia sempiterna proposta: dateci un sito ufficiale dal quale scaricare i vostri prodotti, dateci un modo facile per pagarli, dateci dei prezzi ragionevoli, non metteteci fra i piedi stupide e penalizzanti restrizioni anticopia che rendano più appetibili le copie pirata, e noi verremo a comperare da voi. L'esempio di iTunes è sotto gli occhi di tutti.

Ciao da Paolo.

-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-
(C) 2004 by Paolo Attivissimo (www.attivissimo.net).

---

Comunque è già nato un altro forum.

 :wink:
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: Yota - 09 Feb 2004, 19:32
Citazione da: "Logout"
[IxT]2004_02_09 - 025.
Flash: il sequestro di Enkeywebsite

Questa newsletter vi arriva grazie alla gentile donazione di "franco.bor***".
[..]
E' reato farlo, ma quando un reato diventa una consuetudine, alla fine la legge non può far altro che adattarsi. Quindi adattatevi voi, o perirete.

Condivido alcuni punti di questa mail, ma IMHO questa è una ca**ata mostruosa.
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: Logout - 09 Feb 2004, 20:33
Giusto per precisare, ho solo riportato la mail di Attivissimo perchè ha ricostruito la vicenda. Le sue opinioni personali non coincidono con le mie.  :D
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: El Mariachi - 09 Mar 2004, 17:33
Seguendo le direttive del Duffmod riposto qui:

http://punto-informatico.it/p.asp?i=47216
http://punto-informatico.it/p.asp?i=47303
http://punto-informatico.it/p.asp?i=47276

Diventerebbe illegale avere un qualsiasi p2p installato nel proprio pc, i gestori potrebbero annullare i contratti a chi usa lo usa...
Presentato il 5 marzo, il decreto legge è stato per il momento congelato
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: marco_zell - 09 Mar 2004, 18:51
E secondo voi questo decreto va in porto?

I provider andranno casa per casa a vedere cos'hanno installato gli utenti del servizio nel proprio pc? E la legge della privacy?

I gestori perderanno il 90% degli utenti?
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: fulgenzio - 10 Mar 2004, 13:51
AGGIORNAMENTO

Proprietà intellettuale, la UE approva
 Il testo approvato ieri è considerato pericoloso dai sostenitori delle libertà digitali. Bocciati gli emendamenti più importanti ma non passa la sanzione penale e viene schivato l'attacco diretto contro il P2P. Ecco chi ha votato e come
 

10/03/04 - News - Roma - È andata male ai sostenitori delle libertà digitali che per mesi si sono mobilitati contro la Direttiva sulla Proprietà Intellettuale approvata ieri dal Parlamento europeo.
 
 
Come temuto da molti, e nonostante un'operazione di pressione che nelle ultime settimane aveva coinvolto un numero sempre maggiore di parlamentari europei, il testo approvato rimane molto vicino alle richieste delle major del software, della musica e del cinema. Istanze che, secondo chi critica il testo, riducono invece le libertà dei cittadini europei. Durante le votazioni una manifestazione del CODE si è tenuta dinanzi al Parlamento.

La Direttiva, la cui interpretazione risulta al momento tutt'altro che agevole, secondo una nota diffusa dall'Ufficio stampa parlamentare ha comunque tolto di mezzo una delle principali preoccupazioni degli attivisti, vale a dire la punibilità di "atti commessi in buona fede dai consumatori".  Si fa esplicitamente l'esempio dello scaricamento di musica da internet a fini personali, che non sarà perseguibile  . Questo perché il testo è stato rivisto per colpire, in particolare, lo sfruttamento commerciale della contraffazione e della pirateria "su scala commerciale". Una definizione in realtà ambigua che probabilmente troverà una sua soluzione nella ratifica da parte dei singoli stati.

Inoltre, sebbene la Direttiva abbia rimosso le sanzioni penali per gli abusi mantenendo soltanto provvedimenti di tipo amministrativo, i singoli stati membri potranno comunque introdurre forme di restrizione alla libertà personale nei casi di violazione.

Secondo il concetto di Diritto all'informazione approvato dal Parlamento, i provider dovranno fornire i dati degli utenti ai detentori dei diritti laddove questi ultimi intendano perseguire attività illegali condotte, appunto, "su scala commerciale". Questo significa, come ben spiegato da Robin Gross di IP Justice, che l'Europa adotterà un meccanismo che già ha dimostrato i suoi limiti e che solleva problemi negli Stati Uniti. La grossa differenza rispetto alle normative americane sul copyright, sta nel fatto che la direttiva europea, come noto, copre tutte le forme della proprietà intellettuale, rendendo assai più ampio il campo d'azione.

"Con questa direttiva - ha attaccato Gross, uno dei principali oppositori alla legge - i dati personali dei cittadini europei devono essere forzatamente rivelati ad aziende come Vivendi Universal che potranno ora colpire ed estorcere denaro anche ai consumatori europei".

Il riferimento a Vivendi Universal di Gross non è casuale. Si è sentito più volte ieri a Strasburgo, perché la relatrice del provvedimento, Janelly Fourtou, è anche la moglie del CEO e chairman di Vivendi, Jean-René Fourtou. Ma non sono bastate le accuse di conflitto di interessi a smontare le tesi della Fourtou, convinta assertrice della mano più pesante possibile contro la contraffazione e la pirateria in qualsiasi forma. Tesi condivise da gran parte del Parlamento comunitario.

Per vedere chi ha votato come è necessario ravanare in questa pagina e aprire il documento.doc "Roll-Call votes of 2004-03-09".

Nei prossimi due anni, dunque, i paesi membri dell'Unione dovranno adeguarsi al testo comunitario: ciò significherà ratificare la Direttiva con legislazioni nazionali.
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: chirux - 10 Mar 2004, 14:07
Citazione da: "tratto dal testo di fulgenzio"
Si fa esplicitamente l'esempio dello scaricamento di musica da internet a fini personali, che non sarà perseguibile

Questo è quello che interessa la maggior parte di noi, perciò dovremmo essere salvi.
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: fulgenzio - 10 Mar 2004, 14:16
Citazione da: "chirux"
Citazione da: "tratto dal testo di fulgenzio"
Si fa esplicitamente l'esempio dello scaricamento di musica da internet a fini personali, che non sarà perseguibile

Questo è quello che interessa la maggior parte di noi, perciò dovremmo essere salvi.


io resto pessimista.nel ratificare la legge, in italia, il compito spetterà SICURAMENTE ad un ignorante pieno di pregiudizi e sicuramente ammanicato con le lobby italiote/europee7mondiali della musica and co. l'unica speranza è che l'altra lobby ,quella di telecom,trochetti provera e compagnia brutta ,premano in senso opposto.
del resto a chi importa di andare veloce su internet se non per scaricare,downloadare et similia?
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: chirux - 10 Mar 2004, 15:40
Citazione da: "fulgenzio"
Citazione da: "chirux"
Citazione da: "tratto dal testo di fulgenzio"
Si fa esplicitamente l'esempio dello scaricamento di musica da internet a fini personali, che non sarà perseguibile

Questo è quello che interessa la maggior parte di noi, perciò dovremmo essere salvi.


io resto pessimista.nel ratificare la legge, in italia, il compito spetterà SICURAMENTE ad un ignorante pieno di pregiudizi e sicuramente ammanicato con le lobby italiote/europee7mondiali della musica and co. l'unica speranza è che l'altra lobby ,quella di telecom,trochetti provera e compagnia brutta ,premano in senso opposto.
del resto a chi importa di andare veloce su internet se non per scaricare,downloadare et similia?

Questo è il punto. L'adsl è mantenuto in vita quasi esclusivamente dal p2p;che senso ha pagare 40 euro se effettivamente non posso sfruttare la capacità di download dell'adsl? Per giocare? Mi sembrano tanti. Per visitare un sito o una chat basta un 56k. Sicuramente i provider adsl faranno pressioni.
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: cyberjack - 10 Mar 2004, 16:00
Citazione da: "chirux"
Sicuramente i provider adsl faranno pressioni.


Mah... io vedo la questione da un'altro punto di vista.

Il P2P ha degli utilizzi legali, ad esempio, io posso condividere le canzoni della mia band per promuovere il gruppo, o posso scaricarmi la puntata di Quark che non sono riuscito a vedere la sera prima, o magari, dopo aver visto un film alla televisione posso scaricarlo per tenerlo sul PC dato che la sera non avevo videocassette "vuote" da poter utilizzare". Chi può impedirmi di utilizzarlo a tali fini? Nessuno.

Certo, io potrei usarlo anche per scopi illegali (senza finalità di lucro) ad esempio scaricandomi un CD o un film in prima visione, ma chi ha il diritto per effettuare una "perquisizione" (seppure virtuale) sul mio computer se non ha prove certe del mio comportamento?
Chi può permettersi di andare da un giudice a dire: "Mi serve un mandato per il PC di cyberjack", "perchè?" "Così, giusto per controllare che faccia il bravo..."

Ma via, ma siamo matti? E la privacy, la riservatezza, dove vanno a finire? è tutto sacrificato in nome del lucro esagerato di alcune major?? E se scopro che qualcuno ha frugato nel mio PC senza dirmelo, ho diritto a mandarlo a cagare e chiedere un risarcimento miliardario o no?

Non diciamo vaneggiamenti!!! Il mio domicilio (e tutto quello che vi si trova dentro) sono mia proprietà INVIOLABILE! A meno che non si abbia la certezza che sto commettendo un crimine, nessuno deve avere la possibilità di frugare nella mia vita!!!

A questo punto, se la legge dovesse passare, immagino per lo stesso peso che a nessun avvocato potrebbe essere permesso di dire "segreto professionale" quando gli chiedono che fine hanno fatto 1.000 miliardi.... come invece qualcuno ha bellamente risposto.....  :roll:
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: pedro - 10 Mar 2004, 17:06
@ Cyberjack

Quello che dici è tutto vero e condivisibile, ma occhio che la GdF, i Carabinieri o chi per essi non ha bisogno di venire in casa tua per sapere cosa scarichi.
Non so quale client P2P sia più "sicuro" di altri in questo senso (magari qualche "tecnico" del forum può fornire delucidazioni a riguardo), ma un po' di tempo fà in Italia hanno arrestato diversi Power Sharers, gente che con Kazaa aveva in condivisione oltre 1000 file Mp3.
Ora, naturalmente non credo che andranno casa per casa a controllare tutti i PC (impossibile, e poi punirebbero TUTTI), ma stai tranquillo che se ne hanno voglia sanno chi scarica\condivide cosa.
Con buona pace della privacy.  :?
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: cyberjack - 10 Mar 2004, 17:13
Citazione da: "pedro"
@ Cyberjack

Quello che dici è tutto vero e condivisibile, ma occhio che la GdF, i Carabinieri o chi per essi non ha bisogno di venire in casa tua per sapere cosa scarichi.
Non so quale client P2P sia più "sicuro" di altri in questo senso (magari qualche "tecnico" del forum può fornire delucidazioni a riguardo), ma un po' di tempo fà in Italia hanno arrestato diversi Power Sharers, gente che con Kazaa aveva in condivisione oltre 1000 file Mp3.
Ora, naturalmente non credo che andranno casa per casa a controllare tutti i PC (impossibile, e poi punirebbero TUTTI), ma stai tranquillo che se ne hanno voglia sanno chi scarica\condivide cosa.
Con buona pace della privacy.  :?

Difatti io mi riferivo a perquisizioni "virtuali"... non credo che Carabinieri e GdF possano semplicemente dire: "abbiamo controllato il PC di tizio e Caio" perchè Tizio e Caio potrebbero fare uno di quei casini per la privacy che matà basta... ma sono ignorante in materia, vado solo a senso di logica...

Così come i Carabinieri e la GdF non possono semplicemente fermarti per strada e dirti di svuotare le tasche davanti a loro se non hai fatto nulla che li potesse insospettire, allo stesso modo non ti possono venire a bussare a casa itimandoti di farli entrare se non sospettano nulla, allo stesso modo non possono entrare (sopratutto se tu non vieni preventivamente avvisato come capita solitamente per i controlli e gli accertamenti, ad esempio, fiscali) nel to PC e fare quello che gli pare.

Cazzarola, non possono andare ad arrestare i latitanti sapendo esattamente dove sono e possono sbirciare nel mio PC senza dire nulla a nessuno?!?!?!?!?
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: chirux - 10 Mar 2004, 18:17
Citazione da: "cyberjack"
Citazione da: "chirux"
Sicuramente i provider adsl faranno pressioni.


Mah... io vedo la questione da un'altro punto di vista.

Il P2P ha degli utilizzi legali, ad esempio, io posso condividere le canzoni della mia band per promuovere il gruppo, o posso scaricarmi la puntata di Quark che non sono riuscito a vedere la sera prima, o magari, dopo aver visto un film alla televisione posso scaricarlo per tenerlo sul PC dato che la sera non avevo videocassette "vuote" da poter utilizzare". Chi può impedirmi di utilizzarlo a tali fini? Nessuno.

Non conosco nessuno che faccio questo uso del p2p, giuro. Questo dovrebbe farti pensare che tutto quello che succede in questi periodi è proprio dovuto al massiccio uso illegale.

Per ciò che comporta la privacy sono in parte d'accordo con te perchè:
- non conosco la legge
- tieni presente che è possibile essere "spiati" in qualsiasi modo e momento e coloro che condivido/scaricano materiale illegale potrebbero essere un bersaglio per le istituzioni.
- rimane il fatto che la privacy deve essere tutelata.
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: marco_zell - 10 Mar 2004, 21:58
Citazione da: "chirux"
Citazione da: "cyberjack"
Citazione da: "chirux"
Sicuramente i provider adsl faranno pressioni.


Mah... io vedo la questione da un'altro punto di vista.

Il P2P ha degli utilizzi legali, ad esempio, io posso condividere le canzoni della mia band per promuovere il gruppo, o posso scaricarmi la puntata di Quark che non sono riuscito a vedere la sera prima, o magari, dopo aver visto un film alla televisione posso scaricarlo per tenerlo sul PC dato che la sera non avevo videocassette "vuote" da poter utilizzare". Chi può impedirmi di utilizzarlo a tali fini? Nessuno.

Non conosco nessuno che faccio questo uso del p2p, giuro. Questo dovrebbe farti pensare che tutto quello che succede in questi periodi è proprio dovuto al massiccio uso illegale.

Per ciò che comporta la privacy sono in parte d'accordo con te perchè:
- non conosco la legge
- tieni presente che è possibile essere "spiati" in qualsiasi modo e momento e coloro che condivido/scaricano materiale illegale potrebbero essere un bersaglio per le istituzioni.
- rimane il fatto che la privacy deve essere tutelata.

Ma la privacy deve essere tutelata anche quando commetti fatti illegali?
Se vado a rubare in banca e la telecamera esterna mi riprende, posso far leva sul diritto della privacy?
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: cyberjack - 11 Mar 2004, 09:20
Citazione da: "Shin_Zell"

Ma la privacy deve essere tutelata anche quando commetti fatti illegali?
Se vado a rubare in banca e la telecamera esterna mi riprende, posso far leva sul diritto della privacy?


All'interno della tua abitazione la privacy dovrebbe rimanere comunque inviolabile, a meno di essere a conoscenza (non "supporre" quindi, ma avere prove che attestino) di fatti criminosi, a quel punto si può chiedere un mandato di perquisizione.

Ma come fanno ad avere prove che in casa mia sto commettendo un reato se non invadendo la mia privacy? Credo sia un gatto che si morde la coda...
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: mimir - 11 Mar 2004, 10:41
Citazione da: "cyberjack"
All'interno della tua abitazione la privacy dovrebbe rimanere comunque inviolabile, a meno di essere a conoscenza (non "supporre" quindi, ma avere prove che attestino) di fatti criminosi, a quel punto si può chiedere un mandato di perquisizione.

Ma come fanno ad avere prove che in casa mia sto commettendo un reato se non invadendo la mia privacy? Credo sia un gatto che si morde la coda...


Allo stesso modo in cui si scoprono i pedofili, osservi il traffico e tracci gli IP con il permesso di un giudice.

Il P2P può essere una risorsa, ma come al solito chi ruba condiziona la gente onesta (vedi tassa sui CD e prezzo-localizzazioni dei videogiochi)
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: FDG - 11 Mar 2004, 10:45
Citazione da: "pedro"
@ Cyberjack

Quello che dici è tutto vero e condivisibile, ma occhio che la GdF, i Carabinieri o chi per essi non ha bisogno di venire in casa tua per sapere cosa scarichi.
Non so quale client P2P sia più "sicuro" di altri in questo senso (magari qualche "tecnico" del forum può fornire delucidazioni a riguardo), ma un po' di tempo fà in Italia hanno arrestato diversi Power Sharers, gente che con Kazaa aveva in condivisione oltre 1000 file Mp3.
Ora, naturalmente non credo che andranno casa per casa a controllare tutti i PC (impossibile, e poi punirebbero TUTTI), ma stai tranquillo che se ne hanno voglia sanno chi scarica\condivide cosa.
Con buona pace della privacy.  :?



Cartella: Musica

File: 2.258


Occazzo.
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: cyberjack - 11 Mar 2004, 11:10
Citazione da: "mimir"
Citazione da: "cyberjack"

Ma come fanno ad avere prove che in casa mia sto commettendo un reato se non invadendo la mia privacy?


Allo stesso modo in cui si scoprono i pedofili, osservi il traffico e tracci gli IP con il permesso di un giudice.


Bhè, ma è leggermente diverso!
Su un sito per pedofili ci vai solo se sei un pedofilo, mentre un programma di P2P lo puoi utilizzare sia per scopi legali che illegali.

Mentre se guardo immagini pedofile commetto un crimine e quindi automaticamente il fatto di essermi collegato con tale sito "motiva" la richiesta di perquisizione per verificare che è stato commesso un reato, il fatto di avere sul proprio PC un programma come winmx o kazaa di per se non costituisce reato, e proprio per questo motivo non possono permettersi di violare la privacy di cittadini che sono e devo rimanere "onesti" fino a prova contraria!!
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: mimir - 11 Mar 2004, 11:25
Citazione da: "FDG"
Cartella: Musica

File: 2.258


Occazzo.


Non sarebbe il caso di sostenerli gli artisti, di tanto in tanto?
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: fulgenzio - 11 Mar 2004, 11:28
Citazione da: "mimir"
Citazione da: "cyberjack"
All'interno della tua abitazione la privacy dovrebbe rimanere comunque inviolabile, a meno di essere a conoscenza (non "supporre" quindi, ma avere prove che attestino) di fatti criminosi, a quel punto si può chiedere un mandato di perquisizione.

Ma come fanno ad avere prove che in casa mia sto commettendo un reato se non invadendo la mia privacy? Credo sia un gatto che si morde la coda...


Allo stesso modo in cui si scoprono i pedofili, osservi il traffico e tracci gli IP con il permesso di un giudice.

Il P2P può essere una risorsa, ma come al solito chi ruba condiziona la gente onesta (vedi tassa sui CD e prezzo-localizzazioni dei videogiochi)



beh, immagino che anche la frequenza di un contatto conti.mi spiego:pare che alcune immagini prioibite girassero su kazaa con nomi di attrici famose ecc. uno si collega, ricerca le foto chessò...di julia roberts e tra quelle vere si ritrova anche foto pedofile o simili.in questo caso come si fa ad incriminarlo? idem per i siti.
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: Giobbi - 11 Mar 2004, 11:42
Citazione da: "mimir"
prezzo-localizzazioni dei videogiochi)


Non capisco senso del discorso.

Delucidazione?

(Le localizzazioni costano tanto a causa della pirateria? Mumble.. qualcosa non torna..)
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: cyberjack - 11 Mar 2004, 11:44
Citazione da: "mimir"
Citazione da: "FDG"
Cartella: Musica

File: 2.258


Occazzo.


Non sarebbe il caso di sostenerli gli artisti, di tanto in tanto?

Corretto. Tuttavia io ne ho più di lui, per il semplice motivo che in macchina la mia autoradio legge gli MP3, quindi ho TUTTI i miei CD rippati nell'HD (una 60ina) per poterli ascoltare in auto senza dovermi portare dietro una miriade di CD e custodie...

Certo, uno che mi "guarda" dentro all'HD non lo sa ed ecco che scatta la perquisizione.... e sono soldi spesi, sono tempo sprecato, sono risorse inutilizzate, sono persone che al posto di fare il loro dovere perdono tempo a rompere a me che non ho fatto nulla di illegale, ecc.! Questa gente viene pagata con le nostre tasse, e, francamente, IO che pago le tasso mi sono bellamente ROTTO i cosiddetti di dover pagare per finanziare attività delle quali non me ne frega assolutamente nulla, per permettere ad una grande macchina economica di autofinanziarsi per continuare ad esistere! Non mi interessa che gli mp3 vadano a scapito delle Major, cazzi delle major, non miei! a me interessa che a mio figlio non gli propongano di acquistare droga fuori dalla scuola, o che nessuno ai giardinetti lo prenda per mano e lo violenti! QUESTO mi interessa e per questo spendo volendieri i soldi delle mie tasse! Ma quanti finanzieri avete mai visto fuori dalle scuole? Quanti carabinieri avete mai visto in giro per i giardinetti?

Però ora sono tutti a dire che scaricare i Film è un danno gravissimo!

Molto probabilmetne qualcuno ha le priorità settate male nel cervello e non  volgio essere io farne le spese!!

Scusate lo sfogo, ma ste cose mi fanno proprio girare! Che diamine, come se l'utente occasionale che si scarica il CD fosse più grave per la società rispetto allo spacciatore o rispetto ad altri criminali, chessò, quelli che ti vendono i bond della Parmalat a inizio dicembre....

Ma se scarichi gli MP3 vai contro agli interessi di qualcuno e devi pagare, se hai venduto i bond Parmalat fino all'ultimo istante, hai permesso ad una grande azienda di provare fino alla fine, hai quasi fatto del bene!!!
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: FDG - 11 Mar 2004, 12:04
Citazione da: "mimir"
Citazione da: "FDG"
Cartella: Musica

File: 2.258


Occazzo.


Non sarebbe il caso di sostenerli gli artisti, di tanto in tanto?



Se è per questo ho una 90ina di cd originali...
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: mimir - 12 Mar 2004, 01:09
Citazione da: "Giobbi"
Citazione da: "mimir"
prezzo-localizzazioni dei videogiochi)


Non capisco senso del discorso.

Delucidazione?

(Le localizzazioni costano tanto a causa della pirateria? Mumble.. qualcosa non torna..)


No, le localizzazioni per l'italia spesso fanno schifo perché la pirateria in italia è davvero troppo diffusa e spesso non vale la pena impegnare risorse per un mercato troppo stretto (e ladro).
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: mimir - 12 Mar 2004, 01:14
Citazione da: "FDG"
Citazione da: "mimir"
Citazione da: "FDG"
Cartella: Musica

File: 2.258


Occazzo.


Non sarebbe il caso di sostenerli gli artisti, di tanto in tanto?



Se è per questo ho una 90ina di cd originali...


Se gli MP3 che hai sono estratti (come quelli che stanno sul mio PC -- senza programma P2P) da CD originali sei a posto, di che ti preoccupi.

Scusa se ho pensato male.
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: FDG - 12 Mar 2004, 08:29
No, cioè, metà sono estratti, l'altra metà...
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: mog_tom - 12 Mar 2004, 09:26
...sono estratti da altri, mica posso fare tutto io, ecchecacchio!


Solidarietà inside.
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: Floyd - 12 Mar 2004, 12:57
Citazione
ma un po' di tempo fà in Italia hanno arrestato diversi Power Sharers, gente che con Kazaa aveva in condivisione oltre 1000 file Mp


Non mi risulta. Fonte ?
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: fulgenzio - 12 Mar 2004, 15:21
AGGIORNAMENTO


1.500 euro: questa la somma che dovranno pagare coloro che siano colti a scaricare film da Internet ad uso personale. Una somma che sale tra i 2.500 e i 15.000 euro, con reclusione da sei mesi a tre anni, qualora lo scaricamento avvenga con finalità commerciali.

Questo il punto focale del decreto presentato dal ministro Giuliano Urbani e approvato poco fa dal Consiglio dei Ministri.

In una conferenza stampa che ha seguito il Consiglio, un ministro visibilmente soddisfatto ha spiegato che qualora le sanzioni contro il download si rivelino efficaci per il cinema, il Governo ha intenzione di espanderle anche allo scaricamento di musica.

A determinare le nuove sanzioni è il primo articolo del decreto che, come ha spiegato lo stesso Urbani, prevede "misure di contrasto alla diffusione telematica di opere cinematografiche". Il decreto considera pirati domestici coloro che "commettono abusi non finalizzati alla vendita ma ad un uso personale pur sempre illegittimo".

Secondo Urbani si tratta di sanzioni simboliche che hanno lo copo di dissuadere ed educare. "Chi commette questo tipo di abusi - ha chiosato il Ministro - sono soprattutto i giovani". Il Ministro ha sottolineato che "tutti i settori coperti dal diritto d'autore soffrono della pirateria resa oggi più facile da internet".

Da segnalare che secondo il Ministro, il decreto è perfettamente in linea con la Direttiva europea sulla proprietà intellettuale appena approvata. "Nello spirito e nelle indicazioni - ha affermato - son testi gemelli. Noi così abbiamo anticipato le norme europee".

Tra le altre misure previste dal decreto anche una serie di finanziamenti straordinari da 80 milioni di euro considerati urgenti per il cinema italiano e gli operatori del settore.

In quanto decreto legge le misure sono immediatamente efficaci: entro il termine di 60 giorni il Parlamento potrà trasformare il decreto in legge dello Stato.
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: pedro - 12 Mar 2004, 15:31
Citazione da: "Floyd"
Citazione
ma un po' di tempo fà in Italia hanno arrestato diversi Power Sharers, gente che con Kazaa aveva in condivisione oltre 1000 file Mp

Non mi risulta. Fonte ?

Non c'è una legge, per ora è una "consuetudine"; almeno così avevo letto in un articolo sull'inserto economico del "Corriere della sera" in cui era riportato l'intervento di un capitano della GdF.
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: cyberjack - 12 Mar 2004, 16:05
Citazione da: "fulgenzio"
AGGIORNAMENTO


1.500 euro: questa la somma che dovranno pagare coloro che siano colti a scaricare film da Internet ad uso personale.
*CUT*
In quanto decreto legge le misure sono immediatamente efficaci: entro il termine di 60 giorni il Parlamento potrà trasformare il decreto in legge dello Stato.


Che ci provino  :twisted:  è la volta buona che mi diverto  :twisted:
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: fulgenzio - 12 Mar 2004, 16:10
Citazione da: "cyberjack"
Citazione da: "fulgenzio"
AGGIORNAMENTO


1.500 euro: questa la somma che dovranno pagare coloro che siano colti a scaricare film da Internet ad uso personale.
*CUT*
In quanto decreto legge le misure sono immediatamente efficaci: entro il termine di 60 giorni il Parlamento potrà trasformare il decreto in legge dello Stato.


Che ci provino  :twisted:  è la volta buona che mi diverto  :twisted:



curioso che si parta dai film e non dalla musica. evidentemente la mazzetta dei distributori è stata più pesante di quella dei discografici.
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: Giobbi - 12 Mar 2004, 16:16
Citazione da: "mimir"


No, le localizzazioni per l'italia spesso fanno schifo perché la pirateria in italia è davvero troppo diffusa e spesso non vale la pena impegnare risorse per un mercato troppo stretto (e ladro).


Mah, in realtà costo localizzazione é davvero basso rispetto introiti, non ne sarei sicurissimo... + dovura ad una certa inesperienza e non professionalità del settore direi..
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: fulgenzio - 12 Mar 2004, 17:33
cito da un altro forum un parere che rispecchia esattamente il mio pensiero


....Ciò naturalmente non significa che chiunque abbia il diritto di "scaricare gratis" e che il copyright non vada tutelato. Però vorrei capire cosa significa gratis. L'utente la paga o no la banda larga? L'utente la compra o no la scheda TVout? L'utente lo compra o no l'impianto home theater e il lettore DVD/MPEG4? L'utente li paga o no i supporti vergine con annessa tassa SIAE? E su tutto questo, l'utente le paga o no le tasse?

In buona sostanza, scaricare materiale protetto non è un obbligo e non è nemmeno un diritto. Il fatto è che l'utente comunque paga. E se i prezzi dei prodotti sono sproporzionatamente alti rispetto al contenuto, l'utente sceglie di servirsi dei canali dove paga meno. Se poi, per evitare che le Major debbano rivedere i prezzi, si restringono progressivamente le libertà dell'utente ad hoc per eliminare artificialmente la concorrenza, beh, signori, allora smettetela di dirci che siamo in democrazia.
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: Floyd - 12 Mar 2004, 20:23
Citazione da: "pedro"
Citazione da: "Floyd"
Citazione
ma un po' di tempo fà in Italia hanno arrestato diversi Power Sharers, gente che con Kazaa aveva in condivisione oltre 1000 file Mp

Non mi risulta. Fonte ?

Non c'è una legge, per ora è una "consuetudine"; almeno così avevo letto in un articolo sull'inserto economico del "Corriere della sera" in cui era riportato l'intervento di un capitano della GdF.


Secondo me ricordi male, o il corriere della sera ha riportato delle dichiarazione errate, oppure questi power shareres facevano altre attività illegali come venderli come cd.
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: FDG - 12 Mar 2004, 20:41
Oltretutto, a dire il vero, c'è tantissima gente con 1000 mp3...10000 forse è una cifra da power sharer, ma neanche troppo.
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: pedro - 12 Mar 2004, 21:09
Citazione da: "Floyd"
Citazione da: "pedro"
Citazione da: "Floyd"
Citazione
ma un po' di tempo fà in Italia hanno arrestato diversi Power Sharers, gente che con Kazaa aveva in condivisione oltre 1000 file Mp

Non mi risulta. Fonte ?

Non c'è una legge, per ora è una "consuetudine"; almeno così avevo letto in un articolo sull'inserto economico del "Corriere della sera" in cui era riportato l'intervento di un capitano della GdF.


Secondo me ricordi male, o il corriere della sera ha riportato delle dichiarazione errate, oppure questi power shareres facevano altre attività illegali come venderli come cd.

Escludo la prima di sicuro, tenderei ad escludere la seconda. La terza è sicuramente possibile. O magari ha ragione FDG.
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: marco_zell - 12 Mar 2004, 21:40
Quanto mp3 possono starci in 19 cd?

Ecco, quello è il database di un mio amico...
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: pedro - 13 Mar 2004, 12:39
Citazione da: "Shin_Zell"
Quanto mp3 possono starci in 19 cd?
Ecco, quello è il database di un mio amico...

A una media di 4Mb a file, direi intorno ai 3300 Mp3.  :roll:
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: Floyd - 13 Mar 2004, 15:47
http://punto-informatico.it/forum/pol.asp?mid=563926

povero urbani, manco il tempo di dire una parola  :lol:
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: chomog - 13 Mar 2004, 16:18
Segnalo alcuni link utili:

- articolo dell'unità
http://www.unita.it/index.asp?SEZIONE_COD=HP&TOPIC_TIPO=&TOPIC_ID=33695

- Firme contro il decreto
http://no-urbani.plugs.it/

- Peer 2 Peer e chiarimenti
http://www.newglobal.it/p2p/

(http://www.unita.it/images/2004marzo/0312urbani.jpg)
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: cyberjack - 13 Mar 2004, 16:24
OGGESU' MUOIO!!!!

"se il Ministro dovesse ostinarsi rischierebbe di mandare l'Italia sotto processo davanti alla Corte di Giustizia europea."


 :lol:  :lol:  :lol:  :lol:  :lol:  :lol:  :lol:  :lol:
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: chomog - 13 Mar 2004, 16:31
Ma io non ho capito, Ubarni voleva andare a Sanremo?  :?
http://www.unita.it/index.asp?SEZIONE_COD=HP&TOPIC_TIPO=&TOPIC_ID=33526
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: marco_zell - 13 Mar 2004, 22:33
Comincio a non capirci più nulla...
 :roll:
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: Floyd - 14 Mar 2004, 14:34
Citazione da: "Shin_Zell"
Comincio a non capirci più nulla...
 :roll:


la situazione sarà più chiara nelle prossime settimane, dove vedremo le reazioni a questo decreto

Per ora, la situazione è messa molto male, ho letto il testo ( e domani lo pubblicano sulla gazzetta ufficiale) e parla di provider, controlli e di autorità giudiziaria. Insomma, qui si rischia grosso

http://punto-informatico.it/forum/poc.asp?fid=47374&tfid=2

Qui leggete l'incredibile putiferio che si è scatenato, ma per ora è abbastanza inutile tirare conclusioni, bisogna aspettare
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: omotigre - 14 Mar 2004, 15:16
Copio e incollo da un NG.

"Ho letto con attenzione il testo definitivo del decreto legge di cui tanto
si discute in questi giorni.Premetto che di legge qualcosina ne mastico,
essendo laureato in giurisprudenza. Dunque, questo è il link della legge 633
del 1941, quella che tutela il diritto d'autore:
http://www.interlex.it/testi/l41_633.htm Facendo un controllo incrociato tra
le disposizioni precedenti e quelle che inceve vanno ad aggiornare il testo
originario, ho potuto dedurre alcune cose.
La pima considerazione riguarda la tipologia di sanzione applicabile. La
reclusione è applicabile solo nel caso in cui vi sia un fine di lucro.
Questo lo si deduce dall'aggiunta della lettera a-bis) all'art. 171-ter
della legge del 1941. Praticamente "chi in violazione dell'articolo 16,
diffonde al pubblico per via telematica, anche mediante programmi di
condivisione di file tra utenti, un'opera cinematografica o assimilata
protetta dal diritto d'autore, o parte di essa, mediante reti e connessioni
di qualsiasi genere" viene punito con la reclusione da sei mesi a tre anni.
In buona sostanza con l'aggiunta di questo comma, si è inteso reprimere il
fenomeno del p2p dal punto di vista della piratieria nel senso più stretto
della parola: chi condivide (attenzione: si parla infatti solo di "chi
diffonde" e non di chi fruisce di tali opere) per fini di lucro, da adesso
in poi può rischiare grosso.
Se invece andiamo a guardare a cosa può succedere all'utente domestico che
scarica opere protette dal copyright, ci aiuta in tal caso l'art. 174-ter:
anche esso infatti subisce un'aggiunta da parte del decreto Urbani. Adesso
la nuova formula di questo articolo prevede che  "Chiunque, in violazione
dell'articolo 16, diffonde al pubblico per via telematica, anche mediante
programmi di condivisione di file tra utenti, un'opera cinematografica o
assimilata protetta dal diritto d'autore, o parte di essa, mediante reti e
connessioni di qualsiasi genere, ovvero, con le medesime tecniche, fruisce
di un'opera cinematografica o parte di essa, è punito, purché il fatto non
concorra con i reati di cui al comma 1, con la sanzione amministrativa
pecuniaria di euro 1500, nonché con la confisca degli strumenti e del
materiale e con la pubblicazione del provvedimento su un giornale quotidiano
a diffusione nazionale e su di un periodico specializzato nel settore dello
spettacolo"
Innanzitutto spicca in maniera ben chiara l'esclusivo riferimento alle opere
cinematografiche o assimilate, per cui, almeno attenendosi al rigore
letterale della legge, le pesanti sanzioni di tale decreto non dovrebbero
applicarsi a chi scarica dal p2p altre tipologie di files. E poi resta
comunque salva l'applicazione della pena della reclusione nel caso in cui
questa attività di condivisione configuri il fine di lucro.
Per quanto riguarda invece la fantomatica attività di monitoraggio da parte
degli ISP, io direi che si sta facendo un po troppo allarmismo gratuito.
Iniziamo per punti. I commi che interessano più da vicino i provider sono il
4, 5 e 6. Il comma numero 4 nulla di nuovo e preoccupante secondo me
aggiunge a quello che già era previsto dalla precedente disciplina. Lo
riporto integralmente. "A seguito di provvedimento dell'Autorità
giudiziaria, i fornitori di connettività e di servizi comunicano alle
Autorità di polizia le informazioni in proprio possesso utili all'
individuazione dei gestori dei siti e degli autori delle condotte segnalate"
Cosa significa? significa innanzitutto che i provider sono tenuti (come è
anche logico ) a comunicare alla autorità giudiziaria tutti i dati in loro
possesso per giungere ad individuare i responsabili delle condotte
sanzionabili nel caso in cui ci sia una indagine in corso. Ma sopratutto
significa che tale indagine in tal caso deve necessariamente essere partita
dalle forze dell'ordine o dalla stessa autorità giudiziaria. Cosa che era
perfettamente nei pieni poteri della magistratura e fattibile anche prima
dell'entrata in vigore di tale decreto. Non si fa alcun accenno invece ad
una attività di controllo degli ISP.
Analizziamo il comma 5. Si dice testualmente. "Su richiesta del Dipartimento
della pubblica sicurezza del Ministero dell'interno ovvero dell'autorità
giudiziaria, per le violazioni di cui ai commi 3 e 4 dell'articolo 174-ter
della legge 22 aprile 1941, n. 633, e successive modificazioni, fatto salvo
quanto previsto agli articoli 14, 15 e 16 e 17 del decreto legislativo 9
aprile 2003, n. 70, i fornitori di connettività e di servizi pongono in
essere tutte le misure dirette ad impedire l'accesso ai siti o a rimuovere i
contenuti segnalati"
In pratica, tradotto in italiano, nel momento in cui l'autorità giudiziaria
accerta le violazioni previste dal decreto Urbani, ne da comunicazione ai
provider. Su questi ultimi ovviamente ricade a questo punto l'obbligo sia di
rimuovere fisicamente il materiale incriminato e sia di oscurare i siti che
ospitano materiale coperto da copyright o che eventualmente promuovano od
incentivino le attività di file sharing. Se notate bene, nel comma appena
esposto si fa riferimento anche ai commi 14,15,16 e 17 di un altro decreto
legislativo (il numero 70 del 2003 che trovate
qui:http://www.interlex.it/testi/dlg0370. ) . Di cosa si parla in
quest'altra legge? praticamente si affrontano vari aspetti legati all'
e-commerce e i commi menzionati prevedono una serie di limitazioni di
responsabilità dei provider per quanto riguarda le informazioni trasmesse,
memorizzate e infine i servizi di hosting. Si noti questo passaggio del
comma 17: "Fatte salve le disposizioni di cui agli articoli 14, 15 e 16, il
prestatore è comunque tenuto:
a) ad informare senza indugio l'autorità giudiziaria o quella amministrativa
avente funzioni di vigilanza, qualora sia a conoscenza di presunte attività
o informazioni illecite riguardanti un suo destinatario del servizio della
società dell'informazione;
b) a fornire senza indugio, a richiesta delle autorità competenti, le
informazioni in suo possesso che consentano l'identificazione del
destinatario dei suoi servizi con cui ha accordi di memorizzazione dei dati,
al fine di individuare e prevenire attività illecite. "
Ovvero nulla di nuovo sotto al sole. Che significa? significa che già un
anno fa (aprile 2003) questo decreto legislativo permetteva, anzi obbligava
i provider che avessero avuto conoscenza di attività illecite compiute da
parte dei propri clienti ad informare senza indugio l'autorità giudiziaria.
Infine l'ultimo comma, il numero 6: "I fornitori di connettività e di
servizi che abbiano avuto effettiva conoscenza della presenza di contenuti
idonei a realizzare le fattispecie di cui all'articolo 171-ter, comma 2,
lettera a-bis), e all'articolo 174-ter, commi 3 e 4, della legge 22 aprile
1941, n. 633, e successive modificazioni, provvedono ad informarne il
Dipartimento della pubblica sicurezza del Ministero dell'interno ovvero l'
autorità giudiziaria, fatto salvo quanto previsto dagli articoli 14, 15, 16
e 17 del decreto legislativo 9 aprile 2003, n. 70"
Traduzione: non è cambiato nulla rispetto ad un anno fa. Se leggete
attentamente ( ma nemmeno troppo attentamente) non si parla in alcun punto
di una qualunque attività di monitoraggio con filtri o ammeniccoli vari.
Assolutamente! Si ribadisce soltanto che nel momento in cui i provider
giungano a conoscenza di un atteggiamento sanzionabile dal decreto Urbani,
devono darne immediata comunicazione all'autorità giudiziaria. Quindi ciò è
cosa ben diversa dal dire che adesso l'attività di indagine e di ispezione è
riservata ai singoli provider. Tra le altre cose non si accenna minimamente
alle modalità pratiche e concrete con le quali i provider potrebbero
giungere a conoscenza di una attività illecità.
Tenete ben presente che quando il legislatore intende essere preciso e
meticoloso, lo è in maniera impeccabile. Quello che sto dicendo è che se si
fosse voluto approntare un sistema informatico di riconoscimento di queste
attivita di condivisione dei files, state pur tranquilli che il decreto si
sarebbe concluso con una formula in cui si rinviava a dei regolamenti di
attuazione da emanarsi entro tot. giorni che avrebbero dovuto stabilire le
modalità concrete con cui effettuare tali controlli, cosa che invece non è
avvenuta. Ergo, il legislatore volutamente si è mantenuto più sul vago,
parlando in maniera generica di "effettiva conoscenza", che vul dire tutto e
niente.
Questo spiegherebbe anche una probabile infondatezza di quelle tesi che
vorrebbero collegare un eventuale controllo degli ISP alla quantità di dati
scaricati dall'utente. Non credo proprio che sia ammissibile una cosa del
genere: sarebbe come se il concessionario ti vendesse un'automobile per poi
controllare quanti kilometri hai fatto e denunciarti perchè guidi troppo.
Inoltre si fa sempre riferimento ai commi 14,15,16 e 17 dell'altra legge, in
senso favorevole agli ISP, che hanno sempre la possibilità di andare esenti
da responsabilità talora vi siano tutta una serie di circostanze.
Un solo punto mi da da pensare, ed è il comma 7 in cui si prevede che: "La
violazione degli obblighi di cui ai commi 4, 5 e 6 è punita con una sanzione
amministrativa pecuniaria da 50.000 a 250.000 euro" Ora delle due l'una. O i
provider si comporteranno come prima  e chiuderanno un occhio su questo
decreto e quindi nessuno verrà multato e loro non si beccano la multa,
oppure ci andranno giù pesantemente e iniziaranno a fioccare le prime
denuncie, anche se conservo sempre i miei dubbi su come saranno effettuate
tali indagini e su come gli ISP possano avere una "effettiva conoscenza".
In quest'ultimo caso però la vedo davvero brutta per il futuro delle adsl
italiane. Non sono un analista di mercato, ma non ci vuole di certo la sfera
di vetro per capire che nel momento stesso in cui si saprà di un qualsiasi
provider (che sia Tin, Tiscali, Alice, Libero e chi più ne ha più ne metta)
che ha denunciato un suo cliente all'autorità giudiziaria, praticamente si
sarà scavato la fossa da solo. Forse dovremo rispolverare il vecchio modem
56 K? Io credo tutto sommato di no e secondo me questa faccenda si risolverà
nella solita maniera italiana. una grande bolla di sapone....
Chiedo scusa della lunghezza del post, ma sono parecchi giorni che ci stavo
rimuginando sopra e oggi pomeriggio ho voluto tirare fuori il giurista che è
in me  :-)

S@sà
"
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: fulgenzio - 14 Mar 2004, 18:01
vi pongo un quesito.

compro un cd, metto le canzoni in mp3 sul mio hard disk, presto il cd, viene la finanza e trova sul mio hd le canzoni che ho trasportato dal cd che ho comprato ma che non posso esibire.

che succede?
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: atchoo - 14 Mar 2004, 18:09
Citazione da: "fulgenzio"
vi pongo un quesito.

compro un cd, metto le canzoni in mp3 sul mio hard disk, presto il cd, viene la finanza e trova sul mio hd le canzoni che ho trasportato dal cd che ho comprato ma che non posso esibire.

che succede?

Controquesito: se il PC è a casa tua devono venire con un mandato... Con tutti i delinquenti che ci sono perchè dovrebbero perdere tempo con te? :)

Ragazzi, usiamo il buon senso! Quanti pedoni e/o biciclette passano con il rosso e non vengono multati?
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: pedro - 14 Mar 2004, 18:33
Citazione da: "fulgenzio"
vi pongo un quesito.
Compro un cd, metto le canzoni in mp3 sul mio hard disk, presto il cd, viene la finanza e trova sul mio hd le canzoni che ho trasportato dal cd che ho comprato ma che non posso esibire.
Che succede?

Posto che Atchoo ha ragione, basta che dici che lo hai prestato  e poi lo dimostri, con l'aiuto dell'amico... il quale finirebbe nel guano al posto tuo.  :lol:
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: fulgenzio - 14 Mar 2004, 18:38
Citazione da: "atchoo"
Citazione da: "fulgenzio"
vi pongo un quesito.

compro un cd, metto le canzoni in mp3 sul mio hard disk, presto il cd, viene la finanza e trova sul mio hd le canzoni che ho trasportato dal cd che ho comprato ma che non posso esibire.

che succede?

Controquesito: se il PC è a casa tua devono venire con un mandato... Con tutti i delinquenti che ci sono perchè dovrebbero perdere tempo con te? :)

Ragazzi, usiamo il buon senso! Quanti pedoni e/o biciclette passano con il rosso e non vengono multati?




 :lol:
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: Ryujimihira - 14 Mar 2004, 20:17
La coerenza...

...Inoltre grazie anche all'aumento a 256 Kbps della velocità di upload puoi utilizzare al meglio tutte le applicazioni peer to peer per la condivisione e lo scambio di file....


oh..mica una... tutte... :lol:

dal sito Alice Adsl di Telecom
http://www.aliceadsl.it/cgi-bin/Alice/alice/jsp/startEvento.jsp?nome=Alice%20640%20X%20tutti
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: Duffman - 14 Mar 2004, 20:29
Che ti aspettavi?
Le pubblicità di Alice ve le ricordate?
Scarica qua, scarica la, i film, la musica...
E poi vengono a farti la morale.

Sembrano quelle ridicole scrittine in micronesiano che spuntano nelle pubblicità americane (e da tempo, purtroppo, anche in quelle Europee/italiane)

"Vi preghiamo di sballarvi con il nostro superalcolico responsabilmente"
"Non guidate come dei pazzi assassini la nostra automobile che, by the way, fa i 300 all'ora"
e quant'altro...
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: Ryujimihira - 14 Mar 2004, 20:45
Citazione
4. Chiunque pone in essere iniziative dirette a promuovere o ad incentivare la diffusione delle condotte di cui al comma 3 è punito con la sanzione amministrativa pecuniaria di euro 2000 e con le sanzioni accessorie previste al medesimo comma.".


dalla legge Urbani...
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: MadCow - 14 Mar 2004, 21:22
Citazione da: "Shin_Zell"

Ma la privacy deve essere tutelata anche quando commetti fatti illegali?
Se vado a rubare in banca e la telecamera esterna mi riprende, posso far leva sul diritto della privacy?


No, ma resta il fatto che il controllo preventivo sia inammissibile. E' come dire che da stasera il tuo telefono sarà sotto controllo, perchè non si sa mai: potresti telefornarmi, e potremmo decidere di andare a fare una rapina...
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: MadCow - 14 Mar 2004, 21:40
Citazione da: "omotigre"

Innanzitutto spicca in maniera ben chiara l'esclusivo riferimento alle opere
cinematografiche o assimilate, per cui, almeno attenendosi al rigore
letterale della legge, le pesanti sanzioni di tale decreto non dovrebbero
applicarsi a chi scarica dal p2p altre tipologie di files.

 Il comma numero 4 nulla di nuovo e preoccupante secondo me
aggiunge a quello che già era previsto dalla precedente disciplina. Lo
riporto integralmente. "A seguito di provvedimento dell'Autorità
giudiziaria, i fornitori di connettività e di servizi comunicano alle
Autorità di polizia le informazioni in proprio possesso utili all'
individuazione dei gestori dei siti e degli autori delle condotte segnalate"
"


Riporto due passi secondo me molto ben centrati. In primis la cosa è molto centrata sui film, tant'è che è stata approvata parallelamente ad un finanziamento destinato al cinema. non so, magari il berlusca ha qualche società cinematografica che non sta andando bene, o qualche suo amico ha lo stesso problema.

L'altro aspetto, commentato molto correttamente IMHO da chi ha scritto quel pezzo: non è l'isp che di testa sua decide di inculare il p2p-ista, è l'autorità giudiziaria che lo vuole perseguire e richiede info all'isp. E questa, in perfetto stile ministro del governo berlusconi, non è una novità: questo obbligo sussisteva già.

Ora il vero nocciolo della questione è: chi muove la prima denuncia? Quella che fa scattare la collaborazione forzata dell'isp. Le risposte possibili sono solo2:

- il provider
- qualche associazione di tutela del copyright

Sulla prima ipotesi non scommetterei molti soldi, ma ovviamente l'isp ha tutta la tecnologia per bloccare il p2p o cmq per identificarlo.

A me sembra che il pericolo possa venire solo dalla seconda ipotesi: le major che si mettono a dare la caccia ai pirati, cercando di beccare quelli grossi e coinvolgendo ogni tanto anche qualche utente domestico giusto per fare casino.

Cmq, visto quanto sono bravi a fare il lovo mestiere, penso che sarebbero approssimativi e dilettanteschi anche in questa attività investigativa....  Per questo penso che i grandi pirati legati ad ogni sorta di malavita possano dormire sonni tranquilli, mentre sono curioso di vedere come si muoveranno contro i piccoli scaricatori domestici.....
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: omotigre - 15 Mar 2004, 14:22
http://www.repubblica.it/2003/j/sezioni/scienza_e_tecnologia/riaa/decrurban/decrurban.html

Decreto antipirateria
La Rete in subbuglio
Il ministro Urbani: "E' in linea con la normativa europea"
Nuti (Aiip): "Ci porterebbe a violare le norme sulla privacy"
di ALESSIO BALBI


Il ministro della Cultura, Giuliano Urbani

ROMA - Associazioni per i diritti civili e Internet provider sono in
subbuglio per il "decreto cinema" approvato venerdì in Consiglio dei
Ministri. Secondo intervento in materia di copyright digitale varato dal
governo in meno di un anno, il decreto prevede pene amministrative fino ad
un massimo di 1.500 euro per chiunque scarichi illegalmente film da Internet
ed assegna ai provider un inedito ruolo di guardiani della Rete.

Il provvedimento, proposto dal ministro dei Beni Culturali Giuliano Urbani,
è arrivato a due giorni di distanza da una bozza di direttiva europea che,
secondo i portavoce di Strasburgo, dichiarava "non perseguibile" il
downloading domestico.

"In realtà quello italiano e quello europeo, nello spirito e nelle
indicazioni, sono due testi gemelli", ha dichiarato Urbani nella conferenza
stampa di presentazione del decreto. "Le multe nei confronti di chi non
agisce con scopo di lucro sono più simboliche che altro, hanno la finalità
di disincentivare e di educare". Secondo il ministro, il decreto "non
rappresenta una grande novità" in quanto "la natura tecnica dei
provvedimenti è simile a quella prevista dalla direttiva comunitaria in
materia di lotta alla pedofilia recepita dall'Italia qualche mese fa".

Ma è proprio l'aspetto tecnico del decreto, invece, a far montare su tutte
le furie gli Internet provider, tanto che Paolo Nuti, presidente
dell'Associazione Italiana Internet Provider (Aiip), non esita a definire il
provvedimento "un pasticcio". Il testo approvato in Consiglio dei Ministri
prevede, infatti, che "i fornitori di connettività" non solo impediscano
l'accesso ai contenuti protetti da copyright, ma informino l'autorità
giudiziaria circa gli illeciti dei quali vengano a conoscenza.

"Noi provider non abbiamo nessuna intenzione di proteggere la pirateria",
chiarisce Nuti, "ma qui ci viene assegnato un ruolo di istruzione
dell'accusa che non ci appartiene, soprattutto da un punto di vista
costituzionale". L'Aiip si sta attivando in queste ore per sollecitare un
chiarimento da parte della Presidenza del Consiglio, dal momento che,
dichiara Nuti, "stando così le cose la nostra unica opzione per non
incorrere in illecito sarebbe staccare la spina".

Secondo l'Associazione per la Libertà nella Comunicazione Elettronica e
Interattiva (Alcei) il decreto Urbani è "l'ennesima legge papocchio,
inutile, inefficace e pericolosa", che "instaura qualcosa che somiglia molto
a uno 'stato di polizia', con la persecuzione delle intenzioni, l'obbligo di
delazione, la violazione della vita e della comunicazione".

Il provvedimento varato dal Consiglio dei Ministri sta ovviamente suscitando
timori anche tra le migliaia di amanti del file-sharing che temono di essere
colpiti dalle nuove misure. Al momento, comunque, non vengono segnalati
provvedimenti specifici dell'autorità giudiziaria legati al nuovo decreto.
"Peraltro, così com'è, il decreto è inattuabile", spiega Nuti. "In via
teorica il provider può individuare senza difficoltà i pirati ma, a parte
l'onere economico dell'operazione, agirebbe in violazione della privacy e
della Costituzione. Una situazione da Cina popolare".

Contro il "decreto cinema" si sono scagliate, per motivi del tutto opposti,
anche le associazioni dei discografici e degli editori. La Federazione
dell'Industria Musicale Italiana (Fimi) ha contestato con forza il fatto che
il decreto si occupi solo di cinema. "Urbani è solo il ministro del
cinema?", si chiede anche Federico Motta, presidente dell'Associazione
Italiana Editori (Aie). "Noi a quale ministro dobbiamo chiedere aiuto per la
tutela del nostro diritto d'autore?". Preoccupazioni che non hanno motivo di
essere secondo il presidente dell'Associazione Generale Italiana dello
Spettacolo, Alberto Francesconi, secondo il quale il decreto "provoca anche
una ricaduta positiva su tutte le altre attività di spettacolo". Ed il
ministro Urbani assicura che, in caso di successo dell'iniziativa, le misure
saranno estese anche ad altri ambiti, prima di tutto il file-sharing
musicale.

(15 marzo 2004)
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: Yuxuri - 19 Mar 2004, 12:36
http://punto-informatico.it/forum/pol.asp?mid=563926

interessante...  :)
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: atchoo - 19 Mar 2004, 12:55
Citazione da: "Yuxuri"
http://punto-informatico.it/forum/pol.asp?mid=563926

interessante...  :)

Più che interessante... Risolutivo, direi! :)
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: Yuxuri - 19 Mar 2004, 13:19
non volevo creare illusioni.

La giustizia trionfera' a quanto pare...  :wink:
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: Dj Mark Noise - 19 Mar 2004, 17:26
ora vogliono estendere il decreto anche a tutti i files protetti da copyright (musica, libri, programmi ecc).
e gli abbonamenti adsl?
migliaia di persone perderanno il posto di lavoro... :lol:
e si ritornerà al 56 k, tanto per scaricare e mandare email va più che bene  :twisted:
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: atchoo - 19 Mar 2004, 18:43
Citazione da: "Dj Mark Noise"
ora vogliono estendere il decreto anche a tutti i files protetti da copyright (musica, libri, programmi ecc).

Hai letto il link di Yuxuri?
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: marco_zell - 19 Mar 2004, 20:30
Tanto casotto per nulla?
Alzare un polverone così e poi lo bloccano dall'europa?
Mi sa che non finisce così...
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: Dj Mark Noise - 20 Mar 2004, 12:09
Citazione da: "atchoo"
Citazione da: "Dj Mark Noise"
ora vogliono estendere il decreto anche a tutti i files protetti da copyright (musica, libri, programmi ecc).

Hai letto il link di Yuxuri?


no, ma ho letto la news da qualche parte (mi sembra dove c'è la raccolta di firme per abolire sta schifiezz)
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: Giobbi - 20 Mar 2004, 14:46
Uhm..

http://www.repubblica.it/2003/j/sezioni/scienza_e_tecnologia/riaa/mpa/mpa.html


Ah.. io per biechi motivi sono più pro che contro!  :D

(E suppongo di essere l'unico qui dentro..)
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: atchoo - 20 Mar 2004, 15:28
Io, invece, sono "Svizzera"... Ognuno faccia i conti con la sua coscienza: io non scaricherei l'ultimo film uscito per risparmiare i soldi del cinema, ma ascolterei comunque un cd che, forse, mi interessa per evitare di buttare soldi...
Sono, quindi, meno intransigente con me stesso di qualche tempo fa...
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: Giobbi - 20 Mar 2004, 15:44
Citazione da: "atchoo"
Io, invece, sono "Svizzera"... Ognuno faccia i conti con la sua coscienza: io non scaricherei l'ultimo film uscito per risparmiare i soldi del cinema, ma ascolterei comunque un cd che, forse, mi interessa per evitare di buttare soldi...
Sono, quindi, meno intransigente con me stesso di qualche tempo fa...


Comodo essere Svizzera.  :wink:
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: Yuxuri - 20 Mar 2004, 16:16
hai pur sempre scelto di non scegliere...

Cmq a me non va bene che uno per mp3 di 2 minuti finisca  per pagare 1500 euro...

Cioe' pene cosi severe non le danno neanche ad assassini, ladri, pedofili e mafiosi e le vengono a dare a dei poveracci ignoranti che vogliono solo godersi un po di musica nelle loro povere e misere vite?
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: pedro - 21 Mar 2004, 15:16
Intervista alla GdF con i dettagli sul sequestro di EWS: http://alby115.altervista.org/
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: atchoo - 21 Mar 2004, 17:24
Citazione da: "pedro"
Intervista alla GdF con i dettagli sul sequestro di EWS: http://alby115.altervista.org/

Interessante... E comunque credo che nessuno possa obiettare nulla sulla liceità di quanto fatto dalla Guardia di Finanza...
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: Ryujimihira - 24 Mar 2004, 18:06
Mi sa che la notizia la debba dare io...


Da oggi in vigore il Decreto Legge Urbani

(e te pareva...)

http://punto-informatico.it/p.asp?i=47515

il testo del decreto legge è sulla gazzetta ufficiale:

http://www.gazzettaufficiale.it/guri/atto_fs.jsp?sommario=true&service=0&expensive=0&dataGazzetta=2004-03-23&redazione=004G0103&numgu=69&progpag=1&sw1=0&numprov=72

e aggiungerei:
noto l'inganno, trovata la legge...
a tal proposito, la legge non sembra poi essere così uguale per tutti...
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: piwi - 25 Mar 2004, 17:19
Come difendersi da un'irruzione della GDF? (http://ews.powerchat.org/index.php?showtopic=1692)

lol  :D
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: atchoo - 25 Mar 2004, 18:54
Citazione da: "piwi"
Come difendersi da un'irruzione della GDF? (http://ews.powerchat.org/index.php?showtopic=1692)

lol  :D

E parlano seriamente (non tutti, per fortuna)... :?

Questa, però, non è gente che "scarica un MP3 per vedere se gli piace e poi lo cancella!": la codona di paglia è più che evidente! ;)
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: mog_tom - 25 Mar 2004, 19:44
metodo ambiguamente sicuro (HD quasi irrecuperabile): legare l'hardisk a un piccolo pallone sonda areostatico che prenderà il volo e sarà ormai lontano all'arrivo delle fiamme gialle

Lol.
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: marco_zell - 25 Mar 2004, 22:17
Metodo altrettanto sicuro. Hd esterno, tutto il materiale fisico dentro uno scatolone vicino alla terrazza pronte per essere calati nella terrazza/balcone del vicino.
 :wink:
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: omotigre - 29 Mar 2004, 09:50
http://punto-informatico.it/p.asp?i=47571
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: FeiFongWong - 29 Mar 2004, 11:29
Citazione da: "omotigre"
http://punto-informatico.it/p.asp?i=47571


Spero siano i primi segnali di retromarcia....
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: cyberjack - 29 Mar 2004, 15:43
Domandone:

Mettiamo che ti arriva la finanza in casa e ti trova film o musica scaricati nell'HD.... gli puoi dire semplicemente che i film o i CD li hai nella casa del mare e te ne sei tenuto una copia qui? E nel caso cosa fanno? Ti pigliano su e ti scortano nel cuore della notte in sardegna? Oppure aspettano di andarci il giorno dopo e nel frattempo tu hai tutto il tempo del mondo per fermarti all'autogrill e comprarteli?

Inoltre, è reato possedere la copia di un film trasmesso in televisione? Che differenza c'è tra scaricare un film da internet e registrarlo alla tele?  Si viola il diritto d'autore se si estraggono le tracce audio dai video trasmessi su MTV?
Il decreto si attua solo sui film in prima visione?
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: Ryujimihira - 29 Mar 2004, 16:01
Citazione da: "cyberjack"
...
Inoltre, è reato possedere la copia di un film trasmesso in televisione? Che differenza c'è tra scaricare un film da internet e registrarlo alla tele?  
...
Il decreto si attua solo sui film in prima visione?


A questo problema fu trovato rimedio tempo addietro, quando le principali case cinematografice e enti televisivi si scagliarono contro l'avvento dei videoregistratori. Il tutto fu risolto decreatando che la visione di programmi televisivi obbliga/vincoli lo spettatore a visionarli solo nell'orario prefissato dall'emittente. Per tanto è riconosciuta la possibilità di visionare il programma in oggetto in orari differenti dalla sua avvenuta trasmissione. Avere una videocassetta con sopra registrato un programma televisivo di per se non costituisce reato.

Alle altre domande avevo una risposta secca, ma con questo decreto difficilmente è possibile trovare un'applicazione visto il suo incongruente (e aggiungo "per niente risolutivo") testo soffoca in ogni modo le libertà dell'utente onesto... :roll:
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: cyberjack - 29 Mar 2004, 16:38
Citazione da: "Ryujimihira"

A questo problema fu trovato rimedio tempo addietro, quando le principali case cinematografice e enti televisivi si scagliarono contro l'avvento dei videoregistratori. Il tutto fu risolto decreatando che la visione di programmi televisivi obbliga/vincoli lo spettatore a visionarli solo nell'orario prefissato dall'emittente. Per tanto è riconosciuta la possibilità di visionare il programma in oggetto in orari differenti dalla sua avvenuta trasmissione. Avere una videocassetta con sopra registrato un programma televisivo di per se non costituisce reato.

Alle altre domande avevo una risposta secca, ma con questo decreto difficilmente è possibile trovare un'applicazione visto il suo incongruente (e aggiungo "per niente risolutivo") testo soffoca in ogni modo le libertà dell'utente onesto... :roll:


Quindi se io scarico da Internet un film... chessò, "Bianco rosso e vordone" che alla tele hanno già trasmesso 2000 volte, non incorro in reato?
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: Ryujimihira - 29 Mar 2004, 17:03
Citazione da: "cyberjack"

Quindi se io scarico da Internet un film... chessò, "Bianco rosso e vordone" che alla tele hanno già trasmesso 2000 volte, non incorro in reato?


il linea teorica si, ma non so se possono nascere problemi per via del supporto (da videocassetta a file multimediale)

potrebbe cmq essere applicato un concetto che mi svincoli dal riprodurlo per forza per tv...ma non sono tanto ferrato in legge... :roll:
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: atchoo - 29 Mar 2004, 18:54
Cyber, ma i tuoi sono casi "limite"... La GF non vuole colpire la tipologia di utenti che descrivi! C'è però il rischio che qualche zelante voglia farsi pubblicità (rischio molto limitato, imho) con qualche "colpo ad effetto"... :roll:
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: cyberjack - 29 Mar 2004, 19:04
Citazione da: "atchoo"
Cyber, ma i tuoi sono casi "limite"... La GF non vuole colpire la tipologia di utenti che descrivi! C'è però il rischio che qualche zelante voglia farsi pubblicità (rischio molto limitato, imho) con qualche "colpo ad effetto"... :roll:

Già, ma io sono quel tipo di utente da me descritto!!!! :D :D
Ecco perchè metto le zampe avanti ;)
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: Devil May Cry - 29 Mar 2004, 22:01
Spero con tutto il cuore che sto decreto vada a pu**ane nel giro di un paio di mesi se non prima.
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: fulgenzio - 31 Mar 2004, 14:22
PIRATERIA MUSICALE: VIA A INIZIATIVE IFPI-FIMI-FPM (2)
 MILANO (ITALPRESS) - In Italia sono state 30 le persone
denunciate dalla Guardia di Finanza in un'operazione che ha
avuto il via nel gennaio 2004 e si e' conclusa nel giro di
un mese e mezzo. Nell'ambito dell'attivita' sono stati posti
sotto sequestro decine di computer , decine di hard disk e
periferiche di archiviazione e circa 50.000 file illegali.
Il crollo delle vendite e' stato particolarmente
significativo nei paesi dove ha avuto luogo la prima ondata
di cause legali. Negli ultimi cinque anni, il livello delle
vendite in Canada ha subito una diminuzione del 30% circa.
Negli ultimi tre anni in Germania le vendite sono diminuite
di oltre il 30% e in Danimarca addirittura del 50%. Le
vendite di album musicali in Italia sono scese di 50 milioni
di Euro tra il 2001 e il 2003. Intanto si stima che il
numero di file musicali protetti da copyright e illegalmente
condivisi via Internet, tramite software di file sharing,
sia cresciuto dai 500 milioni del 2002 agli attuali 800
milioni.  Le prime stime sull'impatto dell'operazione in
Italia sono decisamente positive. Nelle due settimane
successive all'intervento della Guardia di Finanza, il
numero di file disponibili sui principali server italiani e'
sceso da oltre 56 a milioni a meno di 4,5 milioni, con una
diminuzione superiore al 90%. Solo per citare il caso piu'
eclatante, la messa offline del maggiore opennap server
nazionale ha permesso di rendere indisponibili oltre 7
milioni di file musicali e di eliminare la possibilita' per
20.000 utenti di scambiarsi materiale non autorizzato.
Da rilevare anche il fatto che, nel corso dell'operazione,
10 soggetti italiani sono stati segnalati all'Autorita'
giudiziaria per reati connessi alla pedo-pornografia mentre
150 individui stranieri sono stati segnalati all'Interpol
per lo stesso crimine.
(ITALPRESS) - (SEGUE).

PIRATERIA MUSICALE: VIA A INIZIATIVE IFPI-FIMI-FPM (3)  
3/30/2004 - 16:50 - SPETTACOLO


PIRATERIA MUSICALE: VIA A INIZIATIVE IFPI-FIMI-FPM (3)
 MILANO (ITALPRESS) - Enzo Mazza, Direttore Generale di FIMI
(Federazione Industria Musicale Italiana), ha dichiarato:
"Non esiste giustificazione per il comportamento posto in
essere dai soggetti che sono stati denunciati. Non si
trattava di ragazzini che scaricavano qualche file ma di
soggetti che, consapevolmente e dolosamente, avevano l'unico
scopo di danneggiare l'industria, gli artisti e gli autori.
Luca Vespignani, Segretario Generale di FPM (Federazione
contro la Pirateria Musicale), ha dichiarato: "Non possiamo
che congratularci con la Guardia di Finanza per l'operazione
svolta a tutela del diritto d'autore e contro un fenomeno
che sta rapidamente e pericolosamente crescendo nel nostro
Paese. Accanto alla lotta alla pirateria tradizionale,
peraltro svolta sempre con grande intensita' dalle forze
dell'ordine, si e' reso necessario un intervento deciso
sulla diffusione illegale di brani musicali via internet
onde evitare che il problema raggiungesse un punto di non
ritorno."
(ITALPRESS).
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: Shinji - 31 Mar 2004, 20:12
Il decreto Urbani è stato bloccato
tiè
http://www.camera.it/_dati/leg14/lavori/odg/cam/fascicoli/20040331/20040331p4833.htm
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: Gerozz88 - 03 Apr 2004, 18:09
Citazione da: "Shinji"
Il decreto Urbani è stato bloccato
tiè
http://www.camera.it/_dati/leg14/lavori/odg/cam/fascicoli/20040331/20040331p4833.htm


e ora le multe sono del tutto eliminate x ki scarica file per uso personale
guardate qui
http://news.google.it/url?ntc=94SD0&q=http://www.zeusnews.it/index.php3%3Far%3Dstampa%26cod%3D2982%26numero%3D99

doppio TIE'
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: omotigre - 03 Apr 2004, 18:39
e andiamo!!

http://punto-informatico.it/p.asp?i=47641
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: marco_zell - 03 Apr 2004, 22:39
E tutto si risolse in una bolla di sapone.
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: LightPhaser - 04 Apr 2004, 21:56
OLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLè! :D
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: atchoo - 04 Apr 2004, 22:48
Però la "tassa preventiva" sui contenuti scaricati, paventata nell'articolo, non mi dice niente di buono...

Anche perchè a prenderla in quel posto sarebbero anche quelli come me, che non scaricano nulla.
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: marco_zell - 05 Apr 2004, 18:09
Meno tasse per tutti!!

Diceva qualcuno...
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: -Lux- - 06 Apr 2004, 14:04
----------------------------------------------------------------------------------
Internet: Scaricare Musica Per Uso Personale Non SanzionabileRoma, 3 apr. (Adnkronos)
- Scaricare musica o film per uso personale non e' piu' sanzionabile, nemmeno con un'ammenda amministrativa. Restano, invece, le sanzioni penali per chi lo fa a scopo di lucro. Telefono Blu plaude alla decisione presa dal ministero per i beni culturali, nel regolamento attuativo della legge sul diritto d'autore, che considera ''una vittoria per la nostra iniziativa, che ha portato migliaia di adesioni e proteste al dicastero. I ragazzi e le ragazze, ora, possono stare tranquilli''. Telefono Blu ricorda anche che la decisione si inserisce sulla stessa scia di quella presa dall'Unione Europea poche settimane fa, che sanciva la possibilita' di scaricare musica e video per uso personale, punendo chi invece lo facesse per altri motivi: ''una vittoria della liberta' di comunicare'', commenta, ''mentre in Europa e in Italia, da un po' di tempo, vi sono 'smanie' dittatoriali e censorie sull'uso del web. Ora, hanno vinto i ragazzi e le ragazze della generazione Internet''. (Sin/Pe/Adnkronos)
----------------------------------------------------------------------------------


ed i divx?
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: Ryujimihira - 11 Apr 2004, 13:02
interviene alla causa un'esperta nelle comunicazioni:

http://punto-informatico.it/p.asp?i=47741

ma perchè non si danno all'ippica?  :roll:
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: naked - 11 Apr 2004, 13:31
la solita roba all'italiana. :?
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: Giobbi - 11 Apr 2004, 15:21
Citazione
Infine, è stato introdotto un prelievo del 3 per cento sul prezzi al listino dei masterizzatori di dvd (esiste già, dal 1992, un prelievo simile per i videoregistratori e registratori audio).


I proventi a chi vanno.. SIAE again?
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: fulgenzio - 14 Apr 2004, 16:29
(AGI) - Roma, 14 apr. - "Pugno di ferro per chi ruba a scopo di lucro, massima comprensione per chi lo fa a scopo individuale, che poi sono soprattutto i giovani". Il ministro Urbani, a margine della presentazione della societa' "Arcus" per la valorizzazione della cultura, parla anche del decreto antipirateria cinematografica. Il decreto, ora in sede di conversione parlamentare "sta andando - a giudizio del ministro - molto bene, dopo una prima perplessita' da parte di alcuni verso la necessita' di colpire la pirateria a scopo individuale, quella dei giovani". Il "punto di equilibrio" raggiunto, spiega il ministro, e' stato quello di "prevedere sanzioni penali per tutti coloro che rubano a scopo di lucro. Per chi invece compie il furto a scopo di consumo individuale scattano due fattispecie: se l'opera non e' coperta dal diritto di autore non accade nulla, chi ha rubato non paga alcun fio perche' ha attinto ad una 'terra di nessuno'; restano piccole sanzioni amministrative a scopo simbolico - conclude Urbani - se invece l'opera era coperta dal diritto d'autore". (AGI)
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: -Lux- - 14 Apr 2004, 16:43
Citazione da: "fulgenzio"
... restano piccole sanzioni amministrative a scopo simbolico [...] se invece l'opera era coperta dal diritto d'autore


 :?:
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: Ryujimihira - 14 Apr 2004, 23:01
Citazione da: "-Lux-"
Citazione da: "fulgenzio"
... restano piccole sanzioni amministrative a scopo simbolico [...] se invece l'opera era coperta dal diritto d'autore


 :?:


leggi: se invece mi andate a "toccare" i film Medusa (che guarda caso di proprietà di Berlusconi...) ve "rubo" io a voi... :|
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: naked - 15 Apr 2004, 00:12
si passa da un estremo all'altro. E' veramente incomprensibile.  :?
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: fulgenzio - 15 Apr 2004, 09:15
15/04/04 - News - Roma - "Pugno di ferro per chi ruba a scopo di lucro, massima comprensione per chi lo fa a scopo individuale, che poi sono soprattutto i giovani". Con queste parole ieri il ministro ai Beni culturali, Giuliano Urbani, è tornato sulla questione del decreto legge su cinema e pirateria che tante polemiche ha scatenato.
 
Urbani, che ha parlato a latere della presentazione della società Arcus, organizzazione che si propone di valorizzare la cultura italiana, si è detto soddisfatto del dibattito in Commissione che ha messo al centro il proprio decreto. La conversione dello stesso, ha dichiarato Urbani, "sta andando molto bene".

Dinanzi alle proteste dei provider, alla petizione che ha raccolto l'adesione di decine di migliaia di utenti, alle pesanti considerazioni dell'opposizione, Urbani ha spiegato che le novità sono arrivate "dopo una prima perplessità da parte di alcuni verso la necessità di colpire la pirateria a scopo individuale, quella dei giovani".

Secondo il Ministro, dunque, si è giunti ora ad un "punto di equilibrio", costituito dal fatto che il testo che verrà approvato in Commissione è destinato a "prevedere sanzioni penali per tutti coloro che rubano a scopo di lucro". Stando ad un lancio AGI che ha ripreso le dichiarazioni del Ministro, Urbani avrebbe anche dichiarato che "per chi invece compie il furto a scopo di consumo individuale scattano due fattispecie: se l'opera non è coperta dal diritto di autore non accade nulla, chi ha rubato non paga alcun fio perché ha attinto ad una terra di nessuno; restano piccole sanzioni amministrative a scopo simbolico se invece l'opera è coperta dal diritto d'autore".

Nessun accenno, per ora, alla questione che sembra centrale nella vicenda della normativa, ovvero quali siano gli strumenti per procedere alle contestazioni di illecito se l'utente scarica materiale protetto e, soprattutto, quale debba essere il ruolo dei provider in questo quadro.

Da questo punto di vista, fondamentale per le libertà digitali, le anticipazioni sul nuovo testo, tra cui quelle fornite dalla relatrice Gabriella Carlucci, non convincono ma anzi preoccupano proprio gli ISP.

Non solo, infatti, non vengono rimosse le pesantissime sanzioni previste a carico dei prestatori di servizi della società dell'informazione, definizione che comprende anche i fornitori di accesso e non solo quelli di servizi, ma a questi soggetti può essere richiesto di rimuovere l'account di un utente non solo da parte dall'autorità giudiziaria ma anche dal ministero dell'Interno. Una disposizione che solleva evidentemente importanti dubbi di costituzionalità.

Inoltre, le attuali formulazioni possono indicare nei provider i responsabili di eventuali operazioni di diffusione di opere protette promosse tramite le proprie reti, anche se ciò è evidentemente ascrivibile al comportamento illecito solo dell'abbonato. Come a dire, dunque, che anche nella nuova formulazione non viene espresso con chiarezza un principio essenziale, quello della irresponsabilità dei provider per l'uso che viene fatto dai propri utenti delle reti messe a disposizione.

Urbani non ha peraltro voluto fin qui commentare la denuncia contro il suo decreto presentata da un'associazione italiana all'Unione Europea né l'interrogazione parlamentare presentata nelle scorse ore dall'europarlamentare italiano Marco Cappato. In entrambe le iniziative si punta decisamente al conflitto del decreto con la normativa europea in materia di protezione delle proprietà intellettuali.

Particolare attenzione devono prestare gli utenti del peer-to-peer che ritengano che la legge italiana, con le modifiche al DL Urbani, consenta di condividere opere protette. Ciò non è vero: è anzi fin qui invalsa l'interpretazione delle leggi sul diritto d'autore che puniscono con multe fino a 2.065 euro chiunque diffonda a qualsiasi fine opere protette. Poiché fin qui la sola messa in condivisione di un file viene considerata diffusione, ne discende una diretta responsabilità sul piano legale. Viene cioè considerato illegale detenere sul proprio computer un file sul quale si ha un diritto d'uso per il solo fatto che ai contenuti di tale computer possano accedere terzi da remoto.

L'esame del provvedimento in Commissione riprenderà il 19 aprile.
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: fulgenzio - 15 Apr 2004, 16:20
Apc-INTERNET/ NUTI (AIIP): DECRETO URBANI ANTIPIRATERIA VA RITIRATO
 Sanzioni previste pongono dubbi di legittimità a livello Ue

Milano, 15 apr. (Apcom) - Il decreto antipirateria audiovisiva,
approvato un mese fa dal Consiglio dei Ministri e che il governo
si appresta a proporre alla Camera in sede di conversione
"continua a presentare, per i fornitori di accesso e di servizi,
notevoli criticità". E' questa l'opinione di Paolo Nuti,
presidente dell' Associazione Italiana Internet Providers (AIIP).


Il problema principale è che i nuovi provvedimenti dovrebbero
estendere le sanzioni, già previste dalla legge 633 del 1941, a
chiunque "a fini di lucro, diffonde al pubblico, immettendola in
un sistema di reti telematiche, mediante connessioni di qualsiasi
genere, un'opera dell'ingegno protetta dal diritto d'autore, o
parte di essa". In questo modo, sottolinea Nuti, "si assegna una
specifica responsabilità al provider per il contenuto 'diffuso'
attraverso la sua rete benché immesso, ovverosia comunicato al
pubblico, da un suo utente".

Dato che "in altre sedi cominciano ad emergere dubbi sulla
legittimità del provvedimento e in sede di recepimento della
nuova direttiva sulla proprietà intellettuale, sarà comunque
indispensabile introdurre delle modificazioni alla 633/41, per
armonizzarla con il contesto europeo", secondo Nuti, sarebbe
meglio cancellare in toto il decreto.
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: fulgenzio - 17 Apr 2004, 00:18
http://punto-informatico.it/p.asp?i=47821

lol....sempre peggio.....
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: Ryujimihira - 17 Apr 2004, 12:29
Citazione da: "fulgenzio"
http://punto-informatico.it/p.asp?i=47821

lol....sempre peggio.....


secondo l'individuo qua, cosa si dovrebbe mandare, una spedizione punitiva a casa di tutti?  :lol:
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: Devil May Cry - 17 Apr 2004, 18:08
Cos' e pazz'. :x
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: fulgenzio - 21 Apr 2004, 16:15
21/04/04 - News - Roma - "Tutelati gli utenti internet, ma anche i 60.000 italiani autori di musica, cinema, cultura". Questo l'occhiello di una nota con cui ieri Gabriella Carlucci, relatrice del provvedimento più contestato dell'anno, il decreto legge Urbani su cinema e pirateria, ha descritto le ultime evoluzioni raggiunte in commissione Cultura. Da oggi il testo passa all'esame dell'aula di Montecitorio.

Il decreto, rispetto alla sua prima versione, è stato ampiamente rimaneggiato. Su uno dei fronti caldi, quello delle sanzioni per gli utenti, il nuovo testo prevede che l'uso personale di un file protetto scaricato illegalmente da internet, qualora venga rilevato, sia sanzionato con 154 euro. Il file può non essere più soltanto un film o un audiovisivo ma qualsiasi opera dell'ingegno tutelata dalle normative sul diritto d'autore.

Si tratta dunque di una sanzione amministrativa, che può salire a 1.032 euro nel caso che il comportamento illecito venga reiterato, e vale non solo per il download ma anche per la messa in condivisione dei file. A questa sanzione, però, si aggiungono la confisca dei materiali nonché la pubblicazione della condanna sui giornali. Quest'ultima disposizione viene spiegata come una estensione di quanto già previsto dalle attuali normative sul diritto d'autore per chi duplica CD o DVD per scopo non personale, per esempio con finalità di lucro.

La sanzione di tipo penale scatta invece soltanto per chi trae profitto o fa commercio di opere protette attraverso internet. A fronte di questo reato, la legge prevede anche la possibilità del carcere (da sei mesi a tre anni nei casi più gravi).

Uno degli aspetti più interessanti e per molti versi controversi del nuovo testo sta nel fatto che i soli file legalmente scaricabili di opere protette sono quelli che saranno distribuiti, non è chiaro come, con una nota informativa che attesterà il pagamento dei diritti per la circolazione del file stesso. Scaricare dunque un file che non abbia tale nota darà la certezza, secondo la nuova formulazione, che si sta compiendo un illecito o, se lo si fa per profitto, un reato.

Dinanzi al compimento di un illecito amministrativo, come accade nel caso di uso personale, le attività di indagine si svolgono evidentemente in modo diverso che dinanzi al compimento di un reato. Una situazione che ha una relazione con il ruolo dei fornitori di connettività che viene ampiamente rivisto nel nuovo testo in modo tale che il provider non debba come uno "sceriffo". Rimarrà da vedere nelle prossime ore se la nuova formulazione incontrerà il favore degli operatori che, come si ricorderà, hanno commentato con estrema durezza il testo presentato a marzo dal ministro ai Beni Culturali e approvato dal Consiglio dei Ministri.

Nel provvedimento, infine, viene confermata la tassa sui masterizzatori, un 3 per cento sul prezzo di vendita che verrà distribuito, almeno così viene dichiarato, a produttori ed autori di opere dell'ingegno  .

Va detto che la nuova formulazione sembra aver incontrato il via libera dell'opposizione. Uno dei più critici, il senatore dei Verdi Fiorello Cortiana, ha affermato che "le dichiarazioni dell'onorevole Carlucci (...) nelle quali afferma che il testo verrà cambiato togliendo le sanzioni per i provider e per gli utenti, ci fanno ben sperare per una positiva soluzione della vicenda. Resta il problema della vecchia e antiquata legislazione sul diritto d'autore. Ora aspettiamo il Governo e la Camera dei Deputati al vaglio dell'aula".

Nella nota in cui spiega il nuovo testo, la relatrice Carlucci ricorda che "l'Italia è il Paese europeo con il maggior livello di pirateria (784 milioni di dollari la perdita arrecata all'industria), e vanta anche una società degli autori (Siae) con oltre 60.000 iscritti. I diritti degli utenti internet vanno tutelati, ma anche quelli degli autori e dei produttori di cultura. Il "conflitto" tra cultura e tecnologia, tra legge sul diritto d'autore e tecnologie a banda larga, è stato, almeno in questa occasione, positivamente e superato".


confisca materiali? :shock:
pubblicazione sui giornali? :shock:  :shock:
per un illecito amministrativo? :shock:  :shock:  :shock:
MA SIAMO RINCOGLIONITI?
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: pedro - 21 Apr 2004, 17:30
Citazione da: "fulgenzio"
21/04/04 - News - Roma - "Tutelati gli utenti internet, ma anche i 60.000 italiani autori di musica, cinema, cultura". Questo l'occhiello di una nota con cui ieri Gabriella Carlucci, relatrice del provvedimento più contestato dell'anno, il decreto legge Urbani su cinema e pirateria, ha descritto le ultime evoluzioni raggiunte in commissione Cultura. Da oggi il testo passa all'esame dell'aula di Montecitorio.

Il decreto, rispetto alla sua prima versione, è stato ampiamente rimaneggiato. Su uno dei fronti caldi, quello delle sanzioni per gli utenti, il nuovo testo prevede che l'uso personale di un file protetto scaricato illegalmente da internet, qualora venga rilevato, sia sanzionato con 154 euro. Il file può non essere più soltanto un film o un audiovisivo ma qualsiasi opera dell'ingegno tutelata dalle normative sul diritto d'autore.

Si tratta dunque di una sanzione amministrativa, che può salire a 1.032 euro nel caso che il comportamento illecito venga reiterato, e vale non solo per il download ma anche per la messa in condivisione dei file. A questa sanzione, però, si aggiungono la confisca dei materiali nonché la pubblicazione della condanna sui giornali. Quest'ultima disposizione viene spiegata come una estensione di quanto già previsto dalle attuali normative sul diritto d'autore per chi duplica CD o DVD per scopo non personale, per esempio con finalità di lucro.

La sanzione di tipo penale scatta invece soltanto per chi trae profitto o fa commercio di opere protette attraverso internet. A fronte di questo reato, la legge prevede anche la possibilità del carcere (da sei mesi a tre anni nei casi più gravi).

Uno degli aspetti più interessanti e per molti versi controversi del nuovo testo sta nel fatto che i soli file legalmente scaricabili di opere protette sono quelli che saranno distribuiti, non è chiaro come, con una nota informativa che attesterà il pagamento dei diritti per la circolazione del file stesso. Scaricare dunque un file che non abbia tale nota darà la certezza, secondo la nuova formulazione, che si sta compiendo un illecito o, se lo si fa per profitto, un reato.

Dinanzi al compimento di un illecito amministrativo, come accade nel caso di uso personale, le attività di indagine si svolgono evidentemente in modo diverso che dinanzi al compimento di un reato. Una situazione che ha una relazione con il ruolo dei fornitori di connettività che viene ampiamente rivisto nel nuovo testo in modo tale che il provider non debba come uno "sceriffo". Rimarrà da vedere nelle prossime ore se la nuova formulazione incontrerà il favore degli operatori che, come si ricorderà, hanno commentato con estrema durezza il testo presentato a marzo dal ministro ai Beni Culturali e approvato dal Consiglio dei Ministri.

Nel provvedimento, infine, viene confermata la tassa sui masterizzatori, un 3 per cento sul prezzo di vendita che verrà distribuito, almeno così viene dichiarato, a produttori ed autori di opere dell'ingegno  .

Va detto che la nuova formulazione sembra aver incontrato il via libera dell'opposizione. Uno dei più critici, il senatore dei Verdi Fiorello Cortiana, ha affermato che "le dichiarazioni dell'onorevole Carlucci (...) nelle quali afferma che il testo verrà cambiato togliendo le sanzioni per i provider e per gli utenti, ci fanno ben sperare per una positiva soluzione della vicenda. Resta il problema della vecchia e antiquata legislazione sul diritto d'autore. Ora aspettiamo il Governo e la Camera dei Deputati al vaglio dell'aula".

Nella nota in cui spiega il nuovo testo, la relatrice Carlucci ricorda che "l'Italia è il Paese europeo con il maggior livello di pirateria (784 milioni di dollari la perdita arrecata all'industria), e vanta anche una società degli autori (Siae) con oltre 60.000 iscritti. I diritti degli utenti internet vanno tutelati, ma anche quelli degli autori e dei produttori di cultura. Il "conflitto" tra cultura e tecnologia, tra legge sul diritto d'autore e tecnologie a banda larga, è stato, almeno in questa occasione, positivamente e superato".


confisca materiali? :shock:
pubblicazione sui giornali? :shock:  :shock:
per un illecito amministrativo? :shock:  :shock:  :shock:
MA SIAMO RINCOGLIONITI?


Aspetta un attimo:  prima devono approvare, poi scattano i 60 giorni?
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: Giobbi - 21 Apr 2004, 18:50
Citazione
e vanta anche una società degli autori (Siae) con oltre 60.000 iscritti.


Wow!
60.000 tizi sul groppone dei cd r!
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: Squall84Leonheart - 21 Apr 2004, 23:05
sono ancora in  tempo per scaricare gli ultimi 20 episodi dei cavalieri dello zodiaco?
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: fulgenzio - 22 Apr 2004, 16:33
http://www.repubblica.it/2004/d/sezioni/politica/battutourbani/battutourbani/battutourbani.html

governo:prima inchiappettata (scusate per la parola "prima"), speriamo altre ne seguano :twisted:
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: 1c0n 0f s1n - 22 Apr 2004, 19:46
Citazione da: "fulgenzio"
http://www.repubblica.it/2004/d/sezioni/politica/battutourbani/battutourbani/battutourbani.html

governo:prima inchiappettata (scusate per la parola "prima"), speriamo altre ne seguano :twisted:


 :D

Voglio anche citare l'esclamazione di un'altro artista:

DEHEHIHO
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: atchoo - 24 Apr 2004, 06:49
Citazione da: "fulgenzio"
confisca materiali? :shock:
pubblicazione sui giornali? :shock:  :shock:
per un illecito amministrativo? :shock:  :shock:  :shock:
MA SIAMO RINCOGLIONITI?

Ok, fulgenzio, ma vogliamo vedere quanti "mini scaricatori" verranno multati (di 154 euro), e confiscati e pubblicati? Secondo me non meno di zero solo perchè non si può! :lol:
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: Ryujimihira - 26 Apr 2004, 13:26
http://punto-informatico.it/p.asp?i=47933

Citazione
faccio semprempre confusione tra bene e male... cosa intendi per male?...
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: Ryujimihira - 27 Apr 2004, 22:24
http://punto-informatico.it/p.asp?i=47953

ahh...ecco cosa c'era sotto... :?

 :!:
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: Ryujimihira - 30 Apr 2004, 18:45
http://punto-informatico.it/p.asp?i=48014

 :!:

possibilità di carcere fino a 4 anni e multe fino a 15.437 euro per il solo "uso personale"

e meno male che veniva in contro alle esigenze di tutti...


col c%&#o che vincerete le prossime elezioni  :evil:
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: marco_zell - 30 Apr 2004, 21:13
Ma che casino fanno?
Alla fine cosa è diventato 'sto decreto?
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: Gerozz88 - 30 Apr 2004, 21:21
Citazione da: "Ryujimihira"
http://punto-informatico.it/p.asp?i=48014

 :!:

possibilità di carcere fino a 4 anni e multe fino a 15.437 euro per il solo "uso personale"

e meno male che veniva in contro alle esigenze di tutti...


col c%&#o che vincerete le prossime elezioni  :evil:



Cos e pazz
ke governo di merda
gia l'illecito amministrativo era troppo mo ki scarica una canzone va in galera :lol:
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: naked - 30 Apr 2004, 22:06
Citazione da: "Gerozz88"
Citazione da: "Ryujimihira"
http://punto-informatico.it/p.asp?i=48014

 :!:

possibilità di carcere fino a 4 anni e multe fino a 15.437 euro per il solo "uso personale"

e meno male che veniva in contro alle esigenze di tutti...


col c%&#o che vincerete le prossime elezioni  :evil:



Cos e pazz
ke governo di merda
gia l'illecito amministrativo era troppo mo ki scarica una canzone va in galera :lol:


ot
si ma hanno depenalizzato il falso in bilancio :cry:
fine ot
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: marco_zell - 30 Apr 2004, 22:23
Citazione da: "naked"
Citazione da: "Gerozz88"
Citazione da: "Ryujimihira"
http://punto-informatico.it/p.asp?i=48014

 :!:

possibilità di carcere fino a 4 anni e multe fino a 15.437 euro per il solo "uso personale"

e meno male che veniva in contro alle esigenze di tutti...


col c%&#o che vincerete le prossime elezioni  :evil:



Cos e pazz
ke governo di merda
gia l'illecito amministrativo era troppo mo ki scarica una canzone va in galera :lol:


ot
si ma hanno depenalizzato il falso in bilancio :cry:
fine ot

Bhè, da una parte dovranno pur recuperare....
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: naked - 30 Apr 2004, 22:24
Citazione da: "Shin_Zell"
Citazione da: "naked"
Citazione da: "Gerozz88"
Citazione da: "Ryujimihira"
http://punto-informatico.it/p.asp?i=48014

 :!:

possibilità di carcere fino a 4 anni e multe fino a 15.437 euro per il solo "uso personale"

e meno male che veniva in contro alle esigenze di tutti...


col c%&#o che vincerete le prossime elezioni  :evil:



Cos e pazz
ke governo di merda
gia l'illecito amministrativo era troppo mo ki scarica una canzone va in galera :lol:


ot
si ma hanno depenalizzato il falso in bilancio :cry:
fine ot

Bhè, da una parte dovranno pur recuperare....

mi hai letto tra le righe :wink:
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: Squall84Leonheart - 30 Apr 2004, 23:02
Citazione da: "naked"
Citazione da: "Shin_Zell"
Citazione da: "naked"
Citazione da: "Gerozz88"
Citazione da: "Ryujimihira"
http://punto-informatico.it/p.asp?i=48014

 :!:

possibilità di carcere fino a 4 anni e multe fino a 15.437 euro per il solo "uso personale"

e meno male che veniva in contro alle esigenze di tutti...


col c%&#o che vincerete le prossime elezioni  :evil:



Cos e pazz
ke governo di merda
gia l'illecito amministrativo era troppo mo ki scarica una canzone va in galera :lol:


ot
si ma hanno depenalizzato il falso in bilancio :cry:
fine ot

Bhè, da una parte dovranno pur recuperare....

mi hai letto tra le righe :wink:



LOL :lol:  :lol:
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: Whiteakuma - 01 Mag 2004, 14:55
Fatemi capire..

Quindi se un povero cristo si scarica qualche MP3 (Ogni tanto), magari utilizzando un programma P2P (Per esempio Kazaa++...), verrà massacrato senza riguardo con multoni e "carcere"???
Ma che c***o, non ammazza mica nessuno.. :shock:
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: Gerozz88 - 01 Mag 2004, 16:25
Citazione da: "Whiteakuma"
Fatemi capire..

Quindi se un povero cristo si scarica qualche MP3 (Ogni tanto), magari utilizzando un programma P2P (Per esempio Kazaa++...), verrà massacrato senza riguardo con multoni e "carcere"???
Ma che c***o, non ammazza mica nessuno.. :shock:


proprio così
se nn la modificano al senato il 4 maggio mi sa ke l'UE si incazza davvero 8)
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: Ryujimihira - 01 Mag 2004, 17:54
Citazione da: "Gerozz88"
Citazione da: "Whiteakuma"
Fatemi capire..

Quindi se un povero cristo si scarica qualche MP3 (Ogni tanto), magari utilizzando un programma P2P (Per esempio Kazaa++...), verrà massacrato senza riguardo con multoni e "carcere"???
Ma che c***o, non ammazza mica nessuno.. :shock:


proprio così
se nn la modificano al senato il 4 maggio mi sa ke l'UE si incazza davvero 8)


mi dispiace stroncare le tue speranze, ma:
http://punto-informatico.it/p.asp?i=48005

è chiaro che ad ogni modo i singoli stati vengono lasciati liberi di introdurre questo genere di sanzioni se lo ritengono necessario...

non preoccupa il fatto che vogliano fare delle leggi severe in Italia, piuttosto mi indegna il fatto che l'attuale governo continui nel "blindare" le leggi che portino un interesse a un limitato gruppo di persone (se non una sola...) piuttosto di attenersi a quel benedetto testo sul quale si fonda la Repubblica Italiana, la Costituzione.

maggiori info : http://www.fiorellocortiana.it/
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: chirux - 02 Mag 2004, 00:25
Vedrete che strage di ADSL flat. Tutti a consumo e due volte al mese.
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: marco_zell - 02 Mag 2004, 11:41
Citazione da: "chirux"
Vedrete che strage di ADSL flat. Tutti a consumo e due volte al mese.

Comincio a credere di stare meglio con il 56k...
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: atchoo - 02 Mag 2004, 14:27
Citazione da: "Shin_Zell"
Citazione da: "chirux"
Vedrete che strage di ADSL flat. Tutti a consumo e due volte al mese.

Comincio a credere di stare meglio con il 56k...

E Ps2 Online? E Xbox Live!?

L'ADSL non serve solo a condividere, più o meno legalmente, file!
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: Ryujimihira - 02 Mag 2004, 14:51
Citazione da: "atchoo"
Citazione da: "Shin_Zell"
Citazione da: "chirux"
Vedrete che strage di ADSL flat. Tutti a consumo e due volte al mese.

Comincio a credere di stare meglio con il 56k...

E Ps2 Online? E Xbox Live!?

L'ADSL non serve solo a condividere, più o meno legalmente, file!


comunque dubito in una disdetta di massa dell'adsl, piuttosto rappresaglie belle e buone perchè non è il solo sharing di file che viene abolito, ma anche siti aziendali e amatoriali, in quanto fanno uso ad ogni modo di "materiale protetto da diritto d'autore" e pongono l'utente che ne usufruisce a rientrare nell'ambigua interpretazione "per trarne profitto", inteso non come un ricavo economico, ma nel poter usufruire del prodotto gratuitamente...(e poi cosa potrebbe accadere mai a questi siti, che quelli che possono permetterselo diventino a pagamento, approfittando dei dialer visto che resteremo in molti con la 56k?  :roll: )

Un legge del genere non fa che soffocare le possibilità offerte dalla rete, e non ultimo quello di avere l'effetto opposto, cioè aumentare la pirateria...
Vorrei vedere in quanti abituati a scaricarsi film o compilation, per non rischiare, a chi si "affideranno"...
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: BombAtomicA - 02 Mag 2004, 19:14
Un legge del genere non fa che soffocare le possibilità offerte dalla rete, e non ultimo quello di avere l'effetto opposto, cioè aumentare la pirateria...
Vorrei vedere in quanti abituati a scaricarsi film o compilation, per non rischiare, a chi si "affideranno"...[/quote]

Quoto appieno...se venissero a farsi un giro in un qualsiasi mercatino di Napoli, vedrebbero chi sono davvero i "pirati".....
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: chirux - 02 Mag 2004, 19:47
Citazione da: "atchoo"
Citazione da: "Shin_Zell"
Citazione da: "chirux"
Vedrete che strage di ADSL flat. Tutti a consumo e due volte al mese.

Comincio a credere di stare meglio con il 56k...

E Ps2 Online? E Xbox Live!?

L'ADSL non serve solo a condividere, più o meno legalmente, file!

La maggioranza sfrutta l'adsl per scaricare gratis grossi file, legalmente o no. Il gioco online è una piccola parte.
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: marco_zell - 02 Mag 2004, 19:55
Citazione da: "chirux"
Citazione da: "atchoo"
Citazione da: "Shin_Zell"
Citazione da: "chirux"
Vedrete che strage di ADSL flat. Tutti a consumo e due volte al mese.

Comincio a credere di stare meglio con il 56k...

E Ps2 Online? E Xbox Live!?

L'ADSL non serve solo a condividere, più o meno legalmente, file!

La maggioranza sfrutta l'adsl per scaricare gratis grossi file, legalmente o no. Il gioco online è una piccola parte.

Ehm, oggi ho provato project ghotam racing 2 Live!..................
Se non fosse a pagamento ed avessi il botolo modificato...
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: naked - 02 Mag 2004, 21:03
non si può penalizzare un messo (Adsl) perchè viene usato per il p2p.
mi sembra assurdo.

viviamo in un paese di cioccolatai :cry:
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: atchoo - 02 Mag 2004, 22:10
Citazione da: "chirux"
La maggioranza sfrutta l'adsl per scaricare gratis grossi file, legalmente o no. Il gioco online è una piccola parte.

Certo, ma siccome siamo in un forum di videogiochi... ;)
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: Ryujimihira - 03 Mag 2004, 11:02
ecco tutte le ripercussioni che ci saranno:

http://punto-informatico.it/p.asp?i=48027

 :shock:
pure peggio di quanto immaginassi...
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: Ryujimihira - 03 Mag 2004, 11:05
adottasse anche l'Italia questa strada:

http://punto-informatico.it/p.asp?i=48026

ma a quanto pare quei megalomani alla SIAE potrebbero dire qualcosa in contrario...
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: Devil May Cry - 03 Mag 2004, 13:17
Citazione
reclusione fino a quattro anni e con la multa fino a 15.493,70 euro".



Questo lo dicono anche al cinema.
E cmq,meglio 4 anni di reclusione,15 mila euro dove si prendono? :lol:
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: Giobbi - 03 Mag 2004, 13:41
Citazione
6. Ciò detto - e non è poco -, vorrei sottolineare che (almeno a me) non è ben chiaro cosa debba intendersi per "avvenuto assolvimento degli obblighi derivanti dalla normativa sul diritto d'autore e sui diritti connessi". L'ottenimento di adeguata autorizzazione dell'autore (o del diverso titolare dei diritti sull'opera) all'uso della stessa è condizione sufficiente per poter dichiarare che sono stati assolti gli obblighi derivanti dalla l.d.a.? Oppure occorre fare altro?


E' evidente che occorrerà pagare diritti SIAE, questo é il succo.

Notare che SIAE in Italia prende soldi nel modo più disparato (dai cd IMPORT dove diritti sono evidentemetne già asslit all'estero, a bar e ristoranti che volgiono semplicemnte metter su musica.. evidentemente i diritti non andranno agli autori effettivi della musica "trasmessa", etc... non ultimo il prezzo dei cd vergini sui quali stampo per motivi professionali la MIA musica.. brrrr...)

In teoria la scappatoia, che quasi nessuno applica, é il dichiarare che si tutelano in proprio, senza affidarsi alla SIAE diritti d'autore vari - visto che affidandosi invece a società d'autori estere, pur funzionando queste in modo "normale" e non "vessatorio dispotico" come la SIAE (che NON é pubblica ma privata, purtroppo però può gestire parte di tasse avendo quindi molta più capacità di imposizione..), sono cmnq parallele e convenzionate.. ovvero SIAE sul territorio itliano potrà cmnq utilizzare proprpi metodi per "difendere opere d'ingegno GEMA, etc..."

 :evil:
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: Yuxuri - 03 Mag 2004, 15:43
quand'e' che organizzeranno un bel netstrike anti-urbani vecchio stile ai danni della siae  ??? >_<
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: fulgenzio - 03 Mag 2004, 16:04
Citazione da: "Ryujimihira"
adottasse anche l'Italia questa strada:

http://punto-informatico.it/p.asp?i=48026

ma a quanto pare quei megalomani alla SIAE potrebbero dire qualcosa in contrario...


pare sia una panzana... :evil:
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: dj-jojo - 03 Mag 2004, 16:21
Una panzana? L'annuncio di Rodriguez?
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: fulgenzio - 03 Mag 2004, 16:29
Citazione da: "dj-jojo"
Una panzana? L'annuncio di Rodriguez?


eh già.



In effettti, il 29 Aprile il ministro Carmen Calvo aveva annunciato un drastico taglio sull'IVA dei CD e dei libri; vedi la notizia (in spagnolo):

http://www.elmundo.es/elmundo/2004/04/29/cultura/1083231544.html

Il giorno dopo, la Commissione Europea ha avvertito il governo spagnolo che un paese membro dell'Unione non può diminuire in modo unilaterale l'IVA perche provocherebbe una "distorsione del mercato interno" o in altre parole: arriverebbero subito nugoli di tedeschi, olandesi, italiani, ecc. a comprare CD in Spagna.

http://www.elmundo.es/elmundo/2004/04/30/cultura/1083322537.html

Alla fine, la stessa vicepresidente del governo spagnolo María Teresa Fernández de la Vega ha cercato di metterci una pezza dichiarando che l'annuncio di taglio dell'IVA era sólo una dichiarazione di un desiderio del ministro.

http://www.elmundo.es/elmundo/2004/04/30/cultura/1083333975.html

ehhhhhhhh sti' comunisti...so'inafffidabbili.tutti chiacchiere e distintivo. 8)
pace&amore e nessun partito rendon fulgenzio felice e stranito.
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: fulgenzio - 04 Mag 2004, 00:24
beh ,mai nella vita avrei pensato di fare da supporter ad un verde.....ma c'è sempre una prima volta.....

http://punto-informatico.it/p.asp?i=48047


affonda urbani! :twisted:
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: Ryujimihira - 04 Mag 2004, 11:29
dateve na regolata SIAE!

http://punto-informatico.it/p.asp?i=48052
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: Squall84Leonheart - 04 Mag 2004, 14:45
Ma quando viene discusso al senato?
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: chirux - 04 Mag 2004, 14:54
Citazione da: "Squall84Leonheart"
Ma quando viene discusso al senato?

Mi pare oggi  :shock: .
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: Squall84Leonheart - 04 Mag 2004, 14:58
Citazione da: "chirux"
Citazione da: "Squall84Leonheart"
Ma quando viene discusso al senato?

Mi pare oggi  :shock: .


Merda!
Cmq una cosa che mi fa ben sperare è che l'intervento è un decreto legge, ciò vuol dire che se non lo ratificano in legge entro tre mesi dall'entrata in vigore perde di efficacia e le cose ritornano come prima... :P  :D

Sperem... :roll:
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: Lenin - 04 Mag 2004, 15:16
Citazione da: "Squall84Leonheart"
ciò vuol dire che se non lo ratificano in legge entro tre mesi dall'entrata in vigore perde di efficacia e le cose ritornano come prima... :P  :D

Sperem... :roll:


è anche meglio di così, sono solo 60 i giorni a disposizione per la conversione in legge... speriamo davvero  :roll:
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: Gerozz88 - 05 Mag 2004, 00:25
Citazione da: "chirux"
Citazione da: "Squall84Leonheart"
Ma quando viene discusso al senato?

Mi pare oggi  :shock: .


no è stato rimandato al 6 maggio
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: Squall84Leonheart - 05 Mag 2004, 08:36
Citazione da: "Gerozz88"
Citazione da: "chirux"
Citazione da: "Squall84Leonheart"
Ma quando viene discusso al senato?

Mi pare oggi  :shock: .


no è stato rimandato al 6 maggio


Inizia a fare fiasco... :twisted:
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: Ryujimihira - 05 Mag 2004, 12:30
Citazione da: "Squall84Leonheart"
Citazione da: "Gerozz88"
Citazione da: "chirux"
Citazione da: "Squall84Leonheart"
Ma quando viene discusso al senato?

Mi pare oggi  :shock: .


no è stato rimandato al 6 maggio


Inizia a fare fiasco... :twisted:


non dirlo... qualcuno potrebbe cominciare a fare magheggi   :lol:  :)  :?  :roll:  :(  :x  :evil:
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: fulgenzio - 05 Mag 2004, 22:43
per ora ce la prendiamo tutti in quel posto.

05/05/04 - Flash - Roma - Il provvedimento di conversione del DL Urbani è stato approvato in Commissione al Senato con il solo voto contrario del senatore verde Fiorello Cortiana e senza alcun emendamento.

Il ministro Urbani, presente, ha accolto gli ordini del giorno con cui si intende in futuro modificare gli aspetti più controversi dell'articolo 1 del dispositivo che, per il momento, passa così com'è.

Domani il provvedimento sarà all'attenzione di Palazzo Madama per l'approvazione definitiva.



è il sole a scacchi , signori.

per ora.
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: Squall84Leonheart - 05 Mag 2004, 22:46
Citazione da: "fulgenzio"
per ora ce la prendiamo tutti in quel posto.

05/05/04 - Flash - Roma - Il provvedimento di conversione del DL Urbani è stato approvato in Commissione al Senato con il solo voto contrario del senatore verde Fiorello Cortiana e senza alcun emendamento.

Il ministro Urbani, presente, ha accolto gli ordini del giorno con cui si intende in futuro modificare gli aspetti più controversi dell'articolo 1 del dispositivo che, per il momento, passa così com'è.

Domani il provvedimento sarà all'attenzione di Palazzo Madama per l'approvazione definitiva.



Merda sto ancora sharando questi stramaledetti cavalieri dello zodiaco... :cry:

è il sole a scacchi , signori.

per ora.
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: naked - 05 Mag 2004, 22:46
Citazione da: "fulgenzio"
per ora ce la prendiamo tutti in quel posto.

05/05/04 - Flash - Roma - Il provvedimento di conversione del DL Urbani è stato approvato in Commissione al Senato con il solo voto contrario del senatore verde Fiorello Cortiana e senza alcun emendamento.

Il ministro Urbani, presente, ha accolto gli ordini del giorno con cui si intende in futuro modificare gli aspetti più controversi dell'articolo 1 del dispositivo che, per il momento, passa così com'è.

Domani il provvedimento sarà all'attenzione di Palazzo Madama per l'approvazione definitiva.

 :shock:
mi sono perso qualche passaggio nelle pagine precedenti..
comunque.... magari andrà a far parte di quelle leggi mai applicate come quella dei mozziconi buttati a terra

è il sole a scacchi , signori.

per ora.
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: Devil May Cry - 05 Mag 2004, 22:55
Ok,e voi pensate che una volta confermato sto decreto la gente non scaricherà più oppure metteranno multe(e reclusioni) a TUTTI gli italiani?
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: Squall84Leonheart - 05 Mag 2004, 23:05
Citazione da: "Devil May Cry"
Ok,e voi pensate che una volta confermato sto decreto la gente non scaricherà più oppure metteranno multe(e reclusioni) a TUTTI gli italiani?


Lo so sono d'accordo con te inoltre penso che dopo 60 giorni non verrà convertito in legge...
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: chirux - 05 Mag 2004, 23:09
Citazione da: "Devil May Cry"
Ok,e voi pensate che una volta confermato sto decreto la gente non scaricherà più oppure metteranno multe(e reclusioni) a TUTTI gli italiani?

Non a tutti, magari pescano nel mazzo e beccano proprio me.
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: naked - 05 Mag 2004, 23:28
Citazione da: "chirux"
Citazione da: "Devil May Cry"
Ok,e voi pensate che una volta confermato sto decreto la gente non scaricherà più oppure metteranno multe(e reclusioni) a TUTTI gli italiani?

Non a tutti, magari pescano nel mazzo e beccano proprio me.

come fanno per le tasse  :cry:
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: Gerozz88 - 06 Mag 2004, 01:38
Ora siamo tutti fottuti   :(  :cry:
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: Lenin - 06 Mag 2004, 10:52
magari sono male informato io (sicuramente :!: ) e non ho letto neanche tutto (l'interminabile) 3d, ma il suddetto decreto non prevede sanzioni solo per chi si arricchisce mediante il trasferimento di materiale via internet  :?:

inoltre, credo che sia altamente difficile (io direi impossibile) monitorare il traffico p2p... tralasciando tutto il discorso riguardante privacy e compagnia...

illuminatemi!  :idea:
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: pedro - 06 Mag 2004, 11:17
Citazione da: "Lenin"
credo che sia altamente difficile (io direi impossibile) monitorare il traffico p2p... tralasciando tutto il discorso riguardante privacy e compagnia...
illuminatemi!  :idea:

No no, se vogliono possono farlo tranquillamente.
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: Ryujimihira - 06 Mag 2004, 12:56
è uno scandalo!
è assoutamente inaccettabile che passi tutto ciò, ad ulteriore conferma della falsità e dell'ipocrisia di questo goveerno...non c'è menzione di alcun buon operato nel mandato "più lungo" dello stato italiano così come si autoproclamano...state rovinando una già claudicande Italia proprio perchè vi siete dimenticati che l'Italia è formato da un popolo non dagli interessi di un sigolo!
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: atchoo - 06 Mag 2004, 13:14
Bè, io eMule lo uso solo per chattare in IRC o per inviare file che le email non riescono a gestire. Sono tranquillo! :)
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: Gerozz88 - 06 Mag 2004, 14:28
Citazione da: "Ryujimihira"
è uno scandalo!
è assoutamente inaccettabile che passi tutto ciò, ad ulteriore conferma della falsità e dell'ipocrisia di questo goveerno...non c'è menzione di alcun buon operato nel mandato "più lungo" dello stato italiano così come si autoproclamano...state rovinando una già claudicande Italia proprio perchè vi siete dimenticati che l'Italia è formato da un popolo non dagli interessi di un sigolo!


quoto pienamente purtroppo
ma ke governo inutile :(
Se ne accorgeranno dell'errore ke stanno facendo quando l'italia diverrà l'ultimo paese europeo nella diffusione della banda larga
e ragazzi mi raccomando il 25 maggio c'è lo sciopero delle connessioni
partecipate numerosi
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: Ryujimihira - 06 Mag 2004, 14:35
Citazione da: "Gerozz88"
Citazione da: "Ryujimihira"
è uno scandalo!
è assoutamente inaccettabile che passi tutto ciò, ad ulteriore conferma della falsità e dell'ipocrisia di questo goveerno...non c'è menzione di alcun buon operato nel mandato "più lungo" dello stato italiano così come si autoproclamano...state rovinando una già claudicande Italia proprio perchè vi siete dimenticati che l'Italia è formato da un popolo non dagli interessi di un sigolo!


quoto pienamente purtroppo
ma ke governo inutile :(
Se ne accorgeranno dell'errore ke stanno facendo quando l'italia diverrà l'ultimo paese europeo nella diffusione della banda larga
e ragazzi mi raccomando il 25 maggio c'è lo sciopero delle connessioni
partecipate numerosi


dove hai letto dello sciopero? mi linki per maggiori info? thanks  :wink:
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: Gerozz88 - 06 Mag 2004, 14:35
Citazione da: "Lenin"
magari sono male informato io (sicuramente :!: ) e non ho letto neanche tutto (l'interminabile) 3d, ma il suddetto decreto non prevede sanzioni solo per chi si arricchisce mediante il trasferimento di materiale via internet  :?:


purtroppo nn è + così
inizialmente l'articolo 1 citava ke chi scarica file a "scopo di lucro" puo essere sanzionato penalmente
la dicitutura a "scopo di lucro" comprende solo chiunque scarika e vende il materiale
in seguito la seduta alla camera ha modificato nuovamente l'art 1 modificando l'espressione "scopo di lucro" in "Per trarne profitto" quindi quest'ultima è molto + ampia
in pratica se uno risparmia sull'acquisto di un cd ne trae profitto e di conseguenza è punibile penalmente con una multa fino a 15000 euro o fino a 6 anni di carcere
spero di averti kiarito le idee
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: Gerozz88 - 06 Mag 2004, 14:40
Citazione da: "Ryujimihira"

dove hai letto dello sciopero? mi linki per maggiori info? thanks  :wink:


allora questo è il link di un forum nel quale si discute del decreto urbani e in particolare della proposta di sciopero di cui trovi il link nel seguente indirizzo
http://www.irclab.com/no-urbani/forum/viewtopic.php?t=232
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: marco_zell - 06 Mag 2004, 19:39
Citazione da: "chirux"
Citazione da: "Devil May Cry"
Ok,e voi pensate che una volta confermato sto decreto la gente non scaricherà più oppure metteranno multe(e reclusioni) a TUTTI gli italiani?

Non a tutti, magari pescano nel mazzo e beccano proprio me.

Quando ne beccheranno un centinaio quanti soldi faranno???
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: Lenin - 06 Mag 2004, 19:47
Citazione da: "Gerozz88"
Citazione da: "Lenin"
magari sono male informato io (sicuramente :!: ) e non ho letto neanche tutto (l'interminabile) 3d, ma il suddetto decreto non prevede sanzioni solo per chi si arricchisce mediante il trasferimento di materiale via internet  :?:


purtroppo nn è + così
inizialmente l'articolo 1 citava ke chi scarica file a "scopo di lucro" puo essere sanzionato penalmente
la dicitutura a "scopo di lucro" comprende solo chiunque scarika e vende il materiale
in seguito la seduta alla camera ha modificato nuovamente l'art 1 modificando l'espressione "scopo di lucro" in "Per trarne profitto" quindi quest'ultima è molto + ampia
in pratica se uno risparmia sull'acquisto di un cd ne trae profitto e di conseguenza è punibile penalmente con una multa fino a 15000 euro o fino a 6 anni di carcere
spero di averti kiarito le idee


ti ringrazio!  :wink:
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: Ryujimihira - 06 Mag 2004, 20:05
Citazione da: "Shin_Zell"
Citazione da: "chirux"
Citazione da: "Devil May Cry"
Ok,e voi pensate che una volta confermato sto decreto la gente non scaricherà più oppure metteranno multe(e reclusioni) a TUTTI gli italiani?

Non a tutti, magari pescano nel mazzo e beccano proprio me.

Quando ne beccheranno un centinaio quanti soldi faranno???


abbastanza da sovvenzionare film che non vedranno mai la luce
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: atchoo - 06 Mag 2004, 20:23
Comunque, sdrammatizziamo un po', volete mettere il gusto di scaricare rischiando multe e prigione? Un pizzico di pepe alla vita del P2Pista! :lol:
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: marco_zell - 06 Mag 2004, 20:55
Citazione da: "atchoo"
Comunque, sdrammatizziamo un po', volete mettere il gusto di scaricare rischiando multe e prigione? Un pizzico di pepe alla vita del P2Pista! :lol:

Mia madre mi ha già detto che se succede mi butta fuori di casa...
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: Squall84Leonheart - 06 Mag 2004, 22:18
Citazione da: "Shin_Zell"
Citazione da: "atchoo"
Comunque, sdrammatizziamo un po', volete mettere il gusto di scaricare rischiando multe e prigione? Un pizzico di pepe alla vita del P2Pista! :lol:

Mia madre mi ha già detto che se succede mi butta fuori di casa...


Lol...
io non oso pensare se succedesse mio padre come la prenderebbe...
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: chirux - 07 Mag 2004, 13:09
In pratica ora che succede? Verremo avvisati dai provider o dovremo apprendere del decreto dai telegiornali?Uno che ha vissuto nelle caverne fino ad oggi e ha deciso di fare un abbonamento adsl come può essere tutelato?
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: Ryujimihira - 07 Mag 2004, 13:25
Citazione da: "chirux"
In pratica ora che succede? Verremo avvisati dai provider o dovremo apprendere del decreto dai telegiornali?Uno che ha vissuto nelle caverne fino ad oggi e ha deciso di fare un abbonamento adsl come può essere tutelato?


con gli interessi di fondo che ci sono, le compagnie telefoniche saranno le prima a far finta di non saper nulla...
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: marco_zell - 07 Mag 2004, 18:44
Citazione da: "Ryujimihira"
Citazione da: "chirux"
In pratica ora che succede? Verremo avvisati dai provider o dovremo apprendere del decreto dai telegiornali?Uno che ha vissuto nelle caverne fino ad oggi e ha deciso di fare un abbonamento adsl come può essere tutelato?


con gli interessi di fondo che ci sono, le compagnie telefoniche saranno le prima a far finta di non saper nulla...

Ovvio, ma non troppo. Sicuramente troveranno qualche cavillo legale su cui appoggiarsi per non incorrere in sanzioni...
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: atchoo - 08 Mag 2004, 08:15
Domanda: condividere filmati, "ufficiali" e no, scaricati da siti come IGN o GameSpot è contro la legge?
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: ZionSiva - 08 Mag 2004, 13:08
Citazione da: "atchoo"
Domanda: condividere filmati, "ufficiali" e no, scaricati da siti come IGN o GameSpot è contro la legge?


Credo proprio di sì.
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: Ryujimihira - 08 Mag 2004, 13:15
Citazione da: "ZionSiva"
Citazione da: "atchoo"
Domanda: condividere filmati, "ufficiali" e no, scaricati da siti come IGN o GameSpot è contro la legge?


Credo proprio di sì.


anche facendo siti amatoriali si incorre nella sanzione... non so se vi rendete conto della situazione, anche perchè la prima vittima la sta già facendo ancor rima che nascesse...
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: atchoo - 08 Mag 2004, 13:18
Capisco se si utilizzassero filmati "taggati" IGN o GameSpot o cos'altro, ma i filmati ufficiali non sono fatti per questo?
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: chirux - 08 Mag 2004, 13:19
Anche amatoriali!!!?? Se io giro un film a casa mia e lo voglio far vedere a voi tramite p2p è reato?  :shock:
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: atchoo - 08 Mag 2004, 13:23
Citazione da: "chirux"
Anche amatoriali!!!?? Se io giro un film a casa mia e lo voglio far vedere a voi tramite p2p è reato?  :shock:

L' "amatoriali" si riferisce ai siti sui quali caricare gli eventuali filmati di cui parlavo io, non ai filmati in sè! ;)
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: Devil May Cry - 08 Mag 2004, 13:24
Citazione da: "chirux"
Anche amatoriali!!!?? Se io giro un film a casa mia e lo voglio far vedere a voi tramite p2p è reato?  :shock:



Vuoi fare un bel pornazzo? :lol:
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: Ryujimihira - 08 Mag 2004, 13:24
Citazione da: "chirux"
Anche amatoriali!!!?? Se io giro un film a casa mia e lo voglio far vedere a voi tramite p2p è reato?  :shock:


non solo il mezzo (p2p) ma anche il fatto che una possibile utenza sul sito dove upperai tale filmato ne possa beneficiare (da qui l'ambiguo termine del decreto "per trarne profitto" in cambio del precedente "a scopo di lucro") può essere interpretato da qualche legislatore come una violazione del primo articolo del decreto...

adesso ve ne rendete conto?
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: piwi - 08 Mag 2004, 13:28
Se il filmato (o qualsiasi altro file) non è protetto da copyright dovrebbe essere possibile diffonderlo anche tramite p2p.

Per quanto riguarda trailer di giochi/film è tutto da verificare. Per es. un filmato dato in licenza da una software house solo a ign.com (sparo uno a caso) si può sharare?
E uno pubblicato dalla stessa software house sul proprio sito?

In ogni caso con il clima da caccia alle streghe che si respira in questi giorni si rischia una perquisizione anche sharando la propria compilation di rutti...  :?
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: chirux - 08 Mag 2004, 13:36
Citazione da: "piwi"
In ogni caso con il clima da caccia alle streghe che si respira in questi giorni si rischia una perquisizione anche sharando la propria compilation di rutti...  :?

Alla fine era qui che volevo arrivare visto che non sarà possibile più condividere nulla senza cagarsi sotto.
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: Ryujimihira - 08 Mag 2004, 13:40
Citazione da: "piwi"
Se il filmato (o qualsiasi altro file) non è protetto da copyright dovrebbe essere possibile diffonderlo anche tramite p2p.


il fatto di procurarsi un prodotto da vie "traverse" a quelle del produttore è un reato...

Citazione da: "piwi"
Per quanto riguarda trailer di giochi/film è tutto da verificare. Per es. un filmato dato in licenza da una software house solo a ign.com (sparo uno a caso) si può sharare?
E uno pubblicato dalla stessa software house sul proprio sito?


questo ne è un esempio, e visto che la loro usuifruizione (spero si dica così...) va già contro il primo articolo... conseguentemente credo che i pochi siti che resisteranno saranno quelli a pagamento...

Citazione da: "piwi"

In ogni caso con il clima da caccia alle streghe che si respira in questi giorni si rischia una perquisizione anche sharando la propria compilation di rutti...  :?


questo vorrebbe dire mettere al bando tutto il p2p... ciò che vogliono in effetti...ma non si rendono conto che chi non vuole rischiare del proprio scaricandoselo, potrà farlo agevolemte comprandolo dai venditori ambulanti nelle strade, che oltretutto sono anche ignorati da chi dovrebbe fare il proprio dovere...

Risultato:
Fuga di cervelli ancor più motivata;
Crescita del campo informatico Italiano ancor più limitata;
Accrescimeto dei fondi destinati alle lobby da chi ne ha già versati a milioni per vie traverse...

Ma quale pirateria volevano limitare questi?
Ma la volevano veramente limitare poi?
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: atchoo - 08 Mag 2004, 13:48
Citazione da: "Ryujimihira"
Citazione da: "chirux"
Anche amatoriali!!!?? Se io giro un film a casa mia e lo voglio far vedere a voi tramite p2p è reato?  :shock:


non solo il mezzo (p2p) ma anche il fatto che una possibile utenza sul sito dove upperai tale filmato ne possa beneficiare (da qui l'ambiguo termine del decreto "per trarne profitto" in cambio del precedente "a scopo di lucro") può essere interpretato da qualche legislatore come una violazione del primo articolo del decreto...

adesso ve ne rendete conto?

Il tuo discorso mi pare esagerato, Ryu. Il decreto parla di "opere coperte da diritto d'autore" e non "ogni cosa scambiata con P2P"!

Non facciamo i Tg5/Tg4 della situazione! ;)
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: ZionSiva - 08 Mag 2004, 13:54
Citazione da: "atchoo"
Capisco se si utilizzassero filmati "taggati" IGN o GameSpot o cos'altro, ma i filmati ufficiali non sono fatti per questo?


Non, pensavo dicessi proprio "taggati", ufficiali nell'ottica di GS o IGN. I video promo delle software house si possono sicuramente far girare.
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: Ryujimihira - 08 Mag 2004, 14:55
Citazione da: "atchoo"

Il tuo discorso mi pare esagerato, Ryu. Il decreto parla di "opere coperte da diritto d'autore" e non "ogni cosa scambiata con P2P"!

Non facciamo i Tg5/Tg4 della situazione! ;)


ci mancherebbe altro... :lol:

e poi, no non sono esagerato... leggi qua:

http://punto-informatico.it/p.asp?i=48027
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: Devil May Cry - 08 Mag 2004, 15:29
Ma qualcuno che porta buona notizie no,eh? :?
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: atchoo - 08 Mag 2004, 15:46
Citazione da: "Ryujimihira"
Citazione da: "atchoo"

Il tuo discorso mi pare esagerato, Ryu. Il decreto parla di "opere coperte da diritto d'autore" e non "ogni cosa scambiata con P2P"!

Non facciamo i Tg5/Tg4 della situazione! ;)


ci mancherebbe altro... :lol:

e poi, no non sono esagerato... leggi qua:

http://punto-informatico.it/p.asp?i=48027

Ok. Ho capito.

Io, autore del filmino, "eMulo" il file. Quelli che lo scaricano e, contemporaneamente, lo uppano rischiano.

Ma è un caso limite: mi auguro un po' di buon senso!
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: Squall84Leonheart - 08 Mag 2004, 20:10
Ma quando viene approvato?
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: Devil May Cry - 08 Mag 2004, 20:14
Spero mai.
Anzi,spero che vada a pu**ane al più presto possibile...
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: Squall84Leonheart - 08 Mag 2004, 20:28
Citazione da: "Devil May Cry"
Spero mai.
Anzi,spero che vada a pu**ane al più presto possibile...


Yep... :D
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: Ryujimihira - 08 Mag 2004, 20:32
Citazione da: "Squall84Leonheart"
Ma quando viene approvato?


il 18
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: fulgenzio - 10 Mag 2004, 15:38
I giovani continuano a scaricare da internet

Beffa ha condotto sul portale dedicato ai giovani Superfighetto.it un'indagine, dal 15 al 30 aprile, sulla pirateria in rete utilizzando la piattaforma di indagini statistiche sviluppata da Mno.

[10/05/2004 - 14.00]
Il campione degli intervistati è composto da 3.388 teenager, di cui il 68,7% ha un'età compresa tra i 13 e i 17 anni e il 23% tra i 18 e i 25. Dalla ricerca emerge che, nonostante le campagne anti-pirateria, i ragazzi continuano a scaricare file musicali e audiovisivi da internet. Il 66,9% del campione dichiara di non aver modificato le proprie abitudini di pirateria online, anche a seguito della campagna del Ministero e il 23,4% sostiene di scaricare di meno.
Il 43,6% degli intervistati scarica spesso materiale audiovisivo o discografico dalla rete, mentre solo il 25,8% degli utenti di Superfighetto afferma di non copiare mai. L'alta percentuale dei pirati musicali si riflette anche nelle cifre spese per l'acquisto di musica: il 44,6% spende meno di dieci euro al mese e il 39,8% dai dieci ai cinquanta. La connessione veloce alla rete è la più utilizzata: il 68,9% usa Adsl, il 4,8% Isdn, il 6,5% fibra ottica, il 19,8% un modem 56K. I file più scaricati sono mp3 (40,86%), divx (23,72%), giochi (15,21%) e software (9,58%). Il 54,7% dei teenager è favorevole all'utilizzo del materiale copiato soprattutto per questioni econonomiche: per il 79,44 i prodotti originali costano troppo.
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: Squall84Leonheart - 10 Mag 2004, 19:07
Citazione da: "fulgenzio"
per il 79,44 i prodotti originali costano troppo.
[/b]

Ecco il problema.
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: Ryujimihira - 12 Mag 2004, 14:47
ecco altre belle notizie direttamente dalla serie "più galera per tutti..."

Obbligatorio depositare siti e newsletter
L'allarme da Unione Consumatori: la nuova legge presentata dal ministro Urbani e già approvata impone a chiunque distribuisca contenuti per via telematica di consegnarne copia alle biblioteche di Stato. Pesanti le sanzioni


inoltre, navigando qua e la tra le opinioni altrui, su quanto concerne aspetti che non avevo preso in considerazione (e ne tantomenno potevo immaginarmeli):

Citazione
Io lavoro in un istituto importante.
Con il bollino digitale non riusciremo a mantenere ben due progetti europei, e diversa gente finira' a spasso.
Con il bollino digitale non potremo neppure ridiffondere la letteratura scientifica prodotta da noi stessi e da chi lavora nel nostro settore.
Con il bollino digitale renderemo illegali nel nostro paese i motori di ricerca.
Con il bollino digitale saremo esclusi dai grandi archivi di codice e pubblicazioni.
Con il bollino digitale dovremo annullare i contratti con gli editori per la consultazione in linea delle riviste.


Citazione
Caro Antonio, il problema è che il decreto punisce chiunque scarichi materiale anche NON coperto da copyright...lo vuoi capire o no?

Vuoi capire o no che se scarichi una versione di linux, un documento pdf da un'università o una foto del tuo campione preferito sei messo sullo stesso livello di un boss camorrista che gestisce traffici illegali?

Lo vuoi capire o no?

Quello che dovrebbero capire tutti qui dentro è proprio questo: il problema non è la sanzione in quanto tale, ma il fastto che anche se NON INFRANGI NESSUN COPYRIGHT INFRANGI LA LEGGE LO STESSO!!!

Qui invece tutti la mettono sul discorso dell'mp3 e del film...li avevo già avvertiti. Così passate subito dalla parte del torto e non inqadrate il problema vero!

SVEGLIA!

(in risposta ad una provocatoria lettera sul forum http://web.fiorellocortiana.it/html/modules/newbb/viewtopic.php?topic_id=531&forum=4)
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: Tufio - 12 Mag 2004, 14:52
Citazione da: "Ryujimihira"
ecco altre belle notizie direttamente dalla serie "più galera per tutti..."

Obbligatorio depositare siti e newsletter
L'allarme da Unione Consumatori: la nuova legge presentata dal ministro Urbani e già approvata impone a chiunque distribuisca contenuti per via telematica di consegnarne copia alle biblioteche di Stato. Pesanti le sanzioni


inoltre, navigando qua e la tra le opinioni altrui, su quanto concerne aspetti che non avevo preso in considerazione (e ne tantomenno potevo immaginarmeli):

Citazione
Io lavoro in un istituto importante.
Con il bollino digitale non riusciremo a mantenere ben due progetti europei, e diversa gente finira' a spasso.
Con il bollino digitale non potremo neppure ridiffondere la letteratura scientifica prodotta da noi stessi e da chi lavora nel nostro settore.
Con il bollino digitale renderemo illegali nel nostro paese i motori di ricerca.
Con il bollino digitale saremo esclusi dai grandi archivi di codice e pubblicazioni.
Con il bollino digitale dovremo annullare i contratti con gli editori per la consultazione in linea delle riviste.


Citazione
Caro Antonio, il problema è che il decreto punisce chiunque scarichi materiale anche NON coperto da copyright...lo vuoi capire o no?

Vuoi capire o no che se scarichi una versione di linux, un documento pdf da un'università o una foto del tuo campione preferito sei messo sullo stesso livello di un boss camorrista che gestisce traffici illegali?

Lo vuoi capire o no?

Quello che dovrebbero capire tutti qui dentro è proprio questo: il problema non è la sanzione in quanto tale, ma il fastto che anche se NON INFRANGI NESSUN COPYRIGHT INFRANGI LA LEGGE LO STESSO!!!

Qui invece tutti la mettono sul discorso dell'mp3 e del film...li avevo già avvertiti. Così passate subito dalla parte del torto e non inqadrate il problema vero!

SVEGLIA!

(in risposta ad una provocatoria lettera sul forum http://web.fiorellocortiana.it/html/modules/newbb/viewtopic.php?topic_id=531&forum=4)


ma qua si sta degenerando...

prossimo passo qual è, chiudere l'intera rete telematica italiana ?
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: Devil May Cry - 12 Mag 2004, 16:02
Scusate,non capisco,se scarico un immagine di R.Baggio perchè è un grande campione,mi paragonano a chi scarica miliardi di file per lucro?
Ma stiamo scherzando?MA SIAMO IMPAZZITI?
Davvero,chiudiamo il web,che cazzo resta a fare?
Per il forum?Per conoscere i risultati delle partite estere?Per 2 giochini online?
Ma per piacere.
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: Ryujimihira - 14 Mag 2004, 15:54
"Sabato succederà qualcosa di inedito in Italia: centinaia, migliaia di persone si mobiliteranno in tutto il Paese per la giornata nazionale contro il DL Urbani, interamente convocata attraverso internet"

domani 15 maggio è prevista una mobilitazione anti-DL urbani che si terrrà in più di venti città, tra cui Roma, Milano, Napoli, Palermo, Bergamo, Arezzo, Cagliari, Padova, Salerno, Pisa, Firenze, Lecce, Perugia, Terni, Viterbo, Torino

tra l'altro alcuni avvocati e esperti di legge hanno individuato (e ci voleva assi...) serie "incostituzionalità" nel testo, il che fa sperare che venga annullato alla Corte Costituzionale...ma ormai non mi meraviglierei nemmeno del contrario... :?

infine, tra l'assordante silenzio di questi giorni sulla faccenda, anche notizie del genere, vedi http://www.kataweb.it/detail.jsp?channel=portale&id=524268 e l'intervista degli interessati qui (http://www.kataweb.it/detail.jsp?channel=portale&id=524136), vengono oscurate o molto prevedibilmente omesse anche sui maggiori portali in internet...e queso non è un buon auspicio  :!:
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: pedro - 14 Mag 2004, 17:58
Citazione da: "Ryujimihira"
"Sabato succederà qualcosa di inedito in Italia: centinaia, migliaia di persone si mobiliteranno in tutto il Paese per la giornata nazionale contro il DL Urbani, interamente convocata attraverso internet"

domani 15 maggio è prevista una mobilitazione anti-DL urbani che si terrrà in più di venti città, tra cui Roma, Milano, Napoli, Palermo, Bergamo, Arezzo, Cagliari, Padova, Salerno, Pisa, Firenze, Lecce, Perugia, Terni, Viterbo, Torino...

Voglio vedere che spazio TV e giornali daranno all'evento...
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: Gerozz88 - 14 Mag 2004, 18:01
Citazione da: "pedro"

Voglio vedere che spazio TV e giornali daranno all'evento...


Tv....Dove? :D
non credo ne parleranno
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: Squall84Leonheart - 14 Mag 2004, 18:07
Citazione da: "Gerozz88"
Citazione da: "pedro"

Voglio vedere che spazio TV e giornali daranno all'evento...


Tv....Dove? :D
non credo ne parleranno


LOL :lol:

E' dall'inizio della faccenda che le tv non parlano del suddetto DL perchè dovrebbero farlo adesso??? :x  :?
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: Gerozz88 - 14 Mag 2004, 18:14
Citazione da: "Squall84Leonheart"
LOL :lol:

E' dall'inizio della faccenda che le tv non parlano del suddetto DL perchè dovrebbero farlo adesso??? :x  :?


La sola cosa che ho sentito in tv è stato il 14 marzo al lancio del decreto
ne hanno parlato su raitre per 10 secondi....INCREDIBILE :lol:
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: Squall84Leonheart - 14 Mag 2004, 18:55
Citazione da: "Gerozz88"
Citazione da: "Squall84Leonheart"
LOL :lol:

E' dall'inizio della faccenda che le tv non parlano del suddetto DL perchè dovrebbero farlo adesso??? :x  :?


La sola cosa che ho sentito in tv è stato il 14 marzo al lancio del decreto
ne hanno parlato su raitre per 10 secondi....INCREDIBILE :lol:


Eppoi dicono che Raitre è la rete dei comunisti... :roll:  :lol:
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: rule_z - 14 Mag 2004, 19:03
Citazione da: "Squall84Leonheart"
Citazione da: "Gerozz88"
Citazione da: "pedro"

Voglio vedere che spazio TV e giornali daranno all'evento...


Tv....Dove? :D
non credo ne parleranno


LOL :lol:

E' dall'inizio della faccenda che le tv non parlano del suddetto DL perchè dovrebbero farlo adesso??? :x  :?


Tempo fa sul tg di La7 hanno fatto un servizio interamente dedicato al DL, non molto preciso ma meglio che niente.
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: marco_zell - 14 Mag 2004, 19:46
Ho capito. Appena approvano il DL mi attivano l'adsl...
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: Ryujimihira - 14 Mag 2004, 22:55
Citazione da: "Shin_Zell"
Ho capito. Appena approvano il DL mi attivano l'adsl...


le solite ironie della sorte... :?

io cerco di partecipare comunque all'iniziativa nelle piazze...dopotutto quando andavo alle superiori, ogni sciopero che si organizzava a Salerno io ero sempre presente, ma non perchè mi importasse della faccend, ma piuttosto per fare il cosidetto "filone" (o fare sega come si dice altrove)...adesso invece che la cosa diviene utile a me e anche agli altri, non posso non esserci... :roll:
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: Gerozz88 - 14 Mag 2004, 23:02
Citazione da: "Ryujimihira"

io cero di partecipare comunque all'iniziativa nelle piazze...dopotutto quando andavo alle superiori, ogni sciopero che si organizzava a Salerno io ero sempre presente, ma non perchè mi importasse della faccend, ma piuttosto per fare il cosidetto "filone"...adesso invece che la cosa diviene utile a me e anche agli altri, non posso non esserci... :roll:


Come non quotarti :D
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: Ryujimihira - 17 Mag 2004, 18:14
Domani martedì 18 Maggio alle ore 9.30 di fronte al Senato della Repubblica a Roma si terrà la manifestazione (protesta?) contro il decreto Urbani.

15000 euro di multa e 4 anni di carcere sono i motivi che vi spingono ad essere presenti  :x
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: fulgenzio - 18 Mag 2004, 13:09
Il ministro dei Beni Culturali, Giuliano Urbani, ha chiesto in aula al Senato un "sacrificio" ai colleghi senatori per approvare la legge di conversione del decreto legge 72, lo stesso che contiene norme urgenti su cinema, sport e che tratta dello spinoso problema della pirateria.

Urbani ha sostenuto di aver preso in grande considerazione le critiche al decreto giunte dalle varie forze politiche in commissione al Senato per quanto riguarda i problemi della pirateria attraverso le reti telematiche e ha promesso di farsi carico dell'impegno di arrivare entro tempi brevi a nuove leggi capaci di correggere quelle che lo stesso ministro ha definito delle  "pagliuzze", intendendo con questa parola il rischio di conseguenze penali per chi scambia materiale protetto da copyright. Urbani ha infatti definito la sua proposta di legge come un'opera coraggiosa e pioneristica in Europa e che questa, in quanto tale, sarà soggetta a miglioramenti.

L'attenzione è stata richiamata da Urbani sui "12mila miliardi di vecchie lire" che le aziende denunciano come mancati introiti e di cui 4mila miliardi sono di IVA, ovvero di tasse che avrebbe dovuto incassare lo Stato. I mancati introiti e l'IVA sono le "travi" che, secondo Urbani, richiedono un intervento urgente anche nel settore di quella che viene definita come pirateria dopo l'approvazione alla Camera del testo oggi all'esame del Senato, quando la dicitura "per fini di lucro" è stata modificata con "profitto", di fatto equiparando lo scambio di file tra utenti al mercato della contraffazione.

La discussione è stata rinviata alla prossima seduta del Senato.
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: fulgenzio - 18 Mag 2004, 19:32
Roma - Il senatore dei Verdi Fiorello Cortiana ha ritirato gli emendamenti che a centinaia aveva preparato insieme agli utenti Internet per fare ostruzionismo in Senato contro il provvedimento di conversione del DL Urbani.
La motivazione del ritiro va ricercata nell'impegno che il ministro Urbani ha preso affinché già nelle prossime settimane cominci un iter legislativo per una norma che riveda e corregga le misure introdotte con il provvedimento che, in queste ore, è dunque destinato ad essere approvato.
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: Ryujimihira - 18 Mag 2004, 21:28
Assolutamente scandaloso...

ci troviamo in un paese di buffoni  :!:
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: Squall84Leonheart - 18 Mag 2004, 22:20
Vabbè... :roll: non si può avere fiducia di nessuno a questo mondo... :roll:
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: Devil May Cry - 19 Mag 2004, 01:17
E' stato approvata oggi al Senato in via definitiva la conversione in legge del contestatissimo provvedimento del governo contro la pirateria telematica. L'assemblea ha raggiunto un accordo per una revisione del testo: "nel disegno di legge - secondo il senatore di Forza Italia Franco Asciutti, relatore al Senato del provvedimento - saranno ripristinate vecchie norme e eliminati i tre punti di maggior contrasto sulla pirateria".

I tre punti riguardano: 1. Il rischio fino a 4 anni di reclusione e una multa fino a 15.493 euro per gli utenti che condividono contenuti, film e musica. 2. Un bollino Siae sulle opere dell'ingegno 3. Il prelievo del 3 per cento per i produttori, destinato alla Siae, sul prezzo di listino dei masterizzatori.

Durante l'esame in Aula sono stati quindi ritirati i 655 emendamenti presentati da maggioranza e opposizione per la modifica dell'articolo 1, il 'nodo' più discusso della testo.
I nodi
Le sanzioni risultano attenuate, ma vengono estese a tutte le opere dell'ingegno. La sanzione per chi immette e scarica file audiovisivi protetti da copyright non a scopo di lucro passa da 1.500 a 154 euro, come previsto dalla legge sul diritto d'autore, ma sale a 1.032 in caso di reiterazione. Resta la confisca dei materiali e la pubblicazione della condanna sui giornali per chi duplica cd e dvd non per uso personale. Sono previste sanzioni penali, invece, per chi fa commercio o trae profitto dall'illecita attività (reclusione da tre mesi a sei anni). Lo scambio di brani musicali e audiovisivo (file-sharing) è consentito solo a condizione che si tratti di file dotati degli appositi avvisi informativi, previsti dalla legge sul diritto d'autore. Se il file non sarà provvisto di avviso, chi lo immette commetterà un reato. Viene, poi, affidato all'autorità giudiziaria e non al ministero dell'Interno il compito di intervento per violazioni per via telematica. Eliminato, infine, il rafforzamento sulla funzione di controllo dei provider.

Il senatore dei Verdi Fiorello Cortiana, che si ritiene soddisfatto delle promesse 'strappate' al governo per la revisione del testo, ha annunciato che da domani partirà la campagna "Impegniamo il Governo a rispettare gli impegni": "Perché il Ministro faccia presto: neanche un utente deve subire indagini per un errore del Governo e della Maggioranza."
Oggi abbiamo vinto una prima tappa - ha dichiarato Cortiana - ma il nostro intento è quello di vincere la corsa contro l'ignoranza sui temi di Internet e della Società dell'Informazione, nella speranza che i ministri smettano di decretare su materie delicate come questa e consentano di acquisire a tutti le conoscenze necessarie per un dibattito consapevole".

Link:
Decreto Urbani: il testo della legge
Affonda Urbani: la campagna di Fiorello Cortiana (Verdi)
NewGlobal.it



Siamo nella merda. :?
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: Squall84Leonheart - 19 Mag 2004, 08:44
Citazione da: "Devil May Cry"



Siamo nella merda. :?


Addio file sharing da oggi....
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: naked - 19 Mag 2004, 09:37
un link per il testo della legge approvato?
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: Ryujimihira - 19 Mag 2004, 09:40
Citazione da: "naked"
un link per il testo della legge approvato?


http://www.senato.it/bgt/ShowDoc.asp?leg=14&id=00100895&tipodoc=Ddlpres&modo=PRODUZIONE
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: Ryujimihira - 19 Mag 2004, 09:47
Citazione da: "Squall84Leonheart"
Citazione da: "Devil May Cry"



Siamo nella merda. :?


Addio file sharing da oggi....


non devi dire addio solo a quello...ci sarà in atto una vera e propria caccia alle streghe dove chi ne farà le spese sarà la nostra e la futura generazione, così come accadrà coi i fondi pubblici...con le pensioni...con il diritto all'informazione che si anhdrà a farsi definitivamente a benedire :!:
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: naked - 19 Mag 2004, 09:50
Citazione da: "Ryujimihira"
Citazione da: "naked"
un link per il testo della legge approvato?


http://www.senato.it/bgt/ShowDoc.asp?leg=14&id=00100895&tipodoc=Ddlpres&modo=PRODUZIONE

grazie.
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: Ryujimihira - 19 Mag 2004, 09:59
Citazione da: "naked"
Citazione da: "Ryujimihira"
Citazione da: "naked"
un link per il testo della legge approvato?


http://www.senato.it/bgt/ShowDoc.asp?leg=14&id=00100895&tipodoc=Ddlpres&modo=PRODUZIONE

grazie.


prego  :wink:


intanto fatevi 2 "isteriche" risate

http://www.corriere.it/Primo_Piano/Politica/2004/05_Maggio/18/urbani.shtml

voglio proprio vedere se manterranno le promesse...
rimango dell'idea che siano comunque dei buffoni  :!:
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: piwi - 19 Mag 2004, 11:33
Ewwiva L'Itaglia!

Cambiato avatar per ricordare questa giornata un po' speciale ( :roll: ).
Carino eh?  :P






/me si appresta a sharare una compilation da 100GB di rutti in tutti i circuiti P2P conosciuti. Modificando prima i nomi in "Britney Spears - Toxic.mp3" ovviamente.  :twisted:
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: naked - 19 Mag 2004, 13:08
Citazione da: "piwi"
Ewwiva L'Itaglia!

Cambiato avatar per ricordare questa giornata un po' speciale ( :roll: ).
Carino eh?  :P






/me si appresta a sharare una compilation da 100GB di rutti in tutti i circuiti P2P conosciuti. Modificando prima i nomi in "Britney Spears - Toxic.mp3" ovviamente.  :twisted:

grande l'avatar
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: Gerozz88 - 19 Mag 2004, 13:25
Mi raccomando non postate più immagini o video sul forum che potrebbe essere chiuso e chi ha postato potrebbe essere imprigionato per un periodo di 4 anni

Ah ammenochè non siano forniti di bollino siae :x  :roll:  :x  :roll:
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: naked - 19 Mag 2004, 13:48
Citazione da: "Gerozz88"
Mi raccomando non postate più immagini o video sul forum che potrebbe essere chiuso e chi ha postato potrebbe essere imprigionato per un periodo di 4 anni

Ah ammenochè non siano forniti di bollino siae :x  :roll:  :x  :roll:

quindi per il grafico di excel potrei chiedere i diritti al forum  :D
ok fine ot.
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: FeiFongWong - 19 Mag 2004, 14:14
Basta esagerazioni,
solo una cosa: come si comporteranno con tutta l'Italia che scarica?
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: cyberjack - 19 Mag 2004, 14:55
Scusate... ho provato a leggere il DL ma non ci ho capito un emerito....

Chi mi sa dire quali sono i rischi per chi:
1) scarica film ed mp3 ad uso esclusivamente personale
2) condivide file tramite P2P
3) scarica film già trasmessi alla televisione (quindi, potenzialmente, videorebistrabili)
4) scarica altro tipo di materiali (programmi, libri, ecc...)

Scusate, ma non ho veramente capito un ciufolo.....
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: Devil May Cry - 19 Mag 2004, 14:55
Vabbè,ora non esageriamo,siamo nella merda,ma hanno detto che cambieranno il testo solo per punire il fine di lucro.
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: Ryujimihira - 19 Mag 2004, 16:06
Citazione da: "Devil May Cry"
Vabbè,ora non esageriamo,siamo nella merda,ma hanno detto che cambieranno il testo solo per punire il fine di lucro.


e gli credi anche? dopo tutte le promesse che non hanno mantenuto credi che una in questione bellamente ignorata come questa si possano smentire? Insabbieranno tutto con il tempo, lasciandoci marcire nella loro ignoranza (e purtroppo qualche poveretto anche in galera...giusto per essere un caprio espriatorio)  :!:
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: Ryujimihira - 19 Mag 2004, 16:53
Citazione da: "cyberjack"
Scusate... ho provato a leggere il DL ma non ci ho capito un emerito....

Chi mi sa dire quali sono i rischi per chi:
1) scarica film ed mp3 ad uso esclusivamente personale
2) condivide file tramite P2P
3) scarica film già trasmessi alla televisione (quindi, potenzialmente, videorebistrabili)
4) scarica altro tipo di materiali (programmi, libri, ecc...)

Scusate, ma non ho veramente capito un ciufolo.....


Semplice, non puoi fare niente di tutto ciò, poichè sono tutte "possibilità" sanzionabili (e ti ricordo fino a 15000 eruro circa di multa + fino a 4 anni di carcere), visto che molti legislatori possono interpretare quel "per trarne profitto" nell'essersi esentati dal pagare l'opera o di versare il contributo alla SIAE...
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: cyberjack - 19 Mag 2004, 16:58
Citazione da: "Ryujimihira"
Citazione da: "cyberjack"
Scusate... ho provato a leggere il DL ma non ci ho capito un emerito....

Chi mi sa dire quali sono i rischi per chi:
1) scarica film ed mp3 ad uso esclusivamente personale
2) condivide file tramite P2P
3) scarica film già trasmessi alla televisione (quindi, potenzialmente, videorebistrabili)
4) scarica altro tipo di materiali (programmi, libri, ecc...)

Scusate, ma non ho veramente capito un ciufolo.....


Semplice, non puoi fare niente di tutto ciò, poichè sono tutte "possibilità" sanzionabili (e ti ricordo fino a 15000 eruro circa di multa + fino a 4 anni di carcere), visto che molti legislatori possono interpretare quel "per trarne profitto" nell'essersi esentati dal pagare l'opera o di versare il contributo alla SIAE...


Grazie, non avevo capito l'entità della condanna
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: marco_zell - 19 Mag 2004, 22:11
Citazione da: "Devil May Cry"
Vabbè,ora non esageriamo,siamo nella merda,ma hanno detto che cambieranno il testo solo per punire il fine di lucro.

Non hanno mai mantenuto una promessa manco a rieleggerli...
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: MadCow - 20 Mag 2004, 00:11
Citazione da: "FeiFongWong"
Basta esagerazioni,
solo una cosa: come si comporteranno con tutta l'Italia che scarica?


Mha, secondo me faranno due settimane di sano terrorismo, possibilmente con un bell'arresto per fare notizia e poi finirà tutto nel dimenticatoio.


Piuttosto, come si comporterà l'italia del DL a banda larga? rischierà il culo in nome della battaglia libertaria, o piegherà la testa e condurrà i muli nella stalla?


p.s.
Cmq segnamoci il nome del simpatico senatore verde che sul più bello ha deciso di ritirare i 750 emendamenti, non sia mai che ci capiti di votarlo per errore.
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: Ryujimihira - 20 Mag 2004, 17:40
a quanto vedo se una questione non tocca da vicino le persone, non si comprende veramente con chi si ha a che fare. Al fine di far aprir meglio gli occhi, se non fossero già spalancati, vi consiglio di dare uno sguardo a questo filmato (real player)

http://www.report.rai.it/ram/vid20040404.ram
rtsp://mm3.rai.it/report/2003_2004/report_04042004.rm

preso da questo link  http://www.report.rai.it/2liv.asp?e=2004


mah, chissà perchè poi programmi come questi vengono oscurati...forse sarò ripetitivo, ma di cosa avranno mai paura questi?  :lol:  :? :|

PS
potreste incappare nella multa da 15000 euro e 4 anni di carcere per aver scaricato questo file....
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: Squall84Leonheart - 20 Mag 2004, 18:43
Non vorrei che ci chiudessero il sito per via del topic sulle gnocche... :roll:
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: Gerozz88 - 20 Mag 2004, 18:44
Citazione da: "Squall84Leonheart"
Non vorrei che ci chiudessero il sito per via del topic sulle gnocche... :roll:

Ipoteticamente è possibile :D  :|
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: marco_zell - 20 Mag 2004, 19:04
Ma ti possono multare anche se scarichi direttamente da un sito internet, quindi?
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: Gerozz88 - 20 Mag 2004, 19:06
Citazione da: "Shin_Zell"
Ma ti possono multare anche se scarichi direttamente da un sito internet, quindi?


Si
"Qualsiasi metodo di diffusione" Dice il decreto
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: chirux - 20 Mag 2004, 19:13
La legge è passata, ma è attiva da subito?
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: Gerozz88 - 20 Mag 2004, 19:16
Citazione da: "chirux"
La legge è passata, ma è attiva da subito?


Ehm...
è attiva da 3 mesi :?  :cry:
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: marco_zell - 20 Mag 2004, 19:24
Con quanta facilità beccano un 56k che scarica sempre dallo stesso sito?
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: chirux - 20 Mag 2004, 19:25
Citazione da: "Shin_Zell"
Con quanta facilità beccano un 56k che scarica sempre dallo stesso sito?

Ti vedo già in prigione  :)
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: chirux - 20 Mag 2004, 19:28
Citazione da: "Gerozz88"
Citazione da: "chirux"
La legge è passata, ma è attiva da subito?


Ehm...
è attiva da 3 mesi :?  :cry:

Credo sia da ora che bisogna tremare ad ogni download.
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: outerworld - 20 Mag 2004, 19:33
:shock:  Ah... forse non ci crederete, ma ho notato solo adesso la cosa. :oops: Ero già entrato disinteressatamente nel topic, ma senza badarci molto, ora mi rendo conto che sto hic et nunc rischiando multa e galera (sgratt  :x ). Ma la cosa vale anche a San Marino o in Città del Vaticano?
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: Gerozz88 - 20 Mag 2004, 19:37
Citazione da: "outerworld"
:shock:  Ah... forse non ci crederete, ma ho notato solo adesso la cosa. :oops: Ero già entrato disinteressatamente nel topic, ma senza badarci molto, ora mi rendo conto che sto hic et nunc rischiando multa e galera (sgratt  :x ). Ma la cosa vale anche a San Marino o in Città del Vaticano?


Bella lì
Propongo di emigrare in massa a S. Marino
io parto domani
Siete con me? :lol:
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: outerworld - 20 Mag 2004, 19:38
Dai dai, facciamo di San Marino il paradiso dei P2Pers!  :D
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: Squall84Leonheart - 20 Mag 2004, 20:19
Citazione da: "outerworld"
Dai dai, facciamo di San Marino il paradiso dei P2Pers!  :D


Vero, mi accodo...:D


La cosa che mi fa inbestialire è che il decreto sia stato proposto da un vecchiaccio che nemmeno sa internet cos'è :evil: !
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: marco_zell - 21 Mag 2004, 23:10
Citazione da: "outerworld"
:shock:  Ah... forse non ci crederete, ma ho notato solo adesso la cosa. :oops: Ero già entrato disinteressatamente nel topic, ma senza badarci molto, ora mi rendo conto che sto hic et nunc rischiando multa e galera (sgratt  :x ). Ma la cosa vale anche a San Marino o in Città del Vaticano?

No, sono due stati a parte con il loro governo, la loro legislatura, le loro leggi. Non hanno nulla a che fare con l'Italia se non il fatto di averla come stato confinante.
Ah, un appunto, per San Marino è praticamente imposibile riceve la cittadinanza.
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: marco_zell - 21 Mag 2004, 23:12
Un altra domanda [prima di finire in gattabuia].

Ma se si stipula un contratto di adsl con una compagnia straniera e si usa la loro banda, si può essere punibii lo stesso? Anche solo per scaricare dal territorio Italiano?
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: Gerozz88 - 21 Mag 2004, 23:22
Citazione da: "Shin_Zell"
Un altra domanda [prima di finire in gattabuia].

Ma se si stipula un contratto di adsl con una compagnia straniera e si usa la loro banda, si può essere punibii lo stesso? Anche solo per scaricare dal territorio Italiano?


Non ne sono sicuro, ma la legge è territoriale
cioè se commetti un reato vale la legislatura locale
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: marco_zell - 22 Mag 2004, 00:22
Visot che non si sa mai, sposto il pc un pò più vicino alla finestra...
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: chirux - 22 Mag 2004, 10:49
Citazione da: "Shin_Zell"
Visot che non si sa mai, sposto il pc un pò più vicino alla finestra...

Io sono a 25 km dalla Svizzera e il pc l'ho messo lì.  :D
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: marco_zell - 23 Mag 2004, 13:57
Citazione da: "chirux"
Citazione da: "Shin_Zell"
Visot che non si sa mai, sposto il pc un pò più vicino alla finestra...

Io sono a 25 km dalla Svizzera e il pc l'ho messo lì.  :D

E se facessimo una Lan? sono appena a 300 km da te...
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: naked - 23 Mag 2004, 14:08
Citazione da: "chirux"
Citazione da: "Shin_Zell"
Visot che non si sa mai, sposto il pc un pò più vicino alla finestra...

Io sono a 25 km dalla Svizzera e il pc l'ho messo lì.  :D

se volete mi sacrifico: 10 km dal territorio elvetico :D
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: Ryujimihira - 23 Mag 2004, 21:15
da quanto leggo si stanno preparando per un referendum abrogativo già da adesso, ma credo che non potrà raggiungere gli effetti sperati (anzi si avrà l'effetto opposto se va male...) se non si renda "pubblica" la faccenda. In particolar modo mi riferisco alla televisone, dato che l'italiano medio manco conosce il significato di "quotidiano"...

qualcuno ha qualche idea?

qua ho trovato info circa le prossime "manovre" anti-Urbani
http://www.irclab.com/no-urbani/forum/index.php?sid=f801f4ae23f048f9fe8c693fc2cc5ffe
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: chirux - 24 Mag 2004, 13:49
La legge approvata pone ogni utente nella condizione di terrore ogni volta che scarica un file, qualsiasi sia la sua natura. Come tutte le leggi (mai chiare al 100%) si rimarrà sempre nel dubbio delle proprie azioni. Mi pare giusto mettere un freno al download selvaggio, ma certi aspetti sono molto criticabili. Ad esempio toccare l'open source: come può progredire? E gli amatoriali: voglio condividere con voi la mia ipotetica trasferta al prossimo E3, rischio la galera?
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: Devil May Cry - 24 Mag 2004, 22:16
Riporto quanto scritto da Nightiger nell'altro topic:

A causa della nuova legge del sig. Urbani e' indetto uno sciopero dell'utilizzo di internet per domani.
Aderiranno anche alcuni siti.

La legge, x chi non lo sapesse, chiede l'incarcerazione fino a 3 anni x chi scarica materiale protetto da copyright, da internet (mp3, video, programmi, giochi etc).




In pratica,dalle 00.00 di questa sera a quelle di domani sera.
Poi siete liberi di aderire o meno.
Bye
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: Gerozz88 - 24 Mag 2004, 23:02
Per coloro che non fossero convinti di questo sciopero:
Questo è uno sciopero simbolico, unico suo scopo è far capire agli ISP che siamo disposti a fare a meno dell'adsl e a disdire l'abbonamento nel caso non siano apportate le modifiche promesse

Inoltre riporto il mio post del topic chiuso:
Hai dimenticato Il bollino Siae
Tutti i file dell'ingegno(Cioè praticamente tutto, perchè la definizione è a discrezione dei giudici) per essere diffusi con qualsiasi mezzo (Non solo internet e p2p) devono possedere un bollino che ne certifichi la diffusione.
Per applicare il bollino bisognerà pagare una tassa alla siae.
Siamo l'unico paese al mondo che adopera questo bollino e di conseguenza i file dell'ingegno prodotti negli altri paesi non potranno essere MAI scaricati perchè privi di qualsiasi bollino.
Se il file che viene scaricato non è certificato con il bollino (Che siano immagini, video personali) lo scaricatore è punibile come chi scarica file protetti da copyright
Lo sciopero è importante, perchè facciamo capire agli ISP che siamo pronti ad annullare il nostro contratto a banda larga se urbani non dovesse modificare l'art.1 e l'art.8 (Rispettivamente quelli delle sanzioni e quello del bollino siae) della sua legge
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: 400finiti - 24 Mag 2004, 23:38
Citazione
Con quanta facilità beccano un 56k che scarica sempre dallo stesso sito?


Direi una possibilita' su 1 milione.
Di norma pescano a caso, tanto per far vedere che qualcosa fanno.

Ma nessuno che sia d'accordo col decreto(che cmq verra' per fortuna modificato a breve per alleggerirne le pene)?
Tutti concordi nel derubare chi realizza un'opera?
L'opera dell'ingegno e' come un bene materiale. Se lo vuoi usare/prendere chiedi il permesso(a meno che non sia esplicito) oppure te lo compri.

Certo che quello che si legge in rete conferma lo sgradevole detto "Italiani: popolo di ladri e mafiosi"...

Questa legge e' passata proprio per colpa di tutti quelli che adesso stanno a frignare.

Ciao.
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: atchoo - 24 Mag 2004, 23:45
Non ho letto da nessuna parte le modalità di richiesta di questo famigerato bollino. Se fosse una cosa ancora indefinita sarebbe, come buona parte dell'accozzaglia Urbani, inattuabile e, quindi, inutile.

L'accozzaglia Urbani, così com'è, scontenta tutti.
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: chirux - 26 Mag 2004, 12:21
Citazione da: "400finiti"

Ma nessuno che sia d'accordo col decreto(che cmq verra' per fortuna modificato a breve per alleggerirne le pene)?
Tutti concordi nel derubare chi realizza un'opera?
L'opera dell'ingegno e' come un bene materiale. Se lo vuoi usare/prendere chiedi il permesso(a meno che non sia esplicito) oppure te lo compri.

Non sono d'accordo con la totalità della legge. Sono d'accordo con te quando si parla di appropriarsi di un'opera illegalmente, ma la suddetta legge:
1 toglie molta libertà all'utilizzo di internet che rappresenta il più grande mezzo di comunicazione al mondo.
2 Paragona a dei criminali le persone che scaricano un file mp3.
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: cyberjack - 26 Mag 2004, 12:49
Citazione da: "400finiti"
Ma nessuno che sia d'accordo col decreto(che cmq verra' per fortuna modificato a breve per alleggerirne le pene)?
Tutti concordi nel derubare chi realizza un'opera?


Credo che tu stia generalizzando un po' troppo. Non credo che chi scarica sia necessariamente un "delinquente" e sono convinto che chi scarica non meriti 3 anni di carcere come uno spacciatore.
Esiste gente (poca, lo ammetto) che scarica materiale non protetto dal copyright (trailer, filmati di VG, programmi shareware) che difatto verrebbe penalizzata ingiustamente. Inoltre esiste gente (come il sottoscritto) che scarica "con coscienza" ossia, come fino a poco tempo fa la legge prevedeva, scarica solo a scopo valutativo (per decidere se acquistare o meno il DVD/CD in questione) o che scarica solo puntate di telefilm andati in onda in TV, o film già trasmessi alla tele (l'ultimo film che ho scaricato è stato "mezzogiorno e mezzo di fuoco" film degli anni '80 trasmesso 200 volte alla tele e che non ho mai avuto l'accortezza di videoregistrare... è forse reato da 3 anni di carcere?)

Insomma, capisco il tuo punto di vista ma a mio avviso, più che la repressione indiscriminata, bisogna colpiire in maniera "mirata" chi daneggia il mercato. Io non mi sento di appartener a quella categoria perchè mi sono scricoto "I Jefferson" o "arnold"....
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: LightPhaser - 26 Mag 2004, 13:19
Mi immagino già le scene in cella:"Tu cosa hai fatto per finire qua?Io ho ucciso una vecchietta"e tu"io ho stuprato una bambina"e tu invece,che te ne stai in quell'angolino lì,Cosa hai combinato di così grave?Ho scaricato un Mp3...
E lì,giù a mazzate...
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: Ryujimihira - 26 Mag 2004, 14:40
Fosse solo il problema di scaricarsi mp3 o divx, questa legge invece mina deliberatamente le libertà di ogni individuo che accede alla rete in Italia, portandolo obbligatoriamente a versare contributi superflui su "ogni materiale protetto dal diritto d'autore" reperibile in internet.
Ciò porta a criminalizzare anche milioni di studenti universitari che si scaricano una dispensa mssa a disposizione dai docenti, oppure a qualsiasi persona che intende usare un programma freeware poichè non si può permettere di comprare un Photoshop o un Dreamweaver...

Le conseguenze di tutto ciò sono già alle porte, visto che Urbani eleggendo una Commissione per capire Internet tenterà comunque di insabbiare la faccenda, portando l'Italia ad essere il paese più "ignorato" d'Europa quando si tratterà di distribuirvi qualsiasi prodotto...videogiochi compresi...
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: Ryujimihira - 26 Mag 2004, 14:53
i dati dello sciopero

Traffico sul Mix (nodo centrale della internet italiana)

(http://blogs.it/0100206/images/14all-Totale.png)
crollo del 50% a maggio sotto la paura Urbani...e la protesta

(http://blogs.it/0100206/images/14allsettimana.png)
ultima settimana, il picco di ieri è nettamente sotto (-4% complessivo) ma, considerando che con il crollo per paura e protesta del p2p la quota di traffico residenziale si è ridotta al 40% il decremento effettivo è del 10%-15% sul traffico interessato dall'agitazione.
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: Devil May Cry - 27 Mag 2004, 23:26
http://webnews.html.it/news/2108.htm


Non sembra male,eh?
Speriamo bene. :P
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: 400finiti - 27 Mag 2004, 23:53
Citazione
Credo che tu stia generalizzando un po' troppo. Non credo che chi scarica sia necessariamente un "delinquente" e sono convinto che chi scarica non meriti 3 anni di carcere come uno spacciatore.
Esiste gente (poca, lo ammetto) che scarica materiale non protetto dal copyright (trailer, filmati di VG, programmi shareware) che difatto verrebbe penalizzata ingiustamente. Inoltre esiste gente (come il sottoscritto) che scarica "con coscienza" ossia, come fino a poco tempo fa la legge prevedeva, scarica solo a scopo valutativo (per decidere se acquistare o meno il DVD/CD in questione) o che scarica solo puntate di telefilm andati in onda in TV, o film già trasmessi alla tele (l'ultimo film che ho scaricato è stato "mezzogiorno e mezzo di fuoco" film degli anni '80 trasmesso 200 volte alla tele e che non ho mai avuto l'accortezza di videoregistrare... è forse reato da 3 anni di carcere?)

Insomma, capisco il tuo punto di vista ma a mio avviso, più che la repressione indiscriminata, bisogna colpiire in maniera "mirata" chi daneggia il mercato. Io non mi sento di appartener a quella categoria perchè mi sono scricoto "I Jefferson" o "arnold"....



Non generalizzavo. Semplicemente facevo notare che nessuno fosse sceso in difesa del copyright. Di norma qui e' affollato di "correttori" del giusto pensiero, ma come succede spesso anche per la loro corrente politica, si fa alla svelta a buttare tutto dalla finestra e fare dietrofront in nome dell'interesse personale.
Inoltre il fatto che la legge sarebbe stata "alleggerita" era gia' nell'aria(come avevo fatto notare). E se ci saranno altri inconvenienti verra' alleggerita ulteriormente.
Dopo che lo stato ha speso milioni in incentivi alla banda larga non mi sembrava logico che decidesse di danneggiarne l'espansione.
Dopo che Telecom ha dichiarato 33 miliardi di EURO di debiti non sembrava il caso doverla affondare del tutto bloccandogli il settore piu' conveniente.

Ma la gente ha preferito guardare al Presidente del "Partito" piuttosto che al buon senso.
Ciao.
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: Ryujimihira - 28 Mag 2004, 11:35
Citazione da: "Devil May Cry"
http://webnews.html.it/news/2108.htm


Non sembra male,eh?
Speriamo bene. :P


non mi convince finchè non lo faranno...anche perchè in periodo elettorale tutti diventano "più buoni" (si, come a Natale...ehm...)

A questo punto mi domando, se questo decreto viene privato dai punti essenziali (e distintivi) che aveva introdotto, a cosa serve un'altra legge polaroid di quella vigente da più di 50 anni?

Io starei atteno a cosa promettono, anche perchè visto che la commissione ha 4 mesi di tempo, nessuno mi vieta di pensare che il decreto possa avere più modifiche di quelle richieste (e necessarie)
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: Ryujimihira - 29 Mag 2004, 13:16
Citazione da: "Caravita"
E che per me l'UNICA garanzia vera è quella di costruire, partendo da qui, un CONTROPOTERE PERMANENTE che faccia da guardiano (equilibrato e innovativo, ma guardiano pur sempre)dei nostri diritti di rete.

Mi provo a dire la mia sulla vicenda.

Come ebbi a dire tempo fa (pare un secolo) si divide grosso modo in otto parti:

1) Il primo decreto. Urbani lo fa volutamente terroristico, da stato di polizia permanente in rete. Ottiene quello che davvero voleva, l'effetto paura che comincia a diffondersi....

2) La prima reazione: prima campagna di firme su No-Urbani, rivolta degli Isp, intervento di Fiorello, di Stanca, di Folena....compromesso per limitare il decreto allo scopo di lucro (tanto l'effetto paura è già in atto, e la rete crolla di un 50% di traffico, dovuto al P2p). L'obbiettivo terroristico nei fatti è stato già raggiunto....Urbani comincia la marcia indietro...

3) Il colpo di mano di Mazza-De Laurentiis-Fimi-Siae....
Per loro il decreto emendato è troppo morbido. Surretiziamente, anche dietro le spalle allo stesso Urbani, fanno passare il famoso emendamento "per trarne profitto" (che criminalizza anche la copia privata) e le altre follie (bollino, tassa...), quelle che sappiamo. Tutti vengono presi di sorpresa dal successo dell'operazione sottobanco....

4) A Urbani questa legge divenuta, dopo le modifiche nascoste della Camera, un decreto davvero da fascismo squadrista non va nemmeno bene. Noi cominciamo a fare fuoco e fiamme. La base giovanile di Fi e AN è anch'essa in rivolta. Sono in gioco migliaia e migliaia di voti (e lo si vede bene anche qui).

Fiorello parte all'attacco e...trova prima una Carlucci e poi un Urbani disponibile a rimettere tutto come prima: un decreto solo per lo scopo di lucro, come da patti pregressi prima del golpe.. ma il decreto va convertito comunque in legge. Ci sono i soldi al cinema di mezzo (altre migliaia di voti, e non solo del Polo ma anche Ds e Margherita...).

Lo blindano ma poi trovano una quadra con l'emendamento successivo sulla legge Omnibus della Cultura per sanare lo stato di terrore telematico (che nel frattempo comincia ad avvitarsi su se stesso, con migliaia di disdette ADsl).

Il decreto passa, ovviamente con l'astensione degli oppositori "interessati" e NOI ci becchiamo dei traditori qui in rete....

5) Noi, testardi, facciamo pressione, fino allo sciopero del 25. La trattativa si completa, Fiorello tiene duro (anche grazie a NOI) e fa passare prima l'abolizione del bollino blu e poi anche la cancellazione della tassa.

Il tutto passa all'ufficio legislativo di Urbani che prende tempo e poi scrive il testo dell'emendamento, messo in pubblico dalla Carlucci su Quinto Stato e da noi usato dentro la petizione.

Fiorello poi ottiene un punto cruciale: la commissione Stanca per elaborare una VERA politica per la rete, il diritto d'autore e il digitale. A mio avviso è il passo avanti più importante per il futuro. E su cui DOBBIAMO lavorare....

6) L'ememdamento è pronto ma come al solito c'è mercato delle vacche. Fimi e lobby concentrano le pressioni su Asciutti, presidente della VII commissione del senato. Lui vuole andare garantito. E chiede a tutti i gruppi di approvare preventivamente la legge di bilancio della Cultura per dare il via alla corsia preferenziale.

Nel frattempo quei furboni della Cultura ci mettono un po' di tutto: soldi, finanziamenti....solito. Sanno che c'è tensione sulla legge, e che possono far passare molta roba impunemente.

7) Oggi siamo dentro questa fase di "mercatino". Con FIMI e compagnia che continuano a fare discrete telefonate....su tutti i soggetti parlamentari che possono....

8) Noi non possiamo che tenere e continuare il processo virale di mobilitazione. Con la petizione (firmatela, forza) e organizzando bene lo sciopero del 6 giugno....


Questa la mia ricostruzione degli eventi. Urbani il suo obbiettivo purtroppo l'ha già portato a casa: quel 50% di traffico P2p tagliato. Era forse inevitabile....

Ma qui DOBBIAMO costruire qualcosa per cui non si ripeta più. E anzi la politica per Internet si inverta di 180 gradi. Questa è la vera sfida.....

Non è solo il decreto Urbani....

ciao

Beppe
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: marco_zell - 30 Mag 2004, 00:39
Citazione da: "newsletter ciaobelli.net"
PER LA LEGGE URBANI CREATA DAL GOVERNO BERLUSCONI PER PROTEGGERE LA SUA MEDUSA FILM E BLOCKBUSTER....

INVITIAMO TUTTI (nel caso che il decreto Urbani non venga cambiato) A COLLEGARSI CONTEMPORANEAMENTE AL SITO www.beniculturali.it DALLE 15 alle 15.45 di LUNEDì 31 MAGGIO per DARE VOCE alla nostra protesta:  non accetteremo che questo decreto impedisca la libera circolazione delle idee e penalizzi la libertà e l'eguaglianza dei cittadini

INTERNET NON DEVE MORIRE PER COLPA DEL NANO DI ARCORE! INTERNET E' NATA LIBERA E DEVE ESSERE LIBERA!

FATE GIRARE QUESTA MAIL!

Il 5 Maggio 2004 e' passato in Commissione al Senato il decreto Urbani contro la pirateria.
Grazie a questo decreto verranno puniti con il carcere fino a 4 anni e multe fino 15.437 euro tutti coloro che scaricano musica o filmati da internet senza aver pagato il pizzo alla SIAE e compagnia bella.
Va detto che in Europa l'uso personale di musica e' permesso e tutelato, ma qui in Italia grazie alla pressione delle multinazionali e' stata approvata una legge VOLUTAMENTE AMBIGUA, in cui e' stata sostituita la riga "a scopo di lucro" con "per trarne profitto", mettendo cosi' le basi per mandare in galera parecchie persone innocenti.
Inoltre questo decreto obbliga tutti coloro che producono "opere dell'ingegno" a mettere una decina di righe di "manleva" prima di ogni loro creazione, anche se stanno semplicemente pubblicando in internet le loro poesie o il disegno del figlio.
I siti web si troveranno presto intasati di queste informative, senza contare che anche i siti e l'informativa stessa sono opere dell'ingegno, si casca quindi in un circolo senza fine.
Il governo sta pensando ad un bollino blu da applicare ai contenuti che "hanno assolto agli obblighi del decreto"... di bene in meglio: si va alla CENSURA.
I verdi sono stati gli unici a denunciare questa cosa ed a battersi, nessun altro partito ha fatto nulla. L'unico partito a votare contro perche' governo e opposizione si sono invece trovati d'accordo nello spartirsi l'ampia fetta di soldoni che arrivava come compenso dalla grandi lobby di potere che volevano questa legge.
Va detto inoltre che i prezzi di tutto il materiale informatico aumenteranno, ad esempio vogliono mettere una tassa di 0,36 euro per ogni gigabyte, questo significa, ad esempio, che un harddisk da 120gb che oggi costa 105 euro dovrete pagare quasi 43.2 euro in piu' alla SIAE.
Tutto questo per combattere la pirateria, che a detta di Urbani e' "una piaga non solo italiana ma mondiale, una piaga che bisogna assolutamente sconfiggere" .
Un problema di portata mondiale dunque, ma il resto del mondo come ha reagito a questa ridicola mossa contro la pirateria?
Riporto qui sotto quanto trovato sul sito Internet di un quotidiano straniero:
Traduzione: "Galera per gli utenti del p2p con la nuova legge italiana Il ministro dei beni culturali, Giuliano Urbani, ha proposto una nuova legge che e' stata gia' approvata dal parlamento Italiano e sta aspettando l'approvazione del senato.
L'uso di ogni strumento, incluse le reti p2p, per lo scambio di materiale audiovisivo o di software diventera' punibile attraverso 4 anni di prigione e la confisca di tutto l'hardware e il software.
Questa sara' la piu' repressiva legge del genere nel mondo, con la conseguenza che il primo ministro, Silvio Berlusconi, controllera' praticamente tutti i mezzi di comunicazione, anche nella produzione di film (Medusa film) e nell'affitto di dvd (Blockbuster Italia)"
Che dire; una legge a vantaggio dei pochi (i soliti) e a svantaggio di molti.
E mentre qui si danno 4 anni di galera per chi si scarica un mp3, in Spagna il nuovo governo, sempre per combattere la pirateria, ha deciso ti togliere l'Iva dall'acquisto di CD-DVD e dai libri.
Segno questo, che non basta andare molto lontano per trovare proposte serie e concrete ad un fenomeno che non sarebbe mai nato se solo qualcuno fosse stato meno avaro.
Nota personale: a Pacciani per lo stupro della figlia diedero 4 anni e 7 mesi di carcere. Uno che si scarica un mp3 si prende 4 anni, 30 milioni di vecchie lire di multa e la confisca del suo computer...
Stampatela e fotocopiatela se volete.
Fate sapere a tutti quello che sta accadendo: perche' stiamo rischiando tutti la galera e i giornali e le tv NON NE PARLANO!!
Se volete ulteriori informazioni:
www.ciaobelli.biz

FATE GIRARE QUESTA MAIL!!! LUNEDì 31 MAGGIO DALLE 15 TUTTI ON LINE SU WWW.BENICULTURALI.IT--


Voi che dite?
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: Ryujimihira - 30 Mag 2004, 12:40
E' un cosidetto "Netstrike", in pratica non fa altro che rendere inagibile il sito ad ulteriori accessi poichè un numero eccessivo di contatti non ne permetta di accettarne altri al di fuori della banda disponibile.

Per quanto possa risultare "efficace" o meno, credo comunque che non bisgna ricorrere ad esso inutilmente perchè è comunque un disagio che si provoca ala comunità, anche se concettualmente del tutto legittimo.

In definitiva, è come un "girotondo" solo che ha luogo per via telematica, ma ciò che mi preoccupa in questo caso è che qualche "ben informato" possa giudicare l'avvenuto come una forma di "terrorismo informatico", che invece non è.
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: toponzo - 31 Mag 2004, 00:49
la domanda per ivan fulco:

ivan come dobbiamo comportarci per le recensioni, e i testi pubblicati su thefirstplace?
dobbiamo metterci un bel bollino sopra?
o ci pensi tu?
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: Gerozz88 - 31 Mag 2004, 00:58
Citazione da: "toponzo"
la domanda per ivan fulco:

ivan come dobbiamo comportarci per le recensioni, e i testi pubblicati su thefirstplace?
dobbiamo metterci un bel bollino sopra?
o ci pensi tu?

Topo l'ho chiesto pure io numerose volte, ma sembra che non mi ascoltino  :?  :x
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: toponzo - 31 Mag 2004, 02:02
sembra che ivan si prenda l'onere della responsabilità. è il mio eroe.

comunque all'interno di questo discorso rientrano anche i blog?
come si fà a depositare 2 copie di tutto quello che uno scrive tutti i giorni?  :shock:
e i bollini? 2000 bollini da 50 euro? come funziona?  :lol:
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: Gerozz88 - 31 Mag 2004, 02:58
Citazione da: "toponzo"
sembra che ivan si prenda l'onere della responsabilità.

Oppure che stiano sottovalutando la cosa  :?  :?
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: piwi - 31 Mag 2004, 08:41
Citazione da: "Gerozz88"
Citazione da: "toponzo"
sembra che ivan si prenda l'onere della responsabilità.

Oppure che stiano sottovalutando la cosa  :?  :?


perchè, c'è qualcuno che ci crede davvero?   :P
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: Aragorn - 31 Mag 2004, 09:09
Leggete qui:  :o

La legge Urbani sarà modificata dal Parlamento (http://www.corriere.it/Primo_Piano/Cronache/2004/05_Maggio/30/legge_urbani.shtml)

Sarà merito dei vari NetStrike organizzati e/o realizzati, sarà merito di una protesta in continua evoluzione presso tutta la popolazione Internet italiana, sarà merito di una "ritrovata sanità mentale", ma sta di fatto che quelle modifiche allo "schifo" Urbani [scusate, ma proprio non mi viene di chiamarla Legge o Decreto] finalmente saranno modificati proprio gli articoli 1 e 8, proprio quelli che riguardano la punibilità e l'applicazione del bollino SIAE.


Adesso a voi...  :wink:
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: toponzo - 31 Mag 2004, 12:58
Citazione
Infine, verrà istituita una Commissione per la ridefinizione delle modalità di tutela del diritto di autore concernente la diffusione delle opere dell’ingegno per via telematica (il cosiddetto «bollino blu»), che verrà costituita con decreto del ministro per l’Innovazione e le Tecnologie, su proposta del ministro per i Beni e le Attività Culturali, presso il Dipartimento per l’Innovazione e le Tecnologie della presidenza del Consiglio dei ministri.
 quindi non si sà ancora niente a riguardo... mmm..
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: dj-jojo - 31 Mag 2004, 13:11
Si sa che la punibilità resta invariata (rispetto all'attuale legge).
Cioè viene punito chi duplica per scopo di LUCRO. Quindi chi vende software pirata e quant'altro.
Per quanto riguarda il bollino, sembra che verrà stralciato dal decreto, ma la cosa verrà valutata da un'apposita commissione parlamentare
Poi verrà limitato il prelievo siae sui masterizzatori (era previsto un 3%)
Si ringraziano il ministro Stanca e il presidentedella commissione cultura del Senato, Franco Asciutti.

E pensare che in Spagna certe imposte le riducono...
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: Ryujimihira - 31 Mag 2004, 15:01
Citazione da: "Aragorn"
Leggete qui:  :o

La legge Urbani sarà modificata dal Parlamento (http://www.corriere.it/Primo_Piano/Cronache/2004/05_Maggio/30/legge_urbani.shtml)

Sarà merito dei vari NetStrike organizzati e/o realizzati, sarà merito di una protesta in continua evoluzione presso tutta la popolazione Internet italiana, sarà merito di una "ritrovata sanità mentale", ma sta di fatto che quelle modifiche allo "schifo" Urbani [scusate, ma proprio non mi viene di chiamarla Legge o Decreto] finalmente saranno modificati proprio gli articoli 1 e 8, proprio quelli che riguardano la punibilità e l'applicazione del bollino SIAE.


Adesso a voi...  :wink:


Paisà, 'ccà nisciun è fess...

te lo spieghi il fatto che lo facciano dopo le elezioni, o meglio, che lo promettono di fare dopo le elezioni...?

io una risposta l'ho trovata, e non è per niente rassicurante  :(

...capisc a me... :?
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: Ryujimihira - 31 Mag 2004, 15:12
Citazione da: "Gerozz88"
Citazione da: "toponzo"
la domanda per ivan fulco:

ivan come dobbiamo comportarci per le recensioni, e i testi pubblicati su thefirstplace?
dobbiamo metterci un bel bollino sopra?
o ci pensi tu?

Topo l'ho chiesto pure io numerose volte, ma sembra che non mi ascoltino  :?  :x


Tranquillo, anche io me lo sono domandato, però pensavo che non fosse "punibile" visto che comunque la sua distribuzione non lederebbe alcuno in tfp, anzi l'obbiettivo sarebbe comunque una sua diffusione visto che "promoverebbe" l'operato in tzp rendendolo conosciuto.
Anche considerando queste premesse, il legislatore medio, con l'attuale decreto, multerebbe invece chi lo distribuisce (tfp stesso) perchè diffonde per trarne profitto (il farsi "conoscere") i pdf in questione.
Anche se so che tzp non punta ceramente ad essere "di massa", la mentalità poco consona alla multimedialità dei legislatori odierni porterebbea un giudizio non molto distante dalle mie "supposzioni".
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: El Mariachi - 31 Mag 2004, 15:46
Siti di  www.beniculturali.it, www.siae.it, www.parlamento.it, www.senato.it attualmente bloccati dal Netstrike
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: Aragorn - 31 Mag 2004, 16:00
Citazione da: "Ryujimihira"
Citazione da: "Aragorn"
Leggete qui:  :o

La legge Urbani sarà modificata dal Parlamento (http://www.corriere.it/Primo_Piano/Cronache/2004/05_Maggio/30/legge_urbani.shtml)

Sarà merito dei vari NetStrike organizzati e/o realizzati, sarà merito di una protesta in continua evoluzione presso tutta la popolazione Internet italiana, sarà merito di una "ritrovata sanità mentale", ma sta di fatto che quelle modifiche allo "schifo" Urbani [scusate, ma proprio non mi viene di chiamarla Legge o Decreto] finalmente saranno modificati proprio gli articoli 1 e 8, proprio quelli che riguardano la punibilità e l'applicazione del bollino SIAE.


Adesso a voi...  :wink:


Paisà, 'ccà nisciun è fess...

te lo spieghi il fatto che lo facciano dopo le elezioni, o meglio, che lo promettono di fare dopo le elezioni...?

io una risposta l'ho trovata, e non è per niente rassicurante  :(

...capisc a me... :?


Oè paisà... anche io non trovo per niente rassicurante il "momento" dell'annuncio da parte di un ministro del Governo, ma resta cmq un impegno preso pubblicamente.

Speriamo solo che non rimanga tale.


Salut  :lol:
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: Ryujimihira - 31 Mag 2004, 16:07
Citazione da: "Aragorn"

Oè paisà... anche io non trovo per niente rassicurante il "momento" dell'annuncio da parte di un ministro del Governo, ma resta cmq un impegno preso pubblicamente.

Speriamo solo che non rimanga tale.


Salut  :lol:


c'è chi afferma che durante il suo mandato sia arrivato a rispettare "tutte" le promesse fatte in campagna elettorale...e si permette di dire anche di essere andato oltre il "contratto con gli italiani"...

e ce credo, per quello che hai combinato in 3 anni...

Citazione da: "adriano284 dal forum di www.punto-informatico.it"

1) L'unico Paese dove si fa una legge e il giorno dopo si dice che è sbagliata.

2) L'unico Paese dove il + Grande Produttore e Distributore di contenuti audio-visivi è Presidente del Consiglio!

3) L'unico Paese dove il capo del governo è anche imputato in diversi processi giudiziari.

4) L'unico Paese dove il capo del governo emana provvedimenti legislativi che lo tutelano dai processi giudiziari.

5) L'unico Paese dove si fanno tre anni consecuitivi di condoni
.
6) L'unico Paese dove il capo del governo firma la legge sull'annullamento delle tasse di successione ( il Capo del Governo è l'uomo più ricco del Paese!)

7) Uno dei tre paesi che occupano da più di un anno l'Iraq: Grazie a questo sono morti 18 militari italiani (in missione di pace!!!!????) due civili e tre ostaggi.

8.) L'unico Paese in cui si fanno tornare i capitali "evasi" con lo sconto una tantum del 3% sull'ammontare dei capitali evasi.

9) L'unico paese dove è si fa una legge sulle telecomunicazioni che incrementa il potere delle televisioni possedute dal ....Presidente dell Consiglio!!!.

10) L'unico Paese dove per far funzionare la legge sullle televisioni vendono a 4 soldi (grazie agli incentivi statali: ossia soldi dei contribuenti.) il decoder digitale terrestre, il quale non serve a una beneamata ...XXXXX!!!

11) L'unico Paese dove la metà desgli italiani si sente di .....un altro Paese!!!!

12)..................................


MI SONO STANCATO DI SCRIVERE..... VOLETE AGGIUNGERE QUALCOSA??
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: naked - 01 Giu 2004, 09:39
ma ci sono state modifiche alla legge?
mi dicono che non si è più perseguibili se si scarica per uso personale...
prendete con le pinze questa mia affermazione....
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: Aragorn - 01 Giu 2004, 11:13
Citazione da: "naked"
ma ci sono state modifiche alla legge?
mi dicono che non si è più perseguibili se si scarica per uso personale...
prendete con le pinze questa mia affermazione....


Non mi risulta [ancora almeno]... ma magari sono io che sono disinformato! :D



Salut  :lol:
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: naked - 01 Giu 2004, 11:20
Citazione da: "Aragorn"
Citazione da: "naked"
ma ci sono state modifiche alla legge?
mi dicono che non si è più perseguibili se si scarica per uso personale...
prendete con le pinze questa mia affermazione....


Non mi risulta [ancora almeno]... ma magari sono io che sono disinformato! :D



Salut  :lol:


un mio collega la letto ieri su un quotidiano...
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: Ryujimihira - 01 Giu 2004, 15:22
Citazione da: "naked"
Citazione da: "Aragorn"
Citazione da: "naked"
ma ci sono state modifiche alla legge?
mi dicono che non si è più perseguibili se si scarica per uso personale...
prendete con le pinze questa mia affermazione....


Non mi risulta [ancora almeno]... ma magari sono io che sono disinformato! :D



Salut  :lol:


un mio collega la letto ieri su un quotidiano...


si tratta del deposito (ufficiale) delle modifiche...

Citazione da: "da www.punto-informatico.it"

Le modifiche contenute in un disegno di legge appena depositato prevedono la cancellazione delle sanzioni penali per l'uso personale di file protetti scaricati dalla rete. Torna dunque la locuzione "a fini di lucro" che tende quindi a penalizzare chi fa commercio di opere abusivamente riprodotte. Ciò non toglie che scaricare file protetti rimanga illegale ma soltanto che l'abuso non sarà più penalmente perseguibile.

Il disegno di legge, oltre ad istituire la Commissione per capire internet di cui si è già parlato, cancella le tasse aggiuntive su masterizzatori e software di masterizzazione, accogliendo così le fortissime critiche espresse dalle major del software


Il fatto che però saranno convertite in legge a fine luglio non mi fa essere così tranquillo, sopratutto quando immezzo ci sono le provinciali e le europee... :?


Citazione da: "zammataro dal forum di web.fiorellocortiana.it"

...Il DDL verra' discusso alla riapertura dei lavori, il 15 giugno. In quella sede si verifichera' se tutti i capigruppo saranno d'accordo a dare la deliberante: il testo va in commissione e non in aula,poi passa alla Camera.
Se tutto va bene entro la chiusura estiva, fine luglio, il testo sara' legge. Ora bisogna intensificare la raccolta firme e proseguire la mobilitazione, affinche' maggioranza e opposizone non facciano altri "errori".


quindi io ci penserei 2 volte a scaricare come un tempo adesso, visto che se le modifiche non metteranno d'accordo tutti (come succederà...visto le forti pressioni delle major...) facendole quindi decadere, i reati adesso commessi saranno comunque punibili

ad ogni modo, per essere coerente, rimarrò ancora "a lutto" fino a che tutto ciò non sarà chiaro  :?
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: naked - 01 Giu 2004, 16:13
grazie per le info..
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: toponzo - 02 Giu 2004, 21:30
http://www.unita.it/images/2004maggio/0525urbani.jpg

hahahaha
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: piwi - 03 Giu 2004, 20:00
non so se la notizia era stata già data, cmq...

Subsonica VS Urbani
http://www.subsonica.it/index2.htm
Citazione
"la nostra posizione riguardante il fenomeno della condivisione di file è sempre stata apertamente favorevole. Non ci siamo mai accodati alla posizione critica espressa da altri artisti e dalla discografia. La condivisione è un modo per far girare e conoscere suoni che non trovano collocazione nei soliti palinsesti radiofonici e televisivi, stimola l'interesse per la musica e consente a chi non ha grosse possibilità di spendere per acquistare i dischi, di procurasi le opere. Siamo quindi una volta di più contrari a questo genere di provvedimenti."


http://www.mescal.it/wwwsubsonicait/mp3_f/SubsOnicA-AncoraAdOdiare2004.mp3
(brano inedito scaricabile gratuitamente)
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: naked - 04 Giu 2004, 08:01
Citazione da: "toponzo"
http://www.unita.it/images/2004maggio/0525urbani.jpg

hahahaha

lollissimo
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: Ryujimihira - 04 Giu 2004, 11:46
denunciata la SIAE

"Per analogia - commenta la REA - sarebbe come riconoscere all'industria automobilistica un diritto connesso al primario diritto d'invenzione o di brevetto da riscuotere ogni volta, e per cinquant'anni, che l'automobilista mette in moto l'autovettura benché questi sia il legittimo possessore per averla regolarmente pagata!"

http://punto-informatico.it/p.asp?i=48474
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: guren no kishi - 04 Giu 2004, 14:13
Citazione da: "Ryujimihira"
denunciata la SIAE

"Per analogia - commenta la REA - sarebbe come riconoscere all'industria automobilistica un diritto connesso al primario diritto d'invenzione o di brevetto da riscuotere ogni volta, e per cinquant'anni, che l'automobilista mette in moto l'autovettura benché questi sia il legittimo possessore per averla regolarmente pagata!"

http://punto-informatico.it/p.asp?i=48474


splendida.
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: chirux - 05 Giu 2004, 16:28
Qual'è la differenza tra registrarsi un film dalla televisione e prenderselo da internet?
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: Gerozz88 - 05 Giu 2004, 16:47
Citazione da: "chirux"
Qual'è la differenza tra registrarsi un film dalla televisione e prenderselo da internet?

Che io sappia registrare un film alla tv è illegale
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: BIOblio - 05 Giu 2004, 18:17
Citazione da: "Gerozz88"
Citazione da: "chirux"
Qual'è la differenza tra registrarsi un film dalla televisione e prenderselo da internet?

Che io sappia registrare un film alla tv è illegale


Questa non la sapevo, ma veramente?  :shock:
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: naked - 05 Giu 2004, 18:24
forse la tv che trasmette il film,all'atto della stipula del contratto con il distributore, pagherà qualcosina in più per eventuali copie che l'utenza potrebbe fare.... la mia è solo un'ipotesi..
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: Ryujimihira - 05 Giu 2004, 18:43
Citazione da: "BIOblio"
Citazione da: "Gerozz88"
Citazione da: "chirux"
Qual'è la differenza tra registrarsi un film dalla televisione e prenderselo da internet?

Che io sappia registrare un film alla tv è illegale


Questa non la sapevo, ma veramente?  :shock:


no, non è illegale, poichè è concesso visionare il "prodotto" trasmesso anche in orari diversi da quelli dell'avvenuta trasmissione....è il concetto sulla quale si basa la videoregistrazione che tempo addietro suscitò le ire delle major
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: chirux - 05 Giu 2004, 19:03
Citazione da: "Ryujimihira"
Citazione da: "BIOblio"
Citazione da: "Gerozz88"
Citazione da: "chirux"
Qual'è la differenza tra registrarsi un film dalla televisione e prenderselo da internet?

Che io sappia registrare un film alla tv è illegale


Questa non la sapevo, ma veramente?  :shock:


no, non è illegale, poichè è concesso visionare il "prodotto" trasmesso anche in orari diversi da quelli dell'avvenuta trasmissione....è il concetto sulla quale si basa la videoregistrazione che tempo addietro suscitò le ire delle major

Tornando alla mia domanda iniziale, semplicemente il primo è legale e l'altro no?
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: Devil May Cry - 08 Giu 2004, 01:23
Mmm...allora se mi registro Pulp Fiction che ha fatto in tv tante volte non è illegale,se lo scarico invece lo è. :?
Ho capito bene?
Che differenza c'è? :?
Il segreto è nella videocassetta?Nel videoregistratore? :P
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: atchoo - 08 Giu 2004, 01:26
Chi trasmette un film ha pagato per poterlo fare. Chi registra un film gode di questo accordo. Chi mai ha pagato per il download del film?
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: Devil May Cry - 08 Giu 2004, 01:54
Citazione da: "atchoo"
Chi trasmette un film ha pagato per poterlo fare. Chi registra un film gode di questo accordo. Chi mai ha pagato per il download del film?



Mmm...diciamo che il ragionamento dovrebbe essere quello giusto.
Però,io compro la mia copia di Pulp Fiction,la metto su hd e poi la voglio passare a te per fartelo vedere.
Perchè è illegale?Nel momento in cui ho comprato il dvd non ne posso disporre come voglio tranne che a scopo di lucro ovviamente?
Lo faccio per diffondere il prodotto,poi magari ti piace e lo compri.
Mi sbaglio? :?:
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: atchoo - 08 Giu 2004, 01:56
Citazione da: "Devil May Cry"
Però,io compro la mia copia di Pulp Fiction,la metto su hd e poi la voglio passare a te per fartelo vedere.
Perchè è illegale?Nel momento in cui ho comprato il dvd non ne posso disporre come voglio tranne che a scopo di lucro ovviamente?
Lo faccio per diffondere il prodotto,poi magari ti piace e lo compri.
Mi sbaglio? :?:

E' espressamente vietato! Leggi nelle microscopiche note di solito presenti nelle confezioni! Che poi il tuo "prestito" possa portare ad ulteriori acquisti alla legge non interessa!
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: pedro - 08 Giu 2004, 12:03
Citazione da: "atchoo"
Citazione da: "Devil May Cry"
Però,io compro la mia copia di Pulp Fiction,la metto su hd e poi la voglio passare a te per fartelo vedere.
Perchè è illegale?Nel momento in cui ho comprato il dvd non ne posso disporre come voglio tranne che a scopo di lucro ovviamente?
Lo faccio per diffondere il prodotto,poi magari ti piace e lo compri.
Mi sbaglio? :?:

E' espressamente vietato! Leggi nelle microscopiche note di solito presenti nelle confezioni! Che poi il tuo "prestito" possa portare ad ulteriori acquisti alla legge non interessa!

Non è vietato.
Nella forma di cui parla Devil May Cry, è un prestito. E se una cosa è mia, la presto a chi mi pare. Non ci sono cazzi: quello che c'è scritto dietro la confezione non ha alcun valore giuridico.
Al limite, il problema si pone prestando una copia (che è quello che accade col P2P condividendo) perchè da una copia fisica ne escono altre 10. Ma: se io non posso raggiungerti e tu mi prometti di cancellare il film entro dopo la visione si può fare.
Ovviamente, il presupposto alla base del tutto è che siamo entrambi "gentiluomini".
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: atchoo - 08 Giu 2004, 13:01
Citazione da: "pedro"
Citazione da: "atchoo"
Citazione da: "Devil May Cry"
Però,io compro la mia copia di Pulp Fiction,la metto su hd e poi la voglio passare a te per fartelo vedere.
Perchè è illegale?Nel momento in cui ho comprato il dvd non ne posso disporre come voglio tranne che a scopo di lucro ovviamente?
Lo faccio per diffondere il prodotto,poi magari ti piace e lo compri.
Mi sbaglio? :?:

E' espressamente vietato! Leggi nelle microscopiche note di solito presenti nelle confezioni! Che poi il tuo "prestito" possa portare ad ulteriori acquisti alla legge non interessa!

Non è vietato.
Nella forma di cui parla Devil May Cry, è un prestito. E se una cosa è mia, la presto a chi mi pare. Non ci sono cazzi: quello che c'è scritto dietro la confezione non ha alcun valore giuridico.
Al limite, il problema si pone prestando una copia (che è quello che accade col P2P condividendo) perchè da una copia fisica ne escono altre 10. Ma: se io non posso raggiungerti e tu mi prometti di cancellare il film entro dopo la visione si può fare.
Ovviamente, il presupposto alla base del tutto è che siamo entrambi "gentiluomini".

Come non è vietato? Un prestito del prodotto è una cosa, riversarlo su HD e "passarlo" agli altri, la forma di prestito di cui parla Devil, ben altra! Lo dici tu stesso! ;)
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: atchoo - 08 Giu 2004, 13:13
Citazione da: "pedro"
Ma: se io non posso raggiungerti e tu mi prometti di cancellare il film entro dopo la visione si può fare.
Ovviamente, il presupposto alla base del tutto è che siamo entrambi "gentiluomini".

E' comunque una cosa non consentita, pur mettendoci tutto il buon senso. Non hai nessun diritto di disporre del contenuto del dvd in quanto quello che hai acquistato è l'uso, in questo caso la visione, dello stesso.
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: pedro - 08 Giu 2004, 13:55
Citazione da: "atchoo"
Citazione da: "pedro"
Ma: se io non posso raggiungerti e tu mi prometti di cancellare il film entro dopo la visione si può fare.
Ovviamente, il presupposto alla base del tutto è che siamo entrambi "gentiluomini".

E' comunque una cosa non consentita, pur mettendoci tutto il buon senso. Non hai nessun diritto di disporre del contenuto del dvd in quanto quello che hai acquistato è l'uso, in questo caso la visione, dello stesso.

Ciò che acquisto è il diritto alla visione; come possessore posso goderne in modo pieno ed esclusivo. Il che comprende cedere il diritto alla visione in forma di prestito.
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: atchoo - 08 Giu 2004, 14:08
Citazione da: "pedro"
Citazione da: "atchoo"
Citazione da: "pedro"
Ma: se io non posso raggiungerti e tu mi prometti di cancellare il film entro dopo la visione si può fare.
Ovviamente, il presupposto alla base del tutto è che siamo entrambi "gentiluomini".

E' comunque una cosa non consentita, pur mettendoci tutto il buon senso. Non hai nessun diritto di disporre del contenuto del dvd in quanto quello che hai acquistato è l'uso, in questo caso la visione, dello stesso.

Ciò che acquisto è il diritto alla visione; come possessore posso goderne in modo pieno ed esclusivo. Il che comprende cedere il diritto alla visione in forma di prestito.

Esatto. Ma con il prestito fisico del dvd, non con sistemi P2P...
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: Devil May Cry - 08 Giu 2004, 15:16
Mmm,però praticamente,alla fine,sia che mi registro Pulp Fiction e lo tengo in cassetta o che lo scarico e lo tengo in divx,il risultato è lo stesso.
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: pedro - 08 Giu 2004, 16:24
Citazione da: "Devil May Cry"
Mmm,però praticamente,alla fine,sia che mi registro Pulp Fiction e lo tengo in cassetta o che lo scarico e lo tengo in divx,il risultato è lo stesso.

Infatti. :D
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: ZionSiva - 08 Giu 2004, 17:26
Citazione da: "Devil May Cry"
Mmm,però praticamente,alla fine,sia che mi registro Pulp Fiction e lo tengo in cassetta o che lo scarico e lo tengo in divx,il risultato è lo stesso.


Non per la legge. Tu non stai comprando la proprietà intellettuale di Pulp Fiction, tu compri il DVD di PF, e poiu gestirti quello in particolare.
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: Devil May Cry - 08 Giu 2004, 18:36
Citazione da: "ZionSiva"
Citazione da: "Devil May Cry"
Mmm,però praticamente,alla fine,sia che mi registro Pulp Fiction e lo tengo in cassetta o che lo scarico e lo tengo in divx,il risultato è lo stesso.


Non per la legge. Tu non stai comprando la proprietà intellettuale di Pulp Fiction, tu compri il DVD di PF, e poiu gestirti quello in particolare.


Ok,però senti questa:

-trasmettono PF in tv,lo registro in vhs--->va sullo scaffale--->tutti contenti

-scarico PF con un p2p,lo passo su cd--->va sullo scaffale--->vado in prigione

-scarico PF con un p2p(la versione tv),lo passo in vhs(in qualche modo si può fare)--->va sullo scaffale--->li ho fottuti

Giusto?
Non è un controsenso? :P
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: Shape - 09 Giu 2004, 14:54
da Punto Informatico (http://punto-informatico.it/p.asp?i=48534)

09/06/04 - News - Roma - Una nuova e più ampia ondata di denunce colpirà gli utenti europei del peer-to-peer. L'annuncio arriva con la consueta enfasi dalla IFPI, l'organizzazione internazionale dei discografici che da tempo spinge sul fronte legale nel tentativo di dissuadere gli utenti Internet dall'uso del P2P e dallo scambio di file protetti.

Dopo le 30 denunce a carico di utenti italiani di cui si è avuta notizia nei mesi scorsi, in un'operazione internazionale che ha coinvolto anche utenti danesi, tedeschi e canadesi, ora IFPI intende allargare il raggio d'azione. E ha intenzione di colpire anche in altri paesi, come Regno Unito, Svezia e Francia, dove da tempo i discografici conducono operazioni considerate di "sensibilizzazione". Ed è proprio su questo fronte, quello del cercare di diffondere la consapevolezza dell'illecito nel file sharing, che le major ritengono di aver ottenuto fin qui i migliori risultati.

Una recente nota FIMI ripresa da IFPI ricorda le recenti rilevazioni secondo cui il 70 per cento degli utenti sa che un certo utilizzo del peer-to-peer è illegale a fronte di un forte sviluppo dei distributori di musica legale e a pagamento. Le major sostengono anche che ci sarebbero i segni di un calo del 25 per cento nell'uso del P2P come conseguenza dell'opera di sensibilizzazione.

Le stime dell'industria affermano per l'Italia che il 45 per cento degli utenti P2P non porrà in condivisione file musicali illegali nei prossimi tre mesi. Le major ritengono che i file musicali illecitamente condivisi in Internet siano scesi oggi a quota 800 milioni contro i 900 milioni di gennaio, e contro ai 1,1 miliardi di brani che sarebbero stati disponibili a giugno 2003.

"Non stiamo ancora cantando vittoria - ha dichiarato Jay Berman, presidente IFPI - ma ci sentiamo incoraggiati da come il mercato si sta evolvendo e dai cambiamenti nella percezione dell'illegalità da parte dei consumatori". "Visti i risultati ottenuti in Italia, Germania e Danimarca - ha dichiarato - confermiamo che estenderemo presto le azioni legali ad altri paesei europei".

Berman ha insistito sul fatto che la condivisione di file protetti è illegale. A suo dire i governi hanno fin qui giocato un ruolo fondamentale per la difesa del diritto d'autore e, in questo senso, Berman ha sottolineato che "l'utilizzo illecito dei sistemi P2P non colpisce solo il settore musicale ma anche quello cinematografico e tutti quelli legati alla proprietà intellettuale, settori che valgono complessivamente 1.000 miliardi di euro nel panorama del commercio mondiale".

L'idea di allargare il raggio d'azione delle denunce contro gli utenti non sorprende dopo che nelle scorse settimane proprio IFPI aveva inserito il P2P tra le cause del calo nelle vendite internazionali di musica.

IFPI ha anche ricordato alcuni casi specifici di utenti denunciati. Ha ricordato, per esempio, il pagamento di 8mila euro quale indennizzo versato da un tedesco nella cui cartella erano stati individuati 6mila file ritenuti illegali. Oppure i 17 danesi che hanno "patteggiato" una multa di circa 3mila euro a testa per evitare un procedimento legale che, invece, toccherà altri 24 loro concittadini.

I prossimi obiettivi delle major potrebbero anche includere il Giappone, paese che Berman ha descritto come "ad alto rischio": il Giappone è il secondo mercato musicale del mondo dopo gli Stati Uniti e, nonostante il calo dei fenomeni di pirateria, secondo le major vi rimane altissima l'incidenza dell'illegalità, anche quella telematica. Come si ricorderà, peraltro, in Giappone si è di recente consumato il primo arresto per il P2P: nei guai è finito l'autore del software di sharing Winny.
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: Ryujimihira - 09 Giu 2004, 15:28
ma cosa ancor più grave

http://www.apogeonline.com/webzine/2004/06/09/01/200406090101

è che le modifiche promesse sono irrisorie...se si analizza meglio è come se non fossero fatte... :evil:
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: marco_zell - 09 Giu 2004, 20:01
Citazione da: "Ryujimihira"
ma cosa ancor più grave

http://www.apogeonline.com/webzine/2004/06/09/01/200406090101

è che le modifiche promesse sono irrisorie...se si analizza meglio è come se non fossero fatte... :evil:

E tu cosa ti aspettavi?
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: A.A. - 09 Giu 2004, 20:09
CMQ secondo me non c'è da preoccuparsi più di tanto. Poichè tutti scaricano mp3, film e quanto altro alle reti p2p, ciò rende il decreto inapplicabile......
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: Devil May Cry - 10 Giu 2004, 02:39
http://punto-informatico.it/p.asp?i=48552  :lol:
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: keigo - 10 Giu 2004, 02:57
e come direbbero i MOZILLAZ: "cia' urba'!"
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: Shape - 10 Giu 2004, 18:25
Notizia incredibile, certe cose possono succedere solo in Italia...  :evil:

Anche Tiscali contro il P2P

Tiscali ha deciso di rallentare la velocità dell'Adsl satellitare agli utenti che superano una certa quantità di dati per scoraggiare il P2P.

[ZEUS News - http://www.zeusnews.it- News, 10-06-2004]

Non bastava Urbani e i suoi decreti: adesso anche Tiscali decide di scendere in campo contro il P2P.
Infatti, dal 15 Giugno, gli utenti dell'Adsl Tiscali Satellitare (Tiscali Sat Premium) che superino nel mese 1 Gigabyte e mezzo di traffico, si vedranno ridurre la velocità dai 400/128 Kbps a 128/24 Kbpps; gli utenti di Tiscali Sat Lan invece vedranno ridurre la velocità della loro Adsl da 500/128 Kbps dopo i tre Gigabyte di traffico trasferiti.

La decisione è stata presa, ha affermato il direttore marketing di Tiscali Saverio Castelletti, "per scoraggiare un uso anomalo della connnessione, a base di P2P e Ftp eccessivi".

Bisogna dire che questa nuova regola che muta il rapporto contrattuale utenti-Tiscali in senso peggiorativo, colpisce utenti che già non pagano poco: Tiscali Sat costa 96 Euro di canone mensile nella versione Premium e 199 Euro per la versione Lan, oltre alle spese di attivazione che ammontano a circa 1.600 Euro.

Si tratta di utenti, oltretutto, che hanno dovuto optare per l'Adsl satellitare, decisamente più costosa di quella via cavo, perché vivono in zone non coperte e che non coperte lo rimarranno, presumibilmente, ancora per molto.

Secondo Tiscali gli utenti interessati non dovrebbero superare l'uno o il due percento; ma se fosse, realmente, una percentuale così infima, non si capisce perché assumere questa decisione, che darà vita a interminabili contenziosi per la misurazione del superamento o meno della soglia, e che incide su velocità troppo spesso garantite più in teoria che in pratica.

Pier Luigi Tolardo
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: chirux - 10 Giu 2004, 19:26
Citazione da: "Devil May Cry"
http://punto-informatico.it/p.asp?i=48552  :lol:

Il primo a finire in galera è proprio il mitico( :? ) Urby.

Per la decisione di Tiscali: no comment...
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: Devil May Cry - 11 Giu 2004, 03:21
Il fatto di Tiscali è assurdo.
Ma non è peggio così?Quanti utenti Tiscali se la toglieranno adesso?
Non credo che resteranno con quella compagnia. :?
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: naked - 11 Giu 2004, 07:36
Citazione da: "Shape"
Notizia incredibile, certe cose possono succedere solo in Italia...  :evil:
Anche Tiscali contro il P2P


questa è veramente ridicola... :?
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: A.A. - 11 Giu 2004, 10:43
Citazione da: "naked"
Citazione da: "Shape"
Notizia incredibile, certe cose possono succedere solo in Italia...  :evil:
Anche Tiscali contro il P2P


questa è veramente ridicola... :?


Tutto fumo e niente arrosto.....:-(
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: stone21 - 12 Giu 2004, 12:25
Si, ma lo possono fare? Io stipulo un contratto con un gestore, scegliendo velocità e costi. Il gestore non puoi permettersi di variare il contratto a suo piacimento. Automaticamente però, posso scegliere di non pagare perché il servizio non è quello che ho richiesto.
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: chirux - 12 Giu 2004, 12:42
Citazione da: "stone21"
Si, ma lo possono fare? Io stipulo un contratto con un gestore, scegliendo velocità e costi. Il gestore non puoi permettersi di variare il contratto a suo piacimento. Automaticamente però, posso scegliere di non pagare perché il servizio non è quello che ho richiesto.

Credo che si possa disdire senza problemi proprio per il fatto che il gestore ha variato le condizioni contrattuali.
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: A.A. - 12 Giu 2004, 19:14
Citazione da: "stone21"
Si, ma lo possono fare? Io stipulo un contratto con un gestore, scegliendo velocità e costi. Il gestore non puoi permettersi di variare il contratto a suo piacimento. Automaticamente però, posso scegliere di non pagare perché il servizio non è quello che ho richiesto.


Infatti. NON possono farlo. E se lo fanno, pace. Si può sempre disdire il contratto. Secondo me minacciando la disdetta torneranno subito indietro. Fra l'altro si potrebbe far loro anche causa per inadempienza contrattuale.
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: Gerozz88 - 13 Giu 2004, 00:28
Citazione da: "stone21"
Si, ma lo possono fare? Io stipulo un contratto con un gestore, scegliendo velocità e costi. Il gestore non puoi permettersi di variare il contratto a suo piacimento. Automaticamente però, posso scegliere di non pagare perché il servizio non è quello che ho richiesto.


Non sono molto infotrmato sull'offerta sat, quindi aspetto che qualcuno mi illumini
per quanto riguarda l'adsl "semplice" nel contreatto con tiscali (così come molti altri isp)  non è presente una banda minima garantita quindi credo che abbiano tutto il diritto di abbassare la banda (anche a 3k, come successe mesi fa) e l'utente non puo contestare nulla :twisted:
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: marco_zell - 13 Giu 2004, 01:03
Citazione da: "Gerozz88"
Citazione da: "stone21"
Si, ma lo possono fare? Io stipulo un contratto con un gestore, scegliendo velocità e costi. Il gestore non puoi permettersi di variare il contratto a suo piacimento. Automaticamente però, posso scegliere di non pagare perché il servizio non è quello che ho richiesto.


Non sono molto infotrmato sull'offerta sat, quindi aspetto che qualcuno mi illumini
per quanto riguarda l'adsl "semplice" nel contreatto con tiscali (così come molti altri isp)  non è presente una banda minima garantita quindi credo che abbiano tutto il diritto di abbassare la banda (anche a 3k, come successe mesi fa) e l'utente non puo contestare nulla :twisted:

Mi sa che ha ragione, se non ti garantiscono un minimo di banda, comunque sempre molto bassa e a loro favore, nessuno può dirgli nulla.
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: atchoo - 13 Giu 2004, 10:34
Non credo sia così...

Anche NGI, che garantisce una banda minima di tutto rispetto (95%!), nel contratto specifica che le Condizioni Generali possono comunque variare previa comunicazione...

Dato che tutti i contratti sono simili (credo, anzi, che quello NGI sia tra i più "aperti" ed elastici), immagino che anche Tiscali si sia lasciata questa possibilità, no?
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: stone21 - 13 Giu 2004, 11:48
Citazione da: "atchoo"
Non credo sia così...

Anche NGI, che garantisce una banda minima di tutto rispetto (95%!), nel contratto specifica che le Condizioni Generali possono comunque variare previa comunicazione...

Dato che tutti i contratti sono simili (credo, anzi, che quello NGI sia tra i più "aperti" ed elastici), immagino che anche Tiscali si sia lasciata questa possibilità, no?

Magari fa parte di quelle postille assurde che vengono scritte sulla costina del foglio in cirillico antico. :shock:
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: marco_zell - 14 Giu 2004, 11:30
Citazione da: "atchoo"
Non credo sia così...

Anche NGI, che garantisce una banda minima di tutto rispetto (95%!), nel contratto specifica che le Condizioni Generali possono comunque variare previa comunicazione...

Dato che tutti i contratti sono simili (credo, anzi, che quello NGI sia tra i più "aperti" ed elastici), immagino che anche Tiscali si sia lasciata questa possibilità, no?

In effetti basta la clausola del Previa comunicazione.
Avvisandoti, come in questo caso, possono farlo liberamente. Ovviamente non credo che diminuiranno la banda appena scoprono che uno scarica u pò di più del solito, ma prima avviseranno che potrebbero calarti la banda se si fa ancora uso/abuso di download.
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: chirux - 16 Giu 2004, 12:58
Per quando sono previste le promesse modifiche alla legge?
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: A.A. - 16 Giu 2004, 13:04
Citazione da: "chirux"
Per quando sono previste le promesse modifiche alla legge?


Data la batosta elettorale, penso che la legge sarà insabbiata...
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: chirux - 16 Giu 2004, 13:05
Citazione da: "A.A."
Citazione da: "chirux"
Per quando sono previste le promesse modifiche alla legge?


Data la batosta elettorale, penso che la legge sarà insabbiata...

E allora verrà insabbiato anche Urbani.
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: Ryujimihira - 16 Giu 2004, 14:14
Citazione da: "chirux"
Citazione da: "A.A."
Citazione da: "chirux"
Per quando sono previste le promesse modifiche alla legge?


Data la batosta elettorale, penso che la legge sarà insabbiata...

E allora verrà insabbiato anche Urbani.


R.I.P (ma non tanto...)
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: marco_zell - 16 Giu 2004, 15:58
Citazione da: "A.A."
Citazione da: "chirux"
Per quando sono previste le promesse modifiche alla legge?


Data la batosta elettorale, penso che la legge sarà insabbiata...


Ma non è già entrata in vigore?
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: Ryujimihira - 16 Giu 2004, 16:47
Citazione da: "Shin_Zell"
Citazione da: "A.A."
Citazione da: "chirux"
Per quando sono previste le promesse modifiche alla legge?


Data la batosta elettorale, penso che la legge sarà insabbiata...


Ma non è già entrata in vigore?


nel senso che le modifiche che quello là (non fatemi nemmeno dire il nome... :? ...) aveva promesso, probabilmente non saranno mai effettuate
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: marco_zell - 16 Giu 2004, 17:39
Citazione da: "Ryujimihira"
Citazione da: "Shin_Zell"
Citazione da: "A.A."
Citazione da: "chirux"
Per quando sono previste le promesse modifiche alla legge?


Data la batosta elettorale, penso che la legge sarà insabbiata...


Ma non è già entrata in vigore?


nel senso che le modifiche che quello là (non fatemi nemmeno dire il nome... :? ...) aveva promesso, probabilmente non saranno mai effettuate

Avevo come questa sensazione... Ma vuoi che i politici mantenghino le promesse?
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: Ryujimihira - 16 Giu 2004, 20:37
Citazione da: "Shin_Zell"

Avevo come questa sensazione... Ma vuoi che i politici mantenghino le promesse?


tranquillo, ormai non mi faccio più illudere dalle parole  :wink:
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: omoragno - 17 Giu 2004, 00:05
ho appena finito di leggermi tutto il topic (tutto di un fiato! fiuuu che fatica!  :D )... il nostro è proprio un paese assurdo!

insomma, siccome con le elezioni l'hanno preso "in der posto" come dice un amico mio principe ( :lol: ), lasciano le cose come stanno (e cioè siamo tutti criminali)?

beeeeene!  :evil:

cmq io il mulo in stalla non l'ho messo e non comincerò certo a mettercelo ora!!! :evil: ... anche se ora mi va piaaaano piaaano, grazie alla penuria di fonti e alla decimazione di server....

spero che qualche anima pia mi porti le arance...  :lol:

la politica è proprio una mafia...

ah, per inciso.... i soldi che si becca la siae riscuotendo i tanto famigerati diritti d'autore non vanno di certo tutti (nessuno?) nelle tasche di chi quelle "opere di ingegno" le ha create... ma girano ben benino tra chi ha potere sugli autori stessi... e su di noi a quanto pare...

che schifo! :evil:
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: A.A. - 17 Giu 2004, 08:25
Citazione da: "omoragno"
la politica è proprio una mafia...


Specie con certi "presidenti" :lol:
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: marco_zell - 17 Giu 2004, 19:21
Citazione da: "A.A."
Citazione da: "omoragno"
la politica è proprio una mafia...


Specie con certi "presidenti" :lol:

Con qualsiasi presidente, non solo l'attuale.
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: omoragno - 17 Giu 2004, 21:08
Citazione da: "Shin_Zell"
Citazione da: "A.A."
Citazione da: "omoragno"
la politica è proprio una mafia...


Specie con certi "presidenti" :lol:

Con qualsiasi presidente, non solo l'attuale.


infatti ho parlato di politica in generale...
... solo che questo se ne passa! :lol: è troppo evidente per dire di no!  :lol:
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: A.A. - 17 Giu 2004, 22:13
Citazione da: "Shin_Zell"
Citazione da: "A.A."
Citazione da: "omoragno"
la politica è proprio una mafia...

Specie con certi "presidenti" :lol:

Con qualsiasi presidente, non solo l'attuale.


Beh, dipende. L'80% di quelli della cosiddetta Prima Repubblica. Della seconda il Berlusca è proprio affiliato alla Mafia (vedi Dell'utri, Standa, Palermo) Prodi no, D'Alema no e Amato forse.
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: omoragno - 17 Giu 2004, 23:06
vabbè cmq ora stiamo andando un po' troppo OT....
per tornare al P2P... qualcuno ha notizie un po' più fresche?
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: chirux - 17 Giu 2004, 23:08
Basta politica altrimenti vi banno io  :) .

Notizie fresche:nessuna  :?
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: Lenin - 21 Giu 2004, 21:43
ma io mi chiedo: nessuno è stato ancora beccato?

io conosco fiumi di gente che di sta legge se ne sbatte e continua a scaricare, e credo che a farlo siano in molti. e allora? niente!

possibile che non sia stata ancora applicata?  :roll:
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: Ryujimihira - 21 Giu 2004, 22:06
Citazione da: "Lenin"
ma io mi chiedo: nessuno è stato ancora beccato?

io conosco fiumi di gente che di sta legge se ne sbatte e continua a scaricare, e credo che a farlo siano in molti. e allora? niente!

possibile che non sia stata ancora applicata?  :roll:


azz, come se ti dispiacesse, già il fatto che noi "internauti" costituiamo (per loro) la più grossa assiociazione a delinquere credo che sia abbastanza da fare da deterrente...

...d'altra parte la mafia non siamo noi...
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: Squall84Leonheart - 21 Giu 2004, 23:07
Il nostro Stato sta talmente inguacchiato che le multe arrivano a destinazione dopo mesi... :roll:
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: Neophoeny - 21 Giu 2004, 23:17
Ma se scarico una volta ogni cento anni una canzone col mio modem 56K, secondo voi ho probabilità di essere sgamato?
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: A.A. - 22 Giu 2004, 01:52
Citazione da: "Neophoeny"
Ma se scarico una volta ogni cento anni una canzone col mio modem 56K, secondo voi ho probabilità di essere sgamato?


Teoricamente:si
Praticamente:no
Motivo: già berlusconi è stato trombato e non vorrà perdere altri voti. Di sicuro 1 dei 4 milioni di voti che ha perso è di internauti.
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: Neophoeny - 24 Giu 2004, 22:27
Citazione da: "A.A."
Citazione da: "Neophoeny"
Ma se scarico una volta ogni cento anni una canzone col mio modem 56K, secondo voi ho probabilità di essere sgamato?


Teoricamente:si
Praticamente:no
Motivo: già berlusconi è stato trombato e non vorrà perdere altri voti. Di sicuro 1 dei 4 milioni di voti che ha perso è di internauti.

Grazie del consiglio! :wink:
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: A.A. - 25 Giu 2004, 01:11
Citazione da: "Neophoeny"
Grazie del consiglio! :wink:


Di nulla! Pur di affossare Urbani sarei capace anche di attraversare l'Atlantico a nuoto....:lol:
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: baku.nin - 25 Giu 2004, 15:05
Segnalazione interessante:

DOMANI 26 GIUGNO alle 15, 15 su Rai3, il come sempre ottimo rotocaclco di informazione informatica Neapolis manderà in onda uno speciale di Mezz'ora tutto dedicato al Decreto Urbani e alle sue Conseguenze...

...roba di Rai3, dunque nulla di teoricamente propagandisdico (almeno spero :wink: ...)
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: baku.nin - 25 Giu 2004, 15:08
Citazione da: "A.A."
Citazione da: "Neophoeny"
Grazie del consiglio! :wink:


Di nulla! Pur di affossare Urbani sarei capace anche di attraversare l'Atlantico a nuoto....:lol:


...e di coalizzarti con Sgarbi? :lol: (come saprai lo odia a morte e più di una volta lo ho sentito proclamare in Tv che uno con quella faccia non può che essere un 'emerito Imbecille' :shock:  :D ...anche se del problema del web credo al Vittorio 'broccolone' non glie ne fotta più di tanto...)
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: Lenin - 25 Giu 2004, 16:16
Citazione da: "Ryujimihira"
Citazione da: "Lenin"
ma io mi chiedo: nessuno è stato ancora beccato?

io conosco fiumi di gente che di sta legge se ne sbatte e continua a scaricare, e credo che a farlo siano in molti. e allora? niente!

possibile che non sia stata ancora applicata?  :roll:


azz, come se ti dispiacesse, già il fatto che noi "internauti" costituiamo (per loro) la più grossa assiociazione a delinquere credo che sia abbastanza da fare da deterrente...

...d'altra parte la mafia non siamo noi...


va che se non viene applicata a me fa solo che piacere, così torno a scaricare ai livelli indegni di prima  :lol:

quello che voglio proprio capire è se questa legge viene applicate e quindi continuare a limitare la mia attività, oppure sbattermene bellamente  :wink:
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: A.A. - 25 Giu 2004, 17:11
Citazione da: "baku.nin"
Citazione da: "A.A."
Pur di affossare Urbani sarei capace anche di attraversare l'Atlantico a nuoto....:lol:

...e di coalizzarti con Sgarbi? :lol:


Non esageriamo ...... :lol:

Citazione
(come saprai lo odia a morte e più di una volta lo ho sentito proclamare in Tv che uno con quella faccia non può che essere un 'emerito Imbecille' :shock:


Come dargli torto.....:-) CMQ quella del siluro a Sgarbi ai Beni Culturali era una storia più complessa...... ma non meno squallida.
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: Ryujimihira - 27 Giu 2004, 17:09
un'altra interessate "infamata" in progress

http://www.hitparadeitalia.it/a_doctorow.htm

ma dove andremo a finire.... :shock:
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: A.A. - 27 Giu 2004, 17:28
Citazione da: "Ryujimihira"
un'altra interessate "infamata" in progress
http://www.hitparadeitalia.it/a_doctorow.htm
ma dove andremo a finire.... :shock:


Beh, questo è una cosa positiva. E'un metodo (tutt'altro che affidabile) per consentire il download di tutto ciò che si vuole impedendo però l'esecuzione di contenuti multimediali di cui non si disponga di una regolare licenza.
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: Ryujimihira - 27 Giu 2004, 17:29
Citazione da: "A.A."
Citazione da: "Ryujimihira"
un'altra interessate "infamata" in progress
http://www.hitparadeitalia.it/a_doctorow.htm
ma dove andremo a finire.... :shock:


Beh, questo è una cosa positiva. E'un metodo (tutt'altro che affidabile) per consentire il download di tutto ciò che si vuole impedendo però l'esecuzione di contenuti multimediali di cui non si disponga di una regolare licenza.


Citazione
Nella traduzione letterale "Digital Rights Management" sta per "gestione dei diritti digitali", cioè una sorta di legislazione virtuale, in mano a privati, che legifera arbitrariamente su ciò che il consumatore può o non può fare con quello che ha acquistato.


questa non è una cosa positiva  :?
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: Ryujimihira - 07 Lug 2004, 11:57
Legge Urbani, le proposte delle major

http://punto-informatico.it/p.asp?i=48882



Urbani, oggi la petizione

http://punto-informatico.it/p.asp?i=48902
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: gazza - 08 Lug 2004, 13:26
Citazione da: "Ryujimihira"
Urbani, oggi la petizione
http://punto-informatico.it/p.asp?i=48902


glie spaccassi er culo a urbani
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: Ryujimihira - 18 Lug 2004, 19:07
i primi dietro front

http://www.kataweb.it/detail.jsp?channel=portale&id=524268
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: Ryujimihira - 18 Lug 2004, 19:16
...e i primi sequestri...

http://punto-informatico.it/p.asp?i=49033
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: Ivan F. - 18 Lug 2004, 19:45
Citazione da: "Ryujimihira"
i primi dietro front

http://www.kataweb.it/detail.jsp?channel=portale&id=524268

Vorrei domandare: ma in una normale democrazia, un ministro che dia dimostrazione di tale incapacità* non dovrebbe dimettersi?

* Le motivazioni di questa affermazione:
1. Non si tratta di una svista: mi pare un errore di valutazione grave e molto evidente.
2. Non si tratta di una proposta sbagliata: siamo arrivati alla pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale.

Niente "sono tutti ridicoli" o simili, per favore.
Vorrei sapere solo, secondo voi: 'dovrebbe', 'non dovrebbe', 'può capitare', non è un errore grave come sembra' e via così...
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: A.A. - 18 Lug 2004, 20:56
Citazione da: "Ivan F."
Vorrei domandare: ma in una normale democrazia, un ministro che dia dimostrazione di tale incapacità* non dovrebbe dimettersi?


Già, e quello che hanno combinato gli altri (vedi riforma della giustizia, legge gasparri e cirami) è ancora peggio.
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: Logout - 19 Lug 2004, 01:21
Citazione da: "Ivan F."

Vorrei domandare: ma in una normale democrazia, un ministro che dia dimostrazione di tale incapacità non dovrebbe dimettersi?

Dovrebbe!
E' stata fatta una legge in un ambito (internet) oscuro ai più. Io mi domando, ma ci sarà un parlamentare, dico uno, che poteva porre le obiezioni più semplici del Mondo!?

EDIT: Errore di valutazione grave per chiara ignoranza in materia!
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: Ryujimihira - 19 Lug 2004, 10:41
Citazione da: "Ivan F."
Vorrei domandare: ma in una normale democrazia, un ministro che dia dimostrazione di tale incapacità* non dovrebbe dimettersi?


E' uno dei motivi di tanta indignazione mia e del resto del popolo telematico "che produce", in quanto in barba a quanto informazione ci sia sull'evento, il rendere illegale più del 50% del software prodotto in italia per accogliere i favori delle major, è tutt'altro che democrazia...
Ma si sa, le persone competenti non sono mai impiegate in lavori di loro competenza...(semmai possano esserci in questo campo, vista l'arretratezza mentale di chi può)
...potrebbe mai essere consono un "dovrebbe" ?
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: Squall84Leonheart - 19 Lug 2004, 10:55
Ma quanto scade la vigenza del Dl? :D
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: A.A. - 19 Lug 2004, 11:43
Citazione da: "Squall84Leonheart"
Ma quanto scade la vigenza del Dl? :D


Mi sa che scade prima il "governo" berlusconi...:lol:
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: Ryujimihira - 21 Lug 2004, 21:26
Urbani, fuorilegge i siti istituzionali

http://punto-informatico.it/p.asp?i=49070


mi viene da pensare, ma anche un forum è fourilegge a questo punto?
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: Ryujimihira - 22 Lug 2004, 11:30
Legge Urbani, saltano le modifiche?


http://punto-informatico.it/p.asp?i=49092
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: fulgenzio - 22 Lug 2004, 11:34
Citazione da: "Ryujimihira"
Legge Urbani, saltano le modifiche?


http://punto-informatico.it/p.asp?i=49092



che incredibile ed inaspettata sorpresa....
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: Squall84Leonheart - 22 Lug 2004, 14:33
Citazione da: "fulgenzio"
Citazione da: "Ryujimihira"
Legge Urbani, saltano le modifiche?


http://punto-informatico.it/p.asp?i=49092



che incredibile ed inaspettata sorpresa....


lol :lol:

 :cry:  :cry:  :cry:  :cry:
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: Ryujimihira - 22 Lug 2004, 20:54
Citazione da: "Squall84Leonheart"
Citazione da: "fulgenzio"
Citazione da: "Ryujimihira"
Legge Urbani, saltano le modifiche?


http://punto-informatico.it/p.asp?i=49092



che incredibile ed inaspettata sorpresa....


lol :lol:

 :cry:  :cry:  :cry:  :cry:


:lol:


vabbè, l'articolo si riferisce ad un opinione di un lettore, niente di definitivo ancora, ma sicuramente una questione plausibile e molto probabile  :?
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: Ryujimihira - 27 Lug 2004, 13:26
P2P, nuovi sequestri di siti italiani

Quattro gli spazi di riferimento oscurati fino a questo momento dalla Guardia di Finanza. Cortiana denuncia: clamorosi i ritardi del Parlamento nell'approvare le modifiche alla Legge Urbani

http://punto-informatico.it/p.asp?i=49156


Ma quali modifiche?

"In particolare, il Ministro e la maggioranza erano d'accordo a cambiare la formulazione della Legge nella parte relativa al carcere per chi scarica un file MP3 o un film dalla rete; sulla necessità linguistica di tornare alla locuzione originaria per fini di lucro, sostituendo l'attuale, per trarne profitto; sulla parte relativa al bollino SIAE, che bloccherebbe, di fatto, internet in Italia, e, infine, la tassa sui cd, masterizzatori e software, che soffocherebbe il mercato dell'ICT".

"Il Governo aveva accolto quattro Ordini del giorno, presentati dall'opposizione, e aveva convinto i Verdi a ritirare i 750 emendamenti, impegnandosi ad inserire in un apposito provvedimento i punti da modificare. Almeno questo era il senso dell'accordo raggiunto tra maggioranza e opposizione. Ora non può ora far finta di nulla".

"Ma, ancora oggi, a una settimana dalla chiusura dei lavori parlamentari, è tutto fermo perché la commissione Bilancio non dà il proprio parere obbligatorio al DL Urbani. Questa, di fatto, è l'ennesima dimostrazione di una subordinazione agli interessi miopi e antiquati delle major cinematografiche e musicali. Vorrei nuovamente appellarmi al Ministro Urbani affinché sia coerente con gli impegni presi in Parlamento".

http://punto-informatico.it/p.asp?i=49156&p=2



come era prevedibile, non si smentiscono mai... :?
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: Ryujimihira - 30 Lug 2004, 11:20
Urbani, dimissioni please

...Come dicevo, però, deve essere stata una allucinazione. Perché da cittadino non so, anzi, non voglio spiegarmi come sia possibile che un ministro della Repubblica assuma in forma solenne un impegno dinanzi al paese e poi decida di dimenticarsene, arrivando a non commentare pubblicamente quanto sta accadendo, cioè che le modifiche alla normativa stanno naufragando nel nulla...

http://punto-informatico.it/p.asp?i=49171

credo che era chiaro fin dall'inizio ciò che avevano in mente, adesso però mi domando...fino a quando ci andrà bene prendercelo in quel posto prima di reagire? Possibile che una legge sbagliata fin dall'inizio, anche per pubblica ammissione dei suoi fautori, che oltre a non risolvere il problema per cui era stata creata, finisca per danneggiare l'intero settore informatico italiano solo per il volere/interesse di pochi "illustri"?

E' questa la democrazia?
E il povero (in tutti i sensi) cittadino come si può opporre a scelte istituzionali a dir poco "dispotiche" ? (qui mi sono auto censurato...la parola da dire era tutt'altro...)
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: Ryujimihira - 27 Ago 2004, 11:40
intanto in USA...

http://punto-informatico.it/p.asp?i=49361
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: Giobbi - 27 Ago 2004, 16:50
Citazione da: "Ryujimihira"


E' questa la democrazia?


Sì in Italia un gran casino, con corsa a chi é "più furbo" e leggi fatte con i piedi che ci si trova a "dover schivare" in un modo o nell'altro.
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: keigo - 28 Ago 2004, 04:04
sarebbe ora di affidare la cultura e la difesa della stessa ad un ministro competente. La classe politica italiana è quanto di più incompetente e fazioso ci sia al mondo. Situazioni come questa non fanno altro che farmi innervosire, imbestialire. Ancor più il constatare l'ignoranza in materia di cultura da parte di chi "questa cultura" dovrebbe difenderla... Fra un pò per cantare una canzone in strada o sotto la doccia dovremo pagare la SIAE?
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: Ryujimihira - 02 Set 2004, 12:02
Legge Urbani alla IMLC (Internet Music & Law Conference)



http://punto-informatico.it/p.asp?i=49436
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: Ryujimihira - 08 Set 2004, 12:26
Urbani e P2P, la palla a Stanca

08/09/04 - News - Roma - Il ministro all'Innovazione Lucio Stanca ha riacceso le speranze di una prossima modifica della Legge Urbani, che potrebbe vedere la luce entro un paio di mesi. Sebbene il ritardo sugli impegni sia palese, il fatto che la scottante materia sia passata di mano suscita naturalmente attenzione.

http://punto-informatico.it/p.asp?i=49495


see vabbè... continuate a fare promesse... :|
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: chirux - 08 Set 2004, 20:18
Citazione da: "Ryujimihira"
Urbani e P2P, la palla a Stanca

08/09/04 - News - Roma - Il ministro all'Innovazione Lucio Stanca ha riacceso le speranze di una prossima modifica della Legge Urbani, che potrebbe vedere la luce entro un paio di mesi. Sebbene il ritardo sugli impegni sia palese, il fatto che la scottante materia sia passata di mano suscita naturalmente attenzione.

http://punto-informatico.it/p.asp?i=49495


see vabbè... continuate a fare promesse... :|

C'è un limite a questo?Promesse, promesse...
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: Ryujimihira - 08 Set 2004, 20:58
Citazione da: "chirux"
Citazione da: "Ryujimihira"
Urbani e P2P, la palla a Stanca

08/09/04 - News - Roma - Il ministro all'Innovazione Lucio Stanca ha riacceso le speranze di una prossima modifica della Legge Urbani, che potrebbe vedere la luce entro un paio di mesi. Sebbene il ritardo sugli impegni sia palese, il fatto che la scottante materia sia passata di mano suscita naturalmente attenzione.

http://punto-informatico.it/p.asp?i=49495


see vabbè... continuate a fare promesse... :|

C'è un limite a questo?Promesse, promesse...

solo un golpe... :?  :cry:
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: Tufio - 09 Set 2004, 01:31
Wow, quindi verrà davvero il giorno in cui intero web italico sarà da considerarsi pirata e tutti noi internettiani saremo passabili di arresto per abuso e detenzione illegale di mp3 ?
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: Ryujimihira - 09 Set 2004, 11:45
Citazione da: "Tufio"
Wow, quindi verrà davvero il giorno in cui intero web italico sarà da considerarsi pirata e tutti noi internettiani saremo passabili di arresto per abuso e detenzione illegale di mp3 ?


a rigor di logica saremmo la più grande associazione a delinquere di tutti i tempi!  :roll:
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: Squall84Leonheart - 09 Set 2004, 11:50
Sondaggio, ma voi scaricate ancora?Io no. :(
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: Devil May Cry - 09 Set 2004, 11:53
Mai cambiati i ritmi,anzi.
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: Squall84Leonheart - 09 Set 2004, 11:54
Citazione da: "Devil May Cry"
Mai cambiati i ritmi,anzi.


Criminale!!! :lol:  :lol:

E studi anche giurisprudenza... :lol:  :lol:
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: Devil May Cry - 09 Set 2004, 11:55
Citazione da: "Squall84Leonheart"
Citazione da: "Devil May Cry"
Mai cambiati i ritmi,anzi.


Criminale!!! :lol:  :lol:

E studi anche giurisprudenza... :lol:  :lol:


....



Ma stai zitto che rosichi che non puoi più scaricare porno... :lol:
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: Squall84Leonheart - 09 Set 2004, 11:57
Citazione da: "Devil May Cry"
Citazione da: "Squall84Leonheart"
Citazione da: "Devil May Cry"
Mai cambiati i ritmi,anzi.


Criminale!!! :lol:  :lol:

E studi anche giurisprudenza... :lol:  :lol:


....



Ma stai zitto che rosichi che non puoi più scaricare porno... :lol:


Cazzo mi hai beccato.... :lol:  :lol:
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: Lenin - 09 Set 2004, 13:03
io appena arrivata la legge avevo rallentato e quasi azzerato i dl. mo dopo le vacanze me ne sbatto bellamente, tanto ho parlato un po' in giro e la gente che è a conoscenza di questa legge si può contare sulle dita di una mano  :roll:
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: Ryujimihira - 09 Set 2004, 15:53
Citazione da: "Lenin"
io appena arrivata la legge avevo rallentato e quasi azzerato i dl. mo dopo le vacanze me ne sbatto bellamente, tanto ho parlato un po' in giro e la gente che è a conoscenza di questa legge si può contare sulle dita di una mano  :roll:


la legge non ammette ignoranza...diceva qualcuno, ma l'ignoranza di chi fa le leggi? quella è ammessa a quanto pare...in Italia... :?
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: Ryujimihira - 10 Set 2004, 11:45
Legge Urbani, la situazione

di Daniele Minotti - La contestata normativa è in vigore con tutto il peso di un testo che punisce severamente comportamenti assai diffusi. Un riassunto ragionato della situazione

http://punto-informatico.it/p.asp?i=49538



Urbani, legge brutta. Con un però

di Giorgio Lunardi - Una lettura diversa della contestata normativa mette al sicuro gli utenti domestici che fanno uso personale del file sharing. Ma apre inquietanti punti interrogativi

http://punto-informatico.it/p.asp?i=49531



P2P e pirateria, RIAA denunciata

Uno dei partner di Kazaa sostiene che i discografici giocano con le proprie tecnologie per scovare utenti che violano il copyright. Nel farlo, però, abusano di brevetti industriali. Offensiva legale

http://punto-informatico.it/p.asp?i=49533



Utenti P2P in galera in una legge USA

Una normativa che presto sarà approvata dal Congresso prevede la reclusione per chi condivide grandi quantità di file. Stesso destino per chi infila spyware e trojan nei PC altrui

http://punto-informatico.it/p.asp?i=49535



Parte la Commissione Internet

08/09/04 - Flash - Roma - Con l'audizione di uno dei padri dell'mp3, Leonardo Chiariglione, iniziano i lavori della Commissione interministeriale sui contenuti informatici digitali e la pirateria informatica, la cosiddetta commissione per capire Internet.

http://punto-informatico.it/p.asp?i=49507



sembra di aver riportato tutto... :roll:
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: fulgenzio - 10 Set 2004, 11:50
Citazione da: "Lenin"
io appena arrivata la legge avevo rallentato e quasi azzerato i dl. mo dopo le vacanze me ne sbatto bellamente, tanto ho parlato un po' in giro e la gente che è a conoscenza di questa legge si può contare sulle dita di una mano  :roll:



ignorantia legis non disculpat. purtroppo.
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: Lenin - 10 Set 2004, 12:15
Citazione da: "fulgenzio"
Citazione da: "Lenin"
io appena arrivata la legge avevo rallentato e quasi azzerato i dl. mo dopo le vacanze me ne sbatto bellamente, tanto ho parlato un po' in giro e la gente che è a conoscenza di questa legge si può contare sulle dita di una mano  :roll:



ignorantia legis non disculpat. purtroppo.


ahimè lo so (alle volte studiare diritto ha la sua utilità  :lol: )...

semplicemente riportavo la situazione per far capire che ben poca gente ha cambiato le sue abitudini in quanto a dl, eppure non ci sono stati grandi provvedimenti legali (io direi nessuno) nei confronti di privati...
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: Ryujimihira - 16 Set 2004, 11:28
Urbani si riscopre mammista

[...]Il buon Urbani ha ulteriormente spiegato il proprio pensiero dichiarando a proposito del downloading: "Sempre di furto si tratta ma in una società mammista come la nostra possiamo chiudere un occhio". Il Ministro è dunque pronto a condonare i furti: se usare il file sharing significa rubare, ci dice il Ministro, se chi ruba è giovane, anzi "giovanissimo", cortesemente sia lasciato in pace.[...]

[...] E allora chi? Ecco, per questo m'arrovello. Di chi parlerà il Ministro visto che non parla delle istituzioni repubblicane? A quale altro ente superiore si riferisce, ente dotato evidentemente di un occhio, almeno uno, uno che tutto osserva ma che invece può anche essere chiuso?
[...]


http://punto-informatico.it/p.asp?i=49608


a parte il fatto che sembra palese la volontà di far passare il filesharing come un "furto"...ma adesso a prenderci per il c**o come se fossimo ingnoranti anche in materia no...
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: chirux - 22 Set 2004, 12:32
Finalmente un articolo interessante con dei passaggio che condivido in pieno e soprattutto di va oltre il solito "legale, illegale".

http://punto-informatico.it/p.asp?i=49689
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: ferruccio - 22 Set 2004, 14:17
Mmmhhh, fra un finanziamento di film interpretati dalla sua amante e un altro, il ministro Urbani ormai non perde occasione per dimostrarsi un idiota.
Se considerate ogni sua affermazione o iniziativa vi accorgerete che è il trionfo dell'inettitudine fantozziana: "facciamo questa legge... o forse no, poi la cambiamo... organizziamo questo evento... no, quale evento... aspetta... la cultura, il made in italy..."
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: Ivan F. - 22 Set 2004, 15:26
Citazione da: "ferruccio"
Mmmhhh, fra un finanziamento di film interpretati dalla sua amante e un altro, il ministro Urbani ormai non perde occasione per dimostrarsi un idiota.

Calmo, Ferruccio, calmo :wink:
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: Ryujimihira - 01 Ott 2004, 21:17
intanto, negli Stati Uniti...


P2P, Washington copia Urbani?

La Camera dei Rappresentanti vara una legge antisharing: chi pone in condivisione file protetti rischia tre anni di carcere e multe fino a 250mila dollari. Per finire dentro basta una cartella condivisa

http://punto-informatico.it/p.asp?i=49809
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: Devil May Cry - 01 Ott 2004, 21:28
Ma se giro un filmino (porno) e poi lo sharo,commetto reato? :roll:
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: Ryujimihira - 01 Ott 2004, 23:00
Citazione da: "Devil May Cry"
Ma se giro un filmino (porno) e poi lo sharo,commetto reato? :roll:


 :lol:  :lol:  :lol:

credo che oltre che immettere materiale "illecito" già di suo (cosa che tra l'altro non capisco, visto che il 60% della rete è solo siti porno!) se non ha il bollino siae (più che latro la "delega" siae... :lol: ) ti potresti beccare le sanzioni della legge urbani...

è ormai al varo il bollino siae per "ciullare"... se ne siete sprovvisti sarà peggio che essere sprovvisti di profilattico... :D  :)  :?  :(
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: Ryujimihira - 08 Ott 2004, 18:47
P2P, denunce in Europa e in Italia

News - Quasi 500 gli europei finiti nei guai in questi giorni. In Italia scattano nuove denunce penali contro sette utenti. Finiscono nei guai i grandi condivisori. Le major: vi avevamo avvertito

http://punto-informatico.it/p.asp?i=49941


L'accessibilità si ferma al bollino?

di Patrizia Bertini (Accessibile.net) - Il bollino che certifica la conformità di un sito agli standard di accessibilità è davvero una garanzia? Accessibilità e Bollini: processo o risultato?

http://punto-informatico.it/p.asp?i=49859
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: chirux - 08 Ott 2004, 20:13
Almeno non colpiscono a casaccio.
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: Ryujimihira - 09 Ott 2004, 12:47
Citazione da: "chirux"
Almeno non colpiscono a casaccio.


dipende dal loro metro di paragone con quel "grande condivisore" citato nell'articolo...
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: chirux - 09 Ott 2004, 17:47
Citazione da: "Ryujimihira"
Citazione da: "chirux"
Almeno non colpiscono a casaccio.


dipende dal loro metro di paragone con quel "grande condivisore" citato nell'articolo...

Secondo me si parla di grandi quantità.
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: Ryujimihira - 22 Ott 2004, 10:47
Il P2P? Non fa che crescere

Mentre appaiono nuovi studi sul declino di Kazaa a favore di eDonkey alcuni accademici americani si imbarcano in misurazioni di nuova concezione, scoprendo che l'uso del P2P non è mai calato, checché ne dicano le major. Crociate inutili?

http://punto-informatico.it/p.asp?i=50128


P2P, Urbani e mp3, qualche FAQ

Copia privata, download di brani musicali, condivisione di file via P2P, grandi condivisori, uso personale, aggravanti, la posizione dell'on. Carlucci… Cosa si rischia in concreto?

http://punto-informatico.it/p.asp?i=50125


Informatici? Cominciamo dai contratti

È vero che le aziende cercano i laureati, ma poi quale lavoro gli fanno fare? Non è forse vero che un ingegnere elettronico finisce per fare il mestiere di un tecnico diplomato?

http://punto-informatico.it/p.asp?i=50109
(non ci azzecca col topic però è cmq un qualcosa da leggere assolutamente per chi come me è "invischiato" nel settore informatico)


Carlucci: cambiate la Urbani, please

Relatrice alla Camera del decreto poi convertito in legge, Gabriella Carlucci ora chiede un provvedimento tutto nuovo dedicato alle modifiche anticarcere

http://punto-informatico.it/p.asp?i=50087
(questa è di qualche giorno fa...aggiungo : "i soliti paraculi..." )


Legge Urbani: navigare Stanca

Il nuovo skipper che naviga verso le modifiche se la deve vedere con gli scogli delle commissioni parlamentari. Cortiana suggerisce una rotta alternativa. Gli utenti? Si feriscono sulle conchiglie rotte

http://punto-informatico.it/p.asp?i=50028
(questa è di una settimana fa...)
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: El Mariachi - 05 Nov 2004, 10:50
L'Italia deposita Internet?
http://punto-informatico.it/p.asp?i=50283
   
Siamo quasi fuori tempo massimo per il decreto attuativo della legge 106/04 che obbliga a depositare siti web, newsletter e quant'altro presso le Biblioteche nazionali. Chi non si adegua paghi
...
Entrata in vigore il 12 maggio di quest'anno, la 106/04 dispone la redazione del regolamento attuativo entro sei mesi da quella data, vale a dire tra pochi giorni. Solo il regolamento potrà completare la legge, superando i buchi neri introdotti dalla normativa, che mette nel calderone i documenti prodotti su supporto informatico e quelli diffusi su rete informatica. Questi, proprio come libri, atlanti, manifesti e stampe varie, vanno consegnati entro 60 giorni dalla produzione alle Biblioteche centrali.
...
Documento che può essere costituito da una immagine su un sito, da una pagina del sito stesso, da un sito nuovo, da una newsletter trasmessa via email e ovviamente da qualsiasi altro oggetto elettronico che possa essere considerato "documento" scambiato e pubblicato in rete con qualsiasi mezzo
...
La 106/04 prevede sanzioni economiche "fino ad un massimo di 1500 euro" per coloro che non depositano i propri "documenti" nei termini previsti.
...


Ma devo registrare anche tutto quello che scrivo sul forum?
 :?  :(
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: Darkside - 05 Nov 2004, 10:57
ROTFL, sono pazzi. Io lo farei, davvero. Facciamo printscreen di OGNI topic poi TUTTI insieme, TUTTI gli utenti di TUTTI i forum mandano mail a sta cazzo di Biblioteca. Vediamo se regge. Ah, se poi i dati si perdono, beh, sono cazzi loro, io quello che dovevo fare l'ho fatto.

EDIT: ma la registrazione avviene con documento cartaceo? Boh!
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: Squall84Leonheart - 05 Nov 2004, 11:39
Citazione da: "Darkside"
ROTFL, sono pazzi. Io lo farei, davvero. Facciamo printscreen di OGNI topic poi TUTTI insieme, TUTTI gli utenti di TUTTI i forum mandano mail a sta cazzo di Biblioteca. Vediamo se regge. Ah, se poi i dati si perdono, beh, sono cazzi loro, io quello che dovevo fare l'ho fatto.

EDIT: ma la registrazione avviene con documento cartaceo? Boh!

Lol :lol:
li mandiamo in cancrena.
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: pedro - 05 Nov 2004, 14:19
Un paio di news a tema:

SONO QUATTRO MILIONI E MEZZO I PIRATI AUDIO E NEANCHE GIOVANISSIMI: QUI (http://www.ansa.it/main/notizie/fdg/200411051330173338/200411051330173338.html)

GDF: OPERAZIONE ANTIPIRATERIA AUDIO : QUI (http://www.ansa.it/main/notizie/fdg/200411051330173338/20041105133133144759_ass.html)
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: guren no kishi - 06 Nov 2004, 09:21
Citazione da: "pedro"


GDF: OPERAZIONE ANTIPIRATERIA AUDIO : QUI (http://www.ansa.it/main/notizie/fdg/200411051330173338/20041105133133144759_ass.html)



"Secondo la legge sul diritto d'autore e' prevista una sanzione amministrativa che varia dai 100 euro ai 10 mila euro e si applica nella misura stabilita per ogni vio"

che vuol dire "per ogni vio?"

vio=violazione?
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: Ryujimihira - 06 Nov 2004, 12:04
Citazione da: "guren no kishi"


vio=violazione?


si
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: guren no kishi - 06 Nov 2004, 12:07
Citazione da: "Ryujimihira"
Citazione da: "guren no kishi"


vio=violazione?


si


grazie
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: Nofx - 06 Nov 2004, 20:07
Citazione da: "El Mariachi"
L'Italia deposita Internet?
http://punto-informatico.it/p.asp?i=50283
   
Siamo quasi fuori tempo massimo per il decreto attuativo della legge 106/04 che obbliga a depositare siti web, newsletter e quant'altro presso le Biblioteche nazionali. Chi non si adegua paghi
...
Entrata in vigore il 12 maggio di quest'anno, la 106/04 dispone la redazione del regolamento attuativo entro sei mesi da quella data, vale a dire tra pochi giorni. Solo il regolamento potrà completare la legge, superando i buchi neri introdotti dalla normativa, che mette nel calderone i documenti prodotti su supporto informatico e quelli diffusi su rete informatica. Questi, proprio come libri, atlanti, manifesti e stampe varie, vanno consegnati entro 60 giorni dalla produzione alle Biblioteche centrali.
...
Documento che può essere costituito da una immagine su un sito, da una pagina del sito stesso, da un sito nuovo, da una newsletter trasmessa via email e ovviamente da qualsiasi altro oggetto elettronico che possa essere considerato "documento" scambiato e pubblicato in rete con qualsiasi mezzo
...
La 106/04 prevede sanzioni economiche "fino ad un massimo di 1500 euro" per coloro che non depositano i propri "documenti" nei termini previsti.
...


Ma devo registrare anche tutto quello che scrivo sul forum?
 :?  :(


Non ho capito...se ho un sitarello internet pure amatoriale, devo registrarlo presso nonhobencapitochi sennò mi multano ???  :shock:
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: Ryujimihira - 06 Nov 2004, 23:25
Citazione da: "Nofx"
Citazione da: "El Mariachi"
L'Italia deposita Internet?
http://punto-informatico.it/p.asp?i=50283
   
Siamo quasi fuori tempo massimo per il decreto attuativo della legge 106/04 che obbliga a depositare siti web, newsletter e quant'altro presso le Biblioteche nazionali. Chi non si adegua paghi
...
Entrata in vigore il 12 maggio di quest'anno, la 106/04 dispone la redazione del regolamento attuativo entro sei mesi da quella data, vale a dire tra pochi giorni. Solo il regolamento potrà completare la legge, superando i buchi neri introdotti dalla normativa, che mette nel calderone i documenti prodotti su supporto informatico e quelli diffusi su rete informatica. Questi, proprio come libri, atlanti, manifesti e stampe varie, vanno consegnati entro 60 giorni dalla produzione alle Biblioteche centrali.
...
Documento che può essere costituito da una immagine su un sito, da una pagina del sito stesso, da un sito nuovo, da una newsletter trasmessa via email e ovviamente da qualsiasi altro oggetto elettronico che possa essere considerato "documento" scambiato e pubblicato in rete con qualsiasi mezzo
...
La 106/04 prevede sanzioni economiche "fino ad un massimo di 1500 euro" per coloro che non depositano i propri "documenti" nei termini previsti.
...


Ma devo registrare anche tutto quello che scrivo sul forum?
 :?  :(


Non ho capito...se ho un sitarello internet pure amatoriale, devo registrarlo presso nonhobencapitochi sennò mi multano ???  :shock:


si

(oggi sono telegrammatico...)
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: Ryujimihira - 08 Nov 2004, 12:48
Un weekend di sequestri e denunce

Una serie di operazioni condotte dai cybercop italiani prendono di mira la diffusione illecita di file musicali. Tre denunciati ma migliaia i coinvolti. Inchiesta anche contro il pedoporno: 96 denunce


http://punto-informatico.it/p.asp?i=50328
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: Ryujimihira - 08 Nov 2004, 12:51
Italia, nuovi rischi per le libertà digitali

di Gianluca Navarrini - Due nuove leggi avanzano in Parlamento, ancora una volta ambigue, e possono circondare i siti web italiani di nuove norme, burocrazia e responsabilità per i gestori. Ecco di cosa si tratta

http://punto-informatico.it/p.asp?i=50329
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: Devil May Cry - 12 Gen 2005, 04:20
http://www.repubblica.it/2003/g/sezioni/scienza_e_tecnologia/p2p/vincedownload/vincedownload.html



Non so, posto qua.


Come prendere sta notizia? Dove arriveremo?
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: Shape - 12 Gen 2005, 09:18
Citazione da: "Devil May Cry"
http://www.repubblica.it/2003/g/sezioni/scienza_e_tecnologia/p2p/vincedownload/vincedownload.html

Non so, posto qua.

Come prendere sta notizia? Dove arriveremo?

La cosa che mi colpisce maggiormente è che gli acquirenti preferiscono acquistare soltanto i singoli e non gli album interi.
Senza capire che in molti casi un intero album è un vero e proprio "viaggio" tra i diversi brani in esso contenuti (perciò ho sempre odiato i Greatest Hits).

Ma la verità è forse che le hit che durano un mese (e che poi spariscono nell'oblio) non sono altro che sistemi per far soldi in maniera molto veloce, pezzi studiati a tavolino senza alcuna pretesa di fare dell'arte.
In fondo è sempre stato così, in ogni campo: cinema, musica, fumetti, letteratura...

Tornando al discorso puramente 'tecnico' della vendita di mp3 legali, io non pagherei mai quel prezzo (sono rimasto a 1 euro/dollaro circa per singolo brano) per avere uno schifosissimo mp3. Ma si sa, la maggior parte delle persone non ha proprio idea di quello che vuol dire qualità sonora. E poi, il brano scaricato sarà ascoltato per un mese circa: poco male se lo si sente "un po' meglio della radio".

Comunque lode al reparto marketing dell'i-pod, che è riuscito a trasformare un bisogno in maniera così radicale.
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: keigo - 12 Gen 2005, 11:37
certo che è strano... per le norme antifumo, a pochi giorni dalla loro entrata in vigore, è già iniziata una raccolta di firme per l'abrogazione.... Non sarebbe possibile farlo anche con questa...? Ma poi non era stato detto che doveva essere "revisionata?" E' stato fatto?!? Ci hanno preso in giro? ...io direi proprio di si...
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: El Mariachi - 13 Gen 2005, 09:51
Da Puntoinformatico.it (http://punto-informatico.it/p.asp?i=51101)

Nasce il killer del Mulo
Icona   eDonkey e BitTorrent nel mirino di un nuovo software di BayTSP che parrebbe in grado di tracciare il primo utente che pone in condivisione un certo file e, a seguire, tutti gli altri. Ma funzionerà davvero?

13/01/05 - News - Los Gatos (USA) - Mancano all'appello ancora molti dettagli tecnici ma la società californiana di tecnologie di tracking BayTSP ha annunciato in questi giorni la nascita di quello che qualcuno ha già definito "il killer del Mulo", incarnazione informatica dei sogni proibiti di certe multinazionali dell'intrattenimento.

FirstSource viene descritto dall'azienda come il primo software capace di offrire un sistema automatico di rintracciamento e individuazione del primo utente che pone in condivisione file sulle reti di eDonkey o tramite BitTorrent. Se verrà confermata sul campo, questa capacità da sola potrebbe rivelarsi di estremo interesse per l'industria dei contenuti, cinema e musica in testa, da lungo tempo impegnata nel dare la caccia agli utenti dei sistemi di sharing.

Ma non è tutto qui. Stando a BayTSP, infatti, "identificare i primi ad aver condiviso materiali illegali permette alle imprese di rintracciare tutti i successivi utenti che hanno scaricato o hanno condiviso un determinato file".

La softwarehouse, che da molto collabora con le major per tenere gli utenti P2P sotto controllo, sostiene che i primi test svolti con FirstSource indicano come sia possibile rintracciare anche molte migliaia di copie di un film, ad esempio, arrivando al primo file posto in condivisione e successivamente scaricato e condiviso dagli altri utenti.

Come noto, seppure in modo diverso i software eDonkey e i client BitTorrent consentono agli utenti di "agganciarsi" ad uno o a molti altri utenti che dispongono di un download o di parte di download di un file: ciò significa che, non appena il download comincia, gli stessi utenti diventano a loro volta condivisori e, attraverso di loro, altri possono scaricare quello stesso file. In questo modo la velocità di diffusione di un file e quella di scaricamento tendono ad aumentare progressivamente.

"Copie pirata di software e film appaiono spesso online a poche ore dal rilascio ufficiale - ha dichiarato il CEO dell'azienda, Mark Ishikawa - Identificare e intraprendere un'azione contro i primi condivisori può rallentare in modo significativo la distribuzione di proprietà intellettuali gestite illegalmente e potrebbe anche indurre gli utenti a pensarci due volte prima di farlo".

BayTSP, da parte sua, non ha dubbi sulle potenzialità del proprio software e spiega che esso, sulle reti di peering, dapprima va a caccia di file i cui nomi siano simili o uguali a quelli dei contenuti che i propri clienti intendono "difendere" e poi "inizia un download per confermare che il file è effettivamente quello che sembra. Una volta validato il contenuto, il sistema cattura l'IP e le altre informazioni che identificano gli utenti che stanno scaricando e condividendo il materiale pirata". L'azienda sottolinea inoltre che il proprio sistema "registra quali porzioni di file ogni utente condivide" e che "questi dati sono archiviati in un database delle violazioni, come prova nel caso in cui il cliente decida di attivare una denuncia contro i condivisori di file".

Per i clienti di BayTSP il monitoraggio del tutto dovrebbe essere assai comodo. L'azienda sostiene infatti che è possibile accedere ai dati di monitoraggio da una interfaccia web e si possono far partire avvisi di diffida rivolti agli utenti anche mentre stanno scaricando, sebbene sia poco chiaro come questi avvisi vengano indirizzati.

Poiché le normative anti-pirateria tendono a colpire più duramente chi condivide rispetto a chi si limita a scaricare, è probabile che il primo condivisore di un file illegale che venisse diffuso e scaricato da migliaia di utenti potrebbe trovarsi in guai seri. Rimane da vedere, però, se FirstSource funziona davvero e quanto occorrerà agli sviluppatori P2P per boicottare le sue capacità.
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: rakkitiko - 13 Gen 2005, 15:24
Citazione da: "El Mariachi"
Da Puntoinformatico.it (http://punto-informatico.it/p.asp?i=51101)

Nasce il killer del Mulo
Icona   eDonkey e BitTorrent nel mirino di un nuovo software di BayTSP che parrebbe in grado di tracciare il primo utente che pone in condivisione un certo file e, a seguire, tutti gli altri. Ma funzionerà davvero?

13/01/05 - News - Los Gatos (USA) - Mancano all'appello ancora molti dettagli tecnici ma la società californiana di tecnologie di tracking BayTSP ha annunciato in questi giorni la nascita di quello che qualcuno ha già definito "il killer del Mulo", incarnazione informatica dei sogni proibiti di certe multinazionali dell'intrattenimento.

FirstSource viene descritto dall'azienda come il primo software capace di offrire un sistema automatico di rintracciamento e individuazione del primo utente che pone in condivisione file sulle reti di eDonkey o tramite BitTorrent. Se verrà confermata sul campo, questa capacità da sola potrebbe rivelarsi di estremo interesse per l'industria dei contenuti, cinema e musica in testa, da lungo tempo impegnata nel dare la caccia agli utenti dei sistemi di sharing.

Ma non è tutto qui. Stando a BayTSP, infatti, "identificare i primi ad aver condiviso materiali illegali permette alle imprese di rintracciare tutti i successivi utenti che hanno scaricato o hanno condiviso un determinato file".

La softwarehouse, che da molto collabora con le major per tenere gli utenti P2P sotto controllo, sostiene che i primi test svolti con FirstSource indicano come sia possibile rintracciare anche molte migliaia di copie di un film, ad esempio, arrivando al primo file posto in condivisione e successivamente scaricato e condiviso dagli altri utenti.

Come noto, seppure in modo diverso i software eDonkey e i client BitTorrent consentono agli utenti di "agganciarsi" ad uno o a molti altri utenti che dispongono di un download o di parte di download di un file: ciò significa che, non appena il download comincia, gli stessi utenti diventano a loro volta condivisori e, attraverso di loro, altri possono scaricare quello stesso file. In questo modo la velocità di diffusione di un file e quella di scaricamento tendono ad aumentare progressivamente.

"Copie pirata di software e film appaiono spesso online a poche ore dal rilascio ufficiale - ha dichiarato il CEO dell'azienda, Mark Ishikawa - Identificare e intraprendere un'azione contro i primi condivisori può rallentare in modo significativo la distribuzione di proprietà intellettuali gestite illegalmente e potrebbe anche indurre gli utenti a pensarci due volte prima di farlo".

BayTSP, da parte sua, non ha dubbi sulle potenzialità del proprio software e spiega che esso, sulle reti di peering, dapprima va a caccia di file i cui nomi siano simili o uguali a quelli dei contenuti che i propri clienti intendono "difendere" e poi "inizia un download per confermare che il file è effettivamente quello che sembra. Una volta validato il contenuto, il sistema cattura l'IP e le altre informazioni che identificano gli utenti che stanno scaricando e condividendo il materiale pirata". L'azienda sottolinea inoltre che il proprio sistema "registra quali porzioni di file ogni utente condivide" e che "questi dati sono archiviati in un database delle violazioni, come prova nel caso in cui il cliente decida di attivare una denuncia contro i condivisori di file".

Per i clienti di BayTSP il monitoraggio del tutto dovrebbe essere assai comodo. L'azienda sostiene infatti che è possibile accedere ai dati di monitoraggio da una interfaccia web e si possono far partire avvisi di diffida rivolti agli utenti anche mentre stanno scaricando, sebbene sia poco chiaro come questi avvisi vengano indirizzati.

Poiché le normative anti-pirateria tendono a colpire più duramente chi condivide rispetto a chi si limita a scaricare, è probabile che il primo condivisore di un file illegale che venisse diffuso e scaricato da migliaia di utenti potrebbe trovarsi in guai seri. Rimane da vedere, però, se FirstSource funziona davvero e quanto occorrerà agli sviluppatori P2P per boicottare le sue capacità.


mi sembra l'approccio più intelligente alla lotta al file sharing.
rintracciare il primo colpevole, il colpevole per eccellenza è, forse, l'unica via per combattere questo fenomeno. ho avuto anche io dei miei dati messi in rete da qualche testa di cazzo. vi assicuro che, dopo, ci pensate sette volte prima di scaricare una canzone con kazaa o con il mulo.....
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: cateye10 - 13 Gen 2005, 15:40
Mmmm...mi sembra una biskerata....qual'è il PRIMO colpevole???
Da dove si risale all'uovo o alla gallina??

Se condividi file rischi di condividere i tutoi dati...ma allora devi farti anche togliere dall'elenco telefonico, dagli abbonmenti ai giornali e così via.

Non si può togliere il file sharing, visto che di per se non è illegale, mentr eè il llegale mettere in rete materiale coperto da copyright, cosa ben diversa!

E poi secondo me i colpevoli sono tutti, se ci sono colpevoli, sia chi condivide che chi scarica e ricondivide contestualmente...per cui questa è una lotta contro i mulini a vento!!!

Ciauzzz
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: rakkitiko - 13 Gen 2005, 15:51
Citazione da: "cateye10"
Mmmm...mi sembra una biskerata....qual'è il PRIMO colpevole???
Da dove si risale all'uovo o alla gallina??

Se condividi file rischi di condividere i tutoi dati...ma allora devi farti anche togliere dall'elenco telefonico, dagli abbonmenti ai giornali e così via.

Non si può togliere il file sharing, visto che di per se non è illegale, mentr eè il llegale mettere in rete materiale coperto da copyright, cosa ben diversa!

E poi secondo me i colpevoli sono tutti, se ci sono colpevoli, sia chi condivide che chi scarica e ricondivide contestualmente...per cui questa è una lotta contro i mulini a vento!!!

Ciauzzz


e' una lotta contro i mulini a vento se credi di poter colpire tutti. E' una lotta contro un obiettivo preciso se pensi di poter colpire il primo colpevole.
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: Devil May Cry - 13 Gen 2005, 16:31
Qualunque soluzione adottino per contrastare il file sharing, ne uscirà sempre un'altra dopo che contrasterà la precedente.

Unica soluzione: eliminare internet.
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: cateye10 - 13 Gen 2005, 16:53
Citazione da: "rakkitiko"
Citazione da: "cateye10"
Mmmm...mi sembra una biskerata....qual'è il PRIMO colpevole???
Da dove si risale all'uovo o alla gallina??

Se condividi file rischi di condividere i tutoi dati...ma allora devi farti anche togliere dall'elenco telefonico, dagli abbonmenti ai giornali e così via.

Non si può togliere il file sharing, visto che di per se non è illegale, mentr eè il llegale mettere in rete materiale coperto da copyright, cosa ben diversa!

E poi secondo me i colpevoli sono tutti, se ci sono colpevoli, sia chi condivide che chi scarica e ricondivide contestualmente...per cui questa è una lotta contro i mulini a vento!!!

Ciauzzz


e' una lotta contro i mulini a vento se credi di poter colpire tutti. E' una lotta contro un obiettivo preciso se pensi di poter colpire il primo colpevole.


Devi dimostrare che quello e proprio quello è il primo colpevole...e se usa un internet point, un computer di facoltà, un portatile collegato in wi-fi in un locale pubblico??

Non è così facile fregare una rete di reti...le gabole e le scappatoie sono intrinseche alal rete...quoto devil...per estirpare la pianta bisognerebbe estirpare le radici...e chi ha interesse a farlo??

Ciauzzz
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: guren no kishi - 13 Gen 2005, 18:58
io spero che sia uno scherzo.
un pesce d'aprile abbastanza
in anticipo.
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: pedro - 13 Gen 2005, 19:02
Citazione da: "guren no kishi"
io spero che sia uno scherzo.
un pesce d'aprile abbastanza
in anticipo.

Nope, è vero.
Mi chiedo però due cose:

- è legale? Non invade la privacy?
- colpira anche chi, chessò, scarica la puntata dei Simpson che oggi non è riuscito a vedere?
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: guren no kishi - 13 Gen 2005, 19:08
Citazione da: "pedro"
Citazione da: "guren no kishi"
io spero che sia uno scherzo.
un pesce d'aprile abbastanza
in anticipo.

Nope, è vero.
Mi chiedo però due cose:

- è legale? Non invade la privacy?
- colpira anche chi, chessò, scarica la puntata dei Simpson che oggi non è riuscito a vedere?


la mia privacy la invade di certo.
la puntata dei simpson è protetta da copyright, quindi...
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: keigo - 13 Gen 2005, 19:58
il grande fratello (di orwell, non taricone e co.) è sempre più su di noi...
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: chirux - 13 Gen 2005, 20:15
Citazione da: "pedro"

Mi chiedo però due cose:

- è legale? Non invade la privacy?
- colpira anche chi, chessò, scarica la puntata dei Simpson che oggi non è riuscito a vedere?

Esistono già dei sistemi di controllo perciò il concetto di privacy non credo sia valido. Ovviamente potrei sbagliarmi non essendo un avvocato.
Chi ha scaricato la puntata dei Simpson che oggi non è riuscito a vedere potrebbe ritrovarsi in un posto dove c'è "l'ora d'aria".
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: Devil May Cry - 13 Gen 2005, 21:45
Citazione
Chi ha scaricato la puntata dei Simpson che oggi non è riuscito a vedere potrebbe ritrovarsi in un posto dove c'è "l'ora d'aria




Insieme ad uno che ha ucciso un uomo o rapinato una banca.  :roll:


VAbbè, questo è un altro discorso.  :?
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: pedro - 13 Gen 2005, 22:24
Citazione da: "chirux"

Chi ha scaricato la puntata dei Simpson che oggi non è riuscito a vedere potrebbe ritrovarsi in un posto dove c'è "l'ora d'aria".

Ma è passata su una TV gratuita. Che differenza c'è dal possederne il VHS?
Lo capirei con la copia di un prodotto commerciale (DVD regolarmente in vendita), ma così no.
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: atchoo - 13 Gen 2005, 22:39
Citazione da: "pedro"
Citazione da: "chirux"

Chi ha scaricato la puntata dei Simpson che oggi non è riuscito a vedere potrebbe ritrovarsi in un posto dove c'è "l'ora d'aria".

Ma è passata su una TV gratuita. Che differenza c'è dal possederne il VHS?
Lo capirei con la copia di un prodotto commerciale (DVD regolarmente in vendita), ma così no.

Ma qui c'è il solito problema di definire bene quello che si vede e/o acquista. Acquistiamo la possibilità di ascoltare/vedere un cd/dvd e non di poter disporre come vogliamo dei suoi contenuti. Parimenti quando guardiamo/registriamo i Simpson non commettiamo reati, ma lo faremmo se decidessimo di distribuire la VHS in maniera capillare (qualunque cosa vada, insomma, al di là del semplice prestito, comunque di dubbia legalità anch'esso, volendo estremizzare).
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: chirux - 13 Gen 2005, 22:56
Citazione da: "pedro"
Citazione da: "chirux"

Chi ha scaricato la puntata dei Simpson che oggi non è riuscito a vedere potrebbe ritrovarsi in un posto dove c'è "l'ora d'aria".

Ma è passata su una TV gratuita. Che differenza c'è dal possederne il VHS?
Lo capirei con la copia di un prodotto commerciale (DVD regolarmente in vendita), ma così no.

Forse no ti ricordi, ma molto tempo fa, io e te, avevamo messo in luce questo discorso  :) . Forse bisogna conoscere meglio la legge. Altrimenti i videoregistratori a che servono?
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: COBOL X - 13 Gen 2005, 22:57
Citazione da: "chirux"
Citazione da: "pedro"

Mi chiedo però due cose:

- è legale? Non invade la privacy?
- colpira anche chi, chessò, scarica la puntata dei Simpson che oggi non è riuscito a vedere?

Esistono già dei sistemi di controllo perciò il concetto di privacy non credo sia valido. Ovviamente potrei sbagliarmi non essendo un avvocato.
Chi ha scaricato la puntata dei Simpson che oggi non è riuscito a vedere potrebbe ritrovarsi in un posto dove c'è "l'ora d'aria".


Sbagliato. Si puo' possedere e condividere una "puntata dei Simson" trasmessa in TV. Non c'e' alcuna licenza d'uso allegata al prodotto.
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: DRZ - 13 Gen 2005, 23:01
Citazione da: "pedro"
Citazione da: "chirux"

Chi ha scaricato la puntata dei Simpson che oggi non è riuscito a vedere potrebbe ritrovarsi in un posto dove c'è "l'ora d'aria".

Ma è passata su una TV gratuita. Che differenza c'è dal possederne il VHS?
Lo capirei con la copia di un prodotto commerciale (DVD regolarmente in vendita), ma così no.


A occhio (sto per dire una vaccata, me lo sento) la differenza è che se guardi un prodotto all'interno della programmazione di un canale ti puppi pure spot e cose simili, se invece lo scarichi no. Quindi il danno economico, volendo essere pignoli, c'è anche lì.
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: chirux - 13 Gen 2005, 23:05
Allora è la tv che "permette" la copia. Perchè se la stessa puntata la noleggio e me la duplico è illegale?
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: fulgenzio - 26 Gen 2005, 15:25
qualcosa si muove
http://punto-informatico.it/p.asp?i=51271
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: Devil May Cry - 26 Gen 2005, 15:47
Citazione da: "fulgenzio"
qualcosa si muove
http://punto-informatico.it/p.asp?i=51271



Bah, secondo me qui l' unica cosa che si muove sono le mie dita per scrivere sto post.  :roll:


Cmq, speriamo bene.  :P
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: Ryujimihira - 26 Gen 2005, 15:56
Citazione da: "Devil May Cry"
Citazione da: "fulgenzio"
qualcosa si muove
http://punto-informatico.it/p.asp?i=51271



Bah, secondo me qui l' unica cosa che si muove sono le mie dita per scrivere sto post.  :roll:


Cmq, speriamo bene.  :P



a me sta girando altro... :?

è l'ennesima presa in giro del ministro...
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: Nakedlunch - 28 Gen 2005, 08:17
Cortiana spera anche che l'approvazione degli emendamenti sia rapida visto che oggi "siamo tutti d'accordo sulla grave stortura della Legge che dà 4 anni di galera a un ragazzino che scarica dal web una canzonetta". C'è dunque fiducia, sebbene da quattro mesi si attenda il parere della commissione Bilancio sulle modifiche, essenziali per l'iter normativo. "L'opposizione - ha spiegato Cortiana - ha fatto la sua parte lasciando la deliberante per tutti questi mesi. Ora, però, esigiamo che la Maggioranza faccia altrettanto dando i pareri che servono e, soprattutto, sbrighiamoci a togliere questo obbrobrio dalla nostra legislazione".

sono sempre più sfiduciato da una classe politica che gioca sempre per se e non più per noi. Staremo a vedere. La cosa mi interessa anche se non faccio uso di fs
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: Seppia - 28 Gen 2005, 14:59
solo per farvi soffrire:

qui in francia NOOS (la più economica, anche se la meno "stabile") ha lanciato ora una promozione

10€ al mese per 10 mega di connessione!

 :shock:
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: Ryujimihira - 31 Gen 2005, 16:38
ormai la presa per i fondelli è compiuta fino in fondo...

Modifiche Urbani? Han vinto le major (http://punto-informatico.it/p.asp?i=51329)


tutto ritorna alla prima versione della legge visto gli emendamenti,  con la possibilità di pagare una multa per non sporcarsi la fedina penale (ormai non sanno dove prendere più i soldi...)

non solo, oltre all'ammerda da pagare, ci saranno eventualmente le spese legali, che nella forma penale sono a carico dell'imputato qualora fosse ritenuto colpevole, a carico dello stato qualora risultasse innocente...ma mi domando, siamo passati dal "chi coglio coglio" al "o tutto o niente" ?

dove sono i miglioramenti?
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: pedro - 31 Gen 2005, 19:07
Scusate, ma prendo due punti a caso:

Citazione da: "Punto Informatico"

- la condotta di chi condivide opere protette, di chi, cioè, pratica quella forma di perversione e crimine contro l'umanità - furto di emozioni - in maniera attiva e passiva, scaricando e lasciando scaricare ad altri ("diffonde o mette a disposizione del pubblico"), commetterà un delitto punibile con una multa dai 50 ai 2000 euro. Potrà però accedere all'oblazione, una forma di estinzione del reato, evitando cosí di sporcarsi la fedina penale;

- chi pratica la perversione ed il crimine in modo solo attivo, si limita cioè a scaricare, rientrerà nell'art. 174-bis: sanzione amministrativa;


Ora, come fa uno nel P2P a scaricare senza condividere?!
Ma hanno almeno idea di come funzioni ciò su cui legiferano?

Non, non serve che rispondiate.
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: Ryujimihira - 01 Feb 2005, 15:05
DL Urbani? Dalla brace alla padella (http://punto-informatico.it/p.asp?i=51346)

questa parte mi inquieta:

...Dal testo degli emendamenti pubblicato sul forum di Cortiana invece traspare qualcosa di diverso. A un primo esame la legge risultante è una via di mezzo tra la LDA (legge sul diritto d'autore) pre-Urbani e quella attuale. Non si può cancellare un reato se questo non è previsto dalla legge, per cui nell'emendamento del governo la condivisione in rete di opere protette dal diritto d'autore resta un reato penale, però dalle conseguenze "lievi"...

Quindi gli utenti della rete che scaricano per se pagano, gli "utenti" che scaricano per vendere sulle bancarelle pagano lo stesso, ma con un una multa facciamo finta che non sia successo niente...

complimenti, i pirati della rete ringraziano...
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: Ryujimihira - 20 Feb 2005, 17:00
Legge Urbani, modificano le modifiche (http://punto-informatico.it/p.asp?i=51610)

Non c'è pace per la Legge Urbani, visto che le modifiche promesse a lungo prima dal ministro Urbani e poi dal ministro Stanca, e appoggiate dalla maggioranza, sono ora a rischio. I nuovi emendamenti del senatore di Forza Italia Asciutti, che presiede la VII Commissione del Senato, mirano infatti ad integrare nuove modifiche alle modifiche ad un disegno di legge di conversione di un decreto legge.

stamm semp là  :?
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: chirux - 02 Mar 2005, 13:18
Questione di pochissimo tempo per l'approvazione definitiva.

http://www.senato.it/japp/bgt/showdoc/showText?tipodoc=SommComm&leg=14&id=00128389&offset=51615&length=93208&parse=no
Andate al 3.14

Praticamente cosa cambia per gli utenti internet?. Seriamente.
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: Ryujimihira - 02 Mar 2005, 13:32
Citazione da: "chirux"
Questione di pochissimo tempo per l'approvazione definitiva.

http://www.senato.it/japp/bgt/showdoc/showText?tipodoc=SommComm&leg=14&id=00128389&offset=51615&length=93208&parse=no
Andate al 3.14

Praticamente cosa cambia per gli utenti internet?. Seriamente.


assolutamente niente rispetto alla precedente versione (modificata anch'essa) dato che il penale è ancora contemplato

a questo punto mi domando, ma quale pirateria avrebbero arrestato? coloro che "producono" un giro illecito di materiale contraffatto sono addirittura meno colpiti da questa legge...mentre chi scarica "per trarne(personale) profitto" si fa anche 4 anni di carcere....

ma fatemi il piacere...
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: Mr.Pickman - 04 Mar 2005, 19:26
A quando la pena di morte per chi si fà le fotocopie...????
vadano a fare in culo.
------
"Ciao sono Francesca di Alice Mega-ultra-iper connessione 9000kbps volevo sapere se eri interess...."

"No...cosa me ne faccio di una connessione del genere se mi tolgono il peer2peer...?...ah sì certo!!!! almeno potrò postare alla velocità della luce sui forum e sui Blog... dove devo firmare...?"

 :lol:
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: fulgenzio - 24 Mar 2005, 11:57
Legge Urbani, approvate le modifiche
 Nessuna depenalizzazione per chi condivide ma passa il principio dell'oblazione. Ecco il quadro della normativa così come esce modificata dal disegno di legge appena approvato. FIMI: bene così
 

24/03/05 - News - Roma - Dopo lunga, lunghissima attesa sono finalmente state approvate dalla Camera in via definitiva le sospirate modifiche alla Legge Urbani, modifiche contenute nel DDL 3276-B che trasforma la normativa contro il file sharing. Novità assai limitate rispetto a quanto a suo tempo promesso dallo stesso ministro Urbani e successivamente dai suoi colleghi di Governo.

La normativa così modificata prevede le sole sanzioni amministrative per chi si limita a scaricare dalla rete contenuti protetti. Le sanzioni diventano penali se l'utente invece condivide con altri utenti via Internet materiali tutelati dal diritto d'autore.

Va sottolineato che il penale viene attribuito anche alla condivisione che non abbia scopo di lucro oltreché, più ovviamente, a chi condivide a scopo di profitto.

Nei fatti questo significa che l'uso dei principali sistemi di file sharing può inguaiare penalmente l'utente che li utilizzi con contenuti protetti: che si tratti dei software eDonkey o BitTorrent, vale a dire due delle piattaforme più utilizzate, infatti, chi li usa condivide anche quando scarica, un fatto che non ha però condizionato in alcun modo i promotori del provvedimento.

Le modifiche comprendono anche l'oblazione di cui a lungo si è parlato, ovvero la possibilità di pagare un'ammenda e le spese procedurali per estinguere il reato commesso, quello appunto di condivisione. Una misura che non cancella però il reato in quanto tale, destinato a rimanere nel certificato penale del soggetto.

L'oblazione potrà essere effettuata o prima del procedimento o prima del decreto penale di condanna. In questo secondo caso le possibilità di avvalersene sono assai ridotte: non è infatti infrequente che solo quando si riceve la notifica del decreto penale si viene a conoscenza che questo è stato emesso. È dunque arduo capire come o quando una persona accusata di tale reato dovrebbe essere in grado di ricorrere all'oblazione.

Un quadro completo della nuova normativa è stato realizzato dall'avv. Daniele Minotti: Legge Urbani, ecco cosa cambia.

http://punto-informatico.it/p.asp?i=51990

Dell'approvazione della nuova legge Punto Informatico ha potuto parlare con Enzo Mazza della FIMI, la Federazione dell'industria musicale italiana, secondo cui "le modifiche alla legge Urbani come approvate con il recente Decreto legge mettono definitivamente ordine nel sistema sanzionatorio garantendo un meccanismo di deterrenza graduato e che mantiene l'efficacia penale contro le violazioni legate al file sharing".

Secondo Mazza "le iniziative antipirateria online, che stanno continuando anche nel nostro paese, potranno così ricevere nuovo impulso in un contesto di maggiore certezza legislativa".
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: guren no kishi - 24 Mar 2005, 14:16
Citazione da: "fulgenzio"

mettono definitivamente ordine nel sistema sanzionatorio


definitivamente :?
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: Ryujimihira - 24 Mar 2005, 14:22
i pirati ringraziano per questa legge...  :?
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: Nofx - 24 Mar 2005, 15:26
Ma alla fine, in che modono possono sgamare chi scarica o condivide ??? L'unico modo che mi viene in mente è controllando il traffico generato (e poi se io genero traffico da decine di giga ma scarico solo roba legale ???), ma credo anche che quei dati non siano pubblici...altri metodi ???
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: guren no kishi - 24 Mar 2005, 15:32
Citazione da: "Nofx"
Ma alla fine, in che modono possono sgamare chi scarica o condivide ??? L'unico modo che mi viene in mente è controllando il traffico generato (e poi se io genero traffico da decine di giga ma scarico solo roba legale ???), ma credo anche che quei dati non siano pubblici...altri metodi ???


Uhmmm...
Vanno su un sito di torrent, guardano gli indirizzi ip che stanno scaricando
un file, se li segnano, risalgono ai proprietari, mandano a casa la finanza per verificare se sei in possesso degli originali.
Scoprono che hai decine di cd/film/giochi masterizzati e sei kaput.
Hai tutto originale? Bene.

Metodo macchinoso però.
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: fulgenzio - 24 Mar 2005, 15:53
Citazione da: "guren no kishi"
Citazione da: "Nofx"
Ma alla fine, in che modono possono sgamare chi scarica o condivide ??? L'unico modo che mi viene in mente è controllando il traffico generato (e poi se io genero traffico da decine di giga ma scarico solo roba legale ???), ma credo anche che quei dati non siano pubblici...altri metodi ???


Uhmmm...
Vanno su un sito di torrent, guardano gli indirizzi ip che stanno scaricando
un file, se li segnano, risalgono ai proprietari, mandano a casa la finanza per verificare se sei in possesso degli originali.
Scoprono che hai decine di cd/film/giochi masterizzati e sei kaput.
Hai tutto originale? Bene.

Metodo macchinoso però.



se uno scarica, guarda e cancella?
ancora più macchinoso.
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: Nofx - 24 Mar 2005, 16:04
Citazione da: "guren no kishi"
Citazione da: "Nofx"
Ma alla fine, in che modono possono sgamare chi scarica o condivide ??? L'unico modo che mi viene in mente è controllando il traffico generato (e poi se io genero traffico da decine di giga ma scarico solo roba legale ???), ma credo anche che quei dati non siano pubblici...altri metodi ???


Uhmmm...
Vanno su un sito di torrent, guardano gli indirizzi ip che stanno scaricando
un file, se li segnano, risalgono ai proprietari, mandano a casa la finanza per verificare se sei in possesso degli originali.
Scoprono che hai decine di cd/film/giochi masterizzati e sei kaput.
Hai tutto originale? Bene.

Metodo macchinoso però.


Se uno ipoteticamente (non parlo per me, parlo per un mio amico  :wink: ) usa emule...su che sito si possono vedere i file che sta scaricando ???
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: keigo - 24 Mar 2005, 16:39
possono sequestrarti l'hd e risalire ai files cancellati e sovrascritti fino a SEI volte... l'unico modo per salvarti sarebbe distruggere il tuo hd nel caso di visita degli ometti in verde. Mi pare ci fosse un articolo di Hacker Journal in proposito...
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: Tsuneku - 24 Mar 2005, 16:52
Citazione da: "keigo"
possono sequestrarti l'hd e risalire ai files cancellati e sovrascritti fino a SEI volte... l'unico modo per salvarti sarebbe distruggere il tuo hd nel caso di visita degli ometti in verde. Mi pare ci fosse un articolo di Hacker Journal in proposito...



Signori miei, è impensabile che entrino in casa di ogni peer Italiano.... ma soprattutto è impensabile che ti entri la Finanza in casa senza trovare nessun cavillo (modalità ANALISIDELLACOSCIENZA=ON).... più che distruggere l'HD si fà prima a bruciare casa ... e non parlo a titolo personale.
Non conosco quasi  nessuno che non abbia almeno una vecchia scheda per Telepiù o un programmatore di eprom o un sistema operativo/software senza licenza, o un CD masterizzato  etc... etc...et...et...

Ergo: spero che la legge venga usata come deterrente ma soprattutto per ostacolare le organizzazioni che fanno realmente dei danni, e non un peer che occasionalmente scarica un CD in Mp3 (magari per costatarne la bontà per poi  comprarne l'originaile se di suo gradimento).
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: Seppia - 24 Mar 2005, 16:59
Citazione da: "Tsuneku"
Citazione da: "keigo"
possono sequestrarti l'hd e risalire ai files cancellati e sovrascritti fino a SEI volte... l'unico modo per salvarti sarebbe distruggere il tuo hd nel caso di visita degli ometti in verde. Mi pare ci fosse un articolo di Hacker Journal in proposito...


Ergo: spero che la legge venga usata come deterrente ma soprattutto per ostacolare le organizzazioni che fanno realmente dei danni, e non un peer che occasionalmente scarica un CD in Mp3 (magari per costatarne la bontà per poi  comprarne l'originaile se di suo gradimento).


concordo con tsuneku: immagino che la legge sarà applicata moooolto poco per gli scaricatori "privati".

comunque proporre l'evirazione per reati che commettono (o che hanno commesso) tutti almeno una volta nella vita non é una grande idea, perché lascia spazio agli idioti di punire troppo severamente
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: keigo - 24 Mar 2005, 17:10
Citazione da: "Tsuneku"
Citazione da: "keigo"
possono sequestrarti l'hd e risalire ai files cancellati e sovrascritti fino a SEI volte... l'unico modo per salvarti sarebbe distruggere il tuo hd nel caso di visita degli ometti in verde. Mi pare ci fosse un articolo di Hacker Journal in proposito...




non credo che "ciccio 'o sparunes" noto camorrista di una qualche zona dell'interland napoletano si faccia tandi problemi per una sanzione che "non pagherà"...
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: Tsuneku - 24 Mar 2005, 17:18
Citazione da: "keigo"
Citazione da: "Tsuneku"
Citazione da: "keigo"
possono sequestrarti l'hd e risalire ai files cancellati e sovrascritti fino a SEI volte... l'unico modo per salvarti sarebbe distruggere il tuo hd nel caso di visita degli ometti in verde. Mi pare ci fosse un articolo di Hacker Journal in proposito...




non credo che "ciccio 'o sparunes" noto camorrista di una qualche zona dell'interland napoletano si faccia tandi problemi per una sanzione che "non pagherà"...



Se i file sono usati a scopo di lucro c'è la galera (fino a 4 anni).
"Ciccio o Sparunes" quindi farebbe bene ad iniziare ad usare la pala nel giardino, giusto per abituarsi.
Se viceversa sei un povero Cristo che si stava scaricando il suo primo MP3 da quando è nato dubito lo vadano a cercare fin dentro casa.... se non altro per una questione di costi (praticamente dovrebbero fare N blitz per ogni palazzo esistente).
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: guren no kishi - 24 Mar 2005, 17:29
Citazione da: "fulgenzio"
Citazione da: "guren no kishi"
Citazione da: "Nofx"
Ma alla fine, in che modono possono sgamare chi scarica o condivide ??? L'unico modo che mi viene in mente è controllando il traffico generato (e poi se io genero traffico da decine di giga ma scarico solo roba legale ???), ma credo anche che quei dati non siano pubblici...altri metodi ???


Uhmmm...
Vanno su un sito di torrent, guardano gli indirizzi ip che stanno scaricando
un file, se li segnano, risalgono ai proprietari, mandano a casa la finanza per verificare se sei in possesso degli originali.
Scoprono che hai decine di cd/film/giochi masterizzati e sei kaput.
Hai tutto originale? Bene.

Metodo macchinoso però.



se uno scarica, guarda e cancella?
ancora più macchinoso.


Vero.
Che casino.
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: chirux - 24 Mar 2005, 18:12
Tecnicamente non so precisamente come funziona e come agisce la legge, ma anche nell'ipotesi di scaricare e cancellare o incenerire l'hd è molto probabile che vengano registrati i vari traffici dei file (orari e quantità). E tentare di nascondere ip non serve a nulla.

Certo che è una misura utilizzata più come deterrente che per punire tutti gli italiani (impossibile per ovvia mancanza di risorse). Non credo che con un mp3 arrivi la Finanza a casa.
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: Ryujimihira - 24 Mar 2005, 18:44
il fatto è che già "quantificare il traffico" sostenuto da un utente è un'azione illeggittima, se poi mi entrano in gioco tim, vodafone e wind che firmano il patto di Sanremo solo per potersi accaparrare la possibilità di distribuire le suonerie...

voglio dire, se la volontà di combattere la pirateria cozza con gli interessi di chi conviene nella causa, sono d'accordo con gli altri paesi a non considerare l'Italia nell'ambito Informatico...c'è solo da rimetterci

questa legge è passata principalmente per questi motivi:
- finanziare i film prodotti in Italia (che con tutta probabilità non usciranno mai nei cinema...)
- porre la SIAE in una posizione prediminante anche oltre l'eticamente consentito
- ripinguare le casse dello stato qualora avvenga il reato incentivando l'abluzione

in tutto questo papocchio l'unico a rimetterci è il privato, poichè da un lato è impossibilitato anche a farsi una copia di backup delle opere comprate, poichè "potrebbe" essere vettore di diffusione (come se l'usura del tempo fosse monopolio della SIAE...), dall'altro nessun autore è tutelato, visto che chi non rischierà di proprio perchè la legge ha avuto l'effetto desiderato (deterrente) ricorrerà al mercato pirata più di quanto non vorrebbe (visti i prezzi scandalosi in rapporto alla qualità/quantità)

in conclusione, non vedo il motivo dell'esistenza di questa legge, che va addirittura in salvataggio dei pirati (col mercato che producono, possono pagarsi l'abluzione e il reato è cancellato...), sfavorisce la produzione "mediatica" italiana su internet (visto che la criminalizza tutta...) e danneggia maggiormente gli autori (che venderanno ancor di meno...)

per non parlare della più grossa associazione a delinquere mai vista formatasi da noi tutti "utenti di internet" solo perchè navighiamo, scarichiamo o più semplicemente LAVORIAMO con i mezzi offerti dalla rete...


complimenti, complimenti davvero a chi si è prodigato nel rendere la giustizia italiana ancor più deprimente...
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: chirux - 24 Mar 2005, 19:08
Citazione da: "Ryujimihira"
in conclusione, non vedo il motivo dell'esistenza di questa legge

Ti sei già dato la risposta poche righe sopra.
Citazione da: "Ryujimihira"
che va addirittura in salvataggio dei pirati (col mercato che producono, possono pagarsi l'abluzione e il reato è cancellato...)

Qualcuno è contento e sarebbero dovute essere le persone maggiormente colpite. Se non ho letto male in altre sedi, le multe per loro sarebbero noccioline.

Pagando il reato si estingue, ma rimane sulla fedina penale.
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: Tsuneku - 25 Mar 2005, 10:13
Citazione da: "Ryujimihira"

- porre la SIAE in una posizione prediminante anche oltre l'eticamente consentito




Questo, purtroppo, accade già da tempo.
Basti pensare che se entro dentro ad un negozio di Elettronica comprando un CD, nella somma pagata è prevista un tassa "Sul diritto d'autore".
Se io con quel CD masterizzo delle mie foto, delle musiche composte da me o quant'altro ... pago cmq una tassa ad un'autore che non sono io, bensì vanno alla SIAE :)
Che fenomeni che siamo in Italia ...
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: BR1 - 25 Mar 2005, 13:08
Citazione da: "Tsuneku"
Citazione da: "Ryujimihira"

- porre la SIAE in una posizione prediminante anche oltre l'eticamente consentito




Questo, purtroppo, accade già da tempo.
Basti pensare che se entro dentro ad un negozio di Elettronica comprando un CD, nella somma pagata è prevista un tassa "Sul diritto d'autore".
Se io con quel CD masterizzo delle mie foto, delle musiche composte da me o quant'altro ... pago cmq una tassa ad un'autore che non sono io, bensì vanno alla SIAE :)
Che fenomeni che siamo in Italia ...


Verissimo!

Tra l'altro oltre che anticostituzionale è anche poco (ma poco poco poco) avveduta per quanto riguarda il mercato interno!
Sempre più gente, a causa di tale gabella, si rivolge all'estero (leggi: Germania) per comprare i propri supporti con risparmi record (si parte dal 35% in meno).
Ed i commercianti italiani ringraziano sentitamente... :roll:
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: Tsuneku - 25 Mar 2005, 13:38
Citazione da: "BR1"

Verissimo!

Tra l'altro oltre che anticostituzionale è anche poco (ma poco poco poco) avveduta per quanto riguarda il mercato interno!
Sempre più gente, a causa di tale gabella, si rivolge all'estero (leggi: Germania) per comprare i propri supporti con risparmi record (si parte dal 35% in meno).
Ed i commercianti italiani ringraziano sentitamente... :roll:



BINGO !
Tsuneku osserva la palla messa in aria da BR1, si avvicina rapido come un fulmine eeeeeee.....

http://news.hwupgrade.it/14288.html

Il bilancio tracciato in prima battuta da ASMI (Associazione Sistemi e Supporti Multimediali Italiana) ha messo in evidenza un vero e proprio crollo delle vendite, anche dell’ordine del 40%, del mercato dei supporti di registrazione a partire dal momento dell'entrata in vigore della legge, con gravi ripercussioni per le aziende produttrici oltre che per il consumatore finale costretto spesso a sua insaputa a devolvere a SIAE un equo compenso indipendentemente dall'uso del supporto stesso

ZAC!

:)
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: Ryujimihira - 25 Mar 2005, 18:21
Citazione da: "Tsuneku"
Citazione da: "BR1"

Verissimo!

Tra l'altro oltre che anticostituzionale è anche poco (ma poco poco poco) avveduta per quanto riguarda il mercato interno!
Sempre più gente, a causa di tale gabella, si rivolge all'estero (leggi: Germania) per comprare i propri supporti con risparmi record (si parte dal 35% in meno).
Ed i commercianti italiani ringraziano sentitamente... :roll:



BINGO !
Tsuneku osserva la palla messa in aria da BR1, si avvicina rapido come un fulmine eeeeeee.....

http://news.hwupgrade.it/14288.html

Il bilancio tracciato in prima battuta da ASMI (Associazione Sistemi e Supporti Multimediali Italiana) ha messo in evidenza un vero e proprio crollo delle vendite, anche dell’ordine del 40%, del mercato dei supporti di registrazione a partire dal momento dell'entrata in vigore della legge, con gravi ripercussioni per le aziende produttrici oltre che per il consumatore finale costretto spesso a sua insaputa a devolvere a SIAE un equo compenso indipendentemente dall'uso del supporto stesso

ZAC!

:)


Asmi-Siae: è causa
L'Associazione Sistemi e Supporti Multimediali Italiana apre una causa contro la Siae, tacciando di incostituzionalità la tassa sull'equo compenso per copie private


http://www.01net.it/01NET/HP/0,1254,0_ART_59763,00.html
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: BR1 - 25 Mar 2005, 19:06
Citazione da: "Ryujimihira"
Citazione da: "Tsuneku"
Citazione da: "BR1"

Verissimo!

Tra l'altro oltre che anticostituzionale è anche poco (ma poco poco poco) avveduta per quanto riguarda il mercato interno!
Sempre più gente, a causa di tale gabella, si rivolge all'estero (leggi: Germania) per comprare i propri supporti con risparmi record (si parte dal 35% in meno).
Ed i commercianti italiani ringraziano sentitamente... :roll:



BINGO !
Tsuneku osserva la palla messa in aria da BR1, si avvicina rapido come un fulmine eeeeeee.....

http://news.hwupgrade.it/14288.html

Il bilancio tracciato in prima battuta da ASMI (Associazione Sistemi e Supporti Multimediali Italiana) ha messo in evidenza un vero e proprio crollo delle vendite, anche dell?ordine del 40%, del mercato dei supporti di registrazione a partire dal momento dell'entrata in vigore della legge, con gravi ripercussioni per le aziende produttrici oltre che per il consumatore finale costretto spesso a sua insaputa a devolvere a SIAE un equo compenso indipendentemente dall'uso del supporto stesso

ZAC!

:)


Asmi-Siae: è causa
L'Associazione Sistemi e Supporti Multimediali Italiana apre una causa contro la Siae, tacciando di incostituzionalità la tassa sull'equo compenso per copie private


http://www.01net.it/01NET/HP/0,1254,0_ART_59763,00.html


Non c'è che dire: un'azione corale di pregevole fattura!!!  :lol:  :lol:

Però non è che ci volesse un gran genio a intuire che le sarebbero andate in questo modo. Parliamoci chiaro: nella stragrande maggioranza dei casi se uno ha bisogno di molti supporti ha certamente anche una connessione ad internet ed ha facilmente accesso ad un sacco di 'informazioni informatiche'. Realmente pensavano che tali utenti avessero i prosciutti sugli occhi? Anche perchè la gabella incide in maniera esorbitante sul prezzo del singolo supporto e pone completamente fuori mercato i commercianti nostrani. Tra l'altro comprare all'estero è perfettamente legale, comodissimo e non costa un tubo di s.s. .
Insomma: difficile immaginare un metodo più efficace per mandare a quel paese il nostro mercato. Conoscere almeno un filo l'argomento su cui si legifera a volte può far comodo...  :roll:

Così come questa genialata del decreto Urbani.
Ma in questo caso io spero che il decreto sia l'ennesima 'trovata all'italiana'. Il più classico degli spaventapasseri introdotto al fine di spaventare gli scaricatori 'della domenica'. Un modo come un altro per educare la massa (e la paura 'generica' è un ottimo deterrente).
Sarebbe veramente esilarante sapere che lo Stato ha investito chissà quanti milioni per scovare un pericolosissimo delinquente che si è scaricato Gigi d'Alessio in mp3, qualche filmetto (magari anche osè :D) e l'ultimo giochino  della pleistescion. A parte il fatto che a chi scarica Gigi D'Alessio una bella multina la farei a prescindere è evidente che quelli da perseguire sono ben altri.
Al contrario spero vivamente che i delinquenti 'reali' non se la cavino con poco perchè in taluni casi siamo di fronte a numeri realmente impressionanti. Un vero e proprio mercato sommerso che di fatto avvelena il mercato legale.

E a me lasciatemi scaricare in pace Matlab e Pro-E: non apro un mutuo ventennale per fare la tesi!!! :D :D
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: BR1 - 25 Mar 2005, 19:43
Altra cosa che non ho mai capito (:roll:): pago una tassa perchè 'potrei' delinquere.
Ma a quel punto posso delinquere! (Sanatoria rulezzz)

E dal precedente link ad hwupgrade:
"Per onor di cronaca, la SIAE incassa circa 80 milioni all'anno grazie al cosiddetto "equo compenso"; la pirateria inoltre non ha subito una frenata ma è, al contrario, cresciuta."
Che meraviglioso paese che è il nostro...  :shock:
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: marco_zell - 25 Mar 2005, 20:06
A proposito, chi conosce un buon sito dove comprare dvd e cd a buon prezzo con spese di spedizione contenute?

Non devo comprarne quantità industriali, sia chiaro.
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: Giobbi - 26 Mar 2005, 16:57
Citazione da: "Ryujimihira"


Asmi-Siae: è causa
L'Associazione Sistemi e Supporti Multimediali Italiana apre una causa contro la Siae, tacciando di incostituzionalità la tassa sull'equo compenso per copie private


http://www.01net.it/01NET/HP/0,1254,0_ART_59763,00.html


Bravi.
Speriamo giudici non siano prosciuttati.
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: Ryujimihira - 01 Apr 2005, 11:53
non so se sia coerente postare qui la notizia, ma dato che non ho visto topic sulla vicenda...

Aste fuorilegge? Sale la temperatura

Quel decreto legge proprio non va giù: presi di mira i consumatori ma anche le piattaforme del commercio elettronico. L'analisi di eBay, le critiche degli esperti e dell'opposizione

http://punto-informatico.it/p.asp?i=52171


Pirateria, un nuovo bel decreto legge

Le nuove norme contro la contraffazione presentano un singolare pericolo non solo per i consumatori e gli utenti ma anche per i gestori di aste online. Norme già in vigore

http://punto-informatico.it/p.asp?i=52133


mah...vorrei proprio sapere dove andremo a finire con questi idioti...
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: rosario oliveri - 01 Apr 2005, 16:34
In effetti sarebbe ora che i piratozzi scomparissero da ebay.
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: Ryujimihira - 01 Apr 2005, 16:41
Citazione da: "rosario oliveri"
In effetti sarebbe ora che i piratozzi scomparissero da ebay.


togliere la possibilità di comprare titoli usati no...

qua vuol "mangiare" solo la SIAE...
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: chirux - 01 Apr 2005, 16:41
Per quanto riguarda soprattutto i giochi PC, Ebay è una vera zozzeria. Se si fa qualcosa per questo ben venga.
Molti forum hanno chiuso la sezione "mercatino" per paura delle nuove leggi, ma soprattutto perchè erano pieni di vendite illegali.
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: Luv3Kar - 01 Apr 2005, 16:43
Citazione da: "rosario oliveri"
In effetti sarebbe ora che i piratozzi scomparissero da ebay.


Il fatto di responsabilizzare eBay non mi sembra così assurdo.

Al momento eBay se ne frega dei pirati. Un sacco di gente vende software contraffatto, e anche se lo segnali all'Assistenza questa se ne frega e non chiude le aste. Mi sembra che il loro schieramento contro il commercio illecito sia solo di facciata, in fondo a loro non importa nulla.
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: rosario oliveri - 01 Apr 2005, 16:43
Citazione da: "Ryujimihira"
Citazione da: "rosario oliveri"
In effetti sarebbe ora che i piratozzi scomparissero da ebay.


togliere la possibilità di comprare titoli usati no...

qua vuol "mangiare" solo la SIAE...


Questa cosa mi era sfuggita, credevo che la norma colpisse il commercio di materiale contraffatto.
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: fulgenzio - 21 Apr 2005, 17:44
http://punto-informatico.it/p.asp?i=52452

 :shock:
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: guren no kishi - 21 Apr 2005, 18:56
Citazione da: "fulgenzio"
http://punto-informatico.it/p.asp?i=52452

 :shock:


Citazione

La pirateria viene così punita alla stregua di reati federali come stupro e rapina a mano armata.


 :shock:
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: Ryujimihira - 22 Apr 2005, 13:01
Citazione da: "guren no kishi"
Citazione da: "fulgenzio"
http://punto-informatico.it/p.asp?i=52452

 :shock:


Citazione

La pirateria viene così punita alla stregua di reati federali come stupro e rapina a mano armata.


 :shock:


che ti apsettavi? è tutto frutto del capitalismo...
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: dr_spengler - 22 Apr 2005, 13:09
Citazione da: "fulgenzio"
http://punto-informatico.it/p.asp?i=52452

 :shock:

Madonna santissima. Tra un po' lo stato stesso verrà a dire agli adulti cosa è bene per loro guardare e cosa no... Ci metteranno dei chip nel cervello per impedirci di assistere a scene immorali, di pensare pensieri impropri e/o di fare cose che non vanno bene... Lol (mica tanto, però...).
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: guren no kishi - 22 Apr 2005, 13:11
Citazione da: "Ryujimihira"


che ti apsettavi?


un colpo di spugna sui nosrti peccati.
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: El Mariachi - 04 Mag 2005, 14:34
I primi effetti della legge Urbani
http://www.bncf.firenze.sbn.it/notizie/testi/comunicatositiWeb.htm

 :twisted:
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: Seppia - 04 Mag 2005, 16:04
Citazione da: "fulgenzio"
http://punto-informatico.it/p.asp?i=52452

 :shock:


l'essere umano tende a volere le cose gratis
l'azienda che vende cerca invece di evitare che questo accada
é normale che lo stato difenda le leggi (quindi il copyright), ma quando lo fa in maniera sproporzionata fa solo incazzare.
certo, dopo un colpo del genere sony music donerà un milione di paperdollari per la prossima campagna elettorale dei repubblicani....
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: Nofx - 04 Mag 2005, 18:51
Citazione da: "fulgenzio"
http://punto-informatico.it/p.asp?i=52452

 :shock:


Citazione da: "ilpuntoinformatico"
Ne approfittano persino FOX e IBM: sfruttando il clima politico favorevole, hanno recentemente sviluppato un dispositivo hardware, presto obbligatorio, per evitare la registrazione delle trasmissioni TV in digitale.


 :?

Ora, io capisco che una major non voglia che si registri un suo film, ma se volessi registrare...chessò...un programma qualsiasi di cui non esiste e non esisterà mai il dvd ??? (sempre che non sia qualcosa solo per i film e telefilm...)  :x [/quote]
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: Darkside - 04 Mag 2005, 19:44
Nell'ordine:
1)controllarci;
2) fare soldi;

Se sulla seconda si può dire "il mondo va così, che ci vuoi far", sulla prima mi girano i maroni alla velocità della luce. Già evito schede/schedine elettroniche suprflue (tipo Esselunga), che non fanno altro che controllarci nei nostri acquisti (la fedeltà è un aspetto secondario). Punire i P2P è un altro esempio di impedimento della diffusione dell'informazione. Esempio? "Citizen Berlusconi", trasmesso in tutto il mondo ma che in Italia ha subito il "veto" (dicasi: telefonata di Berlusconi). Senza i P2P non avrei(non avreste) scoperto che i piani alti RAI hanno obbligato i giornalisti a sostituire la parola "pacifisti" con disobbedienti e tante altre cose. La storia del "P2P che leva i soldi agli artisti" è, imho, fumo negli occhi. Vedi gente che compra DVD e CD lo stesso, nonostante Muli, Torrenti e Cazzi.
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: Darkside - 04 Mag 2005, 19:46
La storia delle copie dei siti nelle biblioteche di Firenze e Roma è la dimostrazione di come "fare una legge di una cosa che non conosci". Che buffoni
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: Giobbi - 04 Mag 2005, 20:03
Citazione da: "Darkside"
La storia del "P2P che leva i soldi agli artisti" è, imho, fumo negli occhi. Vedi gente che compra DVD e CD lo stesso, nonostante Muli, Torrenti e Cazzi.


Li leva alla SIAE.
Ma attenzione che la SIAE NON protegge gli artisti, in sostanza intasca e bòn... e pure dai cd-r grazie all'illuminatissimo governo italico.
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: keigo - 05 Mag 2005, 12:33
Citazione da: "Giobbi"
Citazione da: "Darkside"
La storia del "P2P che leva i soldi agli artisti" è, imho, fumo negli occhi. Vedi gente che compra DVD e CD lo stesso, nonostante Muli, Torrenti e Cazzi.


Li leva alla SIAE.
Ma attenzione che la SIAE NON protegge gli artisti, in sostanza intasca e bòn... e pure dai cd-r grazie all'illuminatissimo governo italico.

stai parlando con uno che dopo aver estratto la colonna sonora di Jet Set Radio Future dal DVD del gioco, se l'è anche comprata, insieme a quella del primo Jet (Grind) Set Radio...
La questione della pirateria in italia è il classico iter ciclico i prezzi sono alti perchè esiste la pirateria, e la pirateria esiste perchè i prezzi sono alti. Ed i cd intanto aumentano di prezzo...
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: dj-jojo - 30 Mag 2005, 15:35
Altro giro, altra corsa.
http://www.tevac.com/article.php/20050530105942150
 :shock:
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: stone21 - 30 Mag 2005, 16:00
Citazione da: "dj-jojo"
Altro giro, altra corsa.
http://www.tevac.com/article.php/20050530105942150
 :shock:
Vedo già orde di quindicenni a passarsi le puntate degli show De Filippiani. Per quellli che pagano l'abbonamento?
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: marco_zell - 30 Mag 2005, 21:55
Citazione da: "dj-jojo"
Altro giro, altra corsa.
http://www.tevac.com/article.php/20050530105942150
 :shock:


Citazione
(NdR: non sono un esperto, ma non sono così sicuro che ciò che passa in televisione possa essere condiviso liberamente
rob)

In effetti in teoria sarebbe possibile registrare i programmi solo pre uso personale, quindi se stessi e la propria famiglia.

Citazione
La settimana scorsa una sentenza della Corte di Appello del Minnesota ha reso precedente il fatto che la sola presenza di un software di criptazione dei dati su un computer testimonia le intenzioni "criminose" del proprietario. E' stato sancito il principio del "se ti proteggi, hai qualcosa da nascondere".


Ma si stanno attaccando a qualsiasi cosa pur di entrare in ogni computer americano?
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: I'm the man - 31 Mag 2005, 19:57
Citazione
La settimana scorsa una sentenza della Corte di Appello del Minnesota ha reso precedente il fatto che la sola presenza di un software di criptazione dei dati su un computer testimonia le intenzioni "criminose" del proprietario. E' stato sancito il principio del "se ti proteggi, hai qualcosa da nascondere".


Come mai questo principio non viene applicato anche al possesso di armi?
Proteggersi con un fucile è legale, e con un software no?
Allibisco e ripenso al caro vecchio George (Orwell naturalmente...) :shock:
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: alterbang - 31 Mag 2005, 20:23
Mah, le alternative esistono...e non solo per la nicchia dei linux users a cui appartengo...
http://punto-informatico.it/p.asp?i=53024

Ma sopratutto  COPYDOWN!  (http://copydown.inventati.org/)

Per il resto, io non credo nella proprietà intellettuale.
E' il più grande limite allo sviluppo umano. :evil:

(http://copydown.inventati.org/media/businessmodel-sticker-tm.jpg)
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: dr_spengler - 12 Giu 2005, 20:55
Ma oggigiorno, in Italia, uno che usi, senza scopo di lucro, programmi p2p come eMule, SoulSeek, DC++ e Bittorent cosa rischia? Una multa? La galera? Un'ispezione della finanza?  :? No, perchè mi pare che nel "bel" paese ci sia ancora un buco legislativo in merito... Nulla poena sine lege dicevano i Romani, no?
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: chirux - 12 Giu 2005, 21:01
Citazione da: "dr_spengler"
Ma oggigiorno, in Italia, uno che usi, senza scopo di lucro, programmi p2p come eMule, SoulSeek, DC++ e Bittorent cosa rischia?

Dipende da cosa intendi "senza scopo di lucro".
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: dr_spengler - 12 Giu 2005, 21:03
Che scarico un disco o un gioco non per venderlo, ma per me... Per "uso personale"...
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: Zel - 12 Giu 2005, 21:09
Citazione da: "dr_spengler"
Che scarico un disco o un gioco non per venderlo, ma per me... Per "uso personale"...


mmh
diciamo che non e' proprio il massimo della legalita' anche se non e' a scopo di lucro
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: chirux - 12 Giu 2005, 21:45
Citazione da: "dr_spengler"
Che scarico un disco o un gioco non per venderlo, ma per me... Per "uso personale"...

Sei sicuramente perseguibile. In quale misura non mi è chiaro o forse non è chiara la legge.
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: marco_zell - 12 Giu 2005, 22:13
Citazione da: "dr_spengler"
Che scarico un disco o un gioco non per venderlo, ma per me... Per "uso personale"...


La nuova legge ha tolto l'uso personale, che poi non c'è mai stato.
Quindi è un reato.
Potevi farti una copia di back up possedendo l'originale, ma non è più legale nemmeno quello.
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: dr_spengler - 12 Giu 2005, 22:21
Mmm... Basta saperlo... Grazie delle delucidazioni.
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: Nemesis Divina - 12 Giu 2005, 23:54
se bloccano il P2P è Rivoluzione, quella vera, quella con la ghigliottina.

sono già pronto alla pugna, all'arme! all'arme!
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: Void - 13 Giu 2005, 00:47
Citazione da: "Nemesis Divina"
se bloccano il P2P è Rivoluzione, quella vera, quella con la ghigliottina.

sono già pronto alla pugna, all'arme! all'arme!

 :lol:

Comunque la vedo dura per chi vuole cercare di bloccare P2P et similia.
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: pedro - 13 Giu 2005, 09:14
Citazione da: "prophet"
Per il resto, io non credo nella proprietà intellettuale.
E' il più grande limite allo sviluppo umano. :evil:

Si, vabbè: va bene le leggi ingiuste contro il P2P, ma questo non sta nè in cielo nè in terra.
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: marco_zell - 13 Giu 2005, 12:50
Citazione da: "pedro"
Citazione da: "prophet"
Per il resto, io non credo nella proprietà intellettuale.
E' il più grande limite allo sviluppo umano. :evil:

Si, vabbè: va bene le leggi ingiuste contro il P2P, ma questo non sta nè in cielo nè in terra.


No, ci sta. Soprattutto se sei tu ad usare le propietà degli altri perchè tu non ne hai.
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: Ryujimihira - 13 Giu 2005, 12:57
Citazione da: "Shin_Zell"
Citazione da: "dr_spengler"
Che scarico un disco o un gioco non per venderlo, ma per me... Per "uso personale"...


La nuova legge ha tolto l'uso personale, che poi non c'è mai stato.
Quindi è un reato.
Potevi farti una copia di back up possedendo l'originale, ma non è più legale nemmeno quello.


in pratica la figura della "copia di backup" è l'intenzione del possesore di un opera (originale) di preservarla dall'usura e dal tempo ricorrendo a una sua duplicazione.

coneguentemente la siae ha l'esclusiva anche sul "tempo", visto che se usuro un disco, o qualsiasi opera coperta dal copyright, nessun negoziante è tenuto a cambiarmi il prodotto...

d'altro canto, se la siae dovvesse scomparire, vista la sua dominanza ingustificata (e le recenti denunce contro), si formerebbero diverse aziende che nel loro araldo porterebbero la crociata del "proteggiamo i diritti degli autori", ma razzolerebbero il più possibile dove e quando possono. Nel classico stile italiota...


PS
l'attuale legge dice "..per trarne beneficio", e non "...per scopo di lucro", quindi le interpretazioni applicabili in merito potrebbero estendersi anche al solo "guardare ma non toccare"...non so se mi spiego...
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: dr_spengler - 13 Giu 2005, 14:13
Citazione da: "Shin_Zell"
Citazione da: "pedro"
Citazione da: "prophet"
Per il resto, io non credo nella proprietà intellettuale.
E' il più grande limite allo sviluppo umano. :evil:

Si, vabbè: va bene le leggi ingiuste contro il P2P, ma questo non sta nè in cielo nè in terra.


No, ci sta. Soprattutto se sei tu ad usare le propietà degli altri perchè tu non ne hai.

Forse Pedro si riferiva alla frase, non alla legge.
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: dr_spengler - 13 Giu 2005, 14:15
Ma alla fine la Legge cosa può fare ad uno che scarica proprietà intellettuali da Internet? Abbiamo capito che è un'attività illecita, ma la questione è quanto sia probabile essere sanzionati e soprattutto che tipo di sanzione ci si deve aspettare... Con tutto il bailamme dell'ultimo periodo (tra cui l'operazione "Cucciolandia" contro un server DC++) non ci si capisce più niente...
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: pedro - 13 Giu 2005, 16:02
Citazione da: "dr_spengler"
Citazione da: "Shin_Zell"
Citazione da: "pedro"
Citazione da: "prophet"
Per il resto, io non credo nella proprietà intellettuale.
E' il più grande limite allo sviluppo umano. :evil:

Si, vabbè: va bene le leggi ingiuste contro il P2P, ma questo non sta nè in cielo nè in terra.


No, ci sta. Soprattutto se sei tu ad usare le propietà degli altri perchè tu non ne hai.

Forse Pedro si riferiva alla frase, non alla legge.

Infatti.
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: Ryujimihira - 13 Giu 2005, 16:54
Citazione da: "dr_spengler"
...Con tutto il bailamme dell'ultimo periodo (tra cui l'operazione "Cucciolandia" contro un server DC++)...


non era un hub dc ma una rete openap, come la si usa in winmx, la quale permette anche la chat (dc si basa sulla stessa teoria)


il fatto che "becchino" alcuni, solo per trofeo, i quali saranno molto probabilmente prosciolti dall'accusa (la legge è inapplicabile), dimostra che questa crociata è un deterrente per il p2p...

per la serie "il papa ha detto non votate..." così in Italia si spera che la caccia alle streghe del p2p sia così influente da limitare l'attività di sharing, che a sentire i "potenti" dell'industria, porterebbe un mancato guadagno nelle loro tasche...

forse è il caso di rendersi conto che la colpa dei loro mancati guadagni c'entra ben poco col p2p, guardando i prezzi in rapporto al prodotto offerto non bisogna essere un sovversivo per capire che ci propinano continue "truffe"
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: dr_spengler - 13 Giu 2005, 18:06
Citazione da: "Ryujimihira"
Citazione da: "dr_spengler"
...Con tutto il bailamme dell'ultimo periodo (tra cui l'operazione "Cucciolandia" contro un server DC++)...


non era un hub dc ma una rete openap, come la si usa in winmx, la quale permette anche la chat (dc si basa sulla stessa teoria)

Ah, ecco... In primis da quello che avevo sentito al Tg (per quanto possa valere...) credevo che fosse un sito ftp, poi un mio amico m'ha detto che invece era un hub di DC++...
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: keigo - 03 Lug 2005, 12:45
Citazione
NEW YORK CITY, NY (USA). Il Giudice David Souter della Corte Suprema degli Stati Uniti d'America ha stabilito che i programmi per il file-sharing possono essere ritenuti responsabili se il loro software mira esplicitamente a permettere agli utenti di scambiarsi musica e film illegalmente.

La decisione unanime (9-0) rimanda il caso alla Corte di grado inferiore che in due precedenti occasioni aveva gia' deliberato a favore delle societa' di file-sharing Grokster e StreamCast Networks, stabilendo che le compagnie non potevano essere ritenute responsabili degli scambi.
Immancabile il riferimento a un altrettanto storico processo giudiziario che ha avuto per protagonisti Sony contro Universal Studios (c.d. caso Betamax), terminato nel 1984 con la statuizione che non puo' essere ritenuta responsabile la Sony per aver immesso nel mercato le VHS con cui gli utenti possono potenzialmente violare i diritti d'autore. Ma il Giudice Souter afferma che nel caso odierno non si possono applicare i concetti del caso Betamax, poiche' le societa' di peer-to-peer non hanno fatto nulla per filtrare o impedire il download di materiale protetto.

La sentenza, temono ora i gruppi di tutela dei diritti dei consumatori, potrebbe mettere un freno alla rivoluzione tecnologica che nel corso degli ultimi anni ha reso popolarissimi i lettori Mp3 e gli iPod.
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: piwi - 22 Ago 2005, 11:36
dalla newsletter dell'anonima fumetti:
Citazione
Contro la pirateria si muovono come elefanti nelle cristallerie le grandi case di produzione cinematografica, i discografici... e gli editori di fumetti, no? Certo sembra difficile considerare allo stesso livello chi stampa e vende copie pirata di film e dischi, facendone commercio, e chi si scambia scansioni fatte al computer di fumetti attraverso il peer to peer... Infatti persino il Tribunale di Parigi e gli Editori che hanno intentato la causa (tramite il Syndicat National de l'Edition) si sono accontentati di un euro simbolico come risarcimento, quando (il 7 aprile 2005) è stato condannato l'internatuta riconosciuto colpevole di aver messo a disposizione del pubblico, tramite il proprio computer come fosse un server, via internet (p2p) ben 2288 fumetti scansionati alla buona con la scanner di casa. Le case editrici, tra cui la gigantesca Dargaud, hanno ammesso che questo tipo di riproduzione ha un impatto nullo sulle vendite, cioé non altera il mercato in alcun modo (anzi, forse lo stimola ulteriormente, essendo assolutamente paragonabile alla pre-pubblicazione che le stesse case editrici fanno regolarmente, sia su internet, sia su carta nei periodici). Ma la legge è legge (anche quando andrebbe cambiata) e il SNE è contento di aver affermato il principio della sacralità del diritto d'autore... che peraltro non sempre viene utilizzato per difendere i diritti degli Autori.

 Condamned for 2288 scans of comic books (via p2p), in France, he will pay just 1 euro, because his scans are not competitive with the original albums. Full article: Krinein.

Giovedì, 18/8/2005 - Autore: afnews (se non altrimenti indicato) © copyright afNews/Goria/Autore Tutti i diritti riservati - www.afnews.info cod-Notizie
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: guren no kishi - 22 Ago 2005, 11:41
allora posso continuare a downlodare le scan?
 :o
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: answer - 22 Ago 2005, 12:35
Fa onore alla case editrici, quantomeno.
Altri "squali" avrebbero fatto altrettanto?     :roll:


RESPECT
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: fulgenzio - 30 Giu 2006, 09:42
La Spagna vieta il file sharing
Clamorosa approvazione a Madrid di una normativa che mette al bando l'uso personale delle reti di file sharing, incastra i provider a nuove responsabilità e, come se non bastasse, introduce l'equo compenso sui supporti vergini
 
Roma - La notizia l'ha rilanciata Slashdot e la fonte web da cui proviene è TMCnet, che a sua volta l'avrebbe recepita da un'agenzia internazionale. Una notizia clamorosa, secondo cui il Parlamento spagnolo ha appena approvato una nuova legge sul diritto d'autore che sancisce di fatto l'illegalità dell'uso del peer-to-peer.

Da quanto emerge, leggendo ad esempio i numerosi blog che ne stanno parlando, la nuova disposizione rende illegale anche la sola attività di downloading di contenuti per uso personale attraverso le piattaforme di file sharing.

Non solo: i provider sarebbero chiamati a nuove e pesanti responsabilità. Qualunque ISP venisse ritenuto "facilitatore" di uso del P2P rischierebbe un processo penale. Questo potrebbe indurre i provider, come già accade con taluni in Italia, a "chiudere le porte" del P2P e, di fatto, tagliar via dalle proprie reti il traffico di chi usa sistemi come eMule, LimeWire e via dicendo.

Nella stessa legge, e su questo si hanno diverse conferme, il Parlamento ha esteso l'equo compenso a tutti i supporti vergini dell'era digitale: come già accade agli utenti italiani, ora anche quelli spagnoli dovranno pagare una tassa in più su CD, DVD, chiavette USB e persino telefonini. Il tutto per "compensare" il diritto d'autore non riscosso nel caso in cui quei supporti vengano utilizzati dagli utenti per effettuare un backup di materiali regolarmente acquistati e protetti, appunto, dal diritto d'autore.

Se su questa seconda parte della normativa, nota già da diverse ore, è difficile nutrire dubbi in quanto è una disposizione inclusa anche nella Direttiva europea sul Copyright, la famigerata EUCD, sul divieto al P2P è lecito porsi qualche domanda. Mentre scriviamo, ad esempio, sul servizio Google News spagnolo, che come quello italiano copre un alto numero di fonti e giornali, non appaiono notizie sull'argomento.
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: Gaissel - 30 Giu 2006, 17:46
Citazione da: "fulgenzio"
come già accade agli utenti italiani, ora anche quelli spagnoli dovranno pagare una tassa in più su CD, DVD, chiavette USB e persino telefonini. Il tutto per "compensare" il diritto d'autore non riscosso nel caso in cui quei supporti vengano utilizzati dagli utenti per effettuare un backup di materiali regolarmente acquistati e protetti, appunto, dal diritto d'autore.

Dio che rabbia.
Mi sale bile verde ogni volta che sento parlare di questa porcata.

E' quasi più ipocrita della questione tabacco.

Gaissel

P.S. ma com'è che il saggio Zapatero abdica su una questione del genere? Ne ha fatte di peggiori/migliori
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: MrSpritz - 01 Lug 2006, 14:56
Quella tassa è un'incentivo a copiare materiale protetto dal diritto d'autore... peccato che la casa discografica in teoria non è l'autore proprio di niente!

Io sono con prophet, il diritto d'autore è una cazzata!
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: alterbang - 01 Lug 2006, 17:30
La motivazione di Telefonica è questa:

Telefonica has been looking at who and what is using most of the bandwidth of its infrastructure and now 90% of it is internet traffic using I.P protocols. Five years ago that number was just 15%. So the usual phone calls are just 10% of the system usage. As if that is not amazing enough, break down the 90% that is the internet use and we find 8% is audio or video streaming, and emails – 11% is the usual browsing of the Internet, but a massive 71% of the total is P2P traffic. That is peer to peer – direct connections between two computers and that means file sharing and the direct copying of audio or video files. The numbers also reveal that 30% of the users are taking up 90% of the bandwith – ie some of us are really using a lot of the stuff.


A me sembra estremamente irrealistico, ma tant'è.
Info (http://www.typicallyspanish.com/news/publish/article_5010.shtml)

Citazione da: "Shin_Zell"
Citazione da: "pedro"
Citazione da: "prophet"
Per il resto, io non credo nella proprietà intellettuale.
E' il più grande limite allo sviluppo umano. :evil:

Si, vabbè: va bene le leggi ingiuste contro il P2P, ma questo non sta nè in cielo nè in terra.


No, ci sta. Soprattutto se sei tu ad usare le propietà degli altri perchè tu non ne hai.

wow, l'ho vista con una anno di ritardo.
che classe :roll:
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: Daimon - 01 Lug 2006, 17:59
Prophet sono con te.
Sagge parole.
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: alterbang - 01 Lug 2006, 18:04
:oops:
anche il maestro
 :oops:

dal giorno che gli ho presentato oilcrash mi vuole bene  :lol:
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: Daimon - 01 Lug 2006, 18:07
Ahah si.
Benche non fece altro che rafforzare le mie tesi.
Sono sostenitore da anni del movimento per l'estinzione volontaria.

Sicuramente pero quel sito mi ha dato molti fatti da linkare ai miscredenti.
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: fulgenzio - 20 Gen 2007, 16:28
CASSAZIONE, SENZA LUCRO SCARICARE FILE NON E' REATO
Scaricare dalla rete file e programmi protetti dalle norme sul diritto d'autore e metterli a disposizione di altri utenti non e' reato se da questo tipo di attivita' non si ricava alcun concreto vantaggio di tipo economico. E' una sentenza destinata a far discutere quella (numero 149/2007) con cui la III sezione penale della Corte di Cassazione ha accolto il ricorso presentato da due studenti torinesi, condannati in appello ad una pena detentiva, sostituita da un'ammenda, per avere "duplicato abusivamente e distribuito" programmi illecitamente duplicati, giochi per psx, video cd e film, "immagazzinandoli" su un server del tipo Ftp (File transfer protocol) "dal quale potevano essere scaricati da utenti abilitati all'accesso tramite un codice identificativo e relativa password". Ad uno dei due la sentenza della Corte d'appello del capoluogo piemontese datata 29 marzo 2005 (ora annullata "senza rinvio" dalla Suprema Corte) imputava anche il possesso, presso la propria abitazione, di software destinato "a consentire o facilitare la rimozione dei dispositivi di protezione" applicati a programmi per pc. Di fatto, i due studenti, avvalendosi di un computer in funzione presso l'associazione studentesca del Politecnico di Torino, avevano creato, gestito e curato la manutenzione di un archivio on line di dati e programmi, raggiungibile da un normale indirizzo ip, dal quale una "community" di utenti era libera di attingere in cambio, a sua volta, del rilascio di materiale informatico.
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: guren no kishi - 20 Gen 2007, 17:29
Citazione
non e' reato se da questo tipo di attivita' non si ricava alcun concreto vantaggio di tipo economico


ehm...
ma già il fatto che scaricando poi io posso benissimo non comprare l'originale, non è un concreto vantaggio economico, per me?
a meno che non intendano il vantaggio come trarre forte profitto dalla vendita massiccia di materiale pirata.
uhm.
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: Devil May Cry - 20 Gen 2007, 17:32
concreto vantaggio forse nel senso che ti entrano dei soldi di altri in tasca

non comprando tu l'originale non hai avuto i soldi di nessuno in tasca, non hai in questo caso un guadagno diretto, semmai, indiretto

poi beh, il confine tra le due cose è talmente labile che si potrebbe parlare per giorni
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: Luv3Kar - 20 Gen 2007, 17:48
Mi ricordo che a legge Urbani fece discutere perché prima si era condannabili se si facevano copie a scopo di lucro, ovvero rivendendole, mentre dopo la modifica lo scopo di lucro è diventato appunto "vantaggio economico", in modo da poter perseguire anche chi scarica per uso personale, perché non comprando l'originale si ha un vantaggio economico (il risparmio). Questa interpretazione della legge pertanto è piuttosto singolare.
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: guren no kishi - 20 Gen 2007, 17:52
ecco, quest'ultima me la ricordavo. ne parlava Grillo durante uno spettacolo...
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: Thar - 20 Gen 2007, 18:24
Citazione da: "Luv3Kar"
Mi ricordo che a legge Urbani fece discutere perché prima si era condannabili se si facevano copie a scopo di lucro, ovvero rivendendole, mentre dopo la modifica lo scopo di lucro è diventato appunto "vantaggio economico", in modo da poter perseguire anche chi scarica per uso personale, perché non comprando l'originale si ha un vantaggio economico (il risparmio). Questa interpretazione della legge pertanto è piuttosto singolare.


Può essere utile per fare un pochino di chiarezza:

http://www.interlex.it/copyright/urbani6.htm

sopratutto questa parte:

"Ebbene, se è vero che la locuzione "a fini di lucro" è stata sostituita con quella più ampia di "per trarne profitto", tuttavia non è stato toccato l'aspetto più importante: il fatto è punito solo quando commesso per un uso non personale. Questo dovrebbe mantenere la liceità della copia privata, inclusa quella ottenuta tramite internet, in quanto ad uso personale. "
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: naked - 20 Gen 2007, 19:20
pongo un quesito,

se io registro dalla tv un episodio di un telefilm e poi ne faccio una copia e poi la regalo a un mio amico commetto un reato?
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: atchoo - 20 Gen 2007, 19:34
Con un'interpretazione molto stretta della legge, sì. Nella pratica, no.
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: alterbang - 21 Gen 2007, 15:39
Copincollo il post con cui ho aperto il topic doppio  :oops:
Citazione
Dai tempi della Urbani, dove si prevede reato penale per chi scarica contenuti protetti da copyright "per scopo di profitto", è sempre esistito un vuoto che definisse esattamente cosa fosse lo scopo di profitto in questo ambito.

Nella migliore delle ipotesi (per chi scarica) si pensava al lucro, cioè a guadagnare direttamente del denaro.
Nella peggiore il profitto poteva semplicemente essere ascoltare o vedere ciò che si era scaricato.

Una sentenza di ieri della cassazione stabilisce finalmente che è lecito scaricare contenuti sotto copyright se non utilizzati a scopo di lucro.
In pratica non si rischa più il carcere per un album o un film, anche se nella urbani sono comunque previste delle pene amministrative (ancora non ho capito come ci si muoverà su questo punto.)

Che ne pensate?
Quello che ne penso io già lo sapete :lol:

 qui news di Repubblica.it (http://www.repubblica.it/2006/10/sezioni/cronaca/cassazione-3/lecito-scaricare-file/lecito-scaricare-file.html)
ansa.it (http://news.google.com/news/url?sa=t&ct=it/1-0&fp=45b3db9bc14c2485&ei=vHizRcj9Fs2KwQHT2-ihBw&url=http%3A//www.ansa.it/opencms/export/site/visualizza_fdg.html_2079782783.html&cid=1102831886)
Sole 24 Ore (http://news.google.com/news/url?sa=t&ct=it/2-0&fp=45b3db9bc14c2485&ei=vHizRcj9Fs2KwQHT2-ihBw&url=http%3A//www.ilsole24ore.com/art/SoleOnLine4/Attualita%2520ed%2520Esteri/Attualita/2007/01/Pirateria-Cassazione.shtml%3Fuuid%3Debcaf9a8-a89e-11db-aee1-00000e25108c%26DocRulesView%3DLibero&cid=1102831886)
La Stampa (http://news.google.com/news/url?sa=t&ct=it/0-0&fp=45b3db9bc14c2485&ei=vHizRcj9Fs2KwQHT2-ihBw&url=http%3A//www.lastampa.it/_web/cmstp/tmplrubriche/tecnologia/grubrica.asp%3FID_blog%3D30%26ID_articolo%3D1603%26ID_sezione%3D38%26sezione%3DNews&cid=1102831886)
penso siano sufficienti. :P
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: Irish Eddie - 21 Gen 2007, 15:54
per me è una sentenza giusta...
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: Kintor - 21 Gen 2007, 16:08
Citazione da: "prophet"

nella urbani sono comunque previste delle pene amministrative (ancora non ho capito come ci si muoverà su questo punto.)

Appena l'hai capito spiega.
Cioè, non è più un reato punibile penalmente, ma resta comunque un illecito?
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: atchoo - 21 Gen 2007, 16:28
Ne parlavamo io e Prophet su Messenger. Sembra che questa sentenza usi il buon senso di cui è completamente priva la legge Urbani. Rimangono comunque dei punti oscuri che solo una legge fatta come si deve potrebbe chiarire.
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: alterbang - 21 Gen 2007, 16:57
Citazione da: "Kintor"
Citazione da: "prophet"

nella urbani sono comunque previste delle pene amministrative (ancora non ho capito come ci si muoverà su questo punto.)

Appena l'hai capito spiega.
Cioè, non è più un reato punibile penalmente, ma resta comunque un illecito?

Fermo restando che la sentenza non fa legge, il cambiamento "suggerito" sarebbe da reato penale a sanzione amministrativa.
Quello che passa dal divieto di sosta al falciare i pedoni, immagino. :)
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: chirux - 21 Gen 2007, 18:10
Magari è pertinente: il reato è del 2004 quando non esistevano leggi particolari cioè Urbanus.

Comunque troppo difficile la materia, ci vediamo  :lol:
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: Luv3Kar - 22 Gen 2007, 00:49
Un articolo di PI fa chiarezza sulla questione:

L'ANSA parla di una rete P2P, il Corsera spiega che se si scarica senza fini di lucro "va bene" e alcune radio e telegiornali riprendono in questi stessi termini la notizia di Punto Informatico pubblicata lo scorso venerdì. Ce n'è abbastanza per creare un caos mediatico senza precedenti. Ma l'approfondimento giuridico pubblicato da PI su una sentenza della Cassazione, relativa a fatti avvenuti diversi anni fa, non ha niente a che vedere con quanto circolato negli ultimi due giorni.

Prima di tutto appare necessario un chiarimento, che anche FIMI diffonde nelle ore di questo piccolo delirio mediatico e che corrisponde a quanto i lettori di PI già sanno perfettamente, ovvero che scaricare senza autorizzazione file protetti da diritto d'autore non è legale: le normative attuali prevedono che il semplice download sia sanzionabile sul piano amministrativo mentre la condivisione di materiali protetti è a tutti gli effetti perseguibile penalmente. Il fatto quindi che scaricare file senza condividere non sia un reato non è dunque una novità: è, e rimane, un illecito. Che poi questo sia difficilmente perseguibile è tutto un altro paio di maniche.

Archiviando così le ipotesi fatte dai maggiori organi di informazione sull'esistenza di una rete P2P nel caso trattato dalla Cassazione e ripreso da Punto Informatico, è necessario chiarire che il caso stesso si riferiva all'uso di un server FTP, il cui funzionamento e la cui natura sono evidentemente del tutto diversi da quelli di una rete peer-to-peer.

Ma il punto non è questo, il punto chiave è che i fatti di cui al caso giunto all'attenzione della Cassazione risalgono al 1999 ed è sulla normativa di riferimento dell'epoca che la massima corte si è espressa. Dal 2000 ad oggi sono almeno cinque le importanti modifiche alla legge sul diritto d'autore (633/41) introdotte nell'ordinamento italiano, dalle modifiche della 248/2000 al recepimento della EUCD, la Direttiva europea sul Copyright, fino alla famigerata Legge Urbani e alle ulteriori sue successive modifiche.

Di fatto, dunque, la sentenza della Corte di Cassazione depositata il 9 gennaio 2007 non cambia nulla sul fronte dei sistemi di file sharing o delle discipline attuali.

Detto questo, e chiarito l'inedito caos mediatico di questi giorni, è interessante notare come si sia registrato su newsgroup, mail list e blog una sorta di applauso collettivo per una sentenza interpretata come detto sopra, vissuta come un disastro solo da SIAE e altre organizzazioni la cui attività ha tutto da guadagnare dall'attuale disciplina del diritto d'autore.

Roberto Maroni, uno dei leader della Lega, già autodenunciatosi come downloader illegale, ha parlato addirittura di "sentenza rivoluzionaria". Ecco, forse tutto questo dovrebbe insegnarci che scaricare file ad uso personale, attività a quanto pare praticata da milioni di italiani incuranti delle normative, è vissuta da molti, da moltissimi - lo diciamo da anni - come un fatto naturale, qualcosa che la legge, questa volta sul serio, potrebbe essere chiamata a rendere legale.

Se si considerano le dichiarazioni pre-elettorali di esponenti dell'attuale maggioranza e le recenti dichiarazioni di Maroni, si potrebbe coltivare l'illusione che ci sia persino una volontà politica per la trasformazione delle normative attuali. Possiamo solo sperare che i fatti di questi giorni diano a quella volontà lo spunto necessario per mettersi in moto.

Paolo De Andreis


http://punto-informatico.it/p.aspx?id=1857111&r=PI
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: atchoo - 22 Gen 2007, 07:12
Allora avevo capito bene! ^ ^
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: dj-jojo - 22 Gen 2007, 09:07
Citazione


Se si considerano le dichiarazioni pre-elettorali di esponenti dell'attuale maggioranza e le recenti dichiarazioni di Maroni, si potrebbe coltivare l'illusione che ci sia persino una volontà politica per la trasformazione delle normative attuali. Possiamo solo sperare che i fatti di questi giorni diano a quella volontà lo spunto necessario per mettersi in moto.

Paolo De Andreis[/i]



La vedo dura...
Anche perchè prima di rendere legale il filesharing, ci sarebbe da mettere a posto la SIAE (leggi: eliminarla per come è adesso) e rendere accessibili le esibizioni ai bassi livelli.
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: Kintor - 22 Gen 2007, 09:46
Se l'illecito in questione è configurabile solo qualora possieda un requisito di lucrosità, nel caso in cui tizio scarichi, senza pagarlo ed acquistarlo regolarmente, un file ad uso personale, non è dimostrabile che, senza poterlo scaricare gratis, lo avrebbe altrimenti pagato ed acquistato.
Quindi, in forza del principio che vuole nessuno colpevole fino a prova contraria, la consapevolezza in astratto della difficoltà (impossibilità?) di provarne il lucro, potrebbe un giorno indurre il legislatore a liberalizzare il download di contenuti.
D'altro canto, la consapevolezza in concreto dell'elevatissima probabilità che la gente approfitti del tutto per ottenere gratuitamente prodotti su cui grava un costo (insieme alle scontate pressioni dei produttori) potrebbe impedirglielo.

Personalmente resto fermamente contrario alla pirateria, intesa anche come utilizzo gratuito di prodotti che andrebbero pagati, a prescindere dalla soggettiva valutazione di eccesso del loro costo. Stiamo parlando di beni secondarissimi, oh.
Quel gioiello che vorrei regalare a mia moglie costa troppo? Non lo compro.
Quella macchina che vorrei tanto comprarmi non me la posso permettere? Ci rinuncio.
La gente che lavora su quei prodotti, non sta lì a farsi il culo (tanto o poco che sia) per far divertire noi pivelli gratuitamente.
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: alterbang - 22 Gen 2007, 11:21
Kintor la differenza è che un file si duplica, non sono possibili i confronti con i beni "tangibili".
Non è che rubo copie di film ad una major che poi non le può più vendere...

Se una donna avesse una bel gioiello e tu potresti duplicarlo gratis per tua moglie, non lo faresti?
E se per questo commeteresti reato penale, anche se non potendolo avere gratis non l'avresti mai comprato, e in ogni caso non ne hai "levato una copia" a chi vuole comprarlo?

E se la biblioteca comunale potesse duplicare i libri e regalargli agli iscritti gratis al posto di prestarli per un breve periodo, sarebbe sano di mente impedirlo e configurarlo come reato penale?

Il tutto per dire, stiamo attenti a fare paralleli di concetto tra il mondo "reale" e il mondo informatico.
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: Grendel - 22 Gen 2007, 11:25
Citazione da: "prophet"
Se una donna avesse una bel gioiello e tu potresti duplicarlo gratis per tua moglie, non lo faresti?
E se per questo commeteresti reato penale, anche se non potendolo avere gratis non l'avresti mai comprato, e in ogni caso non ne hai "levato una copia" a chi vuole comprarlo?

Calma però.
Perchè vista così non si capisce perchè qualcuno dovrebbe pagarlo e altri no.
Il fatto che un file non sia un bene tangibile non implica che una sua copia gratuita sia concettualmente legittima, solo perchè possibile.

Un bene (qulasiasi, tangibile o intangibile) non è semplicemente la somma dei costi di ciò che fisicamente lo compone. Se così fosse i mercati cesserebbero di esistere istantaneamente.
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: alterbang - 22 Gen 2007, 11:36
Citazione da: "Grendel"
Citazione da: "prophet"
Se una donna avesse una bel gioiello e tu potresti duplicarlo gratis per tua moglie, non lo faresti?
E se per questo commeteresti reato penale, anche se non potendolo avere gratis non l'avresti mai comprato, e in ogni caso non ne hai "levato una copia" a chi vuole comprarlo?

Calma però.
Perchè vista così non si capisce perchè qualcuno dovrebbe pagarlo e altri no.
Il fatto che un file non sia un bene tangibile non implica che una sua copia gratuita sia concettualmente legittima, solo perchè possibile.

Un bene (qulasiasi, tangibile o intangibile) non è semplicemente la somma dei costi di ciò che fisicamente lo compone. Se così fosse i mercati cesserebbero di esistere istantaneamente.

Infatti penso di essere anche io drastico in senso opposto, e alla fine del post ho messo
Citazione
Il tutto per dire, stiamo attenti a fare paralleli di concetto tra il mondo "reale" e il mondo informatico.
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: Jello Biafra - 28 Gen 2007, 15:35
Altroconsumo ha avviato una petizione per modificare la legge Urbani sul diritto d'autore:

http://www.altroconsumo.it/asp/SmartInquiry/SmartInquiry.aspx?src=140123
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: EGO - 28 Gen 2007, 15:51
Citazione da: "prophet"
Se una donna avesse una bel gioiello e tu potresti duplicarlo gratis per tua moglie, non lo faresti?
E se per questo commeteresti reato penale, anche se non potendolo avere gratis non l'avresti mai comprato, e in ogni caso non ne hai "levato una copia" a chi vuole comprarlo?


ZOMFG ROTFLOL! Questo dev'essere il peggior maltrattamento dei congiuntivi mai visto su TFP.

Dimmi che l'hai fatto apposta, anche perché nella frase dopo è tutto giusto :D
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: alterbang - 29 Gen 2007, 00:07
Citazione da: "EGO"
Citazione da: "prophet"
Se una donna avesse una bel gioiello e tu potresti duplicarlo gratis per tua moglie, non lo faresti?
E se per questo commeteresti reato penale, anche se non potendolo avere gratis non l'avresti mai comprato, e in ogni caso non ne hai "levato una copia" a chi vuole comprarlo?


ZOMFG ROTFLOL! Questo dev'essere il peggior maltrattamento dei congiuntivi mai visto su TFP.

Dimmi che l'hai fatto apposta, anche perché nella frase dopo è tutto giusto :D


no, ho solo scritto di fretta, ogni tanto capita. :P
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: pedro - 15 Mar 2007, 12:25
Ma ROFTL: http://punto-informatico.it/p.aspx?id=1925032&r=PI

P2P, identificati quasi 4mila utenti italiani



"Rischia" chi ha 20/30 file di quell'etichetta del cavolo in condivisione.
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: guren no kishi - 15 Mar 2007, 13:12
Porcapaletta.
Colpiscono non chi scarica ma chi condivide?
Possibile che in italja ci siano 4000 cristi che
fanno da peers per la musica Peppermint?
(per me han pigliato in mezzo anche chi
scaricava, altroché).
Ma Peppermint è così famosa? Che pubblica?
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: Il Gianni - 15 Mar 2007, 18:47
Citazione da: "guren no kishi"
Ma Peppermint è così famosa? Che pubblica?

http://81.3.15.208/
Sezione "Artist"...a parte Mousse T, gli altri non li mai sentiti nominare... mi sembrava strano "solo" 4000 utenti...
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: Luv3Kar - 02 Ago 2007, 15:49
Proposta di legge di un deputato della Rosa nel Pugno per rendere legale lo scambio di materiale protetto da diritto d'autore se fatto per uso personale e non a scopo di lucro.

http://punto-informatico.it/p.aspx?i=2050066

P2P in Italia, si chiede la legalizzazione

Roma - Verrà presentata formalmente oggi in conferenza stampa una singolare e per molti versi inedita proposta di legge che si focalizza su un tema centrale nella Società dell'Informazione: Norme sulla comunicazione al pubblico da parte di persone fisiche che scambiano archivi attraverso reti digitali per fini personali e senza scopo di lucro. In pratica la proposta, di iniziativa dell'on. Marco Beltrandi (Rosa nel Pugno), chiede la legalizzazione delle attività personali di file sharing.

Spiega Beltrandi: "Oggi le legislazioni nazionali sono gravemente sbilanciate sul versante della sicurezza, causando un pesante sacrificio alla libertà di accesso ai contenuti, all'informazione, alla conoscenza. Si profila il rischio che il diritto d'autore, nato a garanzia dell'innovazione e del progresso sociale ed economico, divenga in alcuni casi un elemento di negazione della libera circolazione delle idee, delle opere, dei contenuti".

Il parlamentare, che fa diretto riferimento a Lawrence Lessig e al suo volume-culto Free Culture, sottolinea quanto sia rilevante che per il timore che la condivisione di contenuti porti a violazioni del diritto d'autore non si spinga nella direzione opposta, ovvero costringere la società a fare a meno dei vantaggi del P2P, "anche quelli - sottolinea Beltrandi - completamente positivi e che non comportano tensione con i diritti degli autori".

La proposta, spiega Beltrandi, si basa su diversi presupposti. Ad esempio, sostiene, "è ormai provato che la condivisione gratuita dei contenuti online non danneggia i detentori dei diritti, ma addirittura in alcuni casi induce un bisogno di cultura che ha positive ricadute anche sul mercato. Una recente ricerca dell'Anica, ad esempio, dimostra che tra chi fa file sharing vi è una maggiore propensione ad andare al cinema rispetto al resto della popolazione".

Non solo: in arrivo c'è la piattaforma Qtrax in cui credono le major e che prevede l'accesso degli utenti ad un sistema di condivisione di un catalogo da 20 milioni di brani, un servizio finanziato tramite pubblicità e sponsorship.

Ma ci sono anche altre esperienze che indicano la nuova strada, insiste il parlamentare della Rosa nel Pugno, come la decisione del MIT di rendere di pubblico dominio tutta la produzione scientifica di docenti e ricercatori, oppure la distribuzione del videogame FIFA07 gratuita in Corea del Sud, "pagata" dalle sponsorizzazioni, e via dicendo. Si impongono cioè nuovi modelli che hanno come risultato consentire l'accesso ai contenuti.

A fronte di tutto questo, in Italia la legge, come ben sanno i lettori di Punto Informatico, considera di rilevanza penale la pura condivisione di file. Ciò non toglie che si abbia anche una responsabilità civile per cui se spesso l'utente eventualmente pizzicato non viene perseguito penalmente lo può essere (caso Peppermint docet) sotto il profilo civile, magari perché i detentori dei diritti interessati cercano un "risarcimento danni".

"L'incriminazione del file-sharing - sottolinea Beltrandi - è una tipica ipotesi di reato artificiale cui non corrisponde la percezione del disvalore del fatto da parte dei consociati, per i quali lo scambio di materiali (pur illecito) è avvertito come naturale e culturalmente accettato. Immaginiamo quale sarebbe il risultato di portare a giudizio centinaia di giovani con l'imputazione di aver scambiato file protetti dal diritto d'autore".

Dunque, spiega il parlamentare, la proposta di legge intende puntare all'autorizzazione alla messa a disposizione del pubblico di file per fini personali senza scopo di lucro. "Si introduce - sottolinea il promotore della proposta - un meccanismo analogo alle licenze collettive in vigore nei paesi nordici con l'obiettivo di delineare un quadro legislativo che promuova la capacità dei titolari dei diritti di sviluppare una nuova generazione di modelli di licenze collettive destinati agli utenti online, che siano meglio rispondenti alle esigenze del mondo informatizzato".

Il sistema in questione si traduce nel promuovere accordi tra le società di gestione collettiva significativamente rappresentative degli aventi diritto e le associazioni rappresentative degli interessi degli utilizzatori che definiscano le condizioni di uso delle opere autorizzando lo scambio e la condivisione di contenuti digitali. "Questo sistema di autorizzazione basato sull'acquisto volontario di licenze collettive da parte degli utilizzatori - sostiene Beltrandi - offre alla attività di file sharing una via ragionevole per diventare legale nel rispetto dei diritti degli autori e dei diritti connessi".

L'articolato della Proposta sarà presto disponibile sul sito della Camera dei Deputati. La presentazione, come accennato, avverrà oggi, alle 10 presso la Sala Stampa di Montecitorio.
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: Void - 05 Ott 2007, 14:16
Usa: prima condanna per download musicale illegale (http://www.lastampa.it/_web/cmstp/tmplrubriche/tecnologia/grubrica.asp?ID_blog=30&ID_articolo=3207&ID_sezione=38&sezione=News)
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: guren no kishi - 05 Ott 2007, 15:36
azz.
per il resto della sua vita...
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: Classic Amiga Man - 05 Ott 2007, 20:48
E se non li ha?
PayPal?
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: Void - 05 Ott 2007, 22:03
Ma... sono invornito io o il testo dell'atricolo è cambiato da questa mattina? :shock:
Mi sembrava di ricordare alcune parti che mancano, e non mi sembrava di aver letto la parola tetrabyte :lol:
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: guren no kishi - 06 Ott 2007, 00:05
Citazione da: "Classic Amiga Man"
E se non li ha?
PayPal?


glieli scalano automaticamente ogni mese dallo stipendio, fino a quando non avrà pagato tutto il forfeit. se dovesse perdere il lavoro venderà i mobili ecc. oppure qualche associazione di buonsamaritani farà una colletta.
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: sword_and_shadow - 08 Ott 2007, 20:24
:shock: Non so voi ma io comincio a fottermi della santa paura.
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: baku.nin - 08 Ott 2007, 21:30
Io per niente, non viviamo ancora in quel paese ridicolo alquanto, dal punto di vista giudiziario...

...detto questo, il timore di una ammuina tutta italiana dove un giorno prenderanno un povero cristo e lo immoleranno a nome della 'categoria' facendo cagare sotto il resto del paese (di scaricatori, fra cui non dubito figlioletti e nipotini dei giudici della cassazione e avvocati accusatori vari)per un mesetto o poco più, salvo poi far tornare tutto nella polvere... poveretto ci ci capiterà :?
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: Daimon - 08 Ott 2007, 21:42
freenet, scarichi a 2k ma sicuro.
o in seconda istanza tor, anche se non so se si possa usare con emule.
Io lo uso per postare anonimo.
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: AXW - 09 Ott 2007, 22:42
E intanto ha chiuso anche "l'asino 'briaco" recentemente diventato "galattico", anche se pare che non sia stato chiuso per le solite pressioni, ma perché l'admin del sito. avendo già problemi legali suoi (non legati al P2P), ha preferito tirar giù la saracinesca.
Peccato, anche se le aree dei videogiochi erano innavicinabili dai post lameri che vi si trovavano, grazie a quel sito ho avuto modo di apprezzare prodotti (film in primis) di cui ignoravo l'esistenza.
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: armandyno - 09 Ott 2007, 23:17
Quindi non era in aggiornamento, ha proprio chiuso i battenti...
...questo è grave.
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: claus80 - 10 Ott 2007, 01:48
Esatto, ha chiuso.
E' un vero peccato, i film li prendevo solo da li.
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: pedro - 10 Ott 2007, 09:49
Citazione da: "AXW"
E intanto ha chiuso anche "l'asino 'briaco" recentemente diventato "galattico", anche se pare che non sia stato chiuso per le solite pressioni, ma perché l'admin del sito. avendo già problemi legali suoi (non legati al P2P), ha preferito tirar giù la saracinesca.
Peccato, anche se le aree dei videogiochi erano innavicinabili dai post lameri che vi si trovavano, grazie a quel sito ho avuto modo di apprezzare prodotti (film in primis) di cui ignoravo l'esistenza.

Azz.. c'è qualche discussione in giro dove trovare più info?
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: BombAtomicA - 10 Ott 2007, 10:28
Citazione da: "pedro"
Citazione da: "AXW"
E intanto ha chiuso anche "l'asino 'briaco" recentemente diventato "galattico", anche se pare che non sia stato chiuso per le solite pressioni, ma perché l'admin del sito. avendo già problemi legali suoi (non legati al P2P), ha preferito tirar giù la saracinesca.
Peccato, anche se le aree dei videogiochi erano innavicinabili dai post lameri che vi si trovavano, grazie a quel sito ho avuto modo di apprezzare prodotti (film in primis) di cui ignoravo l'esistenza.

Azz.. c'è qualche discussione in giro dove trovare più info?


Vai su p2pforum.it, c'è un thread apposito dove si sono radunati i "reduci". Li puoi leggere tutte le ultime novità (poche, al momento, è morto e stop). Cmq
personalmente finchè il mulo viaggia, me ne strasbatto. Caricate un buon ipfilter e una fake list decente, non tenete milionate di giga in condivisione, scegliete i server giusti (usenext e saugtube, ultimamente ho trovato un gigantesco powermule ma non mi fido ancora) e via. Io sto solo aspettando che rendano Emule serverless, solo con Kad, e poi li voglio vedere ad arrestare qualche decina di milioni di persone.
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: AXW - 12 Ott 2007, 12:11
Citazione da: "BombAtomicA"
Caricate un buon ipfilter e una fake list decente, non tenete milionate di giga in condivisione, scegliete i server giusti (usenext e saugtube, ultimamente ho trovato un gigantesco powermule ma non mi fido ancora) e via. Io sto solo aspettando che rendano Emule serverless, solo con Kad, e poi li voglio vedere ad arrestare qualche decina di milioni di persone.


Guarda che si può già viaggiare con solo Kad.
Da quando hanno chiuso i famosi server, uso solo KAD e vado alla grande. E' un po' più lenta la ricerca, ma trovo di tutto lo stesso (compreso "Macabro" di Bava :)).
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: armandyno - 12 Ott 2007, 12:16
Il problema è un altro secondo me. Considero eMule un ottimo programma di sharing, soprattutto per l'enorme quantità di dati che riesce a tenere in rete (a discapito di una buona dose di velocità di dwonload, però) grazie al sistema  dei chrunk. Però un database come DD.com è stato per me di fondamentale importanze per trovare tutto il necessario sulla rete ed2k. Ora mi sento un pò come senza navigatore satellitare in una città enorme e piena di vicoli e vicoletti. Il rischio fake, o di trovare files poco condivisi (o di non trovarli per nulla) è molto più alta. La ricerca diventa quasi impossibile per una persona esigente come me (e abituato bene).
Però mi ricordo che c'erano forum simili a DD, anche se non aggiornati con tanta maniacalità, del tipo emuleitalian o emule share. Devo fare una ricerca.
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: BombAtomicA - 15 Ott 2007, 10:26
Si, vero si viaggia anche solo con Kad, però se non sbaglio, ma devo informarmi bene, attualmente c'è ancora bisogno dei server, cioè kad non è ancora totalmente serverless, però ripeto potrei sbagliarmi. Cmq per ora ci sono ancora almeno 4 o 5 server ottimi, e difatti io vado più che bene.
Per Armandyno: Si, ti capisco perfettamente, anche per me la perdita del mulo ubriaco è stata una mazzata in fronte. Senza, è un pò come brancolare nel buio, devo ammetterlo. Ci sono vari forum italiani alternativi, ma nulla si avvicina neanche lontanamente, purtroppo. Cmq ultimamente sto gironzolando per un paio di forum, uno cinese, l'altro americano (credo), che devo dire hanno tonnellate di materiale di qualità incredibile, tutto in lingua ovviamente. Se vuoi ti passo qualche dritta in PVT  :D
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: Daimon - 15 Ott 2007, 11:40
Basta conoscere un altro nodo, tipo io che conosco te.

Ti dico solo che io ho lo stesso emule da marzo, prima usavo anche
i server, ora non uso piu server.
E ho tenuto fermo emule e quindi kad per qualche giorno.
Lo riapro apro solo kad, e puf mi trova i nodi.


E' abbastanza serverless, non e' criptata questo no.
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: armandyno - 15 Ott 2007, 13:06
Grazie Bomba, se hai tempo mi mandi qualche link in PM, io per ora ho dirottato tutto sull'accoppiata uTorrent+TNTForum, e mi sto trovando davvero bene. Certo la velocità di dl è quasi doppia, ma il materiale disponibile è davvero povero rispetto all'infinito mondo della rete ed2k.
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: pedro - 15 Ott 2007, 16:28
CondividereIFiles è ottimo.
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: MrSpritz - 22 Ott 2007, 11:07
Uffa, ieri ho formattato ora reinstallando tutto il  buon muletto mi annuncia che il kad è firewalled, che cazz'è? Quello di windows non sono così idiota da non averlo tolto per emule, e non credo ch si sia reinserito quello del router...
help
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: The Dude - 22 Ott 2007, 14:55
Citazione da: "Daimon"
Basta conoscere un altro nodo, tipo io che conosco te.

Ti dico solo che io ho lo stesso emule da marzo, prima usavo anche
i server, ora non uso piu server.
E ho tenuto fermo emule e quindi kad per qualche giorno.
Lo riapro apro solo kad, e puf mi trova i nodi.


E' abbastanza serverless, non e' criptata questo no.



Ma che problemi presenta cercare sul globale (non server)?
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: Daimon - 22 Ott 2007, 15:04
Se metti globale mi pare che provi a cercare con tutti, anche quindi
su server edonkey e insomma se non hai nessun server connesso
non va.
Se vuoi usare solo kad fai ricerca solo kad.
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: Lenin - 22 Ott 2007, 19:56
Citazione da: "MrSpritz"
Uffa, ieri ho formattato ora reinstallando tutto il  buon muletto mi annuncia che il kad è firewalled, che cazz'è? Quello di windows non sono così idiota da non averlo tolto per emule, e non credo ch si sia reinserito quello del router...
help


Ma ti rimane firewalled anche dopo qualche minuto che è attaccato?
A me alle volte succede che all'inizio mi dia firewalled per poi collegarsi normalmente.
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: armandyno - 23 Ott 2007, 10:21
Citazione da: "MrSpritz"
Uffa, ieri ho formattato ora reinstallando tutto il  buon muletto mi annuncia che il kad è firewalled, che cazz'è? Quello di windows non sono così idiota da non averlo tolto per emule, e non credo ch si sia reinserito quello del router...
help


A me ogni tanto capita che si disinserisca l'eccezione delle porte e devo rifare il port foward. Prova almeno a controllare.
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: MrSpritz - 23 Ott 2007, 11:40
no no le porte sono apertissime, ho controllato, ma adesso sono a Trento, devo aspettare venerdì per vedere se funge...
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: MrSpritz - 26 Ott 2007, 14:31
Il problema c'è ancora e non so davvero dove sbattere la testa.
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: armandyno - 26 Ott 2007, 14:53
Citazione da: "MrSpritz"
Il problema c'è ancora e non so davvero dove sbattere la testa.


Prova nello spigolo della finestra in basso a sinistra.
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: MrSpritz - 26 Ott 2007, 15:19
Citazione da: "armandyno"
Citazione da: "MrSpritz"
Il problema c'è ancora e non so davvero dove sbattere la testa.


Prova nello spigolo della finestra in basso a sinistra.


Improvvisamente chiudendo e riaprendo emule ora va.
boh
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: Void - 26 Ott 2007, 16:25
Citazione da: "MrSpritz"
Citazione da: "armandyno"
Citazione da: "MrSpritz"
Il problema c'è ancora e non so davvero dove sbattere la testa.


Prova nello spigolo della finestra in basso a sinistra.


Improvvisamente chiudendo e riaprendo emule ora va.
boh
:shock: lo spigolo ha funzionato?
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: armandyno - 26 Ott 2007, 17:16
Citazione da: "Void"
Citazione da: "MrSpritz"
Citazione da: "armandyno"
Citazione da: "MrSpritz"
Il problema c'è ancora e non so davvero dove sbattere la testa.


Prova nello spigolo della finestra in basso a sinistra.


Improvvisamente chiudendo e riaprendo emule ora va.
boh
:shock: lo spigolo ha funzionato?


E'un metodo infallibile.
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: stone21 - 27 Ott 2007, 15:13
Così a spanne com'è la sitauzione emule.
I server postai poco tempo fa vanno ancora?
Si trovo tanta mondezza oppure robetta vecchia si reperisce?
Thnz
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: pedro - 27 Ott 2007, 18:43
Tutto a posto e reperibile, come sempre.
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: AXW - 28 Ott 2007, 02:18
E' noto che l'asino 'briaco galattico è stato chiuso per motivi indipendenti dal P2P, ma che comunque il database non è andato perso.
Pare, quindi, che tra una settimana, da galattico, l'asino 'briaco diventerà universale. Non dovrebbe essere una bufala, visto che è stato comunicato direttamente dall'ex "staff" galattico.
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: Yoshi - 29 Ott 2007, 09:40
Non riesco ad accedere a eztv. Hanno chiuso il sito? Ditemi di no :(
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: omotigre - 29 Ott 2007, 09:53
http://www.eztv.it/frontpage.php
 :wink:
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: Yoshi - 29 Ott 2007, 09:59
Citazione da: "omotigre"
http://www.eztv.it/frontpage.php
 :wink:


:*
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: Classic Amiga Man - 29 Ott 2007, 13:03
Blitz antipirateria, maxi-multa nel Milanese (http://www.corriere.it/vivimilano/cronache/articoli/2007/10_Ottobre/29/sequestrati_file.shtml)
Mi domando che senso ha comminare multe del genere.
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: BombAtomicA - 29 Ott 2007, 13:04
Mio Dio...ho appena visto il thread su p2pforum, il mulo ubriaco sta tornando, ancora più grosso. Notizia semplicemente meravigliosa  :D Questa volta l'avevo vista davvero male.
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: guren no kishi - 29 Ott 2007, 14:04
Citazione da: "Classic Amiga Man"
Blitz antipirateria, maxi-multa nel Milanese (http://www.corriere.it/vivimilano/cronache/articoli/2007/10_Ottobre/29/sequestrati_file.shtml)
Mi domando che senso ha comminare multe del genere.


Citazione

«grandi uploader», ovvero internauti-scaricatori.


 :roll: ok.
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: Zel - 29 Ott 2007, 14:20
Citazione da: "stone21"
Così a spanne com'è la sitauzione emule.
I server postai poco tempo fa vanno ancora?
Si trovo tanta mondezza oppure robetta vecchia si reperisce?
Thnz


btw, un sito con una lista pulita di server e aggiornata?
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: stone21 - 29 Ott 2007, 14:59
Citazione da: "Zel"
Citazione da: "stone21"
Così a spanne com'è la sitauzione emule.
I server postai poco tempo fa vanno ancora?
Si trovo tanta mondezza oppure robetta vecchia si reperisce?
Thnz


btw, un sito con una lista pulita di server e aggiornata?
Qualche pagina fa c'era una lista che al momento non riesco a trovare.
il server è usenext.to quello suggerito, poi altro non so.
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: Grendel - 29 Ott 2007, 16:02
Ma sempre meglio della rete kad, mi dite?

Perchè io mi trovo decentemente anche solo con quella...
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: fulgenzio - 29 Ott 2007, 17:26
Citazione da: "Classic Amiga Man"
Blitz antipirateria, maxi-multa nel Milanese (http://www.corriere.it/vivimilano/cronache/articoli/2007/10_Ottobre/29/sequestrati_file.shtml)
Mi domando che senso ha comminare multe del genere.


C'è di che preoccuparsi? :roll:
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: Classic Amiga Man - 29 Ott 2007, 20:01
Citazione da: "fulgenzio"
Citazione da: "Classic Amiga Man"
Blitz antipirateria, maxi-multa nel Milanese (http://www.corriere.it/vivimilano/cronache/articoli/2007/10_Ottobre/29/sequestrati_file.shtml)
Mi domando che senso ha comminare multe del genere.


C'è di che preoccuparsi? :roll:

Beh, data l'entità della multa, direi di no.
Avessero dato, chessò, 50/100 mila euro, allora sì, ma l'entità dell'ammenda è così spropositata che fa sì, imho, che tutto sia ridicolo.
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: Scarlet - 29 Ott 2007, 20:15
in realtà yahoo riporta multe dai 12mila ai 125mila euro... io comunque rimango dubbioso che per semplici attività di upload si muova la guardia di finanza. a questo punto multeranno come minimo tutti gli utenti fastweb e adsl varie....  :roll:
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: Classic Amiga Man - 29 Ott 2007, 20:25
http://news.google.com/?ned=it&ncl=1103635112&hl=it&topic=t

Migliaia i file, milioni gli euro sembra.
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: Zel - 29 Ott 2007, 20:30
attenzione pero' poi nell' articolo c'e' la foto con dei dvd (presumibilmente copiati) con sotto scritto "Il materiale sequestrato dalla GdF"
quindi non si tratta di semplici "uploader"

i casi sono 2, o quello che ha scritto l 'articolo non capisce un cazzo o quella foto non ci azzecca nulla.

io propendo per la prima ipotesi
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: Luv3Kar - 29 Ott 2007, 21:22
Citazione da: "Zel"
attenzione pero' poi nell' articolo c'e' la foto con dei dvd (presumibilmente copiati) con sotto scritto "Il materiale sequestrato dalla GdF"
quindi non si tratta di semplici "uploader"

i casi sono 2, o quello che ha scritto l 'articolo non capisce un cazzo o quella foto non ci azzecca nulla.

io propendo per la prima ipotesi


Su Repubblica parlavano di utenti che condividevano giga e giga di roba, e che oltre a questo rivendevano il materiale scaricato. Per cui la multa è mostruosa perché c'era un giro d'affari dietro, non erano dei semplici smanettoni che si sono scaricati lo screener di Ratatouille.
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: BombAtomicA - 30 Ott 2007, 15:18
Non so se posso, quindi chiedo prima: posso postare qui sul forum una serie di indirizzi per server sicuri, da caricare manualmente nella pagina server di emule? Comunque si, usenext e saugtube e andate tranquilli, io mi ci trovo molto bene.
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: Noldor - 08 Nov 2007, 12:10
ho appena installato emule sul nuovo pc ed a parte lo stillicidio dei server, cosa di cui avevo letto in giro, non mi si connette al kad.
Rimane eternamente in "Connessione in corso".
Ho Vista ed ho dato tutte le autorizzazioni possibili ed ho settato il port forwarding sul router (il test in opzioni>connessione mi da risultato positivo su entrambe le porte).
Qualcuno sa come risolverlo?
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: armandyno - 08 Nov 2007, 13:57
Devi scaricare il nodes.dat e metterlo nella cartella emule\config. Spè che cerco il sito...

...ecco, meglio la guida che te lo spiega minuziosamente:

http://www.emule.it/guida_emule/primi_passi/prima_connessione.asp
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: Noldor - 08 Nov 2007, 14:41
niente da fare armandyno... il file nodes.dat era già presente ma comunque ho provato a sostituirlo. Riprovo a connettermi sul kad matutto come prima. i server invece sembrano funzionare senza problemi. :cry:  :cry:  :cry:
come posso fare? sono sicuro sia vista a creare noie...
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: rule_z - 08 Nov 2007, 16:23
Stesso problema anche io, anche se fino a poco tempo fà funzionava. Poi di colpo nulla, boh...
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: Zel - 08 Nov 2007, 16:28
anche io con il kad sto a terra, mi dice che sto sotto firewall (non e' vero!) e poi non si connette piu'...
boh...
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: Alle - 08 Nov 2007, 16:32
forse è l'operatore?
con telecom per ora tutto liscio
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: rule_z - 08 Nov 2007, 16:35
Io uso Alice (Telecom), quindi non credo.
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: Noldor - 08 Nov 2007, 16:52
io tiscali, fino al mese scorso, prima che si rompesse il vecchio portatile, usavo senza problemi emule.
Ora ho appena installato emule sul nuovo portatile... e nisba...niente kad, e con i server attuali se il kad non va emule non serve a nulla in pratica.
Comunque ho cancellato, sovvrascritto, riscritto, scaricato e riscaricato il nodes.dat ma niente di niente.
ho anche disabilitato UAC e windows firewall ma niente... non so cosa possa essere.
EDIT
ma se uno che si connette senza problemi provasse a mandarci il suo node.dat?
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: Alle - 08 Nov 2007, 21:03
Citazione da: "rule_z"
Io uso Alice (Telecom), quindi non credo.


come non detto... boh a me funziona senza problemi (grattatina)
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: Noldor - 09 Nov 2007, 12:19
ora va senza alcun motivo apparente...
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: Shape - 09 Nov 2007, 12:22
Citazione da: "Noldor"
ora va senza alcun motivo apparente...

Comunque ieri sera anche a me non andava... boh...
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: Zel - 09 Nov 2007, 13:51
Citazione da: "Noldor"
ora va senza alcun motivo apparente...


idem, controllato stamattina ed era tutto ok.

ha chiuso di nuovo demonoid  :cry:
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: Noldor - 09 Nov 2007, 18:07
se riuscissero a mettere down la rete kad, emule sarebbe finito...
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: Daimon - 09 Nov 2007, 18:16
Non c'e' modo di mettere down la rete kad.
L'unico modo per limitarlo e' lato provider.
Non ha server.
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: iKenny - 10 Nov 2007, 01:24
Citazione da: "Zel"
ha chiuso di nuovo demonoid  :cry:


Che palle... prima OiNK ora questo...  :cry:
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: BombAtomicA - 10 Nov 2007, 19:54
Ed anche sharethefiles pare che per ora ci abbia salutato. Li mortè.. :cry:
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: --dik-- - 21 Nov 2007, 00:27
qualcuno di voi conosceo ha mai usato pando? come siamo a sicurezza?
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: niko974 - 21 Nov 2007, 01:29
torrent?
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: --dik-- - 22 Nov 2007, 10:53
Citazione da: "niko974"
torrent?


no no è un programma totalmente diverso http://www.pando.com
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: BombAtomicA - 23 Nov 2007, 15:23
Di nuovo online Sharethefiles, ma soprattutto....DD Universe! Miiiiiito.. :P
Comunque la combinazione Emule/Torrent, a seconda di quel che uno deve prendere, è eccezionale. Ognuno dei due è perfetto per un determinato utilizzo.
Titolo: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: pedro - 23 Nov 2007, 15:58
Eh, vabbè... trattenetevi però.
Titolo: Re: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: Prikaz 227 - 17 Apr 2008, 20:17
Ha riaperto www.demonoid.com

Gioia e tripudio! 8)
Titolo: Re: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: Zel - 17 Apr 2008, 20:37
Ha riaperto www.demonoid.com

Gioia e tripudio! 8)

vero, sto annegando nei torrent da quando e' riaperto
Titolo: Re: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: stone21 - 18 Apr 2008, 01:34
Qualcuno usa Bit CHE. Un pseudo motore di ricerca per torrent, che ravana in tutti i siti per trovare quello che si cerca.
Si istalla e sinceramente non è che mi fido poi molto, solo che a differenza di torrenz ricerca su un fottìo di siti.


Citazione da: Mooseek (http://www.mooseek.com/software/internet/p2p/bittorrent/programmi.htm)
Bit Che è un piccolo e completo tool che permette di ricercare velocemente files dalla rete Bit Torrent attraverso i portali dedicati a questo scopo. In unica operazione il software interroga i vari motori di ricerca proponendo i risultati in maniera semplice e veloce. Una volta recuperato il link al file torrent è sufficiente aprirlo con il proprio programma di download preferito
Public Sites:

* PirateBay.org
* IsoHunt.com
* MiniNova.org
* BTJunkie.org
* EZTVefnet.org
* Mp3Nova.org
* BTMon.com
* BTSwarm.org
* BushTorrents.com
* h33t.com
* MyBitTorrent.com
* NewTorrents.info
* SloTorrent.net
* Snarf-it.org
* TodoTorrents.com (Spanish)
* TorrentBox.com
* TorrentPortal.com
* TorrentReactor.net
* ZeroTracker.comRegistration Sites:

* Araditracker.com
* BitChile.com (Spanish)
* BitNation.com
* BitSoup.org
* BlackCats-Games.net
* BoxTorrents.com
* Demonoid.com
* DidiDave.com
* DimeaDozen.org
* TheDVDClub.org
* FileList.org
* FileMP3.org
* FunFile.org
* HDbits.org
* iPodNova.tv
* IPTorrents.com
* Luciferadreams.org
* Merc-Tech.org
* Midnight-Torrents
* MySpleen.net
* Oink.me.uk (beta support)
* PirateBay.org (members)
* RevolutionTT.net
* SceneMachine
* Snarf-It.org (members)
* Status-X.net
* STMusic.org
* SuperTorrents.org
* Takeabyte.org
* TheBox.bz
* ThePeerHub
* TorrentBytes.net
* Torrent-Damage.net
* Torrential.kicks-ass
* TorrentPhase.com
* Torrents.bol.bg
* Torrents.ru
Titolo: Re: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: marco_zell - 18 Apr 2008, 13:29
Qualcuno usa Bit CHE. Un pseudo motore di ricerca per torrent, che ravana in tutti i siti per trovare quello che si cerca.
Si istalla e sinceramente non è che mi fido poi molto, solo che a differenza di torrenz ricerca su un fottìo di siti.


Citazione da: Mooseek (http://www.mooseek.com/software/internet/p2p/bittorrent/programmi.htm)
Bit Che è un piccolo e completo tool che permette di ricercare velocemente files dalla rete Bit Torrent attraverso i portali dedicati a questo scopo. In unica operazione il software interroga i vari motori di ricerca proponendo i risultati in maniera semplice e veloce. Una volta recuperato il link al file torrent è sufficiente aprirlo con il proprio programma di download preferito
Public Sites:

* PirateBay.org
* IsoHunt.com
* MiniNova.org
* BTJunkie.org
* EZTVefnet.org
* Mp3Nova.org
* BTMon.com
* BTSwarm.org
* BushTorrents.com
* h33t.com
* MyBitTorrent.com
* NewTorrents.info
* SloTorrent.net
* Snarf-it.org
* TodoTorrents.com (Spanish)
* TorrentBox.com
* TorrentPortal.com
* TorrentReactor.net
* ZeroTracker.comRegistration Sites:

* Araditracker.com
* BitChile.com (Spanish)
* BitNation.com
* BitSoup.org
* BlackCats-Games.net
* BoxTorrents.com
* Demonoid.com
* DidiDave.com
* DimeaDozen.org
* TheDVDClub.org
* FileList.org
* FileMP3.org
* FunFile.org
* HDbits.org
* iPodNova.tv
* IPTorrents.com
* Luciferadreams.org
* Merc-Tech.org
* Midnight-Torrents
* MySpleen.net
* Oink.me.uk (beta support)
* PirateBay.org (members)
* RevolutionTT.net
* SceneMachine
* Snarf-It.org (members)
* Status-X.net
* STMusic.org
* SuperTorrents.org
* Takeabyte.org
* TheBox.bz
* ThePeerHub
* TorrentBytes.net
* Torrent-Damage.net
* Torrential.kicks-ass
* TorrentPhase.com
* Torrents.bol.bg
* Torrents.ru

Ma isohunt è passato di moda? Io uso solo quello in pratica, a parte il corsaro nero per i torrent italiani.
Titolo: Re: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: Shape - 29 Mag 2008, 09:40
P2P, hanno chiuso TNTVIllage (http://punto-informatico.it/p.aspx?i=2302462)

Roma - "TNTvillage è una comunità di scambio etico, offre un servizio gratuito ed assolutamente senza fini di lucro alla rete e vive solamente grazie alle libere donazioni dei membri della comunità". Questo appariva ormai da anni sulla home page di TNTVillage.org, comunità online più volte citata anche da Punto Informatico per le sue peculiarità. Comunità che ora non sembra più avere una casa.

Scrive Claudio G. a Punto Informatico: "Sono rimasto di stucco scoprendo la chiusura del sito tntvillage con l'infamante accusa di essere un sito che invia SPAM ???". Una sorpresa, in effetti, di cui si legge su quella che era la home page del sito. Il testo, tradotto dall'inglese, sembrerebbe pubblicato dagli admin di DynDNS, che gestiva il dominio:

"DNS BLOCCATO
Questo dominio è stato acquistato con mezzi illegali o utilizzato in violazione della nostra policy ed è quindi stato bloccato. Se ritieni che questa pagina sia un errore e ti aspettavi un'altra pagina scrivi a support@dyndns.com.
Se hai ricevuto dello spam da questo dominio cortesemente non segnalarlo a noi e non ci richiedere di cancellarti dalla nostra mailing list in quanto non lo abbiamo inviato noi.
Questa pagina è ora visibile perché abbiamo cancellato il servizio dello spammer per la loro violazione della nostra policy. Purtroppo non possiamo fare di più per fermare il loro spam".
Vista l'ispirazione di TNTVillage e l'alto numero di utenti che frequentavano il sito-comunità riesce naturalmente assai difficile credere alla versione di DynDNS.

LinuxFeed segnala intanto un thread di p2pforum in cui sono intervenuti due admin di TNT, cj82 e dilling. Spiegano che i server sono attivi ma "dyndns ha bloccato le risposte alle query verso tutti i servizi di TNT". I motivi del blocco rimangono ancora da verificare ma gli admin parrebbero orientati a cambiare dominio: "Cerchiamo ora di capire quale soluzione adottare, ma probabilmente ci toccherà acquistare un nuovo dominio e trasferirci".
Titolo: Re: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: Noldor - 29 Mag 2008, 10:13
P2P, hanno chiuso TNTVIllage (http://punto-informatico.it/p.aspx?i=2302462)

Roma - "TNTvillage è una comunità di scambio etico, offre un servizio gratuito ed assolutamente senza fini di lucro alla rete e vive solamente grazie alle libere donazioni dei membri della comunità". Questo appariva ormai da anni sulla home page di TNTVillage.org, comunità online più volte citata anche da Punto Informatico per le sue peculiarità. Comunità che ora non sembra più avere una casa.

Scrive Claudio G. a Punto Informatico: "Sono rimasto di stucco scoprendo la chiusura del sito tntvillage con l'infamante accusa di essere un sito che invia SPAM ???". Una sorpresa, in effetti, di cui si legge su quella che era la home page del sito. Il testo, tradotto dall'inglese, sembrerebbe pubblicato dagli admin di DynDNS, che gestiva il dominio:

"DNS BLOCCATO
Questo dominio è stato acquistato con mezzi illegali o utilizzato in violazione della nostra policy ed è quindi stato bloccato. Se ritieni che questa pagina sia un errore e ti aspettavi un'altra pagina scrivi a support@dyndns.com.
Se hai ricevuto dello spam da questo dominio cortesemente non segnalarlo a noi e non ci richiedere di cancellarti dalla nostra mailing list in quanto non lo abbiamo inviato noi.
Questa pagina è ora visibile perché abbiamo cancellato il servizio dello spammer per la loro violazione della nostra policy. Purtroppo non possiamo fare di più per fermare il loro spam".
Vista l'ispirazione di TNTVillage e l'alto numero di utenti che frequentavano il sito-comunità riesce naturalmente assai difficile credere alla versione di DynDNS.

LinuxFeed segnala intanto un thread di p2pforum in cui sono intervenuti due admin di TNT, cj82 e dilling. Spiegano che i server sono attivi ma "dyndns ha bloccato le risposte alle query verso tutti i servizi di TNT". I motivi del blocco rimangono ancora da verificare ma gli admin parrebbero orientati a cambiare dominio: "Cerchiamo ora di capire quale soluzione adottare, ma probabilmente ci toccherà acquistare un nuovo dominio e trasferirci".

Peccato è una bella comunità, spero trovino il modo di andare avanti!
Titolo: Re: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: alterbang - 29 Mag 2008, 10:27
non han chiuso una beata fava, è solo un problema con i dns.

è perfettamente raggiungibile e funzionante andando via IP
http://87.236.194.27/

certo che ogni tanto pure PI lascia andare "parole in libertà" (per non dir di peggio xD )
Titolo: Re: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: Shape - 29 Mag 2008, 10:32
Beh, meglio così, allora ^^
Titolo: Re: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: Noldor - 29 Mag 2008, 10:34
non han chiuso una beata fava, è solo un problema con i dns.

è perfettamente raggiungibile e funzionante andando via IP
http://87.236.194.27/

certo che ogni tanto pure PI lascia andare "parole in libertà" (per non dir di peggio xD )
Grande prophet, bazzichi anche tu li dentro?
Titolo: Re: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: alterbang - 29 Mag 2008, 10:37
non han chiuso una beata fava, è solo un problema con i dns.

è perfettamente raggiungibile e funzionante andando via IP
http://87.236.194.27/

certo che ogni tanto pure PI lascia andare "parole in libertà" (per non dir di peggio xD )
Grande prophet, bazzichi anche tu li dentro?
non molto, sono sporadicamente un leecher dimmerda  :P
Titolo: Re: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: Noldor - 29 Mag 2008, 12:04
non han chiuso una beata fava, è solo un problema con i dns.

è perfettamente raggiungibile e funzionante andando via IP
http://87.236.194.27/

certo che ogni tanto pure PI lascia andare "parole in libertà" (per non dir di peggio xD )
Grande prophet, bazzichi anche tu li dentro?
non molto, sono sporadicamente un leecher dimmerda  :P
:D Non ci sto tanto neanche io ma i torrent per abitudine non li stacco prima di essere arrivato almeno a 1.1 di condivisione.
Titolo: Re: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: stone21 - 29 Mag 2008, 14:01
Ragassuoli un server buono per emule?
Ne esistono ancora più che altro?
Titolo: Re: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: pedro - 29 Mag 2008, 14:55
Con la 0.49? Kad e buonanotte. Se hai fretta, torrenta. :)
Titolo: Re: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: stone21 - 29 Mag 2008, 15:37
Con la 0.49? Kad e buonanotte. Se hai fretta, torrenta. :)
Roba italiana vecchia non c'è un cappio. Emule per questa cosa da ancora parecchie distanze e non richiede registrazioni a mille forum del cavolo per un singolo file.
Titolo: Re: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: Shape - 29 Mag 2008, 15:39
Con la 0.49? Kad e buonanotte. Se hai fretta, torrenta. :)
Roba italiana vecchia non c'è un cappio. Emule per questa cosa da ancora parecchie distanze e non richiede registrazioni a mille forum del cavolo per un singolo file.
Mica vuoi dar man forte a Vito sabato?

No, avvisatemi, che se avete brutte intenzioni viaggiamo con due macchine.
Titolo: Re: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: stone21 - 29 Mag 2008, 17:47
Con la 0.49? Kad e buonanotte. Se hai fretta, torrenta. :)
Roba italiana vecchia non c'è un cappio. Emule per questa cosa da ancora parecchie distanze e non richiede registrazioni a mille forum del cavolo per un singolo file.
Mica vuoi dar man forte a Vito sabato?

No, avvisatemi, che se avete brutte intenzioni viaggiamo con due macchine.
Impressive. :D
Titolo: Re: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: naked - 29 Mag 2008, 18:30
il muolo l'ho abbandonato completamente.

grazie ai cari amici filomac sono passato definitivamente ai torrent.
Titolo: Re: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: Noldor - 29 Mag 2008, 18:35
Se si trova una buona comunità abbastanza attiva e con un discreto numero di utenti, il torrent è indubbiamente meglio del mulo. Permette di limitare i fake e di richiedere alla comunità  materiale che si cerca disperatamente.
Titolo: Re: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: Daimon - 29 Mag 2008, 18:46
Le robe che abbisognano di una "comunita'" a me non piacciono a priori.
Emule e' bello perche anarchissimo e variegato.
CHiaro uso i torrent per le serie tv o su qualcosa che vado di fretta.
Ma mi piacerebbe vedere spingere lo sharing in senso sempre piu' distrubuito
e magari anonimo,anche a discapito della velocita'  piu che dover andare su forum
forummini per prendermi link torrent.

Titolo: Re: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: pedro - 29 Mag 2008, 23:02
Concordo, anche sulla reperibilità di materiale rarissimo di tutti i tipi, per cui il mulo è imbattibile.
Titolo: Re: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: iKenny - 30 Mag 2008, 13:26
non han chiuso una beata fava, è solo un problema con i dns.

è perfettamente raggiungibile e funzionante andando via IP
http://87.236.194.27/

certo che ogni tanto pure PI lascia andare "parole in libertà" (per non dir di peggio xD )

Grazie della dritta...
Titolo: Re: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: marco_zell - 01 Giu 2008, 19:23
non han chiuso una beata fava, è solo un problema con i dns.

è perfettamente raggiungibile e funzionante andando via IP
http://87.236.194.27/

certo che ogni tanto pure PI lascia andare "parole in libertà" (per non dir di peggio xD )

Grazie della dritta...

è perfettamente raggiungibile però non stanno più mettendo release.

EDIT: prendo il post dal forum:

Citazione
[ ITALIANO ]

RIECCOCI !!


Ci sono stati seri problemi al server che ospitava l'intero villaggio di TNT.
Questa soluzione adottata è una "scappatoia" per evitare l'offuscamento dell'intero sito da parte del domain che ci stava ospitando.

Lo staff tecnico, entro SABATO 31 MAGGIO riabiliterà completamente TNT Village sotto i nuovi domini così specificati :

tracker -> tracker.tntvillage.scambioetico.org
www -> home.tntvillage.scambioetico.org
www -> www.tntvillage.scambioetico.org
forum -> forum.tntvillage.scambioetico.org
blog -> blog.tntvillage.scambioetico.org

I torrents files saranno modificati, quindi riscaricandoli sara' possibile riprendere il normale funzionamento.
peccato che a me, di quei link, funzioni solo la home.
Comunque dall'ip è tutto raggiungibile.
Titolo: Re: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: iKenny - 25 Lug 2008, 12:46
Sembra che due amministratori di Colombo abbiano ricevuto una visitina dalla finanza... tristezza a palate...

http://www.colombo-bt.org/blog/?p=475 (http://www.colombo-bt.org/blog/?p=475)
http://forum.tntvillage.scambioetico.org/tntforum/index.php?showtopic=132666&st=0 (http://forum.tntvillage.scambioetico.org/tntforum/index.php?showtopic=132666&st=0)

Titolo: Re: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: Tetsuo - 26 Lug 2008, 00:51
Sembra che due amministratori di Colombo abbiano ricevuto una visitina dalla finanza... tristezza a palate...

http://www.colombo-bt.org/blog/?p=475 (http://www.colombo-bt.org/blog/?p=475)
http://forum.tntvillage.scambioetico.org/tntforum/index.php?showtopic=132666&st=0 (http://forum.tntvillage.scambioetico.org/tntforum/index.php?showtopic=132666&st=0)



rischia chi ha scaricato/sta scaricando attraverso il loro tracker bittorrent?
Titolo: Re: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: Drakkar - 26 Lug 2008, 09:28
rischia chi scarica. punto  :)



quindi tutti noi  ???
Titolo: Re: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: Neophoeny - 26 Lug 2008, 14:01
rischia chi scarica. punto  :)



quindi tutti noi  ???

Rischia tutta l'Italia perché non conosco nessuno finora che ormai non scarichi film e canzoni da internet.
Titolo: Re: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: --dik-- - 27 Lug 2008, 10:46
rischia chi scarica. punto  :)



quindi tutti noi  ???

Rischia tutta l'Italia perché non conosco nessuno finora che ormai non scarichi film e canzoni da internet.

rischia soprattutto la telecom e c, se arrestano qualcuno, vedi come la gente disdice la loro bella Alice...
Titolo: Re: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: Zel - 27 Lug 2008, 14:48
rischia chi ha scaricato/sta scaricando attraverso il loro tracker bittorrent?

no.
Titolo: Re: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: atchoo - 27 Lug 2008, 16:26
Rischia tutta l'Italia perché non conosco nessuno finora che ormai non scarichi film e canzoni da internet.
Ora ne conosci uno. :)
Titolo: Re: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: Drakkar - 29 Lug 2008, 15:48
dai? neanche per errore?
Titolo: Re: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: Luv3Kar - 29 Lug 2008, 16:50
dai? neanche per errore?

Per errore? Nel senso che voleva scaricare un porno e invece si è ritrovato The Dark Knight?  :)
Titolo: Re: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: Zel - 29 Lug 2008, 16:52
e no perche' comunque avrebbe scaricato un film.
comunque lolz, la stessa cosa che ho pensato io, volevo rispondere con un "di solito scarichi i porno per errore, non i film"
Titolo: Re: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: Drakkar - 29 Lug 2008, 16:53
fffffffffffffff

pignoli  >:(
Titolo: Re: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: Classic Amiga Man - 12 Ago 2008, 12:05
Hanno bloccato l'accesso dall'Italia di Pirates Bay :-(:

Fascist state censors Pirate Bay

We're quite used to fascist countries not allowing freedom of speech. A lot of smaller nations that have dictators decide to block our site since we can help spread information that could be harmful to the dictators.

This time it's Italy. They suffer from a really bad background as one of the IFPIs was formed in Italy during the fascist years and now they have a fascist leader in the country, Silvio Berlusconi. Berlusconi is also the most powerful person in Italian media owning a lot of companies that compete with The Pirate Bay and he would like to stay that way - so one of his lackeys, Giancarlo Mancusi, ordered a shutdown of our domain name and IP in Italy to make it hard to not support Berlusconis empire.

We have had fights previously in Italy, recently with our successful art installation where we had to storm Fortezza in order to get our art done. And as usual, we won. We will also win this time.

We have already changed IP for the website - that makes it work for half the ISPs again. And we want you all to inform your italian friends to switch their DNS to OpenDNS so they can bypass their ISPs filters. This will also let them bypass the other filters installed by the Italian government, as a bonus. And for the meanwhile - http://labaia.org works (La Baia means The Bay in Italian).

And please, everybody should also contact their ISP and tell them that this is not OK and that the ISPs should appeal. We don't want a censored internet! And the war starts here...

Titolo: Re: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: Daimon - 12 Ago 2008, 12:10
vinceremo noi! condividete condividete!
Titolo: Re: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: Classic Amiga Man - 12 Ago 2008, 12:29
Come suggerito da loro, per bypassare il blocco, basta mettere gli Open DNS :).
Titolo: Re: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: Daimon - 12 Ago 2008, 12:38
mi domandavo perche continuavo a visualizzarlo.
Ho opendns oramai da una vita
E la rete vince e vincera sempre, fara' quel che le pare!
Titolo: Re: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: marco_zell - 12 Ago 2008, 18:39
Non ho idea di che dns ho, ma da me è sempre funzionato.


Però se cominciano a far retate stile Colombo-bt o a censurare i siti si prospettano tempi duri.
Ancora non ho trovato un sostituto a colombo ;_;
Titolo: Re: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: IT74 - 12 Ago 2008, 19:06
si ma tutti sti soldi e risore per chiudere un sito qnd un secondo dopo lo riaprono x "altre vie" perche' non spenderli nella lotta all'evasione?
Titolo: Re: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: Classic Amiga Man - 12 Ago 2008, 19:11
Oddio, non penso sia stata gran spesa.
Più che altro è una perdita di tempo.
Titolo: Re: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: COBOL X - 12 Ago 2008, 19:29

Ancora non ho trovato un sostituto a colombo ;_;

Idem!
Qualche idea? Escludendo eMule.
Titolo: Re: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: Devil May Cry - 12 Ago 2008, 19:55
Come suggerito da loro, per bypassare il blocco, basta mettere gli Open DNS :).

mi illumini su come si fa e in che consistono esattamente?

per blocco poi immagino che intendi quello per i loro file torrent, right?
Titolo: Re: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: Classic Amiga Man - 12 Ago 2008, 20:03
No, intendo l'accesso al sito web.
Se riesci a visualizzarlo non devi modificare nulla.

Purtroppo io so farlo su Mac, due passaggi, ma su Pc non saprei, ma è facile.

Qui (https://www.opendns.com/start) trovi la guida di OpenDNS ;).
Titolo: Re: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: Devil May Cry - 12 Ago 2008, 20:23
vabbè, fondamentalmente dei sito non mi interessa (mai usato), visto che una volta recuperato i file da mininova & C. i siti di provenienza diventano superflui

però ultimamente i file di cogliombo non vanno -__-

pensavo che il dns si riferisse anche a quello, mi dà tracker response decoding
Titolo: Re: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: IT74 - 12 Ago 2008, 21:26
Oddio, non penso sia stata gran spesa.
Più che altro è una perdita di tempo.
la spesa sn le persone assunte x fare ste cose
Titolo: Re: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: Classic Amiga Man - 12 Ago 2008, 21:28
Avran mandato una circolare ;-).
Per mandare la circolare, sì, saranno servite migliaia di persone :-D.
Titolo: Re: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: marco_zell - 12 Ago 2008, 22:02
vabbè, fondamentalmente dei sito non mi interessa (mai usato), visto che una volta recuperato i file da mininova & C. i siti di provenienza diventano superflui

però ultimamente i file di cogliombo non vanno -__-

pensavo che il dns si riferisse anche a quello, mi dà tracker response decoding

Colombo non esiste più. La finanza ha colpito ed affondato il galeone.
Ed ovviamente i seeder dei vari file sono spariti con il pepe al culo.
Due amministratori stanno finendo in galera, gli altri si sono rifugiati in un bunker antiatomico probabilmente in cina.
Prossimo sarà TNT, anche se con la loro politica non infastidiscono le major.
Titolo: Re: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: marco_zell - 12 Ago 2008, 22:49
Richiesta particolare mi pare di ricordare:
Che sia stata fatta la traduzione per Diablo2, io ho la versione aumma aumma in inglese, Sempre a memoria su neonemesis/legacyofdewos c'era la conversione. Qualcuno nascosto negli hard disk ha il file?
Su torrent neanche da cercare, sul mulo non so a che server connettermi e quello che ho provato ha trovato solo Diablo in cinese.
Titolo: Re: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: baku.nin - 13 Ago 2008, 21:39
Ragassuoli, ho un problema che si protrae da tempo (ma che stento a risolvere perchè riguarda il ciuko di mio fratello e sinceramente me ne frego per lo più :D), e vorrei chiedere il vostro aiuto: su sto portatile de fràtemo c'è un E-mule morphxt installato, solo che da diverse settimane non so come (li sarebbe da interpellare mio fratello, non so se ha fatto qualcosa di errato e se sì cosa)non ci sono server in lista, nemmeno uno, server lista (0).

e2Dk quando mi connetto a e-mule va in un perenne "connessione in corso" (che poi scema in "disconnesso" naturalmente, un quarto d'ora dopo), la kad si carica e funge (con più lentezza del solito, ma carica), mentre i Webserver/Wapserver/UpnP vari assortiti "disattivati". La lista server è di un bianco/vuoto perenne :D

Ho provato ad aggiornare i server.met con dei link di server sicuri trovati per la rete (questa lista http://ziogeek.com/servermet-lista-di-server-sicuri-per-emule/), ma niente, non sembra nemmeno aggiornarmeli, il problema no sembra essere quello.

Su consiglio di bombatomica ho verificato le connessioni delle porte TCP e UDP, entrambe sono ok, ma per il resto arranco nel buio.... qualcuno ha idea di quale sia il problema e/o cosa possa fare a riguardo? Cazzo di fine hanno fatto sti server/ed2k?

Su su aiutatemi :cry:
Titolo: Re: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: Daimon - 15 Ago 2008, 14:50
http://osiris.kodeware.net/index.php?option=com_content&task=blogcategory&id=15&Itemid=132

Forum anarchico in p2p. Distribuito insomma.
L'idea e' bella lo sto scaricando.
Titolo: Re: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: IT74 - 20 Ago 2008, 16:31
http://www.corriere.it/scienze_e_tecnologie/08_agosto_20/pirateria_internet_azione_legale_75575b48-6eba-11dd-bf8a-00144f02aabc.shtml
Titolo: Re: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: Ieio - 20 Ago 2008, 19:44
Uh figa. L'unica cosa che non scarico sono i videogiochi: salvo per un pelo.
Finchè non si muovono le major del porno posso navigare tranquillo per torrenti. :D

Tornado seri: ma la comunicazione dei nominativi è protetta dalla privacy solo in Italia?
Titolo: Re: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: keigo - 22 Ago 2008, 13:24
Citazione
We're quite used to fascist countries not allowing freedom of speech. A lot of smaller nations that have dictators decide to block our site since we can help spread information that could be harmful to the dictators.

This time it's Italy. They suffer from a really bad background as one of the IFPIs was formed in Italy during the fascist years and now they have a fascist leader in the country, Silvio Berlusconi. Berlusconi is also the most powerful person in Italian media owning a lot of companies that compete with The Pirate Bay and he would like to stay that way - so one of his lackeys, Giancarlo Mancusi, ordered a shutdown of our domain name and IP in Italy to make it hard to not support Berlusconis empire.

We have had fights previously in Italy, recently with our successful art installation where we had to storm Fortezza in order to get our art done. And as usual, we won. We will also win this time.

We have already changed IP for the website - that makes it work for half the ISPs again. And we want you all to inform your italian friends to switch their DNS to OpenDNS so they can bypass their ISPs filters. This will also let them bypass the other filters installed by the Italian government, as a bonus. And for the meanwhile - http://labaia.org works (La Baia means The Bay in Italian).

And please, everybody should also contact their ISP and tell them that this is not OK and that the ISPs should appeal. We don't want a censored internet! And the war starts here...
Titolo: Re: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: Tetsuo - 24 Ago 2008, 23:17
Colombo é down e ok,lo sappiamo tutti.
Ma ci sono ancora files condivisi,sia tramite il tracker,sia attraverso DHT.
Se mi carico uno di quei files,ed elimino il tracker di Colombo tenendomi solo il DHT,sono al "sicuro" in quanto non passo dal tracker?


Titolo: Re: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: marco_zell - 24 Ago 2008, 23:33
Cosa intendi per sicuro?
Colombo è morto, tracker compreso.
Ci sono file esportati in altri tracker e si inizia da loro il download.
Non si è mai al sicuro, purtroppo.
Titolo: Re: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: Tetsuo - 25 Ago 2008, 00:03
Cosa intendi per sicuro?

inteso che se si elimina il riferimento del tracker di colombo dal torrent che si ha attivo,si evita di fare le chiamate al server,e si usa solo il dht(l'equivalente del KAD del mulo)

Titolo: Re: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: Noldor - 12 Set 2008, 13:52
Qualcuno oggi riesce ad andare su piratebay? uso gli open dns per cui non dovrei essere bloccato dall'isp.
Titolo: Re: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: Ieio - 12 Set 2008, 13:55
Qualcuno oggi riesce ad andare su piratebay? uso gli open dns per cui non dovrei essere bloccato dall'isp.
Appena provato. A me funziona come sempre.
Titolo: Re: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: Neophoeny - 12 Set 2008, 13:58
http://www.corriere.it/scienze_e_tecnologie/08_agosto_20/pirateria_internet_azione_legale_75575b48-6eba-11dd-bf8a-00144f02aabc.shtml

Allora non è solo qua in Italia che avvengono certe cose...  :D
Titolo: Re: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: Noldor - 12 Set 2008, 14:30
Qualcuno oggi riesce ad andare su piratebay? uso gli open dns per cui non dovrei essere bloccato dall'isp.
Appena provato. A me funziona come sempre.
chissà che succede allora perchè a me continua a non andare.
Titolo: Re: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: Noldor - 12 Set 2008, 14:40
da labaia.org riesco ad entrare. che sia un problema di ISP? ma con gli open DNS non dovrei eliminare questo problema?
RiEDIT
comunque i torrent non vanno per cui immagino il tracker sia down. Ieio potresti provare a mettere in download un file?
Titolo: Re: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: Shape - 16 Set 2008, 11:43
Visto che a casa nuova hanno già un contratto con infostrada, sarò legato a questo operatore per l'attivazione di una adsl. Avevo sentito, tempo fa, che c'erano problemi con il p2p: io che uso solo i torrent, posso andare tranquillo?
Titolo: Re: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: Luv3Kar - 16 Set 2008, 11:50
Adesso non filtrano più nulla. E comunque, anche quando filtravano, usando la porta 1755 ho sempre aggirato il problema.
Il problema comunque era più grave per chi era ancora legato a Telecom pur avendo l'ADSL Infostrada, se hai Wind come provider unico puoi stare tranquillo.
Titolo: Re: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: Shape - 16 Set 2008, 11:53
Adesso non filtrano più nulla. E comunque, anche quando filtravano, usando la porta 1755 ho sempre aggirato il problema.
Il problema comunque era più grave per chi era ancora legato a Telecom pur avendo l'ADSL Infostrada, se hai Wind come provider unico puoi stare tranquillo.
Sì, dovrei avere Wind come provider unico.

Grazie :)
Titolo: Re: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: Claudio - 16 Set 2008, 12:40
lphant lo conoscete?
http://it.wikipedia.org/wiki/Lphant
Titolo: Re: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: stone21 - 16 Set 2008, 12:45
lphant lo conoscete?
http://it.wikipedia.org/wiki/Lphant
Lo istallerei solo per l'icona.
Se dai siti dove prelevo torrent lo mettono tra i client utilizzabili lo provo.
Titolo: Re: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: Lenin - 16 Set 2008, 14:08
Non ne ho mai sentito parlare, ma se fosse bbuono sarebbe gran cosa.
Titolo: Re: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: tonypiz - 16 Set 2008, 14:37
Lphant non è malvagio, ma non sfrutta i crediti accumulati con Emule, quindi, almeno in partenza, le velocità muliche non sono spettacolari. Nel complesso è abbastanza comodo.

Confermo inoltre che Wind/Infostrada non filtra se sei su rete Wind.
Davvero hanno smesso di filtrare del tutto?
Titolo: Re: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: Ieio - 16 Set 2008, 14:43
da labaia.org riesco ad entrare. che sia un problema di ISP? ma con gli open DNS non dovrei eliminare questo problema?
RiEDIT
comunque i torrent non vanno per cui immagino il tracker sia down. Ieio potresti provare a mettere in download un file?
Ciao, scusa il ritardo, ma mi era sfuggito il tuo ultimo post.
Anyway, ho appena messo in download Fringe e si scarica normalmente.
Titolo: Re: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: Classic Amiga Man - 16 Set 2008, 14:49
Capirai...
Su Mac, aMule è SEMPRE lento :-(.
Proverollo.

Edit:da linea di comando O_o?
Titolo: Re: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: Luv3Kar - 16 Set 2008, 15:04
Confermo inoltre che Wind/Infostrada non filtra se sei su rete Wind.
Davvero hanno smesso di filtrare del tutto?

Non so, all'inizio del fattaccio ero filtrato anche essendo su rete Wind, adesso è da tempo che non ho più problemi. Per questo avevo dedotto che avessero smesso di filtrare del tutto anche gli altri, ma in realtà non ne ho idea. :)
Titolo: Re: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: Noldor - 16 Set 2008, 15:36
da labaia.org riesco ad entrare. che sia un problema di ISP? ma con gli open DNS non dovrei eliminare questo problema?
RiEDIT
comunque i torrent non vanno per cui immagino il tracker sia down. Ieio potresti provare a mettere in download un file?
Ciao, scusa il ritardo, ma mi era sfuggito il tuo ultimo post.
Anyway, ho appena messo in download Fringe e si scarica normalmente.
io tutt'ora non riesco ad accedervi, o meglio ci riesco solo passando attraverso siti che mi rendano "anonimo" (tipo the-cloak home). una volta scaricato il torrent, vuze si apre e funziona normalmente.
Devo preoccuparmi?

EDIT

Leggendo i commenti su un post riguardante pirate bay su Punto Informatico, pare che questo problema lo riscontrino anche altri utenti tiscali. Arrivano sulla baia solo usando proxy come quello che uso io. Poi il tracker torrent invece funziona senza problemi.
Titolo: Re: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: MrSpritz - 16 Set 2008, 18:49
Capirai...
Su Mac, aMule è SEMPRE lento :-(.
Proverollo.

Edit:da linea di comando O_o?

Su mac è una mezza beta.
Titolo: Re: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: Classic Amiga Man - 16 Set 2008, 19:21
Potrei anche mettermici, ma il tempo?
Titolo: Re: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: Zel - 16 Set 2008, 19:24
c'e' scritto che c'e' la gui web ma c'e' anche specificato che la versione mac e' da considerarsi un alpha e che quindi andrebbe utilizzata solo per scopi di test
Titolo: Re: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: acciarone - 26 Set 2008, 07:27
http://www.corriere.it/scienze_e_tecnologie/08_settembre_25/pirate_bay_server_dissequestro_cf3d3392-8b31-11dd-b62d-00144f02aabc.shtml

Boh, io sono d'accordo con il PM. Non so bene come funzioni the pirate bay ma mi sembra che funzioni diversamente da emule pur avendo la stessa funzione di violare un diritto già morto come quello d'autore. Il p2p è una sistematica violazione del diritto d'autore, il diritto d'autore è di 100 anni indietro rispetto a qualsiasi tecnologia attualmente in uso, vic 20 compreso.
Titolo: Re: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: Noldor - 26 Set 2008, 09:55
http://www.corriere.it/scienze_e_tecnologie/08_settembre_25/pirate_bay_server_dissequestro_cf3d3392-8b31-11dd-b62d-00144f02aabc.shtml

Boh, io sono d'accordo con il PM. Non so bene come funzioni the pirate bay ma mi sembra che funzioni diversamente da emule pur avendo la stessa funzione di violare un diritto già morto come quello d'autore. Il p2p è una sistematica violazione del diritto d'autore, il diritto d'autore è di 100 anni indietro rispetto a qualsiasi tecnologia attualmente in uso, vic 20 compreso.

tiscali lo filtra ancora...maledetta repubblica delle banane!
Titolo: Re: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: Shape - 26 Set 2008, 09:56
Ma utilizza gli opendns, così non hai problemi.
Titolo: Re: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: Noldor - 26 Set 2008, 16:12
Ma utilizza gli opendns, così non hai problemi.
Tiscali è stato il provider più bulgaro poichè, dopo i primi giorni in cui era bastato passare su gli open dns,  hanno bloccato il sito ad un livello più profondo (non che ne capisca più di tanto perciò non so che tattica hanno usato) per cui bisogna usare un anonymizer o un proxy. Il tracker invece, una volta che si erano scaricati i torrent con quel sistema, andava senza problemi.
Comunque qui è ancora bloccato.
Titolo: Re: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: Shape - 26 Set 2008, 16:18
Anche io ho Tiscali, ma ultimamente non ho utilizzato the Pirate Bay. Stasera, se mi ricordo, faccio una prova.
Titolo: Re: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: Daimon - 26 Set 2008, 16:42
Ma utilizza gli opendns, così non hai problemi.
Tiscali è stato il provider più bulgaro poichè, dopo i primi giorni in cui era bastato passare su gli open dns,  hanno bloccato il sito ad un livello più profondo (non che ne capisca più di tanto perciò non so che tattica hanno usato) per cui bisogna usare un anonymizer o un proxy. Il tracker invece, una volta che si erano scaricati i torrent con quel sistema, andava senza problemi.
Comunque qui è ancora bloccato.

filtreranno semplicemente l'ip, che e' la cosa piu ovvia.
Mah con i proxy mi pare che c'erano problemi coi torrent.
Dannati, ma non vinceranno.
Comunque so che in francia e' ancora peggio gente terrorizzata che se la beccano
con emule la bannano dalla possibilita' di avere connessioni, brrr
Titolo: Re: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: Shape - 26 Set 2008, 16:45
Beh, prima o poi l'intera rete verrà censurata. È fin troppo libera per non creare problemi al Potere.

Pensate un po': tutto il mondo, come la Cina. Approfittiamone finché dura...
Titolo: Re: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: Daimon - 26 Set 2008, 16:47
ci batteremo per questo!
anche dalla cina in fondo trapelano informazioni in rete no?
Per ora diamoci dentro di emule torrent e chi piu ne ha piu ne metta.
Titolo: Re: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: acciarone - 26 Set 2008, 18:15
ci batteremo per questo!
anche dalla cina in fondo trapelano informazioni in rete no?
Per ora diamoci dentro di emule torrent e chi piu ne ha piu ne metta.

sono d'accordo. però non confondiamo la libera condivisione con quella che, attualmente, è da considerarsi pirateria.
Titolo: Re: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: alterbang - 29 Set 2008, 15:42
Questa ve la siete persa?
http://punto-informatico.it/2415788/PI/Brevi/europarlamento-affossata-dottrina-sarkozy.aspx
 :)
Titolo: Re: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: Daimon - 29 Set 2008, 16:45
che culo.
Lo temevo veramente.
Titolo: Re: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: Noldor - 30 Set 2008, 19:09
comunque tiscali filtra ancora verso la pirate bay.
Titolo: Re: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: Shape - 30 Set 2008, 19:11
comunque tiscali filtra ancora verso la pirate bay.
Con gli openDNS la raggiungo tranquillamente.
Titolo: Re: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: DRZ - 30 Set 2008, 21:50
sono d'accordo. però non confondiamo la libera condivisione con quella che, attualmente, è da considerarsi pirateria.

Però non confondiamo neppure la pirateria con l'omicidio colposo, come sembrano fare certi politici spalleggiati (corrotti è una parola così brutta) da questa o quella major.
Titolo: Re: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: Noldor - 30 Set 2008, 21:52
comunque tiscali filtra ancora verso la pirate bay.
Con gli openDNS la raggiungo tranquillamente.
con tiscali? anche io ho gli open dns e se non uso tor o stratagemmi simili non mi apre la pagina. Da casa (libero) andava anche senza open dns.
Magari dipende dalla zona?
Titolo: Re: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: acciarone - 30 Set 2008, 22:33
sono d'accordo. però non confondiamo la libera condivisione con quella che, attualmente, è da considerarsi pirateria.

Però non confondiamo neppure la pirateria con l'omicidio colposo, come sembrano fare certi politici spalleggiati (corrotti è una parola così brutta) da questa o quella major.

omicidio colposo ?
mi sfugge il paragone. Direi piuttosto omicidio del consenziente stante la indifendibilità del diritto d'autore
Titolo: Re: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: Shape - 01 Ott 2008, 09:13
comunque tiscali filtra ancora verso la pirate bay.
Con gli openDNS la raggiungo tranquillamente.
con tiscali? anche io ho gli open dns e se non uso tor o stratagemmi simili non mi apre la pagina. Da casa (libero) andava anche senza open dns.
Magari dipende dalla zona?
Sì, con Tiscali e con gli openDNS, con firefox visualizzo la pagina correttamente.
Mi sembra strano che possa dipendere dalla zona, comunque nell'informatica tutto è possibile ^^
Titolo: Re: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: pedro - 05 Feb 2009, 10:36
«La Baia dei Pirati, assalto al copyright», è un libro di Luca Neri in uscita da Cooper che verrà presentato giovedì a Linea Notte di Antonio di Bella, dopo il TG3 di mezzanotte.
http://www.corriere.it/esteri/09_febbraio_04/pirati_copyright_alessandra_farkas_3c2390a2-f2f5-11dd-8878-00144f02aabc.shtml
Titolo: Re: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: fulgenzio - 17 Apr 2009, 12:56
Colpevoli!

http://torrentfreak.com/the-pirate-bay-trial-the-verdict-090417/
Titolo: Re: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: Daimon - 17 Apr 2009, 12:59
Apriamo tutta la banda possibile e shariamo tutto in loro nome!
E per un mese giochero guardero'  film  leggero fumetti e libri senza pagare!
Titolo: Re: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: Luv3Kar - 17 Apr 2009, 14:38
«La Baia dei Pirati, assalto al copyright», è un libro di Luca Neri in uscita da Cooper che verrà presentato giovedì a Linea Notte di Antonio di Bella, dopo il TG3 di mezzanotte.
http://www.corriere.it/esteri/09_febbraio_04/pirati_copyright_alessandra_farkas_3c2390a2-f2f5-11dd-8878-00144f02aabc.shtml

Io l'ho letto e ve lo consiglio, perché è scritto in modo piacevole e permette di compiere un esauriente excursus sull'argomento pirateria, condivisione e diritto d'autore, partendo da Napster fino ad arrivare ai giorni nostri. Molte cose le saprete già, visto che il libro cerca di spiegare la questione partendo dalle basi, ma le riflessioni su temi come la diffusione del sapere e l'arbitrarietà del copyright sono interessanti. Comprandolo direttamente dal sito dell'editore avrete un 10% di sconto e spedizione gratuita, pagandolo in tutto meno di 10€ (se l'offerta vale ancora).

Tornando a Pirate Bay, il libro di Neri si chiude proprio alla vigilia del processo, sostenendo che questa vicenda giudiziaria sarebbe stata uno snodo di grande importanza per il proseguio del movimento contrario al copyright. Tra questa sentenza e la proposta Sarkozy che incombe, le cose non si stanno mettendo benissimo.
Titolo: Re: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: pedro - 17 Apr 2009, 15:18
Sul processo: sì, beh, adesso ci sarà l'appello e la cosa alla fine potrebbe trascinarsi per qualche anno prima di arrivare a una soluzione definitiva.
Premesso che la pirateria è illegale e che i vantaggi di un uso "etico" del p2p sono difficili da far passare davanti ad un tribunale, ormai alcune cose sono chiare:

-Il modello di business delle major non funziona più. La golden age è finita per loro. Chi vuole i soldi deve sbattersi con i concerti, gli altri artisti (e tutti gli squali che girano loro attorno) si rendano conto che si può vivere anche con, chessò, 5mila euro al mese. Anche se ti chiami Elton John. Il "problema" è questa gente fino a ieri ha goduto di ricchezze impensabili e non è pronta ad accettare che la pacchia sia finita. Mi spiace per loro, ma è il mercato: non è colpa di nessuno. I barono delle major dovrebbero iniziare a capire che possono anche rinunciare a una villa con 3 piscine, rubinetti d'oro che pisciano champagne e carosello di bladracche assortite a bordo vasca. *È FINITA*.

-I dati sulla pirateria fanno ridere, e sapete tutti dove lavoro. Dove sta scritto che 10000 dowload di un film sono un danno per l'industria di 10000*prezzo al pubblico della singola copia? Chi l'ha detto che tutti e 10000 l'avrebbero comprato quel DVD?!

-Le motivazioni della sentenza a TPB sono ancora più ridicole. I provider non c'entrano come facilitatori? E google nemmeno?

-L'altro giorno mia nipote di 5 anni mi ha chiesto il DVD de la Bella e la Bestia (Disney, 1991). In negozio è introvabile (Disney per politica sua non ristampa dopo la prima uscita, ROTFL)-->ebay-->120€ minimo. 'nuff said. Scaricarlo è pirateria? Boh, ma *di sicuro* non lo comprerei mai, a costo di rifare io il film e Andre come Jack Black e l'atro tizio in Be Kind Rewind.


Morale della favola: non si può contrastare l'avvento di una nuova tecnologia che svolge un servizio meglio di quanto facesse la precedente, sia per prezzo che per servizio. Non si può, mai. Prima i Baroni di cui sopra lo capiscono, e si mettono tutti ad un tavolo a rivedere i loro modelli di business, prima si chiuderà questo equivoco per il quale tra qualche anno, forse, il p2p sarà illegale... quando già da adesso stanno tutti virando verso il download diretto.
Titolo: Re: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: Konron - 17 Apr 2009, 15:40
Pedro dove lavori?

Cmq guarda, io ho bittorrent sempre aperto, ma oggettivamente come fai a non condannare piratebay? Cioè è indubbio che gira solo materiale pirata illegale, capisco il discorso culturale ma da solo non regge. Legalizzare il p2p significa ridurre di tipo il 90% gli introiti, mi sembra infattibile.
Poi chiaro che se il dvd appena uscito costasse 5€ (e non è impossibile, ci guadagnerebbero comunque) la pirateria sarebbe ridotta, ma a quanto vedo con i CD audio le major preferiscono far chiudere negozi di dischi piuttosto che prezzare TUTTI i CD a prezzi irrisori (che imho è l'unico modo per venderli, tanto produrli non costa nulla).
Insomma imho l'unica strada è il CROLLO dei prezzi, come insegna l'app store di apple se vendi un milione di copie ad un dollaro guadagni comunque una barca di soldi. Il digital delivery aiuterebbe moltissimo a vendere film e musica a prezzi stracciatissimi, non avendo manco più la spesa di supporto e distribuzione, ma se le major vogliono vendere i film scaricabili a 15$ e i CD a 10$ quando spesso l'originale "fisico" (specialmente se non recentissimo) costa MENO, allora non hanno capito nulla.

Imho due sono le possibilità: o continuano con i prezzi folli perché comunque un po' di mercato c'è sempre, ma in diminuizione poiché i giovani sono tutti sul p2p, e rischiano prima o poi di chiudere, oppure si danno al download legale a prezzi STRACCIATI. A quel punto guadangni poco ma ti rifai sui milioni di pezzi venduti, come appunto app store di apple.
Ma parliamoci chiaro, spesso un film si ripaga già solo con l'uscita al cinema, l'home video è grasso che cola, a questo punto prezzate i film 1-2€ in download e vedete che qualche altro milione esce fuori.

Vabbè i dati come dici tu sono ridicoli, quanta gente scarica i film a cazzo e manco li vede o li scarica giusto perché sono gratis, specialmente nel caso di commediole da 2 soldi. E' gente che non comprerebbe mai il DVD, nemmeno a 10€.

La disponibilità è una problema reale, come appunto fai notare nel caso della bella e la bestia. E non è solo un fatto di prezzi: se per trovare un film non recentissimo e magari un po' di nicchia devo girare mezza città, perdere 3 ore, se va bene trovarlo e pagarlo pure tanto....ma tanto vale che apro il p2p e mentre scarica faccio qualcosa di produttivo.
Non parliamo poi del noleggio: anche qui, non trovi il film di nicchia, cosa fai? giri vari noleggi, lo trovi, poi devi correre a vederlo E RIPORTARLO indietro? Il dd ucciderà il noleggio più che la vendita imho.
Tra l'altro è indecente che la roba uscita tipo 30 anni fa si paghi ancora tanto: la bella e la bestia (vabbè è del 91, ma pigliate pinocchio, ha SETTANT'ANNI) dovrebbe essere patrimonio dell'umanità, liberamente disponibile a tutti, poi ovviamente si venderanno lo stesso i DVD per chi vuole il supporto, ma a prezzi di costo, 2-3€, non a 20€ e passa perché ancora ci vogliono guadagnare. Idem tutti i vecchi film disney e tutti i film di cui tutto il cast è morto e sepolto...

Però in tutto questo piratebay è chiaramente illegale, quindi sinceramente non vedo come la sentenza potesse andare diversamente.
Titolo: Re: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: Konron - 17 Apr 2009, 15:46
Tra l'altro pedro, capisco che per la musica si può sempre guadagnare sui concerti, ma per i film? il cinema non basta. Per me l'unica soluzione è l'home video in download a prezzi ridicoli, altrimenti come argini il p2p? non vedo francamente altre possibilità.
Titolo: Re: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: pedro - 17 Apr 2009, 15:56
Sono d'accordo ed infatti è lì che si va, vedi Blockbuster e Netflix negli USA. L'equivoco è che la gente voglia solo vedere la roba a sbafo. Balle. La gente è disposta a pagare: dagli un catalogo infinito dal quale poter vedere qualisasi film in DD pagando 10€ mese e lo sottoscriveranno *tutti*.
Voglio dire: la gente spende 10€ mese per quella porcata di servizi di direct download: sarebbero tutti ben felici di spostarli su un equivalente di iTunes che offrisse lo stesso servizio ma con un "contorno" di qualità.
Sapete chi non vuole tutto ciò? Le major. Perchè? Perchè, oltre baldracche, piscine e champagne, tutto il teatrino della distribuzione fisica in calce e mattoni salterebbe per aria, con le filiali nazionali, i retailer e le logistische che già adesso whinano a tutta manetta quando, semplicemente, sono anni che sono lì, ma ormai non hanno più motivo di esistere, e comunque non in quelle dimensioni e con quel dispendio di costi e personale.

Qualcuno dirà: ma il budget dei film è multimilionario, con queste microtransazioni ci si starebbe dentro comunque? Sì. E se anche non fosse, cominciamo a tagliare i compensi degli attori. Il primo che si lamenta perchè ha preso solo 1mln di USD per lavorare 3 mesi anzichè i soliti 10mln, calci in culo, ma non perchè guadagnarne 10mln (o 150mln) sia immorale di per sè: se Micheal Jordan è l'unico al mondo che sa fare certe cose in un mercato che lo può sostenere, è "giusto" che prenda 60mln di USD a stagione.

Renè Zellweger però, sorry baby!, non più.

Sulla sentenza: http://en.wikipedia.org/wiki/The_Pirate_Bay_trial#.22King_Kong.22_defense Secondo me, non fa veramente una piega.
Titolo: Re: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: Konron - 17 Apr 2009, 16:26
Sono d'accordo ed infatti è lì che si va, vedi Blockbuster e Netflix negli USA. L'equivoco è che la gente voglia solo vedere la roba a sbafo. Balle. La gente è disposta a pagare: dagli un catalogo infinito dal quale poter vedere qualisasi film in DD pagando 10€ mese e lo sottoscriveranno *tutti*.
Voglio dire: la gente spende 10€ mese per quella porcata di servizi di direct download: sarebbero tutti ben felici di spostarli su un equivalente di iTunes che offrisse lo stesso servizio ma con un "contorno" di qualità.
Non ho capito in cosa spende ora la gente i 10€, intendi i film su iTunes? Quelli sono ROTFL, costano più del DVD, si vedono peggio, senza extra, senza subs, col DRM e se vuoi fare il backup ci devi pure mettere tu il disco :D Ah, escono pure dopo se non sbaglio.
Cmq quotissimo la gente spenderebbe al volo 10€ una tantum e avere tutti i film free su un interfaccia tipo itunes, facile da usare, altro che bittorrent e il mulo, con i suoi casini.
Il punto è che la gente non vuole ingegnarsi e sbattersi per vedere un film, però chiaramente se me li piazzi a 20€ l'uno la gente s'attiva e s'industria, infatti sanno usare tutti un minimo di p2p. Ma sarebbero ben contenti di evitarlo, soprattutto i meno skillati che scaricano fake in quantità. Tra l'altro il successo di youtube fa capire che alla gente della qualità non interessa granché, dagli un divx da 700mb, audio stereo e monolingua, legale, prezzato 1€ e vedi che va a ruba (io non sono d'accordo, preferisco la qualità, però la massa se ne sbatte).

Citazione
Sapete chi non vuole tutto ciò? Le major. Perchè? Perchè, oltre baldracche, piscine e champagne, tutto il teatrino della distribuzione fisica in calce e mattoni salterebbe per aria, con le filiali nazionali, i retailer e le logistische che già adesso whinano a tutta manetta quando, semplicemente, sono anni che sono lì, ma ormai non hanno più motivo di esistere, e comunque non in quelle dimensioni e con quel dispendio di costi e personale.
Beh ovviamente hanno i loro interessi e li capisco pure: al loro posto anch'io metterei i bastoni tra le ruote eh, cazzo una volta che sei ricco non vuoi tornare povero...però sono come i luddisti, prima o poi scompariranno.
Citazione
Qualcuno dirà: ma il budget dei film è multimilionario, con queste microtransazioni ci si starebbe dentro comunque? Sì. E se anche non fosse, cominciamo a tagliare i compensi degli attori. Il primo che si lamenta perchè ha preso solo 1mln di USD per lavorare 3 mesi anzichè i soliti 10mln, calci in culo, ma non perchè guadagnarne 10mln (o 150mln) sia immorale di per sè: se Micheal Jordan è l'unico al mondo che sa fare certe cose in un mercato che lo può sostenere, è "giusto" che prenda 60mln di USD a stagione.

Renè Zellweger però, sorry baby!, non più.
Come già dicevo gran parte dei film, pure i mega kolossal, non solo si ripagano ma GUADAGNANO milioni di dollari già al box office. Cioè potrebbero in linea teorica campare solo di cinema e regalare l'home video mesi dopo. Ovviamente non lo faranno mai, però a quel punto perché non far pagare il download una cifra simbolica di 1€? Oh, moltiplicatelo per le centinaia di persone worldwide che scaricheranno l'ennesimo kolossal, sono centinaia di milioni di dollari a costo zero (niente supporto, niente trasporti, ecc ecc).
Poi certo, c'è anche il discorso stipendi eh, cioè come fa a sentirsi in colpa uno che pirata un film di Brad pitt, che è bravissimo ma che potrebbe non guadagnare più un centesimo e campare da nababbo per altre 3 vite? Anche perchè pure la moglie non guadagna male...
Sono convinto che debbano essere pagati eh, ma cifre eque...

Cmq ripeto, il cinema sembra tutto sommato in buona salute, così come il DVD, ma il CD sta decisamente morendo, il download degli mp3 è molto più accessibile. I negozi di CD stanno effettivamente chiudendo in tutto il mondo, e mi chiedo: ma perchè? Neanche con i negozi che chiudono le major abbassano drasticamente i prezzi? cioè se non li abbassano adesso, quando? Boh, nel mercato qualsiasi cosa che non vende ha cali prezzo, perché i nuovi CD continuano a costare anche 17-20€? Non lo capisco proprio, sembra preferiscano andare a fondo con la nave, orgogliosi, piuttosto che decidersi a dimezzare i prezzi (che ripeto, è fattibile dato che un CD di materiale costa niente)

P.S. Pedro ma dove lavori alla fine?
Titolo: Re: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: peppebi - 17 Apr 2009, 16:48
Pensate che si sti stolti potrebbero trarre ulteriore guadagno sulla qualità dei download: film sd stereo 1€, film hd 720p DD 2€, a 1080p DD o DTS 2.5€. Farebbero i miliardi accontentando un po' tutti che tanto chi cerca un po' di qualità compra i film di serie A su BD e gli altri se li scarica in HD. Io praticamente non uscirei più da casa. E devono rendere disponibili film introvabili su supporto fisico (tutta la produzione orientale per esempio: ci mettete i sottotitoli e farete felici milioni di appassionati).
Titolo: Re: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: Konron - 17 Apr 2009, 17:02
Peppebi hai ragione, con quei prezzi il p2p non ha senso, se invece per loro il dd è "film divx a 10€ perché tanto il DVD costa 15-20€" allora non hanno capito niente. I prezzi non devono essere bassi, devono essere STRACCIATI, altrimenti la gente preferirà sempre il p2p che è gratis. L'unico modo che hanno per vincere sono appunto le microtransazioni, oh, funziona, l'ha dimostrato Apple. Un'app a 79 cent la comprano tutti perché per 79c fai l'acquisto impulsivo senza pensarci troppo. Però basta moltiplicare 79c per MILIONI di utenti ed ecco che i soldi piovono dal cielo, mentre l'utente è contento che non ha speso nulla. E' davvero l'uovo di colombo caspita, e questi qui non lo capiscono...secondo me non sono così stupidi, evidentemente dai CD/DVD guadagnano talmente tanto per ogni copia che alla fine pur vendendo 1/100 guadagnano di più, altrimenti non me lo spiego.

Che poi diamine, il bello del dd è proprio che non hai spese! Pronto il film e messo sul server, dopo è tutto guadagno! Puoi vendere 10 come un miliardo di copie, nessuna spesa aggiuntiva, niente fabbriche, niente intermediari, niente invenduto, niente packaging, imho risparmierebbero una marea di soldi, potrebbero mettere i film a 1-2€ e darebbero sì una bella botta alla pirateria. Io firmerei col sangue per i rip 720p di pari qualità a quelli che girano sui torrent a 2€ l'uno, con download velocissimi e possibilità di riscaricarlo se lo voglio rivedere, invece di tenerlo sempre su disco (pesano dai 4 ai 6 giga l'uno...)
Tra l'altro in questo modo non hai problemi con le ristampe dei vecchi film, una volta che hai il file lo potrai vendere anche fra 20 anni senza problemi (vedi bella e la bestia di oggi), quindi continuerai a guadagnare anche nel lungo periodo.
Poi anche gli asian, basterebbe un sottotitolo e via a venderlo, per 1€ poca gente protesterebbe per il mancato doppiaggio, anzi costando molto meno l'adattamento, e non avendo spese di distribuzione si potrebbero invadere tante nicchie che prima erano anti-economiche, insomma la teoria della coda lunga...
Prendi i fansub anime ad esempio: oggi se non è un anime di massa non conviene importarlo, domani ti basta una traccia sub (che fai con pochi soldi) e lo vendi il tutto il mondo, spesa zero. Le possibilità sono tante...

Un'altra possibilità è la spesa fissa con catalogo illimitato, però imho inizia a diventare più complesso ridistribuire i soldi, tra l'altro non essendoci un'unica major sarebbe pure più complicato. Imho per ora già la vendita di file a pochi spicci sarebbe ottimo.

Boh, a me sembra una situazione WIN-WIN, ma se non lo fanno è perché chiaramente non gli conviene, oppure significherebbe smantellare e ricostruire tutto, licenziando una marea di gente che evidentemente fa ostruzionismo, vai a capire. Il punto è che o fanno così o vanno del tutto per aria, la musica non si vende, e man mano che le linee si velocizzeranno i film pure crolleranno.
Titolo: Re: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: pedro - 17 Apr 2009, 17:07
Peppebi hai ragione, con quei prezzi il p2p non ha senso, se invece per loro il dd è "film divx a 10€ perché tanto il DVD costa 15-20€" allora non hanno capito niente. I prezzi non devono essere bassi, devono essere STRACCIATI,
Chiaro, i 10€ che intendevo io sono quelli che oggi i "pirati" pagano per il mensile a rapidshare e che volentieri li girerebbero a un servizio simil iTunes (o anche iTunes ma non come è adesso, è ancora stracaro) che faccia le stesse cose lecitamente. Il paradosso è che *c'è già tutto* quello che chiedi\chiedete, per tempi, modi, costi e velocità: la gente già lo fa. Basta dare al tutto una spolverata di professionalità nell'interfaccia e renderlo utilizzabile da tutti.
Titolo: Re: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: Konron - 17 Apr 2009, 17:23
Scusa ma dove ci sono già i film sd a 1€ e 720p a 2€? bittorrent ovviamente non conta :)

Pagare per rapidshare mi sembra una cazzata, piuttosto ci metto un giorno di più ma scarico gratis. Anche perché è un controsenso pagare la roba pirata...
Titolo: Re: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: peppebi - 17 Apr 2009, 18:08
Mamma che rabbia! Sembra tutto lì, a portata di mouse e ste major che vogliono portartelo via e farti tornare al medioevo! Una videoteca praticamente infinita da cui attingere sarebbe il sogno di tutti e chi detiene i diritti ci farebbe i miliardi (come dice Konron, una volta reso disponibile un film sul catalogo ci guadagneranno per decenni dai vari download e, con gli aggiornamenti tecnologici, potrebbero semplicemente riupparlo dopo averlo rimasterizzato. Mi sembra così possibile, immediato, funzionale che ho male al fegato a pensarci. Giusto per fare un esempio: esce un film che mi interessa. In giappone. Che faccio? O aspetto sperando che esca in Italia o devo ricorrere all'importazione con tutti i casini del caso. Finisce che ci rinuncio o lo scarico da qualche parte con i sottotitoli. Le major hanno perso i miei 2€. Non sono i 15€ di un dvd ma meglio 2€ che niente no?
Titolo: Re: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: Konron - 17 Apr 2009, 18:27
Mamma che rabbia! Sembra tutto lì, a portata di mouse e ste major che vogliono portartelo via e farti tornare al medioevo! Una videoteca praticamente infinita da cui attingere sarebbe il sogno di tutti e chi detiene i diritti ci farebbe i miliardi (come dice Konron, una volta reso disponibile un film sul catalogo ci guadagneranno per decenni dai vari download e, con gli aggiornamenti tecnologici, potrebbero semplicemente riupparlo dopo averlo rimasterizzato. Mi sembra così possibile, immediato, funzionale che ho male al fegato a pensarci. Giusto per fare un esempio: esce un film che mi interessa. In giappone. Che faccio? O aspetto sperando che esca in Italia o devo ricorrere all'importazione con tutti i casini del caso. Finisce che ci rinuncio o lo scarico da qualche parte con i sottotitoli. Le major hanno perso i miei 2€. Non sono i 15€ di un dvd ma meglio 2€ che niente no?
Ma guarda, arrabiarsi è eccessivo, alla fine il dd noi ce l'abbiamo, si chiama p2p, è illegale, ma c'è. E' interesse delle major legalizzare il tutto e portarlo alla luce del sole, renderlo semplice e accessibile a tutti. Non lo fanno? Fatti loro, perdono soldi.

Quando dici meglio 2€ di niente hai ragione, soprattutto perché poi i 15 non sono reali ma devono pagare un botto di intermediari, quindi alla fine non mi stupirei se prendessero meno della metà. Tra l'altro molta roba non arriva proprio perché non c'è mercato, troppo di nicchia. Col dd i costi crollano tanto che anche vendere poche centinaia di copie diventa profittevole (basta fare i sottotitoli).
Ma tra l'altro potrebbero giocarsi la carta importante (a livello marketing) dell'ecologia! Zero trasporti, zero aerei, zero camion, zero plastica, zero carta...cazzo la apple si prende gli applausi quando riduce del 15% le confezioni perché ce ne stanno più su di un aereo, questi potrebbero vantarsi di una distribuzione praticamente ad impatto zero e non lo fanno! Potrebbero giocarsi la carta del'instant play,  uno senza prendere la macchina, inquinare, spendere, perdere tempo ha il film lì pronto, in qualsiasi momento, anche alle 3 di notte. Ci sono talmente tanti vantaggi reali e pubblicitari che non ha manco senso pensare se potrebbe aver mercato, ce l'ha sicuro, se i prezzi sono bassissimi. L'unico costo sarebbe server e banda, e son costi che crollano di anno in anno, e cmq bassissimi se ammortizzati su miliardi di download.
Cmq probabilmente si finirà così prima o poi, solo che gli conviene più prima che poi, in modo da ridurre le perdite. Ma mi sembrano duri a capire...
Titolo: Re: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: Konron - 17 Apr 2009, 18:40
Aggiungo: non si rendono conto che ormai nessuno compra più nulla? ancora ancora io dell'84 compro qualcosa (e sono una mosca bianca, i miei coetanei il 99% delle volte non compra NIENTE), ma prendete le nuove generazioni, i 13-15enni di oggi, un cd originale imho non sanno manco come è fatto...e sarà sempre più così, i supporti li compreranno solo gli adulti e poi i vecchi, i giovani non hanno la cultura del disco, non hanno la nostalgia del supporto e della cover, per loro il p2p è il primo posto dove cercare un film e una canzone (lo è pure per me, meno per i 50enni)
Non solo perché è gratis, ma perché per loro è normale così. E' come quando io cerco una ricetta: primo posto GOOGLE. Per mia madre il primo posto è il libro di cucina. E non centra niente il fatto che il libro si paga.
Titolo: Re: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: Gatsu - 18 Apr 2009, 12:53
Io dico una cosa: le track aggiuntive di Lips sono i DLC che ho scaricato di più. Parola d'ordine: "cercare mercati alternativi", perchè la gente compra, se gli dai qualcosa da comprare. Se potessi scegliere QUALSIASI canzone, ci avrei già speso sopra 200 euro.
Titolo: Re: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: fulgenzio - 18 Apr 2009, 13:05
Io dico una cosa: le track aggiuntive di Lips sono i DLC che ho scaricato di più. Parola d'ordine: "cercare mercati alternativi", perchè la gente compra, se gli dai qualcosa da comprare. Se potessi scegliere QUALSIASI canzone, ci avrei già speso sopra 200 euro.

Beh, il giro d'affari legato alle canzoni scaricate per GH e Rockband, supera il fatturato dei cd da cui le canzoni vengono pescate. C'è poco da dire, le mayor sono composte solo da avide teste di cazzo, quindi ben venga ogni azione a loro detrimento.
Titolo: Re: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: Ieio - 20 Apr 2009, 22:29
http://www.repubblica.it/2009/04/sezioni/tecnologia/web-tariffe/web-tariffe/web-tariffe.html?ref=hpspr1 (http://www.repubblica.it/2009/04/sezioni/tecnologia/web-tariffe/web-tariffe/web-tariffe.html?ref=hpspr1)

A causa (sopratutto) del peer-to-peer, i  provider cominciano a veder male le tariffe flat.
Voi che ne pensate?
Personalmente, pur condividendo quello che avete espresso nei post precedenti, devo anche riconoscere che gli utenti devono darsi una controllata: conosco gente che tiene il pc accesso 24 ore su 24 a scaricare roba che poi manco utilizzano.
Titolo: Re: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: Konron - 20 Apr 2009, 23:05
Beh ma se non la usano è come se non l'avessero, non creano danni al mercato. Al massimo al fornitore DSL, ma cmq credo che ormai il tornare indietro dalle flat sia improbabile.
Titolo: Re: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: Ieio - 20 Apr 2009, 23:17
Beh ma se non la usano è come se non l'avessero, non creano danni al mercato. Al massimo al fornitore DSL, ma cmq credo che ormai il tornare indietro dalle flat sia improbabile.
Come non creano danni al mercato. Il 90% del traffico è solo per il peer-to-peer. Questo fa aumentare i costi di gestione per il provider; questo fa si che le offerte flat non risultino più convenienti per l'ISP che allora cambia politica commerciale. E a me, che uso il web per navigare, vedere video in streaming e giocare, una connessione flat mi serve. Se essa non c'è più mi crea un danno.
Titolo: Re: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: Konron - 20 Apr 2009, 23:44
intendo mercato di film/musica/giochi, la questione isp è diversa. Tra l'altro danno la colpa pure ad youtube, a me sinceramente viene difficile da credere che abbiano queste spese in aumento, anzi. Secondo me stanno semplicemente cercando una scusa per alzare i prezzi delle flat.
Titolo: Re: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: Gatsu - 21 Apr 2009, 00:02
http://www.repubblica.it/2009/04/sezioni/tecnologia/web-tariffe/web-tariffe/web-tariffe.html?ref=hpspr1 (http://www.repubblica.it/2009/04/sezioni/tecnologia/web-tariffe/web-tariffe/web-tariffe.html?ref=hpspr1)

A causa (sopratutto) del peer-to-peer, i  provider cominciano a veder male le tariffe flat.
Voi che ne pensate?
Personalmente, pur condividendo quello che avete espresso nei post precedenti, devo anche riconoscere che gli utenti devono darsi una controllata: conosco gente che tiene il pc accesso 24 ore su 24 a scaricare roba che poi manco utilizzano.

Francamente non so come facciano in USA, ma mettere un tetto a questo punto può solo portare a danni economici per tutti. Per il cliente che non ha banda a disposizione quando deve fare delle cose, per i fornitori di servizi (pensate a quelli che COMPRANO i film da iTunes, o, non so OnLive?). Cioè, Reznor dei NIN rilascia 400 GIGA di video gratis, ci sono provider (Time Warner mi pare) in usa che hanno tetti mensili da 5G.
Titolo: Re: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: Gatsu - 21 Apr 2009, 00:03
intendo mercato di film/musica/giochi, la questione isp è diversa. Tra l'altro danno la colpa pure ad youtube, a me sinceramente viene difficile da credere che abbiano queste spese in aumento, anzi. Secondo me stanno semplicemente cercando una scusa per alzare i prezzi delle flat.

Si, ma la colpa di cosa? La gente paga per usare un servizio al passo con i tempi. Cioè, YouTube introduce i filmati in HD, questi pensano a tagliare la banda. Devono avere veramente delle scimmie alla guida.
Titolo: Re: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: naked - 27 Giu 2009, 20:23
scusate ma isohunt che fine ha fatto? :cry:
Titolo: Re: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: Daimon - 27 Giu 2009, 20:39
Non vedo perche mi debba dare una regolata, io coscientemente ho il pc acceso 24ore su 24 per questo ho pagato, questo e' il futuro:
connessione totalizzante 30ore su 24 se si puo', ovunque per sommergersi di roba e informazioni che non servono.

Lo fanno solo perche' la gente chiama meno e fanno meno soldi sti mammuth ridicoli. questa e' l'unica realta.
Titolo: Re: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: Classic Amiga Man - 27 Giu 2009, 20:41
scusate ma isohunt che fine ha fatto? :cry:
Pare sia giù.
Titolo: Re: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: marco_zell - 27 Giu 2009, 22:23
isohunt a me funziona.
è pirate bay che non va a me.
Titolo: Re: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: naked - 28 Giu 2009, 00:06
funziona di nuovo. Per un momento mi è venuto uno sciopone.
Nella baia dei pirati non attracco da diverso tempo. Ma mica li avevano multati i proprietari?
Titolo: Re: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: Luv3Kar - 30 Giu 2009, 13:43
E alla fine i pirati passarono alla cassa: http://kotaku.com/5304376/the-pirate-bay-purchased
Titolo: Re: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: pedro - 30 Giu 2009, 13:56
Mi sa che muorirà come tutti quelli che prima di loro hanno fatto lo stesso.

Per gli utenti cambia poco: morto un Papa...
Titolo: Re: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: Conker82 - 30 Giu 2009, 14:56
Non so voi ma io più vedo trionfare pirateria, più vedo crisi nella creatività della gente e nelel produzioni culturali della nostra società. Non so' ho un pò di nostalgia quando uno prima di comprare un film si informava, chiedeva, leggeva, insomma c'era cultura, si discuteva, ci si impegnava di più. Imho un'economia, un costo serve sempre, non può esisetre il tutto gratis, tutto subito, è un'illusione. Noi diamo sempre per scontato che i Padroni siano brutti sporchi e cattivi, ma non sono mica scemi. Imho le major del futuro di questo settore saranno Apple, Microsoft e Sony.
Titolo: Re: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: Shape - 30 Giu 2009, 15:00
Io però non capisco chi investe tutti 'sti milioni di euro in un progetto destinato a fallire...
Titolo: Re: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: Seppia - 30 Giu 2009, 15:08
Non so voi ma io più vedo trionfare pirateria, più vedo crisi nella creatività della gente e nelel produzioni culturali della nostra società. Non so' ho un pò di nostalgia quando uno prima di comprare un film si informava, chiedeva, leggeva, insomma c'era cultura, si discuteva, ci si impegnava di più. Imho un'economia, un costo serve sempre, non può esisetre il tutto gratis, tutto subito, è un'illusione. Noi diamo sempre per scontato che i Padroni siano brutti sporchi e cattivi, ma non sono mica scemi. Imho le major del futuro di questo settore saranno Apple, Microsoft e Sony.
certo
infatti il tutto gratis come mentalità dell'internettaro medio è un problema che comincia ad essere dibattuto da un po'
leggevo in proposito un editoriale del sempre ottimo Herald Tribune (cartaceo) in cui si diceva che appunto se si vuole della professionalità, la si deve pagare
il business model basato sui proventi da pubblicità (tipo televisione), banalmente non funziona, perchè la pubblicità su internet è meno invasiva (e quindi efficace) di quella sul teleschermo (citazione Orwelliana non casuale ^^)
infatti molti siti di quotidiani (alcuni esempi di nicchia sono ilfoglio, quello del mitico blondet... ecc) hanno iniziato ad inserire degli abbonamenti

ma per le majors è un altro discorso, qui è proprio in atto una rivoluzione della maniera in cui si può fare business
oggigiorno vendere un dvd a 20€ è pura follia
un cd a 18-20€ poi non ne parliamo nemmeno

il futuro, per semplificare, secondo me è fatto da

1) digital delivery a prezzi proletari come già detto, cosa che sarebbe facilmente sostenibile economicamente senza affamare nessuno, tranne la catena di distribuzione tutta (e si tratterebbe di un sacco di gente senza lavoro eh). il problema è che questo mutamento è inarrestabile, e nessuna operazione di lobbying può arrestarla. cioè si parla proprio di evoluzione della specie

2) supporto fisico dedicato a produzioni particolari/di nicchia e comunque con un posizionamento di mercato più "premium" (come si dice in aziendalese, che significa "di alta fascia"). esempi possibili: extended editions fichissime tipo quella del signore degli anelli, un cd particolare come l'ultimo Ianva, eccetera
Titolo: Re: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: pedro - 30 Giu 2009, 15:22
Conker, tutto quello che vuoi, ma le major obiettivamente non possono frignare per gli introti di Indy 4 quando si scopre che Harrison Ford ha preso 65mln di USD di cachet.

Il loro modello di business è tramonatato. Sorry, la vita fa schifo, ma c'è di peggio che non potersi più permettere piscine, champagne e mignotte tutti i giorni: dovranno accontentarsi di un giorno sì e uno no.

Son problemi... peccato che prima di rinunciare LORO a un calice di champagne licenziano mezzo mondo  "eeeh  baaaahh... la criiiiiiiisiiiiiii...". Ma andassero a f*****o, loro e quelli della musica.

Io l'ho scritto 3000 volte ormai: o cambiano modello di business (più o meno in maniera simile a ciò di cui parla Seppia), o vanno per aria. Ovviamente lo sanno anche loro esanno che dovranno cambiare, ma è schifoso il modo in cui tentano di restare aggrappati al loro sistema baronale; combattere l'avvento di una nuova tecnologia è impossibile.
L'altro giorno un noto pezzo grosso di una major gongolava: "ahhhh finalmente eMule è morto..." e tutti i sottoposti annuivano leccaculanti.

Bravo idiota, volevo dirgli. A parte che non è vero; se  anche fosse è perchè la gente s'è spostata verso un servizio migliore-->fa scaricare di più e prima. Sono patetici: gente di 50 anni che è fuori dalla realtà, non sanno manco loggarsi in gmail e pretendono di combattere la pirateria dei privati (quella non "criminale a scopo di lucro", che invece è da bastonare senza pietà) e si creda figa a chiamare la GdF e far chiudere Vedogratis.it e ad invocare la dottrina Sarkozy (rotfl) o a citare tutti quei dati idioti (che fanno i loro stagisti) secondo cui "la pirateria quest'anno ci ha fatto perdere 8000000 miliardi di paperdollari, come se senza internet un film scaricato=un film comprato.

R-I-D-I-C-O-L-I.
Titolo: Re: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: Seppia - 30 Giu 2009, 15:32
Ovviamente lo sanno anche loro, ed è schifoso il modo in cui tentano di restare aggrappati al loro sistema baronale, ma combattere l'avvento di una nuova tecnologia è impossibile.

mhhh
non sono sicuro che dipenda SOLO dalle major
anzi
secondo me stanno subendo orrende pressioni dai retailers (virgin, fnac, quelli per cui lavori tu ecc), che minacciano di sabotarli se cominciano a fornire un vero sistema di diggital deliveri
perchè nella mia spiegazione di chi ci perderebbe, quando parlo di "distribuzione" mi riferisco ovviamente anche a loro
già me la vedo

Sony "ehhh vede caro sig Fnac, staremmo pensando di inserire il digital delivery a 1 euro per film perchè ne vendiamo sempre meno"
Fnac: "ecco bravi voi fatelo e vi cancello ogni prodotto con una anche vaga connotazione Sony dalle referenze vendute nella nostra catena. cosi per memoria, può guardare quanto rappresentiamo in percentuale del vostro fatturato annuo?"
Sony: "ahahahahahahah maccome non l'ha capito? era una battuta per spaventarla ahah son troppo simpatico"
Fnac: "molto simpatico, si. ah. ah. ah. ora se ne vada"
Titolo: Re: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: Daimon - 30 Giu 2009, 15:34
Infatti gli unici modelli possibili che vedo anche io per il futuro sono quelli proposti da Seppia, gli unici che hanno senso commercialmente.
La massa dell'appassionato per l'economicita' ma curata tipo una ben fatta ddelivery oltre ai prezzi, e le versioni fighette per chi ha soldi
da spendere nella sua passione.

Ma il p2p rimane di piu' che "non pagare la roba" non deve cadere.
Titolo: Re: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: pedro - 30 Giu 2009, 15:39
Ma no Seppia, guarda, non è così. Il problema è che si tratta proprio di gente vecchia dentro. Le due cose possono coesistere perfettamente: da BB\Fnac ecc... potresti comprare i punti per scaricare la roba (la gente comunque si fida poco della carta di credito) o vendere i set-top box come sta facendo, con ottimo succeso, Blockbuster negli Stati Uniti, pur essendosi mossa (per gli stessi motivi) con troppi anni di ritardo rispetto a Netflix.

Per i games succederà lo stesso. Voi non ve ne accorgete, ma il DD è già qui: itunes\iphone, PSPgo, X360 con HDD da 1TB all'orizzonte e giochi X360 (per il momento solo catalogo, presto tutti) scaricabili dal live ecc... Il fisico resisterà comunque: certo dovrà adattarsi, ma non morirà. Il problema, vero, è che vanno rivisti i modelli di business intesi come sostenibilità di TUTTA la catena del valore: Indy 4 può costare 185mln di USD, ma non se il 30% è il cachet di un attore e se questo ti porta a uscire con un film a 20e in BR.

Oggi è semplicemente folle.

Adesso il DD è solo un modo per non alzare il culo dal divano, ma deve diventare un'alternativa per pagare meno i contenuti.

EDITATO l'ingaggio di HF per Indy 4. 65mln su 185mln di costo del film. O_o
Titolo: Re: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: Konron - 30 Giu 2009, 15:50
già me la vedo

Sony "ehhh vede caro sig Fnac, staremmo pensando di inserire il digital delivery a 1 euro per film perchè ne vendiamo sempre meno"
Fnac: "ecco bravi voi fatelo e vi cancello ogni prodotto con una anche vaga connotazione Sony dalle referenze vendute nella nostra catena. cosi per memoria, può guardare quanto rappresentiamo in percentuale del vostro fatturato annuo?"
Sony: "ahahahahahahah maccome non l'ha capito? era una battuta per spaventarla ahah son troppo simpatico"
Fnac: "molto simpatico, si. ah. ah. ah. ora se ne vada"

Eh seppia ma tieni conto che l'importanza di Fnac e soci si riduce di anno in anno. Cioè si vende sempre meno roba, si arriverà ad un punto (correlato con l'arrivo di nuove generazioni nate col P2P) in cui le vendite saranno talmente basse che sony non si farà problema a sfanculare fnac.
Poi la fnac ha poco da fare la prepotente, se sony cambia modello di vendita i soldi se li fa comunque, se fnac viene abbandonata dalle major muore; secondo me è sony che tiene per le palle fnac alla fine, non il contrario.

Cmq ti quoto, il DD proletarissimo + copia fisica per gli appassionati è l'unica possibilità all'orizzonte, la gente che compra film cala ogni anno.
Capisco la perdita dei posti di lavoro per tutta la catena di rivenditori e distributori ma come dici tu è l'evoluzione, mi ricordano i luddisti, vogliono "rompere" il P2P come se fosse la soluzione, son destinati a morire e non lo accettano (giustamente).

Quoto pure pedro, ed aggiungo che proprio i blockbusteroni, che fanno introiti spaventosi anche rapportati ai costi folli che hanno, dovrebbero costare meno del film di nicchia che vende poco e ha bisogno di far pagare il singolo film di più.
Titolo: Re: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: Konron - 30 Giu 2009, 15:52
EDITATO l'ingaggio di HF per Indy 4. 65mln su 185mln di costo del film. O_o
Quanto ha guadagnato solo al cinema? Se la mia teoria è giusta i film potrebbero regalarli un anno dopo l'uscita al cinema, tanto gli basta quella per fare miliardi, altro che vendere a 20€ il BD...
Titolo: Re: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: pedro - 30 Giu 2009, 15:54
Oggi come oggi in generale il cinema serve a pareggiare, tutto il resto (home, merchandise ecc...) a fare guadagni.

Nel dettaglio di Indy 4 si è già strapagato al boxoffice: http://en.wikipedia.org/wiki/Indiana_jones_4#Box_office

Tra l'altro, non capsico perchè non fare politiche differenziate da paese a paese. In Russia, per dire, i negozio vendono gli screener dei film; screener prodotti dalle major, che ci guadagnano...
Titolo: Re: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: Seppia - 30 Giu 2009, 15:57
Ma no Seppia, guarda, non è così. Il problema è che si tratta proprio di gente vecchia dentro. Le due cose possono coesistere perfettamente: da BB\Fnac ecc... 1) potresti comprare i punti per scaricare la roba (la gente comunque si fida poco della carta di credito) o vendere i set-top box come sta facendo, con ottimo succeso, Blockbuster negli Stati Uniti, pur essendosi mossa (per gli stessi motivi) con troppi anni di ritardo rispetto a Netflix.



2) Adesso il DD è solo un modo per non alzare il culo dal divano, ma deve diventare un'alternativa per pagare meno i contenuti.


ho diviso il tuo post in 1) e 2)
se mantieni il punto 1), 2) non si verifica per quello che dicevo io

un retailer non ha lo stesso margine netto globale (non percentuale) vendendo ipotetici "punti" che vendendo un CD/DVD fisico
a meno appunto che un digital delivery non costi quanto (o quasi quanto) un dvd/cd fisico, perchè se passi dal retailer anche per il DD, l'unica riduzione di costo che hai è quella logistica (vabbè, insignificante, perserà per 1 cent a DVD), del costo dei materiali (e anche qui si parla a dir tanto di 30 cents/unità), dello stoccaggio/handling (esagero? altro 10 cents a unità)


cioè un business model realistico/intelligente prevede costi divisi circa per 10 (per essere interessante per l'utente finale) e un margine interessante per il retailer banalmente "non ci sta dentro"

qui se si vuole arrestare il p2p gratis bisogna vendere a prezzi bassi
e per dividere i prezzi per 10, bisogna tagliar fuori degli anelli della distribuzione e relativi costi
altrimenti ballo figo bis hai il DD, ma costa quanto il fisico
e quindi hai il DD ma non lo vendi :)


Eh seppia ma tieni conto che l'importanza di Fnac e soci si riduce di anno in anno. Cioè si vende sempre meno roba, si arriverà ad un punto (correlato con l'arrivo di nuove generazioni nate col P2P) in cui le vendite saranno talmente basse che sony non si farà problema a sfanculare fnac.
Poi la fnac ha poco da fare la prepotente, se sony cambia modello di vendita i soldi se li fa comunque, se fnac viene abbandonata dalle major muore; secondo me è sony che tiene per le palle fnac alla fine, non il contrario.

nono, ti sbagli ti sbagli. non voglio fare il saccente eh, ma non conosci la realtà della distribuzione
oggi, al mondo, ci sono tre aziende, che non sono in una posizione di estrema debolezza verso i retailers (non dico in posizione di parità eh, dico NON ESTREMA DEBOLEZZA)

- Coca Cola con la Coca
- Apple con l'ipod/iphone
- Ferrero con la Nutella

altro che tenere per le palle
:)
Titolo: Re: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: Konron - 30 Giu 2009, 16:08
cioè un business model realistico/intelligente prevede costi divisi circa per 10 (per essere interessante per l'utente finale) e un margine interessante per il retailer banalmente "non ci sta dentro"

qui se si vuole arrestare il p2p gratis bisogna vendere a prezzi bassi
e per dividere i prezzi per 10, bisogna tagliar fuori degli anelli della distribuzione e relativi costi
altrimenti ballo figo bis hai il DD, ma costa quanto il fisico
e quindi hai il DD ma non lo vendi :)
non mi è chiarissimo il "per 10". Il prodotto deve costare produrlo un decimo rispetto al prezzo di vendita? Non ho ben capito. Ho capito però che se vuoi un prezzo basso non ci può essere il guadagno del negoziante, ed è pure ovvio.

Citazione
nono, ti sbagli ti sbagli. non voglio fare il saccente eh, ma non conosci la realtà della distribuzione
oggi, al mondo, ci sono tre aziende, che non sono in una posizione di estrema debolezza verso i retailers (non dico in posizione di parità eh, dico NON ESTREMA DEBOLEZZA)

- Coca Cola con la Coca
- Apple con l'ipod/iphone
- Ferrero con la Nutella

altro che tenere per le palle
:)
Per carità sono consapevole di non conoscerla, ci sei tu apposta per spiegarcela visto che sei del campo :)
Semplicemente io parlo per quanto vedo, che chiaramente è una visione soggettiva distorta.
Ad esempio capisco il caso coca-cola, uno che non la vende si fa del male da solo. Io direi che la coca cola li tiene per le palle perché non puoi non vendere coca cola...tu dici che invece pur essendo forte la coca cola è comunque più debole del retailer. Caspita non credevo...

Anche il caso dei DVD: la mia visione falsata mi dice che praticamente POCHISSIMI comprano film/musica, e quei pochi sono appassionati che magari li comprano online dal negozietto specializzato fornito meglio e con prezzi inferiori.
Da qui ho espresso la mia idea, ovvero che alla fine se Fnac non vende film sony è una perdita relativa perché ogni anno se ne vendono sempre meno, ma intanto magari recuperi bei denari col DD invece di perderci solo con il P2P.
Evidentemente io conosco gente giovane esperta del P2P, ma esiste un mondo di cinquantenni che compra film e che costituiscono un grosso mercato, comprensibilmente, altrimenti non capisco da dove deriva il potere di Fnac.

Cmq prima o poi le major si smarcheranno eh, è indubbio che il potere del retailer va calando con l'aumentare della pirateria.
Titolo: Re: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: pedro - 30 Giu 2009, 16:13
Beh, Seppia, il costo logistico sul pezzo venduto non è quello, ma proprio per niente. ^^'

Ma al di là di questo, è chiaro che nel nuovo modello le imprese “calce e mattoni” guadagneranno sempre meno, ma se sapranno adattarsi non muoriranno. Per un retailer non conta solo il prezzo a cui vendi un prodotto: ci sono anche il servizio, la “shopping experience”. E ancora: un retailer può benissimo avere un film a 10€ in DD e a 20€ fisici, mica è detto che tutti comprino online. Ripeto, con BB in usa funziona perfettamente.
Io per esempio comprerò sempre online, mio papà o il mio amico niubbazzo sempre in negozio; i regali di natale li faremo entrambi in negozio, sempre.
Inoltre, la gente in negozio la tiri dentro con 30000 ragioni, mica solo l’acquisto del film. Per dire: lo so che vi sembra impossibile, ma tantissimi andrebbero comunque da BB a noleggiare perché così comprano anche Coca e Gelato. FNAC ha altri prodotti oltre al film, può fare cross-selling con i libri o altre categorie merceologiche… la cosa bella del retail è che si può fare davvero tutto… *se sei capace*.

Ah, dimenticavo: per dire, il publisher X italia paga alla major USA il gioco Y 13€ (compreso tutto, costo produzione, royalties al produttore della console ecc...) e lo vende a 52e+IVA in day one...


Sulla distibuzione: dipende chi sei, soprattuto in ambito DVD\VG. Vai da Halifax a dire che se non ti fa sconto non gli compri PES: se ne fottono, tanto venderanno lo stesso identico numero di pezzi italia. Chi non lo trova nel Seppia-Store andrà semplicemnete altrove... le cose cambiano ovviamente sui titoli minori, a cui come major devi dare visibilità o non vendi.

Comunque è un settore in cui i margini per i retailer sono 3/5% sull'HW e 18/20%, quando va benissimo, sul software...
Titolo: Re: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: NastyBob - 30 Giu 2009, 16:19
ho seguito il dibattito e fila quasi tutto...
fatto sta che che se i cicciasangue non si danno una regolata con i prezzi, il tanto desiderato calo della pirateria non ha possibilità di esistere.
In tutta sincerità spero che il DD non prenda mai piede perchè con l'estinzione del supporto si perde quasi tutto il valore artistico del prodotto (dvd o cd) (e io ci perdo anche gran parte del mio lavoro tanto sudato... ma questo è un problema mio personale) la stampa la produzione il supporto stesso in limited edition, cartonato o qualunque esso sia è l'identità di un opera, motivo per cui inviare un file rar merdoso non potrà mai avere lo stesso valore di un beneamato cd per quanto moderno e fashion sia come sistema! (ma se succederà con la musica italiana ne sarò più che felice :) nel P2P ci vuole autocontrollo o almeno un senso della disciplina... insomma i prodotti presi a scatola chiusa spesso sono delle sòle e visto quanto costano nessuno si può permettere sorprese, qui giustifico il download spietato ma sempre in vista di un'acquisto dell'originale di ciò che mi avrà attizzato sul serio. Anyway i prezzi mostruosi io continuo a notarli solo in italia, quindi non c'è da meravigliarsi se ora vivo nella patria mondiale della pirateria...
Titolo: Re: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: pedro - 30 Giu 2009, 16:23
Specifico meglio una cosa: personalmente (magari sbaglio eh) non credo avremo mai un mercato retail 100% DD, anche quando il DD arriverà al massimo delle sue possibilità.
La "shopping experience", in qualche misura, conta *sempre* quando cacci del grano per un bene che è entertainment, anche se di valore modesto come libri o VG. È per questo che non si comprano i libri in gigamagazzinisupersconto, ma in posti fichissimi come Fnac o Feltrinelli a Milano. Per i barboni come me c'è ibs.it\amazon, ma le due cose coesistono e anche i negozi fisici continuano a guadagnare bene (cito i libri giusto per un parlare di un mercato che a livello online è "maturo").

Sintetizzando:

Per il mercato servono prezzi più bassi: deve cambiare il modello di business.

Come?

DD per le major, edizioni scatola\"lusso" con prezzo più alto per i negozi fisici; possibilità per i retailer di agire come aggregatori per il DD (es: set-top box, punti-card; chioschi per il download) sfruttando servizio e brand anche per spingere la vendita di prodotti correlati.

Che poi, dopo E3 con Sony è successo questo:

Citazione
Retailer "Ma perchè PSPgo non ha UMD"?

Sony "tanto non si vende, proviamo a fare noi direttamente il grano con PSN".

Retailer "ah grazie..."

Sony "Eh vabbè, vi diamo le card".

MS con X360 farà lo stesso, ma mica ci ammazziamo. Ci adattiamo, anche perchè il prodotto l'hanno loro e non ci sono beni sostitutivi. Non c'è la Pepsi per provare a rimpiazzare la Coca: GTA è GTA.

Tra l'altro la prossima exp di GTA uscirà anche in confezione fisica perchè sono convinti che cmq solo col DD si perdono vendite... Diciamo comuqnue che per i games è ancora un po' diverso: c'è il formato proprietario, la pirateria è meno accessibile e così via, ma i publisher games sono più furbi. Sarà per background, ma hanno una mentalità più orientata al DD. Per dire, fateci caso, adesso tutti i giochi per PC multiformato escono mesi dopo per non intaccare le vendite console, tanto si sa che la roba per PC la scaricano TUTTI, talmente è semplice e talmente il PC è diffuso. Ma se metti RE5 a Settembre, hai voglia da Maggio... se hai la scimmia non resisti. 

Per i film invece, o si danno una svegliata o fanno la fine della musica (che comunque non è in una situazione così grave quanto farebbero pensare i continui piagnistei dei baroni...) e lì si che ci vanno di mezzo, e chiudono, i retailer.
Titolo: Re: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: Seppia - 30 Giu 2009, 16:41
Beh, Seppia, il costo logistico sul pezzo venduto non è quello, ma proprio per niente. ^^'

?
davvero? ovviamente mi fido eh, ma mi pare strano
stimavo la cosa sul fatto che un container 40 piedi per nave dalla cina costa in trasporto circa 700€, e stimo che ci si possano mettere circa 300.000 CD (stimando un cd a 0.0002 mcubi, un container ha una capienza di 63).
che fa circa 0,2€cent a CD. idem per il camion più o meno, si arriva circa a 1 cent massimo


Ma al di là di questo, è chiaro che nel nuovo modello le imprese “calce e mattoni” guadagneranno sempre meno, ma se sapranno adattarsi non muoriranno. Per un retailer non conta solo il prezzo a cui vendi un prodotto: ci sono anche il servizio, la “shopping experience”. E ancora: un retailer può benissimo avere un film a 10€ in DD e a 20€ fisici, mica è detto che tutti comprino online. Ripeto, con BB in usa funziona perfettamente.
Io per esempio comprerò sempre online, mio papà o il mio amico niubbazzo sempre in negozio; i regali di natale li faremo entrambi in negozio, sempre.
Inoltre, la gente in negozio la tiri dentro con 30000 ragioni, mica solo l’acquisto del film. Per dire: lo so che vi sembra impossibile, ma tantissimi andrebbero comunque da BB a noleggiare perché così comprano anche Coca e Gelato. FNAC ha altri prodotti oltre al film, può fare cross-selling con i libri o altre categorie merceologiche… la cosa bella del retail è che si può fare davvero tutto… *se sei capace*.

tutto vero, non ho detto che il retail morirà domani, nè che sia inutile :)
ho solo detto che se vendi a 10€ un CD dd e a 20 fisico, la gente scaricherà sempre molto. se funzionasse bensisimo come dici tu la gente non scaricherebbe :)
quello che dico io è che se vuoi un dd efficace devi vendere a 1-2€ in dd e a 20€ il fisico, cosi si che la gente non scaricherebbe/lo farebbe in maniera decisamente minore
ma l'unico modo di vendere in dd a 1-2€ è tagliare fuori il retailer, che al momento non è d'accordo

Ah, dimenticavo: per dire, il publisher X italia paga alla major USA il gioco Y 13€ (compreso tutto, costo produzione, royalties al produttore della console ecc...) e lo vende a 52e+IVA in day one...

urka
alla faccia che bei margini...
bisognerebbe capire però, per vedere la vera rentabilità, la quantità di invenduto, il prezzo medio venduto ecc ecc

Sulla distibuzione: dipende chi sei, soprattuto in ambito DVD\VG. Vai da Halifax a dire che se non ti fa sconto non gli compri PES: se ne fottono, tanto venderanno lo stesso identico numero di pezzi italia. Chi non lo trova nel Seppia-Store andrà semplicemnete altrove... le cose cambiano ovviamente sui titoli minori, a cui come major devi dare visibilità o non vendi.

ehm no qui il ragionamento sarebbe diverso
"se non mi fai lo sconto sugli altri prodotti (pes è chiaramente l'equivalente della nutella), ti compro SOLO pes"


Comunque è un settore in cui i margini per i retailer sono 3/5% sull'HW e 18/20%, quando va benissimo, sul software...

beh sono più o meno i margini medi di un qualunque retailer, soprattutto considerando che spesso e volentieri tutta la parte fuori fattura degli sconti è SEMPRE nascosta a tutti tranne che ai buyer in centrale e ai grossi manager
un carrefour per dire ha un margine medio percepito dal direttore del supermercato di circa 20 punti
quello reale inclusi fuori fattura sta circa sul 30
Titolo: Re: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: Seppia - 30 Giu 2009, 16:45
Citazione
Retailer "Ma perchè PSPgo non ha UMD"?

Sony "tanto non si vende, proviamo a fare noi direttamente il grano con PSN".

Retailer "ah grazie..."

Sony "Eh vabbè, vi diamo le card".

MS con X360 farà lo stesso, ma mica ci ammazziamo. Ci adattiamo, anche perchè il prodotto l'hanno loro e non ci sono beni sostitutivi. Non c'è la Pepsi per provare a rimpiazzare la Coca: GTA è GTA.

no occhio a non confondere le cose

non è proprio uguale qui
attualmente, in dd escono prodotti diversi/dedicati, rispetto a quelli che ci sono su supporto fisico o sbaglio?

chiaro che è un passo, ma questa, per un retailer, è un'opportunità in più, non un pericolo
diverso sarebbe se pes uscisse in dd a 20€ al day one, ne converrai spero :)
Titolo: Re: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: Konron - 30 Giu 2009, 16:47
seppia non m'hai risposto, ti avevo chiesto la faccenda del "diviso per dieci"  :cry:
Titolo: Re: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: Seppia - 30 Giu 2009, 16:51
seppia non m'hai risposto, ti avevo chiesto la faccenda del "diviso per dieci"  :cry:

ahah è vero è che sono entrato in berserk con pedro che sto discorso mi interessa molto :)

intendo dire che la differenza di prezzo al consumatore finale tra una cosa fisica ed in dd (su musica e film), per essere efficiente (e cioè "rubare" utenti al p2p) deve essere nell'ordine di 1 a 10
cioè
cd venduto a 20€?
2€ in dd
se lo vendi in dd a 15 la gente pensa "fanculo lo scarrico uguale"

cioè non è una legge eh, parlo di quello che mi sembra plausibile
Titolo: Re: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: Konron - 30 Giu 2009, 16:55
Ahhh, beh si quoto decisamente, infatti per me i CD in iTunes sono ridicoli a 10€ (e non li compro) perché spesso su amazon, play.com e compagnia trovi la versione fisica sui 13€ spedita, certe volte, nel caso di album vecchi, anche a meno dei 10€ di iTunes!  :o
Infatti francamente non so come fa ad essere un successo lo store di musica, imho hanno prezzi alti.
Titolo: Re: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: fulgenzio - 30 Giu 2009, 16:56
Bella discussione.

@Seppia: come mai a parte Apple e Coca le altre aziende stanno con il cappello in mano? Cioè, se domani Barilla sparisse all'improvviso non credo che una private label otterrebbe lo stesso successo.

Cmq, in ottica cinema, alla faccia della pirateria, della copia di Wolverine uscita prima etc.etc, quest'anno il mercato americano sta a più 15% rispetto al miglior anno di sempre (il 2008) per quanto concerne i biglietti staccati in sala, quindi le major avrebbero poco da rompere i coglioni. Piuttosto sarebbe da chiedere, chessò, a Paramount, per qual motivo continua  a finanziare film con Eddie Murphy da 50-60 milioni a botta, quando questi incassano in sala 10-12 milioni.
Titolo: Re: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: pedro - 30 Giu 2009, 16:57
Seppia:  allora, vado per punti se mo mi distruggo coi quote. ^^'

1) Quello è il costo logistico della major, io parlavo di quello del retailer, che ha un suo magazzino, la movimentazione ecc..

2) Non è detto che devi vendere per forza il prodotto singolo eh. Dammi un flat di x€ mese con cui posso vedere tutto, per esempio. Per chi vuole babbare torrent vince sempre, anche se il retail costa 2€. C'è gente che spende 10/20e mese per account di rapid\mega per avere tutto e subito, non li darebbero per una cosa strutturata e ufficiale? Chiaro che sono ipotesi, bisogna mettersi lì e fare piani su piani, studiare, sperimentare... ma 'sta gente manco si prende la briga, te l'assicuro. Frigna e basta e se la prende col 15enne che scarica l'MP3. E parliamo di manager strapagati con master ecc.... ma andassero a c****e.

3) Cos'è la rentabilità? Ha a che fare col noleggio? Sull'inveduto dipende dalle condizioni a contratto che hai col publisher: back e rebate, reso totale ecc... stessa cosa per le rivalutazioni e il loro peso sul WAC. Ah, forse mi sono dimenticato un pezzo nella fretta: è il retailer che vende a 50+iva al pubblico, con margine 18%.

4) La risposta è: "se vuoi solo PES\COD\FIFA in quei volumi devi comprarmi anche LAMMERDA\CACCADICANE\VOMITOCONNECTION" con rapporto X:1, se no non te lo do, ti taglio l'ordine". :)

5) Nì... nei Games\DVD quello è il margine "vero vero", compreso di tutto, pure dei contributi mkting versati a margine... sul venduto secco è ancora meno. Poi vabbè, Carrefour e i super hanno l'IVA ventilata, quindi ci sarebbero varie considerazioni a parte da fare. ^^'

EDIT: me l'ero persa:

attualmente, in dd escono prodotti diversi/dedicati, rispetto a quelli che ci sono su supporto fisico o sbaglio?
Se identici sono a pari prezzo\più alto in DD; per questo il DD al momento è solo per chi non ha voglia di fare fatica.
Titolo: Re: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: Conker82 - 30 Giu 2009, 17:30
Ma il digital delivery deve avere come obbiettivo mettere un pes 2014 a 20 euro al day one! Che si fottano i negozianti, pagare 70 euro un gioco localizzato non ha senso. In effetti la soluzione non è mica facile, perchè progressivamente i negozianti di questi prodotti scompariranno (ma scusate del resto non è stato così per i negozi di generi alimentari stracciati dai supermercati sempre più grandi e convenienti?)

Le major cmq vada ci guadagneranno sempre, cambia solo il supporto fisico/distribuzione. Il punto sta nel rivoluzionare il metodo di diffusione/vendita di un bene culturale che attualmente viene troppo speculato.

Oh ragazzi ci son tempi per tutti, una volta c'erano gli operai, ora ci sono le macchine automatizzate. Ora è giunto il tramonto dei retailers che si devono trovare un'altro lavoro coscienti del fatto che pagare un prodotto 70 euro non è accettabile, per dio i giochi per psx costavano 90.000 lire (45 euro?)
Titolo: Re: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: Daimon - 30 Giu 2009, 17:37
si quando con 15mila lire mi facevo panino e birra, pero'.
Titolo: Re: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: fulgenzio - 30 Giu 2009, 17:51
pagare un prodotto 70 euro non è accettabile, per dio i giochi per psx costavano 90.000 lire (45 euro?)

Ahem, io ho speso (non sperperato eh, ci tengo, soldi spesi strabene) somme indicibili durante le generazioni precedenti: i record di spesa ai tempi dello snes, playstation con giochi import, etc sono ridicoli se comparati con quelli odierni, anche perchè mica c'erano offerte/sconti/dai indietro e paghi meno/usato etc. Io sinceramente un gioco psx a 45 euro proprio non me lo ricordo, mi starò rincoglionendo (più che possibile, peraltro). Se penso che oggi con 10 euro mi ammazzo di Magic su 360 o che posso beccarmi un titolo scontato del 50% a due mesi dalla sua uscita...
Titolo: Re: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: Conker82 - 30 Giu 2009, 18:00
Sì forse esagero, ma qualche gioco a 90.000 me lo ricordo sarà stato un total nba '97

Titolo: Re: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: Seppia - 30 Giu 2009, 18:05
Bella discussione.

@Seppia: come mai a parte Apple e Coca le altre aziende stanno con il cappello in mano? Cioè, se domani Barilla sparisse all'improvviso non credo che una private label otterrebbe lo stesso successo.

le altre aziende devono stare col cappello in mano perchè la differenza tra essere nello scaffale ad altezza occhi ed in quello ad altezza piedi è vendere il triplo (o un terzo)

Coca e Nutella ( o Apple per uscire dall'alimentare) sono prodotti che il consumatore "si va a cercare"

per un consumatore medio è praticamente uguale prendere Barilla, de Cecco, Voiello
è la ragione per la quale le vendite quadruplicano quando fai uno sconto o un tre per due

lo stesso consumatore medio però non cambierà mai dalla nutella alla "crema di nocciole sticazzi"

quindi insomma una eventuale minaccia "se non mi dai questo e quello sposto i tuoi prodotti sullo scaffale più basso e delisto i prodotti "laterali" (tipo chessò la gamma Alixir per Abrilla)" ha una certa efficacia su Barilla, ne ha una molto maggiore per Agnesi, ne ha una molto minore per Ferrero

non so se sono stato chiarissimo  ^^

Seppia:  allora, vado per punti se mo mi distruggo coi quote. ^^'

1) Quello è il costo logistico della major, io parlavo di quello del retailer, che ha un suo magazzino, la movimentazione ecc..

appunto ragione in più per eliminare il retailer :)
scherzi a parte ho capito, grazie

2) Non è detto che devi vendere per forza il prodotto singolo eh. Dammi un flat di x€ mese con cui posso vedere tutto, per esempio. Per chi vuole babbare torrent vince sempre, anche se il retail costa 2€. C'è gente che spende 10/20e mese per account di rapid\mega per avere tutto e subito, non li darebbero per una cosa strutturata e ufficiale? Chiaro che sono ipotesi, bisogna mettersi lì e fare piani su piani, studiare, sperimentare... ma 'sta gente manco si prende la briga, te l'assicuro. Frigna e basta e se la prende col 15enne che scarica l'MP3. E parliamo di manager strapagati con master ecc.... ma andassero a c****e.

ah beh questo ovviamente :)

3) Cos'è la rentabilità? Ha a che fare col noleggio? Sull'inveduto dipende dalle condizioni a contratto che hai col publisher: back e rebate, reso totale ecc... stessa cosa per le rivalutazioni e il loro peso sul WAC. Ah, forse mi sono dimenticato un pezzo nella fretta: è il retailer che vende a 50+iva al pubblico, con margine 18%.

beh, rentabilità è quanto ci guadagni su un prodotto
cosi ad minchiam direi per il noleggio: quanti soldi ti porta nel suo periodo a noleggio - costi

4) La risposta è: "se vuoi solo PES\COD\FIFA in quei volumi devi comprarmi anche LAMMERDA\CACCADICANE\VOMITOCONNECTION" con rapporto X:1, se no non te lo do, ti taglio l'ordine". :)

boh, chettedevodi, sarete i primi retailers che vengono maltrattati dal distributore :)
no beh a parte gli scherzi, in medio stat res
di certo halifax non può venire da voi col cazzo di fuori roteante a fare il bullo, ma nemmeno voi potete schiavizzarli
l'impatto di un gruppo come Fnac (che più o meno deve essere qualche volta più grosso di voi) su Sony è certamente diverso
almeno, immagino. non lavoro in queste categorie, e secondo me tra VG e musica/film, la differenza deve essere molta

5) Nì... nei Games\DVD quello è il margine "vero vero", compreso di tutto, pure dei contributi mkting versati a margine... sul venduto secco è ancora meno. Poi vabbè, Carrefour e i super hanno l'IVA ventilata, quindi ci sarebbero varie considerazioni a parte da fare. ^^'

ah! non avendo mai lavoato in italia non capisco cosa sia questa Iva air-conditioned, ma anche qui mi fido :)

attualmente, in dd escono prodotti diversi/dedicati, rispetto a quelli che ci sono su supporto fisico o sbaglio?
Se identici sono a pari prezzo\più alto in DD; per questo il DD al momento è solo per chi non ha voglia di fare fatica.

ecco appunto
ma il discorso era infatti
"sviluppa davvero il dd cacchio, non tenertelo come macchina da soldi per gonzi"


@conker: no gurada, se c'è un bene di consumo il cui prezzo è sceso negli ultimi 20 anni sono proprio i VG
comunque insisto, non confondiamo CD/DVD e Videogiochi, stiamo mischiando pere e mele in sto discorso :)
Titolo: Re: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: baku.nin - 30 Giu 2009, 18:24
Conker, tutto quello che vuoi, ma le major obiettivamente non possono frignare per gli introti di Indy 4 quando si scopre che Harrison Ford ha preso 65mln di USD di cachet.

Il loro modello di business è tramonatato. Sorry, la vita fa schifo, ma c'è di peggio che non potersi più permettere piscine, champagne e mignotte tutti i giorni: dovranno accontentarsi di un giorno sì e uno no.

Son problemi... peccato che prima di rinunciare LORO a un calice di champagne licenziano mezzo mondo  "eeeh  baaaahh... la criiiiiiiisiiiiiii...". Ma andassero a f*****o, loro e quelli della musica.

Io l'ho scritto 3000 volte ormai: o cambiano modello di business (più o meno in maniera simile a ciò di cui parla Seppia), o vanno per aria. Ovviamente lo sanno anche loro esanno che dovranno cambiare, ma è schifoso il modo in cui tentano di restare aggrappati al loro sistema baronale; combattere l'avvento di una nuova tecnologia è impossibile.
L'altro giorno un noto pezzo grosso di una major gongolava: "ahhhh finalmente eMule è morto..." e tutti i sottoposti annuivano leccaculanti.

Bravo idiota, volevo dirgli. A parte che non è vero; se  anche fosse è perchè la gente s'è spostata verso un servizio migliore-->fa scaricare di più e prima. Sono patetici: gente di 50 anni che è fuori dalla realtà, non sanno manco loggarsi in gmail e pretendono di combattere la pirateria dei privati (quella non "criminale a scopo di lucro", che invece è da bastonare senza pietà) e si creda figa a chiamare la GdF e far chiudere Vedogratis.it e ad invocare la dottrina Sarkozy (rotfl) o a citare tutti quei dati idioti (che fanno i loro stagisti) secondo cui "la pirateria quest'anno ci ha fatto perdere 8000000 miliardi di paperdollari, come se senza internet un film scaricato=un film comprato.

R-I-D-I-C-O-L-I.

Che splendido post, me lo ero perso.

Si eh, musicisti glam atteggiati di merda. La pacchia è finita. Prima di affittare Limousine piene di coca, prostitute e champagne farete 4 chiamate al vostro manager per regolarvi sul prezzo, ve lo potrete permettere solo all'ingresso degli MTV Awards, di fare gli atteggiati. Una volta all'anno si può fare. (idem per i negroni indiamantati stelle del gangsta hip-hop)

Io, finchè dura, godo, non son mai stato come in questi anni così conscio di "ciò che desidero/merita il mio apprezzamento/i miei soldi"

Il numero di concerti cui sono andato di bands che senza internet non avrei mai potuto conoscere/approfondire non si conta più, comprando pure merchandise e cd assortiti lì. (la musica dal vivo ha raddoppiato gli introiti nonostante la crisi, qualcosa vorrà significare... lo han detto al tg3 meno di una settimana fa)

Il cinema non m'è cambiato nulla, l'esperienza è irripetibile in casa e quando sento che tale film devo andarmelo a vedere ci vado.

La carta non ha minimamente accusato il colpo.

I videogiochi hanno visto affrancarsi dall'epoca d'oro della pirateria made in psx/ps2, oggi se modifica rinunci a tanti servizi essenziali. Il Ds (e in parte Wii) è l'unica console che gode di pirateria diffusissima ma mi sembra che le vendite siano state per entrambi ampiamente superiori alle più rosee aspettative.

Molto più genericamente, devono morire. ndassero tutti affanculo.
Titolo: Re: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: pedro - 30 Giu 2009, 19:40
@Seppia: ci siamo capiti. Approfondisco solo due cose:

-rentabilità. Avevo inteso giusto. Risposta: non c'è. Nel senso: in italia il costo del film a noleggio va in ammortamento a 5 anni, viene trattato come fosse un impianto. Quindi: contabilmente costa zero o quasi; inoltre c'è la possibilità di acquistare dalle major in regime di revenue share: ti anticipo zero, ti pago in 5 sul mio incasso.

-sulla distribuzione: sul SW noi siamo il 2^ player Italia dopo Gamestop (irraggiungibile per 1000 motivi ed effettivamente l'unico player che può fare la voce grossa) e purtroppo ti devo dire che il mercato dei VG è così... perecottari tutti, davvero. Sul DVD no, se BB picchia i pugni tutti gli altri zitti. ^^'

-IVA ventilata: IVA prosciutto 15%, IVA Games 20%; IVA Carrefour 17,5& su tutto... in combo col traffico e il cash flow che hanno sotto Natale è chiaro che sotto le feste svaccano i prezzi e -dopo che da Feb a Ottobre non esistono- fanno valere il loro peso sul mercato Games\Film e hanno un picco mostruoso sul mkt share. :(

In generale io cmq sono per il DD tutta la vita, pur lavorandoci sono ANNI che non compro ninete non solo nel retail, ma in Italia proprio (la lista di acquisti su Play.com lo testimonia)... si fottano, falliscano tutti.

La mia religione è il libero mercato selvaggio: stimo troppo Adam Smith e il suo darwinismo economico per dire il contrario, anche se mi costasse il posto di lavoro. :D
Titolo: Re: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: pedro - 07 Lug 2009, 20:32
Dunque, i francesi fanno questo: http://www.tomshw.it/news.php?newsid=18727

Harvard dimostra che la pirateria non è responsabile che, per al massimo, 1/5 del calo del fatturato del settore musica negli ultimi anni: http://www.hbs.edu/research/pdf/09-132.pdf

Fatevi la vosta idea.
Titolo: Re: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: Classic Amiga Man - 07 Lug 2009, 21:52
Fantastico:anni di galera perchè Prophet mi fotte la banda.
Titolo: Re: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: keigo - 07 Lug 2009, 22:45
il dd serve anche e soprattutto per soddisfare le nicchie. Cosa che con la distribuzione fisica risulterebbe più ostica e meno conveniente. Le nicchie, inoltre, tendenzialmente sfruttando il senso di "comunità" provano un certo senso di soddisfazione nel contribuire alla propria passione. Pertanto diventa un win-win.

Mi lascia leggermente perplesso la politica di distribuzione regionale di alcuni prodotti, ma quello è dovuto principalmente alla mafia della siae. Anche perchè non vedo perchè debba rinunciare al pop australiano, o peggio ancora vedermi multato, solo perchè non ci hanno mangiato sopra mina ed il tipo che fa le siglette di tuttoilcalcio.
Titolo: Re: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: MrSpritz - 08 Lug 2009, 10:06
Fantastico:anni di galera perchè Prophet mi fotte la banda.

Infatti che vaccata
Titolo: Re: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: Classic Amiga Man - 14 Lug 2009, 14:32
Adunanza oggi ha chiuso per protesta col DDL Alfano.
Che sia per questo che i nodi non si scaricano?
Titolo: Re: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: alterbang - 14 Lug 2009, 14:48
Fantastico:anni di galera perchè Prophet mi fotte la banda.

Infatti che vaccata
aòoo???
Titolo: Re: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: naked - 26 Lug 2009, 13:08
http://www.corriere.it/scienze_e_tecnologie/09_luglio_24/pirati_diventano_predatori_a20959f8-7845-11de-96fb-00144f02aabc.shtml

articolo su pirate bay
Titolo: Re: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: alterbang - 04 Ago 2009, 22:06
eztv tornato online! :yes:
Titolo: Re: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: Gatsu - 17 Ago 2009, 08:20
http://torrentfreak.com/download-a-copy-of-the-pirate-bay-before-its-gone-090816/

Download a Copy of The Pirate Bay Before It’s Gone

In just a few days The Pirate Bay will be passed onto its new owners, marking the end of an era but not the end of BitTorrent. The nostalgic torrenters among us might want to download a copy of the site for archival purposes. It never hurts to have a backup of important data in place, especially when it’s free.

--

Qualcuno ha 21 giga liberi?
Titolo: Re: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: Seppia - 07 Set 2009, 15:18
Ciao ragazzi,

andando su mvgroup, sito fenomenale per chi è amante di documentari vari (io ultimamente sto impazzendo per roba su montagne e squali), ho letto sta roba:

http://forums.mvgroup.org/index.php?showtopic=20859

una roba tipo peerguardian è effettivamente cosi indispensabile?
tra l'altro ho visto che per vista (ehm) è solo una beta

consigli dai più sgamati?

grazie!
Titolo: Re: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: Zel - 07 Set 2009, 15:21
Bisogna registrarsi per leggere quel forum, un copia e incolla del messaggio incriminato?
Titolo: Re: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: Seppia - 07 Set 2009, 15:24
che babbo scusa

Citazione
As you might know from threads like these

    * Why is MVGroup still around?, With the MPAA and all...
    * Is MVGroup safe from the law ?
    * Where does MVGroup stand legally?, Copyright law and the 'Fair Use' clause
    * Analysis of the latest RIAA attack on mvgroup tracker, target: "Beatles In Love" (VIP-Forum for donators)

although you might think that education should be free and freely available,
most companies think very different and make the governments think the same (because money weighs more than reason)

That means it would be a mayor illusion to think that downloading material from this site is never going to cause legal problems.
(Cross fingers this will stay for a loooong time)

As we're having some technical difficulties in establishing appropiate countermeasures on the tracker side atm, I ask everyone to use applications such as

    * MoBlock or IPList for linux
    * PeerGuardian for windows
    * PeerGuardian for OS X
    * ProtoWall for Windows

If you're using eMule you're also encouraged to keep your blocklists up2date
http://www.bluetack.co.uk/config/nipfilter.dat.gz

or if you are using Azureus with the Safepeer plugin
http://www.bluetack.co.uk/config/pspconfig.txt


Make sure to run exactly one of these!
Running none is a mayor security risk.
Running more than one might bring down your system performance or even cause crashes.

Last note: None of these tools give you a 100% security. but better than nothing
Titolo: Re: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: alterbang - 07 Set 2009, 15:52
in francia non c'è mica la disconnessione degli scarricatori? se non ti costa niente fallo.
in italia direi che ce ne se può sbattere tranquillamente  ;D
Titolo: Re: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: Seppia - 07 Set 2009, 15:53
ahhhh fantastico grazie allora continuo imperterrito a daunodare documentari sui pesci
Titolo: Re: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: omotigre - 22 Set 2009, 21:59
Sono forse un paio di anni che faccio l'abbonamento a Rapidshare, ora visto che si sta diffondendo più megaupload, ho deciso di provare il loro servizio.
Premesso che so che sia assolutamente un "lusso", ma che tanto divido la spesa con altri amici e che ho trovato un tizio su un forum che vende l'abbonamento per 2 anni a tipo 30 euro, volevo sapere se qualcuno lo usa e come si trova, leggendo sul loro sito mi sembra che non ci siano limiti di download, me lo confermate?
Titolo: Re: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: Getter - 22 Set 2009, 22:33
Per questi servizi di hosting non ho bisogno di iscrivermi, uso JDownloader e via. :)
Titolo: Re: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: omotigre - 22 Set 2009, 22:47
Uhm, ok ma se devi scaricare una iso o prossimamente dei filmati in fullhd ci metti un'eternità. Perchè anche se puoi inserire tanti file in lista puoi scaricare un singolo file per volta e devi attendere 15 minuti tra un file e l'altro.

Sicuramente ci sono tanti altri sistemi gratuiti per scaricare, ma sicuramente meno comodi e immediati.
Titolo: Re: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: Getter - 22 Set 2009, 22:54
Beh sì, dipende dalle esigenze. Io sono un poveraccio e mi accontento di qualche avi. ^^'
Titolo: Re: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: dave18 - 14 Nov 2009, 01:16
Ma Pirate Bay non doveva chiudere? O meglio, diventare "politically correct"...
A me sembra sempre uguale.
Titolo: Re: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: Gatsu - 14 Nov 2009, 11:51
Ma Pirate Bay non doveva chiudere? O meglio, diventare "politically correct"...
A me sembra sempre uguale.

L'acquisizione che era in ballo è fallita. Nel frattempo credo che abbiano trasferito i server in Ucraina. Ad ogni modo la cosa è un po' complessa, credo abbiano altre trattative in gioco.
Titolo: Re: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: fulgenzio - 16 Nov 2009, 01:41
http://www.kickasstorrents.com/

Niente male.
Titolo: Re: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: pedro - 18 Nov 2009, 16:25
"Chiude" TPB: http://www.corriere.it/scienze_e_tecnologie/09_novembre_18/pirate-bay-chiude-server_f3d38238-d446-11de-a0b4-00144f02aabc.shtml
Titolo: Re: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: fulgenzio - 28 Nov 2009, 01:14
Bye bye Mininova, grazie per 5 anni di Lost...
 :no:


http://torrentfreak.com/10-alternatives-to-mininova-091126/
Titolo: Re: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: Daimon - 28 Nov 2009, 07:53
che palle devo sbookmarkarla uff ciao anche da me

viva il p2p!
Titolo: Re: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: Konron - 12 Feb 2010, 10:35
Anche a voi hanno bloccato TPB?
Non mi va nemmeno con DNS come OpenDNS, Google, FoolDNS.
In compenso però i torrent si trovano su altri tracker, altrimenti c'è www.labaia.net
Titolo: Re: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: Shape - 12 Feb 2010, 10:37
E' stato bloccato in tutta Italia.
Titolo: Re: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: guren no kishi - 12 Feb 2010, 10:46
Va sempre peggio insomma.
Titolo: Re: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: Konron - 12 Feb 2010, 10:51
Le altre volte che l'avevano bloccato era solo a livello di DNS, quindi mettendo OpenDNS o similari risolvevi. Stavolta no.
Vabbè chissene, ci sono mille alterntive, e cmq labaia.net funziona  :yes:
Titolo: Re: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: Simone S. - 14 Feb 2010, 14:13
Non riesco più da anni a collegarmi all'hub  vgmcentral tramite DC++...
Qualcuno riesce a connettersi?
Titolo: Re: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: peppebi - 23 Feb 2010, 14:40
Probabilmente lo conoscete già tutti ma segnalo lo stesso, non si sa mai. Ho trovato in rete un programma che vi trova e mette a scaricare in automatico le puntate delle serie tv che vi interessano. Si chiama ted e potete scaricarlo qui (http://www.ted.nu/).
Titolo: Re: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: Luv3Kar - 21 Mar 2010, 19:57
http://www.ilsole24ore.com/art/SoleOnLine4/Tecnologia%20e%20Business/2010/03/siae-equo-compenso-decreto-tassa.shtml?uuid=e2624442-31db-11df-8501-945fa6a15627&DocRulesView=Libero

In questi giorni entra in vigore la nuova legge sull'equo compenso, che si allarga a qualsiasi dispositivo dotato di memoria. Il compenso è calcolato in base alla capacità di memoria del dispositivo, con tariffe differenti per PC, cellulari, pen drive, supporti vergini, etc. Si calcola che l'aumento su un PC possa arrivare fino ai trenta euro circa.

Chiaramente è una soluzione vergognosa, però, a questo punto, legalizzate almeno il P2P in ogni sua forma.
Titolo: Re: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: guren no kishi - 21 Mar 2010, 20:44
Un vero schifo italiano.

Compreremo tetesko.
Titolo: Re: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: Konron - 21 Mar 2010, 21:36
Infatti, tutti a comprare all'estero, toh vi metto anche dei link:

www.nierle.it
www.mymemory.co.uk

dischi vergini e penne usb senza vergognosi balzelli.
Titolo: Re: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: Stay Black - 22 Mar 2010, 10:27
Quando faccio una ricerca su Torrentz, i primi risultati sono "Sponsored Link".

Cosa sono? Si paga? Sono pericolosi? Truffa?
Titolo: Re: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: Luv3Kar - 22 Mar 2010, 10:34
È solo pubblicità, non sono veri risultati, non li considerare.
Titolo: Re: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: KatanaKGB - 22 Mar 2010, 16:11
ho la chiavetta della 3.
viaggio inmedia a 40-50kb/s

una miseria, lo so.

attualmente con torrent scarico ad una media di 20kb/s, delle volte meno, delle volte poco di più.

Con i test che Vuze fa fare ho scoperto che le port NAT sono chiuse, e googlando ho scoperto che sono chiuse dalla reste HSDPA della 3 stessa.

Come potrei velocizzare i download?
Orami mi ci vogliono anche 6/7 ore per una puntata di un serial (350MB)
Titolo: Re: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: pedro - 10 Mag 2010, 15:45
Bell'articolo: http://www.dday.it/redazione/1432/Ma-davvero-tutta-colpa-del-P2P.html
Titolo: Re: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: Seppia - 11 Mag 2010, 17:03
bello si
"dimostra" cose che a me sembrano ovvie (ne parlavo anche riguardo il mio atteggiamento personale verso la musica nella puntata di City17 dedicata), anche se c'è da dire che guardando la tabella si potrebbe obiettare che il nesso di causalità può anche essere inverso: quelli che comprano di più di natura son quelli che scaricano di più (in quanto maggiori consumatori).

il vero argomento vincente è che la somma dei proventi è stabile, probabilmente shiftata (per la musica) più verso prodotti correlati che non sul CD in sè
Titolo: Re: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: naked - 25 Set 2010, 05:24
qualcuno di voi è abbonato a megaupload?
nel complesso è veloce?

Titolo: Re: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: Ezahn - 25 Set 2010, 08:08
qualcuno di voi è abbonato a megaupload?
nel complesso è veloce?

Io.
Sì.
 ;)
Titolo: Re: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: naked - 25 Set 2010, 09:08
veramente ottimo.
ho fatto l'abbonamento per un anno.
 :yes:

edit: mi si è aperto un nuovo mondo.
 :yes:
Titolo: Re: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: peppebi - 30 Set 2010, 17:18
http://www.repubblica.it/tecnologia/2010/09/30/news/battaglia_antipirateria-7583577/?ref=HRER2-1

Che ne pensate? Davvero si rischia di ricevere una multa?
Titolo: Re: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: Seppia - 30 Set 2010, 17:27
beh dai nell'articolo c'è scritto che hanno multato una ventina di utenti su "centinaia di migliaia", solo i più assidui

ho il dubbio che questi articoli siano "pilotati" proprio dalle major per non far "esagerare" la gente
qui in francia si è fatto un gran parlare della hadopi ma di fatto non se la caga nessuno
chiaro, io non scarico 500 giga al giorno (boh tipo uno due album a settimana più uno due film al massimo).
Titolo: Re: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: peppebi - 30 Set 2010, 17:29
Come pensavo, però mi spaventa il fatto che la comunità europea stia spingendo molto su provvedimenti contro la pirateria.
Titolo: Re: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: guren no kishi - 30 Set 2010, 17:31
Probabilmente se sei un utente "assiduo".
Titolo: Re: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: Shape - 30 Set 2010, 17:34
veramente ottimo.
ho fatto l'abbonamento per un anno.
 :yes:

edit: mi si è aperto un nuovo mondo.
 :yes:
Mi sono sempre chiesto una cosa: come si fanno a trovare i file che uno cerca?
Titolo: Re: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: Zel - 30 Set 2010, 17:35
google, forum, blog, filestube.

C'e' un mondo la fuori :)
Titolo: Re: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: naked - 30 Set 2010, 17:49
io principalmente lo uso per recuperare roba inedita in italia.
anime giappo per la precisione.
esistono decine e decine di siti fansub con relativi link diretti.

all'interno del sito di megaupload invece non è possibile fare ricerche di alcun genere.
Titolo: Re: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: Shape - 30 Set 2010, 17:54
google, forum, blog, filestube.

C'e' un mondo la fuori :)
Immagino... è solo che non avendo ancora una adsl me ne sono disinteressato ^^
Titolo: Re: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: Zoichi Kanoe - 03 Ott 2010, 23:25
azzzzz........  :(

Ragà, purtroppo è una cosa abbastanza seria.
A quanto pare la GDF si sta mettendo sotto e sta chiudendo tutti i siti "non troppo leciti". Compreso il mio.  :cry:

Ecco la triste pagina che mi è comparsa stamattina:
http://www.piwisoft.tk (http://www.piwisoft.tk)

Me la pagherete maledettiiii!!! :x  :x

LOL
guarda il tuo ex sito adesso...
http://www.piwisoft.tk/
Titolo: Re: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: HOLLYWOOD - 17 Ott 2010, 17:10
Qualcuno mi può consigliare un buon programma P2P per scaricare musica anche in caso di NAT moderato(ho la chiavetta 3...).
Con eMule mi funzia un server solo e non trovo granchè,ho provato anche Ares ma anche lì non trovo nulla...  :(
Titolo: Re: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: holy_smoke - 20 Ott 2010, 15:47
Qualcuno mi può consigliare un buon programma P2P per scaricare musica anche in caso di NAT moderato(ho la chiavetta 3...).
Con eMule mi funzia un server solo e non trovo granchè,ho provato anche Ares ma anche lì non trovo nulla...  :(
con connessione 3 l'unico che permette di scaricare ad una velocità accettabile e utorrent...cmq molto dipende dalla qualità del segnale
Titolo: Re: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: peppebi - 20 Ott 2010, 19:39
Ho appena scoperto Real-Debrid ed è fantastico! Con soli 3€ al mese ti permette di scaricare dai vari megaupload, fileshare, ecc. come se fossi un utente premium. In combo col programma Jdownloader è la soluzione definitiva per me.
Titolo: Re: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: naked - 23 Ott 2010, 22:06
per chi ha megaupload.

http://filmtelefilmdownload.blogspot.com/
 :yes:
Titolo: Re: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: peppebi - 24 Ott 2010, 09:19
Naked leggi il mio post, apprezzerai! Un solo abbonamento economico per scaricare da tutti i server a pagamento.
Titolo: Re: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: pedro - 24 Ott 2010, 12:03
Non c'è un limite alla quantità di dati scaricabile?
Leechpack offre un servizio simile, ma la quantità di dati scaricabile ha un tetto, a seconda del profilo scelto.
Titolo: Re: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: naked - 24 Ott 2010, 12:05
Naked leggi il mio post, apprezzerai! Un solo abbonamento economico per scaricare da tutti i server a pagamento.
si l'ho letto e mi sono iscritto  :yes:
Titolo: Re: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: naked - 24 Ott 2010, 12:06
Non c'è un limite alla quantità di dati scaricabile?
Leechpack offre un servizio simile, ma la quantità di dati scaricabile ha un tetto, a seconda del profilo scelto.
se vai sul sito c'è una tabella con i limiti in base ai diversi server
Titolo: Re: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: HOLLYWOOD - 24 Ott 2010, 12:09
Qualcuno mi può consigliare un buon programma P2P per scaricare musica anche in caso di NAT moderato(ho la chiavetta 3...).
Con eMule mi funzia un server solo e non trovo granchè,ho provato anche Ares ma anche lì non trovo nulla...  :(
con connessione 3 l'unico che permette di scaricare ad una velocità accettabile e utorrent...cmq molto dipende dalla qualità del segnale

Da me il segnale è abb. buono,tanto che uso la chiavetta anche per giocare in rete col 360.
Il mio problema non è la velocità di scaricamento,è proprio la reperibilità dei file a causa del NAT moderato.
Con eMule si collega adx un solo server dei tanti disponibili,e se cerchi l'ultima di Lady GaGa non hai problemi a trovarne migliaia,se invece cerchi qualcosa di + specifico tipo alcune tracce hip-hop di NBA 2K o il live di qualche discoteca techno/house,non trovi una pippa!!
Titolo: Re: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: pedro - 24 Ott 2010, 15:07
Non c'è un limite alla quantità di dati scaricabile?
Leechpack offre un servizio simile, ma la quantità di dati scaricabile ha un tetto, a seconda del profilo scelto.
se vai sul sito c'è una tabella con i limiti in base ai diversi server
Ah, ecco: prima bisognava registrarsi.
Sembra interessante, ma come funziona l'integrazione con jdownloader? Non posso creare il profilo premium di Real-Debrid da lì.

Titolo: Re: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: peppebi - 24 Ott 2010, 19:29
non si può ancora fare infatti il sito consiglia un altro programma per scaricare. io continuo ad usare jdownloader dandogli in pasto gli url che debrid mi crea.
Titolo: Re: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: EGO - 24 Ott 2010, 19:37
Ho appena scoperto Real-Debrid ed è fantastico! Con soli 3€ al mese ti permette di scaricare dai vari megaupload, fileshare, ecc. come se fossi un utente premium. In combo col programma Jdownloader è la soluzione definitiva per me.
Peppe ti voglio bbbene :)

Se avessi visto questo tuo post prima, non avrei pagato oggi 9.99€ per un premium MegaUpload :(... ma pazienza.

Come funziona l'integrazione con JD? Se potessi dirmi qualcosa prima che io paghi...
Titolo: Re: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: Neophoeny - 24 Ott 2010, 20:07
Non credo che sia il topic giusto, comunque conoscete qualche applicazione per scaricare un file in modo che si possa interrompere e poi riprendere da dove si è interrotto il download? Mi spiego meglio con un esempio pratico: ho scaricato un file con google chrome di 250 MB direct download e quasi alla fine è caduta la connessione e il file è come se non fosse mai stato scaricato, fosse perso. Esiste un modo per evitare tutto questo?
Titolo: Re: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: pedro - 24 Ott 2010, 20:26
Devi usare il thread tecnico; comunque jDownloader.
@Peppe: ma l'estensione di FF per R-D non crea link "mangiabili" da jD?
Titolo: Re: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: Neophoeny - 24 Ott 2010, 23:29
Grazie sto provando a configurarlo! ;)
Titolo: Re: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: peppebi - 25 Ott 2010, 09:05
@Pedro: sto usando chrome adesso quindi non ho provato l'estensione, magari stasera a casa faccio una prova. Comunque credo che funzioni come dici tu: crea direttamente i link per jdownloader.
@Ego: non è integrato purtroppo. Sul sito di real-debrid consigliano un altro programma che magari funziona meglio. Io continuo ad usare jdownloader anche se è un po' una scocciatura perchè, quando fai copia/incolla per passare i link a real-debrid, jdownloader li carica in automatico quindi vanno cancellati dal programma e fare copia/incolla dal sito di real-debrid.
Titolo: Re: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: Lost Highway - 25 Ott 2010, 09:14
Un'alternativa a Jdownloader per MAC?

JD l'ho provato ma non è che funzioni bene su MAC (al contrario, su Windows mi ci trovavo benissimo)!
Titolo: Re: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: pedro - 25 Ott 2010, 09:21
Peppe
@Pedro: sto usando chrome adesso quindi non ho provato l'estensione, magari stasera a casa faccio una prova. Comunque credo che funzioni come dici tu: crea direttamente i link per jdownloader.
Forse me la sono sognata, ma dovrebbe esserci un'estensione anche per Chrome.
Titolo: Re: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: peppebi - 25 Ott 2010, 10:25
@Lost: io lo uso su mac e non ho problemi.
@Pedro: ok, proverò a controllare stasera. Grazie.
Titolo: Re: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: Lost Highway - 25 Ott 2010, 10:27
@Lost: io lo uso su mac e non ho problemi.
@Pedro: ok, proverò a controllare stasera. Grazie.

A me blocca tutto, mi rallentava drasticamente tutto!
Titolo: Re: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: EGO - 25 Ott 2010, 17:39
non si può ancora fare infatti il sito consiglia un altro programma per scaricare. io continuo ad usare jdownloader dandogli in pasto gli url che debrid mi crea.
Neanche un'ora e ho già trovato un difetto: sto cercando di scaricare un AVI presente su Megaupload, diviso in 3 parti. Il problema è che Real Debrid crea tre link diversi a tre file AVI e non a tre archivi RAR, cosicché poi JD ne scarica solo uno perché, chiaramente, tutti e tre i file hanno lo stesso nome e sono tre AVI.

Inoltre, con un altro AVI diviso in più parti, alcune delle parti sono state misteriosamente ridotte di dimensioni durante il download: da 95 MB sono diventate file di pochi KB, chiaramente inutili, vanificando così tutto il download. Eppure quando le ha caricate erano tutte a posto.

E quando scarico da Megaupload, la velocità è inferiore a quella dell'account Megaupload Premium...

L'ho pagato poco ma non mi pare che RD funzioni così bene... ???
Titolo: Re: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: peppebi - 25 Ott 2010, 17:43
Credo sia più un difetto di jdownloader che di real-debrid. Infatti a me lo faceva anche prima oppure mi da offline file che non lo sono. Se provi a cancellare i file "strani" e a rimetterli vedrai che quasi sicuramente tornano funzionanti (a volte no purtroppo e non capisco perchè).
Titolo: Re: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: EGO - 25 Ott 2010, 18:11
Credo sia più un difetto di jdownloader che di real-debrid. Infatti a me lo faceva anche prima oppure mi da offline file che non lo sono. Se provi a cancellare i file "strani" e a rimetterli vedrai che quasi sicuramente tornano funzionanti (a volte no purtroppo e non capisco perchè).
Il problema dei file PART (le parti di un archivio) riconosciuti come singoli AVI indipendenti, però, è piuttosto grave. Proverò a rinominarli e vedere se funzionano, però il problema è che non li si può scaricare contemporaneamente :(
Titolo: Re: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: pedro - 25 Ott 2010, 18:43
Per i file strani: prova con DownThemAll (è un'estensione di FFox) e vedi se dà lo stesso problema; oppure, se usi Windows, prova Orbit.
Titolo: Re: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: Drakkar - 28 Ott 2010, 15:53
ma eztv non mette più su le versioni a 720p delle varie serie tv?

tipo big bang theory per citarne uno., voi da voe vi servite?
Titolo: Re: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: Lost Highway - 28 Ott 2010, 17:04
ma eztv non mette più su le versioni a 720p delle varie serie tv?

tipo big bang theory per citarne uno., voi da voe vi servite?

Forum vari, tipo tehparadox, download zone o ddl fantasy!
Titolo: Re: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: Drakkar - 28 Ott 2010, 18:54
e sono compatibili con i sub di itasa?
Titolo: Re: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: naked - 30 Ott 2010, 12:21
per chi ha megaupload e segue i telefilm usa in lingua originale

http://filmtelefilmdownload.blogspot.com/

sono hardsubbati. :)
Titolo: Re: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: alterbang - 30 Ott 2010, 13:34
Ho appena scoperto Real-Debrid ed è fantastico! Con soli 3€ al mese ti permette di scaricare dai vari megaupload, fileshare, ecc. come se fossi un utente premium. In combo col programma Jdownloader è la soluzione definitiva per me.
Grandissimo! Appena comprati 80 giorni a 6.99€  :yes:
Titolo: Re: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: alterbang - 30 Ott 2010, 14:51
Devi usare il thread tecnico; comunque jDownloader.
@Peppe: ma l'estensione di FF per R-D non crea link "mangiabili" da jD?

Sto provando io ora, se installate l'integrazione jDownloader - Firefox (Flashgot) riuscite a fare partire i download direttamente su jDownloader tutto in auto (configurate Flashgot affinchè lo faccia) semplicemente cliccando "download con real debrid"  :yes:
Titolo: Re: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: Daimon - 01 Nov 2010, 10:46
Vabe shark alan me l'han regalato, visto che i giochi mi piacciono, poi l'ho pure rivenduto cosi' che qualcuno non lo comprasse nuovo.

la guerriglia della pirateria e' piu' una qeustione morale, ripeto io ci soffro a non avere la limited di fallout new vegas, che pensi, io ci soffro veramente
la limited di fallout 3 e' una delle mie preferite.

E sono con te riguardo i pirati pezzenti, quelli li disprezzo pure io, sia chiaro.
la pirateria e' un atto di violenza illegale; nessuno dice il contrario
Per dire quelli di terzigno si menano con i poliziotti, fanno un atto illegale, non giusto di rottura e ne pagano le conseguenze, ma per me
fanno bene, alle volte c'e' bisogno di compiere atti immorali, ma mai ci si deve ergere come uno che fa una cosa giusta, questo e' chiaro,
ci si pone come uno che fa una cosa sbagliata perche' considera che sia essenziale per raddrizzare, o se serve distruggere, un sistema.

Quindi chi pirata solo per non spendere soldi e' solo un pezzente.
Titolo: Re: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: Konron - 01 Nov 2010, 10:49
Daimon scusa ma perché non compri new vegas? E' uscito pure su PC, come Fallout3.

Cmq la cosa che non mi convince del tuo discorso è che in realtà fai più danno verso i poveri sviluppatori che ai distributori/produttori.
Titolo: Re: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: Daimon - 01 Nov 2010, 10:50
perche' ha i dlc in esclusiva per 360, ho letto, o lo han ritrattato?
e' una cosa imperdonabile, ovviamente.
Titolo: Re: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: Daimon - 01 Nov 2010, 10:53
eh konron ma io sono un estremista.
Quando a terzigno menano i poliziotti la gente mi dice "eh ma quelli stanno la per lo stipendio hanno famiglia" io rispondo semplicemente:
"sono servi di governo"

Stessa cosa qua, se uno sviluppatore si comporta bene, rispetto ai soldi che ha, ovviamente, io lo premio, senno se fallisce non mi interessa.
Telltale e' pezzente e basta, per dirne un'altra,perche' gli si chiedono 2 sub in croce, non versioni limited retail alla Star craft II o esclusive
per pc, se sam e max lo fanno pure per altre piattaforme perche devono tirar su soldi, nessuno gli punta fucili.

A me quel che interessa non e' demolire i grandi pubblicatori, che e' impossibile, ma mantenere una scelta decente.
Titolo: Re: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: Darrosquall - 01 Nov 2010, 10:56
Daimon scusa ma perché non compri new vegas? E' uscito pure su PC, come Fallout3.

Cmq la cosa che non mi convince del tuo discorso è che in realtà fai più danno verso i poveri sviluppatori che ai distributori/produttori.

ma non è vero assolutamente. Vedi che lui compra dei giochi che è consapevole che non giocherà mai.  :D mo fa danno perchè non esce soldi per alan wake e fallout new vegas ma ci gioca lo stesso?Fortunatamente i casi ancora ancora sono pochi. dai, solo su steam ha tipo 180 giochi, io 140 ma valgono come 280 perchè non lavoro.  :D
Titolo: Re: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: Konron - 01 Nov 2010, 11:21
No il punto è che probabilmente chi decide il dlc esclusivo nel caso di new vegas (che imho sarà esclusiva temporale) non sono gli sviluppatori manovali ma gli avidi produttori, quindi boicottando il gioco per danneggiare questi ultimi si finisce per fare più male ai primi.
Quindi il risultato non sarà raggiunto, senza contare che ok daimon non compra new vegas su PC, ma come fa il produttore a capire perché non lo compra? Più che pensare al DLC immaginerà che il pc gaming non tira più e allora gli investimenti si abbassano ulteriormente.
Insomma io capisco il discorso di daimon, solo che la sua disobbedienza non credo potrà ottenere gli effetti sperati, anzi paradossalmente se le vendite PC continuano a scendere altro che DLC, potrebbero fare Fallout4 solo su console (dico per dire)
Titolo: Re: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: Sh[A]rK - 01 Nov 2010, 12:51
certo, mo la moralità di Daimon che spende cifre folli in videogiochi diventa un colabrodo perchè pirata 3 giochi in croce che non vuole finanziare in alcun modo ma che vuole giocare. Perchè sono 3, a fronte di tanti giochi comprati e manco giocati, solo per supportarli. Daje.
Per carità, non parlo genericamente della "moralità di Daimon", parlo della suddetta circoscritta a questo caso specifico: boicotto - > quindi non compro -> però fruisco lo stesso. Stop.

Per il resto quello che dite non è pazzia, e nemmeno Sparta, secondo me però bisognerebbe sentire sul serio uno di questi sviluppatori e approfondire la vicenda per poter trarre delle conclusioni definitive.
Titolo: Re: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: Daimon - 01 Nov 2010, 12:57
Konron ma io pure quello capisco, infatti i multi li prendo per pc proprio per far "pesare" l'acquisto pc e non console.

I multi che non me lo vogliono mettere in culo, pero', se mi fai i dlc in esclusiva per 360 sei un multi che me lo vuole mettere in culo.

Shark e che devo sentire? io non voglio sapere le ragioni degli sviluppatori, io so solo che fallout avra i dlc in esclusiva per 360.
Ne voglio sapere quanto piangano fame gli sviluppatori indie che danno le loro esclusive alla 360, che io sto a fare carita', semplicemente mentre
molti premiano solo il "risultato su qualsiasi macchina gira non mi interessa!!!" io premio 40% risultato 60% ideologia di fondo, e la macchina
su cosa gira un sw mi interessa, e tantissimo anche, perche' dietro c'e' un mondo di problematiche connesse.
Titolo: Re: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: Konron - 01 Nov 2010, 13:11
Si daimon ma semplicemente piratando un gioco invece di comprarlo come passa il messaggio tuo piuttosto che "ah gioco gratis!!uno!" ?
Titolo: Re: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: Daimon - 01 Nov 2010, 13:14
Se fossimo 800mila pc isti che non comprano new vegas per pc, mandando mail come fa giustamente darro, il messaggio passerebbe. Poi che lo si metta in seed o meno
e' un plus.
Titolo: Re: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: Konron - 01 Nov 2010, 14:04
Esatto, la mail è importante, altrimenti non vi distinguete dal pirata scroccone.
Poi boh la faccenda del DLC l'approfondirei, mi sembra strano sia esclusiva, imho è solo temporale. E cmq boicottare la vers. PC per il DLC mi sa un po' di battaglia contro i mulini a vento.
Dovreste rompere più le palle verso Alan Wake invece, è gravissimo che dopo averlo pubblicizzato sempre anche su PC all'ultimo se ne escono con 360-only. Giustificando il tutto con la faccenda divano! (http://multiplayer.it/notizie/74626-alan-wake-sul-perche-della-cancellazione-della-versione-pc-di-alan-wake.html)
Titolo: Re: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: Daimon - 01 Nov 2010, 14:12
Ma alan infatti fu la goccia che a me fece traboccare il vaso, piu o meno in quel periodo ho deciso di cancellare totalmente la 360 come macchina da gioco,
almeno in senso d'acquisto, gia' non rinnovavo il live.
Per fallout invece e' perche' a me piace molto, e i dlc li voglio, ora se e' temporale, forse potro considerare di comprarlo.
Appena si sapra' decidero', la limited comunque la mollo oramai.

Insomma cerco di valutare caso per caso.

Ora vado a comprare disciples III "gli scarti della fx" (cfr. Teo) gioco che probabilmente manco istallero', ahah.
Titolo: Re: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: naked - 01 Nov 2010, 15:25
ho scaricato jdownloader e fatto l'abbonamento premium a real debrid.
non capisco come funziona jdownloader :(
Titolo: Re: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: EGO - 23 Nov 2010, 14:04
ho scaricato jdownloader e fatto l'abbonamento premium a real debrid.
non capisco come funziona jdownloader :(
A me invece è da oltre una settimana che Real Debrid fa schifo. Non sblocca link di server che prima sbloccava, dà spesso errore, insomma è diventato inutile. Eppure sono ancora in abbonamento premium.

Meno male che è costato solo 3 euro, ma che fregatura! A questo punto è meglio un premium completo a un solo servizio specifico, per un mese o anche un solo giorno, ma di cui ci si può fidare. Megaupload va da dio, e guarda caso è proprio quello che attualmente RD, per motivi che non ho approfondito, non può fornire.
Titolo: Re: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: peppebi - 23 Nov 2010, 14:25
Credo dipenda da blocchi fatti dai vari server di download. Va un po' a giorni alterni ecco.
Titolo: Re: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: guren no kishi - 10 Dic 2010, 16:03
Ahem, è da un po' che uso jdownloader ma oggi è la prima volta che mi imbatto in filesonic e le captcha non me le completa in automatico.
Con megaupload sì.
Gabole?
Titolo: Re: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: peppebi - 10 Dic 2010, 16:07
Paghi un tot al mese a real debrid e scarichi come utente premium da tantissimi host online. Purtroppo con alcuni non vuole più saperne di andare (ma filesonic dovrebbe essere tra quelli papabili).
Titolo: Re: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: guren no kishi - 10 Dic 2010, 16:53
Grazie ma per quello che scarico al mese non
mi fa molta differenza finire un download due giorni prima o dopo.
E' che scoccia abbastanza perché se sei via dicasa e un pezzo finisce quello dopo
non lo scarica finché tu non metti manualmente quelle dannate paroline, spesso pure senza senso.
Titolo: Re: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: naked - 22 Dic 2010, 20:38
ma con jdownloader come faccio a far partire contemporaneamente il download di più un film diviso in più parti?

non riesco in alcun modo.
Titolo: Re: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: Zel - 22 Dic 2010, 20:42
Boh? Detta cosi' puo' essere qualsiasi cosa, dipende da mille fattori
I file hanno stesso host o diverso? Che host? Questo host ha un account premium? Se si', tu hai l'account premium? Nelle impostazioni puoi impostare il numero di connessioni massime generali e il numero di connessioni massime per host.
Titolo: Re: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: naked - 22 Dic 2010, 20:43
ho l'account premium, fan tutti parte dello stesso host.

jdownloader me li mette tutti nello stesso tree solo che ne parte una alla volta.
il file completo è da 16 giga e chi ha fatto l'upload lo ha spezzato un 18 file.

edit: sono riuscito ma solo dando il comando : forza connessione.

io vorrei che lo facesse in automatico. Ho anche impostato max 20 connnessioni contemporaneamente ma nisba
Titolo: Re: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: Zel - 22 Dic 2010, 20:49
Secondo me sbagli candegg... cioe' sbagli a impostare il numero delle connessioni e metti solo quelle generali, solo che non ho jdownloader sotto mano e non ti so aiutare deppiu', prova a spulciare nei menu'
Titolo: Re: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: naked - 22 Dic 2010, 21:00
Probabile.
Quando rientro verifico
Titolo: Re: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: omotigre - 22 Dic 2010, 21:43
Se ho capito bene non è il numero delle connessioni che devi aumentare ma quello dei download.
Titolo: Re: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: Zel - 24 Dic 2010, 12:03
Impostazioni -> Download e Connessioni -> Controllo Download -> Numero download simultanei per server
Titolo: Re: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: naked - 25 Dic 2010, 08:19
 :(
è già impostato su 20
Titolo: Re: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: Lost Highway - 01 Gen 2011, 12:00
Ho bisogno di una mano a causa della mia ignoranza in materia!

Ho un MAC connesso attraverso la fibra di Fastweb, volevo quindi installare ed utilizzare Amule Adunanza!

Qualcuno mi può spiegare in maniera semplice e chiara come installarlo e settarlo passo per passo?

Ho provato a scaricarne una versione ma non riesco a mettere nulla in download!

Grazie in anticipo!
Titolo: Re: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: Gaissel - 01 Gen 2011, 14:39
Sicuramente ci sarà qualcuno in grado di darti informazioni dirette e più aggiornate. Io non tocco le impostazioni da anni e a memoria non posso aiutarti.
Ciò detto, se ti spulci i primi dieci topic di questa (http://forum.adunanza.net/forums/166-Assistenza-su-aMule-AdunanzA-Mac") pagina, e soprattutto "guida definitiva a aMule adunanza" in qualche decina di minuti dovresti settare tutto correttamente e risolvere i problemi più comuni ;)

edit:

1) Nella barra delle icone in alto, vai in Reti -> Kadu -> e metti come indirizzo per gli active nodes: http://update.adunanza.net/amule/adu_nodes.dat

2) Sempre nella barra, vai in Reti -> ed2k -> metti come lista server, al posto di quella indicata nella guida che ti ho scritto, http://update.adunanza.net/servers.met

3) Se cerchi soprattutto film non recenti, vecchi giochi, programmi e quant'altro che non si tiri giù più agilmente con i torrent, ti consiglio vivamente di iscriverti a DDuniverse, dove un'ampia comunità rilascia o segnala materiale di ogni genere selezionando le fonti migliori per qualità e reperibilità. Un po' sottotono ultimamente, ma sempre utile.

Gaissel
Titolo: Re: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: Lost Highway - 01 Gen 2011, 15:10
Grazie mille, apppena torno sul mac mi metto al lavoro!

In realtà io mi trovo da dio con i vari link che si trovano in giro per i forum nostrani e non, volevo però provare adunanza dato che me l'hanno descritto parecchio veloce!

E comunque, stamani ho constatato come la combo Fibra+megaupload+ J Downloader vada a delle velocità clamorose!
Titolo: Re: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: Gaissel - 01 Gen 2011, 15:48
E comunque, stamani o constatato come la combo Fibra+megaupload+ J Downloader vada a delle velocità clamorose!
Questa mi manca, le ultime pagine mi hanno incuriosito ma non ho ancora avuto voglia/tempo di provare.
Quello che mi spaventa un po' è la qualità del materiale presente su megaupload.
DDduniverse ha un regolamento ferreo sulla qualità dei file segnalabili, una comunità attentissima a risoluzione/valori video/ottimizzazione del rip, e di moltissimi film si trova la versione doppia lingua (mkv o avi che sia) e sottotitoli, per me imprescindibile.
I tempi di download, soprattutto per i file un po' più "ricercati", non sono bassissimi, ma il rapporto qualità-tempo-sbattimento per cercare il file migliore è a mio avviso davvero ottimo.

Gaissel
Titolo: Re: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: Lost Highway - 01 Gen 2011, 18:36
Mah, nei forum che bazzico trovi di tutto, se poi vuoi il massimo basta cercare i file mkv!

Per esempio, stamani cercavo le due stagioni di Ken il Guerriero e ho trovato file per tutti i gusti, da semplici MP4 a file video a più alta qualità!

Per la velocità per ora ho notato che MU è quello che va più veloce, ma ne devo provare ancora molti!
Titolo: Re: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: Gaissel - 01 Gen 2011, 19:39
Sì, certo.
Il grosso discrimine, per me, è il tempo necessario a scremare i file di qualità in mezzo alla massa, con DDuniverse praticamente ridotto a zero.*
Fai una ricerca, scegli brevemente tra i pochi risultati se avi o mkv, se in SD o HD, se in ita o doppia lingua, e sei sicuro di scaricare un ottimo file a velocità decorose. Due minuti, niente fake, niente sorprese. Magari non sempre il miglior file esistente, ma sicuramente tra i migliori.

Poi son sicuro esistano altri ottimi forum-siti di cui ignoro l'esistenza. Diciamo che mi son trovato subito bene con questa comunità (italiana) e la consiglio volentieri :)

Gaissel

*Che il tempo a disposizione per queste cose è sempre meno, belli i tempi in cui si fissavano le barre di Download di WinMX :D
Titolo: Re: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: Lost Highway - 01 Gen 2011, 20:33
MAh, io di fake non ne ho mai beccati su questi forum, anche perchè sono parecchio moderati, quindi vengono subito segnalati fake o link inattivi!
Titolo: Re: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: Gaissel - 01 Gen 2011, 21:11
Oh Lost, io mica prendo mazzette da DDuniverse eh^
Tu hai chiesto informazioni sull'utilizzo di Adunanza, e io ti rispondo suggerendoti una community che ruota attorno ad Adunanza, che come forse sai è un sistema piuttosto chiuso per via dei vari limiti di Fastweb.
Altre non ne conosco, forse esistono forse no. Questi siti di cui parli, postali (o piemmali ;)), così magari ho modo di valutarli e confrontarli con la mia abitudine.

Se poi vogliamo parlare delle potenzialità di Megaupload e affini, o di come il Torrent potrebbe soppiantare definitivamente il p2p, volentieri. Sono ignorante e c'è sempre da imparare. Però il punto era un altro, no? :)

Gaissel
Titolo: Re: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: Ivan F. - 02 Gen 2011, 11:34
:(
è già impostato su 20
Hai inserito nome utente e password del tuo account Premium in JDownloader, no?
Titolo: Re: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: naked - 02 Gen 2011, 13:01
si,

devo sempre forzare i download altrimenti non partono.
Titolo: Re: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: Konron - 02 Gen 2011, 21:13
Edit: scusate, fuori luogo  :-[
Titolo: Re: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: Zel - 03 Gen 2011, 10:11
No dai, richieste esplicite di roba warez no, non in chiaro per lo meno.
Titolo: Re: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: Konron - 03 Gen 2011, 12:43
Mi sembrava di aver visto più di un indirizzo in chiaro, ma ok, edito
Titolo: Re: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: Zel - 03 Gen 2011, 12:44
Di solito gli indirizzi in chiaro li sego, se sfugge qualcosa segnalate, grazie :)
Titolo: Re: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: Konron - 03 Gen 2011, 12:46
Qualche post più sopra ad esempio si parla di dduniverse ^_^
Titolo: Re: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: Zel - 03 Gen 2011, 12:54
No beh, parlare di dduniverse e' ben diverso dal tirar fuori dei link diretti a siti che ospitano materiale warez (magari pure in ddl).
E' lo stesso discorso che si fa con le varie modifiche/custom firware, se ne vogliamo parlare bene, nel momento in cui Super Sex Turba non funziona con il cf v69 pero' non ne vogliam sentire.
Titolo: Re: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: Seppia - 04 Feb 2011, 18:16
http://www.corriere.it/scienze_e_tecnologie/11_febbraio_04/roja-directa-calcio-diretta_0a4b0d4a-3046-11e0-b267-00144f02aabc.shtml

bruttissima cosa, ma il bello e' che alla fine Internet vince sempre

Citazione da: il corriere
Il sito, tra i settanta più visitati al mondo, resta comunque raggiungibile a due altri indirizzi, «.es» e «.me».

US SUKATE ^^
Titolo: Re: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: Simone S. - 05 Feb 2011, 15:50
Ah, ecco perche non riuscivo ad accedervi!


Titolo: Re: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: EgoN - 06 Feb 2011, 17:18
E' gia' da un po' che frostwire mi da dei problemi... o almeno credo.

Quando faccio una ricerca, la lista dei risultati e' un po' "sporca" : praticamente la descrizione del dato contiene i termini della mia ricerca ma, nonostante tutto, non e' quello che volevo trovare... non so se son stato molto chiaro...

Secondo voi puo' essere qualche malware ? C'e' una soluzione ? Esiste un' alternativa a questo programma ?
Titolo: Re: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: BombAtomicA - 20 Feb 2011, 18:44
Ommerda.

http://www.repubblica.it/tecnologia/2011/02/20/news/telecom_peer-12683117/?ref=HREC2-10

Insomma, bisogna passare a fastweb e basta.
Titolo: Re: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: pedro - 21 Feb 2011, 09:33
Io sono già passato a Cheapnet con somma soddisfazione. 20MB pieni in dl. :)

Piuttosto, non c'è un piano di posa della fibra nelle città in cui attualmente non è presente?
Titolo: Re: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: pedro - 22 Apr 2011, 16:44
Bloccato anche BTJunkie (http://torrentfreak.com/italian-court-orders-all-isps-to-block-btjunkie-110421/?utm_source=feedburner&utm_medium=feed&utm_campaign=Feed%3A+Torrentfreak+%28Torrentfreak%29&utm_content=FaceBook)
Titolo: Re: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: fulgenzio - 22 Apr 2011, 16:51
According to the prosecutor BTjunkie is in part responsible for Dahlia TV shutting down, as it allegedly offered streams of the soccer matches that the television network broadcasted.


 :D
Titolo: Re: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: marco_zell - 22 Apr 2011, 18:37
ma LOOOOOL!!!!!
Non ci posso credere...
Titolo: Re: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: pedro - 22 Apr 2011, 19:04
Non l'ho scritto ma, ovvimente, basta usare un proxy e il problema è risolto in 0,2 sec.
Titolo: Re: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: guren no kishi - 22 Apr 2011, 19:25
E allora la domanda sorge spontanea: come si usa un proxy?
Se mi sgamano che succede?
Ecc.
Titolo: Re: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: pedro - 22 Apr 2011, 19:31
http://tor.ersca.com/cgi-bin/nph-proxy-tor.cgi

Se ti sgamano? Boh.
Titolo: Re: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: Simone S. - 23 Giu 2011, 20:57
Qualcuno sa come ottenere una login su ddlhits.com?  Fino a ieri era a libero accesso.


EDIT: Risolto, bastava cercare la mail di registrazione!  :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D                         :cry:
Titolo: Re: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: BombAtomicA - 23 Giu 2011, 23:01
Ma come ci si registra a Ddlhits? Mi manda direttamene alla pagina di login e basta, ma io vorrei iscrivermi...
Titolo: Re: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: Simone S. - 24 Giu 2011, 06:45
Sono chiuse le iscrizioni a tempo indeterminato...
Titolo: Re: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: Simone S. - 26 Giu 2011, 18:34
Bomba se hai bisogno posso invitarti
Titolo: Re: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: BombAtomicA - 26 Giu 2011, 20:38
Bomba se hai bisogno posso invitarti

Mi sembra un sito piuttosto interessante, quindi se c'è un modo per intrufolarsi mi fai un piacere  :) Cosa dovrei fare, darti email?
Titolo: Re: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: Simone S. - 26 Giu 2011, 20:51
sì, magari via pm

Mi devi dare anche un Nickname
Titolo: Re: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: fulgenzio - 28 Giu 2011, 23:39
Da un po' quando cerco di scaricare da kickass torrent mi salta fuori "Oops! Google Chrome could not find torcache.net". Idee? Fino a pochi giorni fa funzionava benissimo...
Titolo: Re: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: BombAtomicA - 01 Lug 2011, 12:32
Ragazzi ma a voi btjunkie va con i proxy? Stamattina non c'è verso di farlo partire, e ne ho provati un 5 o 6...
Titolo: Re: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: Konron - 01 Lug 2011, 15:27
Da un po' quando cerco di scaricare da kickass torrent mi salta fuori "Oops! Google Chrome could not find torcache.net". Idee? Fino a pochi giorni fa funzionava benissimo...
usa i magnet link
Titolo: Re: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: Seppia - 01 Lug 2011, 22:10
o usate il fierissimo isohunt
Titolo: Re: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: Simone S. - 01 Lug 2011, 22:12
oppure installate BitChe

http://bit-che.softonic.it/
Titolo: Re: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: BombAtomicA - 02 Lug 2011, 12:02
oppure installate BitChe

http://bit-che.softonic.it/

Grazie, veramente bello sto' programmino! L'unico problema è che quando tenta di collegarsi a btjunkie si pianta completamente.
Titolo: Re: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: Simone S. - 02 Lug 2011, 14:21
Mai successo O_o
Titolo: Re: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: Drakkar - 02 Lug 2011, 14:33
bitche è figo, ma ultimamente sta dando un po' di problemi

http://torrentz.eu/
Titolo: Re: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: Shape - 24 Nov 2011, 13:53
Pirateria, l'Europa vieta i filtri
"Contrari alle leggi della Ue"

Storica decisione della Corte di giustizia europea: non possono essere rivolte ingiunzioni per oscurare a titolo preventivo siti che contengano materiale che viola il copyright. Esultano le associazioni di consumatori e provider

http://www.repubblica.it/tecnologia/2011/11/24/news/pirateria_europa_vieta_filtri_web-25514353 (http://www.repubblica.it/tecnologia/2011/11/24/news/pirateria_europa_vieta_filtri_web-25514353)
Titolo: Re: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: guren no kishi - 24 Nov 2011, 16:23
In Italia, ovviamente, le cose andranno in maniera leggermente diversa.
Me lo sento.
Titolo: Re: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: Shape - 23 Gen 2012, 09:32
http://www.filesonic.it/

All sharing functionality on FileSonic is now disabled. Our service can
only be used to upload and retrieve files that you have uploaded personally

Inizia a farsi sentire la "caduta" di Megaupload? :(
Titolo: Re: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: pedro - 23 Gen 2012, 09:51
Attualmente ci sono circa 30 cyberlocker, non so se riusciranno a chiuderli tutti, anche perchè ne apre uno al mese.
Al momento più che altro non farei alcun abbonamento premium, che rischi che ti chiudano il servizio due giorni dopo.

Vediamo se il prossimo è Rapidshare o no...
Titolo: Re: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: Lost Highway - 23 Gen 2012, 09:57
L'importante è che regga FileServe!

Me la sono mandata, lo so!
Titolo: Re: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: Shape - 23 Gen 2012, 10:07
Ho rinnovato real-debrid la scorsa settimana -_-"

Speriamo bene...
Titolo: Re: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: EGO - 23 Gen 2012, 10:14
Ho rinnovato real-debrid la scorsa settimana -_-"

Speriamo bene...
Anch'io, e anche un mio amico a cui l'ho consigliato >__<
Titolo: Re: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: pedro - 23 Gen 2012, 10:39
L'importante è che regga FileServe!

Me la sono mandata, lo so!
Da qualche giorno gli uploader lo stanno boicottando, quindi è un morto che cammina.

E se lo merita, visto che sta bannando utenti premium a caso.
Titolo: Re: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: guren no kishi - 23 Gen 2012, 10:42
Lol, già mi immaginavo tutti i whiners "MU links plz! MU links plz!" passare a FS in massa
salvo trovarsi dinanzi lo sbarramento dei ddl ciccioni causa abbonamento necessario, mentre
adesso mi immagino le bestemmie di tutti i tizi che uploadavano la roba coi link a 5GB
e strillavano "Fast! buy premium account from me! cheap!". Lol. Ben vi sta maledetti.
Titolo: Re: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: Devil May Cry - 23 Gen 2012, 11:26
basta che non chiudano gli streaming porno e stiamo apposto  :yes:
Titolo: Re: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: dave182 - 23 Gen 2012, 11:29
Riporto da messaggio di Aucool:

Megaupload - Closed, domain ceased by FBI Jan 19, 2012

Fileserve - Account deletion and affiliation program terminating Jan 20, 2012

File Jungle - (Owned by Fileserve) Deleting multiple files. Testing out blocking some USA IP addresses. Jan 21, 2012

Upload Station - (Owned by Fileserve) Deleting multiple files. Testing out blocking some USA IP addresses. Jan 21, 2012

VideoBB - Closed affiliate program Jan 21, 2012

4shared - Deleting files left and right Jan 21, 2012

VideoZer - closed affiliate program Jan 21, 2012

Uploaded - Blocked in the USA Jan 22, 2012

Filesonic - No Filesharing, strictly private for the time being Jan 22, 2012

Filepost - Started suspending accounts with infringing material Jan 22, 2012

Videobb - Closed affiliate program. Jan 22, 2012

Titolo: Re: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: Al Galoppo - 23 Gen 2012, 11:31
era anche ora, eh
Titolo: Re: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: dave182 - 23 Gen 2012, 11:34
era anche ora, eh

Sinceramente mi chiedevo come facessero a stare online eh, che poi vabbè "noi mettiamo il servizio e non siamo responsabili se il 99,9% dei contenuti è illegale" era una scusa un po' debole.
Come se io affitassi un appartamento a dei pusher sapendo che spacciano droga, ma io non c'entro un cazzo. :)
Titolo: Re: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: EGO - 23 Gen 2012, 12:06
Sinceramente mi chiedevo come facessero a stare online eh, che poi vabbè "noi mettiamo il servizio e non siamo responsabili se il 99,9% dei contenuti è illegale" era una scusa un po' debole.
Come se io affitassi un appartamento a dei pusher sapendo che spacciano droga, ma io non c'entro un cazzo. :)
Ancora con 'sta storia?

Comunque vedrete, nei prossimi giorni, l'impennata di vendite di materiale originale. Sissì :yes:
Titolo: Re: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: MrSpritz - 23 Gen 2012, 12:10
È triste, peró era troppo alla luce del sole.

Certo che adesso che mi ritrovo a far la tesi e vedo ebook A 298 € la voglia di piratarli mi viene...
Titolo: Re: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: l'Amico - 23 Gen 2012, 12:10
Ho fatto appena in tempo a scaricare quel che mi serviva, fiuuu...
A quando l'addio a EMule e Youtube?
Titolo: Re: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: EGO - 23 Gen 2012, 12:12
Ah, dimenticavo: e tutte le serie TV che in italiano vengono doppiate da culo, o non doppiate proprio? Eh sì, era proprio ora di tornare a godersi Big Bang Theory in italiano ???
Titolo: Re: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: MrSpritz - 23 Gen 2012, 12:16
Beh dai ci son i torrent e sky.

Dello streaming non sentiró la mancanza che era qualitativamente scadente, l'unico cruccio è che i torrent non mi vanno in facoltà.

Non che li usi che la pirateria è il male assoluto (ciao GdF).
Titolo: Re: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: pedro - 23 Gen 2012, 12:30
Premesso che lo streaming DEVE MORIRE, la guerra ai cyberlocker la vedo difficile.

MU è giù per motivi che esulano dal copyright (Rapidshare la causa legale a riguardo l'ha vinta), gli altri perchè se la fanno sotto/hanno i server in USA.

Ad ogni modo, se le major vogliono reprimere va benissimo, ma se invece di spendere milioni per far causa al mondo si organizzassero per dare un online pass globale per vedersi TUTTO in qualità HD, otterrebbero più risultati.
Titolo: Re: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: Al Galoppo - 23 Gen 2012, 12:38
difficile è difficile, ma non per questo meno giusta.
l'online pass HD globale sulla carta è affascinante, ma fintanto che il sistema si baserà sulla pesante sussidiazione dei ntework televisivi da parte degli inserzionisti la vedo dura.
di sicuro l'alternativa legale per chi vuole vedersi le serie TV americane c'è, quindi basta nascondersi dietro un dito.
Titolo: Re: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: Lost Highway - 23 Gen 2012, 12:49
Tipo, io che i torrent li aborro sono fottuto!

Ma di brutto proprio, dovrò attendere che le serie TV me le buttino fuori in DVD/Blu Ray, nella speranza che escano tutte in Italia o, comunque, con i Sub Ita!
Titolo: Re: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: claus80 - 23 Gen 2012, 13:32
Lost siamo fottuti in due.
Io vivo solo di jdownloader.
Titolo: Re: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: pedro - 23 Gen 2012, 13:35
difficile è difficile, ma non per questo meno giusta.
l'online pass HD globale sulla carta è affascinante, ma fintanto che il sistema si baserà sulla pesante sussidiazione dei ntework televisivi da parte degli inserzionisti la vedo dura.
di sicuro l'alternativa legale per chi vuole vedersi le serie TV americane c'è, quindi basta nascondersi dietro un dito.

Beh, ma basta che il pass per vedere roba USA funzioni solo FUORI dagli USA, un po' come NFL e NBA pass, che sono incraccabili, tra l'altro... ;)
Titolo: Re: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: omotigre - 23 Gen 2012, 13:44
Lost siamo fottuti in due.
Io vivo solo di jdownloader.

Avevo fatto l'abbonamento annuale a filesonic... :no:
Titolo: Re: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: Drakkar - 23 Gen 2012, 14:01
Boh, usati molto raramente.
Non capisco perchè schifate torrent. le serie tv le scarico fisse a 600kb/s (quelle a 720p)

a meno di essere abbonati premium a qualche hosting dubito si possa fare di meglio.
Titolo: Re: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: Lost Highway - 23 Gen 2012, 14:10
Schifo i torrent perchè mi fanno laggare, perchè no nsempre trovavo tutto e perchè può capitare che, in assenza di seed, vadano a due all'ora!
Titolo: Re: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: claus80 - 23 Gen 2012, 14:18
Lost siamo fottuti in due.
Io vivo solo di jdownloader.

Avevo fatto l'abbonamento annuale a filesonic... :no:

Ma ci sarà un rimborso?
Titolo: Re: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: pedro - 23 Gen 2012, 14:57
Pare di no.
Comunque Rapidshare+Jdownloader, anche senza essere premium, va a banda piena con la 20 mega.
Titolo: Re: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: iKenny - 23 Gen 2012, 15:22
difficile è difficile, ma non per questo meno giusta.
l'online pass HD globale sulla carta è affascinante, ma fintanto che il sistema si baserà sulla pesante sussidiazione dei ntework televisivi da parte degli inserzionisti la vedo dura.
di sicuro l'alternativa legale per chi vuole vedersi le serie TV americane c'è, quindi basta nascondersi dietro un dito.

Beh, ma basta che il pass per vedere roba USA funzioni solo FUORI dagli USA, un po' come NFL e NBA pass, che sono incraccabili, tra l'altro... ;)

In realta' non ci vuole niente ad aprirsi una carta US associata ad un conto PayPay pagare i pass e andare di VPN.
Titolo: Re: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: pedro - 23 Gen 2012, 16:44
Sì, beh, a parte che il VPN peggiora le prestazioni, ma è una operazione alla portata di quanti?
Che poi negli USA, nella fattispecie, le serie TV e (quasi tutte) le partite sono in chiaro (HBO a parte), quindi il problema, a voler ben guardare, nemmeno si pone.
Titolo: Re: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: Mr.Big - 23 Gen 2012, 17:02

di sicuro l'alternativa legale per chi vuole vedersi le serie TV americane c'è, quindi basta nascondersi dietro un dito.

solo pour parler, quale?
Titolo: Re: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: pedro - 23 Gen 2012, 17:15
Sky o comprare i cofanetti (anche US).
Titolo: Re: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: Lost Highway - 23 Gen 2012, 17:18
Ma su Sky puoi guardare i telefilm in inglese + sub ita?
Titolo: Re: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: naked - 23 Gen 2012, 17:20
Alcuni li hanno
Titolo: Re: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: Mr.Big - 23 Gen 2012, 17:27
Sky o comprare i cofanetti (anche US).
loal, ma secondo te la gente c'ha i soldi?
lost l'avrebbero visto in due.
Titolo: Re: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: pedro - 23 Gen 2012, 17:59
La domanda parlava di "alternativa legale".
Titolo: Re: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: Al Galoppo - 23 Gen 2012, 18:14
Sky o comprare i cofanetti (anche US).
loal, ma secondo te la gente c'ha i soldi?
lost l'avrebbero visto in due.
ah scusa, non avevo capito che gira gira il problema è sempre lo stesso
pirato perchè è gratis, non perchè non ho alternative.
basta non essere ipocriti
Titolo: Re: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: UnNamed - 23 Gen 2012, 18:29
Avevo fatto l'abbonamento annuale a filesonic... :no:
Avevo scavallato un account a filesonic  :no:

Continuerò con torrent come ho sempre fatto, l'ho sempre trovato molto più comodo e soprattutto non avendo un account premium (tranne quelli che riesco a scavallare) scarico sempre alla massima banda.
Titolo: Re: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: Shape - 23 Gen 2012, 20:12
Comunque Rapidshare funziona ancora alla grande. E l'annuncio di Anonymous mi sta ancora facendo piangere da ridere.
Titolo: Re: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: Mr.Big - 23 Gen 2012, 20:26
Sky o comprare i cofanetti (anche US).
loal, ma secondo te la gente c'ha i soldi?
lost l'avrebbero visto in due.
ah scusa, non avevo capito che gira gira il problema è sempre lo stesso
pirato perchè è gratis, non perchè non ho alternative.
basta non essere ipocriti
ah, scusa, non avevo capito che secondo te i poracci devono morire.
è assurdo avere addirittura il grillo di guardarsi un telefilm quando hai tempo!
non posso guardare le preziosissime immagini di oscure serie tv perchè sennò danneggerei scai e mardoc (che comunque non potrei permettermi) oppure l'industria non comprando costosissimi cofanetti (che comunque non comprerei, perchè non ho manco i soldi per comprarli in promozione, figurarsi a prezzo intero).
Titolo: Re: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: Mr.Big - 23 Gen 2012, 20:27
La domanda parlava di "alternativa legale".
anfatti, ma l'alternativa piu' legale che hanno i morti de fame è farsi amico qualcheduno che può prestargli i cofanetti.
Titolo: Re: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: Al Galoppo - 23 Gen 2012, 20:29
è assurdo avere addirittura il grillo di passare un weekend in un resort a 5 stelle quando hai tempo!
non posso occupare le preziosissime camere di oscure strutture alberghiere perchè sennò danneggerei valtur e alpitur  (che comunque non potrei permettermi) oppure l'industria non comprando costosissimi pacchetti vancanze (che comunque non comprerei, perchè non ho manco i soldi per comprarli in promozione, figurarsi a prezzo intero).
ma mi faccia il piacere, mi faccia.
Titolo: Re: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: Mr.Big - 23 Gen 2012, 20:42
è assurdo avere addirittura il grillo di passare un weekend in un resort a 5 stelle quando hai tempo!
non posso occupare le preziosissime camere di oscure strutture alberghiere perchè sennò danneggerei valtur e alpitur  (che comunque non potrei permettermi) oppure l'industria non comprando costosissimi pacchetti vancanze (che comunque non comprerei, perchè non ho manco i soldi per comprarli in promozione, figurarsi a prezzo intero).
ma mi faccia il piacere, mi faccia.

quindi ne deduco che secondo te guardare un telefilm sia uguale all'occupare le camere di un resort di lusso.
al di là del fatto che non ci sia nessun tipo di consecutio logica in un esempio tanto demenziale,
non avevo capito che eri uno di quelli che
"non rubberesti mai una macchina, non ascoltare quella canzonetta in mp3!
Scarricare, è come rubare! TANA-nana-naanana"
e poi comincia il film di boldi.
Titolo: Re: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: Al Galoppo - 23 Gen 2012, 21:05

quindi ne deduco che secondo te guardare un telefilm sia uguale all'occupare le camere di un resort di lusso.
al di là del fatto che non ci sia nessun tipo di consecutio logica in un esempio tanto demenziale,
non avevo capito che eri uno di quelli che
"non rubberesti mai una macchina, non ascoltare quella canzonetta in mp3!
Scarricare, è come rubare! TANA-nana-naanana"
e poi comincia il film di boldi.
quindi ne deduco che hai fatto il classico, e poi ti sei laureato in botanica, perchè tracce di competenze economiche non ne ravvedo.
in effetti leggendo "consecutio logica" mi viene il sospetto che tu abbia una formazione di tipo metalmeccanica/idraulica.
buon proseguimento
Titolo: Re: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: EGO - 23 Gen 2012, 21:12
quindi ne deduco che hai fatto il classico, e poi ti sei laureato in botanica, perchè tracce di competenze economiche non ne ravvedo.
in effetti leggendo "consecutio logica" mi viene il sospetto che tu abbia una formazione di tipo metalmeccanica/idraulica.
buon proseguimento
Per consecutio logica, si dovrebbe proseguire nel topic del lavoro.
Titolo: Re: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: answer - 23 Gen 2012, 21:15
[]
"non rubberesti mai una macchina, non ascoltare quella canzonetta in mp3!
Scarricare, è come rubare! TANA-nana-naanana"
e poi comincia il film di boldi.
E questo è un dato di fatto. Poi possiamo fare dei voli pindarici, tipo se sia più grave rubare una mela oppure una Veyron, ma non ne capisco l'utilità.

RESPECT
Titolo: Re: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: EGO - 23 Gen 2012, 21:22
Scarricare, è come rubare!
E questo è un dato di fatto. Poi possiamo fare dei voli pindarici, tipo se sia più grave rubare una mela oppure una Veyron, ma non ne capisco l'utilità.
Non è un dato di fatto, e non c'è bisogno di voli pindarici per spiegarlo. Lo abbiamo spiegato abbondantemente, e in molti, qui e altrove.

C'è bisogno di voli interstellari, invece, per spiegare come mai fino all'altroieri andava tutto bene, e oggi chiudono tutti. Come se da domani, chi fino ad oggi è stato "derubato" prevedesse di aumentare gli incassi in stile Cortina con la straordinaria partecipazione della GdF.

Mi piace come adesso alcuni si pregino di giocare a fare i virtuosi, quando tutti, in questi anni, qualcosa l'abbiamo scaricato. Poi si accusa di ipocrisia chi si lamenta della situazione, cioè chi ammette chiaramente di aver usufruito dei vari servizi.
Titolo: Re: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: Seppia - 23 Gen 2012, 21:31
abbiamo goduto di vantaggi ingiusti per un po', non ci si puo' lamentare che li tolgano.
per la musica il discorso e' un po' diverso, perche' in certi casi con lo scaricamento illegale c'e' possibilita' per gli artisti di trarne beneficio modificando il business model (trad: usando i CD come veicoli promozionali per i concerti)
per i film invece e' perdita, naturalmente non calcolata secondo i giudaici metodi "uno scarricamento = una vendita persa", ma una perdita resta, perche' alla HBO se le scarichi The Wire i soldi altrimenti non possono entrare.
ribadisco, si puo' discutere del fatto che eliminando la pirateria al 100% magari su 100 che scaricavano guadagni solo 3 che se la comprano, ma quei 3 sono sempre 3 in piu' che prima non avresti munto.
Titolo: Re: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: Mr.Big - 23 Gen 2012, 21:37

quindi ne deduco che secondo te guardare un telefilm sia uguale all'occupare le camere di un resort di lusso.
al di là del fatto che non ci sia nessun tipo di consecutio logica in un esempio tanto demenziale,
non avevo capito che eri uno di quelli che
"non rubberesti mai una macchina, non ascoltare quella canzonetta in mp3!
Scarricare, è come rubare! TANA-nana-naanana"
e poi comincia il film di boldi.
quindi ne deduco che hai fatto il classico, e poi ti sei laureato in botanica, perchè tracce di competenze economiche non ne ravvedo.
in effetti leggendo "consecutio logica" mi viene il sospetto che tu abbia una formazione di tipo metalmeccanica/idraulica.
buon proseguimento
quindi siccome hai letto "consecutio logica" hai deciso che non giochi più e "metalmeccanica\idraulica".

non so, fammi capire ("senza nasconderci dietro a un dito", come hai detto tu)
economicamente e nella real life, quale differenza esista tra:
1)il guardare la puntata di un tefilm
2)il non guardare la puntata di un telefilm
partendo dall'assunto che anche se fossi preso dall'inestinguibile desiderio di assistere alla stessa puntata di quel telefilm e dovessi pagare per usufruire della sua visione non lo farei in alcun modo per cause di forza maggiore.
ovviamente bisognerebbe tenere conto del fatto che l'assistere alla puntata di un telefilm in maniera gratuita da parte mia non inficerebbe la fruizione di un eventuale altro utente pagante dello stesso.

e l'individuo che si dovesse trovare a casa di terzi e assistesse alla proiezione dello stesso telefilm il cui diritto alla visione fosse stato regolarmente acquisito dai suddetti terzi, per coerenza e rispetto di fantomatiche prerogative economiche dovrebbe coprirsi gli occhi?
oppure anche in quel caso "ruberebbe la macchina"?
ma davvero si può pretendere di discutere su un argomento come questo utilizzando parametri così artificiosamente contorti?
Titolo: Re: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: Mr.Big - 23 Gen 2012, 21:37
quindi ne deduco che hai fatto il classico, e poi ti sei laureato in botanica, perchè tracce di competenze economiche non ne ravvedo.
in effetti leggendo "consecutio logica" mi viene il sospetto che tu abbia una formazione di tipo metalmeccanica/idraulica.
buon proseguimento
Per consecutio logica, si dovrebbe proseguire nel topic del lavoro.
no ti prego, non il topic del lavoro.
Titolo: Re: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: answer - 23 Gen 2012, 21:38
No, EGO, io non faccio il virtuoso, dico solo che scaricare = sottrarre dei profitti a chi li deve (dovrebbe?) avere.

Se qualcuno scarica "Cicciolina Vs. Varenne", toglie qualcosa da lì. Se tu ti scarichi "Anatomia del Gray" sul tablet, togli qualcosa da là.

In ogni caso, si toglie qualcosa a chi ha contribuito all'opera, che sia Cicciolina o Gray.

Poi, come ho già detto altre volte, siamo tutti bravissimi a condannare molto duramente i "vizi" che non ci interessano, salvo poi difendere quelli "nostri" a suon di "ma in fondo, poi...".

Ma qui si andrebbe in un discorso molto più ampio, e quindi OT.

RESPECT
Titolo: Re: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: Mr.Big - 23 Gen 2012, 21:38
[]
"non rubberesti mai una macchina, non ascoltare quella canzonetta in mp3!
Scarricare, è come rubare! TANA-nana-naanana"
e poi comincia il film di boldi.
E questo è un dato di fatto.
RESPECT
ma anche no.
Titolo: Re: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: Mr.Big - 23 Gen 2012, 21:40

ribadisco, si puo' discutere del fatto che eliminando la pirateria al 100% magari su 100 che scaricavano guadagni solo 3 che se la comprano, ma quei 3 sono sempre 3 in piu' che prima non avresti munto.


beh, ma questo è anche un discorso normale su cui concordo.
Titolo: Re: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: answer - 23 Gen 2012, 21:42
[]
"non rubberesti mai una macchina, non ascoltare quella canzonetta in mp3!
Scarricare, è come rubare! TANA-nana-naanana"
e poi comincia il film di boldi.
E questo è un dato di fatto.
RESPECT
ma anche no.
Ottime argomentazioni.

RESPECT
Titolo: Re: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: Mr.Big - 23 Gen 2012, 21:45
[]
"non rubberesti mai una macchina, non ascoltare quella canzonetta in mp3!
Scarricare, è come rubare! TANA-nana-naanana"
e poi comincia il film di boldi.
E questo è un dato di fatto.
RESPECT
ma anche no.
Ottime argomentazioni.

RESPECT

più o meno sulla falsariga delle tue.
Titolo: Re: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: answer - 23 Gen 2012, 21:58
Specchio riflesso?  :)

[Edit] Cioè, io le mie le ho messe.

RESPECT
Titolo: Re: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: Seppia - 23 Gen 2012, 22:00

ribadisco, si puo' discutere del fatto che eliminando la pirateria al 100% magari su 100 che scaricavano guadagni solo 3 che se la comprano, ma quei 3 sono sempre 3 in piu' che prima non avresti munto.


beh, ma questo è anche un discorso normale su cui concordo.

eh, allora mi sembra normale che si premurino di eliminare gli scaricamenti.
aho guardare The Wire mica e' un diritto sancito dalla costituzione, se non ti va di pagare/non hai i soldi non lo guardi e bon.
o lo scarichi illegalmente invece di pagarlo, ma non ti puoi lamentare se ti tolgono questa possibilita'
Titolo: Re: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: Shape - 23 Gen 2012, 22:03
Ma infatti: non bisogna lamentarsi, basta trovare delle valide alternative ^^
Titolo: Re: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: SpikeSpgl - 23 Gen 2012, 23:09
Ma infatti: non bisogna lamentarsi, basta trovare delle valide alternative ^^

alla fine non posso che essere d'accordo con te.
Titolo: Re: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: fulgenzio - 23 Gen 2012, 23:13
Che poi l'industria più piratata del mondo (nonchè quella più attenta alle innovazioni tecnologiche) è quella pornografica e vedi se si lamenta. Se hanno trovato un business model che le permette di alimentarsi e crescere non vedo perchè non possano fare lo stesso le major del disco/cinema :yes:
Titolo: Re: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: Seppia - 23 Gen 2012, 23:18
mi sembra molto fair proporre come modello un'azienda che fattura piu' di hollywood avendo 1/100 dei suoi costi :yes:
Titolo: Re: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: Mr.Big - 24 Gen 2012, 01:39

ribadisco, si puo' discutere del fatto che eliminando la pirateria al 100% magari su 100 che scaricavano guadagni solo 3 che se la comprano, ma quei 3 sono sempre 3 in piu' che prima non avresti munto.


beh, ma questo è anche un discorso normale su cui concordo.

eh, allora mi sembra normale che si premurino di eliminare gli scaricamenti.
aho guardare The Wire mica e' un diritto sancito dalla costituzione, se non ti va di pagare/non hai i soldi non lo guardi e bon.
o lo scarichi illegalmente invece di pagarlo, ma non ti puoi lamentare se ti tolgono questa possibilita'


ma è ovvio. quello di cui mi lamento è che ancora, nel 2012, si paragoni guardare un telefilm, ma anche ascoltare una canzone, al "rubare una macchina" e altre menate solo perchè è un esempio che fa una certa impressione ed è comodo.
è tutto un altro paio di maniche, sia da un punto di vista puramente teorico che pratico, soprattutto perchè una macchina è un fottutissimo bene materiale che sottraggo ad un altro fottuto individuo privandolo di quel fottuto bene e cagionandogli un fottuto danno perchè un'altra macchina non ce l'ha.
Titolo: Re: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: Mr.Big - 24 Gen 2012, 01:40
Specchio riflesso?  :)

[Edit] Cioè, io le mie le ho messe.

RESPECT

guarda, ho scritto altri postss subito prima o subbito dopo in cui cerco di spiegare il mio pdv.
Titolo: Re: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: Seppia - 24 Gen 2012, 04:22
Meh, e' piu' simile a rubare I pomodori dall'orto del vicino in effetti. Il danno c'e' ma non e' cosi terribile.
Insomma stiamo parlando di illegalita' comunque, anche se solo un matto non vede differenza tra parcheggiare in divieto di sosta e sparare a qualcuno.
Che molto spesso, soprattutto in europa dove le alternative sono poche il danno sia lieve siamo d'accordo, che sia "giusto" meno.
Ci siam capiti comunque
Titolo: Re: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: Lost Highway - 24 Gen 2012, 08:54
Comunque per ora di siti ce ne sono ancora parecchi online, han tolto i più rapidi con utenze free (megaupload e fileserve) ma la situazione non è che cambierà molto secondo me!
Titolo: Re: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: Al Galoppo - 24 Gen 2012, 10:31
quindi siccome hai letto "consecutio logica" hai deciso che non giochi più e "metalmeccanica\idraulica".

non so, fammi capire ("senza nasconderci dietro a un dito", come hai detto tu)
ci provo, ma temo sia oltre le mie forze
Citazione
economicamente e nella real life, quale differenza esista tra:
1)il guardare la puntata di un tefilm
2)il non guardare la puntata di un telefilm
partendo dall'assunto che anche se fossi preso dall'inestinguibile desiderio di assistere alla stessa puntata di quel telefilm e dovessi pagare per usufruire della sua visione non lo farei in alcun modo per cause di forza maggiore.
la stessa differenza che passa tra occupare una camera, una poltrona al cinema, un posto in treno o in aereo, e non farlo
Citazione
ovviamente bisognerebbe tenere conto del fatto che l'assistere alla puntata di un telefilm in maniera gratuita da parte mia non inficerebbe la fruizione di un eventuale altro utente pagante dello stesso.
ovviamente parliamo di posti in treno/aereo vuoti, o camere sfitte, etc
Citazione
e l'individuo che si dovesse trovare a casa di terzi e assistesse alla proiezione dello stesso telefilm il cui diritto alla visione fosse stato regolarmente acquisito dai suddetti terzi, per coerenza e rispetto di fantomatiche prerogative economiche dovrebbe coprirsi gli occhi?
no, così come riportato nelle dichiarazioni inziali di qualunqu opera d'ingerno è vietata solo la rappresentazione pubblica, non quella privata
Citazione
oppure anche in quel caso "ruberebbe la macchina"?
ma davvero si può pretendere di discutere su un argomento come questo utilizzando parametri così artificiosamente contorti?
i parametri contorti sono i tuoi, io di macchine non ne ho mai parlato.
sei tu che l'hai tirata artificiosamente fuori per cercare di smontare le mie argomentazioni.
io ho sempre e solo parlato di servizi a costo marginale zero ed elevati costi fissi.
in questa situazione se nessuno paga il servizio cessa di esistere, e i "ladri" possono essere tali se e solo se qualcuno si accolla l'onere di pagare l'opera originale.
gratis per tutti è bello fino al punto che chi produce non ha costi/lo fa per spirito di liberalità, altrimenti alla fine della fiera qualcuno deve pagare il conto.
Titolo: Re: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: naked - 24 Gen 2012, 10:39
fileserve

Aspetta questo funziona ancora :)
Titolo: Re: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: Lost Highway - 24 Gen 2012, 10:44
Sicuro?

Perchè stamani non ho trovato alcun link, mi pareva fosse tra quelli che aveva limitato di molto l'uso!
Titolo: Re: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: naked - 24 Gen 2012, 10:47
 :(
É vero: ho verificato da un sito che solitamente uploadava su fileserve e han tolto tutto.  :(

Abbonamento che avevo rinnovato poco tempo fa :(
Titolo: Re: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: MrSpritz - 24 Gen 2012, 10:59
@AlGa: però in generale una rivisitazione del copyright andrebbe fatta. Soprattutto (parlo per me, ma è quello che conosco) per quanto riguarda l'uso a fini educativi.

Ovviamente non sto parlando delle serie tv.
Titolo: Re: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: Al Galoppo - 24 Gen 2012, 11:10
credo e sottolineo il credo, che sia già possibile utilizzare a fini didattici, divulgativi ed educativi una copia "degradata" del materiale originale.
ricordo un disclaimer del genere su wikipedia, quando mostra foto, canzoni o filmati.
rimane innegabile che jobbs, e i monthy pyton abbiano mostrato come si possa cavalcare la tigre del copyleft anzichè farsi divorare da essa, e che la difesa ad oltranza del diritto di proprietà sia una battaglia sostanzialmente persa nel lungo periodo.
ben vengano quindi anche operazioni come quella di anonymous, ma non giustificazioni del tipo "non faccio male a nessuno" oppure "perchè dovrei pagare per qualcosa che posso avere gratis"
Titolo: Re: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: MrSpritz - 24 Gen 2012, 11:13
Sì pare anche a me. Però è tutto molto fumoso.

Il tutto mi era nato per via di libri per la tesi irrecuperabili digitalmente in maniera decente nelle biblioteche (seppur qualche catalogo articoli fortunatamente ci sia).

Titolo: Re: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: Al Galoppo - 24 Gen 2012, 11:17
e mentre noi perdiamo tempo a piagnucolare perchè non possiamo più vedere (gratis) big bang theory coi sottotitoli si cerca di far passare questa (fonte corriere.it)
Citazione
«Nella prestazione di un servizio della società dell'informazione consistente nella memorizzazione di informazioni fornite da un destinatario del servizio, il prestatore non è responsabile delle informazioni memorizzate a richiesta di un destinatario del servizio, a condizione che detto prestatore: non sia effettivamente a conoscenza del fatto che l'attività o l'informazione è illecita e, per quanto attiene ad azioni risarcitorie, non sia al corrente di fatti o di circostanze che rendono manifesta l'illiceità dell'attività o dell'informazione; non appena a conoscenza di tali fatti, su comunicazione delle autorità competenti, agisca immediatamente per rimuovere le informazioni o per disabilitarne l'accesso». Il che, tradotto, vuol dire che basta una mail che «informi» della presunta illegalità per rendere anche la piattaforma responsabile del contenuto pubblicato.

Titolo: Re: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: naked - 24 Gen 2012, 11:23
Peró questo avevan già cercato di farlo in passato in diversi paesi peró i disegni di legge son sempre naufragati.
Anche perché vorrebbe  dire la fine di internet per come lo conosciamo. Nel bene e nel male.
Titolo: Re: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: Mr.Big - 24 Gen 2012, 13:15
Meh, e' piu' simile a rubare I pomodori dall'orto del vicino in effetti. Il danno c'e' ma non e' cosi terribile.
Insomma stiamo parlando di illegalita' comunque, anche se solo un matto non vede differenza tra parcheggiare in divieto di sosta e sparare a qualcuno.
Che molto spesso, soprattutto in europa dove le alternative sono poche il danno sia lieve siamo d'accordo, che sia "giusto" meno.
Ci siam capiti comunque
utilizzo questo tuo post per rispondere anche ad algaloppo.
al di là dei ragionamenti condivisibili, sulla giusta retribuzione di performer e tecnici del suono eccetera, SU CUI TUTTI SIAMO D'ACCORDO, quello che io contesto è l'erronea applicazione di un concetto, che prescinde (perchè a questi non si attaglia) da criteri variamente e differemente parametrabili come possono essere quelli economici o di "gravità".
quello che sto cercando di fare capire è che in determinate condizioni, "vedere" e "ascoltare", come non vedere e "non ascoltare" non possono avere un "valore" o "essere un'azione più grave che", allo stesso in cui "pensare", "annusare" non possono "essere suscettibili di valutazione economica".
noi utilizziamo certi categorie perchè ci fa comodo e sono semplici da applicare nella real life, ma non è detto che quei concetti siano i "migliori possibili".
tutti gli esempi dell'occupare una camera, dell'occupare un posto su un aereo, parimenti a quello del "rubbare a maghina" sono estremamente furovianti.
quando ho parlato di andare a vedere un film da un amico, algaloppo mi ha risposto che è consentita la "riproduzione privata" (suppongo perchè dietro al dvd "c'è scritto così"), ma i termini in cui in punta di diritto le major intendono "riproduzione privata" è molto più restrittivo.
quando comperi un dvd video o un cd musicale ne acquisti i diritti "solo per i tuoi occhi e le tue orecchie", non per quelli dei tizi che guardano il film con te o per tua moglie, che ascolta il cd dalla cucina.
si tratta ovviamente di una situazione paradossale, su cui, per "quieto vivere", si chiude un occhio; perchè è ovvio che una casa di produzione non potrebbe agire legalmente nei confronti di tutti i tizi che guardano un dvd assieme al detentore dei diritti dello stesso, ma rappresenta una situazione di illegalità.
quand'è che la famigliola trasforma il salotto in "cinema abusivo"? prima o dopo aver invitato gli zii?
perchè gli organizzatori della festa dell'asilo diventano perseguibili per aver riprodotto "il ballo del quaqua" senza prima avvertire la siae e pagare le royalties?
siccome si tratta di situazioni al limite dell'assurdo non "danneggiano il circuito"?
vi rendete conto spero, che l'applicazione di questo tipo di ragionamenti al bimbo che balla durante la festa di carnevale "illegale" delle elementari lascia il tempo che trova ed è paradossale, e non c'entra nè con la retribuzione degli artisti, nè con l'occupare una camera di un resort.
Titolo: Re: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: peppebi - 24 Gen 2012, 14:29
Io trovo che sia sorpassata la richiesta di un pagamento pari o simile a quello per un media su supporto fisico quando si parla di contenuti digitali. E non si può parlare di furto per un oggetto che, di fatto, non viene tolto a nessuno ma copiato più o meno bene.  Però è vero pure che non si può far passare l'idea che sia lecito prelevare a sbafo qualsiasi contenuto digitale, altrimenti chi compra abitualmente cd/dvd/mp3/ecc. smetterebbe di farlo mandando all'aria tutto il sistema.
Titolo: Re: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: EGO - 24 Gen 2012, 15:13
Io trovo che sia sorpassata la richiesta di un pagamento pari o simile a quello per un media su supporto fisico quando si parla di contenuti digitali. E non si può parlare di furto per un oggetto che, di fatto, non viene tolto a nessuno ma copiato più o meno bene.  Però è vero pure che non si può far passare l'idea che sia lecito prelevare a sbafo qualsiasi contenuto digitale, altrimenti chi compra abitualmente cd/dvd/mp3/ecc. smetterebbe di farlo mandando all'aria tutto il sistema.
Il discorso può Algaloppare per tutta una vita, e non saremo mai tutti d'accordo.

Resta un fatto certo e reale: se rubo un pomodoro dall'orto del vicino, quel pomodoro sparisce fisicamente. Se scarico un mp3, non sparisce nulla.

Io non conosco nessuno, ma nessuno, che in casa non abbia del materiale audiovisivo acquistato. Quindi nessuno, che io sappia, arriva neppure a concepirlo, il tutto gratis. La maggioranza, per le cose a cui tiene davvero, paga; magari in discount, ma paga. Se può. Peppe, quella tua ultima frase è smentita dal fatto che sono anni che c'è a disposizione la banda larghissima per scaricare, almeno in alcuni Paesi, eppure "il sistema" non è andato all'aria, anzi, iTunes ha visto rinascere la voglia di pagare per la musica, nonostante quegli stessi file si possano scaricare - talvolta anche in qualità migliore. Misteriosamente, Ramazzotti continua ad essere ricchissimo nonostante ci sia tutto quello che ha cantato liberamente scaricabile via torrent; e, per restare nel piccolo, le etichette giapponesi che pubblicano le OST dei videogiochi continuano a farlo, nonostante sia facile supporre che i download da torrent superino, in unità, il numero di copie effettivamente stampate.

Mi piacerebbe che si capisse che queste cose non le scrivo per dire "io non c'entro, non ho fatto nulla di male, ho sfruttato quello che c'era". Le scrivo perché sono convinto che non è chiudendo Megaupload che venderanno quel cofanetto in più di Sex and the City o quel CD in più di Giusy Ferreri. O fosse anche il cofanetto di Miyazaki e il CD dei Baustelle, così non stiamo neanche a fare discriminazione dei gusti. Ci sarà solo tanta gente che guarderà e ascolterà di meno, conoscerà di meno, parlerà di meno di un prodotto e di chi lo produce, e quindi comprerà di meno. Non sono più i tempi per comprare a scatola chiusa, a prescindere dal prezzo.
Titolo: Re: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: Seppia - 24 Gen 2012, 15:26
a EGO, non e' complesso.
pensa come detto ad un concerto.

pagano in 1000, altri 1000 entrano scavalcando.
nessuno di quelli che ha pagato "perde" l'esperienza concerto, ma visto che un concerto costa X (costi fissi - pagare la band, allestire il palco ecc) + Y (costi variabili - le fascette da polso, la pulizia del prato post concerto) con X immensamente piu' rilevante di Y, se l'agenzia prevede 1000 spettatori paganti il prezzo sara' (X + Y*1000 + margine)/1000.
se invece faccio controlli severissimi e non faccio entrare nessuno a sbafo, quasi certamente non avro' 2000 spettatori paganti, ma ne avro' fai 1000+200.
in quel caso pero' la struttura prezzo concerto sara'
(X + Y*1200 + margine)/1200, ossia possibilmente piu' bassa della versione 1, dato che X rimane fisso (si chiamano costi fissi mica per niente)
in pratica chi entra a sbafo fa pagare a chi paga la parte di costi fissi che dovrebbero accollarsi loro, quindi si, in qualche modo c'e' un danno.

poi si puo' discutere con canna in mano e cane randagio punkabbestia che sia meglio far pagare un po' di piu' chi vuole per far approfittare chi non e' disposto a pagare. si considera quindi che sia piu' socialmente utile far fruire gratis a quei 800 che non entrerebbero pagando che non far pagare meno chi gia' paga.
ma di fatto e' quello che succede oggi con le tasse, cioe' pochi stronzi pagano anche per chi evade.

si puo' pure discutere, meno con canna in mano e senza cane punkabbestia, che l'obbiettivo finale delle major sia solo fare piu' margine, ossia che nel secondo caso la struttura prezzo sarebbe comunque
(X + Y*1200 + margine)/1000, ma esperienze tipo amazon sembrano dimostrare che questo non sempre accade
Titolo: Re: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: iKenny - 24 Gen 2012, 15:32
Misteriosamente, Ramazzotti continua ad essere ricchissimo nonostante ci sia tutto quello che ha cantato liberamente scaricabile via torrent

Perche' Ramazzotti lo compra la casalinga di Voghera che non ne sa una cippa di come si scarica da internet.
Titolo: Re: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: fulgenzio - 24 Gen 2012, 15:33
Ma con la Pausini/tizioacasouscitodaAmici il target è giusto.
Titolo: Re: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: peppebi - 24 Gen 2012, 15:48
@Seppia: non la vedo come la stessa cosa perchè comunque staresti facendo un danno a chi ha pagato per il concerto togliendo spazio e rovinando l'esperienza. Scaricando un file "pirata" non tolgo niente a nessuno (perchè non lo avrei acquistato), in alcuni casi darei addirittura una mano agli artisti diventando loro fan e pagando poi per i loro concerti/cd.
Però, e qui rispondo ad Ego, non trovo neanche giusto che passi il concetto che si possa scaricare legalmente tutto quello che si vuole perchè, credo, la consapevolezza di compiere un'azione illegale è probabilmente una delle cause che ha mantenuto milioni di persone dalla parte "giusta" della barricata, finanziando le opere multimediali. Non ho la certezza ma temo che, se passasse l'idea che è legale scaricare tutto, lo scenario cambierebbe radicalmente.
Come in altri campi trovo che sia più corretto educare la gente, invogliarla ad agire "correttamente", piuttosto che inasprire le pene ed i controlli.
A ma di tutta questa storia la parte che fa più storcere il naso è che le major non abbiano ancora capito che c'è gente che vuole vedere/sentire/giocare tutto quello che c'è a disposizione e che vuole farlo in contemporanea col resto del mondo. Il mercato è ormai globale e questi invece cercano di imbrigliarlo. E pretendono di far pagare un bene quanto dicono loro a prescindere dalla qualità del bene stesso e da quanto il mercato sarebbe disposto a pagarlo. E' come se tutti i produttori di abbigliamento si mettessero d'accordo per far pagare qualsiasi paio di jeans 120€ o che le auto costassero tutte 100.000€, a prescindere dalla motorizzazione e dal modello.
Titolo: Re: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: iKenny - 24 Gen 2012, 15:50
Ma con la Pausini/tizioacasouscitodaAmici il target è giusto.

Questi pseudo artisti vengono comprati da tutte la fasce di pubblico.
Non e' che si fanno i soldi solo se si ha come target gente tra i 12 e i 16 anni.
Titolo: Re: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: Al Galoppo - 24 Gen 2012, 16:11
quindi piratare musica è giusto perchè ramazzotti o la pausini fanno soldi lo stesso?
vabbe'...
Titolo: Re: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: pedro - 24 Gen 2012, 16:32
Tanto per aggiungere casino: io pago il canone e ho il bouquet completo di Sky (di cui tra l'altro alla fine guardo solo lo sport), che male faccio se scarico Lost per vederlo in contemporanea USA, che tanto Sky e il canone li pago stesso?

Tra l'altro, se usassi il p2p mi si potrebbe tacciare di commettere comunque un reato perchè "condivido" durante lo scaricamento, ma col file sharing da utente quello che scarico lo godo solo io. Semplicemente scarico perchè lo trovo più comodo che usare MySkyHD (che poi moltissime serie approdano su Sky in contemporanea con gli USA, ma io scarico lo stesso, che lo trovo più comodo e perchè voglio l'inglese).

Ora, il paradosso è che io sarei ben felice di spendere 70€ AL MESE per un megapass online anzichè dare 5€ a Fileserve, 5€ a Megaupload, 20€ a Sky e 40€ in BRD tutti i mesi. Cioè, io sono lì con i soldi in mano e *nessuno* si degna di offrire un servizio degno di prenderseli.

Poi oh, gli indonesiani e i vietnamiti non pagheranno mai, ma se offri il megapass agli europei con un'interfaccia cool e un'integrazione giusta con AppTV (per dire), vuoi dire che non funziona?
Non ci credo.
Al di là delle battute, è una cosa che non mi spiego.


Titolo: Re: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: Seppia - 24 Gen 2012, 16:35
beh ma infatti quando ho scaricato Breaking Bad (Amc) non mi sono sentito minimamente ladro, avendo io Amc (e pagandolo).
l'incidenza di questi casi e' tipo lo 0.000000001 per mille pero'
Titolo: Re: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: Lost Highway - 24 Gen 2012, 16:37

Ora, il paradosso è che io sarei ben felice di spendere 70€ AL MESE per un megapass online anzichè dare 5€ a Fileserve, 5€ a Megaupload, 20€ a Sky e 40€ in BRD tutti i mesi. Cioè, io sono lì con i soldi in mano e *nessuno* si degna di offrire un servizio degno di prenderseli.


Ecco!

Io pagherei SUBITO il canone a Sky per avere serie TV in diretta con gli USA in originale + sub + il resto (wrestling, soprattutto se arrivasse anche qui il WWE Network)!


Sui film non dico nulla, che tanto per me o BluRay o niente ormai (lo so, purtropop sono entrato nel tunnel)!
Titolo: Re: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: armandyno - 24 Gen 2012, 16:50
Non so chi, una volta parlo di "tassa sulla cultura" da pagare insieme al canone ADSL. Tanto assurdo quanto geniale.  :yes:
Titolo: Re: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: fulgenzio - 24 Gen 2012, 17:04
Ma con la Pausini/tizioacasouscitodaAmici il target è giusto.

Questi pseudo artisti vengono comprati da tutte la fasce di pubblico.
Non e' che si fanno i soldi solo se si ha come target gente tra i 12 e i 16 anni.

Ci mancherebbe, chiunque scarica è consapevole di commettere un reato. Però, dato che il fenomeno è, come dire, ampiamente diffuso, in quasi vent'anni di vita della Rete, chi di dovere avrebbe anche potuto elaborare una strategia contenitiva o alternativa. Se lasci una casa piena di ricchezze totalmente incustodita e con le finestre e le porte aperte e poi ti fottono tutto quello che c'è dentro, io addito/irrido il padrone di casa, non accuso il ladro (perchè l'occasione fa l'uomo). Visto che non puoi fisicamente sbattere al gabbio milioni di persone, sei tu industria che ti devi adattare allo status quo.
Titolo: Re: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: Al Galoppo - 24 Gen 2012, 17:06
ma quando l'industria prova a cambiare lo status quo (ovvero mettendo al gabbio non i paladini della libertà, ma chi si arricchisce a spese altrui), il popolino insorge
Titolo: Re: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: fulgenzio - 24 Gen 2012, 17:17
Una parte di popolino cagaherà sempre il cazzo, ma quello va ignorato di default. Il problema è che l'industria non ha saputo creare delle alternative credibili e modulari per il pubblico pagante, se non in pochi settori.Di musica mi intendo poco, ma sarei lietissimo di sovvenzionare Spotify se fosse presente in Italia. Questa è un'alternativa credibile. Però prendiamo il cinema: non c'è nessuna piattaforma nemmeno lontanamente paragonabile, nè se ne vede una prospettiva.Perchè un disco dev'essere disponibile subito e ovunque e un film no? Perchè non posso pagare una cifra X al mese per vedermi X film in contemporanea con le sale? Idem dicasi per i videogiochi.
Titolo: Re: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: Al Galoppo - 24 Gen 2012, 17:20
perchè il film è storicamente un prodotto multisettore, a differenza della musica (e in parte dei viggì)
ovvero lo stesso prodotto lo puoi rivendere n volte a clienti diversi in mercati diversi, discriminandoli in maniera quasi perfetta.
le cose stanno cambiando, ma non così rapidamente (nè in modo indolore)
Titolo: Re: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: UnNamed - 24 Gen 2012, 17:41
E' chiaro come gli attuali modelli economici abbiano bisogno di una svecchiata perchè l'Internet ha ribaltato completamente il modo di usufruire i contenuti.

Sono anche io dell'opinione che 1file piratato =/= 1file perso.
Nessuno mi avrebbe mai fatto comprare i cofanetti di LOST per recuperare le stagioni perse.
Ma sono sicuro, perchè sono attorniato da casi verificabili, che una parte delle persone che ha scaricato la serie a sbafo è poi diventata fan della serie comprando i cofanetti.

Lo stesso ragionamento può essere applicato per il cinema, i videogay, la musica.
Per fare un esempio scemo, in un mondo ideale in cui la pirateria non esiste, se prendiamo 100 persone e tra questi contiamo i potenziali fan di Rihanna, proprio per la difficoltà (economica) del reperire i dischi, solo 50 nuovi acquirenti verrebbero raggiunti, 30persone già fan comprerebbero i dischi della cantante mentre solo una decina di nuovi ascolterebbero l'artista.
Ma se pubblichiamo parte degli album su un media di diffusione, tipo internet ma la radio e i video hanno la stessa funzione, i potenziali acquirenti nuovi potrebbero essere anche 20 perchè il pubblico da raggiungere può arrivare anche 100. La pirateria in questo caso sarebbe un valore aggiunto.

La cosa che mi fa incazzare di Megaupload e soci non è tanto la possibilità di scaricare materiale, ma la richiesta di soldi per materiale che non gli appartiene. Io la musica oramai non la scarico nemmeno più, vado su youtube che mica mi chiede una sottoscrizione per scaricare più video/musica.

Pensate che quando lavoravo su Babel scoprivamo che un mucchio di gente che lo piratava. Come cazzo è possibile piratare qualcosa di gratis, mi chiedevo? Ebbene, ho scoperto che piratando più materiale possibile su Mega e soci, questi ti facevano sconti sulle sottoscrizioni. Roba che se fossi stato miliardario avrei assoldato sicari per andare a prenderli, 'sti stronzi.

Titolo: Re: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: Mr.Big - 25 Gen 2012, 22:18
E' chiaro come gli attuali modelli economici abbiano bisogno di una svecchiata perchè l'Internet ha ribaltato completamente il modo di usufruire i contenuti.

Sono anche io dell'opinione che 1file piratato =/= 1file perso.
Nessuno mi avrebbe mai fatto comprare i cofanetti di LOST per recuperare le stagioni perse.
Ma sono sicuro, perchè sono attorniato da casi verificabili, che una parte delle persone che ha scaricato la serie a sbafo è poi diventata fan della serie comprando i cofanetti.

Lo stesso ragionamento può essere applicato per il cinema, i videogay, la musica.
Per fare un esempio scemo, in un mondo ideale in cui la pirateria non esiste, se prendiamo 100 persone e tra questi contiamo i potenziali fan di Rihanna, proprio per la difficoltà (economica) del reperire i dischi, solo 50 nuovi acquirenti verrebbero raggiunti, 30persone già fan comprerebbero i dischi della cantante mentre solo una decina di nuovi ascolterebbero l'artista.
Ma se pubblichiamo parte degli album su un media di diffusione, tipo internet ma la radio e i video hanno la stessa funzione, i potenziali acquirenti nuovi potrebbero essere anche 20 perchè il pubblico da raggiungere può arrivare anche 100. La pirateria in questo caso sarebbe un valore aggiunto.

La cosa che mi fa incazzare di Megaupload e soci non è tanto la possibilità di scaricare materiale, ma la richiesta di soldi per materiale che non gli appartiene. Io la musica oramai non la scarico nemmeno più, vado su youtube che mica mi chiede una sottoscrizione per scaricare più video/musica.

Pensate che quando lavoravo su Babel scoprivamo che un mucchio di gente che lo piratava. Come cazzo è possibile piratare qualcosa di gratis, mi chiedevo? Ebbene, ho scoperto che piratando più materiale possibile su Mega e soci, questi ti facevano sconti sulle sottoscrizioni. Roba che se fossi stato miliardario avrei assoldato sicari per andare a prenderli, 'sti stronzi.




cos'è babel?
Titolo: Re: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: guren no kishi - 25 Gen 2012, 22:47
Babel era una bellissima rivista gratuita in pdf creata da tante manine laboriose.
Poi qualcuno ha detto "si cambia" e si è arrivati a Players.
Credo.
Titolo: Re: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: UnNamed - 06 Feb 2012, 14:59
E anche BTJunkie fa ciao ciao con la manina  :(
Titolo: Re: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: Lenin - 06 Feb 2012, 15:28
Qui la situazione inizia a farsi pesante...
Titolo: Re: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: BombAtomicA - 06 Feb 2012, 15:33
Non è possibile, anche Btjunkie... ho preso una roba giusto stamattina, e ora trovo la lapide. Tristezza infinita  :cry:
Titolo: Re: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: guren no kishi - 06 Feb 2012, 17:07
Sempre peggio siore e siori, sempre peggio.
Titolo: Re: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: Tetsuo - 06 Feb 2012, 17:11
il prossimo sarà extratorrent?
Titolo: Re: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: BombAtomicA - 06 Feb 2012, 20:45
Ho trovato un'ottima alternativa in Torrentz, devo dire. Mi sento un po' una bitch, a saltare da un sito all'altro, ma oh. Servono. E ce ne sono comunque altri millemila, fortunatamente. Però la tendenza inizia a diventare veramente preoccupante.
Titolo: Re: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: Devil May Cry - 06 Feb 2012, 21:12
è veramente fastidioso
io in streaming guardo solo le serie tv, ho sky ma mi rompo di vederle di là che sta in salone e non voglio stare ad orari imposti, voglio guardameli quando dico io

i film non mi interessano, il 90% di quelli che mi interessano li vedo al cinema

bello poi che stanno chiudendo tutti sti siti ma quelli porno sono tutti là
Titolo: Re: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: EGO - 06 Feb 2012, 21:41
bello poi che stanno chiudendo tutti sti siti ma quelli porno sono tutti là
Allora che mettano le serie TV su YouPorn. Ci farebbero i miliardi in account premium :D
Titolo: Re: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: Devil May Cry - 06 Feb 2012, 21:42
vero :D
Titolo: Re: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: Drakkar - 06 Feb 2012, 21:42
avviamo il business  :o
Titolo: Re: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: guren no kishi - 06 Feb 2012, 22:26
Dai.
(chi paga i copyright?)
Titolo: Re: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: femto88 - 06 Feb 2012, 22:37
Ho trovato un'ottima alternativa in Torrentz, devo dire. Mi sento un po' una bitch, a saltare da un sito all'altro, ma oh. Servono. E ce ne sono comunque altri millemila, fortunatamente. Però la tendenza inizia a diventare veramente preoccupante.
Ma io su torrentz non trovo il link ai torrent dopo la ricerca, qualunque cosa mi redirecta sempre su altri siti colmi di avidità.
Titolo: Re: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: Devil May Cry - 06 Feb 2012, 23:06
lì ci sono i link giusti, devi solo imparare a riconoscerli, in genere è quello con qualcosa tipo "torrent download"
Titolo: Re: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: fulgenzio - 06 Feb 2012, 23:31
Il sito con l'interfaccia migliore è kickasstorrent.
Titolo: Re: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: Gaissel - 06 Feb 2012, 23:33
Yap. E a parte cose particolarmente ostiche o autoriali, si trova davvero di tutto.
Titolo: Re: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: Drakkar - 07 Feb 2012, 08:54
e ci sono pure molti commenti sui files
Titolo: Re: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: BombAtomicA - 07 Feb 2012, 11:34
Kickass è ottimo soprattutto come organizzazione e descrizione dei file, ma si trova decisamente meno roba di quanta ce ne fosse su Btjunkie. E ho fatto i confronti, non c'era quasi mai storia.
In ogni caso, Torrentz alla fine è un "raccoglitore di raccoglitori", all'interno del quale spesso si trova il link a Kickass. Una volta imparati i siti giusti diventa molto utile.
Titolo: Re: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: UnNamed - 07 Feb 2012, 13:58
Orribol.

Su BTjunkie potevi selezionare i torrent in base ai seed e altri parametri, a volte serviva pure mettere in ordine di peso i file (es film).

Per ora mi sono spostato su Isohunt e Piratebay, purtroppo da quando hanno ridimensionato Mininova è sempre più difficile trovare siti di torrent decenti.

Titolo: Re: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: Claudio - 09 Feb 2012, 09:21
In questi giorni non va nemmeno KickassTorrent :no:
Titolo: Re: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: Gaissel - 09 Feb 2012, 10:38
http://kat.ph/usearch/claudio/

?
Titolo: Re: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: Claudio - 09 Feb 2012, 12:12
Lol la ricerca con Claudio.
Adesso va, ma fino a stamattina se provavi a scaricare qualcosa non potevi, anche se il sito era visibile
Titolo: Re: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: Gaissel - 09 Feb 2012, 12:21
Ah, ok, non lo usavo da qualche giorno. Speriamo sia stato solo un cedimento momentaneo ;)
Titolo: Re: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: pedro - 05 Mar 2012, 15:14
Addio SidCrew: http://www.lecconotizie.com/cronaca/la-gdf-ha-preso-sid-crew-il-pirata-informatico-lecchese-51698/
Tutto sommato ci sta, ma proprio l'arresto?! Va beh, è il classico capro espiatorio. Cioè, prima di lui dovevi arrestare tutti gli ambulanti d'Italia, e non solo quelli che vendono materiale A/V ma pure pelletteria, abbigliamento tarocco ecc...

Comunque in linea di principio l'uploader sui cyberlocker rischia molto perchè si configura nettamente lo scopo di lucro, cosa che con il p2p non c'è. Per contro, il download dal cyberlocker è meno "rischioso" per l'utente finale, che nello scaricare non condivide nulla con altri, come avviene invece nel p2p.
 
Intanto DDL fantasy chiude per paura.
Titolo: Re: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: iKenny - 05 Mar 2012, 16:00
Ma la gente non sta bene... http://torrentfreak.com/bittorrent-pirates-go-nuts-after-tv-release-groups-dump-xvid-120303/ (http://torrentfreak.com/bittorrent-pirates-go-nuts-after-tv-release-groups-dump-xvid-120303/)
Titolo: Re: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: nemo96 - 05 Mar 2012, 17:13
NOOOO!! DDLFantasy NO!!

Ora ragazzi ho un problema serissimo, mia madre mi stressa che vuole le puntate dei telefilm che fanno su raidue (NCIS, LOS ANGELES, FIVE-O e BLUE BLOODS) e lo ho sempre trovate su internet.
Ora visto che io il canone lo pago, dove le trovo ste benedette puntate?
Titolo: Re: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: claus80 - 05 Mar 2012, 17:18
Su dduniverse dovresti trovare un pò di tutto.
Titolo: Re: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: Drakkar - 05 Mar 2012, 19:44
ma lol SID era del mio paese  :D




io non c'entro niente
Titolo: Re: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: BombAtomicA - 05 Mar 2012, 21:05
Se chiudono pure DDuniverse piango per un mese.
Titolo: Re: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: pedro - 06 Mar 2012, 12:33
Comunque la baia è tornata accessibile a tutti senza bisogno di proxy. Stesso indirizzo, ma finisce con ".se".
Ah, niente Torrent, solo Magnet Link, ma è uguale.
Titolo: Re: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: Zel - 06 Mar 2012, 12:37
i magnet link sono meglio :yes:
Titolo: Re: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: guren no kishi - 06 Mar 2012, 12:49
Differenza?
Quando utorrent me li carica sembrano strani ma poi si mettono a posto.
Err
Titolo: Re: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: Zel - 06 Mar 2012, 14:28
Non c'e' bisogno di un tracker, non c'e' bisogno di hostare il file .torrent sul server e si inizia a scaricare subito visto che e' distribuito senza tracker.

mi stupisco che ci abbiamo messo cosi' tanto tempo ad imporsi, francamente...
Titolo: Re: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: guren no kishi - 06 Mar 2012, 16:46
La gente l'è dura a cambiare abitudini.

Leggevo questo ieri
http://www.hwfiles.it/news/anonimi-e-decentralizzati-ecco-le-parole-chiave-per-il-futuro-del-file-sharing_41046.html
ed è tutto molto bello e splendente ma...perché non me lo integri nei programmi che uso di già?
Perché mi obblighi a cambiare?
mmmmh!!!
Titolo: Re: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: UnNamed - 06 Mar 2012, 19:19
Non c'e' bisogno di un tracker, non c'e' bisogno di hostare il file .torrent sul server e si inizia a scaricare subito visto che e' distribuito senza tracker.
Io ancora non ho capito come aprirli con Transmission. O se deve essere il browser abilitato (uso safari).
Titolo: Re: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: Zel - 06 Mar 2012, 19:23
Deve essere predisposto il client, non tutti lo supportano. Se Transmission e' lo stesso che c'e' sotto linux al 99% non supporta magnet link, ma fai un giro di google per esserne sicuro.
Non credo dipenda da Safari, li supporta pure il browser stock di Android, insomma, tutti i browser moderni non dovrebbero avere problemi :)

E' sicuramente una combo browser+client, un po' come quando cliccando i link dell'apple store ti cerca di aprire iTunes, per intenderci
Titolo: Re: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: MrSpritz - 06 Mar 2012, 19:29
Con transmission a me i magnet vanno però.
Titolo: Re: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: Gaissel - 06 Mar 2012, 19:31
Io uso kickass, magnet link e transmission per direttissima senza alcun problema. Funzionava con Firefox e funziona con Chrome.
E sì, dev'essere abilitato come programma predefinito per l'apertura dei file. Spulcia tra le opzioni ;)
Titolo: Re: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: Zel - 06 Mar 2012, 19:39
Con transmission a me i magnet vanno però.

allora l'hanno aggiornato, l'ho usato pochissimo in passato
Titolo: Re: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: Noldor - 07 Mar 2012, 20:04
Comunque la baia è tornata accessibile a tutti senza bisogno di proxy. Stesso indirizzo, ma finisce con ".se".
Ah, niente Torrent, solo Magnet Link, ma è uguale.

Io non riesco ad entrare anche con il nuovo link.
Titolo: Re: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: tonypiz - 07 Mar 2012, 20:40
Con transmission a me i magnet vanno però.

allora l'hanno aggiornato, l'ho usato pochissimo in passato

Confermo anche con Opera, dopo aver detto al browser di lanciare Transmission quando si fa clic su un magnet link.
Titolo: Re: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: pedro - 07 Mar 2012, 22:25
Comunque la baia è tornata accessibile a tutti senza bisogno di proxy. Stesso indirizzo, ma finisce con ".se".
Ah, niente Torrent, solo Magnet Link, ma è uguale.

Io non riesco ad entrare anche con il nuovo link.
Io uso OpenDNS con provider Cheapnet e va.
Titolo: Re: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: Shape - 15 Mar 2012, 16:42
Real debrid apre ai torrent, in versione beta. In pratica gli si dà in pasto un file torrent, lui scarica per te e poi ti genera un link e te lo spara in download.

Se funziona, si prevedono orgasmi multipli.
Titolo: Re: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: peppebi - 15 Mar 2012, 16:46
Mamma mia! Ho già il bigolo in erezione.
Titolo: Re: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: armandyno - 15 Mar 2012, 16:49
a che servono i magnet link?
Titolo: Re: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: Shape - 15 Mar 2012, 16:51
http://it.wikipedia.org/wiki/Magnet_Link

Non sono legati alla pubblicazione del torrent su un server e degli annunci.
Titolo: Re: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: armandyno - 15 Mar 2012, 16:53
ah grazie, io ho solo notato che se clicco sull'icona magnet invece di scaricarmi il file torrent, parte direttamente il dl del file.
Titolo: Re: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: fulgenzio - 17 Mar 2012, 10:54
http://arstechnica.com/tech-policy/news/2012/03/riaa-and-isps-to-police-your-traffic-starting-july-12.ars
Titolo: Re: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: Gaissel - 07 Apr 2012, 01:59
Domanda: se esistono file mkv che contengono una traccia sottotitoli integrata, com'è possibile che la medesima sia irreperibile "sciolta" per la rete?
Titolo: Re: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: naked - 07 Apr 2012, 07:21
nel senso che non riesci a caricare i sub con gli mkv?
io con vlc riesco a visualizzare sub esterni anche sugli mkv.
Titolo: Re: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: Gaissel - 07 Apr 2012, 07:50
Nel senso che, dello stesso film, esistono file mkv dotati di ottimi sub italiani integrati ma ormai difficilissimi da tirar giù (es. dduniverse), e di converso file mkv facili da ottenere ma sprovvisti di sottotitoli compatibili (torrent). Il che pone la domanda: i releaser che integrano i sub nei video, perché cacchio non li mettono a disposizione della rete anche sciolti?

La cosa comincia a ripetersi troppo spesso, e mi chiedo se mi sfugga qualcosa.

Domanda corollario: esiste una banca dati di sub italiani di cui non sono a conoscenza? Perché i vari opensubtitles, opensubs e podnapisi hanno spesso il bulgaro e l'aramaico, ma non il nostro benedetto idioma. Che il diavolo si porti Mussolini e la nostra fottuta tradizionale secolare del doppiaggio.
Titolo: Re: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: Shape - 07 Apr 2012, 11:57
Prova film-mkv.com, fino a quando reggerà :)
Titolo: Re: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: DRZ - 07 Apr 2012, 12:12
Il che pone la domanda: i releaser che integrano i sub nei video, perché cacchio non li mettono a disposizione della rete anche sciolti?

Perché vogliono che scarichi la loro versione del film per diventare famosi ed essere arrestati dalla guardia di finanza, immagino.
Titolo: Re: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: Konron - 07 Apr 2012, 13:25
Nel senso che, dello stesso film, esistono file mkv dotati di ottimi sub italiani integrati ma ormai difficilissimi da tirar giù (es. dduniverse), e di converso file mkv facili da ottenere ma sprovvisti di sottotitoli compatibili (torrent). Il che pone la domanda: i releaser che integrano i sub nei video, perché cacchio non li mettono a disposizione della rete anche sciolti?
Mi sono posto mille volte la stessa domanda, e la risposta è chiaramente: perché non c'è interesse a farlo.

Sarebbe meglio per tutti avere i subs a parte, così chi non è interessato per forza all'audio ita evita di tirarsi giù GB di roba ad una lentezza disarmante (emule è LEEEEEEEEEEEENTO, non esiste nel 2012 impiegare anche un mese per tirar giù un film), ma evidentemente il pubblico di DD è interessato all'audio ita e quindi dei subs frega poco.

Personalmente ho risolto andando sempre di sub ENG, però quando voglio vedere un film in compagnia è un dramma...
Titolo: Re: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: naked - 07 Apr 2012, 13:39
basta acquistarli =_=ù
Titolo: Re: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: armandyno - 07 Apr 2012, 14:41
Domanda corollario: esiste una banca dati di sub italiani di cui non sono a conoscenza? Perché i vari opensubtitles, opensubs e podnapisi hanno spesso il bulgaro e l'aramaico, ma non il nostro benedetto idioma. Che il diavolo si porti Mussolini e la nostra fottuta tradizionale secolare del doppiaggio.

Se ti può essere d'aiuto, c'è questo team, gli iScrew, che traduce a manetta molta roBBa. Googla, li troverai in un battibaleno.
Titolo: Re: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: Gaissel - 07 Apr 2012, 14:58
basta acquistarli =_=ù
Eh, bravo naked.
Ci fosse un servizio di vendita (o ancora meglio di affitto) online a prezzi concorrenziali, in qualità hd, con scelta libera di audio e sottotitolazione, sarei il primo a spendere volentieri i miei soldi. Esattamente come faccio da tempo con i vg.
Ma non c'è, quindi vivo serenamente la mia condizione di pirata consapevole.

Inoltre spendo molti dei miei pochi risparmi per andare al cinema più volte al mese, e lo farei molto più spesso se in questo paese avessimo uno straccio di cultura dell'originale. Diciamo che le major non si possono proprio lamentare di me, quanto dovrebbero di se stesse :)

Grazie a Shape e Armandyno per i contributi, che danno già i loro ottimi frutti :)
Titolo: Re: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: naked - 07 Apr 2012, 15:31
lo so che sono bravo ^^

beh ma se cerchi in rete si trovano un sacco di offerte per i Blue ray. Basta sbattersi un attimino.
io non prendo mai nulla sopra i 12/13 euro eppure trovo sempre quello che mi interessa.
E i prezzi non mi sembrano così distante dagli store inglesi.

Poi per quanto riguarda l'affitto, 2/3 euro a film non mi pare questa cifra spropositata.
E' spropositato il prezzo che si paga per andare al cinema. Da questo punto di vista mi ritengo un privilegiato perchè ho il proiettore e quindi ci vado raramente e quelle poche volte che mi vien voglia, vado sempre a monza, dove il biglietto costa 7 euro.

Titolo: Re: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: Seppia - 07 Apr 2012, 15:36
Per molta roba, stando nella legalita' ed aggirando le stupide barriere italiane, c'e' la combo VPN+Netflix di cui parlava in dettaglio Vito pochi giorni fa.
Ci sono pure sottotitoli Ita, prezzi onesti.
Io oramai uso (no non la uso, che non riesco ancora ad aprire I magnet col NAS) la baia dei pirati solo per roba tipo HBO dove o fai l'abbonamento o ciccia.
Per il resto tantissimi film si trovano nuovissimi a 4.99$ in HD
Titolo: Re: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: gabbre - 07 Apr 2012, 15:56
Per molta roba, stando nella legalita' ed aggirando le stupide barriere italiane, c'e' la combo VPN+Netflix di cui parlava in dettaglio Vito pochi giorni fa.
Ci sono pure sottotitoli Ita, prezzi onesti.
Io oramai uso (no non la uso, che non riesco ancora ad aprire I magnet col NAS) la baia dei pirati solo per roba tipo HBO dove o fai l'abbonamento o ciccia.
Per il resto tantissimi film si trovano nuovissimi a 4.99$ in HD
Seppia potresti approfondire un pò il discorso Netflix e SubITA? Sarei parecchio interessato :yes:
Titolo: Re: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: naked - 07 Apr 2012, 16:00
vai nel topic dell'iphone.
vito ha già ampliamente trattato l'argomento ^^
Titolo: Re: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: gabbre - 07 Apr 2012, 16:00
Grazie :) comunque è in quello dell'iPad
Titolo: Re: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: Seppia - 07 Apr 2012, 16:01
Ah non so per quello dovresti chiedere a Vito (o chi ha seguito I suoi consigli, mi pare un paio di utenti l'abbiano fatto).
Io I sub non li uso, nemmeno inglesi, ma ricordo che Vito disse che il materiale audiovisivo di Netflix ha sottotitoli in italiano selezionabili.

Edit: ecco appunto. Io non ricordavo in che topic fosse
Titolo: Re: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: Gaissel - 07 Apr 2012, 16:22
Ottima questa cosa. Se davvero si trovano film hd con sub ita a meno di 5 dollari, direi che ho trovato il mio ideale di acquisto.
Mo' mi informo, grazie.
Titolo: Re: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: gabbre - 07 Apr 2012, 16:29
Sto provando Hulu con un servizio simile a quello consigliato da Vito (solo che questo è gratis per i primi 500MB). Funziona bene ma i sottotitoli sono fuori sincro di un paio di secondi :no:
Titolo: Re: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: Gaissel - 07 Apr 2012, 18:03
Provato VPN (tunnelbear) + netflix, sia usa che uk.
Sulla carta tutto molto figo, nella pratica non va bene niente.

Cerco due film che mi interessano al momento, Faust e La piel que abito: inesistenti.
Provo con pellicole americane molto più mainstream, Cloverfield e Zodiac: inesistenti.
Vedo Valhalla Rising, faccio partire: dovrebbe essere HD ma è compresso molto peggio del più maffo DVDrip. Spunto i sub: solo in inglese.
Controllo nella pagina di gestione generale dei sottotitoli: solo francese, inglese e spagnolo.
Do un'ultima possibilità con The Aviator: hd farlocco identico all'sd, sottotitoli nemmeno in inglese.

Ho davvero sperato che parlaste sul serio :(
Mi chiedo dove Vito abbia visto i sub ita, comunque, visto che c'è UN film sottotitolato in francese e ben TRE in spagnolo. Fine :(
Titolo: Re: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: naked - 07 Apr 2012, 18:06
però vito mi sa che si riferiva alle serie tv
Titolo: Re: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: naked - 07 Apr 2012, 22:50
 http://micheledimaio.com/abilitare-netflix-pandora-hulu-in-italia/
Titolo: Re: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: Gaissel - 07 Apr 2012, 23:25
Mi pare che il link giustifichi in parte la scarsa qualità dell'immagine che ho riscontrato. Avendo utilizzato una funzione vpn di prova, probabilmente la banda a disposizione era limitata e quindi l'hd farlocco.
Non risolve il problema dei sottotitoli, però, né dell'esigua libreria.

Testerò gli altri servizi affini, con calma.
Titolo: Re: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: armandyno - 09 Apr 2012, 18:34
Gaissel ho appena trovato anche questo, ma non l'ho ancora testato e non ho idea se sia una risorsa valida: http://it.podnapisi.net/it
Titolo: Re: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: Gaissel - 09 Apr 2012, 18:43
Lo è, a seconda delle tue esigenze. È stato a lungo il mio punto di riferimento insieme a opensubtitles, ma basta allontanarsi di qualche spanna dal blockbuster per prendere a testate i muri.
Il sito linkato da Shape è ottimo, invece. Non c'è tutto, ma c'è parecchio.
Titolo: Re: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: Noldor - 26 Mag 2012, 21:14
oh ma hanno bloccato kick ass? repubblica dice così ma a me funziona.

http://www.repubblica.it/tecnologia/2012/05/24/news/chiusi_btjunkie_e_kickasstorrents_un_altro_colpo_al_p2p_in_italia-35834626/?ref=HREC2-13
Titolo: Re: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: Claudio - 26 Mag 2012, 21:19
A me no
Titolo: Re: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: Noldor - 26 Mag 2012, 21:23
forse infostrada non ha ancora bloccato.
Titolo: Re: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: guren no kishi - 26 Mag 2012, 22:02
Se usi open dns va'.
Titolo: Re: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: Noldor - 26 Mag 2012, 22:08
Io ho quelli di google... ma credo dipenda dalla lentezza di alcuni operatori a recepire certe direttive di blocco.
In ogni caso ho messo stealthy per chrome e provato su pirate bay va rapido indolore.
Titolo: Re: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: Gaissel - 26 Mag 2012, 22:11
Io ho quelli di google... ma credo dipenda dalla lentezza di alcuni operatori a recepire certe direttive di blocco.
In ogni caso ho messo stealthy per chrome e provato su pirate bay va rapido indolore.
Spiega spiega.
Titolo: Re: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: Noldor - 26 Mag 2012, 22:19
Stealthy è un'estensione per chrome (ma credo ci sia anche per firefox) che in pratica quando lo attivi ti fa passare per un proxy, tutto in automatico.
Per aggirare questi piccoli blocchi va più che bene, se si ha bisogno di larghezza di banda e rapidità è meglio usare un proxy a pagamento.
La trovi sul chrome store
Titolo: Re: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: Gaissel - 26 Mag 2012, 22:20
Marvellous. Grazie :)
Titolo: Re: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: Noldor - 26 Mag 2012, 22:56
ah figurati!
Titolo: Re: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: Gaissel - 27 Mag 2012, 10:31
Confermo: Pirate Bay e Kickass riabilitati in un click. Applausi.
Titolo: Re: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: Noldor - 27 Mag 2012, 10:37
kick ass qui va ancora senza magheggi
Titolo: Re: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: Lenin - 27 Mag 2012, 12:20
Grande consiglio Noldor :yes:
Titolo: Re: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: naked - 27 Mag 2012, 19:28
ottimo funziona alla grande.

prima usavo questo http://newipnow.com/

ma l'applicazione per chrome è più comoda.
Titolo: Re: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: BombAtomicA - 28 Mag 2012, 12:54
Bella pe te Noldor, io normalmente uso anonymouse.org ma quest'app funziona bene.
Ah, comunque io su Piratebay sono sempre entrato senza usare proxy, basta che mettiate questo indirizzo qua: http://194.71.107.80/
Titolo: Re: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: BombAtomicA - 28 Mag 2012, 12:59
Bella pe te Noldor, io normalmente uso anonymouse.org ma quest'app funziona bene.
Ah, comunque io su Piratebay sono sempre entrato senza usare proxy, basta che mettiate questo indirizzo qua: http://194.71.107.80/
Ah, ragazzi, mi spiegate una cosa? Quando vado su un qualsiasi sito torrent, c'è sempre anche l'opzione donwload direct. Qualche volta che ho provato mi fa installare un eseguibile, un programmino o qualcosa del genere. Ho preferito non andare avanti, ma voi ne sapete qualcosa? Come funziona, è sicuro?
Titolo: Re: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: Drakkar - 28 Mag 2012, 13:25
eviterei di installarli.
Titolo: Re: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: tonypiz - 28 Mag 2012, 13:27
Direi di no, sono mezzucci per farti scaricare roba non molto chiara, o a pagamento.

Titolo: Re: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: BombAtomicA - 28 Mag 2012, 15:39
Bello, ho selezionato citazione invece che modifica post... cmq grazie, ho fatto bene a evitare allora. Tanto torrent già basta e avanza ampiamente.
Titolo: Re: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: Noldor - 28 Mag 2012, 17:49
Bella pe te Noldor, io normalmente uso anonymouse.org ma quest'app funziona bene.
Ah, comunque io su Piratebay sono sempre entrato senza usare proxy, basta che mettiate questo indirizzo qua: http://194.71.107.80/
si anche io prima passavo tramite siti tipo anonymouse ma questo è molto comodo
Titolo: Re: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: claus80 - 07 Giu 2012, 10:42
Hanno bloccato anche dduniverse?

Edit: sto usando stealthy e ora riesco a visualizzarlo.
Titolo: Re: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: DesmondHume - 24 Giu 2012, 17:10
Sicuramente è già stato chiesto, ma gli utenti fastweb fra di voi come fanno a scaricare ad una velocità umana con uTorrent e compagnia? Io sono sempre fermo sui 30 kb/sec e la cosa diventa pesante, tenendo conto che con i direct download (megaupload et similia) scaricavo molto velocemente.
Titolo: Re: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: naked - 24 Giu 2012, 17:53
io uso transmittion e non ho problemi.
scarico a 1,2 /1,3 mega al secondo.

non hai impostato qualche settaggio che limiti la velocità di download?
Titolo: Re: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: Gaissel - 24 Giu 2012, 17:57
Come naked.
Lascia perdere uTorrent, su Mac si usa transmission ;)
(Alla peggio Vuze, se proprio vuoi farti male).
Titolo: Re: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: naked - 24 Giu 2012, 18:17

ecco la schermata di utorrent

(http://i.imgur.com/SwW0c.png)

verifica un attimo che impostazioni hai
Titolo: Re: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: UnNamed - 24 Giu 2012, 19:19
Edit: non avevo letto che sei sotto fastweb
Titolo: Re: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: Zel - 25 Giu 2012, 07:49
Sotto fastweb per i torrent non c'è bisogno di nessuna impostazione particolar
Titolo: Re: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: Noldor - 25 Giu 2012, 10:09
più probabile che sia un file che abbia poche fonti o fonti che sharano poco.
Prova a scaricare qualche porno americano con centinaia di seeder... se vai piano anche li allora si c 'è qualche problema  :-*
Titolo: Re: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: DesmondHume - 25 Giu 2012, 19:39
più probabile che sia un file che abbia poche fonti o fonti che sharano poco.
Prova a scaricare qualche porno americano con centinaia di seeder... se vai piano anche li allora si c 'è qualche problema  :-*

Occhei mi butto su qualcosa tipo Brazzers.

Su Trasmission i settaggi sono quelli standard o devo cambiare qualcosa?
Titolo: Re: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: UnNamed - 25 Giu 2012, 20:00
Di solito si usa scaricare ubuntu per le prove di velocità.
Titolo: Re: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: dave182 - 25 Giu 2012, 20:11
Io ho fastweb e se becco il torrent giusto vado a 900 kbps. Dipende molto da chi fa da seed.
Titolo: Re: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: Gaissel - 25 Giu 2012, 20:53
Citazione da: DesmondHume link=topic=6985.msg1516578#msg1516578
Su Trasmission i settaggi sono quelli standard o devo cambiare qualcosa?
Non so cosa intendi di preciso con settaggi standard. Quello che conta è che Transmission, a differenza di un po' tutti i programmi p2p, ha un'interfaccia e un pannello preferenze "à la mac", se capisci cosa intendo. In 10 minuti hai letto, capito e impostato tutto quello che ti serve.
Titolo: Re: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: Noldor - 26 Giu 2012, 01:48
Di solito si usa scaricare ubuntu per le prove di velocità.

 :whistle: 8)
Titolo: Re: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: Alle - 27 Giu 2012, 11:39
Japan to make illegal downloading of music, videos punishable with jail terms (http://www.japantoday.com/category/crime/view/japan-to-make-illegal-downloading-of-music-videos-punishable-with-jail-terms?utm_campaign=jt_newsletter&utm_medium=email&utm_source=jt_newsletter_2012-06-27_AM)
Titolo: Re: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: fulgenzio - 27 Giu 2012, 11:43
Devono avere delle carceri capienti...
Titolo: Re: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: guren no kishi - 27 Giu 2012, 12:16
Intanto gli Anonymous hanno iniziato a strapazzare un po' il paese a mandorla...
Titolo: Re: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: dave18 - 03 Lug 2012, 19:55
Torna Megaupload?
http://punto-informatico.it/3550114/PI/News/megaupload-sequestro-non-era-valido.aspx (http://punto-informatico.it/3550114/PI/News/megaupload-sequestro-non-era-valido.aspx)
Titolo: Re: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: letal32 - 03 Lug 2012, 20:07
Torna Megaupload?
http://punto-informatico.it/3550114/PI/News/megaupload-sequestro-non-era-valido.aspx (http://punto-informatico.it/3550114/PI/News/megaupload-sequestro-non-era-valido.aspx)

Secondo me sì... Quel Dotcom c'ha la faccia di uno che non si arrende facilmente e in qualche modo te lo ritrovi a comandare un altro portale di successo come Megaupload, ma col nome diverso e potenziato
Titolo: Re: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: Claudio - 02 Ago 2012, 10:18
Hanno seccato anche Demonoid
Titolo: Re: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: pedro - 02 Ago 2012, 10:24
Ma non era giù per un attacco hacker? http://www.zdnet.com/one-week-later-demonoid-still-down-after-massive-ddos-attack-7000001937/
Titolo: Re: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: guren no kishi - 02 Ago 2012, 10:29
Demonoid era tra quelli più tenuti d'occhio dai cattivi.
Insieme a Filesonic, Mediafire, Megaupload e una manciata di altri.
Putlocker anche. Credo.
Titolo: Re: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: Claudio - 02 Ago 2012, 10:41
Ma non era giù per un attacco hacker? http://www.zdnet.com/one-week-later-demonoid-still-down-after-massive-ddos-attack-7000001937/


dici? da oggi mi dice che è impossibile raggiungere il sito
Titolo: Re: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: pedro - 02 Ago 2012, 11:05
Per un DDoS.
Che è un'attacco hacker.
Titolo: Re: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: Claudio - 19 Ago 2012, 09:06
Che sito consigliereste simile a Megaupload per un account premium?
Titolo: Re: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: letal32 - 26 Ago 2012, 00:23
Nowdownload mi sembra funzionare molto bene. Finora è l'unica alternativa decente che ho trovato per sopperire alla chiusura di Megaupload
Titolo: Re: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: omotigre - 27 Ago 2012, 13:41
che mi dite di Alldebrid?
è un sito che supporto il download dei maggiori siti di sharing.

http://www.alldebrid.it/


Fa quello che promette?
Titolo: Re: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: Shape - 27 Ago 2012, 13:50
Io uso real-debrid.com (o .fr) da più di un anno. Raramente scazza con qualche host, ma niente di che, dopo un po' torna a funzionare. Usate il link qui sotto, se volete registrarvi, così mi date qualche punticino (da usare poi per giorni gratis) ^^

(http://real-debrid.fr/static/images/banner/en.gif) (http://real-debrid.fr/?id=127485)
Titolo: Re: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: Drakkar - 27 Ago 2012, 16:14
io l'avevo provato ma dava un sacco di paccehtti persi (soprattutto con netload) ed è più l'impresa di star li a ricaricare tutto a meno che la spesa.

sbaglio?
Titolo: Re: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: Shape - 27 Ago 2012, 16:17
Sì ^^
Titolo: Re: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: Claudio - 27 Ago 2012, 17:06
che mi dite di Alldebrid?
è un sito che supporto il download dei maggiori siti di sharing.

http://www.alldebrid.it/


Fa quello che promette?

Cavolo! Sembra valido
Titolo: Re: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: letal32 - 28 Ago 2012, 19:58
che mi dite di Alldebrid?
è un sito che supporto il download dei maggiori siti di sharing.

http://www.alldebrid.it/


Fa quello che promette?

Se ho capito cos'è è una figata assurda! Cioè io pago tipo 3 € al mese e mi permettono di scaricare premium illimitattamente dai siti supportati? Se è così si tratta di una specie di Netflix del file sharing...
Titolo: Re: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: Shape - 29 Ago 2012, 09:12
Oh, ma il mio post non lo legge nessuno?
Io uso real-debrid.com (o .fr) da più di un anno. Raramente scazza con qualche host, ma niente di che, dopo un po' torna a funzionare. Usate il link qui sotto, se volete registrarvi, così mi date qualche punticino (da usare poi per giorni gratis) ^^

(http://real-debrid.fr/static/images/banner/en.gif) (http://real-debrid.fr/?id=127485)
Titolo: Re: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: omotigre - 31 Ago 2012, 09:36
Ma il fatto che ti perda i pacchetti come tu stessi dici, me lo fa calare parecchio...

Per cui sto testando per 30 giorni http://www.alldebrid.it/, e pare vada molto bene, anche se credo non si superi i 700 kb in downlad.

ho appena scoperto che prende pure i torrent. boom

http://www.youtube.com/watch?v=s5dQ3N660wA
Titolo: Re: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: Shape - 31 Ago 2012, 09:46
Io non ho detto che perde i pacchetti, ho detto che ogni tanto qualche server (di quelli minori) non è raggiungibile, ma si tratta di casi sporadici che vanno a posto dopo brevissimo tempo (edit: per es. ora non vanno letitbit, turbobit e shareflare).

Il limite dei 700kbps potrebbe essere della tua adsl, non di alldebrid ;)
Titolo: Re: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: omotigre - 31 Ago 2012, 10:01
Ma veramente avevi confermato questa cosa sotto detta da  Drakkar, altrimenti un tentativo con il tuo l'avrei fatto.

Ma il tuo li legge i torrent? :P

io l'avevo provato ma dava un sacco di paccehtti persi (soprattutto con netload) ed è più l'impresa di star li a ricaricare tutto a meno che la spesa.

sbaglio?
Titolo: Re: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: Zel - 31 Ago 2012, 10:03
Veramente Shape ha detto che a lui non e' mai capitato, rispondendo in maniera affermativa allo "sbaglio?" di Drakkar :)
Titolo: Re: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: Shape - 31 Ago 2012, 10:04
Infatti, grazie Zel. E comunque sì, anche real-debrid supporta i torrent.
Titolo: Re: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: Noldor - 31 Ago 2012, 10:10
cioè lui si scarica i torrent e poi te li fa scaricare?
Titolo: Re: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: omotigre - 31 Ago 2012, 10:28
Sorry shape,  :-[.
Titolo: Re: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: Drakkar - 31 Ago 2012, 10:31
Comunque, a supporto della mia tesi, confermo che i pacchetti non li trova a volte e li devi ricaricare a mano (ce l'avevo anche io debrid). insomma, niente di trascendentale, ma alla lunga spacca i maroni.
PEr fare un esempio, magari su 75 pacchetti, 2 o 3 me li bruciava sempre.
Titolo: Re: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: Shape - 31 Ago 2012, 10:33
cioè lui si scarica i torrent e poi te li fa scaricare?
Yep.
Titolo: Re: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: Noldor - 31 Ago 2012, 10:49
sta roba dei torrent è interessante, ultimamente noto che il traffico peer to peer mi ammazza la linea pur essendo settato sempre come un tempo.
Titolo: Re: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: Shape - 31 Ago 2012, 11:00
Se vuoi provare il servizio, real-debrid offre tipo un paio di ore al giorno in cui è gratuito. Basta registrarsi, credo, per potervi accedere. C'è scritto tutto qui: http://real-debrid.fr/premium . Se però ti registri con questo link mi fai un favore ^^ http://real-debrid.fr/?id=127485 (http://real-debrid.fr/?id=127485)
Titolo: Re: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: EGO - 31 Ago 2012, 14:08
Comunque, a supporto della mia tesi, confermo che i pacchetti non li trova a volte e li devi ricaricare a mano (ce l'avevo anche io debrid). insomma, niente di trascendentale, ma alla lunga spacca i maroni.
PEr fare un esempio, magari su 75 pacchetti, 2 o 3 me li bruciava sempre.
Ogni tanto succede. Negli ultimi 2 mesi, però, il problema era molto migliorato, del tipo che mi succedeva con 1-2 link su 150, a spanne.



Sentite, ho un problema con JDownloader. Sul mio PC, probabilmente, entra in conflitto con qualche aggiornamento di Windows. Spiego la storia:

- un paio d'anni fa prendo il PC nuovo con Win 7. Con JDownloader tutto bene per i primi due-tre mesi, poi compare l'update al Service Pack 1. Lo installo. Poi avvio JDownloader. Dopo esattamente 43 secondi dall'avvio, il download si bloccava. Ogni volta. Disinstallato SP1, da allora tutto bene.

- siamo ad oggi. Non so quando sia stata l'ultima volta che ho usato intensivamente JD; direi a luglio. Nel frattempo, sono usciti update di Windows in due tornate: ai primi di agosto, e a metà agosto. Ieri ho provato a riscaricare alcuni file, e il download non si avvia neppure: JD cerca il file, poi mi dice "File non trovato". Ho provato con link (funzionanti) Mediafire, Netload, http creati da Real Debrid. Nessuno viene trovato. Ho provato a disinstallare tutti gli aggiornamenti del 14 agosto, ma niente. JD non riusciva nemmeno a scaricare i propri aggiornamenti.

Non mi va giù di non poter aggiornare Windows, perciò ho preferito eliminare JD. Adesso vorrei reinstallarlo, ma ho già la quasi certezza che non funzionerà, perché all'epoca dell'SP1 il gioco disinstallo/reinstallo non funzionò. Qualcuno ha informazioni o suggerimenti riguardo a questo problema? Ve ne sarei grato.
Titolo: Re: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: Noldor - 31 Ago 2012, 14:10
magari prova a pulire anche il file di registro dalle voci che riguardano jdownloader
Titolo: Re: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: EGO - 31 Ago 2012, 14:29
magari prova a pulire anche il file di registro dalle voci che riguardano jdownloader
Come faccio esattamente? Non vorrei sbagliare qualcosa...
Titolo: Re: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: Simone S. - 31 Ago 2012, 16:23
Se vuoi provare il servizio, real-debrid offre tipo un paio di ore al giorno in cui è gratuito. Basta registrarsi, credo, per potervi accedere. C'è scritto tutto qui: http://real-debrid.fr/premium . Se però ti registri con questo link mi fai un favore ^^ http://real-debrid.fr/?id=127485 (http://real-debrid.fr/?id=127485)

Costi?
Titolo: Re: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: guren no kishi - 31 Ago 2012, 16:30
A me con jdownloader invece non fa più la disconnessione/riconnessione automatica
quando ti sgamano che stai scaricando un altro file con lo stesso ip invece di aver fatto
passare almeno millemila minuti. Oppure quando c'hai solo 500MB giornalieri free (Ahahahahah!).
Con Vista andava, con 7 no. Mboh.
Titolo: Re: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: Shape - 31 Ago 2012, 16:35
Se vuoi provare il servizio, real-debrid offre tipo un paio di ore al giorno in cui è gratuito. Basta registrarsi, credo, per potervi accedere. C'è scritto tutto qui: http://real-debrid.fr/premium . Se però ti registri con questo link mi fai un favore ^^ http://real-debrid.fr/?id=127485 (http://real-debrid.fr/?id=127485)

Costi?
3 euro, 15 giorni e 150 punti
4 euro, 30 giorni e 200 punti
9 euro, 60 giorni e 400 punti
16 euro, 180 giorni e 800 punti

Ogni 1000 punti hai 30 giorni gratis, attivabili quando vuoi.
Titolo: Re: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: Simone S. - 31 Ago 2012, 16:41
Grazie!
Titolo: Re: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: EGO - 01 Set 2012, 10:38
Oh, niente da fare. Ripulito tutto il registro dalle tracce di JDownloader. Reinstallato poco fa. Non riesce a trovare nessun file. Mi dice perfino che una gif che ho postato pochi minuti fa nel thread delle gif, è offline.

Non so più che fare.
Titolo: Re: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: Noldor - 01 Set 2012, 11:28
come extrema ratio potresti provare a disinstallare e reinstallare java.
Titolo: Re: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: EGO - 01 Set 2012, 13:57
come extrema ratio potresti provare a disinstallare e reinstallare java.
Nope. Sempre tutto "offline-file non trovato".

Non riesco a capire. Il programma trova la connessione, se gli chiedo di aprire il sito di JD nel browser ci riesce regolarmente... ma qualcosa gli impedisce di trovare i file online.
Titolo: Re: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: omotigre - 01 Set 2012, 14:00
A me ultimamente jdownloader da grandi problemi di compatibilità con Avast... Prova disabilitare momentaneamente l'antivirus.
Titolo: Re: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: Noldor - 01 Set 2012, 14:14
o controlla i permessi del firewall (magari prova a disabilitare anche quello temporaneamente)
Titolo: Re: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: EGO - 02 Set 2012, 20:44
Ringrazio tutti per i suggerimenti, ma la soluzione non era nessuna di quelle che mi avete dato! :)

Sono andato sulla board del sito di JD e ho trovato che probabilmente si trattava di un problema con la nuova versione di Java. Cerca che ti cerca, ho scoperto l'esistenza del file "updater.jar" presente nella cartella di JD. L'ho avviato e mi ha aggiornato JD... trasformandolo in qualcosa di assai diverso graficamente! :o

Diversità a parte, ora i download funzionano benissimo! :)
Titolo: Re: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: SpikeSpgl - 03 Set 2012, 18:17
Qualcuno conosce un "lido" dove trovare link a torrent o direct download a film asiatici?

Usavo asiatorrents ma abbassai la ratio down/up molto e ora non mi permette di scaricare nulla, perdipiù non so nemmeno come ricaricare i file che ho già scaricato dal torrent in modo da alzare la percentuale di upload e sbloccarmi l'account.

o googlato un po' ma non riesco a trovare nessun lido sostitutivo  ???
Titolo: Re: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: SpikeSpgl - 04 Set 2012, 09:18
Nessuno?  :)

Manco l'amico?
Titolo: Re: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: Claudio - 04 Set 2012, 10:04
Mi sono registrato a realdebrid (penso con il link di shape ma non sono sicuro, shape controlla :whistle:)
Volevo segnalare che le ore gratis dalle 10 alle 12 sono solo per pochi host (il più valido è netload)
Titolo: Re: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: Shape - 04 Set 2012, 10:06
Al momento non mi risulta nessuno affiliato, forse mi compari solo se paghi ^^
Titolo: Re: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: peppebi - 04 Set 2012, 10:20
Io invece non riesco più ad usare i due servizi. Il sito da cui mi rifornisco di contenuti multimediali utilizza DDLStorage e non c'è verso di ottenere i link per i file ospitati.
Titolo: Re: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: Shape - 04 Set 2012, 10:32
Dovresti provare a chiedere se possono aggiungere DDLStorage agli host supportati.
Titolo: Re: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: peppebi - 04 Set 2012, 10:39
Mi sa che faccio prima ad abbonarmi a DDLstorage visto che tutto quello che vorrei scaricare è ospitato lì. Solo che costa un po' di più.
Titolo: Re: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: EGO - 04 Set 2012, 12:41
Io invece non riesco più ad usare i due servizi. Il sito da cui mi rifornisco di contenuti multimediali utilizza DDLStorage e non c'è verso di ottenere i link per i file ospitati.

(http://cdn.jarederickson.com/wp-content/uploads/2012/02/5_I-know-that-feel-bro-bro-feelings-megaman-astroboy-chris-gerringer-560x560.jpg)
Titolo: Re:P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: EGO - 08 Set 2012, 19:53
Ho scoperto solo oggi una funzione bellissima di JDownloader 2 (non so se funzionasse già nell'1).

Condizioni:
- avere un account premium Real Debrid (DEVE essere registrato nelle opzioni di JD2)
- prendere link di server supportati da Real Debrid

A questo punto non serve nemmeno più passare dal sito di RD per convertire i link. Basta avviare il download in JD, e lui automaticamente trasforma i link tramite RD e li scarica! Ottimo! :)
Titolo: Re:P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: omotigre - 08 Set 2012, 22:39
Si, si, lo fa anche alldebrid.

Ho appena scoperto che nelle opzioni avanzate di jdownload posso impostare l'eliminazione dei file zippati in automatico dopo la scompattazione. Godo.
Titolo: Re:P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: peppebi - 09 Set 2012, 10:25
Ho ceduto ed ho fatto l'abbonamento a ddlstorage. Per ora va bene così.
Titolo: Re: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: -Lux- - 11 Set 2012, 13:01
Grazie della dritta, Shape. Dovresti ricevere qualche credito se non ho fatto casino ...
Titolo: Re: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: Shape - 11 Set 2012, 13:58
Grazie a te! :)

Comunque al momento non mi compaiono affiliati...
Titolo: Re: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: -Lux- - 11 Set 2012, 14:52
Grazie a te! :)

Comunque al momento non mi compaiono affiliati...

Ho usato il tuo link ma mi si era impallata la pagina di registrazione, così ho fatto un refresh e tutto è andato liscio. Incrociamo le dita  ???
Titolo: Re: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: Noldor - 11 Ott 2012, 18:27
J downloader mi da un sacco di magagne su questo PC.
Esiste qualcos'altro di comparabile da usare in combo con real debrid?
Sul sito suggeriscono internet download manager ma non vorrei riempirmi il pc di fuffa.
Titolo: Re: P2P, File Sharing e dintorni (ex "fate ciao...")
Inserito da: Zel - 11 Ott 2012, 18:56