TFP Forum

[T]alk => Talk => Topic aperto da: Shagrath82 - 08 Mag 2019, 20:02

Titolo: [Armageddon!] Ambientalismo e cambiamenti climatici
Inserito da: Shagrath82 - 08 Mag 2019, 20:02
Visto che se ne discuteva, andando lievemente OT nel topic delle cagate che ci inoltrano potremmo parlarne qui
Titolo: Re: Vieni avanti Gretina (cit.) Ambientalismo e cambiamenti climatici
Inserito da: Ivan F. - 08 Mag 2019, 23:18
Giusta iniziativa.

Domani vedo di raccogliere quello che ho scritto qui e lì e riassumerlo qui.

Anche perché credo di essere il villain di questo topic, in mancanza di un vero villain :)
Titolo: Re: Vieni avanti Gretina (cit.) Ambientalismo e cambiamenti climatici
Inserito da: slataper - 08 Mag 2019, 23:20
Ricordiamo che tra i nemici di Greta spiccano Trump e Feltri.
Titolo: Re: Vieni avanti Gretina (cit.) Ambientalismo e cambiamenti climatici
Inserito da: Giobbi - 09 Mag 2019, 02:15
Riassumendo direi che l'ecologia non ha alcun senso.
Non ha senso la contrapposizione Natura-Umano

Nel senso che una ruspa diesel é tanto naturale quanto un baobab
Magari ecco la prima é morta (e non é chiaro nemmeno se é un oggetto unico se non per nostra percezione) e il secondo é vivo.

Ma se le api fanno il miele e il miele é naturale come la cera
Così gli umani fanno le ruspe e i tetti d'amianto e questi sono naturali

Quindi saltando alle conclusioni é più ecologista l'uomo che utilizza le ruspe e fa andare avanti l'ILVA dell'uomo che mangia solo carote e si veste con foglie di fico. E' più "naturale" il primo.

Da cui qual'é l'effettivo "ruolo" dell'uomo nel sistema-pianeta Terra?
Causare una rinascita ciclica stile foresta di Nausicaa?

Se l'uomo ha il ruolo di distruttore/rinascita risulta appunto "naturale" chi asseconda tale fine.
Si può poi collegare il paradosso di Fermi.

-----

E lo dico da fan di Miyazaki eh
Con una certa morte nel cuore

(https://i.postimg.cc/VvRnbyK0/battersea-power-station.jpg) (https://postimages.org/)
Titolo: Re: Vieni avanti Gretina (cit.) Ambientalismo e cambiamenti climatici
Inserito da: slataper - 09 Mag 2019, 10:07
Intendi in senso filosofico? All'atto pratico, mantenere in buone condizioni l'ambiente in cui viviamo è una condizione necessaria alla sopravvivenza stessa.
Titolo: Re: Vieni avanti Gretina (cit.) Ambientalismo e cambiamenti climatici
Inserito da: Diegocuneo - 09 Mag 2019, 10:51
Dovremmo essere educati/costretti fin da piccoli a non volere desiderare/ottenere tutto

Bisogna far si che la nostra esistenza come specie sia più sostenibile possibile,egoisticamente ne va della nostra stessa sopravvivenza futura(non troppo futura).

Prima si fan degli studi che indicizzino il grado di sostenibilità "delle cose":
Autovetture/cibo/oggetti tecnologici/zona dove si vive/consumi energetici,tutto deve avere un punteggio numerico a seconda del suo impatto.
Si stabilisce una soglia il più ragionevole possibile a cui una singola persona può ambire in quanto impatto personale,diciamo un punteggio di 100,e la persona stessa sceglierà come raggiungerlo.
Esempio:
1-vettura di proprietà 40
2-consumo energetico per videogiochi:5
3-carne 4 volte la settimana:5
4-gas per scaldarsi,spese per la casa,consumo domestico generale:30
5-vacanza 1 volta l'anno a in posto tot e relativo spostamento:7
6-sticazzi...
7-sticazzi 2 ecc ecc ecc...

Nell'arco di un anno (oppure di un mese,oppure di un giorno,dipende da come sia quantificabile) non si può superare il valore di 100,pena megamulte,risarcimenti che scalano in percentuale in base al potere economico (più ricco?Se sgarri paghi più in percentuale rispetto ad un povero,in modo da disincentivare la possibilità che chi può permetterselo faccia il cazz che gli pare)

A tutto bisognerebbe applicare tutti i modificatori del caso,ovviamente.

Non ci sarò mai un calcolo esatto,ci sarà sempre chi farà il furbo,chi non sarà soddisfatto,chi ne sarà danneggiato ecc ecc,ma...il gioco ne vale la candela.

L'alternativa?Sterminiamo metà popolazione umana?Iniziamo domani (meglio oggi) a fare un serio controllo delle nascite?Io firmerei subito.
Un modo bisogna trovarlo,i fatti dimostrano che andare a braccia sta facendo un casino incredibile e ci sta davvero gettando verso un simpatico:MORIREMOTUTTI,nemmeno così in la nel tempo.

Ma per tornare all'idea iniziale:se fossimo educati a doverci accontentare di 100,invece che volere 2000,saremmo non solo più sostenibili,ma più centrati mentalmente,e più felici,non sempre insoddisfatti.

Ma il discorso è enorme/complicatissimo/ben al di sopra sicuramente di quel che posso pensare io.
Però qualcosa bisogna farlo.
Titolo: Re: Vieni avanti Gretina (cit.) Ambientalismo e cambiamenti climatici
Inserito da: Drone_451 - 09 Mag 2019, 11:09
1-vettura di proprietà --> Altamente ecologica, ho salvato il mondo da due tonnellate di rottami, non cambio macchina ogni quattro anni inquinando.
2-consumo energetico per videogiochi --> Altamente ecologico, il NES consuma pochissimo
3-carne 4 volte la settimana --> Altamente ecologico, sono dieta pranzo con l'insalata
4-gas per scaldarsi,spese per la casa,consumo domestico generale --> Altamente ecologico, casa vecchia mura perimetrali di mezzo metro, luci a led ovunque.
5-vacanza 1 volta l'anno a in posto tot e relativo spostamento: --> Altamente ecologico, viaggio pochissimo. Quelli che viaggiano sono altamente inquinanti, sapete quante tonnellate di gasolio consuma un aereo/nave?
6-sticazzi --> Altamente ecologico, avendo il batacchio non inquino con assorbenti, creme, cosmetici e gaurdaroba di vestiti.
7-sticazzi2 ---> Ho vinto
Titolo: Re: Vieni avanti Gretina (cit.) Ambientalismo e cambiamenti climatici
Inserito da: Dark Fantasy - 09 Mag 2019, 12:01
Un po' di background per chi è interessato: dove siamo (https://ourworldindata.org/co2-and-other-greenhouse-gas-emissions), dove potremo essere (https://www.nationalgeographic.com/environment/2018/10/ipcc-report-climate-change-impacts-forests-emissions/) e qual è il margine di errore stimato nelle previsioni (https://www.nature.com/articles/nclimate3190.epdf?author_access_token=8YAxZvRJ9VmeCNszahFtwNRgN0jAjWel9jnR3ZoTv0PNIymS0a6DKg1Lg6qILip-pzv_t_rOsiQWmNmfi3zRplp-SVlceJ8pnrqNVV9GFRVPHpBBntxq3Yi1qWjClH5e).

Al di là della consapevolezza e delle abitudini dei singoli, qui non si scappa: è necessario (e non sufficiente!) che gli USA facciano un cambio di rotta di 180° passando da un atteggiamento disfattista (https://theintercept.com/2018/12/14/cop24-climate-change-talks-paris-agreement/) a uno non semplicemente cooperativo ma rivoluzionario (https://www.vox.com/energy-and-environment/2019/3/28/18283514/green-new-deal-climate-policy) (edit: <- link corretto), il che va a sbattere non solo con gruppi di interesse interni (https://www.theguardian.com/commentisfree/2019/apr/25/climate-change-oil-companies-extinction-rebellion) ma anche con il controllo (grossomodo) accentrato della produzione energetica, che è una leva fondamentale di politica estera (https://www.lrb.co.uk/v41/n09/tom-stevenson/what-are-we-there-for). Un cambiamento così epocale richiederebbe non solo una pressione sociale enorme ma anche la consapevolezza e l'accettazione da parte delle masse delle conseguenze economiche negative (http://bruegel.org/2019/03/the-case-for-green-realism/) della decarbonizzazione, in un contesto politico già sfibrato da una sostanziale stagnazione e da una rabbia sociale diffusa. La mia fiducia in una soluzione politica del problema è quindi più o meno nulla. E' semmai più probabile immaginare un effetto in senso contrario, cioè del problema sulla politica, di tipo negativo (https://theweek.com/articles/839648/climate-change-destroy-democracy).

Per questi ed altri motivi, più passa il tempo più mi ritrovo ad assumere una posizione simile a quella di Giobbi (pur avendo sempre un atteggiamento ragionevolmente ambientalista per predisposizione d'animo). Come giustamente osservato, filosoficamente si tratta di una posizione nichilista.

Citazione
"Erwin Schrodinger (1945) has described life as a system in steady-state thermodynamic disequilibrium that maintains its constant distance from equilibrium (death) by feeding on low entropy from its environment -- that is, by exchanging high- entropy outputs for low-entropy inputs. The same statement would hold verbatim as a physical description of our economic process. A corollary of this statement is that an organism cannot live in a medium of its own waste products."

-- Daly and Townsend

Il fine ultimo della vita potrebbe dunque non essere quello di evolversi in organismi sempre più complessi fino al raggiungimento della coscienza di sé e in ultimo dell'universo stesso - come espresso da Carl Sagan in 'Cosmos' - ma semplicemente quello di finire - come espresso da Smith in The Matrix :D - magari per ricominciare da capo in un ciclo infinito (modelli del big beng e big crunch).
Titolo: Re: Vieni avanti Gretina (cit.) Ambientalismo e cambiamenti climatici
Inserito da: BombAtomicA - 09 Mag 2019, 12:33
Io sono estremamente pessimista su questo tema. Da ambientalista (WWF, Greenpeace, pulisco spiagge e boschi quando è possibile, cerco di essere consapevole nella spesa e nell'alimentazione ecc.. ecc..), non vedo veramente come si possa fare quello che ha scritto Dark Fantasy. Il problema non è tanto l'uomo, è il capitalismo che ci ucciderà, questa idea che bisogna sempre "crescere" a dismisura, a scapito di tutto, e più banalmente (e generalizzando un po', ovviamente)  il fatto che sette-presto otto miliardi di persone, potendo, mangerebbero carne ogni giorno e girerebbero in SUV. La rivoluzione necessaria a cambiare rotta dovrebbe essere così radicale, così profonda, che boh... giusto se vengono i Vulcaniani e ce lo mostrano praticamente.

Tra l'altro son d'accordo con Ivan che, se non sbaglio, sottolineò questo aspetto parlando di Greta tempo fa. I grossi inquinatori e distruttori attualmente (escluse ovviamente le superpotenze Cina e America) sono i paesi in via di sviluppo, che ovviamente se ne sbattono di ogni regola se possono far crescere l'economia e sfamare la popolazione che continua a crescere a ritmi caotici. Basta guardare che succede nel Sud Est Asiatico, dove una delle ultime foreste pluviali viene quotidianamente spazzata via per soia (che poi va a sfamare soprattutto gli animali da allevamento) e olio di palma. E non voglio neanche pensare all'Amazzonia, che già prima non stava bene, ora c'è quell'altro porco fascista al potere, lasciamo perdere.

Infine, nonostante il problema del global warning dovrebbe essere un dato di fatto ormai e bisognerebbe passare all'azione, milioni di persone, guidate spesso da governi ignoranti o conniventi, fanno ancora i complottisti di sto ciufolo, o negando o sparando cavolate su HAARP, scie chimiche e robe del genere. Insomma, io davvero ammiro il coraggio di chi decide di far figli ora, perché a meno di miracoli sti poveri ragazzini erediteranno un discreto cesso di pianeta.

Titolo: Re: Vieni avanti Gretina (cit.) Ambientalismo e cambiamenti climatici
Inserito da: Drone_451 - 09 Mag 2019, 13:11
...
8 Sono Italiano --> Altamente ecologico, il mio paese ha una crescita demografica negativa
Titolo: Re: Vieni avanti Gretina (cit.) Ambientalismo e cambiamenti climatici
Inserito da: Diegocuneo - 09 Mag 2019, 13:32
1-vettura di proprietà --> Altamente ecologica, ho salvato il mondo da due tonnellate di rottami, non cambio macchina ogni quattro anni inquinando.
2-consumo energetico per videogiochi --> Altamente ecologico, il NES consuma pochissimo
3-carne 4 volte la settimana --> Altamente ecologico, sono dieta pranzo con l'insalata
4-gas per scaldarsi,spese per la casa,consumo domestico generale --> Altamente ecologico, casa vecchia mura perimetrali di mezzo metro, luci a led ovunque.
5-vacanza 1 volta l'anno a in posto tot e relativo spostamento: --> Altamente ecologico, viaggio pochissimo. Quelli che viaggiano sono altamente inquinanti, sapete quante tonnellate di gasolio consuma un aereo/nave?
6-sticazzi --> Altamente ecologico, avendo il batacchio non inquino con assorbenti, creme, cosmetici e gaurdaroba di vestiti.
7-sticazzi2 ---> Ho vinto
io credo di avere pure lo sticazzi 3 :)
Titolo: Re: Vieni avanti Gretina (cit.) Ambientalismo e cambiamenti climatici
Inserito da: Diegocuneo - 09 Mag 2019, 13:37
e comunque,davvero.tutto passa dalle persone,come sempre,in tutto.
Turbocapitalismosticazzi?Persone.
Fare figliallacazzodicane?Persone.
Credere allacrescitaperenne? Persone.

Quindi:
organizzazione alla base,educazione,persone.
In tutto.

Se ho ancora un goccio di fiducia nel futuro è solo e soltanto per questo.Perchè c'è sempre più gente che studia.Quindi c'è qualche possibilità che qualcuno di intelligente diventi pure sensibile e/o viceversa,e con le giuste motivazioni,la giusta voglia di contare qualcosa,di fare...di..
e...

moriremo tutti
Titolo: Re: Vieni avanti Gretina (cit.) Ambientalismo e cambiamenti climatici
Inserito da: slataper - 09 Mag 2019, 13:45
Medici che fumano... Sicuro di avere fiducia nel genere umano?
Titolo: Re: Vieni avanti Gretina (cit.) Ambientalismo e cambiamenti climatici
Inserito da: Diegocuneo - 09 Mag 2019, 14:04
Medici che fumano... Sicuro di avere fiducia nel genere umano?
Ho fiducia in me,se posso farcela io che sono uno stronzo...ce la possiamo fare :)
Titolo: Re: Vieni avanti Gretina (cit.) Ambientalismo e cambiamenti climatici
Inserito da: Dark Fantasy - 09 Mag 2019, 14:09
La crescita è alla base del capitalismo. I mercati azionari incorporano nel prezzo delle azioni l'attualizzazione dei profitti futuri. Di più: la crescita è alla base stessa del denaro, che è sostanzialmente debito. Mercato, banche e debito sono come un enorme gattone di Shroedinger che è vivo e morto allo stesso tempo - dipende dall'osservatore, che dipende dallo stato del mondo, che dipende dalla crescita. Senza crescita crolla l'intero sistema. E per la sostenibilità del sistema * non basta neanche una crescita qualsiasi (lo zerovirgola nostrano); serve una crescita sufficientemente sostenuta. Per questo la decrescita non è un'opzione realmente contemplata da nessun governo. E per questo anche il calo della natalità è una minaccia del sistema. E comunque no, il solo cambiamento demografico non basta (https://www.pnas.org/content/pnas/111/46/16610.full.pdf) a risolvere il problema in oggetto.

* Qui si intende, la sostenibilità di breve periodo di un sistema insostenibile nel lungo termine
Titolo: Re: Vieni avanti Gretina (cit.) Ambientalismo e cambiamenti climatici
Inserito da: Diegocuneo - 09 Mag 2019, 14:16
E quindi non stiamo forse vivendo in un sistema NON sostenibile?Minato alla base?
Non esiste solo questa opzione eh
Titolo: Re: Vieni avanti Gretina (cit.) Ambientalismo e cambiamenti climatici
Inserito da: Dark Fantasy - 09 Mag 2019, 14:35
Sto solo descrivendo il sistema, non lo sto difendendo. Cambiarlo è auspicabile ma non è facile per tante ragioni, alcune delle quali le ho espresse nel messaggio precedente.
Titolo: Re: Vieni avanti Gretina (cit.) Ambientalismo e cambiamenti climatici
Inserito da: BombAtomicA - 09 Mag 2019, 14:38
Ma infatti non basta assolutamente la decrescita demografica, se non è accompagnata da un cambio globale di mentalità, un'"ottimizzazione" delle risorse (volendo rubare un termine caro a noi qua dentro), e magari un piccolo sacrificio da parte di tutti per il benessere comune.
Ma non succederà mai, prepariamoci a vivere in Soylent Green.
Titolo: Re: Vieni avanti Gretina (cit.) Ambientalismo e cambiamenti climatici
Inserito da: Diegocuneo - 09 Mag 2019, 14:42
Sto solo descrivendo il sistema, non lo sto difendendo. Cambiarlo è auspicabile ma non è facile per tante ragioni, alcune delle quali le ho espresse nel messaggio precedente.
ma certo caro,dico solo che credo nella possibilità di cambiare (anche poco) la base,il resto potrebbe venir da se :)
Ma infatti non basta assolutamente la decrescita demografica, se non è accompagnata da un cambio globale di mentalità, un'"ottimizzazione" delle risorse (volendo rubare un termine caro a noi qua dentro), e magari un piccolo sacrificio da parte di tutti per il benessere comune.
Ma non succederà mai, prepariamoci a vivere in Soylent Green.
Nulla servirà da solo,ma tutto aiuta,e molto.

E non mi preparo a vivere nel cannibalismo :) non ci penso manco.Dovessi pensare una cosa così mi do fuoco (NO,non ho detto che devi farlo tu che lo hai scritto :) )

Io spero in uno stato che dia la via,ci vogliono regole.E genitori (in realtà solo genitori ma...)
Titolo: Re: Vieni avanti Gretina (cit.) Ambientalismo e cambiamenti climatici
Inserito da: BombAtomicA - 09 Mag 2019, 14:53
Ahahah no, citando quel film non intendevo quell'aspetto lì, ma tutta la cornice. Sovrappopolazione, disperazione, miseria, cibo scarso e specie animali estinte in massa. Quando lo vidi la prima volta mi fece molta impressione e oggi mi torna spesso in mente, perché la direzione che abbiamo preso mi pare proprio quella.
Poi sì, ognuno può fare qualcosina nel suo, ma non so se possa bastare se i governi non muovono il culo.
Titolo: Re: Vieni avanti Gretina (cit.) Ambientalismo e cambiamenti climatici
Inserito da: MaxxLegend - 09 Mag 2019, 15:33
Il problema è che molta gente è egoista, sprecona e pretende. Spesso cose inutili.
Basterebbe solo agire con un pizzico di intelligenza: sprechi meno, produci meno monnezza, mangi meno carne, fai meno lo stronzo.

E invece no.
Allora buona apocalisse a tutti.
Titolo: Re: Vieni avanti Gretina (cit.) Ambientalismo e cambiamenti climatici
Inserito da: Drone_451 - 09 Mag 2019, 15:49
Non si può andare a risparmio ragionando ci deve per forza essere una catastrofe.

Tu non fai scorrere l'acqua mentre ti lavi i denti? il tuo vicino riempie la piscina con 80.000 litri d'acqua e annaffia le piante.

Tu vai in bici per non inquinare? C'è qualcuno che viaggia in continuazione da una vita e ha giá consumato un oceano di gasolio.
Titolo: Re: Vieni avanti Gretina (cit.) Ambientalismo e cambiamenti climatici
Inserito da: BombAtomicA - 09 Mag 2019, 16:44
E ho capito, però a questo punto che si fa? Brucio pure io taniche di nafta in giardino perché tanto lo fanno tutti? Intanto io ci provo, poi se siamo fregati, siamo fregati.
Titolo: Re: Vieni avanti Gretina (cit.) Ambientalismo e cambiamenti climatici
Inserito da: MaxxLegend - 09 Mag 2019, 17:13
Non si può andare a risparmio ragionando ci deve per forza essere una catastrofe.

Tu non fai scorrere l'acqua mentre ti lavi i denti? il tuo vicino riempie la piscina con 80.000 litri d'acqua e annaffia le piante.

Tu vai in bici per non inquinare? C'è qualcuno che viaggia in continuazione da una vita e ha giá consumato un oceano di gasolio.
Appunto bisogna additare chi spreca e farlo sentire uno stronzo, così magari fa meno lo stronzo.
Tu dici "Se è stronzo se ne fotte", ma se tutti o quasi lo fanno sentire una merda le cose cambiano. Come coi fumatori, bisogna farli sentire dei parìa, guardarli dall'alto in basso, prenderli per il culo.
Se fumate mi scus.. no, peggio per voi, siete cretini.
Titolo: Re: Vieni avanti Gretina (cit.) Ambientalismo e cambiamenti climatici
Inserito da: Shagrath82 - 09 Mag 2019, 20:16
Non si può andare a risparmio ragionando ci deve per forza essere una catastrofe.

Tu non fai scorrere l'acqua mentre ti lavi i denti? il tuo vicino riempie la piscina con 80.000 litri d'acqua e annaffia le piante.

Tu vai in bici per non inquinare? C'è qualcuno che viaggia in continuazione da una vita e ha giá consumato un oceano di gasolio.
Appunto bisogna additare chi spreca e farlo sentire uno stronzo, così magari fa meno lo stronzo.
Tu dici "Se è stronzo se ne fotte", ma se tutti o quasi lo fanno sentire una merda le cose cambiano. Come coi fumatori, bisogna farli sentire dei parìa, guardarli dall'alto in basso, prenderli per il culo.
Se fumate mi scus.. no, peggio per voi, siete cretini.
io faccio 40.000 km all'anno e fumo. Quanto sono stronzo?
Poi magari scriviamo tutti da un bello smartphone che per produrlo si è devastata mezza foresta pluviale
Titolo: Re: Vieni avanti Gretina (cit.) Ambientalismo e cambiamenti climatici
Inserito da: Diegocuneo - 09 Mag 2019, 20:39
Immagino che se tu avessi la possibilità di fare meno km ne faresti.No?
Fumare è roba personale e pure qui lo stato te/ce/glielo permette prendendo pure dei bei soldini.
Comunque fino a che uno non diventa un problema per la sanità sono affari suoi.Ma stesso discorso per chi mangia troppi dolci o troppo sale o troppo ecc ecc
Se però ci fermiamo ai singoli esempi non si va da nessuna parte.Nessuno di noi salverà il mondo,ma se tra un male evidente ed un bene evidente avrà l'intelligenza di scegliere la cosa meno dannosa:già bene.
No?
Se fossimo davvero abbastanza egoisti e CI volessimo bene ne guadagneremmo tutti,per questo non si fa la morale a nessuno ma bisogna solo pensare a se,ma davvero.
Uno non mangia merda per SE non per la sanità pubblica,se lo fa.Ma tutto ha una conseguenza.
Io dal vivo sono gentile ed educato,ma in gran parte lo faccio in automatico perche mi venga riservato lo stesso trattamento,mica perché sia buono.
Il discorso è davvero solo questo:un utile egoismo
Titolo: Re: Vieni avanti Gretina (cit.) Ambientalismo e cambiamenti climatici
Inserito da: slataper - 09 Mag 2019, 20:41
Questo è il calcolatore di stronzaggine messo a disposizione dal WWF, ma non è l'unico.
TFP Link :: https://www.wwf.ch/it/vivere-sostenibile/calcolatore-dell-impronta-ecologica
Titolo: Re: Vieni avanti Gretina (cit.) Ambientalismo e cambiamenti climatici
Inserito da: Giobbi - 09 Mag 2019, 20:56

(https://i.postimg.cc/Wzszv1Gz/Schermata-2019-05-09-alle-20-55-00.png) (https://postimg.cc/JDdM3mdC)

Sti svizzerotti consumano tanto mi sa
Titolo: Re: Vieni avanti Gretina (cit.) Ambientalismo e cambiamenti climatici
Inserito da: answer - 09 Mag 2019, 21:05
[]
Io dal vivo sono gentile ed educato,ma in gran parte lo faccio in automatico perche mi venga riservato lo stesso trattamento,mica perché sia buono.
[]
Ma non dire cazzate, Diego, che sei una delle persone più "rilassate" e tranquille che io "conosca" non in pubblico.
:P

RESPECT
Titolo: Re: Vieni avanti Gretina (cit.) Ambientalismo e cambiamenti climatici
Inserito da: Void - 09 Mag 2019, 21:43
Mmh...
(https://i.postimg.cc/j5Y5Y26V/Immagine.png) (https://postimages.org/)
Titolo: Re: Vieni avanti Gretina (cit.) Ambientalismo e cambiamenti climatici
Inserito da: Freshlem - 09 Mag 2019, 21:56
Azzzzzzzz....Yankee sono.
Diciamo che il risultato è comunque un pelo sballato per gli standard dove abito (qui si usa molto elettrico, di cui la maggior parte -qui rischio di dire la castronata- dovrebbe essere da fonti rinnovabili).
Gli elettrodomestici non ho idea di che classe siano (lavatrice e asiugatore fan sempre parte delle features della casa in locazione).
Son stato conservativo, ho messo inefficenti.
E poi ci son i viaggi in aereo.
Quello lo so.

(https://i.postimg.cc/NLvFBMv2/Screen-Shot-2019-05-09-at-12-52-31-PM.png) (https://postimg.cc/5Qpbmf0f)
Titolo: Re: Vieni avanti Gretina (cit.) Ambientalismo e cambiamenti climatici
Inserito da: Diegocuneo - 10 Mag 2019, 08:52
Pensavo che i miei 30.000km annui e il riscaldamento a gasolio mi fottessero di più...si vede che hanno influito i miei bassi acquisti...
(https://i.postimg.cc/0NxfsZDh/Screenshot-2.png) (https://postimg.cc/21cvdQHx)

@answer lo dici perché ogni tanto vincevi a tennis :)
Titolo: Re: Vieni avanti Gretina (cit.) Ambientalismo e cambiamenti climatici
Inserito da: The Dude - 10 Mag 2019, 09:52
Appunto bisogna additare chi spreca e farlo sentire uno stronzo, così magari fa meno lo stronzo.
Tu dici "Se è stronzo se ne fotte", ma se tutti o quasi lo fanno sentire una merda le cose cambiano.

A me non sembra proprio: prova a far sentire uno stronzo un tizio che parcheggia sulle strisce, vedi come va a finire.
E stiamo parlando di una questione disciplinata dal codice della strada.

Pensa quindi cosa ti può rispondere lo stesso tizio se provi a sensibilizzarlo su una questione come questa.
Fammi sapere se la cosa funziona, mi sembra un filino fantascienza.

La questione sul fumo potevi anche evitarla, dai.
Titolo: Re: Vieni avanti Gretina (cit.) Ambientalismo e cambiamenti climatici
Inserito da: EGO - 10 Mag 2019, 12:16
Qualcosa non torna sulla mia impronta personale. È superiore a 12 anche se faccio pochi chilometri, mangio poco, mangio fuori più di 2-3 volte al mese solo in mesi eccezionalissimi, non vado in vacanza più lontano di 40 Km dal 2011 e non allevo mucche Milka in giardino.

Le ovvie deduzioni che qualcuno potrebbe trarre:
- questo tool lascia il tempo che trova
- è un complotto svizzero
- vedi? Gli sforzi per l’ambiente servono a un cazzo
Titolo: Re: Vieni avanti Gretina (cit.) Ambientalismo e cambiamenti climatici
Inserito da: Giobbi - 10 Mag 2019, 12:19
- vedi? Gli sforzi per l’ambiente servono a un cazzo

Non é vero, basta fare il contrario ed accelerare il processo di inquinamento così da decimare la razza umana
Titolo: Re: Vieni avanti Gretina (cit.) Ambientalismo e cambiamenti climatici
Inserito da: Diegocuneo - 10 Mag 2019, 13:41
complotto svizzero
Titolo: Re: Vieni avanti Gretina (cit.) Ambientalismo e cambiamenti climatici
Inserito da: slataper - 10 Mag 2019, 16:52
È sicuramente un complotto svizzero, oppure il conteggio attribuisce un certo peso base per il fatto di esistere (in Svizzera).
Titolo: Re: Vieni avanti Gretina (cit.) Ambientalismo e cambiamenti climatici
Inserito da: Drone_451 - 10 Mag 2019, 19:04
Non si può andare a risparmio ragionando ci deve per forza essere una catastrofe.

Tu non fai scorrere l'acqua mentre ti lavi i denti? il tuo vicino riempie la piscina con 80.000 litri d'acqua e annaffia le piante.

Tu vai in bici per non inquinare? C'è qualcuno che viaggia in continuazione da una vita e ha giá consumato un oceano di gasolio.
Appunto bisogna additare chi spreca e farlo sentire uno stronzo, così magari fa meno lo stronzo.
Tu dici "Se è stronzo se ne fotte", ma se tutti o quasi lo fanno sentire una merda le cose cambiano. Come coi fumatori, bisogna farli sentire dei parìa, guardarli dall'alto in basso, prenderli per il culo.
Se fumate mi scus.. no, peggio per voi, siete cretini.
io faccio 40.000 km all'anno e fumo. Quanto sono stronzo?
Poi magari scriviamo tutti da un bello smartphone che per produrlo si è devastata mezza foresta pluviale

Mi riferisco agli stronzi che stanno sempre in aereo e sulle navi da crocera.

Milano NewYork sono 63.000 litri di kerosene, più o meno una piscina condominiale di carburante.

Poi questi vengono a cagare i cazzo a me, eh però la tua auto inquina. Il tuo cervello inquina che in vent'anni hai cambiato 6 macchine
Titolo: Re: Vieni avanti Gretina (cit.) Ambientalismo e cambiamenti climatici
Inserito da: Freshlem - 10 Mag 2019, 19:28
Sarò stronzo, eppure l'impegno ce lo metto. Evito l'uso della plastica, bevo acqua del rubinetto, in ufficio uso i miei utensili per mangiare ed ho una bottiglia di acciaio che riempio al rubinetto.
Spengo l'auto e tengo la funzione stop&go sempre attiva, spengo le luci e tutti i cazzi e mazzi del mondo.
Cerco di mangiare frutta e verdura di stagione.
Eppure son stronzo.
50 ore di aeroplano all'anno non son poche.
Ma @peppebi mi batte.
E all'improvviso non mi sento più stronzo.
Titolo: Re: Vieni avanti Gretina (cit.) Ambientalismo e cambiamenti climatici
Inserito da: Drone_451 - 10 Mag 2019, 20:12
Ma peppe che c'entra lui ci lavora
Titolo: Re: Vieni avanti Gretina (cit.) Ambientalismo e cambiamenti climatici
Inserito da: peppebi - 10 Mag 2019, 20:26
 :(

 ;D Io faccio come @Freshlem ma non mi sento più stronzo di lui perchè lavoro in aviazione.
Tornando seri io credo che l'aereo, come l'auto, sia un male necessario. Magari qualcosa si può limare (è davvero necessario farsi tanti weekend in posti che richiedono l'aereo per arrivarci? Credo che a qualcosa si possa tranquillamente rinunciare) però l'aereo serve. La mia idea è che si dovrebbe cercare di spingere sul miglioramento della condizione esistente per arrivare ad una situazione sostenibile, partendo dalle piccole cose (perchè non si fa più il reso del vetro o della plastica? Perchè questo uso così massiccio di contenitori di plastica? e così via).
Titolo: Re: Vieni avanti Gretina (cit.) Ambientalismo e cambiamenti climatici
Inserito da: DRZ - 10 Mag 2019, 20:46
Ho fatto il test Svizzero ed ho scoperto che il lavoro che facevo fino ad un paio di anni fa non era dannoso solo per la mia sanità mentale ma anche per quella del (dei) pianeta (sei virgola dodici pianeti). Chi l'avrebbe mai detto?!?

Ora però sono buono, a conti fatti consumo un po' meno di uno Svizzero medio ma un po' più di uno Svizzero virtuoso tipo, non so, il nonno di Heidi.

Titolo: Re: Vieni avanti Gretina (cit.) Ambientalismo e cambiamenti climatici
Inserito da: MaxxLegend - 10 Mag 2019, 21:07
Appunto bisogna additare chi spreca e farlo sentire uno stronzo, così magari fa meno lo stronzo.
Tu dici "Se è stronzo se ne fotte", ma se tutti o quasi lo fanno sentire una merda le cose cambiano.

A me non sembra proprio: prova a far sentire uno stronzo un tizio che parcheggia sulle strisce, vedi come va a finire.
E stiamo parlando di una questione disciplinata dal codice della strada.

Pensa quindi cosa ti può rispondere lo stesso tizio se provi a sensibilizzarlo su una questione come questa.
Fammi sapere se la cosa funziona, mi sembra un filino fantascienza.

La questione sul fumo potevi anche evitarla, dai.
Non mi sono spiegato, io non dico che la singola persona va a cagare il cazzo a chi si comporta male, io dico che tutti lo pigliano per il culo, gli lanciano frecciatine o lo trattano da parìa, un pò come a volte accade coi fumatori oggi: per questo mi ricollegavo a quel discorso.

Il fumo beh, a che serve, a darsi un tono?
Potevo capire 30 anni fa, altri tempi, ma oggi uno che inizia a fumare consapevolmente è un idiota.
Titolo: Re: Vieni avanti Gretina (cit.) Ambientalismo e cambiamenti climatici
Inserito da: Panda Vassili - 10 Mag 2019, 21:42
Io sono un peso piuma per il pianeta, che meraviglia. Del resto uso la macchina solo nel weekend, al lavoro vado a piedi, praticamente non viaggio se non poche volte ormai  :( in treno, riscaldamenti non ne accendiamo, etc.

Comunque leggo, in questo topic, che ci sono persone che mangiano carne 4 volte a settimana  :o pazzesco, io mi sentirei super appesantito, al di là delle ragioni climatiche che rendono il consumo di carne e il riscaldamento degli appartamenti, come le cause maggiori in Italia dell'inquinamento climatico.
Titolo: Re: Vieni avanti Gretina (cit.) Ambientalismo e cambiamenti climatici
Inserito da: Freshlem - 10 Mag 2019, 21:51
Ma peppe che c'entra lui ci lavora
si insomma mi dai dello stronzo e basta. ADMIIIIIIIIIIIIIIIIIIIINNNNNNNNNN...
Io viaggio molto, ma posso asserire in tutta calma che solo il 15% dei miei voli sono per piacere.

scherzi a parte, l'aereo è la cosa che inquina di piu di tutti, valori fuori scala. @peppebi se non ricordo male io lessi un report che non importa quante piccole cose fai, i voli in aereoplano hanno un impatto veramente massiccio sul carbon footprint. E nettamente distanziato da tutto il resto.
Il problema è che ogni giorno ci sono migliaia e migliaia di voli in tutto il mondo.
E si viaggia per le ragioni più disparate.
Quindi non vedo nessuna soluzione che possa accomodare le varie necessità e sia con un impatto "accettabile" a livello di inquinamento e mazzi vari.
Se proprio devo cambiare capro espiatorio....Le crociere! Quelle si sono degli ecomostri che sono usate prettamente per scopi turistici.
Titolo: Re: Vieni avanti Gretina (cit.) Ambientalismo e cambiamenti climatici
Inserito da: Freshlem - 10 Mag 2019, 22:00
ricordavo male.... EDIT: ecco era questa. "UN" volo intercontinentale in meno rispetto a una vita senza l'auto.

(https://i.postimg.cc/NjHZMkT2/unnamed.png) (https://postimg.cc/nXn3S73n)

a mia discolpa, ripeto, il test è basato su chi vive in Svizzera: si usa il riscaldamento d'inverno.
Dove abito io il riscaldamento lo accendo forse 5 volte all'anno. L'aria condizionata forse 10 volte d'estate. Forse.

E non ho figli. Quindi sono meno stronzo di voi :p
Titolo: Re: Vieni avanti Gretina (cit.) Ambientalismo e cambiamenti climatici
Inserito da: Ivan F. - 10 Mag 2019, 22:09
Potevo capire 30 anni fa, altri tempi, ma oggi uno che inizia a fumare consapevolmente è un idiota.

Maxx, tranquillizzati.
Titolo: Re: Vieni avanti Gretina (cit.) Ambientalismo e cambiamenti climatici
Inserito da: MaxxLegend - 10 Mag 2019, 22:34
Mica le dico con odio 'ste cose, le dico con rassegnata, serafica tranquillità e un po' di pena per il genere umano.
Titolo: Re: Vieni avanti Gretina (cit.) Ambientalismo e cambiamenti climatici
Inserito da: Level MD - 10 Mag 2019, 22:58
(https://i.postimg.cc/NjHZMkT2/unnamed.png) (https://postimg.cc/nXn3S73n)
Alla fine è tutta questione di non fare figli, lo dimostrano anche le statistiche.

In un modo o nell'altro, dobbiamo estinguerci  :educated:

Titolo: Re: Vieni avanti Gretina (cit.) Ambientalismo e cambiamenti climatici
Inserito da: peppebi - 10 Mag 2019, 23:30
ricordavo male.... EDIT: ecco era questa. "UN" volo intercontinentale in meno rispetto a una vita senza l'auto.

(https://i.postimg.cc/NjHZMkT2/unnamed.png) (https://postimg.cc/nXn3S73n)

a mia discolpa, ripeto, il test è basato su chi vive in Svizzera: si usa il riscaldamento d'inverno.
Dove abito io il riscaldamento lo accendo forse 5 volte all'anno. L'aria condizionata forse 10 volte d'estate. Forse.

E non ho figli. Quindi sono meno stronzo di voi :p

Mi dispiace fresh ma tra me e te quello che fa voli transatlantici sei tu ( io mai fatti) quindi certifico che sei più stronzo. :D
Titolo: Re: Vieni avanti Gretina (cit.) Ambientalismo e cambiamenti climatici
Inserito da: Freshlem - 10 Mag 2019, 23:56
 :D :D :D
Titolo: Re: Vieni avanti Gretina (cit.) Ambientalismo e cambiamenti climatici
Inserito da: Void - 11 Mag 2019, 02:07
Comunque leggo, in questo topic, che ci sono persone che mangiano carne 4 volte a settimana  :o pazzesco, io mi sentirei super appesantito, al di là delle ragioni climatiche che rendono il consumo di carne e il riscaldamento degli appartamenti, come le cause maggiori in Italia dell'inquinamento climatico.
Conta anche il ragù, quindi è facile. Affettati, condimenti per pizza... si fa presto a salire.
Sono sicuramente più di 7 per quanto mi riguarda, probabilmente anche 9-10.
Titolo: Re: Vieni avanti Gretina (cit.) Ambientalismo e cambiamenti climatici
Inserito da: Kairon - 11 Mag 2019, 23:06
Cazzo essermi riprodotto rende vano qualsiasi altro mio tentativo di redenzione climatica. Neanche scambiare la mia Yaris Diesel con un Chocobo..
Titolo: Re: Vieni avanti Gretina (cit.) Ambientalismo e cambiamenti climatici
Inserito da: Level MD - 12 Mag 2019, 00:45
Presumo che, con i parametri del grafico, possa essere considerato inquinante anche allevare un Chocobo :D

Titolo: Re: Vieni avanti Gretina (cit.) Ambientalismo e cambiamenti climatici
Inserito da: answer - 12 Mag 2019, 12:56
[]
@answer lo dici perché ogni tanto vincevi a tennis :)
Nununu, è perché è un dato di fatto. :browfist:

RESPECT
Titolo: Re: Vieni avanti Gretina (cit.) Ambientalismo e cambiamenti climatici
Inserito da: Dark Fantasy - 17 Mag 2019, 14:57
https://www.theguardian.com/us-news/2019/may/16/2020-jay-inslee-climate-change-plan

Citazione
Jay Inslee, the governor of Washington state, is introducing a second portion of his climate change plan as most Democratic contenders for president have yet to officially roll out their own big-picture proposals.

Inslee’s 38-page document is focused on creating jobs. It outlines a $9tn investment over 10 years and seeks to create 8m jobs aimed at decarbonizing the economy. In an earlier plan, he vowed to make the US carbon neutral by 2045.

Inslee wants to upgrade buildings, replace water and transit infrastructure, clean up manufacturing and quintuple spending on clean energy and climate research. Many of those efforts would require congressional legislation.

The blueprint echoes progressives’ Green New Deal, but with far more details and fewer commitments to social programs.

https://www.vox.com/policy-and-politics/2019/5/13/18564548/jay-inslee-2020-democrats-climate-change-science

Citazione
Now that Elizabeth Warren has bounced back to third place in the Democratic primary, Washington Gov. Jay Inslee is the 2020 candidate polling at the worst substance-to-popularity ratio. Inslee is at 0.6 percent in the RealClearPolitics average. In a recent New Hampshire poll, he was one of eight Democrats polling at zero.

That’s a shame. Inslee is the only candidate in the race who is treating climate change the way the science says climate change should be treated: not as one issue among many, but as the overriding emergency of our age.

[...] Inslee supported the state’s recent carbon tax ballot initiatives (both failed) and has tried several times to pass carbon pricing bills through the legislature, only to be thwarted. But he kept at it, and this session (finally working with a Democratic majority in both houses), he shepherded through a range of ambitious bills on clean electricity, clean buildings, electric vehicles, banning hydrofluorocarbons, and boosting energy efficiency standards.

Inslee’s single-mindedness, even in the face of past failures, is important. A persistent problem in climate change politics is that Democrats pay lip service to the existential threat but prioritize kitchen table issues with faster political payoff. By the time they turn back to climate, if they turn back to climate, they’ve long since lost the capital necessary for the fight.
Titolo: Re: Vieni avanti Gretina (cit.) Ambientalismo e cambiamenti climatici
Inserito da: Gaissel - 17 Mag 2019, 16:04
Quanto bisogno abbiamo di gente così?

Fingers double-crossed.
Titolo: Re: Vieni avanti Gretina (cit.) Ambientalismo e cambiamenti climatici
Inserito da: Freshlem - 17 Mag 2019, 17:52
il problema è sempre il solito: alla gente -noi compresi- non piace cambiare o fare rinunce.
Anni fa leggevo uno studio di come ogni singola ricerca su google portasse a un riscaldemento dell'oceano. Si parlava di numeri molto piccoli, ma che moltiplicati per il numero di milioni di ricerche continuamente effettuate, avevano (o meglio, hanno) un impatto reale sulle temperature dell'oceano.
 
Ergo, finchè non succedono disastri di grande portata con impatto globale, la gente non muove un dito.
Anche qua nel forum c'è chi, in un mix tra sarcasmo e "ci credo veramente", nega il riscaldamento globale per via del freddo di questi giorni.

Avanti così, finchè non ci scantiamo malamente.
Titolo: Re: Vieni avanti Gretina (cit.) Ambientalismo e cambiamenti climatici
Inserito da: Giobbi - 17 Mag 2019, 18:06
Il freddo invece dovrebbe esserne prova, viene da una "compressione", in alcune parti del Nord della Russia ora c'é molto caldo
Titolo: Re: Vieni avanti Gretina (cit.) Ambientalismo e cambiamenti climatici
Inserito da: Freshlem - 17 Mag 2019, 18:34
sfondi una porta aperta con me.

So che arriva da facebook, la mamma di tutti i mali, ma la fonte (https://climatereanalyzer.org) è 100% attenbdibile.

TFP Link :: https://www.facebook.com/AFSalliance/photos/a.1171610386205933/2492702977429994/?type=3&theater
Titolo: Re: Vieni avanti Gretina (cit.) Ambientalismo e cambiamenti climatici
Inserito da: Dark Fantasy - 17 Mag 2019, 18:52
Com'è chiaro a molti - ma non a tutti - 'riscaldamento globale' è un misnomer che si presta ad un uso strumentale da parte di complottisti e volponi vari. Bisognerebbe cambiare nome. C'è chi ci ha pensato:

Citazione
I use the term “human-caused or anthropogenic climate disruption” instead of climate change or global warming for a couple of different reasons. The first and foremost is, it’s the most scientifically accurate because by essentially geoengineering the climate, which is what we’ve done by injecting so much CO2 into the atmosphere, we have disrupted the climate. And then the other reason is that there was fossil fuel influence on climate change decades ago for that to become the more commonly used moniker descriptor: “change” because it’s not as alarming as climate crisis or climate disruption or climate catastrophe.

Tratto da questa intervista  (https://theintercept.com/2019/05/04/climate-change-book-end-of-ice/), che contiene altre considerazioni interessanti.
Titolo: Re: Vieni avanti Gretina (cit.) Ambientalismo e cambiamenti climatici
Inserito da: Giobbi - 19 Mag 2019, 10:21
catastrophe suona più chiaro di disruption comunque
Titolo: Re: Vieni avanti Gretina (cit.) Ambientalismo e cambiamenti climatici
Inserito da: Giobbi - 25 Giu 2019, 13:19
TFP Link :: https://www.theguardian.com/environment/2019/jun/18/arctic-permafrost-canada-science-climate-crisis?CMP=share_btn_fb&fbclid=IwAR3rmtyJcNUwuGH_iPDb5T2oY4rH5jXiVt3TOhNzSV2tJmmA9wa2wAGh0zg
Titolo: Re: Vieni avanti Gretina (cit.) Ambientalismo e cambiamenti climatici
Inserito da: Dark Fantasy - 25 Giu 2019, 15:37
Di recente si è parlato molto anche dello scioglimento dei ghiacciai dell’Himalaya (https://www.lifegate.it/persone/news/velocita-fusione-ghiacciai-himalaya-raddoppiata), che fanno da riserva idrica per circa un miliardo di persone:

Citazione
I ghiacciai dell’Himalaya si stanno sciogliendo come un ghiacciolo al sole a causa dei cambiamenti climatici. In appena quaranta anni hanno perso oltre un quarto della loro superficie e la velocità con cui si stanno fondendo è raddoppiata dall’inizio del secolo. La scomparsa di questi ghiacciai lascia presagire un futuro drammatico per un miliardo di persone, gli abitanti di Afghanistan, Bangladesh, Bhutan, Cina, India, Myanmar, Nepal e Pakistan dipendono infatti da essi per l’approvvigionamento idrico.

Nell'ultimo mese gli USA non sono stati con le mani in mano, eh. E' stato finalmente sostituito il Clean Power Plant (https://www.vox.com/2019/6/19/18684054/climate-change-clean-power-plan-repeal-affordable-emissions) voluto da Obama, che imponeva limiti rigidi nell'emissione di gas serra alle centrali energetiche, con una normativa che lascia le mani libere agli Stati federali, ma avendo prima cura che l'agenzia per la protezione ambientale allentasse le stime dell'impatto del maggiore inquinamento atmosferico sulla salute (sembra che i modelli precedenti avrebbero stimato 1400 decessi aggiuntivi per anno (https://www.nytimes.com/2019/05/20/climate/epa-air-pollution-deaths.html)). Nell'ambito della strategia di energy dominance (https://www.aboutenergy.com/en_IT/topics/energy-dominance.shtml), volta a rendere gli USA largamente indipendenti da Paesi terzi per l'approvvigionamento energetico e anzi a rifarne uno dei principali esportatori come ad inizio del secolo scorso, si cura anche molto il lato marketing: il dipartimento dell'energia ha ridenominato i combustibili fossili da esportare nel mondo "molecole di libertà (https://www.theguardian.com/business/2019/may/29/energy-department-molecules-freedom-fossil-fuel-rebranding)".

Nel frattempo, molti scienziati cominciano a pensare che il problema della crisi climatica non possa essere risolto solo per via politiche, ma richieda lo sviluppo e l'uso intensivo di soluzioni tecnologiche (geoingegneria (https://e360.yale.edu/features/geoengineer-the-planet-more-scientists-now-say-it-must-be-an-option)).
Titolo: Re: Vieni avanti Gretina (cit.) Ambientalismo e cambiamenti climatici
Inserito da: Ruko - 28 Giu 2019, 14:16
Per come la vedo io, il messaggio di "Gretina" (  ;D  ) non è stato ben compreso in un punto particolare, in special modo dai suoi detrattori. Non è l'ennesimo capriccio di qualche persona altolocata che nel tempo libero si occupa di ecologia, ma un capovolgimento di fronte del senso di responsabilità politico di chi, dal secondo dopoguerra in poi, sull'onda della ricostruzione/boom economico/accentramento di ricchezza, non ha fatto altro che proporre un sistema economico liberista feroce senza tener conto di alcune questioni, come quella della sostenibilità.
Con buona pace degli "scientozzi" che, con grafici, torte puttanate simili, ti dimostrano che la ricchezza di un paese sia cresciuta, come fieri alfieri della globalizzazione indifferenziata.
Quindi, non è troppo significativo che io, a casa mia, separi nobilmente la carta dalla plastica e dall'umido, felice di contribuire alla salvezza del pianeta. Non è significativo visto che nello stesso momento milioni e milioni di macchine, all'interno delle nostre città riversano fumi inquinanti terrificanti, intollerabili a causa dell'effetto sommatoria. E anche in quel caso, targhe alterne e palliativi simili, rimandando il tutto alla virtuosità del singolo. Queste cose non funzionano e non sono risolutive.
E quindi no, il cambiamento non funziona solo dal basso, la base, al massimo, si adatta, il cambiamento deve essere politico, economico e su scala sistemica, quello dice Gretina.
Il problema è che, dopo 70 anni di "festa" economica più o meno costante, come può il cittadino occidentale tornare indietro su alcuni privilegi acquisiti? Chi rinuncia alla macchina, agli aerei, al riscaldamento, a tutto quello che necessita la plastica? Semplice, non lo fa, per questo siamo fottuti. Per questo l'unico modo di salvarsi è sperare che l'ecologia diventi un business. Oppure, come scriveva sopra Dark, sperare che la geoingegneria faccia qualcosa di risolutivo forzando la mano, perché da basso non sappiamo cambiare e dall'alto non vogliono guadagnare di meno.

Non si tratta di essere nichilisti, forse bisogna anche tener conto del fatto che l'essere umano, capace di cose straordinarie (umane, culturali, artistiche) non è mai sceso a patti con la sua natura predace e utilitaristica, per cui ingannare i propri simili, sfruttarli fino all'annichilimento, guadagnare su pulsioni detestabili dettate dalla proprietà privata (in 15 anni di lavoro nell'alta moda so benissimo come gli esperti considerino il cliente come un idiota da convincere e irretire, ma proprio come primate) e cose simili, sia comunque preferibile al bene comune.

E che problema c'è, ci estingueremo. Del resto questo pianeta ha una storia molto più antica di noi di milioni di anni, ha attraversato sconvolgimenti geologici, trasformazioni di ogni tipo, shock termici e una lenta, lentissima evoluzione. L'uomo da quando ha memoria della sua civilizzazione, diciamo...10000 anni? Un battito di ciglia, una breve parentesi di una specie incapace di curarsi dei propri simili e dell'ambiente in base a regole economiche autoindotte senza il benché minimo ritegno. Il pianeta si libererà di noi e saremo per sempre ricordati come una sopravvalutatissima variabile, sperando che dopo qualche migliaia di anni l'aria ritorni pulita e l'acqua pura, alla faccia del "+ 4%" nei profitti annui di qualche multinazionale ormai nella polvere.
Insomma, siamo troppo stupidi per sopravvivere, soprattutto vedendo come ci trattiamo tra di noi.
Basta vedere come gestiamo 40 poveracci in su una barca, noi, l'occidente cristiano che difende le proprie radici cattoliche. Mi chiedo che cazzo capiscano questi quando ascoltano il Vangelo che vogliono difendere, abbastanza inequivocabile su alcune questioni.
Quindi oh, se sono morti i dinosauri che erano molti più fighi di noi, perché dovremmo farcela? Spero tanto che qualcosa s'imponga dall'alto perché per adesso la cosa sembra irreversibile.
Titolo: Re: Vieni avanti Gretina (cit.) Ambientalismo e cambiamenti climatici
Inserito da: slataper - 28 Giu 2019, 14:23
(https://image.slidesharecdn.com/opendataisfol-150926112233-lva1-app6892/95/opendata-datasharing-linked-open-data-big-data-63-638.jpg?cb=1443694005)
Titolo: Re: Vieni avanti Gretina (cit.) Ambientalismo e cambiamenti climatici
Inserito da: rule_z - 28 Giu 2019, 14:39
Insomma, a me sembra un post perfetto per auto assolversi perché tanto noi non possiamo fare nulla.
Oltretutto, di una delle cose che possiamo fare e che ha un enorme impatto non dici nulla, mentre Greta ne parla spesso (https://www.peta.org.uk/blog/is-greta-thunberg-vegan/).

p.s. trovo che "Gretina" sia davvero un nome pessimo, a partire dal titolo del topic.
Titolo: Re: Vieni avanti Gretina (cit.) Ambientalismo e cambiamenti climatici
Inserito da: Ruko - 28 Giu 2019, 14:47
Insomma, a me sembra un post perfetto per auto assolversi perché tanto noi non possiamo fare nulla.
Oltretutto, di una delle cose che possiamo fare e che ha un enorme impatto non dici nulla, mentre Greta ne parla spesso (https://www.peta.org.uk/blog/is-greta-thunberg-vegan/).

p.s. trovo che "Gretina" sia davvero un nome pessimo, a partire dal titolo del topic.
Il fatto Rule_z è che non si parte da una base idealistica ma pragmatica, ossia ovvio che la condotta personale faccia parte dall'equazione ma, a mio modo di vedere, non è risolutiva rispetto al cambiamento radicale che la nostra specie deve avere con l'ambiente, che devasta per ragioni essenzialmente economiche. E' uan cosa più universale del nostro singolo impegno, a meno di non lasciare tutto a slogan che lasciano il tempo che trovano.
Il mio intervento non voleva significare un disinteresse personale verso la questione ma, proprio, indicare come questo da solo non basti. A meno che (come ho già scritto nel pezzo), questo non voglia dire rinunciare tutti a qualcosa. Cosa che non stiamo facendo e che non so, se siamo disposti a fare.

"Gretina" era un gioco di parole con il film di Banfi ovviamente, per chi l'ha scritto e ideato è implicito un giudizio nei confronti del suo operato.
Titolo: Re: Vieni avanti Gretina (cit.) Ambientalismo e cambiamenti climatici
Inserito da: rule_z - 28 Giu 2019, 14:53
Il fatto Rule_z è che non si parte da una base idealistica ma pragmatica, ossia ovvio che la condotta personale faccia parte dall'equazione ma, a mio modo di vedere, non è risolutiva rispetto al cambiamento radicale che la nostra specie deve avere con l'ambiente, che devasta per ragioni essenzialmente economiche. E' uan cosa più universale del nostro singolo impegno, a meno di non lasciare tutto a slogan che lasciano il tempo che trovano.
Il mio intervento non voleva significare un disinteresse personale verso la questione ma, proprio, indicare come questo da solo non basti. A meno che (come ho già scritto nel pezzo), questo non voglia dire rinunciare tutti a qualcosa. Cosa che non stiamo facendo e che non so, se siamo disposti a fare.
Ma è proprio questo che contesto. Ormai gli studi sull'argomento sono innumerevoli e tutti sono concordi nel dire che tutti possono fare qualcosa, e fra tutto quello che possiamo fare modificare le proprio abitudini alimentari è quello che avrebbe il maggiore impatto in positivo. Ovviamente sarebbe più semplice se la cosa arrivasse dall'alto o imposta, ma visto che così non è si è comunque tutti in grado di scegliere. E se non lo faranno tutti sticazzi, per quanto mi riguarda vale comunque la pena provare e cercare di convincere più gente possibile.

"Gretina" era un gioco di parole con il film di Banfi ovviamente, per chi l'ha scritto e ideato è implicito un giudizio nei confronti del suo operato.
Certo, è esattamente il motivo per cui lo trovo pessimo.
Titolo: Re: Vieni avanti Gretina (cit.) Ambientalismo e cambiamenti climatici
Inserito da: Ifride - 28 Giu 2019, 14:57
A me il discorso di Ruko è piaciuto molto, non credo assolutamente abbia voluto autoassolversi, come chiunque abbia a cuore questioni ambientaliste e fa questi discorsi, quanto mettere nero su bianco le difficoltà oggettive di una simile "battaglia". Noi naturalmente nel nostro piccolo dobbiamo fare la nostra parte (come anche qui giustamente dice Rule_z), magari sperando che un partito dei verdi, come in altri nazioni europee riesca a prendere queste istanze, riuscire a farsi votare, e metterle in pratica (ci spero sempre) ma le difficoltà sono su scala molto più grande ed è anche giusto farlo presente come ha fatto Ruko.

Altra cosa che mi è piaciuta è sottolineare come siamo niente nei confronti dell'universo, del pianeta e della natura...sembra una banalità ma la maggior parte delle persone (sopratutto i potenti) credono di possedere oltre che i soldi anche un potere assoluto sopra ogni cosa, e invece no, siamo e rimarremo sempre una piccola specie in confronto al tutto, anche se capace di produrre cose bellissime (e il maggior rimpianto è lì a mio parere).
Titolo: Re: Vieni avanti Gretina (cit.) Ambientalismo e cambiamenti climatici
Inserito da: Ruko - 28 Giu 2019, 15:02
Ma è proprio questo che contesto. Ormai gli studi sull'argomento sono innumerevoli e tutti sono concordi nel dire che tutti possono fare qualcosa, e fra tutto quello che possiamo fare modificare le proprio abitudini alimentari è quello che avrebbe il maggiore impatto in positivo. Ovviamente sarebbe più semplice se la cosa arrivasse dall'alto o imposta, ma visto che così non è si è comunque tutti in grado di scegliere. E se non lo faranno tutti sticazzi, per quanto mi riguarda vale comunque la pena provare e cercare di convincere più gente possibile.
Ti sottolineo la parte che secondo me rappresenta il senso della propaganda di Greta. La scelta è importante ma l'essere umano è spesso ignavo. Siccome è qualcosa per cui non si può scherzare e non si può aspettare, è necessario che i governi della Terra facciano qualcosa di diverso dalla sensibilizzazione teorica, visto che, appunto, finora non ha funzionato. E non abbiamo più tempo. L'apporto personale io lo vedo più come una conseguenza della presa di coscienza del problema, ancora prima che il suo dispositivo.

"Gretina" era un
Certo, è esattamente il motivo per cui lo trovo pessimo.
Lo capisco, diciamo che già aver aperto il topic è motivo di interesse e molti non hanno un'opinione buona di lei.

A me il discorso di Ruko è piaciuto molto, non credo assolutamente abbia voluto autoassolversi, come chiunque abbia a cuore questioni ambientaliste e fa questi discorsi, quanto mettere nero su bianco le difficoltà oggettive di una simile "battaglia".
Sì, assolutamente, poi io sono anche una di quelle che rinuncerebbe senza problemi al possesso personale dell'auto, alla rinuncia all'aria condizionata, al cambiamento delle abitudini alimentari su vasta scala ecc.
Cioè, già lo faccio nel personale, se fosse imposto tanto meglio, visto che non ci sappiamo regolare.
Titolo: Re: Vieni avanti Gretina (cit.) Ambientalismo e cambiamenti climatici
Inserito da: rule_z - 28 Giu 2019, 15:35
Ti sottolineo la parte che secondo me rappresenta il senso della propaganda di Greta. La scelta è importante ma l'essere umano è spesso ignavo. Siccome è qualcosa per cui non si può scherzare e non si può aspettare, è necessario che i governi della Terra facciano qualcosa di diverso dalla sensibilizzazione teorica, visto che, appunto, finora non ha funzionato. E non abbiamo più tempo. L'apporto personale io lo vedo più come una conseguenza della presa di coscienza del problema, ancora prima che il suo dispositivo.

Capisco il tuo punto di vista ma non lo condivido (per quanto riguarda il senso della propaganda di Greta)  :)
Sulle considerazioni sull'essere umano concordo, ma anche per questo chi ignavo non è dovrebbe darsi da fare e magari dare l'esempio, potrebbe sortire qualche effetto magari anche a diversi livelli. Vedi il recente boom dei verdi in Europa, che non credo sia "caduto" dall'alto ma piuttosto l'effetto di gente sensibilizzata sull'argomento e che si è informata autonomamente. Anche perché i governi sono lo specchio della gente che li vota.

Titolo: Re: Vieni avanti Gretina (cit.) Ambientalismo e cambiamenti climatici
Inserito da: Ruko - 28 Giu 2019, 15:48
Anche perché i governi sono lo specchio della gente che li vota.
Eh, è uno dei motivi per cui me andrei in qualche atollo sperduto piuttosto che stare qui...  :hurt:
Titolo: Re: Vieni avanti Gretina (cit.) Ambientalismo e cambiamenti climatici
Inserito da: BombAtomicA - 28 Giu 2019, 18:46
D'accordo con Ruko, purtroppo. Quel che posso fare io singolarmente, la mia famiglia, gli amici e conoscenti, è NIENTE rispetto ai disastri che si fanno a livello nazionale. Mentre io tento di fare le cose per benino, magari convinco pure qualche conoscente a stare più attento, fare spesa consapevole, andiamo a piedi a prenderci il caffé invece che in auto ecc.. ecc.. , Bolsonaro sta dando via libera agli speculatori per trasformare quel che resta dell'Amazzonia in un enorme campo di foraggio per bestiame, per far contenti i Mac Donald, e nelle Filippine l'altra grande foresta tropicale che ci resta viene trasformata in olio di palma per le merendine.

Sfiga vuole che le più grandi masse verdi rimaste al mondo sono in mano al peggio del peggio della feccia, quindi gli sforzi di paesi "virtuosi" come quelli del Nord Europa (che pure hanno le loro magagne eh, ma insomma...) poco contano, se mi spazzi via i due polmoni verdi del mondo. E questo è solo un esempio, essendo iscritto a varie associazioni ambientaliste su Facebook mi arriva(va) tanta di quella roba deprimente che a un certo punto ho tolto l'iscrizione a due o tre, farmi finire in terapia senza manco poter fare nulla non mi pareva il caso.

Quindi sì, ci vorrebbe il miracolo di mandare ai vari governi gente virtuosa, sensibile all'argomento, e imporre dall'alto un cambiamento perché sì, la gente col cazzo che rinuncia a tutte le comodità moderne "perché altrimenti gli oranghi muoiono". E nonostante alcuni paesi lo stiano lentamente facendo, il grosso continua ad affidarsi a stronzi mafiosi fascisti improponibili. E non parliamo manco dell'Italia, un paese dove se dici che voti i verdi ti propongono per un TSO, io vivo in Campania, dove in 30 anni e con 300 milioni di euro non sono riusciti a ripulire UN cazzo di fiume, il Sarno, che rimane il più inquinato d'Europa, mentre tanta gente con evidenti problemi di pollice opponibile non ha ancora capito come funziona la differenziata, salvo poi insultare i comuni "perché non la raccolgono". E i negazionisti? Quelli che "tutto normale, è il clima che varia naturalmente, aaaaah le lobby socialiste delle pale eoliche vogliono tassarci aaaaaah".... lasciamo stare và.

No, io la vedo bruttissima a questo punto, e la cosa che mi spiace è che non finiremo col botto in stile Michael Bay, ma sarà una lenta agonia dove il pianeta muore pian piano e il 99% della gente soffre male, mentre l'1% continua a ingozzarsi. Chi ha visto Soilent Green capirà di che parlo, tralasciando "quella parte lì" che non spoilero, è esattamente come immagino che finirà.
Scusate il walltext ^^
Titolo: Re: Vieni avanti Gretina (cit.) Ambientalismo e cambiamenti climatici
Inserito da: rule_z - 28 Giu 2019, 18:52
Bolsonaro sta dando via libera agli speculatori per trasformare quel che resta dell'Amazzonia in un enorme campo di foraggio per bestiame, per far contenti i Mac Donald, e nelle Filippine l'altra grande foresta tropicale che ci resta viene trasformata in olio di palma per le merendine.
Sarebbe interessante sapere quanti di quelli che si lamentano di Bolsonaro poi non vanno al Mac, non mangiano carne e non comprano merendine con il palma dentro, però.
Titolo: Re: Vieni avanti Gretina (cit.) Ambientalismo e cambiamenti climatici
Inserito da: answer - 28 Giu 2019, 19:47
[]
E che problema c'è, ci estingueremo. Del resto questo pianeta ha una storia molto più antica di noi di milioni di anni, ha attraversato sconvolgimenti geologici, trasformazioni di ogni tipo, shock termici e una lenta, lentissima evoluzione. L'uomo da quando ha memoria della sua civilizzazione, diciamo...10000 anni? Un battito di ciglia, una breve parentesi di una specie incapace di curarsi dei propri simili e dell'ambiente in base a regole economiche autoindotte senza il benché minimo ritegno. Il pianeta si libererà di noi e saremo per sempre ricordati come una sopravvalutatissima variabile, sperando che dopo qualche migliaia di anni l'aria ritorni pulita e l'acqua pura, alla faccia del "+ 4%" nei profitti annui di qualche multinazionale ormai nella polvere.
[]
https://www.youtube.com/watch?v=QXvK359TL2Y

Avresti potuto almeno citarlo...   ;)

RESPECT
Titolo: Re: Vieni avanti Gretina (cit.) Ambientalismo e cambiamenti climatici
Inserito da: J VR - 28 Giu 2019, 20:02
Io invece una cosa che mal digerisco ultimamente è questo autocompiacimento nel vedere la razza umana estinta.
Perché si, i dinosauri sono fighi, le farfalle hanno la cromatura delle ali che fermati cazzo, i ragni tessono ragnatele dalle geometrie perfette e le formiche sono organizzatissime.
Ma fanno una ed una cosa soltanto.
Quanto ne gestisce l'essere umano?
In quanti campi eccelle?
Saremmo pure dei cazzo di microrognosi granelli di sabbia però cazzo se siamo fighi a mio parere.
Purtroppo nel merito per ogni persona con senso civico ce ne sono cento dimmerda, ma io spero tantissimo che le nuove generazioni mandino affanculo tutti questi vecchi dimmerda che hanno portato il mondo nella situazione attuale.
E ci voglio credere, anche perché sennò che cazzo la metto al mondo a fare una vita se sono io il primo a non crederci.
Vedete che l'uomo messo alle strette la via d'uscita la trova, ne pagherà caro il prezzo quello sì, ma all'estinzione non ci penso proprio.
Titolo: Re: Vieni avanti Gretina (cit.) Ambientalismo e cambiamenti climatici
Inserito da: Ruko - 28 Giu 2019, 20:13
Avresti potuto almeno citarlo...   ;)
RESPECT
E chi lo conosce?  ;D

Io invece una cosa che mal digerisco ultimamente è questo autocompiacimento nel vedere la razza umana estinta.
Non è autocompiacimento, ma il fastidio nel vedere quanto ci trattiamo male a vicenda da 2-3 millenni, per motivi di colore della pelle, sesso, ceto sociale, accumulo indiscriminato di ricchezza a scapito di chi non ne ha e questa tendenza perniciosa a rendere tutto un motivo commerciale per fottere il prossimo.
Perché qualcuno ne vuole sempre più degli altri e lo considera anche un diritto.
Ma io sono comunista, è inutile parlare con me.  ;D
Titolo: Re: Vieni avanti Gretina (cit.) Ambientalismo e cambiamenti climatici
Inserito da: BombAtomicA - 28 Giu 2019, 20:47
Non serve essere comunisti per comprendere che questo sistema iper liberista ci porterà al disastro. Se io gonfio un palloncino e pretendo di poterlo gonfiare all'infinito così rimbalza meglio, prima o poi scoppia.
Comunque...

Bolsonaro sta dando via libera agli speculatori per trasformare quel che resta dell'Amazzonia in un enorme campo di foraggio per bestiame, per far contenti i Mac Donald, e nelle Filippine l'altra grande foresta tropicale che ci resta viene trasformata in olio di palma per le merendine.
Sarebbe interessante sapere quanti di quelli che si lamentano di Bolsonaro poi non vanno al Mac, non mangiano carne e non comprano merendine con il palma dentro, però.

E ok, siamo d'accordo. Ma resta il fatto che questo idiota ha il potere con una firmetta su un foglio di piallare migliaia di km quadrati di foresta, e a quelli che l'han votato va benissimo così. Se pure tutta l'Italia domani smette di mangiare olio di palma, non farebbe nessuna differenza. L'idea è di non mandarceli proprio, questi criminali al governo, impedire sul nascere sta roba. Prima che tutti quanti prendano coscienza di quanto il palma faccia male all'ambiente sarà troppo tardi.
In poche parole non c'è più tempo.
Titolo: Re: Vieni avanti Gretina (cit.) Ambientalismo e cambiamenti climatici
Inserito da: Gaissel - 28 Giu 2019, 21:00
Io continuo a pensare che a dare il buon esempio non si faccia mai male.

Anche perché a fare la cosa giusta nella certezza che produrrà risultati straordinari, son buoni tutti :)

Ah, e anche che dare il buon esempio non vuol dire essere martiri.
 Fallo, sentiti bene, cerca di non rompere troppo il cazzo al prossimo.

Anche perché buon esempio non vuol dire fare i fighi e sentirsi più fighi degli altri, ma piuttosto mostrare che si può essere (almeno un po') felici andando in bicicletta invece che col SUV. Per dire.
Ma proprio che te la godi senza bisogno di sottolineare un bel niente. Yummy, com'è buono il mio piatto vegano. Vuoi provare?
Titolo: Re: Vieni avanti Gretina (cit.) Ambientalismo e cambiamenti climatici
Inserito da: Cryu - 28 Giu 2019, 21:17
Sul veganismo io ho enormi perplessità. A parte che i vegani, al netto delle ragioni condivisibili dietro la loro dieta, poi si rivelano sistematicamente degli imbecilli. Ma c'era un periodo in cui avevo provato, non certo a diventare vegano, quanto a ridurre fortemente la carne nella mia dieta. Per ragioni economiche e di salute (non potenndo permettermi manzo grass-fed e pollame ruspante), prima che di ambiente.

E raga, è un disastro. Se non le prendi da carne/pesce, le proteine le prendi un pochitto da cereali integrali e frutta secca, e quasi tutte dai legumi. E io di passare la vita scoreggiando con un mappamondo in pancia anche no grazie. Ho provato con l'alloro e i vari trick che si dice ridurrebbero i problemi dei gas, ma se ti mangi 200 g di legumi scoreggi di brutto, poco da fare. Se poi sono un problema per l'ambiente i gas degli allevamenti di bovini, figuriamoci se qualche miliardo di persone prendesse a scoreggiare vita natural durante.
Titolo: Re: Vieni avanti Gretina (cit.) Ambientalismo e cambiamenti climatici
Inserito da: rule_z - 28 Giu 2019, 21:22
Ottimo intervento.
Titolo: Re: Vieni avanti Gretina (cit.) Ambientalismo e cambiamenti climatici
Inserito da: answer - 28 Giu 2019, 21:35
Avresti potuto almeno citarlo...   ;)
RESPECT
E chi lo conosce?  ;D
[]
:scared:

Qui ho un bivio: "Ma, conoscendoti, non ci crede nessuno, non mi pigliare per il culo" - "Ma 'ndo cazzo hai vissuto, negli ultimi quindici anni?"

Barra una casella.

[EDIT] Visto che tendo a barrare la seconda casella, faccio un cross-post. ))

RESPECT
Titolo: Re: Vieni avanti Gretina (cit.) Ambientalismo e cambiamenti climatici
Inserito da: Ruko - 28 Giu 2019, 21:45
Qui ho un bivio: "Ma, conoscendoti, non ci crede nessuno, non mi pigliare per il culo" - "Ma 'ndo cazzo hai vissuto, negli ultimi quindici anni?"

Barra una casella.

[EDIT] Visto che tendo a barrare la seconda casella, faccio un cross-post. ))

RESPECT
Ma no, tranquillo, io ho l'orticaria per questi che mi devono confermare nei miei limiti facendola apparire una cosa intelligente, è un tipo di spettacolo che non mi fa ridere né riflettere, anzi vedo proprio il disagio e l'ego debordante di questi tipi, altro che chiappe femminili con citazione filosofica. Allora meglio la parodia.  :)
Titolo: Re: Vieni avanti Gretina (cit.) Ambientalismo e cambiamenti climatici
Inserito da: Void - 28 Giu 2019, 21:50
Se qualcuno mi viene a dire in faccia, questa settimana, che il riscaldamento globale non esiste divento cannibale, altro che vegano.
Titolo: Re: Vieni avanti Gretina (cit.) Ambientalismo e cambiamenti climatici
Inserito da: BombAtomicA - 28 Giu 2019, 22:10
Se qualcuno mi viene a dire in faccia, questa settimana, che il riscaldamento globale non esiste divento cannibale, altro che vegano.

Se vuoi ti faccio leggere un vivace scambio che ho avuto a tal riguardo ieri sera su un articolo di Repubblica su Facebook, con un sedicente scienziato che dall'alto delle sue tre lauree perculava la comunità scientifica mondiale come bufalari al soldo di boh, non ho capito chi, e che sono tutte stronzate.

Comunque io la carne la mangio, non credo di riuscire ad azzerarla completamente (facendo anche sport ho bisogno di un surplus di proteine tripla A o muoio), ma di sicuro l'ho ridotta di molto integrando con qualsiasi altra cosa (i legumi non mi fanno scoreggiare, ho questo bonus). Inoltre ho degli zii che hanno la fattoria e ci serviamo spesso da loro per uova e carni, so come tengono gli animali e cosa mangiano, mi sento un filo meno in colpa.
Credo che se tutti, ma tipo tutti, riuscissero a ridurne il consumo sarebbe già un risultato straordinario. Mio fratello l'anno scorso è stato in vacanza in America e mi ha raccontato e mostrato video da accapponare la pelle, quelli sono completamente pazzi, magnano carne in un modo che non è umano. E ora ci si mettono pure i cinesi.
Titolo: Re: Vieni avanti Gretina (cit.) Ambientalismo e cambiamenti climatici
Inserito da: Void - 28 Giu 2019, 22:29
i legumi non mi fanno scoreggiare, ho questo bonus
Questo sembra più un superpotere che un bonus
Titolo: Re: Vieni avanti Gretina (cit.) Ambientalismo e cambiamenti climatici
Inserito da: Giobbi - 29 Giu 2019, 00:02
Insomma, a me sembra un post perfetto per auto assolversi perché tanto noi non possiamo fare nulla.


Al contrario sarebbe da comprendere quale sia il "ruolo" dell'umanità nell'ecosistema naturale
Perché magari é proprio questa attitudine distruttrice-rinnovatrice

Quindi il vero ambientalista é quello con la casa Java a turboreattore diesel che se ne frega

Lo dico con la morte nel cuore eh...
Titolo: Re: Vieni avanti Gretina (cit.) Ambientalismo e cambiamenti climatici
Inserito da: Cryu - 29 Giu 2019, 00:25
Sto per andare in bagno e in qualche misura questo post mi alleggerisce la coscienza.
Titolo: Re: Vieni avanti Gretina (cit.) Ambientalismo e cambiamenti climatici
Inserito da: Giobbi - 29 Giu 2019, 01:16
questo post mi alleggerisce la coscienza.

attento, non tirare lo sciacquone
Titolo: Re: Vieni avanti Gretina (cit.) Ambientalismo e cambiamenti climatici
Inserito da: J VR - 29 Giu 2019, 08:09
Non è autocompiacimento, ma il fastidio nel vedere quanto ci trattiamo male a vicenda da 2-3 millenni, per motivi di colore della pelle, sesso, ceto sociale, accumulo indiscriminato di ricchezza a scapito di chi non ne ha e questa tendenza perniciosa a rendere tutto un motivo commerciale per fottere il prossimo.
Perché qualcuno ne vuole sempre più degli altri e lo considera anche un diritto.
Ma io sono comunista, è inutile parlare con me.  ;D
Quando si tratta del bene comune non c'è credo politico che tenga. :yes:
Non nego che il pensiero che siamo una razza cancerogena non sia venuto anche a me, ma penso che in generale capiti a tutti nella vita.
Ma va anche preso atto che nonostante tutto viviamo in uno dei periodi più floridi dell'umanità e questo perché tutto sommato l'uomo andando a tentativi la strada giusta la imbrocca.
Ed è un processo che viene dal basso, non dall'alto come si crede, perché nel piccolo tutti influiscono.
Perché se tu ti sacrifichi vedi che dai l'esempio, e anche se sola una persona prende esempio da te sarà un traguardo notevole.
Non sono belle parole e la strada è in salita, però io ci credo, dai che non siamo arrivati ancora ai tempi della peste nera con i morti accatastati sui bordi della strada.
Se c'è riuscita una ragazzina a smuovere qualche coscienza ci può riuscire chiunque.
Titolo: Re: Vieni avanti Gretina (cit.) Ambientalismo e cambiamenti climatici
Inserito da: rule_z - 29 Giu 2019, 11:04
Ok @Giobbi ma Matrix credo l'abbiamo visto tutti nel 1999, e comunque avrei scelto la pillola rossa.
Titolo: Re: Vieni avanti Gretina (cit.) Ambientalismo e cambiamenti climatici
Inserito da: MaxxLegend - 29 Giu 2019, 12:48
Nuovo libro della Thunberg..

Spoiler (click to show/hide)
Titolo: Re: Vieni avanti Gretina (cit.) Ambientalismo e cambiamenti climatici
Inserito da: Giobbi - 29 Giu 2019, 17:36
Ok @Giobbi ma Matrix credo l'abbiamo visto tutti nel 1999, e comunque avrei scelto la pillola rossa.

Più che Matrix la cosa triste é che sembra nessuno abbia letto la SF dagli anni '50 e non si sia quindi riusciti a coordinarsi per qualcosa che é da decenni che si sapeva.

E a cui é da sommare la situazione Elysium (Alita)

Sembra proprio una incapacità umana al coordinamento, troppi egoismi

Vedremo ma la situazione si vedeva grigia 35 anni fa e non é certo migliorata
Titolo: Re: Vieni avanti Gretina (cit.) Ambientalismo e cambiamenti climatici
Inserito da: Giobbi - 01 Lug 2019, 09:48
TFP Link :: http://www.bbc.com/capital/story/20190626-hacks-from-lagosians-for-coping-with-heatwaves

comunque un aspetto del problema su cui in occidente si tende a NON focalizzarsi e invece é e sarà uno dei punti critici
Titolo: Re: Vieni avanti Gretina (cit.) Ambientalismo e cambiamenti climatici
Inserito da: Ifride - 01 Lug 2019, 13:46
(https://i.postimg.cc/HnSk0LVw/Screenshot-20190701-131800.jpg) (https://postimg.cc/m1H4BB3k)
Titolo: Re: Vieni avanti Gretina (cit.) Ambientalismo e cambiamenti climatici
Inserito da: Giobbi - 02 Lug 2019, 13:49
Ecco questo mi ricorda
E no il focus non è il ghiacciaio:

TFP Link :: https://www.facebook.com/DidThatJustHappenDM/videos/340968466830315?s=548084023&v=e&sfns=mo
Titolo: Re: Vieni avanti Gretina (cit.) Ambientalismo e cambiamenti climatici
Inserito da: rule_z - 03 Lug 2019, 16:13
A proposito di sport ed alimentazione:

TFP Link :: https://youtu.be/SDPHWQRjiNc
https://gamechangersmovie.com/
Titolo: Re: Vieni avanti Gretina (cit.) Ambientalismo e cambiamenti climatici
Inserito da: Dark Fantasy - 10 Lug 2019, 00:17
It’s the End of the World as They Know It - The distinct burden of being a climate scientist (https://www.motherjones.com/environment/2019/07/weight-of-the-world-climate-change-scientist-grief/)

Spoiler (click to show/hide)

Climate Change Is Causing Us ‘Eco-Anxiety’  (https://www.ecowatch.com/climate-change-eco-anxiety-2639137234.html)

Spoiler (click to show/hide)

Titolo: Re: Vieni avanti Gretina (cit.) Ambientalismo e cambiamenti climatici
Inserito da: Gaissel - 12 Lug 2019, 13:57
Come sempre i post di @Dark Fantasy sono ottimi... E talvolta, come in questo caso, inquietanti.

Stemperiamo con l'intelligenza comunicativa dei The Jackal:

TFP Link :: https://youtu.be/qURnSKA1vQY
Titolo: Re: Vieni avanti Gretina (cit.) Ambientalismo e cambiamenti climatici
Inserito da: Giobbi - 21 Lug 2019, 16:19
TFP Link :: https://www.ilpost.it/2019/07/21/jova-beach-party-albenga-cancellata/
Titolo: Re: Vieni avanti Gretina (cit.) Ambientalismo e cambiamenti climatici
Inserito da: Capitanmarkok - 22 Lug 2019, 11:49
TFP Link :: https://www.ilpost.it/2019/07/21/jova-beach-party-albenga-cancellata/

Peccato che qua i cambiamenti climatici non c'entrino una mazza.
Si sono semplicemente accorti che FORSE poggiare diverse tonnellate di palco sul fondo sabbioso alla foce di un fiume non era una grandissima idea.
I geni.
Titolo: Re: Vieni avanti Gretina (cit.) Ambientalismo e cambiamenti climatici
Inserito da: Giobbi - 22 Lug 2019, 11:51
Ma all'ultimo?
Titolo: Re: Vieni avanti Gretina (cit.) Ambientalismo e cambiamenti climatici
Inserito da: Capitanmarkok - 22 Lug 2019, 11:53
Ma all'ultimo?

Eh, sì.
Se venivano a chiederlo a me (o a qualsiasi persona che è nata e vissuta ad Albenga)  sei mesi fa si risparmiavano sta grassa figura di merda.
Titolo: Re: Vieni avanti Gretina (cit.) Ambientalismo e cambiamenti climatici
Inserito da: Giobbi - 22 Lug 2019, 12:56
Mah c'é un po' di approssimazione strana visto che il piano sicurezza viene redatto mesi prima
Titolo: Re: Vieni avanti Gretina (cit.) Ambientalismo e cambiamenti climatici
Inserito da: Account_191220 - 22 Lug 2019, 12:59
Effettivamente è piuttosto strana un'approsimazione del genere.
Non succede mai.

Spoiler (click to show/hide)
Titolo: Re: Vieni avanti Gretina (cit.) Ambientalismo e cambiamenti climatici
Inserito da: Giobbi - 22 Lug 2019, 13:05
Diverso - lì é un'approssimazione in fase di realizzazione. Ed é di 7 anni fa quindi non troppo spesso direi ;)
Titolo: Re: Vieni avanti Gretina (cit.) Ambientalismo e cambiamenti climatici
Inserito da: Capitanmarkok - 23 Lug 2019, 10:58
Giusto per rendere l'idea.

TFP Link :: https://www.facebook.com/photo.php?fbid=10213436963690790&set=a.1549031477987&type=3&theater
Titolo: Re: Vieni avanti Gretina (cit.) Ambientalismo e cambiamenti climatici
Inserito da: Giobbi - 23 Lug 2019, 11:30
quindi il piano sicurezza etc. era fallato a monte perché copia incolla e non teneva conto delle caratteristiche del luogo?
(Tra l'altro che in Liguria non c'é spazio spesso, ricordo di aver suonato in un festival piuttosto importante a Levanto o dintorni.. in effetti ricordo solo che avevo l'hotel a Sestri Levante, sostanzialmente in un vicolo. Anche lì misure di sicurezza inesistenti ma era pre-Torino)

Può starci ma appunto mi sembra strano visti anche i possibili risvolti giudiziari etc.

Titolo: Re: Vieni avanti Gretina (cit.) Ambientalismo e cambiamenti climatici
Inserito da: Giobbi - 23 Lug 2019, 11:39
a proposito di ambiente
per il wwf non é abbastanza un autogol?

TFP Link :: https://www.wwf.it/jova_tour_beach_party.cfm

TFP Link :: http://www.vita.it/it/article/2019/07/19/jovanotti-e-wwf-i-conti-non-tornano/152285/
Titolo: Re: Vieni avanti Gretina (cit.) Ambientalismo e cambiamenti climatici
Inserito da: Dark Fantasy - 26 Lug 2019, 09:54
Kids suing governments about climate: It's a global trend (https://www.nationalgeographic.com/environment/2019/06/kids-suing-governments-about-climate-growing-trend/)

Spoiler (click to show/hide)

How 21 meddling kids could force a climate turnaround (https://grist.org/article/how-21-kids-could-force-a-major-turnaround-on-climate/)

Spoiler (click to show/hide)

Titolo: Re: Vieni avanti Gretina (cit.) Ambientalismo e cambiamenti climatici
Inserito da: Gaissel - 26 Lug 2019, 18:06
<3
Titolo: Re: Vieni avanti Gretina (cit.) Ambientalismo e cambiamenti climatici
Inserito da: Freshlem - 26 Lug 2019, 18:12
Barney Sanders (candidato democratico americano, per i meno interessati) ieri ha condiviso un articolo della BBC che definire deprimente e praticamente senza speranze è dir poco.

In sostanza dice che c'e' un summit mondiale organizzato d'urgenza per settembre, perché apparentemente ci sono rimasti 18 mesi per cambiare radicalmente o passare il punto di non ritorno.

Non lo linko, perché per quanto possa essere vero, mi deprime. Perché io posso fare quanto cazzo voglio nel mio piccolo, ma qui è necessario un cambiamento radicale a livello globale che esula completamente dall'impegno del singolo.

Last but not least, essendo comunque condiviso da un candidato politico, per quanto mi sia simpatico e possa condividere molte opinioni, è comunque postato per un ritorno della sua agenda politica.

Titolo: Re: Vieni avanti Gretina (cit.) Ambientalismo e cambiamenti climatici
Inserito da: Dark Fantasy - 26 Lug 2019, 18:55
Lo linko io (https://www.bbc.com/news/science-environment-48964736), non perché sia chissà cosa, ma perché scorrendo un po' c'è una deliziosa foto di Greta :D

Queste dichiarazioni di impending doom ('bisogna agire entro 2 anni 18 mesi 9 settimane e mezzo'), anche se rilasciate da scienziati qualificati, hanno come obiettivo principale non tanto l'accuratezza scientifica quanto la sensibilizzazione dell'opinione pubblica. Le emissioni di CO2 in un anno sono una piccola frazione dell'ammontare totale, e che io sappia non ci sono risultati scientifici che collegano uno specifico livello di CO2 con il verificarsi di uno dei cd. tipping point (https://www.carbonbrief.org/extreme-co2-levels-could-trigger-clouds-tipping-point-and-8c-of-global-warming) *, ossia quegli eventi che innescano un aumento a catena incontrollabile delle temperature (nel link si parla solo della riduzione delle nuvole, che è forse quello principale, anche se ne sono altri).

Un'altra faccia di questa medaglia (assegnare una finestra temporale precisa al fenomeno), che agisce in senso contrario, è la tendenza politica a concordare obiettivi precisi ma solo 20 o 30 anni nel futuro (https://econospeak.blogspot.com/2019/07/pledging-zero-carbon-emissions-by-2030.html), il che permette ai politici di vendere uno slogan ai media, ma risulta di dubbia realizzabilità in assenza di obiettivi intermedi chiaramente vincolanti (https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC5467211/).

* Edit: mi correggo, ci sono (il link stesso contiene delle stime), ma si tratta di livelli molto distanti da quelli odierni, e comunque si tratta di stime molto complesse, e come tali aventi ampi margini di errore.
Titolo: Re: Vieni avanti Gretina (cit.) Ambientalismo e cambiamenti climatici
Inserito da: Gaissel - 26 Lug 2019, 21:31
@Freshlem:

L'ho vissuta all'opposto: ieri sera hanno cercato (in buona fede) di deprimermi con l'articolo della BBC di cui parli.
Oggi Dark Fantasy mi ha risollevato il morale.

Perché?
Perché disperare, per quanto realistico possa essere, non serve a niente. Proprio tecnicamente: lo sconforto non produce nulla che non sia altro sconforto.
Tanto vale avere fede in quella parte di umanità che ci prova. E magari, limitatamente alle proprie possibilità, cercare di farne parte.
E se non servirà a nulla: almeno ci avremo provato. Ma soprattutto non avremo vissuto crogiolandoci nel sangue amaro.
Che, l'ho già detto? Non serve sicuramente a niente.


P.s. Lunga vita a Sanders e a Ocasio-Cortez. Socialisti americani (!)
Titolo: Re: Vieni avanti Gretina (cit.) Ambientalismo e cambiamenti climatici
Inserito da: Freshlem - 26 Lug 2019, 21:42
non fraintendermi:

barcollo, ma non mollo.

(e si i link di oggi di Dark Fantasy mettono di buon umore e scaldano la speranza che tengo ancora in cuore)
Io son conscio di quanto sta avvenendo, o almeno penso, e continuo per la "mia" strada (virgolette d'obbligo visto che comunque gioco nei ranghi di quello che è la società consumistica moderna).
Tuttavia leggere articoli su cose che di fatto sono impotente hanno effetti negativi sul mio umore.
E per non rompere i coglioni a mia moglie poi, evito di farmi influenzare l'umore. (Avete presente Maccio Capatonda in Italiano Medio prima di provare la pillola?)

Lo stesso di quando leggo delle cazzate di trump, dei suoi sostenitori, della NRA e cosi via.
Alla fine è da un po' che sto cercando di leggere meno negatività sensazionalistica intorno a me, perché come l'acqua sulle rocce,  erode la mia positività.

E FB me ne sto alla larga. Che quella è la gabbia degli esperimenti comportamentali. 
Titolo: Re: Vieni avanti Gretina (cit.) Ambientalismo e cambiamenti climatici
Inserito da: Gaissel - 26 Lug 2019, 21:48
Quoto tutto e ti abbraccio virtualmente.

E visto che l'ho nominata, un tributo a questa donna con le palle giganti:


TFP Link :: https://video-mxp1-1.xx.fbcdn.net/v/t42.9040-2/56331790_370851670186291_507425526751690752_n.mp4?_nc_cat=108&efg=eyJybHIiOjQ0NCwicmxhIjo1MTksInZlbmNvZGVfdGFnIjoic3ZlX3NkIn0%3D&_nc_oc=AQnC1wefiZ8tZwqTlKC9VwJ4Qf7vI76HNXDotd6WPuu4jjacswnM7J0NGKqGK9hDXGQ&_nc_ht=video-mxp1-1.xx&oh=1b1ef418bc2a2bff593c570b22400fc2&oe=5D3B8E54
Titolo: Re: Vieni avanti Gretina (cit.) Ambientalismo e cambiamenti climatici
Inserito da: BombAtomicA - 31 Lug 2019, 19:48
Mi sa che ormai c'è ben poco da essere ottimisti.

https://www.repubblica.it/ambiente/2019/07/31/news/siberia_in_fiamme_roghi_mai_cosi_distruttivi_per_suolo_e_clima-232455643/?ref=RHPPBT-BH-I0-C4-P11-S1.4-T1
Titolo: Re: Vieni avanti Gretina (cit.) Ambientalismo e cambiamenti climatici
Inserito da: Devil May Cry - 01 Ago 2019, 08:46
Ma davvero tutto questo può essere dovuto ai condizionatori? Andiamo tutti di ventilatori?
Titolo: Re: Vieni avanti Gretina (cit.) Ambientalismo e cambiamenti climatici
Inserito da: rule_z - 01 Ago 2019, 08:53
Si, credo che con i ventilatori il global warming sarebbe risolto.
Titolo: Re: Vieni avanti Gretina (cit.) Ambientalismo e cambiamenti climatici
Inserito da: J VR - 01 Ago 2019, 09:02
Vabbè famo così, forse avremo la fortuna di assistere alla fine dell'umanità, mica cazzi. :baby:
Titolo: Re: Vieni avanti Gretina (cit.) Ambientalismo e cambiamenti climatici
Inserito da: Ivan F. - 01 Ago 2019, 09:04
Peggio la fine dell'umanità o un'estate senza condizionatore?

Sono combattuto.
Titolo: Re: Vieni avanti Gretina (cit.) Ambientalismo e cambiamenti climatici
Inserito da: Giobbi - 01 Ago 2019, 09:07
Una?

Ma tornando invece all'Africa...
Titolo: Re: Vieni avanti Gretina (cit.) Ambientalismo e cambiamenti climatici
Inserito da: Devil May Cry - 01 Ago 2019, 09:39
Assisteremo dal vivo ad uno di quei disaster movie che ci piacciono tanto. Faccio bene a mangiarmi i soldi invece di comprare un'inutile casa, quindi.  :educated:
Titolo: Re: Vieni avanti Gretina (cit.) Ambientalismo e cambiamenti climatici
Inserito da: piwi - 01 Ago 2019, 13:18
Se la casa è un bunker antiatomico con pannelli solari e aria condizionata potrebbe essere un'idea invece.
Titolo: Re: Vieni avanti Gretina (cit.) Ambientalismo e cambiamenti climatici
Inserito da: MaxxLegend - 01 Ago 2019, 13:18
Ci vediamo tutti al ristorante, quello alla fine dell'universo.  :-*
Titolo: Re: Vieni avanti Gretina (cit.) Ambientalismo e cambiamenti climatici
Inserito da: Giobbi - 01 Ago 2019, 15:07
un'inutile casa

probabilmente dipende dove

trovare l'Elysium
Titolo: Re: Vieni avanti Gretina (cit.) Ambientalismo e cambiamenti climatici
Inserito da: Devil May Cry - 04 Ago 2019, 11:48
Se la casa è un bunker antiatomico con pannelli solari e aria condizionata potrebbe essere un'idea invece.

E centinaia di bottiglie d'acqua.
Ma richiederebbe troppi soldi una struttura così, non è cosa, meglio godersi i soldi ora. :)
Titolo: Re: Vieni avanti Gretina (cit.) Ambientalismo e cambiamenti climatici
Inserito da: Kairon - 05 Ago 2019, 07:37
Le notizie da Groenlandia e Siberia mi stanno veramente deprimendo.
Titolo: Re: Vieni avanti Gretina (cit.) Ambientalismo e cambiamenti climatici
Inserito da: Kairon - 05 Ago 2019, 20:43
Comunque, per tirarsi su il morale
https://www.radioradicale.it/scheda/579987/overshoot?fbclid=IwAR3Vko8NSRbzOkJvbjA3FdBLIjmxMPIHgkjj6uE-Koj5wAoMHpPo-GyaHnM

Mi piacerebbe sapere se alcune cose dette sono verificabili, per esempio che, contrariamente a quanto avviene nell'Artico nell'Antartide i ghiacci si stanno estendendo.
Titolo: Re: Vieni avanti Gretina (cit.) Ambientalismo e cambiamenti climatici
Inserito da: Dark Fantasy - 06 Ago 2019, 01:27
Per tirarsi su il morale? Semmai per buttare nel cesso mezz'ora a sentire una marea di stronzate. Simpatico poi come sto tizio condisce il tutto con un pizzico di complottismo da parte di non precisati poteri economici. Basterebbe questo per capire il livello di chi si ha di fronte, ma vabbè, buttiamo nel cesso un'altra ora a fare fact-checking.

Debunking generale della petizione (https://www.climalteranti.it/2019/06/09/accade-nel-2019-una-petizione-per-negare-la-scienza-del-clima/)

Libro citato dal negazionista che non si è cacato nessuno (https://www.amazon.com/About-Face-Carbon-Dioxide-Science/dp/1626529892)

Che i ghiacci dell'Antartide stessero aumentando è notizia vecchia e constestata (https://www.nationalgeographic.com/news/2015/11/151103-antarctic-ice-growing-shrinking-glaciers-climate-change/) e oggi è vero il contrario (https://www.theguardian.com/environment/2019/may/16/thinning-of-antarctic-ice-sheets-spreading-inland-rapidly-study).

Le barriere coralline non si stanno ricostituendo ma stanno scomparendo (https://www.cbsnews.com/news/great-barrier-reef-dying-climate-change-caused-decrease-in-new-coral-study-says/) per l'aumento della temperatura media degli oceani.

I fenomeni atmosferici estremi non stanno diminuendo ma aumentando (https://www.climatesignals.org/climate-signals/intense-cyclone-hurricane-typhoon-frequency-increase).

Tralasciamo qualche altra boiata e arriviamo alla tesi principale del negazionista, ovvero che non ci sia una relazione tra la quantità di CO2 nell'atmosfera e la temperatura media globale. Ci sono molti studi al riguardo, segnalo solo questo (https://www.researchgate.net/publication/47429333_Atmospheric_CO2_Principal_Control_Knob_Governing_Earth's_Temperature) per la sua accessibilità (in alto a dx c'è il bottone per scaricarlo in pdf) e questo (https://www.nature.com/articles/srep21691) che trova non solo una correlazione ma un rapporto di causalità diretta tra i valori di CO2 e temperatura dal 1850 ad oggi. Estendendo l'arco temporale alle ere geologiche (forse non per caso il negazionista è un geologo) il rapporto si indebolisce (secondo l'ultimo studio, si inverte: è la temperatura ad agire sulla concentrazione di CO2), perché entrano in gioco altri fattori rilevanti, come le variazioni dei parametri orbitali terrestri (https://it.wikipedia.org/wiki/Cicli_di_Milankovi%C4%87). Secondo il rapporto IPCC sul paleoclima (pdf (https://www.ipcc.ch/site/assets/uploads/2018/02/WG1AR5_Chapter05_FINAL.pdf), le prime due pagine contengono una sintesi) la CO2 esercita comunque un ruolo anche sui cicli delle glaciazioni. Comunque sia, l'indebolimento della relazione sul lunghissimo periodo non smentisce in alcun modo la natura antropogenica dell'aumento della temperatura media nell'ultimo secolo, come analizzato da un'intera branca di studio (https://en.wikipedia.org/wiki/Attribution_of_recent_climate_change), tra cui di nuovo quello dell'IPCC (pdf (https://www.ipcc.ch/site/assets/uploads/2018/02/WG1AR5_Chapter10_FINAL.pdf), con sintesi).

Voglio precisare che io non ho alcuna competenza specifica, solo un po' di dimestichezza a fare ricerche su internet e selezionare le fonti.

Non ci vuole tanto.

Ciao
Titolo: Re: Vieni avanti Gretina (cit.) Ambientalismo e cambiamenti climatici
Inserito da: Gaissel - 06 Ago 2019, 12:16
Onore sempre a @Dark Fantasy.

Che comunque sbaglia: ci vuole un sacco di voglia e tempo per informarsi correttamente. Soprattutto nell'epoca della post-verità. Per questo (e altri motivi) stiamo alle cozze.
Titolo: Re: Vieni avanti Gretina (cit.) Ambientalismo e cambiamenti climatici
Inserito da: Dark Fantasy - 06 Ago 2019, 20:14
Chiaro. Io la vedo come Woody Allen: è una questione di legittima difesa (anche se solo intellettuale). E' vero comunque che tutti a un certo punto si devono fermare e accontentarsi di quanto appreso. Il discrimine è dov'è che cade il 'quanto basta', e quanto si è consapevoli dei limiti della propria conoscenza. Snobismo? Forse, decidete voi :D

Comunque sia, questo post esiste solo per fare da appendice al precedente: la disciplina del professore negazionista, la geologia, si occupa tra le altre cose di determinare le ere geologiche, e l'organismo internazionale che ne è responsabile è la Commissione Internazionale di Stratigrafia (http://www.stratigraphy.org/). In seno a tale commissione (o meglio, ad un gruppo di lavoro, che riferisce ad una sotto-commissione della stessa) è stata elaborata, e approvata a maggio, la proposta di introdurre l'epoca dell'antropocene (http://quaternary.stratigraphy.org/working-groups/anthropocene/), a far data dalla metà del '900 circa. Cito dal sito dell'annuncio (enfasi mia):

Spoiler (click to show/hide)

Chi volesse approfondire può leggere questo articolo (https://www.theguardian.com/environment/2019/may/30/anthropocene-epoch-have-we-entered-a-new-phase-of-planetary-history), che descrive bene i retroscena della decisione; qui vorrei sottolineare che bisogna presumere una di due eventualità: 1) il geologo negazionista non è aggiornato del fatto che un istituto scientifico ufficiale composto da suoi colleghi si sta muovendo verso il riconoscimento dell'impatto antropogenico sulla biosfera; 2) il geologo negazionista ne è al corrente, ed evidentemente deve esserne contrariato e deluso e sfoga la sua frustrazione firmando improbabili petizioni e rilasciando improbabili dichiarazioni a enti scientifici quali Radio radicale. Entrambi non sono prospettive particolarmente lusinghiere, direi.

Alla prossima
Titolo: Re: Vieni avanti Gretina (cit.) Ambientalismo e cambiamenti climatici
Inserito da: UncleRight - 06 Ago 2019, 22:19
Finalmente i Terrapiattisti potranno attraversare il muro di ghiaccio! Gomblotto.
Titolo: Re: Vieni avanti Gretina (cit.) Ambientalismo e cambiamenti climatici
Inserito da: Giobbi - 07 Ago 2019, 02:53
TFP Link :: https://www.bbc.com/worklife/article/20190802-how-shorter-workweeks-could-save-earth

@Seppia
Titolo: Re: Vieni avanti Gretina (cit.) Ambientalismo e cambiamenti climatici
Inserito da: Ivan F. - 12 Ago 2019, 04:13
Due settimane per attraversare l’Atlantico, non so quanti altri giorni di viaggio via terra fino a destinazione.
Tutto su una barca che costerà non ho idea quanto, con un vicecampione europeo come skipper.
E un fornello da campo per assicurare la dieta vegana della piccola Greta.

Cosa mi significa? Quando arriva ha dimostrato cosa?
Non dirà “Visto? Possiamo evitare di usare l’aereo per salvare il pianeta!”, vero?
Immagino, e spero, e confido, sia solo un viaggio... propagandistico?
Magari vuole essere la marcia su Roma della Greta, non lo so.

TFP Link :: https://www.corriere.it/esteri/19_agosto_11/03-esteri-apretxtcorriere-web-sezioni-50f2f00c-bc6d-11e9-b2e3-1b2f85015b12.shtml
Titolo: Re: Vieni avanti Gretina (cit.) Ambientalismo e cambiamenti climatici
Inserito da: UncleRight - 12 Ago 2019, 07:29
Due settimane per attraversare l’Atlantico, non so quanti altri giorni di viaggio via terra fino a destinazione.
Tutto su una barca che costerà non ho idea quanto, con un vicecampione europeo come skipper.
E un fornello da campo per assicurare la dieta vegana della piccola Greta.

Cosa mi significa? Quando arriva ha dimostrato cosa?
Non dirà “Visto? Possiamo evitare di usare l’aereo per salvare il pianeta!”, vero?
Immagino, e spero, e confido, sia solo un viaggio... propagandistico?
Magari vuole essere la marcia su Roma della Greta, non lo so.

TFP Link :: https://www.corriere.it/esteri/19_agosto_11/03-esteri-apretxtcorriere-web-sezioni-50f2f00c-bc6d-11e9-b2e3-1b2f85015b12.shtml

Vuole solo dimostrare che la terra è piatta.
Titolo: Re: Vieni avanti Gretina (cit.) Ambientalismo e cambiamenti climatici
Inserito da: MaxxLegend - 12 Ago 2019, 10:26
Col secchio.
Titolo: Re: Vieni avanti Gretina (cit.) Ambientalismo e cambiamenti climatici
Inserito da: DRZ - 12 Ago 2019, 13:44
Magari voleva solo attraversare l'atlantico in barca a vela.
Potendo lo farei pure io, meglio il secchio di un vicino fastidioso in aereo.
Titolo: Re: Vieni avanti Gretina (cit.) Ambientalismo e cambiamenti climatici
Inserito da: Cryu - 12 Ago 2019, 17:48
Cosa mi significa?
TFP Link :: https://www.corriere.it/esteri/19_agosto_11/03-esteri-apretxtcorriere-web-sezioni-50f2f00c-bc6d-11e9-b2e3-1b2f85015b12.shtml
Per non saper né leggere né scrivere, direi:
1. E' un simbolo, sa che l'attaccheranno con ogni pretesto come in effetti sta già succedendo. Così è al riparo dalle accuse tipo "Ah però l'aereo che inquina un botto lo prendi anche tu, viaggia in barca a vela se davvero ci tieni al pianeta".
2. Tenere alta l'attenzione sulla sua (sua?) causa anche nei tempi morti tra un colloquio con Obama e un ricevimento dal Papa. A me sinceramente frega nulla che viaggi in astronave o in skateboard, ma intanto stiamo a parlare di questo.
3. Fare un po' quel cazzo che le pare.
Titolo: Re: Vieni avanti Gretina (cit.) Ambientalismo e cambiamenti climatici
Inserito da: Gaissel - 12 Ago 2019, 18:13
Yap
Titolo: Re: Vieni avanti Gretina (cit.) Ambientalismo e cambiamenti climatici
Inserito da: MaxxLegend - 13 Ago 2019, 10:08
Si, ok, l'aereo inquina ma la barca a vela non la vedo come un'alternativa pratica..  :no:
Diciamo che da una parte voleva farsi un giretto in barca e dall'altra vuol far parlare la gente.
Titolo: Re: Vieni avanti Gretina (cit.) Ambientalismo e cambiamenti climatici
Inserito da: Yoshi - 13 Ago 2019, 10:15
Adesso, non seguo esattamente tutto quello che Greta va raccontando, ma credo che parte del suo messaggio sia anche che ci tocca rinunciare a qualche comodità o nel giro di pochi anni non ci sarà più un mondo su cui spostarsi. (drammatizzo)
Titolo: Re: Vieni avanti Gretina (cit.) Ambientalismo e cambiamenti climatici
Inserito da: Ivan F. - 13 Ago 2019, 10:49
Sono d'accordo con @Cryu e @Yoshi, il messaggio che vuole mandare (soprattutto ai tempi dei social) è chiarissimo.

Solo, mi fa sorridere la forma che ha preso tutto questo.
Mi immagino Greta che naufraga e che, per sopravvivere sull'isola deserta, poi non mangia i granchietti della spiaggia perché è vegana.
Titolo: Re: Vieni avanti Gretina (cit.) Ambientalismo e cambiamenti climatici
Inserito da: Cryu - 13 Ago 2019, 10:51
Comunque gira e rigira, le donne salveranno il pianeta, ma sempre scarrozzate in giro dai maschi.
Titolo: Re: Vieni avanti Gretina (cit.) Ambientalismo e cambiamenti climatici
Inserito da: Ivan F. - 13 Ago 2019, 10:58
Sono tutte ambientaliste con le barche degli altri.
Titolo: Re: Vieni avanti Gretina (cit.) Ambientalismo e cambiamenti climatici
Inserito da: Ivan F. - 14 Ago 2019, 20:17
(https://i.postimg.cc/yNDSX9kL/C6-A71827-0-F94-4-CB0-A635-D8015-FBFB62-B.jpg)

Spoiler (click to show/hide)
Titolo: Re: Vieni avanti Gretina (cit.) Ambientalismo e cambiamenti climatici
Inserito da: answer - 14 Ago 2019, 21:15
https://www.dagospia.com/rubrica-3/politica/fatevi-risata-greta-thunberg-rsquo-favorita-nobel-211202.htm

Beh, dopo Obama...
:D

RESPECT
Titolo: Re: Vieni avanti Gretina (cit.) Ambientalismo e cambiamenti climatici
Inserito da: Ivan F. - 14 Ago 2019, 21:20
Non vai a scuola e prendi il Nobel.

Cosa insegniamo ai nostri ggiovani?
Titolo: Re: Vieni avanti Gretina (cit.) Ambientalismo e cambiamenti climatici
Inserito da: answer - 14 Ago 2019, 21:37
Che devi fare l'innfluensser.

RESPECT

Titolo: Re: Vieni avanti Gretina (cit.) Ambientalismo e cambiamenti climatici
Inserito da: naked - 18 Ago 2019, 08:38
Ho deciso di non lavarmi per sei mesi così ridurrò lo spreco di acqua. Vediamo se mi danno il premio nobel o mi internano.
Titolo: Re: Vieni avanti Gretina (cit.) Ambientalismo e cambiamenti climatici
Inserito da: MaxxLegend - 18 Ago 2019, 12:01
Più che altro ti mettono in quarantena per pericolo biologico.

(https://image.shutterstock.com/image-vector/radioactive-sign-260nw-282196007.jpg)
Titolo: Re: Vieni avanti Gretina (cit.) Ambientalismo e cambiamenti climatici
Inserito da: Giobbi - 18 Ago 2019, 16:05
TFP Link :: http://www.ansa.it/canale_scienza_tecnica/notizie/terra_poli/2019/08/16/luglio-2019-il-mese-piu-caldo-da-140-anni_688002e9-c636-4c20-b464-98761a35fdb9.html
Titolo: Re: Vieni avanti Gretina (cit.) Ambientalismo e cambiamenti climatici
Inserito da: peppebi - 19 Ago 2019, 07:49
Voi non avete idea di quanta gente compra cibo e acqua e poi butta tutto. A bordo di un aereo vedo gente dare un morso ad un panino per poi buttarlo oppure bere un sorso da una lattina o bottiglia per poi buttarla. E poi la ricomprano più tardi per berne un altro sorso e ributtarla. Comprano il bicchiere grande di te/caffè e poi ne bevono la metà. Oppure semplicemente comprano e poi te lo lasciano lì, integro, quando vanno via (se sono snack o bibite in lattina almeno li ricicliamo ma panini e altro vanno buttati). Su voli di 3 ore, con 180/185 persone a bordo, riusciamo a buttare fino a 6 sacchi enormi di immondizia. Però facciamo la differenziata perché i passeggeri ci tengono e a volte ci ringraziano pure.
Questo succede quasi esclusivamente con gli inglesi, per fortuna, perché passeggeri di altre nazionalità consumano molto meno, non comprano proprio e, più in generale, non sprecano come loro.

Titolo: Re: Vieni avanti Gretina (cit.) Ambientalismo e cambiamenti climatici
Inserito da: bubbo - 19 Ago 2019, 13:27
Forse peppe è anche perché i vostri panini non sono tanto buoni :D
Titolo: Re: Vieni avanti Gretina (cit.) Ambientalismo e cambiamenti climatici
Inserito da: peppebi - 19 Ago 2019, 16:02
:D
Titolo: Re: Vieni avanti Gretina (cit.) Ambientalismo e cambiamenti climatici
Inserito da: naked - 19 Ago 2019, 16:18
TFP Link :: https://skepticalscience.com/translation.php?a=16&l=17
Titolo: Re: Vieni avanti Gretina (cit.) Ambientalismo e cambiamenti climatici
Inserito da: Dark Fantasy - 19 Ago 2019, 19:15
L'ambientalismo come giustificazione pretesto per la chiusura delle frontiere e la xenofobia? Succede anche questo (https://www.theguardian.com/environment/2019/aug/15/anti), e sembra anche da un bel pezzo. Niente di nuovo in fondo: in qualche modo, e in ogni ambito, c'è sempre qualcuno che riesce a dare la colpa agli altri. :)

Edit: A ripensarci, forse è più appropriato parlare di travisamento/sfruttamento di un tema nobile per assecondare ideologie ignobili. La faccetta :) ci sta comunque bene

Titolo: Re: Vieni avanti Gretina (cit.) Ambientalismo e cambiamenti climatici
Inserito da: answer - 19 Ago 2019, 20:53
https://www.dagospia.com/rubrica-29/cronache/ma-ci-avete-preso-ldquo-gretini-rdquo-principino-monegasco-211426.htm

 :tired:

RESPECT
Titolo: Re: Vieni avanti Gretina (cit.) Ambientalismo e cambiamenti climatici
Inserito da: J VR - 20 Ago 2019, 10:34
https://www.dagospia.com/rubrica-29/cronache/ma-ci-avete-preso-ldquo-gretini-rdquo-principino-monegasco-211426.htm

 :tired:

RESPECT
Vabbè se tutto 'sto marketing serve a sensibilizzare ben venga.
Tanto si sa, nella storia dell'umanità non è mai tutto bianco o nero.
Titolo: Re: Vieni avanti Gretina (cit.) Ambientalismo e cambiamenti climatici
Inserito da: slataper - 20 Ago 2019, 11:41
C'è chi attribuisce la forte ascesa europea dei partiti Verdi all'attivismo di Greta (https://www.corriere.it/elezioni-2019/notizie/effetto-greta-exploit-verdi-paesi-nordici-germania-mentre-italia-non-esistono-79dd4a3a-8054-11e9-8142-a1f29f3c9bf7.shtml), un effetto tutt'altro che trascurabile.
Citazione
I Green diventano il secondo partito in Germania e Finlandia, il terzo in Francia e Irlanda, e avanzano in Danimarca, Olanda e Gran Bretagna. La coalizione ambientalista ottiene 70 seggi, il 18% in più, e diventa la quarta formazione a Bruxelles.
Titolo: Re: Vieni avanti Gretina (cit.) Ambientalismo e cambiamenti climatici
Inserito da: Gaissel - 20 Ago 2019, 11:48
Nei paesi un po' più evoluti di noi, guarda caso.

Quelli in cui la gente non rosica perché una sedicenne sveglia ottiene visibilità, ma piuttosto la ascolta e la supporta.
Titolo: Re: Vieni avanti Gretina (cit.) Ambientalismo e cambiamenti climatici
Inserito da: slataper - 20 Ago 2019, 12:13
Tra i critici nostrani di Greta spiccano Il Giornale e Libero, già solo questo dato dovrebbe bastare.
Titolo: Re: Vieni avanti Gretina (cit.) Ambientalismo e cambiamenti climatici
Inserito da: rule_z - 20 Ago 2019, 12:54
E TFP no?
Titolo: Re: Vieni avanti Gretina (cit.) Ambientalismo e cambiamenti climatici
Inserito da: slataper - 20 Ago 2019, 13:11
Ho corretto.
Spoiler (click to show/hide)
Titolo: Re: Vieni avanti Gretina (cit.) Ambientalismo e cambiamenti climatici
Inserito da: J VR - 20 Ago 2019, 19:20
Vabbè da un paese come il nostro fermo a 2000 anni fa non si può pretendere più di tanto.
Sembriamo quei vecchi fermi al cantiere che criticano tutto e tutti mentre gli altri lavorano. :yes:
Titolo: Re: Vieni avanti Gretina (cit.) Ambientalismo e cambiamenti climatici
Inserito da: Shagrath82 - 21 Ago 2019, 10:29
Tutte belle parole quelle degli ambientalisti e dei aprtiti verdi.
Ora iniziate a rivedere i vostri stili di vita.
Non usate l'auto
niente più vacanze in aereo, anche se low cost altrimenti i ghiacci si sciolgono
più tasse per l'ecologia
rinunciare a smartphone & co. perché produrli inquina e i server provocano aumento di CO2

Titolo: Re: Vieni avanti Gretina (cit.) Ambientalismo e cambiamenti climatici
Inserito da: slataper - 21 Ago 2019, 10:56
Tutte belle parole quelle degli ambientalisti e dei aprtiti verdi.
Ora iniziate a rivedere i vostri stili di vita.
Non usate l'auto
niente più vacanze in aereo, anche se low cost altrimenti i ghiacci si sciolgono
più tasse per l'ecologia
rinunciare a smartphone & co. perché produrli inquina e i server provocano aumento di CO2
Prima o poi saremo costretti a cambiare radicalmente il nostro stile di vita, se non noi i nostri figli.
Titolo: Re: Vieni avanti Gretina (cit.) Ambientalismo e cambiamenti climatici
Inserito da: rule_z - 21 Ago 2019, 11:13
Cambiare il proprio stile di vita è un processo già in essere per un ambientalista, altrimenti non si potrebbe definire tale.
Ovviamente nessuno pretende e non è necessario rinunciare a qualsiasi cosa dall'oggi al domani, ma cominciare ad intraprendere un percorso a minore impatto ambientale è una cosa che si dovrebbe fare tutti. Per le persone comuni è molto più semplice di quanto si possa pensare: modificare le proprie abitudini alimentari, ridurre gli sprechi, cercare di diminuire il più possibile i rifiuti e riciclare quanto si può è alla portata di tutti.
Non fare niente perchè "tanto non cambierebbe nulla" o "non spetta a me farlo" è semplicemente ogni giorno più folle.
Titolo: Re: Vieni avanti Gretina (cit.) Ambientalismo e cambiamenti climatici
Inserito da: naked - 21 Ago 2019, 12:52
Da convinto ambientalista quale sono, come già detto da altre parti, trovo assolutamente inutile e marginale il contributo di Greta, a livello sostanziale, alla lotta all'inquinamento.

Solo quando i paesi, che sottoscrivono gli accordi relativi alle riduzioni delle emissioni, si impegneranno veramente vedremo qualche risultato.

Quello che fa Greta lo definirei semplicemente Folklore per il semplice motivo che, in tutta questa problematica, conta come il due di picche.
Titolo: Re: Vieni avanti Gretina (cit.) Ambientalismo e cambiamenti climatici
Inserito da: rule_z - 21 Ago 2019, 13:15
Mah, già il solo fatto che se ne parli molto di più rispetto a prima (vedi anche questo topic, ad esempio) non mi pare proprio una roba marginale ne inutile, da convinto ambientalista.
Titolo: Re: Vieni avanti Gretina (cit.) Ambientalismo e cambiamenti climatici
Inserito da: naked - 21 Ago 2019, 13:31
La questione è, secondo me, che ci si limita a parlarne.
Creta ci ha fatto comprendere quanto siamo poco sensibili all'ambiente? Si
Quanti di questi hanno modificato anche parzialmente il proprio modo di vivere per salvaguardare l'ambiente? Secondo me pochi.

E per questo che sono molto scettico verso questi "simboli".

Se, chi deve, non agisce e non lo fa quanto prima, quelli che verranno dopo di noi saranno spacciati.

Titolo: Re: Vieni avanti Gretina (cit.) Ambientalismo e cambiamenti climatici
Inserito da: slataper - 21 Ago 2019, 13:42
Considera però che il tuo è il punto di vista di un cinquantenne, non puoi valutare con certezza l'impatto di un simbolo come Greta su giovani e giovanissimi.
Titolo: Re: Vieni avanti Gretina (cit.) Ambientalismo e cambiamenti climatici
Inserito da: rule_z - 21 Ago 2019, 13:47
Sul "chi deve" agire è semplice, siamo tutti. Sul "quanti" hanno modificato le proprie abitudini influenzati da Greta ed i Friday for Future è impossibile dirlo, mi auguro non siano così pochi. Che se ne parli di più però è certo, ed è comunque positivo.
Titolo: Re: Vieni avanti Gretina (cit.) Ambientalismo e cambiamenti climatici
Inserito da: Kairon - 21 Ago 2019, 13:59
L'unica via possibile è che la tecnologia ci venga incontro. Immettere nel mercato tutto ciò a cui non abbiamo nessuna intenzione di rinunciare (Non prendiamoci in giro, anche un solo Tweet o questo post, a suo modo inquina) con sempre minore impatto ambientale. Siamo andati sulla luna 50 anni fa, ci sarà il modo di produrre energia, cibo e materiali con un ben più basso impatto ambientale.
Passa tutto da lì perché l'essere umano piuttosto che sacrificare i propri comodi si estingue.
Titolo: Re: Vieni avanti Gretina (cit.) Ambientalismo e cambiamenti climatici
Inserito da: naked - 21 Ago 2019, 14:00
Considera però che il tuo è il punto di vista di un cinquantenne, non puoi valutare con certezza l'impatto di un simbolo come Greta su giovani e giovanissimi.
I giovani e i giovanissimi hanno zero potere di impatto sul problema.

Se guardi l'articolo che ho postato sulle emissioni in atmosfera della CO2, per tornare in equilibrio, si devono dimezzare le quantità emesse.
Questo risultato si ottiene solo con interventi massicci e decisioni drastiche. Cosa che non può essere fatto, nell'immediato futuro dai "giovini". Forse tra 20 anni. Probabilmente sarà troppo tardi.

Forse sono molto pessimista, forse sono molto disilluso...
Titolo: Re: Vieni avanti Gretina (cit.) Ambientalismo e cambiamenti climatici
Inserito da: Red Alex - 21 Ago 2019, 14:40
A me pare che ormai il pessimismo e la rassegnazione degli italiani (me compreso ovviamente) siano fuori controllo.

Nell'immaginario collettivo chiunque creda in qualcosa è uno sfigato a prescindere.
Oppure è un delinquente con degli interessi occulti.

Questa cosa ci sta segando le gambe.
Titolo: Re: Vieni avanti Gretina (cit.) Ambientalismo e cambiamenti climatici
Inserito da: MaxxLegend - 21 Ago 2019, 15:00
Credo sia sotto gli occhi di tutti che il clima è fuori controllo.
Anche i più stupidi e testardi dovranno capire quando la cosa li colpirà personalmente.
Forse non servirà comunque a niente ma almeno smetteranno di fare gli splendidi.
Titolo: Re: Vieni avanti Gretina (cit.) Ambientalismo e cambiamenti climatici
Inserito da: BombAtomicA - 22 Ago 2019, 14:13
Nel frattempo, dopo Alaska e Siberia, anche l'Amazzonia brucia, grazie a quel viscido fascio pezzo di merda che hanno votato e che nonostante il fumo abbia tipo ricoperto San Paolo al punto che sembra notte a mezzogiorno, fa finta di niente. Dopo il fuoco, arriveranno gli allevatori, più McDonald per tutti. Moriremo mangiando hamburger.
Sempre più contento di non avere figli.
Titolo: Re: Vieni avanti Gretina (cit.) Ambientalismo e cambiamenti climatici
Inserito da: Dark Fantasy - 22 Ago 2019, 22:54
Per poco non mi perdevo questa perla, il mondo è meraviglioso :D

CASO GRETA: ESPOSTO ALLA COMMISSIONE EUROPEA CONTRO GRETA THUNBERG E CASIRAGHI  (https://codacons.it/caso-greta-esposto-alla-commissione-europea-contro-greta-thunberg-e-casiraghi/)

Titolo: Re: Vieni avanti Gretina (cit.) Ambientalismo e cambiamenti climatici
Inserito da: slataper - 22 Ago 2019, 22:59
Per poco non mi perdevo questa perla, il mondo è meraviglioso :D

CASO GRETA: ESPOSTO ALLA COMMISSIONE EUROPEA CONTRO GRETA THUNBERG E CASIRAGHI  (https://codacons.it/caso-greta-esposto-alla-commissione-europea-contro-greta-thunberg-e-casiraghi/)
Ah, non è Lercio.
Titolo: Re: Vieni avanti Gretina (cit.) Ambientalismo e cambiamenti climatici
Inserito da: Ivan F. - 22 Ago 2019, 23:00
Sono arrivato a leggere fino all’ultima riga, ma con questa espressione...

(https://i.postimg.cc/RVTS7fZj/71-DBA5-CD-3-C15-47-F4-AB75-952-B92-E8-A20-A.jpg)
Titolo: Re: Vieni avanti Gretina (cit.) Ambientalismo e cambiamenti climatici
Inserito da: Devil May Cry - 23 Ago 2019, 10:15
Tutte belle parole quelle degli ambientalisti e dei aprtiti verdi.
Ora iniziate a rivedere i vostri stili di vita.
Non usate l'auto
niente più vacanze in aereo, anche se low cost altrimenti i ghiacci si sciolgono
più tasse per l'ecologia
rinunciare a smartphone & co. perché produrli inquina e i server provocano aumento di CO2
Prima o poi saremo costretti a cambiare radicalmente il nostro stile di vita, se non noi i nostri figli.

L'argomento è interessante, ma mi chiedo, secondo voi davvero saremmo in grado di farlo da soli? Siamo ormai troppo abituati ai lussi, e non intendo la vacanza ai caraibi, quanto l'uso smodato dei cellulari, tutti i media che usiamo, i condizionatori (che personalmente non ho mai avuto), e così via.
Una cosa è fare la raccolta differenziata dove bene o male col tempo ci si è educati, e quindi è facile mettere le pile da una parte, la plastica dall'altra, le cialde e le capsule in un'altra ancora. Ma se il problema sono le pile, le cialde, i bicchieri di plastica e le capsule, la soluzione è solo vietarle.
Se davvero i condizionatori sono uno dei maggiori mali, vanno vietati/disinstallati se non in luoghi in cui non se ne può fare a meno.
Se davvero il problema sono i cellulari, si vietano o si mettono in commercio quelli che inquinano di meno.
Se i voli inquinano, si viaggia solo per lavoro e se strettamente necessario, altrimenti per un incontro o un colloquio basta Skype. Ovviamente con tutte le conseguenze del caso, che se vieti i voli ammazzi il turismo in quei paesi che campano solo di turismo. Ma se l'alternativa è la fine del mondo...
Insomma, devono essere imposizioni dall'alto, che se rimesse alla nostra coscienza, è impossibile e dalla spirale in cui siamo non usciremo mai.
Titolo: Re: Vieni avanti Gretina (cit.) Ambientalismo e cambiamenti climatici
Inserito da: Ivan F. - 23 Ago 2019, 10:26
Il vantaggio/svantaggio è che l'uomo ha gli strumenti per adattarsi ai peggiori sconvolgimenti. Nel bene o nel male.
Titolo: Re: Vieni avanti Gretina (cit.) Ambientalismo e cambiamenti climatici
Inserito da: Devil May Cry - 23 Ago 2019, 10:28
Sì ma finora l'abbiamo visto nei film, nella realtà ci siamo mai ritrovati ad una tale emergenza che dovrebbe portare a vietarci tipo il 70% delle cose che facciamo/usiamo quotidianamente?
Titolo: Re: Vieni avanti Gretina (cit.) Ambientalismo e cambiamenti climatici
Inserito da: slataper - 23 Ago 2019, 12:16
Concordo con Devil, cambiamenti davvero radicali possono solo essere imposti, dalla legge oppure dall'apocalisse. Tutti i cambiamenti importanti che mi vengono in mente, dalla differenziata alle automobili sempre meno inquinanti, sono stati promossi da interventi dello Stato. Mettiamo che sia necessario limitare l'accensione dei riscaldamenti o dei condizionatori, o il numero di automobili per nucleo familiare, solo una sparuta minoranza lo farebbe autonomamente senza un obbligo di legge.
Titolo: Re: Vieni avanti Gretina (cit.) Ambientalismo e cambiamenti climatici
Inserito da: answer - 23 Ago 2019, 12:43
E, aggiungo, resta il fatto che mediamente la gente se ne sbatte i coglioni.

E' avvilente e deprimente, ma è un dato di fatto.

Per andare nel piccolissimo: il mio appartamento è affacciato su una piazza di Bologna. E' un quartiere "bene", eh, non la periferia di Kabul.

E' un microcosmo molto carino, piazzetta con alberi, panchine, un po' di verde, dove si ritrovano gli anziani , socializzano gli adulti, e giocano i bambini.
Sotto i portici ci sono negozietti di alimentari, frutta e verdura, bar, una pizzeria da asporto (il titolare della quale coinvolge nel lavoro alcuni ragazzi "diversamente abili", quindi appalusi).

Quasi tutte le sere, durante la bella stagione, la gente mangia le pizze, beve birra e Coca.

Risultato? Bottiglie di vetro e plastica, cartoni e sacchetti di snack vengono buttati nei piccoli cestini della indifferenziata in piazza.
Quando - A CINQUE METRI - attraversando la strada, ci sono - belli lucidi - i cassonetti per la differenziata. Organico, vetro / lattine, plastica, carta.

A. 5. METRI.

Se volete, vi faccio le foto.

Ma dove cazzo vogliamo andare?

RESPECT

Titolo: Re: Vieni avanti Gretina (cit.) Ambientalismo e cambiamenti climatici
Inserito da: Devil May Cry - 23 Ago 2019, 12:48
Concordo con Devil, cambiamenti davvero radicali possono solo essere imposti, dalla legge oppure dall'apocalisse. Tutti i cambiamenti importanti che mi vengono in mente, dalla differenziata alle automobili sempre meno inquinanti, sono stati promossi da interventi dello Stato. Mettiamo che sia necessario limitare l'accensione dei riscaldamenti o dei condizionatori, o il numero di automobili per nucleo familiare, solo una sparuta minoranza lo farebbe autonomamente senza un obbligo di legge.

Ma neanche. Secondo te chi, di 23 agosto, usando la macchina, non accende l'aria condizionata con 30/40 gradi di fuori? La soluzione è solo non installarle sulle auto e vietare di farlo, non rimettersi all'autocoscienza.
Le capsule inquinano? Bene, via la produzione, via le macchinette. Chiuderanno aziende? Crollerà un'industria, ok, ma invece di un inquinamento senza fine prolunghiamo la vita di questo pianeta.
Ora, non sono così informato come altri, ma mi sembra che per salvaguardare la natura non sia stia facendo praticamente un cazzo di incisivo. E se eliminare tutti i cellulari dalla faccia dalla terra è una cosa non realizzabile manco in Black Mirror, eliminare capsule, limitare condizionatori, vietare salviette, ecc sono cose sicuramente più alla portata che innescherebbero poi conseguenze positive col tempo.
Titolo: Re: Vieni avanti Gretina (cit.) Ambientalismo e cambiamenti climatici
Inserito da: Ivan F. - 23 Ago 2019, 12:55
Quello di cui parla Devil è in bilico tra la fantascienza e l'econazismo.

Ma in forma graduale e non istantaneamente invasiva si può intervenire più o meno su tutto.
Considera i cotton fioc, l'ultimo esempio.

Senza considerare che questi rompipalle di scienziati, invece di urlare che stiamo andando allo sfascio, potrebbero anche chiudersi in laboratorio e trovare una soluzione  :yes:
Titolo: Re: Vieni avanti Gretina (cit.) Ambientalismo e cambiamenti climatici
Inserito da: Cryu - 23 Ago 2019, 13:03
Greta sostiene che le soluzioni, o meglio le misure per minimizzare i danni, visto che il punto di non ritorno è già stato passato, siano ampiamente note. Cioè non c'è nulla da scoprire o inventare a livello scientifico, c'è da tradurlo in realtà. Operazione il cui coefficiente di difficoltà è subito palese recandosi nel mio cortile in una zona abbastanza centrale di Milano, e constatando come i residenti di un dignitoso condominio proprio non ce la fanno a capire dove cazzo vada buttato il vetro e dove la plastica.
Titolo: Re: Vieni avanti Gretina (cit.) Ambientalismo e cambiamenti climatici
Inserito da: Devil May Cry - 23 Ago 2019, 13:08
Quello di cui parla Devil è in bilico tra la fantascienza e l'econazismo.

Ma in forma graduale e non istantaneamente invasiva si può intervenire più o meno su tutto.
Considera i cotton fioc, l'ultimo esempio.

Senza considerare che questi rompipalle di scienziati, invece di urlare che stiamo andando allo sfascio, potrebbero anche chiudersi in laboratorio e trovare una soluzione  :yes:

Vero. Ma è perchè pare che siamo in uno scenario pre-apocalittico, dettato da quello che si legge ormai da tempo. E non mi riferisco a Greta e i suoi meme.
Se vogliamo dare tutto o in parte per vero, e cioè che i condizionatori fanno questo, le salviette quello, gli aerei quell'altro, ecc, perchè non fare niente ed iniziare dalle piccole cose, invece di dire ogni volta: "abbiamo anticipato ancora di più le risorse annuali", "il caldo aumenterà", "i mari sono sempre più inquinati", ecc.
Lo scienziato può anche trovare nuove forme ecosostenibili, rendere meno inquinanti alcune cose attuali, ma se le capsule sono nocive, che minchia ci vuole a vietarle e toglierle dal commercio? Per dirne una.
Senza capsule si può vivere, come senza salviettine. Come senza condizionatori a casa o in auto, per dirla tutta.
Titolo: Re: Vieni avanti Gretina (cit.) Ambientalismo e cambiamenti climatici
Inserito da: Ivan F. - 23 Ago 2019, 13:10
Greta sostiene che le soluzioni, o meglio le misure per minimizzare i danni, visto che il punto di non ritorno è già stato passato, siano ampiamente note.

Abbi pazienza, ma quello che dice Greta per me vale *sul campo* più o meno quanto quello che strepita Ocasio-Cortez.

Sono entrambe simbolicamente importanti, è a suo modo positivo quello che fanno, sono lieto siano in giro... ma le chiavi della macchina non gliele darei mai.
Titolo: Re: Vieni avanti Gretina (cit.) Ambientalismo e cambiamenti climatici
Inserito da: Ivan F. - 23 Ago 2019, 13:12
se le capsule sono nocive, che minchia ci vuole a vietarle e toglierle dal commercio? Per dirne una.
Nel tempo, certamente, si può fare.
E probabilmente si deve fare.
Se non si trovano alternative.

Citazione
Senza capsule si può vivere, come senza salviettine.
Assolutamente d'accordo!

Citazione
Come senza condizionatori a casa o in auto, per dirla tutta.
No, qui no. Io e te non siamo più amici, basta.
Titolo: Re: Vieni avanti Gretina (cit.) Ambientalismo e cambiamenti climatici
Inserito da: Devil May Cry - 23 Ago 2019, 13:23
Greta sostiene che le soluzioni, o meglio le misure per minimizzare i danni, visto che il punto di non ritorno è già stato passato, siano ampiamente note. Cioè non c'è nulla da scoprire o inventare a livello scientifico, c'è da tradurlo in realtà. Operazione il cui coefficiente di difficoltà è subito palese recandosi nel mio cortile in una zona abbastanza centrale di Milano, e constatando come i residenti di un dignitoso condominio proprio non ce la fanno a capire dove cazzo vada buttato il vetro e dove la plastica.

Però Cryu, io non credo che il problema sia *solo* la differenziata.
Voglio dire, se davvero uno dei principali problemi fosse questo, si andrebbe, in ordine sparso, a punire la gente con severe sanzioni, creare materiali sempre meno inquinanti e/o non indifferenziabili (su questo possono agire gli scienziati, sì), creare flotte di persone nelle discariche a fare differenziata ed altro.
Se il riscaldamento globale è accentuato da aerei e condizionatori e gli scienziati non sono in grado di trovare soluzioni ecologiche, vieti o diminuisci queste cose. Mi sembrano cose ben più importanti ed immediate, a quanto si legge in giro.
Come causa ed effetto, impatto, mi sembrano soluzioni ben più incisive ed importanti.
Se poi non c'è alcun nesso tra riscaldamento globale, incendi, condizionatori, gas e compagnia bella. Allora stiamo parlando di allarmismo collettivo allucinatorio mondiale.
Titolo: Re: Vieni avanti Gretina (cit.) Ambientalismo e cambiamenti climatici
Inserito da: Cryu - 23 Ago 2019, 13:32
La differenziata era solo un esempio.
Il punto è: il pianeta va a fuoco e in zone centrali del primo mondo non si è in grado di buttare la rumenta e si vota Salvini per liberarsi dei negri affidandosi al cuore immacolato della Nutella. C'è chiaramente uno scollamento tra il profilo minimo necessario per far fronte alla contingenza e il livello di civiltà espresso anche dalle democrazie avanzate.

@Ivan F., Greta ha espresso quel concetto a proposito dell'accusa che gli è stata mossa di "diventare scienziato climatico e risolvere il problema invece che rompere i coglioni". Lei rispondeva quindi che non servono più climatologi: la situazione è appurata, le cose da fare (riduzione emissioni, plastica, ecc.) idem, bisogna solo convincere i governi a farle.
Titolo: Re: Vieni avanti Gretina (cit.) Ambientalismo e cambiamenti climatici
Inserito da: Ivan F. - 23 Ago 2019, 13:39
@Ivan F., Greta ha espresso quel concetto a proposito dell'accusa che gli è stata mossa di "diventare scienziato climatico e risolvere il problema invece che rompere i coglioni".

Questa è una raffinata critica degna di Feltri, quindi non è nemmeno il caso che perdiamo tempo a parlarne :)
Titolo: Re: Vieni avanti Gretina (cit.) Ambientalismo e cambiamenti climatici
Inserito da: Cryu - 23 Ago 2019, 14:08
Il punto che mi auguro sia condiviso è che servono politiche concordate su scala planetaria, non sperare che qualcuno inventi la macchina per trasformare la plastica in betulle e il caldo in freddo.

Che poi la gente non si fa neanche il bidet, chi cacchio li usi tutti quei cotton-fioc rimane un mistero.
Titolo: Re: Vieni avanti Gretina (cit.) Ambientalismo e cambiamenti climatici
Inserito da: Devil May Cry - 23 Ago 2019, 15:42
La differenziata era solo un esempio.
Il punto è: il pianeta va a fuoco e in zone centrali del primo mondo non si è in grado di buttare la rumenta e si vota Salvini per liberarsi dei negri affidandosi al cuore immacolato della Nutella. C'è chiaramente uno scollamento tra il profilo minimo necessario per far fronte alla contingenza e il livello di civiltà espresso anche dalle democrazie avanzate.

@Ivan F., Greta ha espresso quel concetto a proposito dell'accusa che gli è stata mossa di "diventare scienziato climatico e risolvere il problema invece che rompere i coglioni". Lei rispondeva quindi che non servono più climatologi: la situazione è appurata, le cose da fare (riduzione emissioni, plastica, ecc.) idem, bisogna solo convincere i governi a farle.

Ma io sono d'accordissimo, ho capito il punto. Ma proprio per questo i dettami devono venire dall'alto, si è capito che noi non siamo in grado di farlo, se non una piccolissima parte. Perchè è vero anche che in alcune nazioni sono civilissimi e fanno la differenziata a puntino, sono rispettosi delle regole, dei semafori, ecc però se i mari sono inquinati, perchè non si vietano i gommoni, le gite in barca, gli acquascooter, i bananoni? Per dirne una. Quanto inquinamento gratuito provocano?
Non possiamo vietare ai bagnanti di andare sulla spiaggia e comprare acqua o gelati, possiamo educarli a buttare nei cestini la spazzatura e sanzionarli se la buttano sulla spiaggia, ok, ma non è ben più incisivo vietare lo scarico gratuito di nafta in mare? Inquinamento generato puramente dal fatto che devo fare lo splendido con una ragazza o devo andare con gli amici a farmi un giretto al largo? Prendi una canoa, un pedalò, fitti una barca a vela, oppure ti fotti. Semplice.
Non si tratta di essere econazisti, sarebbe econazista vietare di portare sulla spiaggia qualsiasi cosa che non sia un asciugamani, ma evitare l'uso di tutte ste barche diminuirebbe di quanto l'inquinamento marino?
Possiamo vivere senza gite in barca? O sono indispensabili per la nostra crescita? E' indispensabile vedere Diletta Leotta o altri vip che stanno 10 mesi all'anno sulla barca a fare storie su instagram?
L'anno scorso sono andato in una bellissima caletta a Positano in canoa, l'acqua era pulita, si avvicinano 2 barche e diventa uno schifo da dover uscire dall'acqua.
A me la risposta sembra solo una: ci sono talmente tanti interessi e lobby dietro che la fine del mondo viene in secondo piano. Dalle capsule alle barche, dalle salviette ai cotton fioc (??).
Ma mentre auto, cellulari, sono indispensabili nella nostra quotidianità e dare una svolta in quella direzione è impensabile, andare in barca o usare capsule non mi sembrano attività vitali. E di cose così per migliorare il mondo quante ce ne sarebbero? Non dico certo di eliminare tutto ciò che non è necessario, sia chiaro, ma quelle cose così dannose, quando decidiamo di darci una mossa?
Titolo: Re: Vieni avanti Gretina (cit.) Ambientalismo e cambiamenti climatici
Inserito da: naked - 23 Ago 2019, 16:02
Il vantaggio/svantaggio è che l'uomo ha gli strumenti per adattarsi ai peggiori sconvolgimenti. Nel bene o nel male.
Quei pochi che sopravviveranno.
Titolo: Re: Vieni avanti Gretina (cit.) Ambientalismo e cambiamenti climatici
Inserito da: BombAtomicA - 23 Ago 2019, 16:20
Detto in due parole, la salvaguardia ambientale è completamente incompatibile con il sistema capitalista/liberista che, in pratica, governa il mondo. E' proprio l'idea che bisogna "produrre" e "consumare" a dismisura che è in antitesi completa all'idea di proteggere gli ecosistemi. Proprio per questo, onestamente non vedo soluzione, specie considerando che alcuni tra i paesi più inquinanti al mondo, che si trovano in estremo oriente, africa e vicino oriente, si stanno dirigendo con forza proprio in quella direzione. Quindi bisogna spiegare a miliardi di persone, perlopiù poverissime e ignoranti, che non devono aspirare al macchinone, ai condizionatori ovunque e alla fetta di carne ogni giorno come accade in Occidente, perché altrimenti gli alberi piangono. Stiamo andando con forza nella direzione opposta rispetto a quel che dovremmo fare, e più si avvicina l'olocausto ambientale, più ci si allontana dalle soluzioni (che ci sarebbero pure, come detto da altri).
Poi è anche vero che determinate politiche dovrebbero essere imposte dall'alto, e anche in questo caso nel mondo la peggiore feccia populista che storia ricordi dal '33 sta vincendo in nazioni chiave, tipo il Bolsonaro che dinanzi a incendi che hanno oscurato il cielo della nazione fa le battutine, "sono come Nerone". O Trump, che sta smantellando ogni salvaguardia pezzo per pezzo, o Putin che lascia bruciare la Siberia perché "è antieconomico" provare a spegnerla, e non voglio manco toccare l'Italia dove una coscienza ambientale credo non sia mai nemmeno esistita, se non nella buona volontà di poche sparute associazioni.
Mi sa che bisognerà sbatterci violentemente il muso per iniziare a fare concretamente qualcosa, ma a quel punto saremo già in una situazione senza ritorno.
Titolo: Re: Vieni avanti Gretina (cit.) Ambientalismo e cambiamenti climatici
Inserito da: J VR - 23 Ago 2019, 17:10
Però va sottolineata una questione, se domani smantellano le fabbriche che fanno i cotton fiocc, i condizionatori, le auto, le barche chi si fa peso di tutta la gente che dall'oggi al domani rimane senza lavoro?
Detto in parole povere sono sommosse.
Quindi siccome l'ambiente ci dà ancora margine è preferibile temporeggiare piuttosto che ritrovarsi guerre civili in casa.
Perché voi parlate di lobby ma il cambiamento che auspicate non avete neanche minimamente idea di quali conseguenze comporti.
Fermo restando che se non si adottano soluzioni a breve ci penserà la natura a scegliere per noi.
Sia chiaro, sono dalla parte vostra, solo che mi sembra che la facciate un po facile.
Titolo: Re: Vieni avanti Gretina (cit.) Ambientalismo e cambiamenti climatici
Inserito da: Cryu - 23 Ago 2019, 17:13
Piatti, posate e cotton fioc diventano di materiale compostabile, non si smette di produrli e non chiude niente.
Titolo: Re: Vieni avanti Gretina (cit.) Ambientalismo e cambiamenti climatici
Inserito da: Devil May Cry - 23 Ago 2019, 17:18
No ma infatti non la facevo mica facile, prima lo dicevo pure. Ma si tratta di condizioni già delicate ora, alcune dicono senza già ritorno, figuriamoci tra qualche anno. Considerando poi che sono meccanismi che innescano crescite esponenziali fuori controllo, non sono un semplice 1+1 annuale ma un non precisato 1+5+13, come gli algoritmi di ebay di vendita.
Fermo restando che possono sempre uscire nuove forme di lavoro, come appunto il recupero di sti materiali, lo smistamento, smantellamento, o tutta una serie di posti dediti alla differenziazione della spazzatura, la creazione di fonti alternative e così via.
Nessuno dice che sia facile, ma non c'è proprio la volontà anche solo di intraprendere una strada diversa o parallela. Si grida solo aiuto aiuto ma non si fa nulla causa il meccanismo inarrestabile che sottolinea Bomba.
Titolo: Re: Vieni avanti Gretina (cit.) Ambientalismo e cambiamenti climatici
Inserito da: BombAtomicA - 23 Ago 2019, 18:01
Mi rendo conto eh, che non si possono chiudere migliaia di fabbriche dall'oggi al domani, ovviamente scoppierebbero guerre. Una soluzione parziale potrebbe essere la riconversione. Per fare un esempio, in Colombia a un certo punto le autorità si sono rese conto che era del tutto inutile mandare l'esercito a bruciare i campi di coca, i campesinos semplicemente si spostavano altrove e ricominciavano a coltivare. Allora, si è cominciato a proporre colture alternative, non illegali. Molti contadini hanno accettato e hanno iniziato a coltivare frutta, cereali e altri prodotti, riducendo di fatto le coltivazioni di coca.
Teoricamente, si potrebbe fare lo stesso (e molti esperti spingono proprio in questa direzione). Riconvertire le fabbriche di plastica a basso costo in altri prodotti meno impattanti, per dirne una, ci sono varie alternative per il confezionamento. Da parte nostra, io è già da un po' che se devo fare la spesa mi porto dietro le borsone di iuta, o accetto solo sacchetti biodegradabili, oppure compro il sapone nei bidoni ecc.. ecc.. Non si può fermare la produzione, ma la si può progressivamente indirizzare verso lidi più sicuri. Se tutti e dico TUTTI facessero una roba del genere, avremmo già un progresso gigantesco. Il discorso è fare un po', ma farlo tutti, per la legge dei grandi numeri le conseguenze positive sarebbero sensibili.
Titolo: Re: Vieni avanti Gretina (cit.) Ambientalismo e cambiamenti climatici
Inserito da: MaxxLegend - 23 Ago 2019, 18:18
Spoiler (click to show/hide)
Ma dove cazzo vogliamo andare?

RESPECT
Ma anzi che li buttano nei cestini e non per terra.. Nel centro/sud molte persone non sono così civili.
Titolo: Re: Vieni avanti Gretina (cit.) Ambientalismo e cambiamenti climatici
Inserito da: MaxxLegend - 23 Ago 2019, 18:21
...
Citazione
Senza capsule si può vivere, come senza salviettine.
Assolutamente d'accordo!
...
Tra l'altro mio padre a casa sua ha una di quelle diavolerie, l'ho convinto ad usare le capsule riutilizzabili*: niente inquinamento, caffé migliore, spesa minore.

*Sono quelle che le apri e ci metti il caffé che vuoi tu, poi le lavi. In pratica il filtro della Moka.
Titolo: Re: Vieni avanti Gretina (cit.) Ambientalismo e cambiamenti climatici
Inserito da: MaxxLegend - 23 Ago 2019, 18:26
Piatti, posate e cotton fioc diventano di materiale compostabile, non si smette di produrli e non chiude niente.
Tra l'altro i cotton fioc in genere non hanno più il bastoncino di plastica, ma di materiale biodegradabile. E' tipo carta ultrapressata ed è rigida quanto i vecchi bastoncini.
Titolo: Re: Vieni avanti Gretina (cit.) Ambientalismo e cambiamenti climatici
Inserito da: Ivan F. - 23 Ago 2019, 20:08
Ho comprato cinque prodotti al supermercato e mi hanno dato uno scontrino di quasi quaranta centimetri.

Summon Greta!
Titolo: Re: Vieni avanti Gretina (cit.) Ambientalismo e cambiamenti climatici
Inserito da: Devil May Cry - 23 Ago 2019, 20:16
Non è carta bio? :D
Titolo: Re: Vieni avanti Gretina (cit.) Ambientalismo e cambiamenti climatici
Inserito da: Ivan F. - 23 Ago 2019, 20:40
Boh, non credo.
Titolo: Re: Vieni avanti Gretina (cit.) Ambientalismo e cambiamenti climatici
Inserito da: naked - 23 Ago 2019, 20:44
https://www.ilpost.it/2019/08/22/amazzonia-incendi/
Titolo: Re: Vieni avanti Gretina (cit.) Ambientalismo e cambiamenti climatici
Inserito da: answer - 23 Ago 2019, 20:57
Ma vi pare che le persone non possano usare i cassonetti?

RESPECT
Titolo: Re: Vieni avanti Gretina (cit.) Ambientalismo e cambiamenti climatici
Inserito da: Giobbi - 23 Ago 2019, 21:05
Basta fare scelte drastiche ovvero togliere i cestini
Titolo: Re: Vieni avanti Gretina (cit.) Ambientalismo e cambiamenti climatici
Inserito da: Giobbi - 24 Ago 2019, 11:56
TFP Link :: https://www.bbc.com/news/world-latin-america-49433767
Titolo: Re: Vieni avanti Gretina (cit.) Ambientalismo e cambiamenti climatici
Inserito da: Cryu - 24 Ago 2019, 12:28
Vabbè, comunque a parte una presunta nuova Chernobyl in Russia e l'Amazzonia in fiamme non va peggio del solito, no?
Titolo: Re: Vieni avanti Gretina (cit.) Ambientalismo e cambiamenti climatici
Inserito da: Giobbi - 24 Ago 2019, 12:53
La loacker non ha ancora comprato obitori quindi tutto ok
Titolo: Re: Vieni avanti Gretina (cit.) Ambientalismo e cambiamenti climatici
Inserito da: Ivan F. - 24 Ago 2019, 14:33
Vabbè, comunque a parte una presunta nuova Chernobyl in Russia e l'Amazzonia in fiamme non va peggio del solito, no?

Dimentichi il mio scontrino di 40 centimetri.
Titolo: Re: Vieni avanti Gretina (cit.) Ambientalismo e cambiamenti climatici
Inserito da: MaxxLegend - 24 Ago 2019, 20:43
Basta fare scelte drastiche ovvero togliere i cestini
Certo, così ti ritrovi tutta la monnezza per terra.
Titolo: Re: Vieni avanti Gretina (cit.) Ambientalismo e cambiamenti climatici
Inserito da: Giobbi - 25 Ago 2019, 22:21
Basta fare scelte drastiche ovvero togliere i cestini
Certo, così ti ritrovi tutta la monnezza per terra.

Esatto
Titolo: Re: Vieni avanti Gretina (cit.) Ambientalismo e cambiamenti climatici
Inserito da: Dark Fantasy - 27 Ago 2019, 00:53
Trump ha una soluzione per risolvere il problema del crescente numero di uragani estremi, ed è una vera bomba (https://www.theguardian.com/us-news/2019/aug/26/donald-trump-suggests-nuking-hurricanes-to-stop-them-hitting-america-report) :D
Titolo: Re: Vieni avanti Gretina (cit.) Ambientalismo e cambiamenti climatici
Inserito da: Freshlem - 27 Ago 2019, 01:21
ma la situazione dei fuochi in Siberia?
fino a 3 settimane fa si diceva che era una situazione disperata. Ora non si trova una notizia a pagarla oro. Immagino la censura di Putin abbia qualche merito a riguardo.
Titolo: Re: Vieni avanti Gretina (cit.) Ambientalismo e cambiamenti climatici
Inserito da: Level MD - 27 Ago 2019, 02:18
Senza considerare che questi rompipalle di scienziati, invece di urlare che stiamo andando allo sfascio, potrebbero anche chiudersi in laboratorio e trovare una soluzione  :yes:
C'è sempre la possibilità che, in quel caso, troverebbero il modo di nuclearizzare il pianeta o farlo collassare in un buco nero :evil:

Figo, mettiamo tutto il pattume in un buco nero... OPS...  :scared:
Titolo: Re: Vieni avanti Gretina (cit.) Ambientalismo e cambiamenti climatici
Inserito da: Kairon - 27 Ago 2019, 08:56
Una bomba atomica è una buona soluzione per tutto. Lo spostamento d'aria potrebbe spengere gli incendi in Amazonia e, ancora meglio, in Siberia.
Forse potrebbe fare qualcosa anche per la plastica negli oceani.
Ed è  anche un grande classico contro le invasioni di insetti (decolliamo e nucleariziamo!)
Genihoo!
Titolo: Re: Vieni avanti Gretina (cit.) Ambientalismo e cambiamenti climatici
Inserito da: Nookie - 27 Ago 2019, 09:01
L’ha detto pire Elon Musk, nuclearizzare Marte per renderlo abitabile
Titolo: Re: Vieni avanti Gretina (cit.) Ambientalismo e cambiamenti climatici
Inserito da: slataper - 27 Ago 2019, 09:35
Il vantaggio di Marte è che non c'è nessuno da uccidere.
Titolo: Re: Vieni avanti Gretina (cit.) Ambientalismo e cambiamenti climatici
Inserito da: Giobbi - 27 Ago 2019, 10:33
Il vantaggio di Marte è che non c'è nessuno da uccidere.

Sicuro?
Titolo: Re: Vieni avanti Gretina (cit.) Ambientalismo e cambiamenti climatici
Inserito da: Darkamon - 27 Ago 2019, 10:44
Basta fare scelte drastiche ovvero togliere i cestini
Certo, così ti ritrovi tutta la monnezza per terra.
In Giappone funziona.

Inviato dal mio POCOPHONE F1 utilizzando Tapatalk

Titolo: Re: Vieni avanti Gretina (cit.) Ambientalismo e cambiamenti climatici
Inserito da: rule_z - 27 Ago 2019, 17:20
TFP Link :: https://edition.cnn.com/2019/08/23/americas/brazil-beef-amazon-rainforest-fire-intl/index.html?fbclid=IwAR1aVWvHGdX_F5Ev_6ZlnfiL0K8dYHSbWHyVvXzpLOZYsmWdkoNQr1h3yAI
Titolo: Re: Vieni avanti Gretina (cit.) Ambientalismo e cambiamenti climatici
Inserito da: Giobbi - 27 Ago 2019, 17:50
il mondo regge (leggi resta più abitabile visto che il mondo regge comunque) anche se si consuma meno carne mentre viene qualche problemino con eccessive deforestazioni

relativamente buone (speranzose) notizie invece dall'Africa https://en.wikipedia.org/wiki/Great_Green_Wall
Titolo: Re: Vieni avanti Gretina (cit.) Ambientalismo e cambiamenti climatici
Inserito da: Ivan F. - 29 Ago 2019, 08:57
Nel frattempo, Greta è arrivata a destinazione.

Sono curioso di sapere cosa dirà nel suo discorso, quando sarà. Mi sembra un momento importante. Speriamo non spari due Ocasiate a caso e morta lì.

Titolo: Re: Vieni avanti Gretina (cit.) Ambientalismo e cambiamenti climatici
Inserito da: naked - 29 Ago 2019, 09:07
Comunicherà che andrà in Amazzonia a piedi per dare una mano a spegnere gli incendi.
Titolo: Re: Vieni avanti Gretina (cit.) Ambientalismo e cambiamenti climatici
Inserito da: MaxxLegend - 29 Ago 2019, 15:42
Nel frattempo, Greta è arrivata a destinazione.

Sono curioso di sapere cosa dirà nel suo discorso, quando sarà. Mi sembra un momento importante. Speriamo non spari due Ocasiate a caso e morta lì.
Intanto s'è fatta tutta la strada per dire "no a Trump non lo voglio vedere".
Legittimo, ma era meglio se lo incontrava e lo sputtanava faccia a faccia.  :D
Titolo: Re: Vieni avanti Gretina (cit.) Ambientalismo e cambiamenti climatici
Inserito da: bubbo - 29 Ago 2019, 20:37
Nel frattempo, Greta è arrivata a destinazione.

Sono curioso di sapere cosa dirà nel suo discorso, quando sarà. Mi sembra un momento importante. Speriamo non spari due Ocasiate a caso e morta lì.

Io invece sono curioso di sapere se farà anche il viaggio di ritorno in barca a vela, o se sceglierà l'aereo. Oppure il transatlantico, spiazzando tutti.
Titolo: Re: Vieni avanti Gretina (cit.) Ambientalismo e cambiamenti climatici
Inserito da: naked - 29 Ago 2019, 21:35
Titanic docet.
Titolo: Re: Vieni avanti Gretina (cit.) Ambientalismo e cambiamenti climatici
Inserito da: BombAtomicA - 30 Ago 2019, 12:40
Nel frattempo l'Amazzonia (e Siberia, Alaska, Africa e così via) continuano a bruciare ma già le notizie sono scomparse tipo ovunque, stamattina ho provato a cercare ma sostanzialmente è tutto stato derubricato a trafiletti.
Titolo: Re: Vieni avanti Gretina (cit.) Ambientalismo e cambiamenti climatici
Inserito da: Giobbi - 02 Set 2019, 19:33
TFP Link :: https://www.repubblica.it/ambiente/2019/09/02/news/il_j_accuse_di_jovanotti_basta_con_cialtroni_e_polemiche_sul_mio_tour_il_mondo_ambientalista_piu_inquinato_delle_fogne_-234989719/?ref=RHPPLF-BH-I0-C8-P4-S1.8-T1
Titolo: Re: Vieni avanti Gretina (cit.) Ambientalismo e cambiamenti climatici
Inserito da: rule_z - 03 Set 2019, 16:56
TFP Link :: https://www.ilpost.it/2019/09/03/bisogna-smetterla-prendere-in-giro-vegani/
Titolo: Re: Vieni avanti Gretina (cit.) Ambientalismo e cambiamenti climatici
Inserito da: Ivan F. - 03 Set 2019, 17:13
Ma è tanto divertente :(

Il primo problema dei vegani è quando sono predicatori.
Il mio più caro amico è vegano. Ma non ha mai rotto le palle a nessuno.
Lui è un vegano virtuoso.

Il secondo problema è quando devi uscire a mangiare con loro.
In quel caso, se il vegano è veramente virtuoso, può anche essere un risorsa.
Perché può farti scoprire posti o piatti che, in caso contrario, difficilmente avresti mangiato.

Quindi, molto personalmente, non ho un problema con i vegani.
Ma ripeto, prenderli in giro è troppo divertente per rinunciarci.
Titolo: Re: Vieni avanti Gretina (cit.) Ambientalismo e cambiamenti climatici
Inserito da: slataper - 03 Set 2019, 17:19
TFP Link :: https://www.ilpost.it/2019/09/03/bisogna-smetterla-prendere-in-giro-vegani/

Citazione
Secondo una ricerca condotta negli Stati Uniti nel 2015, i vegani erano considerati peggio degli atei e degli immigrati, ed erano tollerati solo un po’ più degli immigrati.

Qui c'è sicuramente un refuso ma il concetto mi ha fatto ridere.
Titolo: Re: Vieni avanti Gretina (cit.) Ambientalismo e cambiamenti climatici
Inserito da: Cryu - 03 Set 2019, 17:25
Il fatto è che sono odiosi. Io vi giuro che non mangiavo così tanta carne quando non c'erano i vegani. Poi su certe cose, in certa misura hanno ragione. Ma se la tua esistenza stessa diventa inquinamento per la mia, allora mangiati un hamburger e resta simpatico.

La sensazione mia, come per tutti i fanatismi, è che la causa stessa (giusta, sbagliata o controversa che sia), diventi secondaria rispetto al bisogno istintivo, antropologico e inconsapevole di avere dei nemici. Rispetto a cui sentirsi migliore, identificare il male e riempirsi la vita con una battaglia.

E questo, amici miei, è quel che succede quando non si ha l'hobby dei videogames.
Titolo: Re: Vieni avanti Gretina (cit.) Ambientalismo e cambiamenti climatici
Inserito da: rule_z - 03 Set 2019, 17:27
Il fatto è che sono odiosi. Io vi giuro che non mangiavo così tanta carne quando non c'erano i vegani. Poi su certe cose, in certa misura hanno ragione. Ma se la tua esistenza stessa diventa inquinamento per la mia, allora mangiati un hamburger e resta simpatico.

La sensazione mia, come per tutti i fanatismi, è che la causa stessa (giusta, sbagliata o controversa che sia), diventi secondaria rispetto al bisogno istintivo, antropologico e inconsapevole di avere dei nemici. Rispetto a cui sentirsi migliore, identificare il male e riempirsi la vita con una battaglia.

E questo, amici miei, è quel che succede quando non si ha l'hobby dei videogames.

Mi viene da pensare che tu possa aver giusto letto il titolo dell'articolo.
Titolo: Re: Vieni avanti Gretina (cit.) Ambientalismo e cambiamenti climatici
Inserito da: Ivan F. - 03 Set 2019, 17:31
Il fatto è che sono odiosi. Io vi giuro che non mangiavo così tanta carne quando non c'erano i vegani. Poi su certe cose, in certa misura hanno ragione. Ma se la tua esistenza stessa diventa inquinamento per la mia, allora mangiati un hamburger e resta simpatico.

Generalizzazioni, lo stai facendo bene  :D

Citazione
E questo, amici miei, è quel che succede quando non si ha l'hobby dei videogames.

La chiusa è di classe, va detto  :yes:
Titolo: Re: Vieni avanti Gretina (cit.) Ambientalismo e cambiamenti climatici
Inserito da: Azraeel - 03 Set 2019, 17:35
Mi viene da pensare che tu possa aver giusto letto il titolo dell'articolo.

A me che stia parlando a se stesso per Quiet e Tarantino, pensa un po'! :)
Titolo: Re: Vieni avanti Gretina (cit.) Ambientalismo e cambiamenti climatici
Inserito da: Cryu - 03 Set 2019, 18:02
Il metodo è importante tanto quanto il merito. Dire "i vegani hanno ragione" per me non ha senso.
Gli allevamenti intensivi sono una cosa orribile? Vero. Mangiamo troppa carne, specialmente di quella cancerogena? Vero. I consumi di queste carni devono ridursi per la salvaguardia ambientale? Vero.

Poi c'è il metodo. Si esprimono spesso in modo nevrotico, utilizzano espressioni volutamente irritanti e ideologiche (mangiacadaveri and such), dimostrando un'inadeguatezza relazionale dannosa almeno quanto i mali che denunciano.

A margine, si muovono con arroganza su fondamenta scientifiche fangose. Il mondo probabilmente non ha bisogno che diventiamo tutti vegani. Perché le piantagioni di soia, gli stupidi e i facinorosi continueranno a essere un problema per il pianeta, la microfauna e l'umanità tutta.

Infine, contesto a priori proclami del tipo "bisogna smetterla di prendere in giro i vegani". Non bisogna prendere in giro nessuno. Non è che i gay e i vegani meritino cautele diverse dagli immigrati o dai credenti. Come pure bisogna combattere qualsiasi violenza e abuso di potere, non solo quelle elettoralmente utili. Altrimenti il risultato è sempre il privilegio di qualche lobby, con i ciccioni meno tutelati dei vegani, la violenza fisica a requisire l'intero dibattito a scapito di quella psicologica, "Salvini merda intollerante" però nel forum ti devi sukare quello con la bestemmia nell'avatar che ti dà dello sciocco se contesti i suoi dogmi tarantiniani. And so on.
Titolo: Re: Vieni avanti Gretina (cit.) Ambientalismo e cambiamenti climatici
Inserito da: rule_z - 03 Set 2019, 18:07
Ora mi viene da pensare che, oltre a non aver letto l'articolo, dell'argomento tu abbia una conoscenza piuttosto superficiale.
Perché pensare che le piantagioni di soia servano a sfamare i vegani è davvero oltre.
Titolo: Re: Vieni avanti Gretina (cit.) Ambientalismo e cambiamenti climatici
Inserito da: Azraeel - 03 Set 2019, 18:11

Poi c'è il metodo. Si esprimono spesso in modo nevrotico, utilizzano espressioni volutamente irritanti e ideologiche (mangiacadaveri and such), dimostrando un'inadeguatezza relazionale dannosa almeno quanto i mali che denunciano.

Chi?

A margine, si muovono con arroganza su fondamenta scientifiche fangose. Il mondo probabilmente non ha bisogno che diventiamo tutti vegani. Perché le piantagioni di soia, gli stupidi e i facinorosi continueranno a essere un problema per il pianeta, la microfauna e l'umanità tutta.

Chi?
Titolo: Re: Vieni avanti Gretina (cit.) Ambientalismo e cambiamenti climatici
Inserito da: slataper - 03 Set 2019, 18:25
Cryu, non credo che la tua alimentazione possa essere condizionata dal modo in cui comunicano i vegani, sarebbe un comportamento irrazionale sia da sportivo che da coach.
Titolo: Re: Vieni avanti Gretina (cit.) Ambientalismo e cambiamenti climatici
Inserito da: Cryu - 03 Set 2019, 18:31
TFP Link :: https://www.youtube.com/watch?v=xYP1GGdRMYo

Questo penso lo conosciate tutti, anni fa era diventato virale.
Dal minuto 7 attacca con l'ideologia: "Quando smetteremo di ritenerci la cosa più speciale mai esistita su questo pianeta, mentre in realtà siamo la meno speciale?"

Mai. Anche solo per il fatto che possiamo discuterne. E fare tre miliardi di cose che gli animali non possono fare. L'ideologia soggiacente è la stessa degli animalisti, per cui gli animali sarebbero migliori degli uomini perché non fanno tutte le cose brutte che facciamo noi. Laddove no, gli animali non sono migliori perché non hanno scelta. Sei migliore quando, potendo scegliere, scegli la cosa buona invece di quella cattiva. E questo lo fanno solo (alcuni) uomini.

Ma da questo livore di fondo derivano appunto comportamenti ideologici, inclusa la faziosità, i doppiopesismi, le demonizzazioni, ecc. Inclusa la falsa teoria che la dieta vegetariana sia in assoluto migliore per l'uomo e l'equivalenza tra onnivorismo e complicità con l'industria degli allevamenti intensivi.
Titolo: Re: Vieni avanti Gretina (cit.) Ambientalismo e cambiamenti climatici
Inserito da: Cryu - 03 Set 2019, 18:33
Cryu, non credo che la tua alimentazione possa essere condizionata dal modo in cui comunicano i vegani, sarebbe un comportamento irrazionale sia da sportivo che da coach.
Era chiaramente una battuta. Ma fino a un certo punto. Perché le esperienze negative che facciamo con certe persone ci mettono necessariamente in cattiva luce i loro comportamenti. E' lo stesso motivo per cui mi infurio all'idea di dottissimi cristiani che votano Salvini. Non solo sostengono un cialtrone, ma infangano la loro fede.
Titolo: Re: Vieni avanti Gretina (cit.) Ambientalismo e cambiamenti climatici
Inserito da: slataper - 03 Set 2019, 18:44
Chi fa proselitismo, di qualsiasi genere, rompe i coglioni agli altri per attitudine, altrimenti starebbe a casa a guardare serie TV. Vale per gli attivisti vegani come per i primi cristiani.
Titolo: Re: Vieni avanti Gretina (cit.) Ambientalismo e cambiamenti climatici
Inserito da: Cryu - 03 Set 2019, 18:50
Chi fa proselitismo, di qualsiasi genere, rompe i coglioni agli altri per attitudine, altrimenti starebbe a casa a guardare serie TV. Vale per gli attivisti vegani come per i primi cristiani.
Non sono d'accordo. E' la componente ideologica a fare la differenza. I primi cristiani non polarizzavano contro nessun nemico, come invece tutte le ideologie: i comunisti coi padroni, i vegani coi mangiacadaveri, i sovranisti con gli immigrati, ecc.
Titolo: Re: Vieni avanti Gretina (cit.) Ambientalismo e cambiamenti climatici
Inserito da: slataper - 03 Set 2019, 19:32
Rinnegavano le divinità tradizionali, abbastanza polarizzanti direi.
Titolo: Re: Vieni avanti Gretina (cit.) Ambientalismo e cambiamenti climatici
Inserito da: Cryu - 03 Set 2019, 20:29
No.
Titolo: Re: Vieni avanti Gretina (cit.) Ambientalismo e cambiamenti climatici
Inserito da: answer - 03 Set 2019, 21:05
A margine, si muovono con arroganza su fondamenta scientifiche fangose. Il mondo probabilmente non ha bisogno che diventiamo tutti vegani. Perché le piantagioni di soia, gli stupidi e i facinorosi continueranno a essere un problema per il pianeta, la microfauna e l'umanità tutta.

Mi fa un po' sorridere vedere tirare in ballo le questioni scientifiche - come uno dei componenti della scelta - da un credente.

Perché, tecnicamente, un vegano è molto più credibile: "Non mangio carne, perché vengono ammazzati / sfruttati degli animali, che soffrono" -> è indiscutibile, come affermazione.

"La gloria di Dio ci aspetta!" -> è puro fanatismo, lavaggio del cervello, e nessun  riscontro "oggettivo", ovvero, "scientifico".

RESPECT

Titolo: Re: Vieni avanti Gretina (cit.) Ambientalismo e cambiamenti climatici
Inserito da: J VR - 03 Set 2019, 21:06
È Cristiano, saprà quel che dice.
Spoiler (click to show/hide)
Titolo: Re: Vieni avanti Gretina (cit.) Ambientalismo e cambiamenti climatici
Inserito da: MaxxLegend - 03 Set 2019, 21:10
Spoiler (click to show/hide)
Ok, ora qualcuno mi spieghi perché il pelato di Brazzers ripudia il salame.
Titolo: Re: Vieni avanti Gretina (cit.) Ambientalismo e cambiamenti climatici
Inserito da: DRZ - 03 Set 2019, 21:33
No.

Se ti linciano per la strada vuol dire che hai polarizzato e pure bene, fidati.

Detto questo giudicare una qualsiasi idea facendosi influenzare da quanto siano fastidiose alcune delle persone che la promulgano, nel 2019, mi pare una via abbastanza sicura per farsi stare sulle palle più o meno ogni concetto che sia possibile esprimere.
Titolo: Re: Vieni avanti Gretina (cit.) Ambientalismo e cambiamenti climatici
Inserito da: Giobbi - 03 Set 2019, 21:38
TFP Link :: http://www.ansa.it/canale_ambiente/notizie/clima/2019/09/03/esperto-artico-russo-permafrost-rischia-di-sparire-in-10-anni_33e618d7-ac1e-4abd-8001-db69f32f11de.html
Titolo: Re: Vieni avanti Gretina (cit.) Ambientalismo e cambiamenti climatici
Inserito da: Gaissel - 03 Set 2019, 23:59
Chi fa proselitismo, di qualsiasi genere, rompe i coglioni agli altri per attitudine, altrimenti starebbe a casa a guardare serie TV. Vale per gli attivisti vegani come per i primi cristiani.
Non sono d'accordo. E' la componente ideologica a fare la differenza. I primi cristiani non polarizzavano contro nessun nemico, come invece tutte le ideologie: i comunisti coi padroni, i vegani coi mangiacadaveri, i sovranisti con gli immigrati, ecc.
Ahia, Cryu.
So' tutti integralisti tranne quelli in cui mi riconosco, non butta bene eh.

Quoto quanto detto da Rosario, e aggiungo che i primi cristiani si opponevano politicamente su un doppio livello: all'ingombrante autorità di Roma, e al decadimento dei valori della cultura e della classe dirigente ebraica.

Erano, in effetti, del tutto "comunisti".
Titolo: Re: Vieni avanti Gretina (cit.) Ambientalismo e cambiamenti climatici
Inserito da: Cryu - 04 Set 2019, 01:24
Niente, ho cancellato la risposta. Una boiata del genere neanche la merita. Mandate pure ammerda ogni topic, poi non stupitevi se la gente si confina in Play o smette di postare.
Titolo: Re: Vieni avanti Gretina (cit.) Ambientalismo e cambiamenti climatici
Inserito da: Giobbi - 04 Set 2019, 02:01
beh ma il cristianesimo anche volendo tralasciare il momento storico a Roma si poneva come religione "vera" che "superava" il politeismo quindi gli antagonisti se li poneva e creava eccome eh.
Titolo: Re: Vieni avanti Gretina (cit.) Ambientalismo e cambiamenti climatici
Inserito da: slataper - 04 Set 2019, 08:23
Niente, ho cancellato la risposta. Una boiata del genere neanche la merita. Mandate pure ammerda ogni topic, poi non stupitevi se la gente si confina in Play o smette di postare.
I tuoi interventi di ieri sono stati distruttivi e sgradevoli, cosa che mi ha stupito da parte tua. Questo topic è normalmente tranquillo.
Titolo: Re: Vieni avanti Gretina (cit.) Ambientalismo e cambiamenti climatici
Inserito da: Van - 04 Set 2019, 08:40
Niente, ho cancellato la risposta. Una boiata del genere neanche la merita. Mandate pure ammerda ogni topic, poi non stupitevi se la gente si confina in Play o smette di postare.

Mi sembra che in merda la stai mandando molto piu tu che altri.
Titolo: Re: Vieni avanti Gretina (cit.) Ambientalismo e cambiamenti climatici
Inserito da: Ivan F. - 04 Set 2019, 09:02
Il discorso religioso è comunque molto OT, quindi ritorniamo a parlare di Greta e ambientalismo, per favore.
Titolo: Re: Vieni avanti Gretina (cit.) Ambientalismo e cambiamenti climatici
Inserito da: Azraeel - 04 Set 2019, 09:28
Niente, ho cancellato la risposta. Una boiata del genere neanche la merita. Mandate pure ammerda ogni topic, poi non stupitevi se la gente si confina in Play o smette di postare.

Chi?

Mandate?

Loro?

Aoo', ma che stai a dì?

Ma sei in fase anarco insurezzionalista dell' "io contro tutti"?

Ma ti leggi, Cristiano?

Hai parlato di "loro" riferendoti ad ogni vegano, ma che broccolo dici?
Titolo: Re: Vieni avanti Gretina (cit.) Ambientalismo e cambiamenti climatici
Inserito da: Xibal - 04 Set 2019, 09:38
Chi fa proselitismo, di qualsiasi genere, rompe i coglioni agli altri per attitudine, altrimenti starebbe a casa a guardare serie TV. Vale per gli attivisti vegani come per i primi cristiani.
I primi cristiani non polarizzavano contro nessun nemico
Ritiro la domanda vostro onore...
Titolo: Re: Vieni avanti Gretina (cit.) Ambientalismo e cambiamenti climatici
Inserito da: Yoshi - 04 Set 2019, 09:44
Si è detto basta OT, su fate i bravi.
Titolo: Re: Vieni avanti Gretina (cit.) Ambientalismo e cambiamenti climatici
Inserito da: alienzero - 04 Set 2019, 10:07
.."Quando smetteremo di ritenerci la cosa più speciale mai esistita su questo pianeta, mentre in realtà siamo la meno speciale?"

Mai. Anche solo per il fatto che possiamo discuterne. E fare tre miliardi di cose che gli animali non possono fare. L'ideologia soggiacente è la stessa degli animalisti, per cui gli animali sarebbero migliori degli uomini perché non fanno tutte le cose brutte che facciamo noi. Laddove no, gli animali non sono migliori perché non hanno scelta. Sei migliore quando, potendo scegliere, scegli la cosa buona invece di quella cattiva. E questo lo fanno solo (alcuni) uomini.

cerchero' di stare IT. Mi spiace percepire cosi' tanta superficialità, egoismo ed arroganza. Non mi sei nemmeno mai parso cosi' stupido, sara' per quello che dedichero' un po' di tempo alla risposta.
 
Da un punto puramente evolutivo/ambientale (lisciata al topic), gli esseri umani in quanto tali non sono ne migliori ne peggiori di qualsiasi altro essere vivente.
Se contestualizziamo per caratteristiche l'uomo ad esempio e': oggettivamente migliore rispetto ad un eterocefalo glabro perche' in grado di "imprigionare l'atomo", ma oggettivamente peggiore dell'eterocefalo glabro perche' non riesce a resistere 18 minuti senza ossigeno. And so on...
Siamo l'apice di uno dei tanti milioni di rami evolutivi concessi dal nostro pianeta, lo stesso apice raggiunto da alcuni esseri viventi ad esempio, che riescono a sopravvivere a 12 km di profondita marine (con pressioni sufficienti a comprimere una sfera di cemento), o laghi di acido a 80 c°.
Indubbio e' che il nostro ramo evolutivo ha permesso di sviluppare caratteristiche utili (comuni a tanti altri animali) grazie ad un ottimo rapporto fra neuroni (e rispettiva rete) rispetto alla massa cerebrale stessa.
Questo rapporto molto favorevole permette anche di generare pensieri come quello che esprimi, di stampo sostanzialmente antroposofiano (un buon fine '900, dai non sei nemmeno cosi' involuto), che in un fantasioso mix fra spirito, ideologia e concetto, illude di poterti elevare rispetto a tutto il resto del pianeta, con un piglio di sano consumismo ambientale "dovuto" e sconsiderato perche' si, siamo in grado chesso'... di imprigionare l'atomo o ragionare, quindi facciamo quello (cazzo) che ci pare.
Il povero eterocefalo glabro non ce la farebbe manco fra 20mln di anni di evoluzione ad imprigionare l'atomo, e' in un ramo evolutivo sfigato lui, anche se in caso di inverno nucleare ha molta piu' possibilita' di sopravvivere rispetto a noi.

Tutto questo per dire in soldoni, che al pianeta terra non frega una emerita cippa se una delle sue specie si sente o meno superiore alle altre, stermina, devasta i mari, consuma risorse o immette un carico di co2 nell'atmosfera sufficiente a cambiarne gli equilibri climatici in tempi brevissimi.
Non applica alcun principio di scelta buona o cattiva per citare le tue parole.
Comunque vada, anche in caso di distruzione totale delle superfici terresti ed estinzione indotta del 99,999% delle specie a causa di scelte umane, altri centinaia di migliaia di nuovi rami evolutivi continueranno per la loro strada che porteranno a centinaia di migliaia di nuove creature adattate al cambiamento.
Tutto questo a meno che l'uomo non riesca a distruggere fisicamente pezzi di pianeta sufficientemente grandi da modificandone l'orbita. Ecco, in quel caso, contro la gravita' ed il successivo sfavorevole posizionamento della terra rispetto al Sole, manco lei puo' farci qualcosa, pensa che culo che abbiamo avuto con quest'orbita.
Siamo stati fortunati come pianeta a ricevere quelle 10/20 basi di amminoacidi che hanno avuto la fortuna di impattare su una superfiche di H2O non estremamente basica/acida, forse trasportate dal resto di un meteorite che vagava in questo sistema solare arrivato da chissà quale costellazione.
Siamo anche fortunati perche' grazie allo studio, la ricerca e la scienza ed a persone illuminate che hanno usato il meglio dei loro predecessori, abbiamo fatto molta strada da fine del '900 ed e' bene ricordarlo, anche dal 33 d.C.!!.

Ergo, consci di tutto questo, delle fortune concesse, e delle responsabilità conseguenti, visto che abbiamo il dono come dici te del "ragionamento" e della scienza, dovremmo essere cosi' acuti da non permettere che tutta la fatica fatta da milioni di anni di evoluzione a noi favorevole vada in fumo.... ed il primo passo credo, sarebbe proprio quello di essere umili e consapevoli di tutto questo, da dove arriviamo ed aiutare e trattare al pari il prossimo, che sempre meno sara' un altro uomo (beh siamo bravissimi gia' ora a non aiutare il prossimo btw), ma un qualsiasi altro essere vivente.

Titolo: Re: Vieni avanti Gretina (cit.) Ambientalismo e cambiamenti climatici
Inserito da: Xibal - 04 Set 2019, 10:35
Io ancora mi chiedo da quale ramo evolutivo sia spuntato il "piuttosto che" :no:
Titolo: Re: Vieni avanti Gretina (cit.) Ambientalismo e cambiamenti climatici
Inserito da: Gaissel - 04 Set 2019, 12:33
Niente, ho cancellato la risposta. Una boiata del genere neanche la merita. Mandate pure ammerda ogni topic, poi non stupitevi se la gente si confina in Play o smette di postare.
Non capisco perché insultare e in più attribuirmi una responsabilità così sproporzionata, a fronte di quella che mi sembra una opinione pacata.

Posso convenire che l'incipit non fosse un esempio di diplomazia. Tuttavia, lasciavo intendere che fai due pesi e due misure tra il "tuo" e "l'altro da te", non certo che sei un cretino.

Comunque, se è quello che ha punto, mi scuso.
Titolo: Re: Vieni avanti Gretina (cit.) Ambientalismo e cambiamenti climatici
Inserito da: Ivan F. - 04 Set 2019, 16:46
Riconciliamoci tutti insieme.

Con una grigliata di protesta!

TFP Link :: https://www.repubblica.it/esteri/2019/09/04/news/vegani_carnivori_causa_tribunale_barbecue_cilla_carden_perth-235151779/?ref=RHPPBT-BH-I0-C4-P19-S1.4-T1
Titolo: Re: Vieni avanti Gretina (cit.) Ambientalismo e cambiamenti climatici
Inserito da: peppebi - 04 Set 2019, 19:12
Visto che l'argomento è l'ambientalismo ed i cambiamenti climatici chiedo, a chi è più esperto: se tutti adottassimo una dieta vegana ciò avrebbe qualche influenza positiva su quanto sta avvenendo alla nostra Terra? Nella mia ignoranza non credo. Il consumismo, per quanto mi riguarda, può essere (e lo è già) anche vegano: si salverebbero migliaia di animali ma si distruggerebbe in altro modo l'ecosistema. Già ora, per quel poco che so, la coltivazione massiccia di avocado o soia, sta facendo danni irreparabili. Cosa c'è di vero? Non è che invece di scannarci tra vegani e onnivori dovremmo focalizzare le nostre attenzioni sul cambiare questo sistema ed evitare sprechi e sfruttamento massiccio (di qualsiasi cosa danneggi l'ecosistema)?
Titolo: Re: Vieni avanti Gretina (cit.) Ambientalismo e cambiamenti climatici
Inserito da: slataper - 04 Set 2019, 19:28
La domanda è giusta, ma la risposta non può essere semplicemente "nella mia ignoranza non credo". Sarebbe utile documentarsi con metodo e senza preconcetti... Chi si sacrifica per tutti?
Titolo: Re: Vieni avanti Gretina (cit.) Ambientalismo e cambiamenti climatici
Inserito da: Level MD - 04 Set 2019, 19:49
Il consumismo, per quanto mi riguarda, può essere (e lo è già) anche vegano
Appunto. In termini di spreco alimentare, il classico supermercato ha notoriamente più scarto di frutta e verdura che non del resto.
Titolo: Re: Vieni avanti Gretina (cit.) Ambientalismo e cambiamenti climatici
Inserito da: alienzero - 04 Set 2019, 20:18
Visto che l'argomento è l'ambientalismo ed i cambiamenti climatici chiedo, a chi è più esperto: se tutti adottassimo una dieta vegana ciò avrebbe qualche influenza positiva su quanto sta avvenendo alla nostra Terra? Nella mia ignoranza non credo. Il consumismo, per quanto mi riguarda, può essere (e lo è già) anche vegano: si salverebbero migliaia di animali ma si distruggerebbe in altro modo l'ecosistema. Già ora, per quel poco che so, la coltivazione massiccia di avocado o soia, sta facendo danni irreparabili. Cosa c'è di vero? Non è che invece di scannarci tra vegani e onnivori dovremmo focalizzare le nostre attenzioni sul cambiare questo sistema ed evitare sprechi e sfruttamento massiccio (di qualsiasi cosa danneggi l'ecosistema)?
Niente di quello che dici. L'ecosistema non prevede un numero così elevato di esseri della stessa specie. L'uomo. Quindi si sta sbilanciando.
Titolo: Re: Vieni avanti Gretina (cit.) Ambientalismo e cambiamenti climatici
Inserito da: BombAtomicA - 04 Set 2019, 20:20
Il problema grossissimo riguardo l'alimentazione rimangono sempre gli sprechi. Se mangiassimo tutti meno carne l'ambiente ne guadagnerebbe di sicuro, questo è oggettivo, ma non si risolve il problema fino a quando non si adotteranno politiche volte a ridurre la quantità indecorosa di cibo che viene buttata annualmente dagli Stati più "fortunati". Voglio dire, siamo ancora ai livelli per cui alcune catene di supermercati buttano via del cibo assolutamente commestibile solo perché "esteticamente sgradevole" (tipo frutta o verdura un po' ammaccata o annerita, a casa mia si taglia via la parte in questione e il resto si mangia). Tonnellate di roba buttate nei supermercati, ristoranti, rosticcerie.... questo è veramente il dramma.
A tal proposito, vorrei segnalare quest'app https://toogoodtogo.it/it che trovo geniale, purtroppo dalle mie parti non è ancora molto utilizzabile ma amici più a nord la usano da un po' e me ne decantano le lodi, chi può provi perché è uno di quei piccoli passi nella giusta direzione.
Titolo: Re: Vieni avanti Gretina (cit.) Ambientalismo e cambiamenti climatici
Inserito da: Darkamon - 04 Set 2019, 20:20
Il consumismo, per quanto mi riguarda, può essere (e lo è già) anche vegano
Appunto. In termini di spreco alimentare, il classico supermercato ha notoriamente più scarto di frutta e verdura che non del resto.
Se non fosse che la carne che si butta al supermercato è costata "un attimino" di più in termini di acqua e consumo in generale.

Non sono vegano, ma attualmente quello che si consuma a fare i carnivori non è lontanamente paragonabile a quello che si consuma con una dieta veg.
Titolo: Re: Vieni avanti Gretina (cit.) Ambientalismo e cambiamenti climatici
Inserito da: Giobbi - 04 Set 2019, 21:32

Da un punto puramente evolutivo/ambientale (lisciata al topic), gli esseri umani in quanto tali non sono ne migliori ne peggiori di qualsiasi altro essere vivente.
Se contestualizziamo per caratteristiche l'uomo ad esempio e': oggettivamente migliore...

Complimenti ad @alienzero per questo post
Titolo: Re: Vieni avanti Gretina (cit.) Ambientalismo e cambiamenti climatici
Inserito da: Diegocuneo - 04 Set 2019, 23:38
...non siamo noi che dobbiamo cambiare il mondo,sono gli stati che votiamo che dovrebbero metterci nelle condizioni per avere delle condotte virtuose senza impazzire
Viviamo già un quotidiano totalizzante fatto di lavoro,spostamenti,scontri sociali/familiari ,dobbiamo pure impazzire a capire quale sia la condotta motore/migliore affiché il nostro impatto sia minimo?Oltre ad una (ovvia) buona educazione civica dovrebbe esserci qualcosa di più alto.
No,perché allora tanto vale l'anarchia.Cazz ci stanno a fare?Uno stato é :demandare decisioni che coinvolgono il sociale e l'organizzazione,possibilmente a gente che dedichi il suo tempo a prepararsi su argomenti complessi che chi é già  impegnato ad affrontare il proprio quotidiano non può davvero affrontare con la giusta competenza e prontezza .
Titolo: Re: Vieni avanti Gretina (cit.) Ambientalismo e cambiamenti climatici
Inserito da: rule_z - 05 Set 2019, 08:16
Ma sta cosa delle piantagioni di soia fatte per sfamare i vegani da dove arriva?  ???
Le informazioni a disposizione sono ormai tantissime, anche "super partes" se non vi fidate dei siti dichiaratamente pro vegan, giusto per citare il primo che ho trovato:

1-Agriculture is one of the largest contributors to greenhouse gas emissions (more than all transport), potentially increasing to 50pc by 2050. Rearing livestock for animal-based products requires far more land, water and energy than producing grain; 27kg CO2 is generated per kilo beef in comparison to 0.9kg per kilo of lentils. According to a 2016 Oxford study, the adoption of a vegan diet globally would cut food-related emissions by 70pc. That's got to be a good reason to put down the ham sandwich.  (https://www.telegraph.co.uk/health-fitness/body/six-reasons-go-vegan-according-science/amp/)

2-The study projects that by 2050, food-related greenhouse gas emissions could account for half of the emissions the world can afford if global warming is to be limited to less than 2°C. Adopting global dietary guidelines would cut food-related emissions by 29%, vegetarian diets by 63%, and vegan diets by 70%. (https://www.oxfordmartin.ox.ac.uk/news/201603-plant-based-diets/)

L'impatto ambientale che ha un hamburger rispetto ad un'insalata non è nemmeno minimamente confrontabile, così come gli eventuali "sprechi" derivati dai prodotti vegetali e quelli animali.
Titolo: Re: Vieni avanti Gretina (cit.) Ambientalismo e cambiamenti climatici
Inserito da: J VR - 05 Set 2019, 08:34
Ma che i vegani debbano cambiare strategia di comunicazione mi sembra chiaro, non vedo che ci sia di strano in quello che dice Cryu.
Perché offendere la gente, che tra l'altro è la maggioranza, non porta a nulla, ma suppongo che chi faccia quel genere di commenti tipo mangiacadaveri appartenga a quella categoria di esauriti mentali che pur di sentirsi parte di qualcosa son pronti a piegarsi alle peggio stronzate, tipo i terrapiattisti o i respirariani/melariani, 'sta roba da TSO immediato.
Credo, e spero, che i vegani veri siano ben diversi da come vengono percepiti dal mondo intero.
Titolo: Re: Vieni avanti Gretina (cit.) Ambientalismo e cambiamenti climatici
Inserito da: rule_z - 05 Set 2019, 08:43
Io credo, e spero, che i non vegani siano ben diversi da alcuni partecipanti a questo topic.
Titolo: Re: Vieni avanti Gretina (cit.) Ambientalismo e cambiamenti climatici
Inserito da: J VR - 05 Set 2019, 08:54
L'articolo da cui scaturisce la discussione parte proprio da queste premesse, da come vengono percepiti i vegani.
La risposta è male, molto male.
Appurato che c'hanno tutte le ragioni del mondo che c'è di strano nel dire che si pongono in maniera sbagliata?
Titolo: Re: Vieni avanti Gretina (cit.) Ambientalismo e cambiamenti climatici
Inserito da: rule_z - 05 Set 2019, 09:05
L'articolo dice questo:

"I vegani, spiega Manjoo, sono in grado di dimostrare facilmente la ragionevolezza delle loro posizioni, ma nonostante questo sono malvisti e derisi universalmente. «Invece abbiamo bisogno di più voci vegane, perché stanno senza dubbio dalla giusta parte della storia in tutte le grandi questioni: la crudeltà criminale degli allevamenti industriali; la capacità di essere senzienti e di provare emozioni degli animali; i costi ambientali della carne e come l’aumento globale del suo consumo non sia sostenibile. Loro sono l’avanguardia. Gli studiosi del clima dicono che se mai riusciremo a sopravvivere al riscaldamento globale, le persone dovranno consumare meno animali di ora. Dovremo diventare tutti un po’ più vegani, quindi è meglio iniziare ad accoglierli anziché continuare a deriderli».

Nonostante questo, l’antipatia e la diffidenza verso i vegani è ancora molto radicata e diffusa nei film, nelle serie tv e sui giornali. Secondo una ricerca condotta negli Stati Uniti nel 2015, i vegani erano considerati peggio degli atei e degli immigrati, ed erano tollerati solo un po’ più degli immigrati. I più malvisti erano soprattutto vegani e vegetariani maschi che lo facevano per il benessere degli animali (e non per esempio per salutismo), in particolare da gruppi e persone di destra. Questo perché, sempre secondo la ricerca, le loro scelte erano considerate una minaccia ai valori, alla società e all’economia della maggioranza onnivora. Ci sono molte altre teorie sul perché i vegani siano così malvisti: secondo Manjoo si tratta sostanzialmente di «senso di colpa e dissonanza cognitiva. Molti onnivori capiscono quanto la carne gravi sul pianeta, ed è evidente anche la contraddizione tra chi ama gli animali in modo astratto ma poi li divora una volta arrivati sul piatto. Tutto questo mette le persone sulla difensiva: quando spunta un vegano, la sua presenza sembra quasi un affronto. A un onnivoro un vegano apparirà sempre come un vegano fanatico».

È vero che alcuni vegani hanno un atteggiamento intransigente e sprezzante verso chi non lo è, ma non è comune a tutti e ci sono fanatici da tutte le parti: anzi, spesso i vegani sono attaccati gratuitamente solo perché dicono di esserlo e non manca mai l’onnivoro che commenta un loro piatto dicendo che con la carne sarebbe meglio (o chi pubblica online foto di grandi grigliate decidendo di dedicarle ai vegani). Di conseguenza molti vegani restano in silenzio e non si espongono. Spesso anche le aziende che vendono prodotti vegani rivolti agli onnivori evitano accuratamente di etichettarli come tali: una ricerca ha scoperto che su 21 parole usate per descrivere cibo e bevande, “vegano” era considerata la meno attraente.

Secondo Manjoo non ci facciamo abbastanza remore a mangiare gli animali, mentre dovremmo renderci almeno conto che quella deliziosa e fumante costoletta ha un prezzo molto alto. Per questo, se non vogliamo smettere di mangiarla, «smettiamola almeno di umiliare le persone che stanno cercando di illuminare una strada per un futuro più vivibile. I vegani hanno ragione. I vegani hanno sempre avuto ragione. Il minimo che si può fare è mostrare loro rispetto e gratitudine, perché è questo che meritano»."

Mi pare che come si pongano i vegani verso il resto del mondo non sia proprio il nocciolo del problema.



Titolo: Re: Vieni avanti Gretina (cit.) Ambientalismo e cambiamenti climatici
Inserito da: slataper - 05 Set 2019, 09:24
La mia esperienza conferma quanto riporta l'articolo. Sono lontano dal veganesimo ma da tempo ho fortemente ridotto il consumo di carne: ho notato che il mero fatto di evitare la carne ha suscitato un allarme nella mia cerchia, capita comunemente che qualcuno si senta in diritto di darmi consigli non richiesti evidenziando l'importanza delle proteine animali. "Bisogna mangiare tutto" è un mantra che ho sentito ripetere spesso, quasi una reazione condizionata all'essere in presenza di qualcuno che scarta la carne.
Titolo: Re: Vieni avanti Gretina (cit.) Ambientalismo e cambiamenti climatici
Inserito da: Nookie - 05 Set 2019, 09:32
Diciamo che se azzeri la carne in un modo o nell’altro il ferro dovresti assumerlo, se non vado errato.
Comunque, le macchine del futuro sono ad idrogeno (spero), emissioni zero e soprattutto non inquini creando elettricità
Titolo: Re: Vieni avanti Gretina (cit.) Ambientalismo e cambiamenti climatici
Inserito da: Diegocuneo - 05 Set 2019, 09:42
Mi pare che come si pongano i vegani verso il resto del mondo non sia proprio il nocciolo del problema.
Sicuro non c'entri proprio nulla?
C'è scritto pure nell'articolo che citi:"Ci sono molte altre teorie sul perché i vegani siano così malvisti: secondo Manjoo si tratta sostanzialmente di «senso di colpa e dissonanza cognitiva"
Se tu hai un senso di colpa nei riguardi della cosa,se magari sotto sotto senti che mangiare una mucca così carina e dolce non è una bella cosa,magari sentirti dire che sei nel torto,sentirtelo dire con aggressività,esacerberà questo senso di colpa e questa dissonanza cognitiva.

Quindi un vegano deve star zitto? NO,assolutamente.
Ma basta davvero poco.

Onnivoro dice:"come mai non mangi carne,o Vegano? (vocativo)
Vegano risponde:"amico Onnivoro,semplicemente mi piglia male l'idea di uccidere un animale per mangiarlo,A ognuno il suo,ma io prrpio non me la sento"
Titolo: Re: Vieni avanti Gretina (cit.) Ambientalismo e cambiamenti climatici
Inserito da: rule_z - 05 Set 2019, 09:47
Diciamo che se azzeri la carne in un modo o nell’altro il ferro dovresti assumerlo, se non vado errato.
Alimenti vegetali che contengono ferro non mancano: https://www.my-personaltrainer.it/nutrizione/alimenti-ricchi-ferro.html

@Diegocuneo ma da quell'articolo (che dice l'esatto contrario) come fai ad arrivare a quelle considerazioni?
Titolo: Re: Vieni avanti Gretina (cit.) Ambientalismo e cambiamenti climatici
Inserito da: Nookie - 05 Set 2019, 09:48
Sisi per carità, semplicemente non è detto che piacciano a tutti i fagioli etc etc. Io ad esempio non mangio carne bovina perché non mi piace però mangio quintalate di verdura e legumi
Titolo: Re: Vieni avanti Gretina (cit.) Ambientalismo e cambiamenti climatici
Inserito da: Diegocuneo - 05 Set 2019, 09:55
Diciamo che se azzeri la carne in un modo o nell’altro il ferro dovresti assumerlo, se non vado errato.
Alimenti vegetali che contengono ferro non mancano: https://www.my-personaltrainer.it/nutrizione/alimenti-ricchi-ferro.html

@Diegocuneo ma da quell'articolo (che dice l'esatto contrario) come fai ad arrivare a quelle considerazioni?
Non ti seguo @rule_z   :-[
Forse non ho capito se ti riferivi solo al mio post o pure a quello a cui hai risposto sopra.
Nell'articolo che hai citato  vi è scritto :"Ci sono molte altre teorie sul perché i vegani siano così malvisti: secondo Manjoo si tratta sostanzialmente di «senso di colpa e dissonanza cognitiva"
Quindi semplicemente:se il sentore è questo significa che l'onnivoro col senso di colpa reagirà male a qualsiasi attacco.Quindi non potrà che cedere (se deve cedere) di fronte alla gentilezza,alla laconicità di una presa di posizione PERSONALE,che non gli imponga NULLA,perchè già si sente in colpa
Non sono chiaro?Parlo davvero :)

Titolo: Re: Vieni avanti Gretina (cit.) Ambientalismo e cambiamenti climatici
Inserito da: rule_z - 05 Set 2019, 10:04
A me sembra tu abbia estrapolato una frase da quell'articolo a cui hai aggiunto tue considerazioni per arrivare ad una conclusione diametralmente opposta a quella dell'articolo di partenza.

Subito dopo la frase che hai preso c'è scritto questo "Molti onnivori capiscono quanto la carne gravi sul pianeta, ed è evidente anche la contraddizione tra chi ama gli animali in modo astratto ma poi li divora una volta arrivati sul piatto. Tutto questo mette le persone sulla difensiva: quando spunta un vegano, la sua presenza sembra quasi un affronto. A un onnivoro un vegano apparirà sempre come un vegano fanatico", non si parla di vegani cattivi che attentano all'alimentazione altrui tentando di imporre il proprio regime alimentare (e non solo alimentare).

Aggiunge pure (contrariamente a quanto scrivi tu): "spesso i vegani sono attaccati gratuitamente solo perché dicono di esserlo e non manca mai l’onnivoro che commenta un loro piatto dicendo che con la carne sarebbe meglio (o chi pubblica online foto di grandi grigliate decidendo di dedicarle ai vegani)". Quella della grigliata vegana tra l'altro è un classico intramontabile (che fa molto ridere) se non sbaglio apparsa pure più volte qua, vedi anche il link del post di Ivan.

Ci si dimentica spesso che i vegetariani ed ancora più i vegani sono un'assoluta minoranza a livello mondiale rispetto a chi mangia carne, e non si sa come sono proprio i carnivori a sentirsi minacciati.


Titolo: Re: Vieni avanti Gretina (cit.) Ambientalismo e cambiamenti climatici
Inserito da: Giobbi - 05 Set 2019, 10:11
Ma sta cosa delle piantagioni di soia fatte per sfamare i vegani da dove arriva?  ???


Interstellar?
Titolo: Re: Vieni avanti Gretina (cit.) Ambientalismo e cambiamenti climatici
Inserito da: Gaissel - 05 Set 2019, 10:38
@rule_z: Diego sta dicendo una cosa importantissima.

Ovvero, che per cambiare le cose bisogna avere una grandissima abilità diplomatica.
Quando chiunque si sente giudicato, le probabilità che cambi comportamenti si riducono esponenzialmente.
Vale per qualunque argomento, e a maggior ragione su abitudini millenarie, con un impatto sociale e culturale immenso.

Esiste invece il principio del rinforzo positivo, considerato ormai l'unico reale strumento pedagogico a lungo termine.

Un dettaglio non trascurabile:

Sapete che quando si riduce il consumo di carne con un atto di volontà, dopo un po' si inizia ad accorgersi che mangiarla è proprio una roba strana a livello sensoriale?
E si cominciano ad apprezzare molto di più i gusti vegetali, che sono complessi e affascinanti, ma solitamente vengono "sovrascritti" dall'eccesso della carne.


Funziona in modo non troppo diverso dall'alcool e dal fumo.
 O, per restare in ambito alimentare, dall'abuso di sale e zucchero. Tipo le merendine superzuccherate. Ecco, è uguale. Finché se ne abusa, la frutta non sa di niente. Smetti o riduci, e (ri)scopri che una mela è una figata. Per dire.

Inoltre, ad ogni "eccezione" senti fisicamente che stai introducendo una roba inappropriata.

Il che rende l'eccezione molto più significativa, tra l'altro. Uno strappo alla regola, tipo "oggi ho voglia di sbracare e vaffanculo", fumo alcool maiale e puttane perché sì.
Mucho gusto^
Titolo: Re: Vieni avanti Gretina (cit.) Ambientalismo e cambiamenti climatici
Inserito da: rule_z - 05 Set 2019, 10:41
@Gaissel il mio punto è che state dando per scontato che essere aggressivi sia una condizione di default del vegano (diego scrive proprio attacchi), quando mi pare che la realtà dica l'opposto.
Titolo: Re: Vieni avanti Gretina (cit.) Ambientalismo e cambiamenti climatici
Inserito da: J VR - 05 Set 2019, 10:47
Io baso quello che dico sui video di Neurodrome, uno youtuber che ironizza sui comportamenti della gente, quindi non solo vegani.
Diciamo non proprio un campione statistico rilevante, lo so da me, però va anche detto che quei quattro cazzoni fanatici fanno più rumore e quindi si ciancia più di loro che di altro.
Ma questo da sempre è così.
Poi se i vegani veri sono persone tranquille e pacate me ne sto, però io ad oggi ho la percezione che parte di loro sia un po estrema nel modo di porsi.
Mangiacadaveri ad esempio.
E non è perché mangio carne, fosse per me sostituirei tranquillamente la mia dieta con gli insetti, sempre esseri viventi sono ma a livello d'impatto ambientale penso influiscano meno. ;D
Ma pure vegano sti cazzi davvero, non lo faccio per pigrizia, che mettermi la a vedere le etichette per vedere cosa contiene quel prodotto ma anche no.
Titolo: Re: Vieni avanti Gretina (cit.) Ambientalismo e cambiamenti climatici
Inserito da: rule_z - 05 Set 2019, 10:52
Mi pare una buona base di partenza per una discussione  :D
Titolo: Re: Vieni avanti Gretina (cit.) Ambientalismo e cambiamenti climatici
Inserito da: Gaissel - 05 Set 2019, 10:53
Beh è una guerra che va avanti da un po', senza risparmio di colpi bassi da entrambe le parti.

Chi abbia cominciato prima non si sa, sicuro è che i modi di porsi sul tema sono spesso conflittuali, da entrambe le parti.

Che poi è un po' il problema dell'ecologia nel confronto di opinioni a 360°, in questo momento storico, con i social media, con l'indebolimento della qualità delle fonti etc.
Si fa subito la guerra e ci si schiera dalla parte della ragione, con risultati nulli quando non proprio deleteri.

@Cryu ha le sue buone ragioni nel descrivere il comportamento di alcune categorie di vegani. Fa l'errore di giudicare il tutto per una sua parte. Ma è una parte, quella aggressiva, supponente e intransigente che è comunque ben presente sui social media, con una grossa visibilità, e quindi un impatto forte nel rappresentare, male, l'intero discorso sul tema.
Titolo: Re: Vieni avanti Gretina (cit.) Ambientalismo e cambiamenti climatici
Inserito da: Raiden - 05 Set 2019, 11:01
L’articolo dice pure che “molti onnivori capiscono quanto la carne gravi sul pianeta”.

Io ho tutti i miei dubbi, almeno in Italia. Mi chiedo quanti dei consumatori di carne in Italia abbia il sospetto di quanto questo infici sullo stato di salute del pianeta.

Secondo me pensano che solo le auto a benzina e diesel siano il problema.
Titolo: Re: Vieni avanti Gretina (cit.) Ambientalismo e cambiamenti climatici
Inserito da: rule_z - 05 Set 2019, 11:03
Beh è una guerra che va avanti da un po', senza risparmio di colpi bassi da entrambe le parti.

Chi abbia cominciato prima non si sa, sicuro è che i modi di porsi sul tema sono spesso conflittuali, da entrambe le parti.

Che poi è un po' il problema dell'ecologia nel confronto di opinioni a 360°, in questo momento storico, con i social media, con l'indebolimento della qualità delle fonti etc.
Si fa subito la guerra e ci si schiera dalla parte della ragione, con risultati nulli quando non proprio deleteri.

@Cryu ha le sue buone ragioni nel descrivere il comportamento di alcune categorie di vegani. Fa l'errore di giudicare il tutto per una sua parte. Ma è una parte, quella aggressiva, supponente e intransigente che è comunque ben presente sui social media, con una grossa visibilità, e quindi un impatto forte nel rappresentare, male, l'intero discorso sul tema.
Ma mi faresti qualche esempio? Mi riferisco specialmente a questo "è una parte, quella aggressiva, supponente e intransigente che è comunque ben presente sui social media, con una grossa visibilità".

@Raiden concordo in pieno, vedi la soia di prima e l'insalata invenduta.
Titolo: Re: Vieni avanti Gretina (cit.) Ambientalismo e cambiamenti climatici
Inserito da: Azraeel - 05 Set 2019, 11:33
Bhe, Rule_Z, dire che non ci siano vegani intransigenti ed offensivi non corrisponde al vero. Una mia amica, per anni, ha sbriciolato letteralmente le palle per le mie giacche di pelle da moto, quando lei al piede portava... scarpe di pelle.

E ogni volta che si ordinava carne partiva la manfrina delle povere creature, salvo poi mangiare la salsiccia perchè "la salsiccia è troppo buona, non riesco a dire no".

Andando invece sul macro, internet è infestato di commenti di pseudo vegani che sembrano creati apposta per farsi deridere, tra piatti finti carnivori ed insulti, sono veramente una piaga.
Che senso ha fare la finta bistecca di manzo? Ma mangia un piatto vero senza necessità di ricreare qualcosa no? Altrimenti sembra davvero che stai facendo un sacrificio, una rinuncia. E poi spesso sono i modi "Molto meglio di quel cadavere marcio!!11!UNO!MILLE!"

Bhe, ma magari anche no?

Augurare la morte a chi mangia carne perchè gli animali sono meglio, non è che sia proprio il massimo del comportamento virtuoso ed etico; ne il miglior modo per convincere qualcuno che secondo te sta sbagliando.

Ovviamente poi dalla parte opposta passiamo ad eccessi assurdi tipo "I danni delle coltivazioni di soia per fabbisogni di vegani" quando invece la soia viene coltivata per tutt'altro;
oppure il calcolo delle calorie derivanti da 100 grammi di carne rispetto all'equivalente peso necessario in vegetali per fornire lo stesso fabbisogno calorico; dimenticando però che per quei 100gr di carne sono serviti quintali di vegetali... ed ettolitri di acqua.

Generalizzare ad minchiam non aiuta nessuno, soprattutto non aiuta la discussione.
Titolo: Re: Vieni avanti Gretina (cit.) Ambientalismo e cambiamenti climatici
Inserito da: rule_z - 05 Set 2019, 11:38
Bhe, Rule_Z, dire che non ci siano vegani intransigenti ed offensivi non corrisponde al vero.

Non mi pare di aver scritto questo.

Che senso ha fare la finta bistecca di manzo? Ma mangia un piatto vero senza necessità di ricreare qualcosa no?
Questa invece è una fissa che non capisco, qual'è il problema se uno vuole farsi una bistecca vegetale? Nel nome? La difesa base dell'onnivoro è che deve essere libero di mangiare quello che gli pare, no?

Sul resto ovviamente concordo, il senso dei miei appunti a diego e gaissel era proprio il considerare ogni vegano aggressivo.
Titolo: Re: Vieni avanti Gretina (cit.) Ambientalismo e cambiamenti climatici
Inserito da: Gaissel - 05 Set 2019, 11:48
Non mi pare che l'abbiamo scritto mai, né io né Diego.

È che basta il dieci per cento che fa rumore male, e tutta l'orchestra appare stonata.
Purtroppo funziona così.

Come nelle manifestazioni pacifiche, con tre minchioni su un miliardo di persone che spakkano due vetrine: "corteo violento" titolano i giornali, e l'opinione pubblica quello vede.

Per questo bisogna isolare i violenti. Soprattutto se vegani :P
Titolo: Re: Vieni avanti Gretina (cit.) Ambientalismo e cambiamenti climatici
Inserito da: slataper - 05 Set 2019, 11:54
Il punto è che esistono UN SACCO di persone intransigenti e offensive, che probabilmente lo sono sul lavoro come in famiglia come sui social.
Titolo: Re: Vieni avanti Gretina (cit.) Ambientalismo e cambiamenti climatici
Inserito da: Diegocuneo - 05 Set 2019, 11:54
@Gaissel il mio punto è che state dando per scontato che essere aggressivi sia una condizione di default del vegano (diego scrive proprio attacchi), quando mi pare che la realtà dica l'opposto.
No ,non l'ho detto:)
Ho detto che se un onnivoro si sente minacciato è utile/funzionale che a livello sociale,almeno per un po',il vegano sia diplomatico (grazie @Gaissel che hai inteso,ma lo sapevo) perché sebbene quella del vegano aggressivo non sia una condizione di default è una visione molto sdoganata,proprio per il discorso che l'onnivoro si sente minacciato (per quello l'ho estrapolata dall'articolo,perchè è importante)
Quindi da cosa nasce cosa ecc ecc ecc
Dai bon:)
Titolo: Re: Vieni avanti Gretina (cit.) Ambientalismo e cambiamenti climatici
Inserito da: rule_z - 05 Set 2019, 11:57
Per me si sta invertendo la causa con la conseguenza  :)
Oltretutto, potrai non dire che il vegano sia per forza aggressivo, ma se dici che non è diplomatico poco cambia.
Titolo: Re: Vieni avanti Gretina (cit.) Ambientalismo e cambiamenti climatici
Inserito da: peppebi - 05 Set 2019, 12:14
@rule_z : mi riferivo a questo:
https://www.wired.it/attualita/ambiente/2019/05/31/soia-ambiente-problema-globale-deforestazione/
https://thevision.com/scienza/vita-di-un-vegano-non-etica/
Nel primo caso, si legge, la soia viene impiegata principalmente per carburanti e mangimi (quindi una quota potrebbe calare se si limitasse fortemente il consumo di carne).
Leggevo robe simili riguardo l'avocado che richiede quantità immense di acqua e la crescita del suo consumo nel mondo sta creando diversi problemi. Lattuga e insalata non vanno troppo lontano.
Ora, secondo il mio modesto parere, adesso i vegani e i vegetariani sono una ristretta minoranza ma cosa succederà quando e se diventeranno numericamente molto importanti? Diversi articoli dicono che comunque la situazione sarà migliore di quella attuale ma uno recente che ho letto ieri invece dice che ci saranno diversi problemi.
Io, a spanne, la penso proprio così, cioè che non importa più di tanto cosa consumiamo ma quanto e quanto sprechiamo.
Titolo: Re: Vieni avanti Gretina (cit.) Ambientalismo e cambiamenti climatici
Inserito da: slataper - 05 Set 2019, 12:31
Avevo letto l'articolo di The Vision, che ha il difetto di prendere in considerazione pochissimi specifici alimenti ed usarli per delegittimare un intero approccio alimentare.

Notate quanto sia scorretto il ragionamento:
- 3-4 alimenti che rientrano nell'alimentazione X sono prodotti con metodi non etici;
- l'alimentazione X non è etica.

Un approccio più corretto sarebbe:
- 3-4 alimenti che rientrano nell'alimentazione X sono prodotti con metodi non etici;
- cari sostenitori dell'alimentazione X, non consumate i prodotti elencati per non violare il vostro codice etico.

Il problema del secondo approccio e che l'articolo avrebbe acchiappato molti meno clic.
Titolo: Re: Vieni avanti Gretina (cit.) Ambientalismo e cambiamenti climatici
Inserito da: Diegocuneo - 05 Set 2019, 13:14
Per me si sta invertendo la causa con la conseguenza  :)
Oltretutto, potrai non dire che il vegano sia per forza aggressivo, ma se dici che non è diplomatico poco cambia.
nooooOOOOOOOO
Me ne frega zero di come sia il Vegano tipo,è assurdo solo pensare che esista un Vegano tipo,un italiano tipo,un umano tipo.
Esistono le persone.
Non posso che ribadire quello che ho già detto:Se viviamo in un contesto dove Mario si sente in colpa,Giuseppe sebbene sia più dalla parte della ragione,deve farsi furbo e trovare una tattica affinché Mario non si senta minacciato dall'idea di Giuseppe,in tal modo da abbassare il livello di "difesa psicologica"
E alla fine,forse,il buon senso (o un buono stato) avrà il sopravvento
Titolo: Re: Vieni avanti Gretina (cit.) Ambientalismo e cambiamenti climatici
Inserito da: rule_z - 05 Set 2019, 13:18
@peppebi riguardo la soia mi pare l'articolo dica chiaramente tutto, viene principalmente utilizzata per gli allevamenti intensivi.
L'aumento delle colture di avocado (e non solo, quinoa ad esempio) sta si causando grossi problemi, anche se l'impatto è decisamente minore rispetto la soia o la palma (la lattuga invece, pur richiedendo più acqua rispetto ad altri vegetali, non è nemmeno confrontabile). Ovviamente è dovuto ad una maggiore richiesta (non solo dai vegani, i "super food" negli ultimi anni stanno avendo un boom pazzesco e soprattutto l'avocado è mangiato da chiunque, basta pensare al sushi) ed in pochi si fanno scrupoli a sfruttare il territorio di fronte a maggiori guadagni (cosa interessante è che nel sud Italia ci sia una grossa produzione di avocado e frutti un tempo solo tropicali, ma sul mercato non li ho mai visti, idem i kiwi di cui l'Italia è uno dei maggiori produttori mondiali).
Riguardo il secondo link valgono sicuramente le considerazioni di rosario, ma insieme a quanto ho appena scritto può dare il giusto spunto per parlare di biodiversità, altro grave problema che negli ultimi anni è sempre maggiore e di cui si parla piuttosto poco (e ci riguarda anche da vicino, vedi ad esempio quello che sta facendo Ferrero con le coltivazioni di alberi da nocciole (https://www.internazionale.it/reportage/stefano-liberti/2019/06/21/nutella-gusto-amaro-nocciole-ferrero), per la nutella ovviamente).
Titolo: Re: Vieni avanti Gretina (cit.) Ambientalismo e cambiamenti climatici
Inserito da: rule_z - 05 Set 2019, 13:27
Per me si sta invertendo la causa con la conseguenza  :)
Oltretutto, potrai non dire che il vegano sia per forza aggressivo, ma se dici che non è diplomatico poco cambia.
nooooOOOOOOOO
Me ne frega zero di come sia il Vegano tipo,è assurdo solo pensare che esista un Vegano tipo,un italiano tipo,un umano tipo.
Esistono le persone.
Non posso che ribadire quello che ho già detto:Se viviamo in un contesto dove Mario si sente in colpa,Giuseppe sebbene sia più dalla parte della ragione,deve farsi furbo e trovare una tattica affinché Mario non si senta minacciato dall'idea di Giuseppe,in tal modo da abbassare il livello di "difesa psicologica"
E alla fine,forse,il buon senso (o un buono stato) avrà il sopravvento
Non era necessario ripetersi, quello che pensi è piuttosto chiaro e continuo a non essere d'accordo.
Parti da due presupposti errati (ovviamente secondo me), -uno- che il vegano stia sbagliando tattica (e solo il fatto che negli anni siano in aumento costante direi che smentisca questo) e -due- l'effetto che abbia avuto sia quello di far sentire gli onnivori minacciati / in colpa (estrapolando questo dall'articolo che ho linkato dove invece è scritto che l'onnivoro si sente in colpa perchè è conscio del peso che ha il consumo della carne). Ma davvero qua qualcuno si sente minacciato dai vegani? :D
Titolo: Re: Vieni avanti Gretina (cit.) Ambientalismo e cambiamenti climatici
Inserito da: Cryu - 05 Set 2019, 13:30
(https://i.postimg.cc/J485DM4p/Screenshot-20190905-132942-Facebook.jpg) (https://postimages.org/)
Titolo: Re: Vieni avanti Gretina (cit.) Ambientalismo e cambiamenti climatici
Inserito da: rule_z - 05 Set 2019, 13:33
Quindi?
Titolo: Re: Vieni avanti Gretina (cit.) Ambientalismo e cambiamenti climatici
Inserito da: Giobbi - 05 Set 2019, 13:37
aldilà che nell'ordine complessivo delle cose senza diventar "tifoso" (umanità is the best perché sono umano, inter is the best perché sono della Lazio) potrei essere d'accordo con tal Vegan...

Il Veganesimo mi sembra una forzatura perché gli umani "sono nati" per essere anche carnivori e non possiamo farci nulla.
Tipo dar da mangiare no carne a bambini piccoli é piuttosto dannoso

Per cui boh se l'umanità deve estinguersi si estinguerà e amen ma questa cosa del veganesimo mi sembra una forzatura mentale.

Titolo: Re: Vieni avanti Gretina (cit.) Ambientalismo e cambiamenti climatici
Inserito da: Ivan F. - 05 Set 2019, 13:43
(https://i.postimg.cc/J485DM4p/Screenshot-20190905-132942-Facebook.jpg) (https://postimages.org/)

Stai dimostrando che esiste la "gente strana".
Ma penso che questo prescinda dal veganesimo  :)
Titolo: Re: Vieni avanti Gretina (cit.) Ambientalismo e cambiamenti climatici
Inserito da: rule_z - 05 Set 2019, 13:46
Tipo dar da mangiare no carne a bambini piccoli é piuttosto dannoso
Questo, con un'alimentazione equilibrata (come devono esserlo tutte), non è vero.
Per il resto boh, siamo anche nati sugli alberi ma mi pare che ne siamo scesi da tempo.

Oltretutto non è che i vegetariani/vegani siano frutto dei tempi moderni. Pitagora (con i suoi discepoli) ad esempio è stato uno dei primi vegetariani documentati, ed un certo Leonardo di cui oggi piace tanto ricordare il genio diceva robe tipo:

Citazione
verrà il giorno in cui uomini come me guarderanno all'uccisione degli animali nello stesso modo in cui oggi si guarda all'uccisione degli uomini
Titolo: Re: Vieni avanti Gretina (cit.) Ambientalismo e cambiamenti climatici
Inserito da: Giobbi - 05 Set 2019, 14:12
Citazione
Questo, con un'alimentazione equilibrata (come devono esserlo tutte), non è vero.

in che senso non é vero?
alimentazione equilibrata per i bambini appunto include anche la carne
Titolo: Re: Vieni avanti Gretina (cit.) Ambientalismo e cambiamenti climatici
Inserito da: rule_z - 05 Set 2019, 14:23
Mi riferivo ad una dieta, equilibrata, vegana.
L'unico nutriente (quasi) completamente assente nella dieta vegana è la vitamina B12, che necessita obbligatoriamente di integrazione, tutto il resto è presente.
Ormai i pediatri/nutrizionisti competenti in materia veg sono diffusi in praticamente tutta l'Italia (https://www.famigliaveg.it/genitori/ambulatori-vegan.html).
Titolo: Re: Vieni avanti Gretina (cit.) Ambientalismo e cambiamenti climatici
Inserito da: Raiden - 05 Set 2019, 14:37
(https://i.postimg.cc/J485DM4p/Screenshot-20190905-132942-Facebook.jpg) (https://postimages.org/)
Ma questo non è l’imbecille che si spaccia sempre per uno diverso diramando irreali fake news?

Sì, è Saolini.
Titolo: Re: Vieni avanti Gretina (cit.) Ambientalismo e cambiamenti climatici
Inserito da: Azraeel - 05 Set 2019, 14:43
(https://i.postimg.cc/J485DM4p/Screenshot-20190905-132942-Facebook.jpg) (https://postimages.org/)


Non so se ti stai impegnando Cri.

Da ste tre pagine io posso desumere che tutti i credenti siano dei totali imbecilli. Aiuto la discussione?
Titolo: Re: Vieni avanti Gretina (cit.) Ambientalismo e cambiamenti climatici
Inserito da: Diegocuneo - 05 Set 2019, 14:44
Per me si sta invertendo la causa con la conseguenza  :)
Oltretutto, potrai non dire che il vegano sia per forza aggressivo, ma se dici che non è diplomatico poco cambia.
nooooOOOOOOOO
Me ne frega zero di come sia il Vegano tipo,è assurdo solo pensare che esista un Vegano tipo,un italiano tipo,un umano tipo.
Esistono le persone.
Non posso che ribadire quello che ho già detto:Se viviamo in un contesto dove Mario si sente in colpa,Giuseppe sebbene sia più dalla parte della ragione,deve farsi furbo e trovare una tattica affinché Mario non si senta minacciato dall'idea di Giuseppe,in tal modo da abbassare il livello di "difesa psicologica"
E alla fine,forse,il buon senso (o un buono stato) avrà il sopravvento
Non era necessario ripetersi, quello che pensi è piuttosto chiaro e continuo a non essere d'accordo.
Parti da due presupposti errati (ovviamente secondo me), -uno- che il vegano stia sbagliando tattica (e solo il fatto che negli anni siano in aumento costante direi che smentisca questo) e -due- l'effetto che abbia avuto sia quello di far sentire gli onnivori minacciati / in colpa (estrapolando questo dall'articolo che ho linkato dove invece è scritto che l'onnivoro si sente in colpa perchè è conscio del peso che ha il consumo della carne). Ma davvero qua qualcuno si sente minacciato dai vegani? :D
Invece davvero non riesci a capire quello che scrivo
Non fai che distorcere in un'ottica aggressiva ciò che scrivo.
Non riscriverò per l'ennesima volta la cosa cambiando le parole.Perchè hai decisamente deciso che no,non è cosa.
Pace:)
L'hai presa male subito e non ti scolli da li
Titolo: Re: Vieni avanti Gretina (cit.) Ambientalismo e cambiamenti climatici
Inserito da: rule_z - 05 Set 2019, 14:51
Ma questo non è l’imbecille che si spaccia sempre per uno diverso diramando irreali fake news?

Sì, è Saolini.
:D

@Diegocuneo l'ho presa male?  :)
Semplicemente, ancora, non sono d'accordo (e non mi scollo da li perchè non c'è punto di incontro).
Titolo: Re: Vieni avanti Gretina (cit.) Ambientalismo e cambiamenti climatici
Inserito da: Gaissel - 05 Set 2019, 14:55
Scusa Giobbi, ma sostieni un paio di tesi che sono palesemente false.

I bambini crescono bene se non meglio senza carne, se come dice @rule_z la dieta è pensata con criterio. C'è letteratura sconfinata in merito.
La carne è principale causa di malattie degenerative, tumori in primis, e la sua digestione non è vantaggiosa, soprattutto per i bambini.

Mi chiedo in effetti a cosa tu ti riferisca. È stato superato da decenni il mito della carne "utile per crescere".

Ma soprattutto non siamo affatto nati carnivori. Semmai onnivori per necessità, con una prevalenza ENORME per i vegetali.

Le specie di primati a noi più prossime si nutrono al 90% di vegetali. Sono definiti onnivori frugivori, e anche noi, etologicamente parlando, facciamo parte del gruppo. Il nostro organismo è predisposto per questo tipo di dieta da milioni di anni, non si scappa.
Siamo adattivi, certo, ma la differenza tra quello di cui abbiamo bisogno e quello che "possiamo anche ingerire" è piuttosto chiara ormai. La carne fa parte della seconda categoria.

L'uomo, mangiando carne, è potuto diventare più aggressivo, più reattivo, adattarsi ad ogni ambiente e dunque diventare la specie dominante sul pianeta. È stato un adattamento evolutivo utile tra gli altri, una delle caratteristiche del nostro "successo".

Ma:

1) questo non ne fa automaticamente una necessità, o un comportamento buono, sano, "naturale", sempre utile;

2)  motivare i comportamenti di oggi con quelli dei nostri avi paleolitici mi sembra insensato da qualunque parte la si guardi;

3) la scienza scopre ogni giorno modi nuovi e più efficaci per sfruttare al massimo l'apporto nutritivo vegetale, anche a fini competitivi.
Non sono pochi ormai gli sportivi agonisti vegani, anche ad altissmi livelli. Decadendo così anche il primo e ultimo primato della carne.

4) perché giustificare le proprie scelte, legittime, con luoghi comuni dimostratamente falsi? Non è più rispettoso per tutti dire "a me mi va così"?

Io mangio carne, perché mi piace. Perché fa parte della mia cultura e, entro certi limiti, mi rende felice.
Cerco di ridurre il più possibile, per tutti i buonissimi motivi espressi in queste pagine. Ma non mi nascondo dietro un dito. Ogni tanto mi piace fare una roba stupida, inutile e dannosa.
That's humanity, beach.
Titolo: Re: Vieni avanti Gretina (cit.) Ambientalismo e cambiamenti climatici
Inserito da: naked - 05 Set 2019, 15:15
Comunque avete rotto il cazzo con "io mangio la carne" o "io mangio l'erba".
Questo è il topic dell'ambiente.
Titolo: Re: Vieni avanti Gretina (cit.) Ambientalismo e cambiamenti climatici
Inserito da: rule_z - 05 Set 2019, 15:18
Questo è il topic dell'ambiente.

Yep, e siamo perfettamente in topic.
Titolo: Re: Vieni avanti Gretina (cit.) Ambientalismo e cambiamenti climatici
Inserito da: naked - 05 Set 2019, 15:20
Allora ho avuto un ictus e non riesco più a comprendere i testi.  :whistle:
Titolo: Re: Vieni avanti Gretina (cit.) Ambientalismo e cambiamenti climatici
Inserito da: Ivan F. - 05 Set 2019, 15:20
Questo è il topic dell'ambiente.

Yep, e siamo perfettamente in topic.

Confermo, sono/siamo perfettamente IT, quindi smettila di grassettarci i rimproveri, naked :)
Titolo: Re: Vieni avanti Gretina (cit.) Ambientalismo e cambiamenti climatici
Inserito da: slataper - 05 Set 2019, 15:21
Allora ho avuto un ictus e non riesco più a comprendere i testi.  :whistle:
Come Di Maio, come Di Maio! :D
Titolo: Re: Vieni avanti Gretina (cit.) Ambientalismo e cambiamenti climatici
Inserito da: naked - 05 Set 2019, 15:24
Questo è il topic dell'ambiente.

Yep, e siamo perfettamente in topic.

Confermo, sono/siamo perfettamente IT, quindi smettila di grassettarci i rimproveri, naked :)
Mi auto-stacce!  :death:
Titolo: Re: Vieni avanti Gretina (cit.) Ambientalismo e cambiamenti climatici
Inserito da: Giobbi - 05 Set 2019, 15:25
Mi riferivo ad una dieta, equilibrata, vegana.
L'unico nutriente (quasi) completamente assente nella dieta vegana è la vitamina B12, che necessita obbligatoriamente di integrazione, tutto il resto è presente.
Ormai i pediatri/nutrizionisti competenti in materia veg sono diffusi in praticamente tutta l'Italia (https://www.famigliaveg.it/genitori/ambulatori-vegan.html).

ok, ma se il bambino il b12 lo prende dalla carne...
perché prenderlo altrove?
Titolo: Re: Vieni avanti Gretina (cit.) Ambientalismo e cambiamenti climatici
Inserito da: rule_z - 05 Set 2019, 15:27
C'è davvero bisogno di rispondere? :P
Comunque mi pare abbia già detto tutto Gaissel.
Titolo: Re: Vieni avanti Gretina (cit.) Ambientalismo e cambiamenti climatici
Inserito da: Giobbi - 05 Set 2019, 15:29

[/quote]
Scusa Giobbi, ma sostieni un paio di tesi che sono palesemente false.

I bambini crescono bene se non meglio senza carne, se come dice @rule_z la dieta è pensata con criterio. C'è letteratura sconfinata in merito.
La carne è principale causa di malattie degenerative, tumori in primis, e la sua digestione non è vantaggiosa, soprattutto per i bambini.

Mi chiedo in effetti a cosa tu ti riferisca. *

* consigli medici dell'ospedale quando avevamo le bambine piccole, li daterei con 2006 e 2010

onnivori come ben sai include la carne
dentature ci dicono lo stesso

C'è davvero bisogno di rispondere? :P


O ti becchi la label coniglio (gnam buono!) vita natural durante
Titolo: Re: Vieni avanti Gretina (cit.) Ambientalismo e cambiamenti climatici
Inserito da: rule_z - 05 Set 2019, 15:39
Oltre agli ottimi motivi esposti da Gaissel i conigli piacciono anche a me, vivi e che trottolano in mezzo l'erbetta.
Titolo: Re: Vieni avanti Gretina (cit.) Ambientalismo e cambiamenti climatici
Inserito da: Gaissel - 05 Set 2019, 16:09
Ok. I medici generalisti suggeriscono ancora di dare carne ai bambini perché è il modo apparentemente* più semplice di fornire loro proteine.

Ma solo perché "stiamo andando avanti tranquillamente" così.

*In realtà questo comporta tutta una serie di altri svantaggi a catena sulla qualità della vita, eliminabili con una dieta meat-less, se non per forza meat-free.

Perché il problema principale è che ne abusiamo, eh. Mangiassimo una porzione a settimana (come si è fatto in tutte le culture contadine per millenni, fino a un paio di secoli fa), il discorso cadrebbe.



I canini invece non fanno testo.
 Sono armi di difesa e di attacco, anche simboliche, a prescindere dall'alimentazione.

Gli scimpanzé, nostri cugini più prossimi, li hanno più grossi e sviluppati di noi, eppure la loro alimentazione comprende la carne per il tre per cento del totale! Cazzo!

(Volevo la mia dose di bold e cazzi, sorry ^__^)

TFP Link :: https://blogs.scientificamerican.com/guest-blog/how-to-eat-like-a-chimpanzee/
Titolo: Re: Vieni avanti Gretina (cit.) Ambientalismo e cambiamenti climatici
Inserito da: slataper - 05 Set 2019, 16:49
Per chi apprezza il genere "What If".

Citazione
«Sarebbe letteralmente una storia di due mondi», afferma Andrew Jarvis, del Centro internazionale di agricoltura tropicale della Colombia. «Nei paesi industrializzati, il vegetarianismo porterebbe ogni sorta di beneficio ambientale e sulla salute. In quelli in via di sviluppo ci sarebbero effetti negativi in termini di povertà.»

TFP Link :: https://www.focus.it/ambiente/ecologia/da-domani-tutti-vegetariani-che-cosa-accadrebbe
Titolo: Re: Vieni avanti Gretina (cit.) Ambientalismo e cambiamenti climatici
Inserito da: rule_z - 05 Set 2019, 17:08
Sulle conclusioni l'AIRC la pensa diversamente:

Citazione
La carne rossa e in particolare la carne rossa lavorata sono rispettivamente cancerogeni umani probabili e certi. Una gran mole di studi condotti nel tempo ha dimostrato che un consumo abbondante di carne rossa, soprattutto se lavorata o cotta ad alte temperature, aumenta il rischio di sviluppare molte malattie, prima fra tutte il cancro al colon-retto. È bene quindi limitare il consumo di proteine animali ottenute da questa fonte e sostituire la carne rossa, ogniqualvolta possibile, con pollo o pesce, o meglio ancora con proteine vegetali come i legumi e la soia. Infine, vanno fortemente limitate, se non evitate, le carni lavorate come i salumi e quelle molto cotte e abbrustolite.

In generale tre quarti di ciò che mangiamo complessivamente dovrebbe essere costituito da cibi vegetali. (https://www.airc.it/cancro/informazioni-tumori/corretta-informazione/le-carni-rosse-fanno-male-alla-salute)

Non ho poi capito questo passaggio:

Citazione
Senza contare gli effetti disastrosi che la scomparsa degli animali da pascolo - 3,5 miliardi di ruminanti in tutto il mondo - comporterebbe in termini di biodiversità e sull'economia globale.

Pare diano per scontato che smettere di mangiare carne porterebbe all'estinzione degli animali che oggi si mangiano (mi riferisco alla biodiversità).
Titolo: Re: Vieni avanti Gretina (cit.) Ambientalismo e cambiamenti climatici
Inserito da: Gaissel - 05 Set 2019, 17:21
Credo intenda che un repentino abbandono di un business così capillare e relativo "ecosistema" - per quanto orrendo e artificiale -  potrebbe creare scompensi più grandi di quelli che si propone di risolvere.

Mi sembra plausibile. L'industria della carne è parte del sistema mondo, anzi è una delle sue colonne portanti. Qualunque cambiamento virtuoso non può che essere graduale.

Seguendo il filo dell'articolo di Focus postato da @rosario oliveri, ho trovato quest'altro, che produce delle stime realistiche e interessanti su un ipotetico consumo di carne "sostenibile":

TFP Link :: https://www.focus.it/ambiente/ecologia/quanta-carne-puo-mangiare-un-eco-cittadino
Titolo: Re: Vieni avanti Gretina (cit.) Ambientalismo e cambiamenti climatici
Inserito da: peppebi - 05 Set 2019, 17:30
Io comunque continuo per la mia strada. Di fatto mangio moltissimo vegetariano pur senza classificarmi in alcuna categoria. È stato sempre così per me e sono cresciuto mangiando pasta principalmente ed enormi quantità di bruschetta col pomodoro, oltre a frutta e verdura. La carne però non è mai mancata, così come il pesce. Ma la mangio ogni tanto (purtroppo di più qui in UK) e più in generale cerco di non sprecare. Come ho già scritto mi da molto fastidio vedere la gente, gli inglesi in particolare, addentare un panino e poi buttarlo o fare un sorso e poi buttare la bibita.
Titolo: Re: Vieni avanti Gretina (cit.) Ambientalismo e cambiamenti climatici
Inserito da: rule_z - 05 Set 2019, 17:33
Credo intenda che un repentino abbandono di un business così capillare e relativo "ecosistema" - per quanto orrendo e artificiale -  potrebbe creare scompensi più grandi di quelli che si propone di risolvere.
Ma gli allevamenti, specialmente quelli intensivi, sono ecosistemi "chiusi".
Mentre gli animali al pascolo non vedo perchè dovrebbero sparire, comunque trattandosi di condizione impossibile poco importa.

Riguardo i consumi "tollerabili" io ho letto numeri molto diversi, ma comunque son stime non verificabili.
Titolo: Re: Vieni avanti Gretina (cit.) Ambientalismo e cambiamenti climatici
Inserito da: Giobbi - 05 Set 2019, 17:47
Oltre agli ottimi motivi esposti da Gaissel i conigli piacciono anche a me, vivi e che trottolano in mezzo l'erbetta.
(https://i.postimg.cc/25KvgQDs/1200px-Pieter-Bruegel-the-Elder-Hunters-in-the-Snow-Winter.jpg) (https://postimg.cc/XZ9pCyXL)
Titolo: Re: Vieni avanti Gretina (cit.) Ambientalismo e cambiamenti climatici
Inserito da: BombAtomicA - 05 Set 2019, 19:31
Oh, io comunque sono prontissimo a mangiarmi le cavallette, le ho già provate arrostite e sono buone, eccezionale rapporto proteico, magre, ne abbiamo a disposizione miliardi di miliardi, consumano infinitamente meno acqua/cibo di una chianina... basta superare il pregiudizio  ;D
Titolo: Re: Vieni avanti Gretina (cit.) Ambientalismo e cambiamenti climatici
Inserito da: Gaissel - 05 Set 2019, 21:20
Non so se l'ho già scritto, ma fritte col guacamole sono uno spettacolo :yes:

Edit: ah già, l'avocado per tutti non è sostenibile :no:
Titolo: Re: Vieni avanti Gretina (cit.) Ambientalismo e cambiamenti climatici
Inserito da: Gaissel - 06 Set 2019, 00:04
Toh, ho appena scoperto tramite Breaking Italy un canale di divulgazione scientifica super serio ma anche super catchy, con queste animazioni super colorate che... Vabbè dategli una possibilità che è proprio figo.

Tra le mille altre, anche un approfondimento bello completo sulla carne:

TFP Link :: https://youtu.be/ouAccsTzlGU

P.s. sottotitoli anche in Italiano
Titolo: Re: Vieni avanti Gretina (cit.) Ambientalismo e cambiamenti climatici
Inserito da: Gaissel - 06 Set 2019, 00:59
Il precedente è sull'aspetto strettamente alimentare.

Questo invece, più che ottimo, sulla sostenibilità ambientale:

TFP Link :: https://youtu.be/NxvQPzrg2Wg

Molto molto IT.
Tutto per @naked
Titolo: Re: Vieni avanti Gretina (cit.) Ambientalismo e cambiamenti climatici
Inserito da: Giobbi - 06 Set 2019, 09:54
qui dice:
se utilizzassimo quanto fa da "combustibile" alla carne direttamente sfameremmo 3.5 miliardi di persone in più

Il che é molto male e porterebbe il mondo ad ulteriore collasso

Quindi la soluzione é mangiare molta più carne così da sfamare meno persone no?
Titolo: Re: Vieni avanti Gretina (cit.) Ambientalismo e cambiamenti climatici
Inserito da: Red Alex - 06 Set 2019, 10:47
Posso sbagliare, ma ad oggi non mi pare che ci siano regioni del mondo (di una certa entità) in cui l'aumento demografico sia direttamente proporzionale alla disponibilità di cibo.

Potenzialmente questa soluzione ci consentirebbe di evitare di spianare intere regioni boscose per rimpiazzarle con colture intensive e anzi restituire alla natura parte di queste.
Non mi pare poco.

Ovvio che se poi sostituissimo i campi "liberati" con discariche, parcheggi e centri commerciali saremmo punto a capo, ma ragionare cosi significa darsi già per spacciati.
Titolo: Re: Vieni avanti Gretina (cit.) Ambientalismo e cambiamenti climatici
Inserito da: Gaissel - 06 Set 2019, 10:50
Edit: la risposta seguente è al post di Giobbi. @Red Alex mi ha anticipato :)

No.

 Vuol dire che la produzione di carne globale sottrae risorse preziosissime all'agricoltura per l'alimentazione umana diretta, che ha un rapporto costi-benefici enormemente più vantaggioso.

E lo fa soprattutto nelle zone del pianeta politicamente ed economicamente depresse, dove è più difficile per le popolazioni locali difendere il proprio diritto alla terra e alle risorse.

Vuol dire che i 5 miliardi che vivono attualmente secondo stili di vita non consumistici, e spesso con difficile accesso alle risorse imprescindibili per una alimentazione equilibrata e una vita decente, potrebbero in gran parte sfamarsi in modo più sano e a costi sostenibili.

Ti anticipo: i figli "a caso" si fanno soprattutto quando si è poveri e ignoranti. Cibo per tutti - migliori condizioni di vita - meno figli. Non il contrario.
Siamo sovrappopolati proprio perché ci sono intere nazioni dedite allo sfruttamento indiscriminato del loro territorio.

Detto altrimenti: l'alimentazione carnivora è tutt'oggi un "privilegio" non sostenibile globalmente, che amplifica le disuguaglianze sociali (soprattutto tra nord e sud del mondo, ma non solo) e contribuisce in forte misura all'instabilità globale.

Spoiler (click to show/hide)
Titolo: Re: Vieni avanti Gretina (cit.) Ambientalismo e cambiamenti climatici
Inserito da: Cryu - 06 Set 2019, 12:49
Da ste tre pagine io posso desumere che tutti i credenti siano dei totali imbecilli. Aiuto la discussione?
Alzo le mani. Neanche avessi detto "vegani merda". Da un lato ho riconosciuto le istanze ambientaliste di una dieta meat-less (che nessuno debba mai più mangiare carne no, non credo il pianeta abbia per forza bisogno di questo), dall'altro ho argomentato in modo molto puntuale note degenerazioni ideologiche e vizi dialettici del veganesimo. Ma che si parli di Tarantino o di veganesimo, si finisce sempre a cristiani in un recinto/credenti lavaggio del cervello/cristiani come i comunisti/credenti imbecilli. Farebbe schifo sempre, ma con interlocutori in zona -anta è semplicemente degradante e me ne tiro fuori una volta per tutte.

Su Saolini faccio ammenda, non sapevo. Ma quegli argomenti non sono certo solo suoi. E a me gente che pensa certe cose spaventa eccome, perché la stupidità e l'ideologia sono come benzina e fiamme.
Titolo: Re: Vieni avanti Gretina (cit.) Ambientalismo e cambiamenti climatici
Inserito da: rule_z - 06 Set 2019, 13:06
Certo via, hai solo esordito dando dei fanatici a tutti i vegani (non che i post successivi fossero migliori) :D
Per poi uscirtene piccato per un post estrapolato da pagine e pagine di discussione.

Stupidità e ideologia sono molto pericolosi, condivido.
Titolo: Re: Vieni avanti Gretina (cit.) Ambientalismo e cambiamenti climatici
Inserito da: Azraeel - 06 Set 2019, 14:48
Da ste tre pagine io posso desumere che tutti i credenti siano dei totali imbecilli. Aiuto la discussione?
Alzo le mani. Neanche avessi detto "vegani merda". Da un lato ho riconosciuto le istanze ambientaliste di una dieta meat-less (che nessuno debba mai più mangiare carne no, non credo il pianeta abbia per forza bisogno di questo), dall'altro ho argomentato in modo molto puntuale note degenerazioni ideologiche e vizi dialettici del veganesimo. Ma che si parli di Tarantino o di veganesimo, si finisce sempre a cristiani in un recinto/credenti lavaggio del cervello/cristiani come i comunisti/credenti imbecilli. Farebbe schifo sempre, ma con interlocutori in zona -anta è semplicemente degradante e me ne tiro fuori una volta per tutte.

Su Saolini faccio ammenda, non sapevo. Ma quegli argomenti non sono certo solo suoi. E a me gente che pensa certe cose spaventa eccome, perché la stupidità e l'ideologia sono come benzina e fiamme.


Io ho sarcasticamente fatto notare quello che tu hai appena argomentato in maniera "seria".
Di tutta l'erba un fascio.
Titolo: Re: Vieni avanti Gretina (cit.) Ambientalismo e cambiamenti climatici
Inserito da: Giobbi - 09 Set 2019, 16:50
TFP Link :: https://www.newyorker.com/culture/cultural-comment/what-if-we-stopped-pretending?fbclid=IwAR3bO1VGR06U8HaoJfEWzkpSagdSb21XvO2QhrGVR0Uj72684ZE6H5s5Pso
Titolo: Re: Vieni avanti Gretina (cit.) Ambientalismo e cambiamenti climatici
Inserito da: slataper - 09 Set 2019, 18:28
TFP Link :: https://www.newyorker.com/culture/cultural-comment/what-if-we-stopped-pretending?fbclid=IwAR3bO1VGR06U8HaoJfEWzkpSagdSb21XvO2QhrGVR0Uj72684ZE6H5s5Pso

Citazione
If you’re younger than sixty, you have a good chance of witnessing the radical destabilization of life on earth—massive crop failures, apocalyptic fires, imploding economies, epic flooding, hundreds of millions of refugees fleeing regions made uninhabitable by extreme heat or permanent drought. If you’re under thirty, you’re all but guaranteed to witness it.
Titolo: Re: Vieni avanti Gretina (cit.) Ambientalismo e cambiamenti climatici
Inserito da: Void - 09 Set 2019, 18:40
Lettura molto interessante, grazie Giobbi
Titolo: Re: Vieni avanti Gretina (cit.) Ambientalismo e cambiamenti climatici
Inserito da: Giobbi - 11 Set 2019, 00:26
You are welcome
Titolo: Re: Vieni avanti Gretina (cit.) Ambientalismo e cambiamenti climatici
Inserito da: Kairon - 11 Set 2019, 12:25
Una notizia positiva?
Mi basterebbe un gattino salvato dai pompieri
Titolo: Re: Vieni avanti Gretina (cit.) Ambientalismo e cambiamenti climatici
Inserito da: Ivan F. - 11 Set 2019, 13:38
Toh!

TFP Link :: http://www.ilgiornale.it/news/cronache/pompiere-salva-gattino-e-poi-scoppia-lacrime-1750422.html
Titolo: Re: Vieni avanti Gretina (cit.) Ambientalismo e cambiamenti climatici
Inserito da: Gaissel - 11 Set 2019, 14:15
Che dite, lo cambiamo sto titolo, che cita uno dei peggiori aborti della storia del giornalismo (?) italiano e dispone ancor prima di aprire il topic ad approcci sciettico-cinico-cattivisti? ;)

Si può essere catchy anche senza dare di sponda alla cacca, dico.
Titolo: Re: Vieni avanti Gretina (cit.) Ambientalismo e cambiamenti climatici
Inserito da: Ivan F. - 11 Set 2019, 14:23
Non c'è problema.

Qualcuno ha qualche titolo da proporre o lascio solo "Ambientalismo e cambiamenti climatici"?
Titolo: Re: Vieni avanti Gretina (cit.) Ambientalismo e cambiamenti climatici
Inserito da: Devil May Cry - 11 Set 2019, 14:45
Mettici un "Armageddon" prima, dovrebbe calzare a pennello. ^^'
Titolo: Re: Vieni avanti Gretina (cit.) Ambientalismo e cambiamenti climatici
Inserito da: slataper - 11 Set 2019, 14:45
Approvo.
Titolo: Re: [Armageddon!] Ambientalismo e cambiamenti climatici
Inserito da: Ivan F. - 11 Set 2019, 15:16
Titolo del topic aggiornato.
Titolo: Re: [Armageddon!] Ambientalismo e cambiamenti climatici
Inserito da: Noldor - 11 Set 2019, 15:19
Titolo del topic aggiornato.
applausi.gif
Titolo: Re: [Armageddon!] Ambientalismo e cambiamenti climatici
Inserito da: Gaissel - 11 Set 2019, 15:23
Grazie. Armageddon mi sembra piuttosto bipartisan, a seconda di quanta fiducia si riponga in Bruce Willis.

Inauguro il nuovo corso con un articolo sul discusso cambio di prospettiva del governo canadese per le zone del paese danneggiate dalle inondazioni:

TFP Link :: https://www.ilpost.it/2019/09/11/canada-case-alluvioni/
Titolo: Re: Vieni avanti Gretina (cit.) Ambientalismo e cambiamenti climatici
Inserito da: DRZ - 12 Set 2019, 13:59
TFP Link :: https://www.newyorker.com/culture/cultural-comment/what-if-we-stopped-pretending?fbclid=IwAR3bO1VGR06U8HaoJfEWzkpSagdSb21XvO2QhrGVR0Uj72684ZE6H5s5Pso

Mi pare l'ennesimo articolo di un non esperto del campo che parla di cose che non sa facendo vari errori di interpretazione dei dati e fa incazzare tutti gli scienziati.
Epperò essendo Jonathan Franzen (grandissimo scrittore, mica dico di no, concordo al 100% con i Simpsons quando dicono che il suo romanzo Le Correzioni non ha bisogno di correzioni) che scrive sul New Yorker questo articolo lo leggeranno in milioni, mentre le repliche dei vari Tizio Climatologo su Climatology Weekly le leggeranno in due eeeeeeee quindi moriremo tutti ma io morirò prima di quelli che se la prenderanno davvero in quel posto per i cambiamenti climatici e quindi tutt'apposto.




Titolo: Re: Vieni avanti Gretina (cit.) Ambientalismo e cambiamenti climatici
Inserito da: Kairon - 12 Set 2019, 16:02
Toh!

TFP Link :: http://www.ilgiornale.it/news/cronache/pompiere-salva-gattino-e-poi-scoppia-lacrime-1750422.html

Erohe!
Titolo: Re: [Armageddon!] Ambientalismo e cambiamenti climatici
Inserito da: slataper - 13 Set 2019, 10:34

(https://i.postimg.cc/MK21xSjC/70117600-10220459001769023-823317944715968512-n.jpg) (https://postimages.org/)
Titolo: Re: Vieni avanti Gretina (cit.) Ambientalismo e cambiamenti climatici
Inserito da: Kairon - 13 Set 2019, 12:47
L'unica via possibile è che la tecnologia ci venga incontro. Immettere nel mercato tutto ciò a cui non abbiamo nessuna intenzione di rinunciare (Non prendiamoci in giro, anche un solo Tweet o questo post, a suo modo inquina) con sempre minore impatto ambientale. Siamo andati sulla luna 50 anni fa, ci sarà il modo di produrre energia, cibo e materiali con un ben più basso impatto ambientale.
Passa tutto da lì perché l'essere umano piuttosto che sacrificare i propri comodi si estingue.

Appunto
Titolo: Re: [Armageddon!] Ambientalismo e cambiamenti climatici
Inserito da: Giobbi - 13 Set 2019, 21:23
Titolo del topic aggiornato.

Ottimo.


Probabilmente andava bene anche DOOM ma in questo forum può essere fuorviante...
Titolo: Re: [Armageddon!] Ambientalismo e cambiamenti climatici
Inserito da: rule_z - 14 Set 2019, 14:35
TFP Link :: https://www.ilpost.it/2019/09/14/cause-emissioni-gas-serra-settori/
Titolo: Re: [Armageddon!] Ambientalismo e cambiamenti climatici
Inserito da: Giobbi - 21 Set 2019, 08:10
Una possibile risposta a breve raggio del "perché Greta"

TFP Link :: https://www.repubblica.it/economia/2019/09/20/news/germania_maxi-piano_da_50_miliardi_per_il_clima-236504833/?ref=RHPPLF-BH-I236401266-C8-P5-S2.8-T1
Titolo: Re: [Armageddon!] Ambientalismo e cambiamenti climatici
Inserito da: Shagrath82 - 21 Set 2019, 11:12
Una possibile risposta a breve raggio del "perché Greta"

TFP Link :: https://www.repubblica.it/economia/2019/09/20/news/germania_maxi-piano_da_50_miliardi_per_il_clima-236504833/?ref=RHPPLF-BH-I236401266-C8-P5-S2.8-T1

ottimo. a prendersela in culo sarà il popolo, mica l'aristocrazia
Titolo: Re: [Armageddon!] Ambientalismo e cambiamenti climatici
Inserito da: slataper - 23 Set 2019, 13:06
A proposito del vecchio titolo del topic:

(https://pbs.twimg.com/media/D1y0RimX4AADFGe.jpg)
Titolo: Re: [Armageddon!] Ambientalismo e cambiamenti climatici
Inserito da: Gaissel - 23 Set 2019, 13:17
SadButTrue
Titolo: Re: [Armageddon!] Ambientalismo e cambiamenti climatici
Inserito da: naked - 24 Set 2019, 11:52
E' anche vero che devi essere un imbecille per non sapere che se cammini sui binari, prima o poi vieni travolto da un treno.
Quindi è inutile che qualcuno te lo faccia notare.
Titolo: Re: [Armageddon!] Ambientalismo e cambiamenti climatici
Inserito da: rule_z - 24 Set 2019, 11:59
Peccato che l'analogia sia proprio quella.
Titolo: Re: [Armageddon!] Ambientalismo e cambiamenti climatici
Inserito da: slataper - 24 Set 2019, 12:01
Forse voleva essere sicuro che l'avessimo capita bene bene bene.
Titolo: Re: [Armageddon!] Ambientalismo e cambiamenti climatici
Inserito da: J VR - 24 Set 2019, 12:31
Bella la vignetta. :yes:

Stamattina in macchina ho sentito parte del suo discorso di ieri, non l'avevo mai sentita la sua voce, c'ha un bel timbro carico ad enfatizzare.
Cmq io sto moralmente con sti giovani rincoglioniti e sognatori. ;D
Che sto sistema bello e tutto quanto ma ha fatto il suo tempo.
Titolo: Re: [Armageddon!] Ambientalismo e cambiamenti climatici
Inserito da: Giobbi - 24 Set 2019, 13:08
E' tardi
Titolo: Re: [Armageddon!] Ambientalismo e cambiamenti climatici
Inserito da: J VR - 24 Set 2019, 13:55
Intanto fagli provare a salvare il salvabile. ;D

A me piace invecchiare, si diventa più saggi ma allo stesso tempo più cinici e disillusi.
Che dovevano pensare allora i cristi ai tempi della peste nera o quelli di una delle due guerre mondiali?
E lì si che era finita per davvero, o almeno doveva essere questa la percezione comune.
Non condivido tutto questo scetticismo. :no:
Titolo: Re: [Armageddon!] Ambientalismo e cambiamenti climatici
Inserito da: naked - 24 Set 2019, 14:01
Sicuro?
Io volevo mettere in evidenza l'inutilità del soggetto in basso a sinistra.
Titolo: Re: [Armageddon!] Ambientalismo e cambiamenti climatici
Inserito da: Giobbi - 24 Set 2019, 17:31

Che dovevano pensare allora i cristi ai tempi della peste nera o quelli di una delle due guerre mondiali?


E' diverso.
Qui si tratta di una specie vivente che sta cambiando il pianeta per distruggersi

A proposito TFP Link :: https://torino.repubblica.it/cronaca/2019/09/24/news/allarme_sul_monte_bianco_rischia_di_crollare_un_giacchiao_sulle_grandes_jorasses-236820611/?ref=RHPPTP-BH-I236821220-C12-P2-S1.8-T1
Titolo: Re: [Armageddon!] Ambientalismo e cambiamenti climatici
Inserito da: Marko - 25 Set 2019, 09:41
https://it.wikipedia.org/wiki/Futuro_della_Terra

mi sono un po' letto questa roba, siamo proprio sicuri che sia solo colpa nostra?
alla fin fine noi vogliamo "salvare il nostro pianeta" che si sta evolvendo per conto suo, se a causa dell'accelerazione secolare della Luna la rotazione si farà più lenta e la stessa Luna si allontanerà influendo meno sulle maree, si romperà parecchio l'equilibrio dell'ecosistema così come noi lo conosciamo, parlo di salvare perché l'unico interesse non sta nel pianeta in se ma nel tenerlo più performante possibile affinché sia ospitale per le future generazioni, ma in realtà di quanto si allungherebbe l'esistenza umana in termini di tempo? se avete qualche link in proposito? perché penso che per quanto si possa comportarsi a modo, non cambierebbe di così tanto
sinceramente mi ritengo fortunato di esistere in questa epoca, quando saremo (saranno) in forte sovrappopolazione, che potrebbe arrivare prima delle condizioni climatiche insostenibili sarà quello a determinare la fine della razza umana
non dico che sia sbagliato ciò che dicono gli ambientalisti più competenti, ma strumentalizzare una ragazzino a quel modo mi pare una mera pubblicità, e sono il primo a dire che bisognerebbe ridurre l'inquinamento in qualunque sua forma
Titolo: Re: [Armageddon!] Ambientalismo e cambiamenti climatici
Inserito da: Ruko - 25 Set 2019, 14:24

(https://i.postimg.cc/vTgFT3Q6/EFTm-O6-VXk-AE4xbh-1.jpg) (https://postimages.org/)

La natura dell'uomo superbo è vile, si mostra insolente nella prosperità e abietto verso coloro che gli chiedono aiuto."
Titolo: Re: [Armageddon!] Ambientalismo e cambiamenti climatici
Inserito da: Gaissel - 25 Set 2019, 22:26
TFP Link :: https://www.youtube.com/watch?v=pMHDMOIrGYs
Titolo: Re: [Armageddon!] Ambientalismo e cambiamenti climatici
Inserito da: BombAtomicA - 26 Set 2019, 10:31
Bel video, d'accordissimo su tutto e ne ho avuto la prova qualche sera fa, in una discussione con un mio paesano su Facebook. "Discussione" è una parola grossa perché questo soggetto, un uomo di 60 e più anni, politico di vecchia data, non faceva altro che insultare la ragazzina esattamente con i modi sottolineati nel video sopra. "Chi la manda, chi la paga, impara tutto a memoria, non propone soluzioni, dice solo stronzate". Oh, esattamente così. Quando ho educamente provato a fargli notare più o meno le stesse cose dette dal ragazzo qui sopra (e sottolineo educamente), il tizio prima mi ha suggerito di guardarmi Rete4 e Sgarbi, "un uomo con le palle", che in quel preciso momento stava ribadendo sempre le stesse stronzate, dato che questi qui sono fondamentalmente dei cloni, dopodiché mi ha detto (e cito testualmente) "non me ne fotte un cazzo delle tue opinioni, per me lei dice stronzate, voi che la sentite siete dei gretini radical chic, smettila di scrivermi e basta".
E sono TUTTI così, tutti, anche se perlomeno questo non ha fatto finta di sciorinare dati scientifici per dimostrarmi che il riscaldamento globale è del tutto normale e la colpa è dei vulcani.
Mi verrebbe da dire che l'unica speranza sono i più giovani, visto che le generazioni più "mature" (che poi sono quelli che comandano) sono in buona parte irrimediabilmente perdute, ma non credo ci sia il tempo materiale per aspettare, quindi... saluti e baci.
Titolo: Re: [Armageddon!] Ambientalismo e cambiamenti climatici
Inserito da: Gaissel - 26 Set 2019, 13:44
Beh sì, la speranza funziona così da quando l'uomo è dotato di coscienza, credo.

Con il cinismo si affonda sicuro, quindi si prova a sperare.
E ad agire comunque, nonostante il "realismo" suggerisca di starsene con le mani in mano o nascondere la testa sotto la sabbia.

Del tipo: i partigiani non hanno cambiato di una virgola il corso della guerra, numeri alla mano... O forse l'hanno fatto in modi più sottili del mero dato fattuale.
E per questo li celebriamo e ringraziamo dopo settant'anni.

Non per niente, avevano vent'anni di media.
Nell'incoscienza, nell'energia e nella speranza giovane sta la forza dell'umano di resistere di fronte alle peggiori avversità.
E' sempre stato così e sempre sarà, e non penso che l'olocausto climatico sarà da meno.

Noi che scriviamo nei forum siamo già vecchi. Alcuni più di altri. Ma i vecchi muoiono prima o poi, per fortuna.
Sarebbe comunque bello riuscire a rompergli un po' meno le palle, se non addirittura (!) provare a facilitargli le cose.
Titolo: Re: [Armageddon!] Ambientalismo e cambiamenti climatici
Inserito da: Nookie - 26 Set 2019, 15:09
Però questi 500 scienziati la pensano in maniera diametralmente opposta


https://www.europereloaded.com/500-climate-scientists-write-to-un-there-is-no-climate-emergency/

Dove sta la verità?
Titolo: Re: [Armageddon!] Ambientalismo e cambiamenti climatici
Inserito da: Yoshi - 26 Set 2019, 15:26
Se indaghi 5 minuti sulla storia dei "500 scienziati", la trovi rilanciata solo da siti di controinformazione destroidi, Libero e Il Giornale.
Questo articolo (di un sito scherato dall'altra parte, a occhio, ma tant'è), spiega invece perchè la lettera è basata su presupposti scientifici nulli
TFP Link :: https://www.qualenergia.it/articoli/i-500-scienziati-e-la-bufala-dellemergenza-climatica-che-non-esiste/
Titolo: Re: [Armageddon!] Ambientalismo e cambiamenti climatici
Inserito da: rule_z - 26 Set 2019, 15:32
Qua qualche info in più su Clintel:

TFP Link :: https://www.theguardian.com/environment/2019/sep/26/co2-is-plant-food-australian-group-signs-international-declaration-denying-climate-science
Direi decisamente affidabili.
Titolo: Re: [Armageddon!] Ambientalismo e cambiamenti climatici
Inserito da: Gaissel - 26 Set 2019, 16:08
Nella fonte gentista con un nome gentista e una grafica gentista e "articoli" gentisti che hai postato, sta la verità :(

TFP Link :: https://rationalwiki.org/wiki/Liberty_Beacon

TFP Link :: https://mediabiasfactcheck.com/the-liberty-beacon/

Nel fatto che l'autore della lettera è un collaboratore delle lobby del petrolio e noto negazionista, oltre ad essere un ingegnere e non un climatologo:

TFP Link :: https://en.wikipedia.org/wiki/Guus_Berkhout#Climate_change_denial_activities

Nel fatto che i signatari di questa lettera siano in gran parte lobbisti del carbone o del petrolio:

TFP Link :: https://www.theguardian.com/environment/2019/sep/26/co2-is-plant-food-australian-group-signs-international-declaration-denying-climate-science

Scegli tu.

Oppure la verità sta nel cambiare radicalmente prospettiva.
Forse la domanda giusta è: perchè ti piace credere a questi fantomatici 500, e a questo sito cospirazionista?


P.S. come mi viene ripagato il tempo che ho perso nel cercare informazioni su questa fonte, evidentemente pessima? Tempo che avresti dovuto invece spendere tu, prima di postarla?

Invece l'ho fatto io al posto tuo. Ma non avrò la tua gratitudine, temo.

Ecco, se fosse ancora necessario, un ottimo saggio del perchè la post-verità domina.

edit: anticipato da @rule_z e @Yoshi

Daje @Nookie, se ce la facciamo noi, puoi imparare anche tu a informarti sulle fonti.
Titolo: Re: [Armageddon!] Ambientalismo e cambiamenti climatici
Inserito da: Gaissel - 26 Set 2019, 16:30
Riflessione equilibrata sulla questione Thumberg del sempre saggio Sofri:

TFP Link :: https://www.wittgenstein.it/2019/09/26/la-fine-del-mondo-per-colpa-loro/
Titolo: Re: [Armageddon!] Ambientalismo e cambiamenti climatici
Inserito da: Nookie - 26 Set 2019, 17:50
Nella fonte gentista con un nome gentista e una grafica gentista e "articoli" gentisti che hai postato, sta la verità :(

TFP Link :: https://rationalwiki.org/wiki/Liberty_Beacon

TFP Link :: https://mediabiasfactcheck.com/the-liberty-beacon/

Nel fatto che l'autore della lettera è un collaboratore delle lobby del petrolio e noto negazionista, oltre ad essere un ingegnere e non un climatologo:

TFP Link :: https://en.wikipedia.org/wiki/Guus_Berkhout#Climate_change_denial_activities

Nel fatto che i signatari di questa lettera siano in gran parte lobbisti del carbone o del petrolio:

TFP Link :: https://www.theguardian.com/environment/2019/sep/26/co2-is-plant-food-australian-group-signs-international-declaration-denying-climate-science

Scegli tu.

Oppure la verità sta nel cambiare radicalmente prospettiva.
Forse la domanda giusta è: perchè ti piace credere a questi fantomatici 500, e a questo sito cospirazionista?


P.S. come mi viene ripagato il tempo che ho perso nel cercare informazioni su questa fonte, evidentemente pessima? Tempo che avresti dovuto invece spendere tu, prima di postarla?

Invece l'ho fatto io al posto tuo. Ma non avrò la tua gratitudine, temo.

Ecco, se fosse ancora necessario, un ottimo saggio del perchè la post-verità domina.

edit: anticipato da @rule_z e @Yoshi

Daje @Nookie, se ce la facciamo noi, puoi imparare anche tu a informarti sulle fonti.
Non è che stessi difendendo la tesi degli scienziati eh, semplicemente ne ho sentito parlare a Radio24 ieri e ve l’ho buttata li.
Titolo: Re: [Armageddon!] Ambientalismo e cambiamenti climatici
Inserito da: Ivan F. - 26 Set 2019, 17:53
Siete i giustizieri della fake news, bravissimi!  :yes:
Titolo: Re: [Armageddon!] Ambientalismo e cambiamenti climatici
Inserito da: Gaissel - 26 Set 2019, 18:10
Non sono sicuro che si tratti di sarcasmo oppure no.
Nel dubbio: ti assicuro si farebbe ben volentieri altro.

Debunkare costa tempo e fatica. Sono sicuro che c'è chi ci gode, come per tutto. Ma non è il mio caso. Di base non c'ho proprio cazzi, mi devo fare violenza per dedicare le mie energie a fare ricerche su tabloid squallidi, complottari e altre amenità.
Difatti non lo faccio mai, e plaudo in questo topic come in altri a @Dark Fantasy che si sbatte tantissimo per riportare fonti valide e argomentate. Uno tra pochi.
Perchè la pigrizia e lo sticazzi vincono (quasi) sempre.

@Nookie: ecco, magari è giunta l'ora di smetterla di "buttarla lì".

Intendo che proprio ci si educa a fermare il dito sulla tastiera e chiedersi dieci volte "sto contribuendo alla diffusione della conoscenza, o la sto buttando in vacca?".

Io ho votato cinque stelle più di una volta e arrivo da un background "contro", quindi ho dovuto cambiare prospettiva con fatica, una volta realizzata l'entità del problema.
Nessun piedistallo, solo un minimo lavoro personale sulla responsabilità.
Titolo: Re: [Armageddon!] Ambientalismo e cambiamenti climatici
Inserito da: Nookie - 26 Set 2019, 23:13
Aspetta un attimo
Che siano prezzolati i 500 scienziati, ben venga ma non è una fake news eh?
La vedo un po’ come il team che ha analizzato i costi/benefici della tav, capitanati da un arcinoto detrattore, ma non mi pare che per questo la loro relazione sia da considerarsi falsata.

Quello che dice Greta è più che condivisibile, penso che tutti se ne rendano conto (pure Trump e signorotti vari) semplicemente se ne sbattono il cazzò perché ci sono in gioco interessi personali e di stato.
L’India non sì è presentata al summit perché ovviamente è incazzata nera, le dicono che dovrebbe continuare a cavalcare la crescita facendo tutto green e bla bla bla (per semplificare eh...) quando poi tutte le altre nazioni hanno fatto le peggio porcate in nome dell’economia e del profitto.

Da sempliciotto quale sono la vedo in in modo sempliciotto
L’essere umano non è come l’animale che vive la giornata e non caccia più di quello che gli serve. L’essere umano vuole sempre di più, la differenza è semplicemente è tra chi ha potere e chi no.

Titolo: Re: [Armageddon!] Ambientalismo e cambiamenti climatici
Inserito da: J VR - 27 Set 2019, 09:28
Queste fresche fresche di bar.

Annibale ha attraversato le Alpi con gli elefanti, lo sai perché?
Non c'era la neve!
Taaaccc!

Sempre lo stesso, su YouTube c'è un video di un professore che si avvicina a Greta e gli chiede quali studi ha conseguito, arriva un bodyguard e lo allontana.
È un personaggio costruito ad hoc è la considerazione del tipo.
Taaaccc

Eppoi c'ha l'asperger.
Taaaccc

Io mi chiedo come cazzo fa la gente a non rendersi conto dei problemi, aldilà del riscaldamento climatico già solo la plastica fa paura.
E vi parlo di Roma che ne è sommersa, pure con l'elefante dentro la stanza si riesce ad ignorare tutto.
Consiglio un giro a Giacarta che sta letteralmente sprofondando sotto i piedi degli abitanti.
Titolo: Re: [Armageddon!] Ambientalismo e cambiamenti climatici
Inserito da: Nookie - 27 Set 2019, 09:38
Penso che in realtà se ne rendano conto più o meno tutti, basta vedere i disastri che sono successi questa estate.
Credo che faccia storcere il naso che una ragazzina qualsiasi sia arrivata fin dove è arrivata lei da sola con le sue gambe. So benissimo che non è importante la ragazzina ma il messaggio che trasmette, però è comprensibile chi si stranisce.
A mio avviso le chiacchiere stanno a zero comunque.
Vuoi abbattere le emissioni di co2 iniziando ad eliminare gli allevamenti intensivi ? Sei disposto a pagare un petto di pollo 30 euro al kg? Una lonza di maiale 40 euro al kg?
E poi andrebbero chiusi tutti i ristoranti con quella montagna di avanzi buttati al cesso. Infattibile a mio avviso, adesso ci fanno sentire migliori guidando una tesla perché andiamo ad energia elettrica e non inquiniamo, poi poco importa come viene prodotto quell’energia
Titolo: Re: [Armageddon!] Ambientalismo e cambiamenti climatici
Inserito da: slataper - 27 Set 2019, 10:50
"Ha l'Asperger" non è commentabile.
Titolo: Re: [Armageddon!] Ambientalismo e cambiamenti climatici
Inserito da: Shape - 27 Set 2019, 13:55
Applausi. È, parola per parola, quello che penso.

TFP Link :: https://www.econopoly.ilsole24ore.com/2019/04/21/greta-thunberg-foglia-fico

edit:
Aggiungo, letto adesso, un altro articolo che ritengo condivisibile:

TFP Link :: https://www.wittgenstein.it/2019/09/26/la-fine-del-mondo-per-colpa-loro
Titolo: Re: [Armageddon!] Ambientalismo e cambiamenti climatici
Inserito da: MaxxLegend - 27 Set 2019, 15:18
La questione è molto semplice, se uno è un omuncolo meschino e ignorante si sente sminuito e controbatte.
Uno può pure sputare odio contro una ragazzina, ma poi se guarda dalla finestra vede chiaramente che è tutto vero*, che è fottuto e che ha condotto uno stile di vita sbagliato (o meglio, non sostenibile).
Poi può dire tutte le cazzate e le cattiverie che gli pare, ma è fottuto lo stesso.
Tipo quel c0g1i0n3 di donald trump.

*E sta cosa era facilmente avvertibile ben prima che saltasse fuori Greta, pubblicai anche un video in proposito all'epoca.
Titolo: Re: [Armageddon!] Ambientalismo e cambiamenti climatici
Inserito da: Gaissel - 27 Set 2019, 18:04
Applausi. È, parola per parola, quello che penso.

TFP Link :: https://www.econopoly.ilsole24ore.com/2019/04/21/greta-thunberg-foglia-fico

edit:
Aggiungo, letto adesso, un altro articolo che ritengo condivisibile:

TFP Link :: https://www.wittgenstein.it/2019/09/26/la-fine-del-mondo-per-colpa-loro
Il secondo l'ho linkato nella pagina precedente.

Il primo è una lettura quantomeno interessante.
Non conosco i dettagli della strategia di cui parla l'l'autore, ne ho sentito parlare ma per sommi capi.

Mi riprometto di approfondire.
Una domanda importante, però, mi rimane in testa: non è tribalismo anche voler mettere questa soluzione (tutta da dimostrare) in netta contrapposizione con l'approccio ecologista?

Ovvero: l'articolo è ben scritto, ma non sembra che riesca a tirarsi fuori esso stesso da uno dei cardini della sua stessa critica. Non si sofferma sulla battaglia comune, cercando un terreno di dialogo, e, quindi, di compromesso, ma sottolinea piuttosto le distanze, le criticità.

Molto delle critiche sensate che esprime sulla posizione ecologista, sono applicabili insomma all'articolo stesso e al suo autore.

Non foss'altro che l'allarmismo c'è, le persone coinvolte emotivamente ci sono, e quindi qualunque strategia per avere speranza di successo deve tenerne conto. Deve dialogarci.
Titolo: Re: [Armageddon!] Ambientalismo e cambiamenti climatici
Inserito da: Shape - 27 Set 2019, 18:13
È semplice: l'approccio ecologista non può risolvere i problemi. Perché ne mette in piedi mille altri. E, purtroppo, prima di andare di violenza (verbale) con quell'approccio, si sarebbe dovuto tentare il dialogo.

Quello che lui scrive è che l'approccio ecologista avrebbe avuto un impatto molto più positivo se si fosse cercato un dialogo.

E scrive che l'altro approccio è sì in cerca del dialogo, ma non c'è nessuno che lo voglia ascoltare, soprattutto dopo il casino che ha montato su Greta.

In sostanza, non mi pare proprio che l'autore cada nelle critiche che porta, manco per niente.
Titolo: Re: [Armageddon!] Ambientalismo e cambiamenti climatici
Inserito da: Gaissel - 27 Set 2019, 21:23
A me sembra una grossa semplificazione dall'altro lato, detta così.

Se il recupero di co2 dall'atmosfera fosse già cosa fattibile ed economicamente vantaggiosa, non staremmo nemmeno qui a discutere: ci sarebbe un business in crescita domani. Anzi ieri.

Sono invece abbastanza sicuro che è una strategia complessa, con i suoi livelli di fattibilità da definire, i suoi contro, le resistenze da superare, le risorse da trovare non scontate, etc.
Ma soprattutto, ricerca e sviluppo probabilmente ancora in alto mare, che richiederebbero quindi ingenti risorse per essere accelerati. Risorse che andrebbero dunque sottratte ad altre destinazioni, esattamente come fanno le politiche ambientaliste citate - e criticate per questo - nell'articolo.

Sto speculando ovviamente, non essendo un esperto della materia.
Ma diffido delle soluzioni facili portate sul piatto della ragione versus la panza.

Non perchè non possano essere veritiere, intendiamoci... Ma perchè a sostenere che sono facili sono sempre coloro che, ideologicamente, se ne sentono vicini. Coloro che, con quella soluzione, si trovano a casa. Com'è proprio dell'essere umano, ed esattamente come le soluzioni degli ecologisti.

Vedi il discorso sul consumo di carne: per i vegani la cosa è così ovvia che di fronte all'ignavia altrui si incazzano e si inalberano, al grido di "ma cosa ci vuole? Smetti di mangiarla, coglione, e ci salviamo tutti domani". E hanno ragione, LA ragione. Perchè è innegabilmente vero.

Dall'altro lato, c'è la stragrande maggioranza del pianeta che non accetta questo sforzo, qesta fatica, questo "sacrificio". E hanno ragione anche loro, in un certo senso. Esistono, sono la maggioranza, e non glie ne frega un cazzo. Non c'è ragione più grande di questa.

Con questo non sto certo dicendo che il riassorbimento "è una minchiata". Al contrario: go on. Ma senza bisogno di opposizioni. Le opposizioni sono dannose.

Il paragrafo sull'ecologista che boccia questa possibilità a priori perchè "non è etica e non porta cambiamento" mi sembra una bella speculazione a sua volta. Tutto da approfondire.

E approfondire bisogna anche su questa storia qua.
Titolo: Re: [Armageddon!] Ambientalismo e cambiamenti climatici
Inserito da: Gaissel - 27 Set 2019, 21:39
Magari partiamo da qui:

TFP Link :: https://it.wikipedia.org/wiki/Cattura_e_sequestro_del_carbonio#cite_note-14
Titolo: Re: [Armageddon!] Ambientalismo e cambiamenti climatici
Inserito da: Marko - 28 Set 2019, 13:42
È semplice: l'approccio ecologista non può risolvere i problemi. Perché ne mette in piedi mille altri. E, purtroppo, prima di andare di violenza (verbale) con quell'approccio, si sarebbe dovuto tentare il dialogo.

Quello che lui scrive è che l'approccio ecologista avrebbe avuto un impatto molto più positivo se si fosse cercato un dialogo.

E scrive che l'altro approccio è sì in cerca del dialogo, ma non c'è nessuno che lo voglia ascoltare, soprattutto dopo il casino che ha montato su Greta.

In sostanza, non mi pare proprio che l'autore cada nelle critiche che porta, manco per niente.

credo che un approccio meno violento porterebbe meno followers e meno pubblicità da parte dei media
la domanda che mi faccio è: "una vita più ecologica sarebbe fattibile in un paese come l'Italia? ce li avremmo i soldi?" come in altri paesi
Titolo: Re: [Armageddon!] Ambientalismo e cambiamenti climatici
Inserito da: Giobbi - 28 Set 2019, 14:25


*E sta cosa era facilmente avvertibile ben prima che saltasse fuori Greta, pubblicai anche un video in proposito all'epoca.

Sta cosa si sapeva dagli anni '50. Il che dimostra l'idiozia della razza umana come appunto razza
Titolo: Re: [Armageddon!] Ambientalismo e cambiamenti climatici
Inserito da: peppebi - 29 Set 2019, 10:50
A me lei sta veramente sul cazzo ma è innegabile che sta portando alle masse una discussione che fino all'altro ieri interessava solo a pochi attivisti. In ottica di voto sicuro questo coinvolgimento potrebbe portare a spostare gli interessi politici (per avere consenso) nella giusta direzione. Bisognerà poi vedere se si faranno gli interventi auspicati nell'articolo linkato da Shape oppure sarà solo fumo negli occhi.
Titolo: Re: [Armageddon!] Ambientalismo e cambiamenti climatici
Inserito da: Ivan F. - 29 Set 2019, 11:22
Dall'articolo postato da @Shape:

Citazione
“Greta ha portato nel mainstream l’interpretazione più estrema dell’ambientalismo, quella dell’apocalisse imminente, dell’odio per la crescita economica, dell’estinzione di massa, una versione che molti degli scienziati che invoca a suffragio delle sue posizioni non sposano affatto”. La performance onusiana è stata rivelatrice, secondo Baker, “perché è stata puramente emotiva, non razionale. Ha denunciato un’emergenza esagerandone le proporzioni e distorcendone i contorni.
“Di fronte alla retorica del ‘moriremo tutti’ e alla maledizione senza eccezioni della crescita, è naturale che i politici liberali si trovino in imbarazzo. L’errore è stato abbracciare all’inizio questa posizione emotiva: adesso è complicato tirarsi indietro e spiegare che per realizzare una seria politica ambientale occorrono scelte ponderate, ed è irragionevole da tutti i punti di vista pensare che diventare carbon free nel giro di mezza giornata sia l’unico modo per salvare il pianeta”

Giustappunto, quello che scrivevo in tempi non sospetti.

Tutto molto bello che si siano smosse le coscienze, ma una massa che va dietro a chi propone risposte semplici e problemi complessi è sempre un problema. Perché prima o poi si sbatte il muso contro la realtà.

Greta, Ocasio-Cortez, i sovranisti.
Convinto che qui il dibattito sia abbastanza elevato da capire che non sono contro Greta, ribadisco il principio, che è valido per qualsiasi schieramento.
Titolo: Re: [Armageddon!] Ambientalismo e cambiamenti climatici
Inserito da: Ruko - 29 Set 2019, 11:45
Sì, però dire che Greta proponga soluzioni semplici a problemi complessi significa non avere ascoltato, capito e recepito quello che sta facendo attraverso i suoi discorsi.
Non è un momento di dibattito, il dibattito ci ha portati a questo.
Non è una questione di opinioni, i dati ambientali e statistici sono inconfutabili.
Non si tratta di Ruko che spartisce umido dalla plastica in maniera nobile, quello è utile e necessario ma non basta.
Ci vuole un cambio culturale dall'alto e una trasformazione antropologica.
Questa non è semplificazione, è semplice verità che i discorsi confusi della politica e gli interessi che non possono andare contro il loro stesso interesse non accetteranno mai.
Politiche serie e ponderate? Ok, magari c'erano anche prima e non si facevano. Perché?
Perché non si facevano? Ah boh, costi? Opportunità? Protocolli ambientali troppo costosi? Possiamo porre premesse diverse ma poi l'imbuto ci porta sempre lì.
Allora a maggior ragione vale rompere il cazzo da parte di Greta e vale la vignetta delle rotaie poco sopra.
La stupidità di un modo che se la prende con chi dice semplicemente come stanno le cose e vuole essere ascoltato.
E non è "calma calma adesso vediamo..." Siamo oltre quel punto, com'è che non si capisce?

Titolo: Re: [Armageddon!] Ambientalismo e cambiamenti climatici
Inserito da: DRZ - 29 Set 2019, 19:50
Tutto molto bello che si siano smosse le coscienze, ma una massa che va dietro a chi propone risposte semplici e problemi complessi è sempre un problema. Perché prima o poi si sbatte il muso contro la realtà.

A me pare invece che la (triste? Boh) realtà sia che la massa storicamente vada dietro solo a chi propone risposte semplici, sta poi a chi ne ottiene l'attenzione utilizzarla per proporre soluzioni efficaci.

Titolo: Re: [Armageddon!] Ambientalismo e cambiamenti climatici
Inserito da: Giobbi - 29 Set 2019, 19:56
non potendo costringere il mondo povero a restar povero soluzioni concrete non ne vedo granché
magari si riesce a far diventare meno consumatori gli americani ma non basta


ah per inciso il "pianeta simile alla Terra" come piano B, C o Y non esiste
Titolo: Re: [Armageddon!] Ambientalismo e cambiamenti climatici
Inserito da: Giobbi - 29 Set 2019, 22:47
TFP Link :: https://www.naturalnews.com/045695_global_warming_fabricated_data_scientific_fraud.html?fbclid=IwAR3PJDoV2Gd7guJ5ZXKM_yb2vjs_9wS_PLm2650CItMkolCNA31e8tfI_is aggiungo che ho visto su fb yankees recuperare sta roba.

2+2
Titolo: Re: [Armageddon!] Ambientalismo e cambiamenti climatici
Inserito da: Void - 30 Set 2019, 00:20
https://www.naturalnews.com/045695_global_warming_fabricated_data_scientific_fraud.html?fbclid=IwAR3PJDoV2Gd7guJ5ZXKM_yb2vjs_9wS_PLm2650CItMkolCNA31e8tfI_is
 aggiungo che ho visto su fb yankees recuperare sta roba.
2+2
Ovviamente vanno a vedere una correzione marginale per additare tutto come una truffa. Cercare altri dati pare brutto.


Contiene altre perle notevoli.
Citazione
These people are experts at lying with bad science, hiding their deceptions behind the cover of "scientific thinking" and making outlandish claims such as saying that anyone who doesn't believe their fabricated data must also believe the Earth is flat. Remember, the people who are telling you that burning fossils fuels is causing runaway global warming are the very same people who also claim mercury in vaccines is safe to inject in unlimited quantities, toxins in GMOs are safe to eat, chemotherapy works great for cancer patients and that there's no such thing as any food or nutrient that prevents disease.
Ok, quindi terra piatta no, ma bufale su vaccini, OGM e cancro sì? Ovvio poi che esistono integratori alimentari che prevengono le malattie, te li vendono loro!

Titolo: Re: [Armageddon!] Ambientalismo e cambiamenti climatici
Inserito da: Devil May Cry - 30 Set 2019, 10:10
http://bressanini-lescienze.blogautore.espresso.repubblica.it/2019/09/27/di-greta-thunberg-voli-aerei-e-concerti-in-central-park/?refresh_ce&fbclid=IwAR3AeySywfz65GCvOA72_cpkWxCWRZWQCSQRu7crveNG3gYmFxAJiAtTMHo

Questo pure è un bell'articolo, se non è stato già postato.
Titolo: Re: [Armageddon!] Ambientalismo e cambiamenti climatici
Inserito da: slataper - 03 Ott 2019, 16:00
Il punto di vista dei complottisti... Rovesciato.

TFP Link :: https://www.wired.it/attualita/ambiente/2019/10/02/chi-ce-davvero-dietro-greta-thunberg/
Titolo: Re: [Armageddon!] Ambientalismo e cambiamenti climatici
Inserito da: Jello Biafra - 04 Ott 2019, 11:14
TFP Link :: https://pbs.twimg.com/media/EF8kUQ_WwAAu3XD?format=jpg&name=900x900

Notare il dato di Europa e Cina, che, nonostante siano due macroaree industrializzate, emettono una valanga di CO2\pro capite in meno rispetto agli USA\Canada\Australia.

Titolo: Re: [Armageddon!] Ambientalismo e cambiamenti climatici
Inserito da: Marko - 04 Ott 2019, 11:38
http://worldpopulationreview.com/countries/co2-emissions-by-country/

https://www.ucsusa.org/global-warming/science-and-impacts/science/each-countrys-share-of-co2.html
Titolo: Re: [Armageddon!] Ambientalismo e cambiamenti climatici
Inserito da: Giobbi - 04 Ott 2019, 11:44
come mai l'Iran emette tanto?
Titolo: Re: [Armageddon!] Ambientalismo e cambiamenti climatici
Inserito da: Jello Biafra - 04 Ott 2019, 15:11
Il dato pro capite è impressionante per USA, Canada e soprattutto e sorprendentemente Australia. Che cazzo fanno laggiù, mandano i canguri a gasolio?!?!

Invece il dato cinese ed europeo, sempre pro capite, è molto basso (nonostante la Cina sia, in termini assoluti, il paese che emette più CO2).
Titolo: Re: [Armageddon!] Ambientalismo e cambiamenti climatici
Inserito da: MaxxLegend - 04 Ott 2019, 15:18
Eh, lo stavo per dire: la cina oltre ad essere grande è densamente popolata, per questo risulta basso il CO2 procapite nonostante sia la nazione che inquina maggiormente.  :no:
Titolo: Re: [Armageddon!] Ambientalismo e cambiamenti climatici
Inserito da: Giobbi - 04 Ott 2019, 16:38
Eh, lo stavo per dire: la cina oltre ad essere grande è densamente popolata, per questo risulta basso il CO2 procapite nonostante sia la nazione che inquina maggiormente.  :no:

Inquina molto in certe aree ma ha ancora moltissima gente in situazioni rurali o simili evidentemente (?)
Titolo: Re: [Armageddon!] Ambientalismo e cambiamenti climatici
Inserito da: Marko - 04 Ott 2019, 19:29
figa i canguri a gasolio
Titolo: Re: [Armageddon!] Ambientalismo e cambiamenti climatici
Inserito da: Ivan F. - 05 Ott 2019, 10:10
(https://i.postimg.cc/VkPDSDLQ/C2-FCBCA2-2-C11-4419-9-CD2-D3-A516-E488-F4.jpg)

Dev'essere il procapite il punto.
Titolo: Re: [Armageddon!] Ambientalismo e cambiamenti climatici
Inserito da: Void - 05 Ott 2019, 11:00
Infatti come valore non ha alcun senso.
Se prendi il totale delle emissioni comprendi tutta la produzione agricola ed industriale. Dividere per la popolazione cosa ci dice? Di sicuro non che il cittadino di quello stato inquina di più.
Titolo: Re: [Armageddon!] Ambientalismo e cambiamenti climatici
Inserito da: bubbo - 05 Ott 2019, 14:14
Invece le emissioni pro-capite sono l'unico parametro che ha senso. Altrimenti a San Marino potrebbero avere uno stile di vita da Re Sole, perché tanto sono 4 gatti e non impattano sul clima globale. Eh no signori miei, anche i sammarinesi facciano la loro parte, come tutti!
In Australia secondo me inquinano di più perché come in America (del nord e del sud) le distanze sono molto più grandi che nella vecchia Europa, quindi i trasporti (sia di merci che di persone) sono una fetta più consistente delle emissioni. Inoltre hanno bisogno del Flammewerfer per dare fuoco ai mostroragni, come nel popolare meme.
Titolo: Re: [Armageddon!] Ambientalismo e cambiamenti climatici
Inserito da: Jack in the Mox - 05 Ott 2019, 15:22
O_O

cioe', hanno scritto che gli australiani sono poco piu' della meta' dei californiani 2 post fa
Titolo: Re: [Armageddon!] Ambientalismo e cambiamenti climatici
Inserito da: Kairon - 05 Ott 2019, 15:58
E meno di metà degli Italiani se è per questo.
Titolo: Re: [Armageddon!] Ambientalismo e cambiamenti climatici
Inserito da: Void - 06 Ott 2019, 07:42
Invece le emissioni pro-capite sono l'unico parametro che ha senso. Altrimenti a San Marino potrebbero avere uno stile di vita da Re Sole, perché tanto sono 4 gatti e non impattano sul clima globale. Eh no signori miei, anche i sammarinesi facciano la loro parte, come tutti!
In Australia secondo me inquinano di più perché come in America (del nord e del sud) le distanze sono molto più grandi che nella vecchia Europa, quindi i trasporti (sia di merci che di persone) sono una fetta più consistente delle emissioni. Inoltre hanno bisogno del Flammewerfer per dare fuoco ai mostroragni, come nel popolare meme.
Ma non è quello che quel grafico ti sta dicendo.
Quello che pensi tu è la produzione di CO2 dovuta solo alle attività della vita di tutti i giorni delle persone, non il totale.
L'Australia è in cima perché produce la maggior parte dell'energia elettrica dal carbone, tra le altre cose.




Cambio (leggermente) argomento.
(https://i.postimg.cc/5017HghD/co-emissions-in-imported-goods-as-a-share-of-domestic-emissions.png) (https://postimg.cc/v1qLkrHv)Cosa ci sta dicendo questo grafico?

Per approfondire
https://ourworldindata.org/co2-and-other-greenhouse-gas-emissions#production-vs-consumption-based-emissions-over-time (https://ourworldindata.org/co2-and-other-greenhouse-gas-emissions#production-vs-consumption-based-emissions-over-time)
Titolo: Re: [Armageddon!] Ambientalismo e cambiamenti climatici
Inserito da: J VR - 10 Ott 2019, 20:57
TFP Link :: https://youtu.be/vCS2D9QRMpY
Questo è caldamente consigliato.
Titolo: Re: [Armageddon!] Ambientalismo e cambiamenti climatici
Inserito da: Gaissel - 10 Ott 2019, 21:17
Inattaccabile e verace. Ci piace.
Titolo: Re: [Armageddon!] Ambientalismo e cambiamenti climatici
Inserito da: MaxxLegend - 10 Ott 2019, 21:49
Si sa che su FB si concentrano le più grandi menti del nostro tempo, ma vedere questo video è davvero desolante. Purtroppo anche su youtube è pieno di idioti del genere, e non importa quanto provi a spiegargli le cose: non capiscono e continuano a fare gli imbecilli perché è più comodo così.

Quello che mi viene in mente leggendo tali illuminati commenti è che forse il mondo si merita davvero questa fine. E' una cospirazione per loro.. mica si sono accorti della grandine ad agosto. Chissà cosa penseranno quando un uragano, un allagamento o un'ondata anomala se li porterà via.
Titolo: Re: [Armageddon!] Ambientalismo e cambiamenti climatici
Inserito da: Yoshi - 11 Ott 2019, 09:07
Per amor di puntiglio, la grandine, se non ricordo male, capita quando fa caldo e c'è un temporale. Vado a braccio, ma dovrebbe essere che il vapore delle nubi ghiaccia velocemente (e inizia a cadere) quando una massa d'aria calda e umida incontra una massa molto più fredda. Non ho mai visto grandinare d'inverno, d'inverno l'aria è tutta fredda per cui nevica.
Titolo: Re: [Armageddon!] Ambientalismo e cambiamenti climatici
Inserito da: peppebi - 11 Ott 2019, 10:34
Io ricordo che ha sempre grandinato d'estate (di solito alla fine) o comunque in mesi non freddi tipo maggio/settembre.
Titolo: Re: [Armageddon!] Ambientalismo e cambiamenti climatici
Inserito da: MaxxLegend - 11 Ott 2019, 12:06
Che io sappia è un fenomeno che si puo' verificare al cambio di stagione, credo. Magari sbaglio ma in pieno agosto con 32 gradi non avevo mai visto grandinare.

Titolo: Re: [Armageddon!] Ambientalismo e cambiamenti climatici
Inserito da: alienzero - 11 Ott 2019, 17:29
il fenomeno della grandine e' a grandi linee causato dal sovrapporsi di correnti ascensionali con una elevata differenza di temperatura (ed energia conseguente).
Grazie ai fenomeni climatici (alcuni dei quali sono i mitici "anticicloni") prevalentemente causati dall'effetto che la gravità lunare ha sul mare del nostro pianeta (è bene ricordare che esistono gli esseri viventi su questo pianeta sopratutto grazie alle favorevoli condizioni del nostro satellite rispetto ad orbita e dimensioni... ergo se dovete venerare qualcosa venerate la Luna :-*) succede che una corrente a bassa pressione molto fredda (perche' ha scaricato gran parte della sua energia chesso' ai poli) spinge verso l'alto una corrente calda tipicamente proveniente dalle zone equatoriali.
quando questo succede l'energia viene rilasciata e la condensa formata nell'incontro di aria molto umida che si raffredda molto velocemente, congela.. piu' differenza di potenziale ha questo scontro, piu' la condensa di... ehm condensa... forma chicchi grandi.
Per questo la grandezza della grandine e' "quasi sempre" direttamente proporzionale al calore espresso dalla corrente calda che viene raffreddata.
Ed e' per questo che i fenomeni piu' aggressivi avvengono proprio dopo giornate/settimane di estremo caldo, quando l'aria, oltre ad essere particolarmente ricca di umidita' (dovuta alla vaporizzazione e calore) e' anche molto energetica consumando molto piu' "freddo" e generando piu' condensa che si aggrega.
Titolo: Re: [Armageddon!] Ambientalismo e cambiamenti climatici
Inserito da: alienzero - 11 Ott 2019, 17:34
doppio
Titolo: Re: [Armageddon!] Ambientalismo e cambiamenti climatici
Inserito da: Giobbi - 12 Ott 2019, 08:29
Grande alienzero

TFP Link :: https://www.bbc.com/news/world-us-canada-50021146?fbclid=IwAR0-UNdGzNXRnv0gfsV7D1weX_Ks53kYGjCs9n8Fb_guF4jD0V2IhisldcU

E Lorella Cuccarini?
Che fa?
Titolo: Re: [Armageddon!] Ambientalismo e cambiamenti climatici
Inserito da: Giobbi - 14 Ott 2019, 08:58
TFP Link :: https://www.wired.it/attualita/ambiente/2016/09/28/dati-inquinamento-oms-italia/?fbclid=IwAR3YTRkZQ5IuV1JsbNvPG3cp-sz34i8XJ0J7LvjInflu3rhjdfuq5zfdPy0&refresh_ce=
Titolo: Re: [Armageddon!] Ambientalismo e cambiamenti climatici
Inserito da: slataper - 14 Ott 2019, 09:32
TFP Link :: https://www.wired.it/attualita/ambiente/2016/09/28/dati-inquinamento-oms-italia/?fbclid=IwAR3YTRkZQ5IuV1JsbNvPG3cp-sz34i8XJ0J7LvjInflu3rhjdfuq5zfdPy0&refresh_ce=
Minchia!
Tra l'altro io vivo a Torino, storicamente una delle città più inquinate d'Europa.
Titolo: Re: [Armageddon!] Ambientalismo e cambiamenti climatici
Inserito da: Kairon - 14 Ott 2019, 17:30
Non mi torna.
Il centro Italia è tutto montuoso e molto verde con densità di popolazione e di industrializzazione scarsa.
Penso a Zone interne della Toscana, Umbria, Abruzzo, Molise, Zone interne del Lazio e della Campania.
Come fa a essere tutto uniformemente arancione?
Inoltre il deserto del Sahara rosso? Allora non ho capito qualcosa dell'articolo.
Titolo: Re: [Armageddon!] Ambientalismo e cambiamenti climatici
Inserito da: Azraeel - 14 Ott 2019, 18:09
Anche io ho qualche perplessità riguardo l'omogeneità dell'arancione. Ad esempio ci sono valli montane nelle alpi in cui non c'è nulla di nulla. Come fanno ad avere l'aria inquinata come Roma? Ma anche la Val di Susa, come fa ad essere inquinata nello stesso modo della Valle Maira, la prima ha turismo e qualche attività locale, la seconda il nulla cosmico. Probabilmente va inteso "a grandi linee".
Titolo: Re: [Armageddon!] Ambientalismo e cambiamenti climatici
Inserito da: DRZ - 14 Ott 2019, 20:05
La mappa interattiva è più dettagliata e qualche area verde la mostra.

http://maps.who.int/airpollution/
Titolo: Re: [Armageddon!] Ambientalismo e cambiamenti climatici
Inserito da: Van - 15 Ott 2019, 07:18
La foresta amazzonica h l'aria peggiore degli USA.....
Titolo: Re: [Armageddon!] Ambientalismo e cambiamenti climatici
Inserito da: Kairon - 15 Ott 2019, 08:10
Secondo me considerano come agente inquinante la sabbia trasportata dal vento altrimenti è assolutamente inspiegabile (anche nella carta dettagliata) il rosso mattone nel Sahara e in generale in tutta l'Africa centro settentrionale.
Titolo: Re: [Armageddon!] Ambientalismo e cambiamenti climatici
Inserito da: Azraeel - 15 Ott 2019, 09:27
La mappa interattiva è più dettagliata e qualche area verde la mostra.

http://maps.who.int/airpollution/

Grazie mille!
Titolo: Re: [Armageddon!] Ambientalismo e cambiamenti climatici
Inserito da: Giobbi - 17 Ott 2019, 11:12
TFP Link :: https://mavenroundtable.io/theintellectualist/atheism-secularism/bachmann-climate-change-is-a-hoax-because-god-promised-no-more-floods-BNbEHhxAHU2NVzJ7yON-Qw/?utm_source=SP&utm_medium=SP&utm_campaign=SP&utm_term=SP&utm_content=SP&fbclid=IwAR21QL8eg2Hh7bVJwbUHf2i89fXNOiqnC5jtCy7Qbs_j8IOyzJGtvhLj4-Q

finalmente qualcuno anzi qualcuna con le idee chiara

La Verità ci Salverà tutti
Titolo: Re: [Armageddon!] Ambientalismo e cambiamenti climatici
Inserito da: Gaissel - 21 Ott 2019, 22:26
TFP Link :: https://www.ilpost.it/2019/10/21/guardian-parole-immagini-clima/
Titolo: Re: [Armageddon!] Ambientalismo e cambiamenti climatici
Inserito da: naked - 25 Nov 2019, 23:00
https://www.ilpost.it/2019/11/25/record-anidride-carbonica/

Fortunatamente non ho figli.
Titolo: Re: [Armageddon!] Ambientalismo e cambiamenti climatici
Inserito da: Void - 26 Nov 2019, 01:47
(https://encrypted-tbn0.gstatic.com/images?q=tbn%3AANd9GcTymYYpDOSFqJfeOzHt9hNEJuYbV9QYUei7-GBFtJFXU-t0w2GL)
Titolo: Re: [Armageddon!] Ambientalismo e cambiamenti climatici
Inserito da: BombAtomicA - 26 Nov 2019, 23:43
In realtà per come vanno le cose potrebbe arrivare, durare una settimana e seppellirci di neve a -20.
Poi torna il caldissimo.
Titolo: Re: [Armageddon!] Ambientalismo e cambiamenti climatici
Inserito da: Ivan F. - 11 Dic 2019, 16:51
And the winner is...

(https://i.postimg.cc/BZBMk3Bn/ELgc-Br-YXUAAIf-J1.jpg)
Titolo: Re: [Armageddon!] Ambientalismo e cambiamenti climatici
Inserito da: slataper - 11 Dic 2019, 17:49
Non Hideo Kojima? Scandaloso.
Titolo: Re: [Armageddon!] Ambientalismo e cambiamenti climatici
Inserito da: Gaissel - 11 Dic 2019, 22:33
Taci, che mi sto già immaginando una collaborazione.
Titolo: Re: [Armageddon!] Ambientalismo e cambiamenti climatici
Inserito da: Ivan F. - 12 Dic 2019, 13:24
Death Grething?
Titolo: Re: [Armageddon!] Ambientalismo e cambiamenti climatici
Inserito da: naked - 21 Dic 2019, 12:18
Oggi ero in libreria e ho scoperto che la piccola Greta ha scritto pure un bel libro tanto per speculare un pochetto.

Alla fine questa non fa un cazzo, dice banalità assurde sull'ambiente e ha trovato pure il modo di tirar su dei soldi. Alla faccia di tutti quelli che si impegnano seriamente per risolvere il problema dell'inquinamento senza avere un ufficio stampa.

Titolo: Re: [Armageddon!] Ambientalismo e cambiamenti climatici
Inserito da: Ivan F. - 21 Dic 2019, 12:20
È una tesi in stile Feltri che sorvola un pochitto (ma giusto un pochitto) sull'effetto del fenomeno Greta a livello mondiale.
Titolo: Re: [Armageddon!] Ambientalismo e cambiamenti climatici
Inserito da: naked - 21 Dic 2019, 12:26
Un effetto che a parer mio non serve assolutamente a un cazzo.

Risvegliare la coscienza delle persone sul fatto che viviamo in un mondo inquinato?
Quanti erano i fessi a non saperlo?

Oltre ad aver fatto sfilare i ragazzi per le strade quali sono gli effettivi contributi che ha portato alla lotta contro l'inquinamento?

Io direi zero.

Si la invitano qui e li ma solo perchè non ne possono far a meno.

Tipo la pagliacciata di farla parlare all'onu.

Però "alla gente" piace.
Se non ci fosse stata lei, saremmo già morti.

Grazie Piccola Greta.
Titolo: Re: [Armageddon!] Ambientalismo e cambiamenti climatici
Inserito da: Void - 21 Dic 2019, 13:20
21 dicembre 2019
20°C, ora.
Questa notte 16°C

Winter is not coming
Titolo: Re: [Armageddon!] Ambientalismo e cambiamenti climatici
Inserito da: slataper - 21 Dic 2019, 14:03
Prima @naked si scagliava contro Salvini, ora contro Greta. Seguendo il trend, il prossimo oggetto di strali sarà Ghandi.
Titolo: Re: [Armageddon!] Ambientalismo e cambiamenti climatici
Inserito da: naked - 21 Dic 2019, 14:41
No dai: Ghandi non è un imbecille.
Titolo: Re: [Armageddon!] Ambientalismo e cambiamenti climatici
Inserito da: MaxxLegend - 21 Dic 2019, 15:01
Oggi ero in libreria e ho scoperto che la piccola Greta ha scritto pure un bel libro tanto per speculare un pochetto.
...
I libri sono due.
Non capisco come mai stai a rosicà per greta che scrive libri e non per i vari cicciogamer, frank matano, favij e altri personaggi discutibili che lo fanno.

Famo a capisse: Greta A ME non serve a un cazzo perché quelle cose già le sapevo e già mi comportavo di conseguenza (in merito feci anche un video "rozzo ma efficace" prima che saltasse fuori lei).
Ma ai ragazzini ed i vari vidioti serve eccome, perché ha fatto prendere coscienza di una cosa che "molti sapevano ma tutti se ne fottevano". Facendola diventare una "moda" ha fatto in modo che molti (soprattuto giovani) si comportassero più coscenziosamente. E non parlo di saltare la scuola per far casino in piazza, quella è una cosa collaterale che aiuta il coinvolgimento ed appunto la "moda".
Titolo: Re: [Armageddon!] Ambientalismo e cambiamenti climatici
Inserito da: MaxxLegend - 21 Dic 2019, 15:16
Riguardo salvini, ultimamente si sta divertendo a prendere di mira questa cosa come una sue solite "distrazioni di massa" ma di fatto FFF è un movimento apolitico. Se salvini ne parla male è solo per cavalcare il malcontento generale (cosa che fa sistematicamente per raccogliere consensi), malcontento della gente "frustrata" che non vuol sentirsi dire cosa fare da una ragazzina. Peccato che le parole non sono sue ma di fior di scienziati e studiosi.
Titolo: Re: [Armageddon!] Ambientalismo e cambiamenti climatici
Inserito da: naked - 21 Dic 2019, 15:18
lol.

I libri allora, per diffondere sta cazzo di coscienza ambientalista doveva diffonderli gratuitamente su internet.

Non credi?

Titolo: Re: [Armageddon!] Ambientalismo e cambiamenti climatici
Inserito da: naked - 21 Dic 2019, 15:20
Riguardo salvini, ultimamente si sta divertendo a prendere di mira questa cosa come una sue solite "distrazioni di massa" ma di fatto FFF è un movimento apolitico. Se salvini ne parla male è solo per cavalcare il malcontento generale (cosa che fa sistematicamente per raccogliere consensi), malcontento della gente "frustrata" che non vuol sentirsi dire cosa fare da una ragazzina. Peccato che le parole non sono sue ma di fior di scienziati e studiosi.
Ma ancora con sta panzanata dei vecchi che non vogliono prendere lezione da una ragazzina?

Io sopra ho spiegato il perché di una come greta se ne può far tranquillamente a meno o, perlomeno, non serve a un cazzo per la risoluzione del problema.
Titolo: Re: [Armageddon!] Ambientalismo e cambiamenti climatici
Inserito da: peppebi - 21 Dic 2019, 16:37
Io non sono contro Greta ma sono contro questo modo di attirare l'attenzione. Alla fine tutto diventa una moda e finché tira vedi la gente supportare (più a parole che coi fatti aggiungo) per poi convergere le proprie attenzioni verso la nuova moda quando l'argomento non tirerà più.
Viste le cose in ballo meglio Greta che niente però non mi pare la situazione ideale per smuovere le cose.
Titolo: Re: [Armageddon!] Ambientalismo e cambiamenti climatici
Inserito da: slataper - 21 Dic 2019, 16:52
Dalle mie parti si dice "piuttosto che niente, meglio piuttosto".
Titolo: Re: [Armageddon!] Ambientalismo e cambiamenti climatici
Inserito da: bubbo - 21 Dic 2019, 18:37
Ma ai ragazzini ed i vari vidioti serve eccome, perché ha fatto prendere coscienza di una cosa che "molti sapevano ma tutti se ne fottevano". Facendola diventare una "moda" ha fatto in modo che molti (soprattuto giovani) si comportassero più coscenziosamente. E non parlo di saltare la scuola per far casino in piazza, quella è una cosa collaterale che aiuta il coinvolgimento ed appunto la "moda".

Ma veramente molti si stanno comportando più coscienziosamente? Io non osservo alcun cambiamento di stile di vita nelle persone che stanno intorno a me, a parte solo una cosa e cioè bere l'acqua del rubinetto al posto di quella in bottiglia. Questo è effettivamente un comportamento che è diventato molto popolare negli ultimi tempi, ma per il resto? zero! Nessuno mi ha mai detto "volevo andare in Grecia quest'estate, ma poi ho deciso di andare in riviera romagnola così ci vado in treno". Nessuno scorrendo il menu del ristorante mi ha mai detto "lo stinco di maiale mi tenta, ma preferisco ordinare lo sformato al radicchio che richiede meno emissioni di gas serra". Insomma tutti aspettano che il cambiamento venga dalla politica e secondo me anche in maniera piuttosto ingenua, perché il giorno che le nazioni metteranno al bando i combustibili fossili i prezzi di praticamente tutto schizzeranno alle stelle e lì ci saranno manifestazioni di piazza per il motivo opposto :D
Io non disapprovo Greta Thunberg e le sue battaglie, ma credo che fino ad ora siano state un fallimento, perché lo stile di vita delle persone non è cambiato in maniera significativa, gli stati non le stanno dando ascolto (vedi conferenza di Madrid) e infine non si parla di quella che è l'unica reale arma che abbiamo a disposizione per superare questa crisi: la ricerca scientifica nel campo delle energie rinnovabili. Solo se gli scienziati troveranno un'alternativa economica ai combustibili fossili avremo qualche speranza di salvarci. Ma no, preferiamo finanziare la ricerca medica* in un periodo storico in cui quasi tutte le malattie di grande diffusione sono già curabili (perdonate il cinismo).

* Fonte: https://www.nsf.gov/statistics/2018/nsb20181/figures/fig04-12
Titolo: Re: [Armageddon!] Ambientalismo e cambiamenti climatici
Inserito da: MaxxLegend - 22 Dic 2019, 17:10
Ma già il boicottaggio dell'acqua in bottiglia è tantissimo.
Abbatti i costi ambientali/economici dei trasporti; abbatti l'uso della plastica.
Hai idea di quanta gente beve (inutilmente) acqua imbottigliata perché il marketing te la vende come più buona/salutare?
E' una delle cose più inutili mai viste (tranne se vivi in un posto dove l'acqua manca e/o non è potabile, ovvio).
Titolo: Re: [Armageddon!] Ambientalismo e cambiamenti climatici
Inserito da: J VR - 22 Dic 2019, 17:42
Tutto è plastica, pure noi siamo fatti al 20% di plasticaccia made in china.
Io ogni volta che passo davanti a Tiger (e magari compro pure qualcosa) mi vergogno come un ladro.
Qualche tempo fa su Chat Zone avevo postato delle opere d'arte fatte con il materiale plastico trovato all'interno delle carcasse animali.
E cmq viva questa generazione che almeno si dà da fare che fino a mo tra disastri ambientali e populismi vari non mi pare ci sia tanto da recriminargli.
Il mondo che c'hanno tra le mani oggi glie l'hanno lasciato non è che se lo sono fatti da soli.
Non è il peggiore, ma non è neanche il migliore.
Titolo: Re: [Armageddon!] Ambientalismo e cambiamenti climatici
Inserito da: Ivan F. - 23 Dic 2019, 00:56
Io questa storia dell'acqua minerale non l'ho capita tutta tutta, devo ammetterlo.

Non mi convince paragonare l'acqua di rubinetto (per cui, se vuole il caso c'è stata una qualche contaminazione, lo sai a posteriori), con una buona acqua in bottiglia (la cui fonte passa Ncento controlli al giorno).

A questo aggiungiamo che l'acqua in bottiglia la scelgo in base alle caratteristiche. In casa mia, per dirne una, entra acqua con residuo fisso basso. Dal rubinetto cosa bevo (in dosi di 1,5 litri al giorno, non un bicchiere)? Chi me lo dice?

Ah, e vi farò rabbrividire, ma con l'acqua potabile del mio rubinetto il tè verde non posso prepararlo, perché il risultato è... non dico pessimo, ma diciamo di qualità chiaramente inferiore.

Se qualcuno vuole darmi qualche dritta e spiegarmi cosa non ho capito, ovviamente, lo leggo volentieri.
Titolo: Re: [Armageddon!] Ambientalismo e cambiamenti climatici
Inserito da: MaxxLegend - 23 Dic 2019, 01:10
Residuo fisso basso vuol dire che ha pochi sali/minerali/calcio, il che non è necessariamente una cosa positiva. Il sapore diverso del té è probabilmente dovuto proprio al fatto che essendo più ricca di minerali, l'acqua del rubinetto rende il sapore differente. Che io sappia l'acqua di Roma è una delle migliori, a meno di problemi alle tubature ovviamente.

Comunque non sono un luminare in materia e potrei anche aver detto qualche inesattezza, nel caso correggetemi.
Titolo: Re: [Armageddon!] Ambientalismo e cambiamenti climatici
Inserito da: peppebi - 23 Dic 2019, 07:56
Dovresti comprare un kit per analizzare l'acqua del rubinetto. Qui in UK te lo fa il gestore di tanto in tanto, gratis: se c'è qualcosa che non va ti informa tramite lettera o viene il tecnico.
Comunque, almeno per quello che è il mio campo attuale, qualcosa si sta muovendo perché la mia compagnia prevede un calo dei voli nei prossimi anni dovuto alla maggior coscienza delle persone, soprattutto giovani. Per questo siamo diventati a impatto zero (piantando alberi e altro) e si sta sperimentando l'aereo elettrico per le tratte brevi.
Titolo: Re: [Armageddon!] Ambientalismo e cambiamenti climatici
Inserito da: slataper - 23 Dic 2019, 08:17
Da noi, ma penso anche altrove, ci sono dei distributori a cui si può attingere gratuitamente l'acqua naturale e, a pagamento, l'acqua frizzante.
Titolo: Re: [Armageddon!] Ambientalismo e cambiamenti climatici
Inserito da: J VR - 23 Dic 2019, 08:21
Da noi, ma penso anche altrove, ci sono dei distributori a cui si può attingere gratuitamente l'acqua naturale e, a pagamento, l'acqua frizzante.
Da noi sono gratis entrambe, ma cmq a Roma io ho sempre sentito che per l'acqua i controlli sono molto serrati e se ci sono problemi sono legati al cosiddetto ultimo miglio.
Ovvero quel pezzo di tubature che è di competenza dell'utente, quelle del palazzo in sostanza.
Titolo: Re: [Armageddon!] Ambientalismo e cambiamenti climatici
Inserito da: naked - 23 Dic 2019, 09:39
Residuo fisso basso vuol dire che ha pochi sali/minerali/calcio, il che non è necessariamente una cosa positiva. Il sapore diverso del té è probabilmente dovuto proprio al fatto che essendo più ricca di minerali, l'acqua del rubinetto rende il sapore differente. Che io sappia l'acqua di Roma è una delle migliori, a meno di problemi alle tubature ovviamente.

Comunque non sono un luminare in materia e potrei anche aver detto qualche inesattezza, nel caso correggetemi.
Ma c'è gente che deve bere solo acqua con residuo fisso basso.
Inoltre hai mai fatto analizzare l'acqua che esce dal tuo rubinetto?
Magari il tuo palazzo o la tua casa ha le tubature vecchie di 50 anni.

Io prendo solo acqua in bottiglia di vetro. la uso pure per fare il tè.
Titolo: Re: [Armageddon!] Ambientalismo e cambiamenti climatici
Inserito da: Gold_E - 23 Dic 2019, 15:06
Io la prendo dal distributore del comune, perché mi piace frizzante, altrimenti berrei direttamente quella del rubinetto. Anche perché è la stessa acqua...

https://www.altroconsumo.it/organizzazione/media-e-press/comunicati/2007/filtrare-l-acqua-a-casa-una-spesa-inutile-inchiesta-altroconsumo-su-impianti-depurazione-domestica


Titolo: Re: [Armageddon!] Ambientalismo e cambiamenti climatici
Inserito da: slataper - 23 Dic 2019, 15:21
Io la prendo dal distributore del comune, perché mi piace frizzante, altrimenti berrei direttamente quella del rubinetto. Anche perché è la stessa acqua...

https://www.altroconsumo.it/organizzazione/media-e-press/comunicati/2007/filtrare-l-acqua-a-casa-una-spesa-inutile-inchiesta-altroconsumo-su-impianti-depurazione-domestica
L'unica remora che ho sull'acqua di rubinetto riguarda le tubazioni condominiali.
Titolo: Re: [Armageddon!] Ambientalismo e cambiamenti climatici
Inserito da: Gold_E - 23 Dic 2019, 15:22
Bé, se è un condominio molto vecchio posso capirti..
Titolo: Re: [Armageddon!] Ambientalismo e cambiamenti climatici
Inserito da: Ivan F. - 23 Dic 2019, 16:33
Beh, sembra che le mie perplessità non siano campate in aria.

Nessuno di noi sa cosa sta bevendo dal rubinetto. Siamo sicuri al 90% che sia acqua buona, ma... e se... ?

A parte la questione del tè, che da quanto ne so dipende dai carbonati, io vedo due possibilità.

1. Mi doto di un kit con cui periodicamente controllo quello che sto bevendo. Esistono? Sono economici?

2. Vado a prelevare l'acqua dalle fonti pubbliche di cui si parlava qui. Qualcuno lo fa? Nel qual caso, potrà confermare che è un lavoro non indifferente, quando in casa ci sono 4-5 persone.
Titolo: Re: [Armageddon!] Ambientalismo e cambiamenti climatici
Inserito da: Gold_E - 23 Dic 2019, 17:23
Noi in casa siamo in 7, e consumiamo circa 18 bottiglie da 1.5 lt a settimana. Dal distributore comunale la pago 5 cent a bottiglia e per riempirle tutte mi ci vuole circa un quarto d'ora. Ci impieghi meno ad andare in un alimentari a comprarla, caricarla in macchina e scaricarla? Non credo... Se ce l'hai vicino a casa secondo me non ci sono svantaggi. Tra l'altro io vivo in un piccolo paese, quindi non trovo quasi mai nessuno e non devo fare la fila. Sul discorso sicurezza di quello che beviamo, secondo me ci son molti più rischi per la salute a bere l'acqua nelle bottiglie di plastica che quella del rubinetto, che viene controllata periodicamente dall'azienda che la fornisce. Tra l'altro credo che chiunque, anche chi non la beve, la usi per cucinare, quindi fosse "cattiva" cambierebbe poco..
Titolo: Re: [Armageddon!] Ambientalismo e cambiamenti climatici
Inserito da: Ivan F. - 23 Dic 2019, 17:56
Noi in casa siamo in 7, e consumiamo circa 18 bottiglie da 1.5 lt a settimana. Dal distributore comunale la pago 5 cent a bottiglia e per riempirle tutte mi ci vuole circa un quarto d'ora. Ci impieghi meno ad andare in un alimentari a comprarla, caricarla in macchina e scaricarla? Non credo... Se ce l'hai vicino a casa secondo me non ci sono svantaggi. Tra l'altro io vivo in un piccolo paese, quindi non trovo quasi mai nessuno e non devo fare la fila. Sul discorso sicurezza di quello che beviamo, secondo me ci son molti più rischi per la salute a bere l'acqua nelle bottiglie di plastica che quella del rubinetto, che viene controllata periodicamente dall'azienda che la fornisce. Tra l'altro credo che chiunque, anche chi non la beve, la usi per cucinare, quindi fosse "cattiva" cambierebbe poco..

Mi sembra giusto il tuo rilievo sui tempi, ma per il resto trovo due problemi, che ho evidenziato in grassetto.

1. Mi stai dicendo che in famiglia ognuno consuma 3,75 litri d'acqua a settimana, quindi mezzo litro circa al giorno. Deduco che siete tutti fuori casa per gran parte della giornata. Il consumo di acqua procapite per una famiglia di persone che stanno a casa è, a spanne, 5 volte superiore.

2. Non puoi confrontare alcuni residui di acqua di cottura e 1,5 litri di acqua al giorno ingeriti direttamente. Non stiamo parlando di curaro, stiamo parlando di elevati volumi per lunghi periodi. Qui, per esempio, la macchinetta del caffè la riempiamo con acqua di rubinetto (anche perché di suo ne spreca troppa nei lavaggi, sarebbe fuori dal mondo usare quella in bottiglia), ma non per questo me ne preoccupo.
Titolo: Re: [Armageddon!] Ambientalismo e cambiamenti climatici
Inserito da: MaxxLegend - 23 Dic 2019, 17:59
Residuo fisso basso vuol dire che ha pochi sali/minerali/calcio, il che non è necessariamente una cosa positiva. Il sapore diverso del té è probabilmente dovuto proprio al fatto che essendo più ricca di minerali, l'acqua del rubinetto rende il sapore differente. Che io sappia l'acqua di Roma è una delle migliori, a meno di problemi alle tubature ovviamente.

Comunque non sono un luminare in materia e potrei anche aver detto qualche inesattezza, nel caso correggetemi.
Ma c'è gente che deve bere solo acqua con residuo fisso basso.
Inoltre hai mai fatto analizzare l'acqua che esce dal tuo rubinetto?
Magari il tuo palazzo o la tua casa ha le tubature vecchie di 50 anni.

Io prendo solo acqua in bottiglia di vetro. la uso pure per fare il tè.
Il mio palazzo è degli anni '80, le tubature non possono avere 50 anni (magari 40 si,  ma ok)
I dubbi che sollevi sono comunque legittimi,
e proprio per questo mi sento di chiederti:
Prima di comprare tonnellate di acqua imbottigliata con dispendio economico, ambientale & meramente pratico (le bottiglie non si portano certo da sole), hai fatto analizzare l'acqua che esce dal rubinetto?
Semplice curiosità eh..
Titolo: Re: [Armageddon!] Ambientalismo e cambiamenti climatici
Inserito da: Void - 23 Dic 2019, 18:00
Beh, sembra che le mie perplessità non siano campate in aria.

Nessuno di noi sa cosa sta bevendo dal rubinetto. Siamo sicuri al 90% che sia acqua buona, ma... e se... ?
L'acqua in acquedotto deve passare controlli più severi di quella che bevi dalla bottiglia.
Dall'acquedotto al rubinetto di casa tua nessuno ti garantisce più nulla (dovresti farlo tu :whistle:). Tubature fraciche? Muri che si sgretolano?
Insomma, è colpa tua se dal rubinetto non esce buona :P
Titolo: Re: [Armageddon!] Ambientalismo e cambiamenti climatici
Inserito da: Gold_E - 23 Dic 2019, 18:03
Si, hai ragione, considera pure che 3 dei 7 sono bambini piccoli e non bevono molto. È vero anche che l'acqua ingerita da cottura è nettamente inferiore all'acqua che beviamo, però se fosse "contaminata" farebbe male lo stesso, mentre per quanto riguarda il discorso "durezza", che è un po' ciò che molti guardano, è stato ormai sdoganato che faccia male alla salute.

https://acquadelrubinetto.gruppocap.it/salute/depuratori-acqua-domestici/

"Depurare l’acqua potabile ha poco senso, è uno spreco di denaro e anche di un bene prezioso come l’acqua. Il gestore del servizio idrico ti assicura acqua potabile e sicura impegnandosi rigorosamente ogni giorno nella gestione dell’acquedotto del tuo territorio, dalla falda al rubinetto di casa tua."

Edit: rispondevo ad Ivan
Titolo: Re: [Armageddon!] Ambientalismo e cambiamenti climatici
Inserito da: Ivan F. - 23 Dic 2019, 18:08
https://acquadelrubinetto.gruppocap.it/salute/depuratori-acqua-domestici/

"Depurare l’acqua potabile ha poco senso, è uno spreco di denaro e anche di un bene prezioso come l’acqua. Il gestore del servizio idrico ti assicura acqua potabile e sicura impegnandosi rigorosamente ogni giorno nella gestione dell’acquedotto del tuo territorio, dalla falda al rubinetto di casa tua."

Gruppo CAP: il gestore del servizio idrico integrato.

Dubito abbiano un sito in cui instillano dubbi sull'acqua di rubinetto  :)

Comunque, ribadiamo: se qualcuno mi fornisce un kit per l'analisi dell'acqua con cui posso effettuare analisi periodiche a casa mia, io l'acqua in bottiglia tendenzialmente non la compro più. Eccetto quella per il tè.

Ma volevo solo far notare che fare i paladini del rubinetto non è una soluzione win-win e tutti gli altri "Muti, perché c'haragggione Greta".
Titolo: Re: [Armageddon!] Ambientalismo e cambiamenti climatici
Inserito da: MaxxLegend - 23 Dic 2019, 18:16
Nessuno fa il paladino del rubinetto,
Semplicemente se uno ha l'acqua corrente puzzolente oppure ha problemi di salute e non può assumere acqua oltre una certa soglia di durezza ok, ha tutte le ragioni di comprarla imbottigliata.. ma gli altri imho non ne hanno motivo ì(ed è anche una rottura di coglioni trasportarla); magari se hanno dubbi facciano dei controlli (credo che esistano dei kit) possibilmente dopo aver tolto/pulito il filtro sotto al rubinetto.
Titolo: Re: [Armageddon!] Ambientalismo e cambiamenti climatici
Inserito da: Ivan F. - 23 Dic 2019, 18:22
Nessuno fa il paladino del rubinetto,

Hai idea di quanta gente beve (inutilmente) acqua imbottigliata perché il marketing te la vende come più buona/salutare?
E' una delle cose più inutili mai viste (tranne se vivi in un posto dove l'acqua manca e/o non è potabile, ovvio).

Dalle parti nostre si dice "Magni e t'oo scordi", Maxx  :)
Titolo: Re: [Armageddon!] Ambientalismo e cambiamenti climatici
Inserito da: Gold_E - 23 Dic 2019, 18:44
https://acquadelrubinetto.gruppocap.it/salute/depuratori-acqua-domestici/

"Depurare l’acqua potabile ha poco senso, è uno spreco di denaro e anche di un bene prezioso come l’acqua. Il gestore del servizio idrico ti assicura acqua potabile e sicura impegnandosi rigorosamente ogni giorno nella gestione dell’acquedotto del tuo territorio, dalla falda al rubinetto di casa tua."

Gruppo CAP: il gestore del servizio idrico integrato.

Dubito abbiano un sito in cui instillano dubbi sull'acqua di rubinetto  :)

Comunque, ribadiamo: se qualcuno mi fornisce un kit per l'analisi dell'acqua con cui posso effettuare analisi periodiche a casa mia, io l'acqua in bottiglia tendenzialmente non la compro più. Eccetto quella per il tè.

Ma volevo solo far notare che fare i paladini del rubinetto non è una soluzione win-win e tutti gli altri "Muti, perché c'haragggione Greta".
Più sopra avevo postato anche l'indagine di altroconsumo che dice più o meno le stesse cose.. Ripeto, siamo sicuri che l'acqua nelle bottiglie di plastica, stivata sotto il sole per chissà quanto tempo sia più sicura? Per quanto mi riguarda no, poi naturalmente ognuno è libero di scegliere, non faccio il paladino di nulla. Prima che il comune installasse il distributore acquistava acqua in bottiglie di vetro, come Naked, solo che il costo è troppo più alto... Ci vuole un capitale..
Titolo: Re: [Armageddon!] Ambientalismo e cambiamenti climatici
Inserito da: nodisco - 23 Dic 2019, 19:21
L'acqua del rubinetto di casa mia è ottima e io da sempre bevo quella, mentre quella che ho in ufficio fa schifo, quindi ogni mattina a casa riempio una borraccia d'alluminio e me la porto al lavoro.
Fino a qualche mese fa la compravo in bottiglie di plastica ma da quando son passato alla borraccia mi rendo conto che è molto più comoda (non devo scarrozzarmi 9 kg di bottiglie dal supermercato alla macchina e da questa all'ufficio, e non ho più plastica da smaltire) e alla fine anche più economica.
Se non fosse buona quella del rubinetto di casa penso che andrei ai distributori gratuiti a fare la scorta, ce ne sono diversi anche qui da me.
Titolo: Re: [Armageddon!] Ambientalismo e cambiamenti climatici
Inserito da: MaxxLegend - 23 Dic 2019, 20:50
Nessuno fa il paladino del rubinetto,

Hai idea di quanta gente beve (inutilmente) acqua imbottigliata perché il marketing te la vende come più buona/salutare?
E' una delle cose più inutili mai viste (tranne se vivi in un posto dove l'acqua manca e/o non è potabile, ovvio).

Dalle parti nostre si dice "Magni e t'oo scordi", Maxx  :)
Questo è essere divulgatore di buonsenso, non paladino del rubinetto. :P
Fossi stato paladino non avrei fatto i distinguo di chi è costretto.. ad evitare il rubinetto.

Comunque se perculi perché ti senti punto sul vivo ok, comprendo.  :-*
Titolo: Re: [Armageddon!] Ambientalismo e cambiamenti climatici
Inserito da: naked - 24 Dic 2019, 04:08
Residuo fisso basso vuol dire che ha pochi sali/minerali/calcio, il che non è necessariamente una cosa positiva. Il sapore diverso del té è probabilmente dovuto proprio al fatto che essendo più ricca di minerali, l'acqua del rubinetto rende il sapore differente. Che io sappia l'acqua di Roma è una delle migliori, a meno di problemi alle tubature ovviamente.

Comunque non sono un luminare in materia e potrei anche aver detto qualche inesattezza, nel caso correggetemi.
Ma c'è gente che deve bere solo acqua con residuo fisso basso.
Inoltre hai mai fatto analizzare l'acqua che esce dal tuo rubinetto?
Magari il tuo palazzo o la tua casa ha le tubature vecchie di 50 anni.

Io prendo solo acqua in bottiglia di vetro. la uso pure per fare il tè.
Il mio palazzo è degli anni '80, le tubature non possono avere 50 anni (magari 40 si,  ma ok)
I dubbi che sollevi sono comunque legittimi,
e proprio per questo mi sento di chiederti:
Prima di comprare tonnellate di acqua imbottigliata con dispendio economico, ambientale & meramente pratico (le bottiglie non si portano certo da sole), hai fatto analizzare l'acqua che esce dal rubinetto?
Semplice curiosità eh..
Mi è stato sufficiente vedere cosa c'era in fondo alla teiera, dopo sei mesi, utilizzando l'acqua del rubinetto.

È vero che l'acqua in bottiglia costa,  quella in bottiglia di vetro anche di più, però io ho la necessità di sapere cosa bevo.

Per il tempo impiegato a prenderla, quello è trascurabile. Stiamo parlando di 15 minuti ogni mese e mezzo.
Titolo: Re: [Armageddon!] Ambientalismo e cambiamenti climatici
Inserito da: peppebi - 24 Dic 2019, 07:26
@Ivan F. : Ci sono kit anche su Amazon ma non credo verifichino tutto (per esempio la presenza di metalli). La cosa migliore da fare è rivolgersi a qualche laboratorio che effettua analisi e come costi credo siamo intorno ai 200€.
Io qui ho il problema dell'acqua che sa di cloro (e odora di cloro). Per un po' abbiamo usato la caraffa filtrante ma temevo potesse eliminare anche parti utili dell'acqua quindi, mio malgrado, si è passati all'acqua in bottiglia. Però prendiamo i boccioni da 5 litri.
Titolo: Re: [Armageddon!] Ambientalismo e cambiamenti climatici
Inserito da: Gaissel - 24 Dic 2019, 23:56
L'odore di cloro, così come il sapore di calcare, dovrebbe andarsene lasciando la bottiglia aperta in frigo per qualche ora. Nel primo caso in quanto il cloro è volatile, nel secondo perché il calcare si deposita sul fondo.
Io posso confermare la seconda.
 Hai mai provato?
Titolo: Re: [Armageddon!] Ambientalismo e cambiamenti climatici
Inserito da: Giobbi - 01 Gen 2020, 22:43
(https://scontent-fco1-1.xx.fbcdn.net/v/t1.0-9/81174257_2477614892347312_7029326085758124032_o.jpg?_nc_cat=111&_nc_ohc=dvBbN8NY8EsAQmjlKhnvZgVZqUcPO81rUODHEGcADJP86yJLzAGWfTQsg&_nc_ht=scontent-fco1-1.xx&oh=904d10115c47e9da69d4a347963d1831&oe=5E9C8728)
Titolo: Re: [Armageddon!] Ambientalismo e cambiamenti climatici
Inserito da: Void - 01 Gen 2020, 23:27
Cioè, l'unica settimana in cui ci sono state temperature invernali nella media mi ha messo nella fascia +3+5? :suspious:


Vedo che l'est Europa si sta scaldando parecchio
Titolo: Re: [Armageddon!] Ambientalismo e cambiamenti climatici
Inserito da: Ivan F. - 03 Gen 2020, 19:35
Ho molta paura.

TFP Link :: https://www.repubblica.it/esteri/2020/01/03/news/gb_sentenza_storica_il_veganismo_e_come_una_religione_non_e_discriminabile-244904155/?ref=RHPPLF-BH-I0-C8-P4-S1.8-T1
Titolo: Re: [Armageddon!] Ambientalismo e cambiamenti climatici
Inserito da: naked - 03 Gen 2020, 19:47
La conclusione mi sembra molto tirata per i capelli
Titolo: Re: [Armageddon!] Ambientalismo e cambiamenti climatici
Inserito da: rule_z - 03 Gen 2020, 20:25
Paura di cosa?

Titolo: Re: [Armageddon!] Ambientalismo e cambiamenti climatici
Inserito da: BombAtomicA - 04 Gen 2020, 20:36
Quello che sta succedendo in Australia è di una gravità inaudita. Oltre mezzo miliardo di animali morti bruciati, chilometri di foresta inceneriti, interi ecosistemi persi per sempre. E un presidente locale che fa il Bolsonaro della situazione. Più la situazione si aggrava, più ci affidiamo alla peggiore feccia disponibile. La vedo nera, anzi nerissima.
Titolo: Re: [Armageddon!] Ambientalismo e cambiamenti climatici
Inserito da: Ivan F. - 04 Gen 2020, 21:29
Paura di cosa?

Dell’ascesa dei vegani ai posti del potere!

La dirigenza delle multinazionali, la presidenza degli Stati, la cabina del VAR!
Titolo: Re: [Armageddon!] Ambientalismo e cambiamenti climatici
Inserito da: Void - 05 Gen 2020, 00:59
Quello che sta succedendo in Australia è di una gravità inaudita. Oltre mezzo miliardo di animali morti bruciati, chilometri di foresta inceneriti, interi ecosistemi persi per sempre. E un presidente locale che fa il Bolsonaro della situazione. Più la situazione si aggrava, più ci affidiamo alla peggiore feccia disponibile. La vedo nera, anzi nerissima.
La cosa più triste è che il governo attuale ha vinto le ultime elezioni a sorpresa, accusando l'opposizione di voler ridurre lavoro e ricchezza con politiche di decarbonizzazione. E non era un tema secondario della campagna elettorale.
Titolo: Re: [Armageddon!] Ambientalismo e cambiamenti climatici
Inserito da: J VR - 05 Gen 2020, 11:12
Ma quale emergenza?
E' tutto normale.
E che saranno mai mezzo miliardo di animali morti, siete paranoici. :D
Titolo: Re: [Armageddon!] Ambientalismo e cambiamenti climatici
Inserito da: naked - 05 Gen 2020, 17:27
Sembra primavera. Oggi ero per boschi con il solo maglione.

L'apocalisse climatica è sempre più vicina.

Ora ci vorrebbe una pandemia, di quelle inarrestabili, che mietesse almeno il 30% della popolazione mondiale per ripristinare un minino di equilibrio.
Titolo: Re: [Armageddon!] Ambientalismo e cambiamenti climatici
Inserito da: slataper - 05 Gen 2020, 18:15
La cosa peggiore è che ho appena comprato le gomme invernali.
Titolo: Re: [Armageddon!] Ambientalismo e cambiamenti climatici
Inserito da: naked - 05 Gen 2020, 19:36
Io ho preso delle sgrausissime catene al supermercato.
Titolo: Re: [Armageddon!] Ambientalismo e cambiamenti climatici
Inserito da: Gaissel - 12 Gen 2020, 12:28
TFP Link :: https://www.ilpost.it/2020/01/12/negazionisti-clima/
Titolo: Re: [Armageddon!] Ambientalismo e cambiamenti climatici
Inserito da: J VR - 17 Gen 2020, 17:04
TFP Link :: http://www.ansa.it/canale_ambiente/notizie/inquinamento/2020/01/17/smog-romapm10-sforano-limiti-in-11-stazioni-su-13_da2bfd50-98c2-4b50-a3cc-61bea9a1324f.html
Dai, piano piano ci stanno arrivando.
Titolo: Re: [Armageddon!] Ambientalismo e cambiamenti climatici
Inserito da: BombAtomicA - 17 Gen 2020, 17:49
Da me (in Campania) sono tipo due settimane che fa cielo tersissimo, sole splendido. Non dico che fa caldo, ma non è decisamente clima da Gennaio, ricordo chiaramente che di questi tempi quando andavo alle elementari (30 e più anni fa) mia madre spesso mi faceva tenere la tuta sotto il pantalone, che a scuola si moriva di freddo. Ah, e non fa una goccia d'acqua che è una. Ma è tutto normale.
Titolo: Re: [Armageddon!] Ambientalismo e cambiamenti climatici
Inserito da: J VR - 17 Gen 2020, 19:10
Qua (dalle parti di Roma) è palesemente primavera.
Tra poco l'autunno sarà un caro ricordo e ci toccherà inventare una nuova stagione, più calda dell'estate, che per comodità chiameremo terradifuocoarida.
Titolo: Re: [Armageddon!] Ambientalismo e cambiamenti climatici
Inserito da: peppebi - 18 Gen 2020, 13:45
Qui giusto ieri si sono abbassate le temperature ed ho trovato un po' di ghiaccio sul parabrezza della macchina. Le temperature sono del tutto simili a quelle che ci sono in Puglia (anzi, per qualche giorno ha fatto più freddo lì) ma con più escursione termica durante la notte. Quest'anno non ho acceso una sola volta il riscaldamento in camera.
Titolo: Re: [Armageddon!] Ambientalismo e cambiamenti climatici
Inserito da: Ivan F. - 21 Gen 2020, 15:10
Ritorno sull'argomento dell'acqua di rubinetto.

Non voglio fare terrorismo, ma è un aspetto che io consideravo, apparentemente con un minimo di ragione...

TFP Link :: https://www.repubblica.it/salute/medicina-e-ricerca/2020/01/21/news/tumore_della_vescica_oltre_6_mila_casi_in_europa_associati_ai_contaminati_presenti_nell_acqua_potabile-246304729/?ref=RHPPLF-BH-I0-C8-P4-S1.8-T1
Titolo: Re: [Armageddon!] Ambientalismo e cambiamenti climatici
Inserito da: Gold_E - 21 Gen 2020, 23:04
Ritorno sull'argomento dell'acqua di rubinetto.

Non voglio fare terrorismo, ma è un aspetto che io consideravo, apparentemente con un minimo di ragione...

TFP Link :: https://www.repubblica.it/salute/medicina-e-ricerca/2020/01/21/news/tumore_della_vescica_oltre_6_mila_casi_in_europa_associati_ai_contaminati_presenti_nell_acqua_potabile-246304729/?ref=RHPPLF-BH-I0-C8-P4-S1.8-T1
Bé, dall'articolo però non sembra che in Italia si corrano particolari rischi..
Titolo: Re: [Armageddon!] Ambientalismo e cambiamenti climatici
Inserito da: J VR - 21 Gen 2020, 23:20
https://it.m.wikipedia.org/wiki/Pacific_Trash_Vortex (https://it.m.wikipedia.org/wiki/Pacific_Trash_Vortex)
Bene!
Non conoscevo. :scared:
Titolo: Re: [Armageddon!] Ambientalismo e cambiamenti climatici
Inserito da: AlexL95 - 22 Gen 2020, 03:15
Da quello che sta succedendo in tutto il mondo questo gennaio 2020. Mi spaventa davvero tanto.
Titolo: Re: [Armageddon!] Ambientalismo e cambiamenti climatici
Inserito da: Gold_E - 22 Gen 2020, 21:38
Articolo fresco fresco di oggi:

https://www.corriere.it/dataroom-milena-gabanelli/acqua-minerale-vetro-rendere-ecco-come-risparmiare-950000-euro-petrolio-giorno/869e3772-3c63-11ea-a78f-84ea93852c9b-va.shtml

Nella parte finale dice:

".. vale anche la pena ricordare che, salvo particolari prescrizioni mediche, l’acqua del rubinetto di casa, in quasi tutto il Paese è di buona qualità ed è controllata: la legge impone controlli temporali più serrati di quelli per le acque minerali. Però secondo Istat il 29% delle famiglie italiane non si fida dell’acqua di casa, ma si tratta di un timore infondato. Uno studio di Legambiente del 2018 ha dimostrato che in una degustazione alla cieca è quasi impossibile distinguere l’acqua imbottigliata da quella del rubinetto. Mentre lo studio condotto con l’Università di Milano Bicocca, ha stabilito che l’acqua cittadina di Genova, Venezia, Milano e Palermo ha una composizione chimica sovrapponibile a quella delle principali acque minerali. In sostanza, le emissioni si riducono anche con la somma di piccole scelte, che dipendono solo da noi e senza fare nemmeno troppa fatica."
Titolo: Re: [Armageddon!] Ambientalismo e cambiamenti climatici
Inserito da: stone21 - 23 Gen 2020, 11:42
Io quelli di lega ambiente li farei venire qui a Roma, per far loro degustare alla cieca 5 acque differenti, poi tutti a ridere allegramente. Uliveto, Tione, Fiuggi (questa non la ricordo in plastica), Nepi, Egeria e l'acqua di casa mia col cazzo che sono uguali. Levissima in vetro credo esista solo per i ristoranti, ma non ho verificato nei supermercati
L'acqua da me è diversa da quella del palazzo di fronte e dove abitavo prima a 1km di distanza.
Poi ce ne sono altre tipo Lilia e San Benedetto che sono molto simili e altre mille che hanno regioni/sorgenti in comune.
:)
Non so se ho fatto bene o male, ma son passato alla caraffa filtrante. La differenza si sente poco come gusto, ma si nota molto quando la fai bollire.

Interessante, ma secondo me si continua sempre a fare "sbagliata" informazione. Se il 29% non si fida dell'acqua di casa (c'è gente ancora con i cassoni sul tetto nel 2020), fai un articolo che spiega "perché incollarti 10kg di acqua dal supermercato a casa è da deficienti", piuttosto che "incollati 15kg di acqua e vetro che è meglio per l'ambiente, poi se abiti al 4 piano senza ascensore e devi riciclare vetro invece che plastica sticazzi!
Titolo: Re: [Armageddon!] Ambientalismo e cambiamenti climatici
Inserito da: peppebi - 27 Gen 2020, 11:58
Io sto provando a tornare alla caraffa filtrante ma non ci riesco. Posso tenerla pure 24 ore nella caraffa ma l'acqua avrà sempre quel retrogusto e odore di cloro e/o altre sostanze. Quando apro il rubinetto si sente l'odore, giusto per farvi capire di cosa sto parlando. Quando stavo in Italia usavo tranquillamente la caraffa ma l'odore e il sapore di cloro era un decimo di quello che sento qui. Non so davvero cosa fare perchè tutti i test (direttamente al mio rubinetto) dicono che l'acqua è buona. Ho anche pensato che fosse solo questione di abitudine e ci siamo sforzati di continuare a bere quest'acqua ma, dopo più di un mese, continua ad avere quell'odore e gusto fastidioso.
Titolo: Re: [Armageddon!] Ambientalismo e cambiamenti climatici
Inserito da: BombAtomicA - 27 Gen 2020, 12:05
Io a casa da tipo 10 anni ho il filtro "grosso", quello che sembra un case di PC con tanto di ventola, montato sotto il lavandino e che sfocia in un rubinetto con tre selezioni montato ad hoc in un angolo del lavello (acqua a temperatura ambiente, fredda e gassata). I filtri vanno cambiati ogni anno e costicchiano, ma devo dire che ci siamo trovati sempre molto bene, l'acqua che ne risulta è buonissima, senza nessun retrogusto o sapore, ripulita di ogni eccesso minerale e me ne accorgo in bollitura. Montammo quest'affare anni fa non tanto perché l'acqua da me non è buona (anzi), ma perché è veramente zuppa di calcare, quando bollivo l'acqua la pentola diventava letteralmente bianca.
Titolo: Re: [Armageddon!] Ambientalismo e cambiamenti climatici
Inserito da: slataper - 27 Gen 2020, 12:22
Io a casa da tipo 10 anni ho il filtro "grosso", quello che sembra un case di PC con tanto di ventola, montato sotto il lavandino e che sfocia in un rubinetto con tre selezioni montato ad hoc in un angolo del lavello (acqua a temperatura ambiente, fredda e gassata). I filtri vanno cambiati ogni anno e costicchiano, ma devo dire che ci siamo trovati sempre molto bene, l'acqua che ne risulta è buonissima, senza nessun retrogusto o sapore, ripulita di ogni eccesso minerale e me ne accorgo in bollitura. Montammo quest'affare anni fa non tanto perché l'acqua da me non è buona (anzi), ma perché è veramente zuppa di calcare, quando bollivo l'acqua la pentola diventava letteralmente bianca.
Link per eventuale acquisto?
Titolo: Re: [Armageddon!] Ambientalismo e cambiamenti climatici
Inserito da: Diegocuneo - 27 Gen 2020, 12:50
Io ho smesso con l'acqua e a pranzo bevo solo birra,leggera
Ma se siete delle signorine l'acqua di casa é assolutamente controllata.Volendo potete metterci una scorza di limone e riempire due brocche alla volta tenendone sempre una "pronta"
Titolo: Re: [Armageddon!] Ambientalismo e cambiamenti climatici
Inserito da: Giobbi - 27 Gen 2020, 13:33
Io ho smesso con l'acqua e a pranzo bevo solo birra

Ahi TFP Link :: https://www.wikihow.it/Sbarazzarsi-della-Pancia-da-Birra
Titolo: Re: [Armageddon!] Ambientalismo e cambiamenti climatici
Inserito da: Diegocuneo - 27 Gen 2020, 13:40
eheh ho risolto con esercizi al mattino e colazione proteine (uova) invece che carbo
Titolo: Re: [Armageddon!] Ambientalismo e cambiamenti climatici
Inserito da: stone21 - 28 Gen 2020, 09:54
Io a casa da tipo 10 anni ho il filtro "grosso", quello che sembra un case di PC con tanto di ventola, montato sotto il lavandino e che sfocia in un rubinetto con tre selezioni montato ad hoc in un angolo del lavello (acqua a temperatura ambiente, fredda e gassata). I filtri vanno cambiati ogni anno e costicchiano, ma devo dire che ci siamo trovati sempre molto bene, l'acqua che ne risulta è buonissima, senza nessun retrogusto o sapore, ripulita di ogni eccesso minerale e me ne accorgo in bollitura. Montammo quest'affare anni fa non tanto perché l'acqua da me non è buona (anzi), ma perché è veramente zuppa di calcare, quando bollivo l'acqua la pentola diventava letteralmente bianca.
Tu sei certo che abbassa la concentrazione di calcare?
Perché anche a casa mia l'acqua è molto dura, ma i residui da bollitura li ho eliminati col filtro della caraffa e c'è scritto che toglie tutto tranne il calcare.

Io sto provando a tornare alla caraffa filtrante ma non ci riesco. Posso tenerla pure 24 ore nella caraffa ma l'acqua avrà sempre quel retrogusto e odore di cloro e/o altre sostanze.
Hai provato a filtrare l'acqua e travasarla subito in vetro?
Io se me la scordo nella caraffa la notte, alla mattina seguente ha il sapore della plastica.
Titolo: Re: [Armageddon!] Ambientalismo e cambiamenti climatici
Inserito da: Jello Biafra - 28 Gen 2020, 21:01
TFP Link :: https://coniarerivolta.org/2020/01/13/green-deal-lausterita-non-puo-salvare-il-pianeta/

Citazione
Ma non finisce qui. È ancora più importante, infatti, evidenziare come i 100 miliardi promessi dalla Commissione Europea, oltre a essere insufficienti, non siano il risultato di un ampliamento del budget dell’Unione Europea. Tradotto in altre parole, gli Stati membri non avranno a disposizione un’ulteriore quantità di risorse finanziarie per poter avviare la transizione energetica. Tale fondo infatti verrà creato prelevando risorse da altri Fondi, come il Fondo Sociale Europeo (FSE) e il Fondo Europeo di Sviluppo Regionale (FESR), e dalla Banca Europea per gli Investimenti (BEI).

Gli stessi Stati membri, ai quali sarà chiesto di contribuire, dovranno trovare le risorse rispettando sempre il Patto di Stabilità, ossia ottemperando sempre all’austerità fiscale imposta dall’Unione Europea. Infatti, la von der Leyen ha espressamente negato la possibilità che gli investimenti green potessero essere scorporati dal computo dei deficit pubblici nazionali, ancor prima che venisse annunciato l’accordo. La giustificazione di tale posizione, per la von der Leyen, sarebbe nel fatto che gli Stati potrebbero essere tentati di spendere di più con la scusa di un ambientalismo di facciata, aggiungendo per altro – e ciò rende il tutto ancora più irritante – che ci sono già sufficienti spazi di manovra nel Patto di Stabilità a favore degli investimenti pubblici.
Titolo: Re: [Armageddon!] Ambientalismo e cambiamenti climatici
Inserito da: BombAtomicA - 29 Gen 2020, 16:04
Io a casa da tipo 10 anni ho il filtro "grosso", quello che sembra un case di PC con tanto di ventola, montato sotto il lavandino e che sfocia in un rubinetto con tre selezioni montato ad hoc in un angolo del lavello (acqua a temperatura ambiente, fredda e gassata). I filtri vanno cambiati ogni anno e costicchiano, ma devo dire che ci siamo trovati sempre molto bene, l'acqua che ne risulta è buonissima, senza nessun retrogusto o sapore, ripulita di ogni eccesso minerale e me ne accorgo in bollitura. Montammo quest'affare anni fa non tanto perché l'acqua da me non è buona (anzi), ma perché è veramente zuppa di calcare, quando bollivo l'acqua la pentola diventava letteralmente bianca.
Tu sei certo che abbassa la concentrazione di calcare?
Perché anche a casa mia l'acqua è molto dura, ma i residui da bollitura li ho eliminati col filtro della caraffa e c'è scritto che toglie tutto tranne il calcare.

Credo di sì, l'acqua ha proprio un "gusto" diverso, nel senso che non ce l'ha più mentre prima percepivo un retrogusto minerale quando la bevevo, poi quando bollo l'acqua per fare il té per esempio rimane tutto pulitissimo. I filtri che uso sono belli grossi e durano un anno. Poi ovviamente potrebbe essere tutto un effetto placebo e sto buttando i soldi  :-[ Però dopo 10 anni devo dire che mi son trovato molto molto bene.

In ogni caso prima ancora di prendere questo aggeggio mi ero abituato ad andare con l'auto a una sorgente che abbiamo vicino al paese, da dove arriva dell'acqua buonissima (e gelida) proveniente dalle montagne, in genere andavo con una cassetta di bottiglie di vetro, riempivo tutto e portavo a casa. Tra una cosa e l'altra ho sempre evitato di comprare acqua (tranne la gassata, che mi piace, ma ora la faccio io quindi manco più quella).
Titolo: Re: [Armageddon!] Ambientalismo e cambiamenti climatici
Inserito da: peppebi - 04 Feb 2020, 18:47
[
Io sto provando a tornare alla caraffa filtrante ma non ci riesco. Posso tenerla pure 24 ore nella caraffa ma l'acqua avrà sempre quel retrogusto e odore di cloro e/o altre sostanze.
Hai provato a filtrare l'acqua e travasarla subito in vetro?
Io se me la scordo nella caraffa la notte, alla mattina seguente ha il sapore della plastica.

Proverò, grazie.
Titolo: Re: [Armageddon!] Ambientalismo e cambiamenti climatici
Inserito da: peppebi - 23 Feb 2020, 11:55
Questa forse ve la siete persa:
TFP Link :: https://www.bbc.co.uk/news/world-us-canada-51602655
Titolo: Re: [Armageddon!] Ambientalismo e cambiamenti climatici
Inserito da: Giobbi - 23 Feb 2020, 12:20
però c'entrava forse con la. terra piatta?
Titolo: Re: [Armageddon!] Ambientalismo e cambiamenti climatici
Inserito da: peppebi - 23 Feb 2020, 12:38
Certo! Il volo era per dimostrare che lo fosse.
Titolo: Re: [Armageddon!] Ambientalismo e cambiamenti climatici
Inserito da: Giobbi - 23 Feb 2020, 12:43
Certo! Il volo era per dimostrare che lo fosse.

nel senso che é il thread errato
Titolo: Re: [Armageddon!] Ambientalismo e cambiamenti climatici
Inserito da: peppebi - 23 Feb 2020, 13:04
Minchia se sto sbarellato!!! Chiudete tutto!  :-[

PS: lo lascio così che possiate tutti percularmi. @Ivan F. chiedo perdono.
Titolo: Re: [Armageddon!] Ambientalismo e cambiamenti climatici
Inserito da: J VR - 24 Feb 2020, 10:32
Un po' di buone notizie per par condicio:
TFP Link :: https://youtu.be/ajIZxVeiLJg
dura un pochetto ma lui sa intrattenere.
Titolo: Re: [Armageddon!] Ambientalismo e cambiamenti climatici
Inserito da: naked - 13 Mar 2020, 20:53
Ora ci vorrebbe una pandemia, di quelle inarrestabili, che mietesse almeno il 30% della popolazione mondiale per ripristinare un minino di equilibrio.

Oggi stavano dicendo che l'inquinamento a Milano è calato parecchio.
Titolo: Re: [Armageddon!] Ambientalismo e cambiamenti climatici
Inserito da: naked - 18 Mar 2020, 05:03
TFP Link :: https://www.ilpost.it/2020/03/17/coronavirus-inquinamento-emissioni/
Titolo: Re: [Armageddon!] Ambientalismo e cambiamenti climatici
Inserito da: Void - 18 Mar 2020, 15:23
Ma quindi più che altro siamo tra i più grandi utilizzatori di diesel. Ho anche capito perché l'altra zona molto inquinata è la Germania, per via delle centrali a carbone potenziate dopo l'abbandono del nucleare.
Non avevo approfondito, molto interessante.
Titolo: Re: [Armageddon!] Ambientalismo e cambiamenti climatici
Inserito da: slataper - 18 Mar 2020, 16:09
Perché Greta Thunberg non gioca a tombola?
Spoiler (click to show/hide)
Titolo: Re: [Armageddon!] Ambientalismo e cambiamenti climatici
Inserito da: Void - 18 Mar 2020, 19:39
Perché Greta Thunberg non gioca a tombola?
Spoiler (click to show/hide)
(https://i.kym-cdn.com/photos/images/original/000/325/336/0cd.gif)
Titolo: Re: [Armageddon!] Ambientalismo e cambiamenti climatici
Inserito da: J VR - 18 Mar 2020, 20:47
http://www.noncicredo.org/index.php/articoli/97-polveri-sottili-che-ci-sian-ognun-lo-dice (http://www.noncicredo.org/index.php/articoli/97-polveri-sottili-che-ci-sian-ognun-lo-dice)
Articolopienodisperanzanelfuturoinside
Titolo: Re: [Armageddon!] Ambientalismo e cambiamenti climatici
Inserito da: J VR - 22 Apr 2020, 17:34
https://www.ansa.it/canale_ambiente/notizie/clima/2020/04/22/earth-day-clima-polo-nord-senza-ghiacci-in-estate-prima-del-2050_59a58321-cf52-48e5-81b2-356579b37313.html (https://www.ansa.it/canale_ambiente/notizie/clima/2020/04/22/earth-day-clima-polo-nord-senza-ghiacci-in-estate-prima-del-2050_59a58321-cf52-48e5-81b2-356579b37313.html)

Aggiungo, si "mormora" che in futuro una delle problematiche maggiori sarà l'acqua potabile in alcune zone del nostro povero mondo.
Annesso anche il problema della desertificazionie, chiaro che uno che non c'ha più accesso all'acqua farà in modo di spostarsi verso luoghi dove c'è n'è.
Quindi forti migrazioni in Europa, chiaro.
Con annesse tutte le problematiche del caso.
Si può dire che chi controlla l'acqua oggi è il re di domani.
'sta cosa fa tanto Mad Max/Hokuto no Ken. ;D

E con questo mi ricollego all'attualità, ok, i governi non avevano un piano di emergenza per una pandemia (grave ma sorvoliamo) ma su questo tema spero che almeno vagamente qualche misura la si stia prendendo (CREDICI).
Perché qui si parla di un disastro di proporzioni immani che con molta probabilità noi non dovremmo subire più di tanto, ma i nostri figli si.
E sempre a tema acquatico mi piace ricordare che Giacarta sta affondando sotto il suo peso. :D
Titolo: Re: [Armageddon!] Ambientalismo e cambiamenti climatici
Inserito da: Giobbi - 24 Apr 2020, 19:10
Perché qui si parla di un disastro di proporzioni immani che con molta probabilità noi non dovremmo subire più di tanto, ma i nostri figli si.
E sempre a tema acquatico mi piace ricordare che Giacarta sta affondando sotto il suo peso. :D

temo la soluzione complessiva senza aspettare i virus di naked sia un tristissimo controllo mondiale della popolazione, tipo un figlio max e via Cina style

Mi sembra altri siano solo surrogati/sbilanciamenti di ricchezza tra luoghi
Titolo: Re: [Armageddon!] Ambientalismo e cambiamenti climatici
Inserito da: Darkamon - 09 Ago 2020, 20:42
https://www.ilpost.it/2020/08/08/conseguenze-umane-cambiamento-climatico-migranti/

Vengono i brividi.


Inviato dal mio POCOPHONE F1 utilizzando Tapatalk

Titolo: Re: [Armageddon!] Ambientalismo e cambiamenti climatici
Inserito da: J VR - 18 Ago 2020, 18:35
Articoli molto lunghi su nuove tecnologie più ecosostenibili:
http://www.noncicredo.org/index.php/altre-economie/126-blue-economy-capitolo-4 (http://www.noncicredo.org/index.php/altre-economie/126-blue-economy-capitolo-4)
http://www.noncicredo.org/index.php/altre-economie/127-blue-economy-cap-5 (http://www.noncicredo.org/index.php/altre-economie/127-blue-economy-cap-5)
Titolo: Re: [Armageddon!] Ambientalismo e cambiamenti climatici
Inserito da: Void - 18 Ago 2020, 19:59
Articoli molto lunghi su nuove tecnologie più ecosostenibili:
http://www.noncicredo.org/index.php/altre-economie/126-blue-economy-capitolo-4 (http://www.noncicredo.org/index.php/altre-economie/126-blue-economy-capitolo-4)
http://www.noncicredo.org/index.php/altre-economie/127-blue-economy-cap-5 (http://www.noncicredo.org/index.php/altre-economie/127-blue-economy-cap-5)
Non entro nel merito degli articoli, ma c'è un grosso problema di fondo quando leggo blue economy.

Citazione
Gunter Pauli, l’imprenditore e scrittore che ha diffuso il verbo della Blue Economy, sostiene, secondo me giustamente che non è pensabile che l’umanità sia felice del cambiamento de tutto quello che fa bene all’ambiente e alla popolazione costa tanto, mentre quello che danneggia il mondo e i suoi abitanti costa molto meno.


è lui:
TFP Link :: https://twitter.com/MyBlueEconomy/status/1241732814959149067
Titolo: Re: [Armageddon!] Ambientalismo e cambiamenti climatici
Inserito da: J VR - 18 Ago 2020, 20:24
Ops! :-[

Però l'articolo è figo anche solo per scoprire certe dinamiche del mondo animale.
Titolo: Re: [Armageddon!] Ambientalismo e cambiamenti climatici
Inserito da: Dark Fantasy - 19 Ago 2020, 17:32
TFP Link :: https://www.huffpost.com/entry/democratic-national-committee-climate_n_5f3c2907c5b6d8a9173f0268

Trololol
Titolo: Re: [Armageddon!] Ambientalismo e cambiamenti climatici
Inserito da: Dark Fantasy - 26 Set 2020, 17:06
Ottimo articolo sull'inefficacia delle politiche di carbon pricing (tasse o cap and trade) attuate finora:

TFP Link :: https://bostonreview.net/science-nature-politics/leah-c-stokes-matto-mildenberger-trouble-carbon-pricing

Estratto:

Spoiler (click to show/hide)
Titolo: Re: [Armageddon!] Ambientalismo e cambiamenti climatici
Inserito da: Ivan F. - 31 Ott 2020, 13:33
Per tornare sull'argomento e farvi rabbrividire...

Ho comprato una borraccia termica da 75cl.
Che riempio con l'acqua minerale in plastica che compro al supermercato.

(Ora Greta esplode)
Titolo: Re: [Armageddon!] Ambientalismo e cambiamenti climatici
Inserito da: Gaissel - 31 Ott 2020, 15:53
Se l'acqua la compri in bottiglie grandi... E' già qualcosa^
Titolo: Re: [Armageddon!] Ambientalismo e cambiamenti climatici
Inserito da: Ivan F. - 31 Ott 2020, 15:55
Se l'acqua la compri in bottiglie grandi... E' già qualcosa^

Sì, almeno quello :)