TFP Forum

[T]alk => Media => Topic aperto da: chirux - 12 Ott 2018, 15:41

Titolo: [Libri] Wilbur Smith
Inserito da: chirux - 12 Ott 2018, 15:41
Letti L'ultima preda e Il settimo papiro, dei quali trovate miei pareri nel topic generale dei libri.
Appena finito Il Dio del deserto , romanzo che pone il protagonista egizio Taita immerso in un viaggio attraverso l' Egitto fino a visitare Babilonia e Creta. Si troverà nel deserto, sul Mar Rosso e nel Mediterraneo confrontandosi con i suoi alleati, i nemici, gli dei e le forze della natura.
Nel racconto non mancano sentimenti, violenza, strategie militari, mistero e magia, descrizione dei paesaggi con annessi flora e fauna e infine anche un pizzico di trama alla "beautiful".
Il protagonista Taita viene posto spesso davanti a vari quesiti sia morali che pratici,sia sentimentali che si decisioni molto importanti. Si passa dalla crudeltà all amore profondo. Inoltre anche i personaggi secondari hanno i loro "momenti" pur se non ai livelli di Taita.
Mi fermo perché voglio lasciare scoprire il resto all eventuale lettore.

Continua a piacermi il suo modo di scrivere che tende sempre a far nascere sorprese e tenere alto l interesse senza rimanere sulla stessa situazione.
Dei romanzi egizi mi resta da leggere Il Dio del fiume che è il primo in ordine cronologico di scrittura, Alle fonti del Nilo e L'ultimo Faraone che è l'ultimo.
Titolo: Re: [Libri] Wilbur Smith
Inserito da: FreeDom - 12 Ott 2018, 15:46
Visto che hai aperto un thread, se ti va forse conviene recuperare le tue opinioni sugli altri libri e metterle anche qui. WS mai coperto, devo dire, però prima o poi almeno uno lo affronterò.
Titolo: Re: [Libri] Wilbur Smith
Inserito da: chirux - 12 Ott 2018, 17:17
Sotto trovate i commenti ai due libri.

https://www.tfpforum.it/index.php?topic=5211.5610

https://www.tfpforum.it/index.php?topic=5211.5625

FreeDom, pensa che ho scoperto per caso l'autore.
Ha scritto tipo più di trenta testi, coprendo mari, monti, deserti, Africa, Asia, Europa.
Titolo: Re: [Libri] Wilbur Smith
Inserito da: FreeDom - 12 Ott 2018, 17:34
Ho una coda di lettura che in confronto il backlog dei giochi fa ridere, però me lo wikipedizzo un attimo per vedere quali sono i cicli e magari pesco quello che mi ispira di più. Grazie!
Titolo: Re: [Libri] Wilbur Smith
Inserito da: chirux - 12 Ott 2018, 17:44
Quando tornerò a videogiocare avrò pure io un paio di bei listoni tra i quali dividermi.  E da quello che ho visto i testi di WS sono spesso corposi.
Per quanto riguarda l' Egitto Il settimo papiro è il più attuale mentre gli altri rimangono confinati nel periodo egizio.
Titolo: Re: [Libri] Wilbur Smith
Inserito da: FreeDom - 12 Ott 2018, 17:47
LOL

Spoiler (click to show/hide)
Titolo: Re: [Libri] Wilbur Smith
Inserito da: FreeDom - 12 Ott 2018, 17:55
Preso Il Dio del Fiume e messo in coda (su GoodReads i 'da leggere' arrivano così a 105, STRALOL). Ho rosicato un po' che la versione Kindle costa più di quella cartacea, ma pazienza.
Titolo: Re: [Libri] Wilbur Smith
Inserito da: pedro - 12 Ott 2018, 18:27
WS è una specie di Follet all'ennesima potenza, uno di quei romanzieri molto "cinematografici".
"Uccelli da preda" mi piacque parecchio.
Titolo: Re: [Libri] Wilbur Smith
Inserito da: chirux - 13 Ott 2018, 15:26
Lol,FreeDom,  ho deciso oggi di iniziare Il Dio del fiume, un po' titubante perché volevo provare un ambiente diverso, ma ho deciso di completare il ciclo egizio.
Titolo: Re: [Libri] Wilbur Smith
Inserito da: chirux - 20 Ott 2018, 16:30
Giusto per aggiungere carne al fuoco ho letto parecchio dell ' ultimo uscito del ciclo egizio: "L'ultimo Faraone". La scelta non è stata tanto sbagliata in quanto rappresenta la continuazione de "Il Dio del deserto".
La lettura è rapida e piacevole anche se non densa come  ad esempio, "Il settimo papiro" che nasconde parecchie castagne all'interno della sua cremosita'.
Inoltre oggi ho portato avanti "Il Dio del fiume"  e c'è tanto tanto tanto fa leggere.
Titolo: Re: [Libri] Wilbur Smith
Inserito da: chirux - 27 Ott 2018, 15:27
Finito Ultimo Faraone che rappresenta l'ultimo del ciclo egizio.
Ad un certo punto mi ero fatto l'idea che fosse lineare e con pochi spunti, poi si è impegnato rivelando dei buoni momenti nella trama che per la maggior parte racconta di guerra, violenza, intrecci politici e amorosi, pochi enigmi e poche grandi descrizioni paesaggistiche.
Secondo me non tra i migliori, ma resta sempre una buona lettura che nella gran parte coinvolge.
Ci sono stati momenti in cui mi son detto "ancora un ostacolo!", voglioso di vedere l'epilogo della vicenda, ma poi la lettura invoglia anche nel "tergiversare" dell'autore.
C'è anche l'utilizzo del fantasy che potrebbe non piacere, ma credo che l'autore lo faccia anche collegandosi con la religione e il culto degli dei che facevano parte della tradizione egizia.
Ora cerco di portare avanti il primo testo egizio.
Titolo: Re: [Libri] Wilbur Smith
Inserito da: chirux - 09 Nov 2018, 15:44
Tolta la polvere da diverse pagine del Dio del fiume .
Per ora si rimane in Egitto, coinvolti nei comportamenti di quella civiltà, nella descrizione di paesaggi, costumi e divinità.
Lo trovo piacevole e la lettura riesce a trasportarmi bene in quel periodo. Se è realmente un romanzo storico allora posso accennare che già c'erano rivendicazioni in stile mafioso, corruzione e pelle di toro da mangiare per aumentare la possibilità di avere eredi. E i medici trapanavano crani umani.
Titolo: Re: [Libri] Wilbur Smith
Inserito da: chirux - 28 Nov 2018, 17:06
Aggiornamento Dio del fiume: innanzitutto lo consiglio come " prima lettura " del ciclo egizio perché mette in evidenza i personaggi e situazioni che si ritroveranno nei romanzi successivi.
Principalmente rimane meno avventuroso dei capitoli successivi ; la trama, pur non troppo ingarbugliata, riesce ad appassionare, farcita di elementi attuali come spionaggio, corruzione, bramosia di potere e ricchezza.
Buona dose di sentimenti sia negativi che positivi che aiutano a caratterizzare i personaggi. Qualche battuta ogni tanto, ma non si ride molto.
Non manca la parte più storica: le battaglie con altri popoli o banditi lungo il Nilo o nel deserto oppure la descrizione di strumenti di misurazione o quella dell' estrazione di una lancia dal petto oppure le voglie della moglie del Faraone: insalata di lingue di allodole mica patatine fritte, per finire con il tentativo di far arrivare la neve dalla Siria.
E non manca certo la religione con i suoi Dei e il loro presunto influsso sulle vicende terrene.
Ci sarebbero altri particolari ma non vi spoilero una mazza.
Non manca molto alla fine e presumo che l'impostazione sia quella.
Titolo: Re: [Libri] Wilbur Smith
Inserito da: chirux - 15 Gen 2019, 17:10
Dopo aver finito Dio del fiume consiglio di leggerlo per primo se desiderate intraprendere la lettura della saga egizia,  escludendo Il settimo papiro. Tutto ciò perché Il Dio del fiume anticipa alcuni elementi che potrebbero rovinare la lettura de Il settimo papiro nelle fasi di esplorazione delle tombe ed in alcuni enigmi.
Nulla di grave se qualcuno vuol partire già preparato e scoprire come i protagonisti ne escono fuori.
Della saga egizia me ne restano un paio, ma mi fermo. Ho una mezza idea di vedere come si comporta l autore con il periodo della seconda guerra mondiale con Grido di guerra e La guerra dei Courteney .
Titolo: Re: [Libri] Wilbur Smith
Inserito da: FreeDom - 05 Apr 2019, 19:13
LOL, ci avevo pure scritto dentro. D'altra parte c'andavo a scuola insieme, con Taita.  :D

BTW, il succo del discorso è che, al netto dello sviluppo degli eventi, che devo ancora scoprire ma sul quale confido, è proprio la scrittura che non mi piace: è troppo confezionata, troppo artefatta. Non sono un purista, di roba 'commerciale' ne leggo a quintali, ma qui mi sono proprio trovato a sollevare un po' il sopracciglio, lo ammetto. In un primo momento ho addirittura pensato fosse colpa dell'età del libro, ma controllando ho visto che è del 93, quindi non così vecchio. Non so, non riesco a spiegarmi meglio, è proprio una questione di percezione. Magari devo abituarmi un po', ma per esperienza su alcune cose raramente la prima impressione mi inganna. Sto parlando di livelli soggettivi, chiaramente.
Titolo: Re: [Libri] Wilbur Smith
Inserito da: chirux - 05 Apr 2019, 19:37
Tocchi un aspetto che pure io ritengo soggettivo. E pure io non mi inoltro in autori o testi di nicchia.
Se intendi che "ci costruisce" troppo allora posso darti ragione. Se lo troverai un po' brodoso ti do ragione. Ho trovato più piacevoli le avventure che la narrazione.
Titolo: Re: [Libri] Wilbur Smith
Inserito da: FreeDom - 05 Apr 2019, 19:41
Quando trovo qualche brano che esemplifica bene quello che intendo, lo riporto, così magari mi spiego meglio.
Titolo: Re: [Libri] Wilbur Smith
Inserito da: FreeDom - 09 Apr 2019, 17:29
Sono a circa il 40% del libro, ormai mi sono abituato allo stile un po' ampolloso, la storia è decollata (anche se telefonata anzichenò) e insomma si passa il tempo piacevolmente, via.
Titolo: Re: [Libri] Wilbur Smith
Inserito da: Shape - 09 Apr 2019, 19:33
Domanda: potrebbe essere colpa della traduzione? O magari lo stai leggendo già in inglese...
Titolo: Re: [Libri] Wilbur Smith
Inserito da: FreeDom - 09 Apr 2019, 19:44
No, in italiano. Potrebbe anche essere, ma più probabilmente è solo lo stile di scrittura. Alla fine ci si abitua, gli eventi prendono il sopravvento e va bene così, via. D'altra parte venivo pure da 'La scomparsa di Josef Mengele', che è un racconto asciutto del simpatico cavatore di occhi di bambini, quindi magari il salto è stato troppo brusco.
Titolo: Re: [Libri] Wilbur Smith
Inserito da: chirux - 09 Apr 2019, 19:53
Bravo, "gli eventi prendono il sopravvento".  Questa è la chiave di lettura.
Io l'ho scelto perchè romanza la civiltà egizia.
Come alternativa ho in pentola Elizabeth Peters.
Titolo: Re: [Libri] Wilbur Smith
Inserito da: FreeDom - 09 Apr 2019, 19:57
Io l'ho scelto perchè romanza la civiltà egizia.

E lo fa in maniera interessante, questo è vero, anche se usa l'artificio di rendere Taita una sorta di Leonardo + Paracelso in salsa egizia: le sa tutte!  :D
Titolo: Re: [Libri] Wilbur Smith
Inserito da: chirux - 09 Apr 2019, 20:11
E non l' hai visto nel libro "Alle fonti del Nilo Con il suo" terzo occhio ". L'avevo solo iniziato perchè credo troppo fantasy.
Titolo: Re: [Libri] Wilbur Smith
Inserito da: FreeDom - 10 Apr 2019, 17:46
Vabbè, pure la guerra batteriologica...  :D

Però i piaaaaaanti, signora mia! L'ho finito: quattro stelle su Goodreads, che erano più 3 e mezzo ma ho voluto arrotondare per eccesso.
Titolo: Re: [Libri] Wilbur Smith
Inserito da: chirux - 10 Apr 2019, 17:52
Già finito??!!
Io direi di attaccargli Il Settimo papiro che trovi il mio parere in prima pagina.
Se vuoi rimanere su Wilbur hai una buona scelta come tipologia di avventura e luoghi.
Titolo: Re: [Libri] Wilbur Smith
Inserito da: FreeDom - 10 Apr 2019, 18:45
Sto leggendo abbastanza in questo periodo e se la storia stuzzica, resto attaccato ancora di più. Adesso lo prendo su Amazon, ma di solito alterno un po', e ho in coda un po' di libri della Elisabeth George, che sono anni che non leggo dell'ispettore Lynley.
Titolo: Re: [Libri] Wilbur Smith
Inserito da: Shagrath82 - 24 Apr 2019, 15:57
Secondo me del buon Smith meglio recuperare qualcosa del ciclo dei Ballantine o dei Courtney. Quelli ambientati nel Sudafrica o Zimbabwe degli anni 60 possono essere interessanti per una visione dell'Africa da parte di un bianco. Oggi verrebbero tacciati di razzismo e si ritroverebbe quelli di Black lives matter sotto casa
Titolo: Re: [Libri] Wilbur Smith
Inserito da: chirux - 08 Ago 2020, 12:21
Cacciatori di diamanti.

Vicenda economico familiare.
Si viaggia abbastanza lineari senza grossi colpi di scena fino all impennata verso la fine.
Ben scritto si legge abbastanza in scioltezza.
Titolo: Re: [Libri] Wilbur Smith
Inserito da: chirux - 24 Ago 2020, 16:30
L'orma del Califfo.

Si parte dal dirottamento di un aereo con a bordo circa quattrocento passeggeri. Poi si vira verso la figura misteriosa del Califfo, attraverso un racconto di spionaggio farcito da politica, economia e quello che ci ruota intorno.
A me è piaciuto parecchio nonostante non sia un appassionato del genere. Però la storia mi ha trascinato, scritta mettendo in evidenza il carattere, gli umori e i dubbi dei protagonisti. Pur avendo imbroccato prima del finale, la scrittura alimenta punti interrogativi sulla vicenda. Anche a livello emotivo ho avuto buone sensazioni.
Diciamo un Wilbur diverso da quello che ho letto finora
Titolo: Re: [Libri] Wilbur Smith
Inserito da: chirux - 03 Set 2020, 16:16
L'ombra del sole

Il viaggio di un gruppo di mercenari in Africa, la cui missione consiste nel portare in salvo degli abitanti di un lontano paesino in balia di ribelli.
Come da tradizione Smith non sarà come prenotare un semplice biglietto di andata e ritorno per una vacanza. Gli ostacoli sono parecchi, sia naturali che di natura bellica e umana.
I paesaggi sono quelli africani fatti di giungla, foresta, fiumi e forti variazioni climatiche, ben descritte dall' autore.
Inoltre emergono molto le divergenze di carattere tra i protagonisti, gli scontri tra loro, le visioni passate delle loro vite e le conseguenze di questo viaggio sul loro futuro.
A tratti crudo nelle scene mentre tenero e morbido in altre.
Ho trovato che ogni nuova situazione non sia concepita per allungare inutilmente la trama, ma qualcosa che ravviva la lettura, a differenza di altri libri di Smith.
Direi promosso a pieni voti. Letto in breve tempo.
Titolo: Re: [Libri] Wilbur Smith
Inserito da: chirux - 18 Set 2020, 10:42
Un' aquila nel cielo.

Mi aspettavo la solita trama basata su un'avventura invece questa volta mi trovo a leggere la storia della maturazione di un adolescente bello e ricco. Incuriosito anche perchè di romanzi di Smith di questa natura non ne ho ancora letti.
La partenza è bella fluida, con la presentazione del protagonista è dei suoi pensieri e azioni di un quattordicenne. Poi inizia la vera storia, il suo percorso verso la maturità. A volte lunghi periodi in solitario, altri in conflitto o amore con gli altri personaggi.
Il fulcro del libro è il sentimento umano in cui mi son ritrovato per certe situazioni e probabilmente ognuno può trovarci qualcosa per sé stesso.  A me ha risvegliato un emotività che non ricordavo tramite la lettura. E le avventure presenti servono proprio per far crescere la natura del libro.
I paesaggi di diversi continenti affascinano e ci sono diverse nazioni da visitare con i loro usi e tradizioni.
Le parti più tecniche sono state scritte con la collaborazione di specialisti: gli appassionati di Top Gun troveranno qualcosa da masticare, tenero al punto giusto ;futuri medici avranno modo di fare un ripasso.
Non cito quasi mai un personaggio in particolare,  ma Ella Kadesh è fuori dagli schemi e mi ha colpito,  anche se è secondaria.

Direi bello,  bello e ancora bello.
Titolo: Re: [Libri] Wilbur Smith
Inserito da: chirux - 09 Ott 2020, 18:24
La spiaggia infuocata .
Se mi avessero dato da leggere questo libro a scuola sarei precipitato in un baratro viste le oltre cinquecento pagine  :D
Ne è valsa la pena.
Già dal titolo mi sarei aspettato totalmente un viaggio nell'Africa e invece la storia, ambientata nella prima guerra mondiale,  si svolge sia nel continente africano che europeo.
La prima parte è ricca di dialoghi anche divertenti, vicende belliche e apre la strada alla seconda parte più ricca di vicende,  panorami e mistero.
Pochi i protagonisti tante le comparse e ognuno fa parte di un'avventura o meglio storia che sembra non finire mai, che mi ha fatto conoscere nuovi paesaggi o come riconoscere un diamante da un vetro di una lattina di birra,  per passare all' aereo del Barone Rosso, giusto per citare ciò che era quel periodo storico.  E mi fermo perché sono tanti altri che possono incuriosire.
È un testo che ha veramente tante biforcazioni appassionanti: si può ritornare nello stesso luogo e vivere  vicende ed emozioni differenti rispetto al passato.
Non il solito finale del "tutti volemose bene"

E adesso vado a trovare un terreno ricco di diamanti in Africa  :D
Titolo: Re: [Libri] Wilbur Smith
Inserito da: chirux - 10 Ott 2020, 14:59
Mi sono dimenticato di specificare che La spiaggia infuocata è il primo testo della serie dei Courteney d'Africa. Il finale aperto è sicuramente collegato a questo.
Leggendo le trame dei testi successivi ho notato un accentramento verso politica, terrorismo e argomenti più di attualità oltre a tempi storici differenti. Non credo di andare avanti in quel tipo di letture.
Titolo: Re: [Libri] Wilbur Smith
Inserito da: chirux - 20 Ott 2020, 15:45
Ho lasciato perdere Uccelli da preda dopo l'inizio, forse per il periodo storico (1600) e il fatto che il racconto si svolgesse in oceano ; ero titubante perchè sono quasi sicuro che si sarebbe spostato nell'entroterra africano. Però visto il malloppone..... laaasciiio...detto alla Jerry Cala'.

Ho iniziato Stirpe di uomini e vado abbastanza spedito.
Incentrato sui cercatori di diamanti in Africa. Scorre via liscio.
Titolo: Re: [Libri] Wilbur Smith
Inserito da: chirux - 07 Nov 2020, 14:52
Vado avanti a spizzichi con Stirpe di uomini , ma mi sono portato abbastanza avanti.
Praticamente si vivono le vicende dei vari personaggi in cerca di gloria economica in un territorio del Sud Africa.
E il bello è proprio il fatto che si susseguono eventi, drammi, piaceri,  in un "piccolo " contesto ; non c'è bisogno di girare altri continenti o cambiare zone verso luoghi lontani.
L'autore aggiunge racconti per dare spiegazioni su eventi o personaggi che poi andranno a creare il puzzle della storia: ad esempio le origini di una tribù o dei personaggi.
Non manca nulla in questo contesto,  tra ubriachi e donne, cazzotti e donnine facili o giochi,  giusto per non passare le giornate a cercare diamanti. E anche un pizzico di soprannaturale.

Qualche esempio di svago che mi è piaciuto :
Spoiler (click to show/hide)

Per la parte più mistica e misteriosa:
Spoiler (click to show/hide)

Sono arrivato in punto cruciale della storia. Sono curioso di vedere come si salveranno i protagonisti.
Titolo: Re: [Libri] Wilbur Smith
Inserito da: chirux - 28 Nov 2020, 16:31
Consumato anche Stirpe di uomini.
La seconda parte è un bel complemento della prima.
Alternanza di situazioni  tra diverse razze e culture. Si gioca una battaglia di predominio in condizioni di più equilibrio rispetto all ' inizio del libro. Ognuno ha le sue armi materiali o di stregoneria, leciti o che scavalcano le tradizioni.
Si parla sempre di uomini e i sentimenti e gli stati d'animo sono sempre parte integrante in scelte e momenti personali.
La narrazione di questa parte del libro è un continuo passaggio da un luogo ad un altro nell ' Africa tra valli,  colline,  caverne. Inoltre la vera conoscenza dei protagonisti avviene per gradi.
Insomma un racconto bello denso e lungo.

E se non fate i bravi vi mando dalla Umlino oppure vengo a punzecchiarvi con un assegai.