TFP Forum

[T]alk => Talk => Topic aperto da: ederdast - 01 Set 2014, 20:49

Titolo: I know kung fu, il topic delle arti marziali.
Inserito da: ederdast - 01 Set 2014, 20:49
Spazio a per parlare di arti marziali in genere e di WushuKung fu nello specifico.
Quali sono le tecniche di lotta  praticate dai Tfpers?
Quali quelle che magari destano interesse e se ne vuole sapere much more?
Let's see...

Titolo: Re: I know kung fu, il topic delle arti marziali.
Inserito da: Xibal - 01 Set 2014, 21:05
Io pratico questo: edit, sorry
Chiedo scusa se non approfondisco ulteriormente ma in questi frangenti sono un fervente sostenitore dell'adagio: "Tutto ciò che può essere detto a parole della Via, non è la Via". Seguirò comunque il topic con interesse :)
Titolo: Re: I know kung fu, il topic delle arti marziali.
Inserito da: answer - 01 Set 2014, 21:10
Oh io l'apro, d'altronde l'ultimo da ma aperto anni or sono riguardava uno stage de Pai Chi anni e anni fa, poi se qualcuno riesuma il topic che già c'era si cassera' il nuovo.

Infatti, l'unico che ho trovato è proprio il tuo, recente:
http://www.tfpforum.it/index.php?topic=15896.msg745551#msg745551
 :-[

Mi ricordavo una duscussione sui generis, ma era stata "taaaaanti anni fa, in una galassia lontana lontana..." (e impaginata alla "mah?", aggiungerei. X'D).
http://www.videogame.it/forum/t/218917/chi-di-voi-pratica-le-arti-marziali.html?page=3

RESPECT
Titolo: Re: I know kung fu, il topic delle arti marziali.
Inserito da: Wis - 01 Set 2014, 22:23
Ho fatto Giùgizzu per diversi anni senza mai capire come si scrivesse.
Titolo: Re: I know kung fu, il topic delle arti marziali.
Inserito da: mr cool - 02 Set 2014, 08:59
Io per un po' di tempo ho praticato l'Hung Gar presso una scuola che faceva capo al sifu Paolo Cangelosi. Poi anni dopo aver smesso ho scoperto che probabilmente il sifu raccontasse un bel po' di balle... :(
Titolo: Re: I know kung fu, il topic delle arti marziali.
Inserito da: Azraeel - 02 Set 2014, 09:36
Judo da piccolo; Karate per un bel po' di anni, da circa 7 (e quando riesco, vado a periodi sfortunatamente) Muay Thai ed MMA.

Da considerare che la Thai non è la semplice zuffa che si vede in tv, anche quando ben combattuta, ma a tutti gli effetti un'arte marziale molto importante per il popolo libero, con talmente tante teNNiche sconosciute alla parte prettamente da ring che una vita non basta.
Inoltre ha anche un lato marziale abbastanza interessante, seppur lontato anni luce dalle arti sino-giapponesi.

Il Kung Fu resta il sogno nel cassetto, e li resterà per sempre mi sa.

Sono affascinato in maniera mistica dai monaci, passano la vita ad allenarsi e quel poco che mostrano è senza tempo e senza comprensione. Mi inducono quasi a credere nel qi, altrimenti non si spiegherebbero certe cose (ammesso che non siano biechi trucchetti da illusionista, in qual caso raccapriccio).
Titolo: Re: I know kung fu, il topic delle arti marziali.
Inserito da: Lost Highway - 02 Set 2014, 09:42
La passione per le arti marziali c'è da sempre (nata e cresciuta a braccetto con la passione per Bruce Lee), la concretizzo a 14 anni, inizialmente praticando Full Contact e poi passando al Kung Fu, in una scuola dove si dedicavano prevalentemente all'Hung Gar e al Wing Chun (chiedo scusa in anticipo per i nomi scritti male)!
Tra l'altro la scuola era ottima, maestri molto seri e con molti corsi dedicati all'aspetto storico e teorico della disciplina!

(Piccolo OT videoludico: in quella scuola tra gli altri incontro Alex Rossetto, all'epoca caporedattore di Consolemania)!

Interrompo dopo qualche anno con grande dispiacere vista la passione che nutrivo per quel mondo, per diverso tempo medito un rientro, ci vado vicino nel 2010 quando scopro di avere un'ottima palestra vicino a casa, ma un intervento chirurgico per un'ernia lombare chiude definitivamente le porte ad una mia ripresa!

Approfitto ora del topic per chiedere agli esperti una cosa: tenendo conto delle condizioni della mia schiena (che mi impedirebbero di praticare praticamente tutti gli stili di arti marziali) come vedreste un corso di Tai Chi?
Titolo: Re: I know kung fu, il topic delle arti marziali.
Inserito da: mog_tom - 02 Set 2014, 10:22
Ho dormito per dieci giorni al tempio Shaolin quando praticavo wushu. Bei tempi!
Titolo: Re: I know kung fu, il topic delle arti marziali.
Inserito da: ederdast - 02 Set 2014, 11:04
Io per un po' di tempo ho praticato l'Hung Gar presso una scuola che faceva capo al sifu Paolo Cangelosi. Poi anni dopo aver smesso ho scoperto che probabilmente il sifu raccontasse un bel po' di balle... :(

No Cangelosi!
Il Sifu per eccellenza :).
Allora premetto che io allo stile della "tigre-gru" sono interessatissimo dal punto di vista marziale ma c'è da dire che il mio maestrodei tempi della "boxe lunga" del sifu Cangelosi ne ha sempre parlato come un buffone.
E quindi ti chiedo Mr Cool; perchè?
Cioè nel senso ma che ha sto maestro per avere questa nomea di "poco serio" a giro per le palestre?
Oh sia chiaro, io vengo da una palestra di Kung Fu parecchio ortodossa, magari quelle più smandrappete non sono così bacchettone nei confronti del Cangelosi, fra l'altro credo ci sia una sua palestra anche a Firenze.
Però a Firenze se si parla di "robba cinese" i posti sono due: "L'Istituto Wushu città di Firenze" (la mia palestra) e "La Scuola del Fiume" a Scandicci (che solo per il nome spacca il culo a tutto il mondo, il fiume è la Greve che passa lì accanto).
Titolo: Re: I know kung fu, il topic delle arti marziali.
Inserito da: ederdast - 02 Set 2014, 11:07
Io pratico questo: http://www.shinkikai.org/ShinkiWeb/
Chiedo scusa se non approfondisco ulteriormente ma in questi frangenti sono un fervente sostenitore dell'adagio: "Tutto ciò che può essere detto a parole della Via, non è la Via". Seguirò comunque il topic con interesse :)

Interessantissimo Xibal, mi pare di capire che sia legato all'Aikido.
Mi piacerebbe saperne di più di questo Shinkikai.
Titolo: Re: I know kung fu, il topic delle arti marziali.
Inserito da: ederdast - 02 Set 2014, 11:21
tenendo conto delle condizioni della mia schiena (che mi impedirebbero di praticare praticamente tutti gli stili di arti marziali) come vedreste un corso di Tai Chi?

Secondo me puoi andare tranquillo, nel senso che fai una lezione di prova e vedi ma ti posso dire che, anche se io Tai Chi non lo faccio, lo stile Yang lo praticava un mio amico operato di ernia giusto mesi prima e non aveva assolutamente problemi nell'affrontare le lezioni.
Titolo: Re: I know kung fu, il topic delle arti marziali.
Inserito da: pedro - 02 Set 2014, 11:28
Io pratico questo dal 1995: http://en.wikipedia.org/wiki/Shit%C5%8D-ry%C5%AB
Spammo anche la mia società: http://www.shitoryu.it/ :)
Ho fatto il 3^ dan nel 2007, poi causa impegni lavorativi ho rallentato un po'. :(

Ho "assaggiato" anche il Krav Maga e il Kobudo (divertentissimo), ma non riuscivo a stare dietro a tutto.
Per il resto quoto Xibal.  :yes:
Titolo: Re: I know kung fu, il topic delle arti marziali.
Inserito da: Wis - 02 Set 2014, 11:41
Chiedo scusa se non approfondisco ulteriormente ma in questi frangenti sono un fervente sostenitore dell'adagio: "Tutto ciò che può essere detto a parole della Via, non è la Via". Seguirò comunque il topic con interesse :)
Ci ho pensato un po' ma non sono riuscito ad armonizzare i due concetti.
Perché parlarne non si confa al tuo credo? E se parlarne non è in linea con i tuoi principi, perché seguiresti il topic con interesse?
Chiedo perché sono interessato a capire questo punto di vista singolare, non perché lo voglia criticare, ci mancherebbe.
Titolo: Re: I know kung fu, il topic delle arti marziali.
Inserito da: ederdast - 02 Set 2014, 12:13
Judo da piccolo; Karate per un bel po' di anni, da circa 7 (e quando riesco, vado a periodi sfortunatamente) Muay Thai ed MMA.

Sono affascinato in maniera mistica dai monaci, passano la vita ad allenarsi e quel poco che mostrano è senza tempo e senza comprensione. Mi inducono quasi a credere nel qi, altrimenti non si spiegherebbero certe cose (ammesso che non siano biechi trucchetti da illusionista, in qual caso raccapriccio).

Monaci Taoisti o monaci Buddisti?
No perchè la differenza c'è tutta, quella fra nord e sud :).
C'è un proverbio cinese che dice: "A Nord si rispetta Shaolin, a Sud si considera
Wudang".
Titolo: Re: I know kung fu, il topic delle arti marziali.
Inserito da: Azraeel - 02 Set 2014, 12:31
Shaolin ovviamente.

Poi per carità sia la visione del Tao che quella del Budda sono dense di concetti assai interessanti, ma lato arti marziali, Shaolin esercita su di me un fascino irresistibile.
Medito di fare un bel giro sui monti, prima o poi. Mi sono anche guardato quel cesso di Karate Kid per vedere un po di scorci!!
Titolo: Re: I know kung fu, il topic delle arti marziali.
Inserito da: ederdast - 02 Set 2014, 13:06
Ti capisco perfettamente, il fascino dei monaci e la leggenda di Bodidharma e compagnia sono sempre belli.
Purtroppo sul versante "arti marziali" oggidì siamo messi mica bene dalle parti del tempio Shaolin.
Mica che a Wu Dang non sia anche lì tutto avvolto dal merchandising ma al sud va un pò meglio.
O almeno questo è quello che i mie maestri mi hanno sempre raccontato visto che io in Cina non ci sono stato, ma dai filmati di quello che si allena dalle parti del tempo dei monaci buddisti oggi dì sembra tanto boxe lunga e quindi Wushu moderno.
Nella nostra palestra capitava anni fa il Maestro Lukas e lui nei suoi viaggi in Cina aveva recuperato uno stile Shaolin tradizionale ma sconosciuto nel globo e di una difficoltà nell'applicazione roba da pazzi, era lo "Tso Cheng Tuei" o come minchia si scrive.
Molto diverso da tutto quello che vedo fare a Sholin ora ma chissà...
Poi ci sarebbe da parlare delle belle divisioni che ci sono fra gli stili di Kung Fu, fra tradizionale e moderno e fra stili interni e stili interni...
Titolo: Re: I know kung fu, il topic delle arti marziali.
Inserito da: Xibal - 02 Set 2014, 14:06
Ci ho pensato un po' ma non sono riuscito ad armonizzare i due concetti.
Perché parlarne non si confa al tuo credo? E se parlarne non è in linea con i tuoi principi, perché seguiresti il topic con interesse?
Chiedo perché sono interessato a capire questo punto di vista singolare, non perché lo voglia criticare, ci mancherebbe.
Quel detto, di Khrishnamurti se non sbaglio, sintetizza un pò quella che è l'essenza delle Arti Marziali e delle Arti in generale, cioè il fatto di essere squisitamente, ed unicamente, operative, per cui tutto ciò che si può dirne a parole non corrisponde a quello che si intende trasmettere, perchè questo può essere fatto solo tramite la pratica.
Tale principio è presente anche nella mia scuola, ove si sconsiglia agli allievi di imbarcarsi in discussioni e conversazioni che per forza di cose facciano emergere alla fine quello che è un punto di vista molto spesso non solo parziale, ma anche guidato da quel pizzico di orgoglio narcisistico, il tutto in buona fede ovviamente, che nasce quando, approcciandosi a qualcosa e per il solo fatto di averne conosciuto dei fondamenti, faccia credere di conoscerla approfonditamente.
Per lo stesso motivo, per esempio, le lezioni delle cinture nere sono tenute a porte chiuse, per evitare che si generi l'illusione, per il solo fatto di aver visto una tecnica, di averla compresa (cosa che accade molto di frequente in tutti i campi, anche sui forum) e poterne parlare.
Anche questo, se vogliamo, fa parte dell'allenamento e della disciplina, ma è anche semplicemente un atto di cortesia e correttezza nei confronti di chi invece sia realmente qualificato per poter dare spiegazioni, come un istruttore o il Maestro stesso.
Il che ovviamente non significa che viga la regola del silenzio o che non si possa parlare delle proprie esperienze, ma poichè spesso tali discussioni portano in alto mare, è sempre meglio contenere un entusiasmo che per quanto positivo e senza malizia può portare ad illudersi e ad illudere, generando ciò contro la cui alimentazione tutte le discipline simili orientano il proprio percorso: l'ego.
Il topic lo seguo comunque volentieri, la mia precisazione voleva essere innanzitutto un chiedere scusa ad ederdast e uno spiegare il perchè abbia preferito linkare la pagina di un sito piuttosto che usare parole mie, che suppongo e si spera siano i contributi più graditi in un topic del genere...
Titolo: Re: I know kung fu, il topic delle arti marziali.
Inserito da: ederdast - 02 Set 2014, 14:17
Perfettamente d'accordo con te Xibal.
Nel senso che avrei l'assoluta speranza di non leggere quì cose che ho letto altrove e che sono avvilenti prorio, tipo diatribe su questo o quello stile (senza che spesso e volentieri chi ne parla ci capisca poi un gran che) o "il mio è più forte del tuo" e puttanate varie.
Io se c'è una cosa che ho capito praticando è che il bello di un'arte marziale qualsiasi sta proprio nella pratica e nell'esercizio della stessa, qualsiasi essa sia.
Quindi diciamo che nelle mie intenzioni il topic serve per essere indirizzati a questa o quella disciplina, per discuterne magari con chi la disciplina d'interesse la pratica e, perchè no, anche ad avere cenni storici sulle arti marziali in genere (dove sono nate, come si sono sviluppate e via così).

Titolo: Re: I know kung fu, il topic delle arti marziali.
Inserito da: Wis - 02 Set 2014, 14:26
Ora ho capito il punto di vista, grazie per la spiegazione. :yes:
Però non inibitemi i Bruce Lee VS Van Damme, che sono la forza motrice delle arti marziali che nemmeno Goldrake VS Mazinkaiser.
Titolo: Re: I know kung fu, il topic delle arti marziali.
Inserito da: ederdast - 02 Set 2014, 14:33
No, no ci mancherebbe.

P.s. Vince Bruce tutta la vita. Ma di cosa si ragiona poi stiamo parlando dell'unica persona al mondo che ha battuto Chuck Norris :).
 
Titolo: Re: I know kung fu, il topic delle arti marziali.
Inserito da: Azraeel - 02 Set 2014, 14:52
 :D :D :D

Io non penso sia facile vedere combattere seriamente un "vero" maestro di uno stile tradizionale di KF.
Anche perchè sono discipline anzitutto, non sport da ring.
Servono per avere sicurezza di se e dei propri mezzi, e non ad avere la supremazia su chi ci sta di fronte, ne nei fatti ne tantomeno a parole.

Poi i film generano miti e leggende su Seagal che in un attimo sgomina un'armata... certo un maestro che pratica uno stile "pratico" può aver ragione di molti opponenti, ma serve appunto un maestro.

Oggigiorno ciò che ci si deve chiedere prima di iniziare un percorso marziale è il motivo che ci spinge a farlo: se il fascino o la voglia di competere\bisogno di pensare di sapersi difendere.
Son due cose molto diverse all'atto pratico: per difendersi con le arti marziali "note" occorrono anni e anni... per essere in grado di farlo con cose più indirizzate, come appunto la Thai, basta davvero poco;
ma appunto son due mondi molto, molto distinti.
Titolo: Re: I know kung fu, il topic delle arti marziali.
Inserito da: Madron - 02 Set 2014, 15:03
Qual'è lo stile più "efficace" in combattimento?
Anno prossimo vorrei/DEVO iniziare qualcosa, ma sarei più orientato sul pugilato, tutte queste tipologie di arti marziali (quante sono? 100+?) mi mettono confusione.
Titolo: Re: I know kung fu, il topic delle arti marziali.
Inserito da: Scarlet - 02 Set 2014, 15:06
Avete già scritto troppe cose, non so da dove cominciare ^^''''''

Presento la mia carriera marziale per prima cosa va:

-Dai 7 agli 11 anni Wado Ryu, stile di karate, arrivando a cintura blu, ma non imparando un benamato piffero, qui in zona Pescara

-Dai 23 ai 25 anni Mei Hua Quan (boxe del fiore di prugno), stile esterno del nord della Cina, a cui ho aggiunto al secondo anno di pratica Taiji Quan di stile Yang, praticato con la 108 pubblica, in quel di Milano.

-Dai 26 ai 28 anni dopo essermi ritrasferito da Milano a Pescara, ho girato varie palestre cercando una che facesse al caso mio, non praticando con costanza e avendo trovato sempre operatori non competenti (che mi hanno fatto infortunare), o con atteggiamento sportivo, o con mentalità assolutamente lontana dalle arti marziali (meniamo le mani), e provando altri approcci al Taiji, con l'inserimento del Qi Gong e del Yi Quan, passando per la stesse discipline che praticavo a Milano e capatine nel wushu sportivo e nel sanda.

- Dai 28 anni ad adesso pratico tutte arti marziali interne cinesi:
   - Taiji Quan (boxe della polarità Yin Yang) di stile Chen (Xin Jia, forma della nuova intelaiatura), Yang (Tao Jia, grande intelaitura privata o di famiglia)  e Li (Lao San Tui, forma delle 3 antiche spinte o basata sui 3 antichi principi)
   - Xin Yi Liu He Quan (boxe del cuore e della mente o intenzione delle sei armonie, basata sui movimenti di 10 animali: orso, tigre, cavallo, scimmia, aquila, falco, rondine, gallo, serpente, drago)
  - Shanxi Xing Yi Chuan (boxe della forma e della mente della regione dello Shanxi, arte sorella della precedente, anche questa basta sui movimenti di 12 animali, quelli dello Xin Yi, più l'uccello tai e la lucertola d'acqua, e sui cinque elementi cinesi)
   -Yi Quan (boxe della mente e dell'intenzione, anche questa deriva dallo stesso ramo dello Xin Yi e Xing Yi, basta per lo più sul lavoro delle posizioni statiche , quindi lo Zhan Zhuang (posizioni del palo eretto) da tenere dai 15 ai 45 minuti per la salute, oltre i 45 minuti per la marzialità)
   -Ba Gua Zhang (palmo degli otto trigrammi, si riconosce dalla particolare camminata in cerchio)

A tutto questo aggiungo il Qi Gong (lavoro del qi) come preparazione e il combattimento. Ho dato una descrizione molto sommaria e poco dettagliata per ogni disciplina altrimenti non finiamo più, ma ognuna di queste si basa su una corrente filosofica/religiosa diversa (taoismo, buddismo e islamismo). Comunque al momento sono ispirante istruttore di tutte queste discipline, e quest'anno comincerò il tirocinio che mi porterà l'anno prossimo a ricevere la qualifica da istruttore.

Osservazioni sparse ai  vostri interventi:

- Il Qi non è una cazzata assolutamente, è semplicemente quello che noi occidentali chiamiamo biolettricità del corpo: è una cosa assolutamente replicabile , ben lungi da essere trucco o illusione, semplicemente va capito come usarlo e poi allenato. Capire il concetto di fondo non è difficilissimo, riuscirlo ad usare invece è un altra storia, che richiede tempo e impegno. Ho visto il mio maestro, un uomo di neanche 70 kg, spostare bisonti di oltre 120 kg in giro per la stanza di pratica come nulla (quando lo fa con me, volo proprio) e con movimenti praticamente impercettibili

- Wudang è il paradigma per le arti interne, Shaolin lo è per le esterne. Siccome le arti esterne sono per lo più praticate nel sud della Cina questi ultimi guardano a Shaolin (ma con approccio diverso perché lo Shaolin vero non ha nulla a che fare con gli stili popolari/contadini (inteso come origine) del sud, al nord lo seguono un pò di più) che rimane comunque il paradigma per la dottrina buddista, mentre Wudang è stato proprio il luogo di nascita del Taiji, prima che venisse portato nel villaggio Chen (il più antico fra i 5 stili famigliari più diffusi/famosi), che invece ha base taoista. Al sud non seguono nella maggioranza dei casi Wudang, che è comunque uno solo dei 5 monti taoisti, importanti per l'arte marziale cinese (gli altri 4 non ricordo assolutamente i nomi scusate). Però ad esempio lo Xin Yi e, di conseguenza, Xing Yi e Yi Quan, hanno origine da Shaolin anche essendo stili interni. Le arti interne avevano una diffusione solo fra i militari e a corte nell'antica Cina, mentre oggi chiaramente non è così, dove i maggiori esperti di Taiji, Xing Yi e Ba Gua (le 3 arti interne per eccellenza, a cui volendo si aggiunge la quarta lo Xin Yi Liu He Ba Fa, le sei armonie e gli otto metodi del cuore e dell'intenzione, con pochissima diffusione occidentale), sono persone comuni con lavori normalissimi, che difficilmente sono conosciuti all'esterno del Paese. Invece se si va a Wudang o a Shaolin (cioè i due posti più "sputtanati" fra gli occidentali), spesso e volentieri vendono fumo a chi viene da fuori.

-@lost: allora il Taiji ti può essere assolutamente indicato, però devi trovare una buona scuola che lo accompagni al Qi Gong come preparazione fisica, e non la zumba o la corsa o fitness (purtroppo in giro di casi come questi ce ne sono a valanghe), perché altrimenti rischi di farti solo più male. Potresti provare nel caso anche lo Yi Quan, soprattutto il ramo Yang Shen (cioè quello salutistico) e in un secondo momento passare al Ji Ji (quello marziale)

-La pratica viene assolutamente prima della parola, ma se la parola è usata con il giusto spirito di scambio e di confronto senza andare a cadere nella becera discussione io vinco tu perdi gne gne gne, è giusto riportare le proprie conoscenze. Inoltre la pratica nella vera arte marziale non finisce una volta che si esce dalla sala di pratica, ma la riporti nella vita di tutti i giorni, perseguendo un modello di evoluzione della persona, seguendo la filosofia del piccolo tao (la pratica) da riportare nel grande tao (la vita)
Titolo: Re: I know kung fu, il topic delle arti marziali.
Inserito da: femto88 - 02 Set 2014, 15:26
Io pratico karate shotokan da circa 5 anni, ma sono fisicamente rigido e per nulla snodato, quindi di gambe fatico molto. Motivo per cui mi piacerebbe provare il pugilato, che non sarà un'arte marziale ma mi incuriosisce molto.

Anno prossimo vorrei/DEVO iniziare qualcosa, ma sarei più orientato sul pugilato, tutte queste tipologie di arti marziali (quante sono? 100+?) mi mettono confusione.
Considera però che le arti marziali, a differenza del pugilato, hanno elementi fondamentali come propriocezione (consapevolezza del proprio corpo), equilibrio ed autocontrollo.

Qual'è lo stile più "efficace" in combattimento?
La fuga  :D
Titolo: Re: I know kung fu, il topic delle arti marziali.
Inserito da: Aether - 02 Set 2014, 15:34
Akido, stasera inizio il secondo anno, da fervente 6o kyu  :yes:
Titolo: Re: I know kung fu, il topic delle arti marziali.
Inserito da: Azraeel - 02 Set 2014, 15:46
Karate sparoaicani!! Quello che feci io. Ottimo per molte cose. Molto meno per altre.

Scarlett il tuo post è fantastico!!!!!
Ti giuro che morirei per vedere una dimostrazione di Qi da persone serie e non da imbonitori che sfruttano trucchetti biechi per spostare i bisonti, una sorta di mentalismo che però sfortutatamente funziona!

A Madron dico che dipende dalle necessità che lo spingono a cercare lo stile piu "efficiente".
Mi spiego: hai intenzione di combattere in circuiti in cui sono consentiti piu stili (Come la UFC) per cui cerchi la miglior prestazione?

Vuoi menare le mani?  :suspious: Puoi rubare i soldini ai tuoi compagni di sQuola?

E piu seriamente, quanto ti interessa la parte monastica e marziale, e quanto quella sportiva?
Titolo: Re: I know kung fu, il topic delle arti marziali.
Inserito da: femto88 - 02 Set 2014, 16:34
Penso che intenda lo stile più efficace per potersi difendere per la strada, in caso di necessità.
Titolo: Re: I know kung fu, il topic delle arti marziali.
Inserito da: l'Amico - 02 Set 2014, 16:46
Penso che intenda lo stile più efficace per potersi difendere per la strada, in caso di necessità.
http://www.google.it/url?sa=t&rct=j&q=&esrc=s&source=web&cd=5&cad=rja&uact=8&ved=0CC8QFjAE&url=http%3A%2F%2Fwww.pukulan-pakflohr.com%2Fhome_it.aspx&ei=-tcFVJS1NsSsPKTngfAI&usg=AFQjCNEGJAeemQ_UwiQcNJEmXeWx3brzRQ&sig2=rhaPgg5ghI44S-UHOYUTmw
Titolo: Re: I know kung fu, il topic delle arti marziali.
Inserito da: Xibal - 02 Set 2014, 16:56
Qual'è lo stile più "efficace" in combattimento?
Anno prossimo vorrei/DEVO iniziare qualcosa, ma sarei più orientato sul pugilato, tutte queste tipologie di arti marziali (quante sono? 100+?) mi mettono confusione.
E' la stessa confusione delle religioni, parlano tutte delle stesse cose, per cui è importante trovare qualcuno che le sappia interpretare nel modo corretto.
Te ne accorgi perchè come disse il saggio la legge è scritta nel cuore, quindi quando hai dei dubbi significa che qualcosa non va.
Ma per scoprirlo l'unica cosa è provare, scegline una a caso per un motivo qualsiasi, poi si tratta solo di confrontarti con l'istruttore e te stesso, e capire in cuor tuo se stai facendo la cosa giusta per te.
Io per un periodo avevo iniziato a praticare ninjitsu dalle mie parti, ma in breve tempo avevo compreso che, nonostante la buona fede, i presupposti non erano i migliori se l'istruttore era insicuro del modo di portare le tecniche e addirittura poteva fallire con principianti alle prime armi, nonostante l'enormità del grado riportato (che non cito qui per riservatezza, la rete è piena di occhi indiscreti)...
Titolo: Re: I know kung fu, il topic delle arti marziali.
Inserito da: pedro - 02 Set 2014, 17:07
Qual'è lo stile più "efficace" in combattimento?
Anno prossimo vorrei/DEVO iniziare qualcosa, ma sarei più orientato sul pugilato, tutte queste tipologie di arti marziali (quante sono? 100+?) mi mettono confusione.
Il pugilato secondo me è bellissimo se fatto bene, e poi ha un'attenzione alla preparazione fisica che tradizionalmente i marzialisti non sempre hanno, cosa che insieme all'abituarsi fin dal'inizio al contatto rende il pugile estremamente "efficiente" anche da subito nella difesa personale.

A me sarebbe piaciuto tanto anche provare la scherma tradizionale, alla fine moltissimi movimenti sembrano in comune...
Titolo: Re: I know kung fu, il topic delle arti marziali.
Inserito da: Wis - 02 Set 2014, 17:07
Ma come fai a fallire con il ninjitsu? Basta tenere premuto l'attacco forte per fare la UT invulnerabile.
Titolo: Re: I know kung fu, il topic delle arti marziali.
Inserito da: Xibal - 02 Set 2014, 17:16
Ma come fai a fallire con il ninjitsu? Basta tenere premuto l'attacco forte per fare la UT invulnerabile.
Immagina una sezione di combattimento di Ninja Gaiden con Ryu che ad un certo punto si ferma e chiede ad un ninja del ragno se quella tecnica si faceva così o cosà, il tizio risponde "forse cosà" e lui "boh, vediamo un pò..." ;D
Titolo: Re: I know kung fu, il topic delle arti marziali.
Inserito da: Azraeel - 02 Set 2014, 17:31
Se allora parliamo di efficienza nel self defense, MMA e al limite muay thai sono la tua via.
Allenamento fisico completo, tecniche semplici ma brutalmente efficaci, corpo a corpo-ravvicinata-distanza; nel caso di MMA anche lotta a terra completa.

Insomma, una macchina da guerra.
Appena riesco esplico meglio
Titolo: Re: I know kung fu, il topic delle arti marziali.
Inserito da: ederdast - 02 Set 2014, 17:37
Oh il Ninjutsu da quest'anno lo fanno anche da me.
Hanno dei "gi" neri neri fichi fichi, ma per il resto non è che mi tiri granchè la cosa.
Nel senso che io ho visto allenare forme e effettuare movimenti ma mi è rimasto il forte dubbio che senza tutto quello che è da "sabotatore vero" la cosa perda di significato.
Cioè qui si sta parlando delle tecniche di commando fra le più antiche della storia e il tutto ridotto a "famo ninjutsu in palestra" mi fa stranissimo.
@ Madron: la risposta alla tua domanda non esiste, purtroppo. Nel senso che una soluzione univoca che porti all'efficacia non esiste a prescindere dal praticante che quell'efficacia cerca. Io ad esempio sono più forte nella parte alta che in quella bassa, quindi sono più efficace con tecniche rapide di mani. Bene cosa devo fare per essere migliore di ora? Semplice allenare le gambe perchè se no non va bene, ti ritrovi dei buchi grossi come una capanna.
Poi se mi chiedi; "cosa posso fare per essere il più forte possibile nel minor tempo dato"?
La risposta per parte mia è uno sola: puglialto.
E tanto sparring con delle belle mine date e prese.
Vedrai se anche solo due mesi di pratica non cambi prospettiva :).
Titolo: Re: I know kung fu, il topic delle arti marziali.
Inserito da: Xibal - 02 Set 2014, 17:41
Anche il pugilato è una scommessa, dalle mie parti c'è chi proponendo il pugilato ti fa pagare per prendere a pugni un sacco finchè non ti stanchi, dimenticando che la componente tecnica, non ultimo uno dei sacri graal del combattimento, cioè lo studio della distanza, o come portare correttamente un colpo sfruttando tutta la catena cinetica del corpo partendo dai piedi, fanno parte integrante del bagaglio tecnico di questa disciplina, che non si riduce certo a "dai tanti pugni e prendi tanti pugni"...
Titolo: Re: I know kung fu, il topic delle arti marziali.
Inserito da: Xibal - 02 Set 2014, 17:42
Ecco che la barca inizia a lasciare il porto...again... :(
Titolo: R: Re: I know kung fu, il topic delle arti marziali.
Inserito da: ederdast - 02 Set 2014, 18:03
Ho indicato il pugilato Xibal per il semplice fatto che in primis si può allenare da subito bene, non prevede colpi di gamba e rende da subito consci di quello che è schivare, entrare e uscire da una guardia.
Tutto questo nell'ottica di efficacia/tempo.
Mica perché lo ritengo una disciplina semplice, io adoro il pugilato e ne apprezzo tutte le sfumature e gli stili.
Titolo: Re: I know kung fu, il topic delle arti marziali.
Inserito da: Azraeel - 02 Set 2014, 19:01
Con la Thai hai un allenamento complteo psico-fisico se la palestra è decente.
Fai tanto tanto sparring e le tecniche si imparano a coppia, quindi si apprende da subito ciò che è la distanza di esecuzione corretta e quella di sicurezza.
Inoltre hai anche una dotazione completa di colpi, semplici ma efficienti, che ti consentono di destreggiarti.

Ultimo ma non certo per importanza, è divertente. Non a tutti piace passare anni a fare forme, come nel Karate che ho fatto io, prima di fare un minimo di sparring. Inoltre nel karate molto spesso non si contempla il contatto.

La cosa è sgradevole xke al primo pugno vero preso... il mondo cambia  :D
Titolo: Re: I know kung fu, il topic delle arti marziali.
Inserito da: answer - 02 Set 2014, 19:31
[] per essere in grado di farlo con cose più indirizzate, come appunto la Thai*, basta davvero poco;
ma appunto son due mondi molto, molto distinti.
Ecco, perfetto, ci siamo già: si parte con le generalizzazioni.  :D

Che significa "basta davvero poco"? (:suspious:)

* che scemenza che hai scritto, davvero.

[Edit]
Con la Thai hai un allenamento complteo psico-fisico se la palestra è decente.
Fai tanto tanto sparring e le tecniche si imparano a coppia, quindi si apprende da subito ciò che è la distanza di esecuzione corretta e quella di sicurezza.
Inoltre hai anche una dotazione completa di colpi, semplici ma efficienti, che ti consentono di destreggiarti.

Ultimo ma non certo per importanza, è divertente.[]
E due. Ma in che palestra ci sei stato, di quella di Genny 'a Carogna?? :D

RESPECT
Titolo: Re: I know kung fu, il topic delle arti marziali.
Inserito da: Wis - 02 Set 2014, 19:38
Boni, dai, tanto lo sanno tutti che la Sacra Scuola di Hokuto è la migliore.
Titolo: Re: I know kung fu, il topic delle arti marziali.
Inserito da: ederdast - 02 Set 2014, 20:13
Qual'è lo stile più "efficace" in combattimento?
La fuga  :D

Lol, confermo e sottoscrivo.
Magari pure con il portafoglio dell'avversario in tasca :).
Titolo: Re: I know kung fu, il topic delle arti marziali.
Inserito da: ederdast - 02 Set 2014, 20:16
Bene stasera ripreso gli allenamenti con una bella mezz'ora di corsa collettiva condita alla fine da una decina di allunghi da trenta quaranta secondi con recupero analogo.
Vedo la Madonna incoronata in coppa.
Domani si replica, bha sempre meglio che correre da soli...
Titolo: Re: I know kung fu, il topic delle arti marziali.
Inserito da: Madron - 02 Set 2014, 20:28
Grazie a tutti per le risposte, ma ancora non mi è chiaro perchè esistono decine/centinaia di stili diversi di combattimento, cioè qualcuno oggettivamente "più forte" (anche perchè magari più difficile) di un altro c'è?
Come faccio a capire quale è adatto a me essendocene tantissimi?
La mia idea è di affiancare uno di 'sti stili asiatici al pugilato, non so perchè ma da ignorantissimo in materia penso che tra quello che fa pugilato e quello che fa Kung Fu il secondo è quello che uscirà vivo dal ring.

P.S. Ah, riguardo l'utilità, a me serve giusto per dare mazzate per strada se necessario, detto chiaro chiaro.
Titolo: Re: I know kung fu, il topic delle arti marziali.
Inserito da: ederdast - 02 Set 2014, 20:46
Se sono le mazzate che ti interessano da subito vai di qualsiasi disciplina che preveda il contatto pieno. Certo male non farebbe un po' di "filosofia" dietro.
Però Madron tu vuoi l'impossibile perché allenare uno stile che ti porti avanti negli anni e ti migliori la vita, che so anche anni e anni dopo esula dal contatto pieno da subito. La differenza del Kung Fu tradizionale, soprattutto nella declinazione degli stili interni, sta proprio lì, cioè nel fatto che un maestro di sessanta anni ti scaraventa a terra senza sforzo apparente, non blocca le articolazioni, è quasi una magia. Ci impari a vivere così, solo che, bhe' raga stateci voi in ashionpape' (e qui prego Scarlet di correggermi perché non so veramente come si scrive, lo si pronuncia così) io non gliela fo, sono troppo agitato :).
Titolo: Re: I know kung fu, il topic delle arti marziali.
Inserito da: femto88 - 02 Set 2014, 20:59
non so perchè ma da ignorantissimo in materia penso che tra quello che fa pugilato e quello che fa Kung Fu il secondo è quello che uscirà vivo dal ring.
Il punto è che questa frase non ha senso. Se dici ring, e quindi presumibilmente intendi un evento sportivo, il pugilista e il kungfuaro non si troveranno mai uno contro l'altro.
A meno che non si tratti di una folle esibizione, a quel punto si troverebbero a confronto ma probabilisticamente ne usciranno vivi entrambi.
Se invece intendi 'tizio fa pugilato, caio fa kung fu, si trovano fuori dalla discoteca e vogliono farsi del male' allora io punto su quello meglio armato.
Titolo: Re: I know kung fu, il topic delle arti marziali.
Inserito da: 1c0n 0f s1n - 02 Set 2014, 21:05
P.S. Ah, riguardo l'utilità, a me serve giusto per dare mazzate per strada se necessario, detto chiaro chiaro.

Allora vai a dare mazzate per strada, non scherzo.
Puoi anche essere il più meglio di tutti a dare ceffoni su un ring: ma per darli su strada hai bisogno di sue sole cose:

-Mente fredda.
-Due coglioni.

Le arti marziali non servono a questo. Se vuoi solo picchiarti devi fare un corso di autostima e convincerti che "Li ammazzo tutti".

Io ho cominciato da poco a fare Thai, due anni, e condivido quanto già detto dagli altri in precedenza: il mio istruttore ci allena duramente (principalmente fiato) e io di questo sono molto felice. Purtroppo sono anche un ciccione di merda e recentemente un ginocchio ha cominciato a darmi problemi, quindi non so quanto durerà ancora.
Titolo: Re: R: Re: I know kung fu, il topic delle arti marziali.
Inserito da: Xibal - 02 Set 2014, 21:06
Ho indicato il pugilato Xibal per il semplice fatto che in primis si può allenare da subito bene, non prevede colpi di gamba e rende da subito consci di quello che è schivare, entrare e uscire da una guardia.
Tutto questo nell'ottica di efficacia/tempo.
Mica perché lo ritengo una disciplina semplice, io adoro il pugilato e ne apprezzo tutte le sfumature e gli stili.
Si si non criticavo l'averlo indicato, mettevo solo in guardia sul fatto che anch'esso, a dispetto dell'apparente maggiore semplicità subisca, come altre arti marziali, il problema che se il maestro non è bravo il risultato finale non sia buono...
Titolo: Re: I know kung fu, il topic delle arti marziali.
Inserito da: ederdast - 02 Set 2014, 21:12
Chiaro Xibal, e credo che qui si possa fare anche una digressione interessante, ovvero come capire se un maestro è bravo o meno.
Io ormai e c' ho quasi quarant'anni, se uno non mi garba li capisco a naso, se spinge troppo, vuole troppo anche dai giovani, insomma mi metto subito sul chi va là e se la roba continua in modo a me sgradito saluto tutti e quitto.
Ma un giovane, magari un ventenne che non ha esperienza come lo si tutela?
E si che ragazzini spezzati in due ne ho pure visti parecchi.
Credo che qui stia il punto, come fare a tutelare i giovani dalle fave manifeste?
Titolo: Re: I know kung fu, il topic delle arti marziali.
Inserito da: Madron - 02 Set 2014, 21:13
Aspettate, fermi tutti che forse non ci siamo capiti.
Io in vita mia non ho mai alzato le mani eccetto 3 volte, me le hanno alzate prima gli altri, con "dare mazzate" intendevo semplicemente essere preparato "seriamente" a tutto, inoltre il tutto mi darebbe molta più sicurezza proprio a livello psicologico.
Titolo: Re: I know kung fu, il topic delle arti marziali.
Inserito da: Xibal - 02 Set 2014, 21:18
Bella domanda ederdast, forse ha ragione Gandhi quando afferma che bisogna scottarsi un pò...
Titolo: Re: I know kung fu, il topic delle arti marziali.
Inserito da: 1c0n 0f s1n - 02 Set 2014, 21:19
essere preparato "seriamente" a tutto, inoltre il tutto mi darebbe molta più sicurezza proprio a livello psicologico.

Preparato serimente a tutto = mente fredda + coglioni.
Possono le arti marziali prepararti all'ignoto mentre ti picchi obbedendo a delle regole prestabilite, in una calda palestra, con gente che conosci e che dubito abbia la volontà di farti veramente del male?
Risponditi da solo.
Titolo: Re: I know kung fu, il topic delle arti marziali.
Inserito da: femto88 - 02 Set 2014, 21:23
ma per darli su strada hai bisogno di sue sole cose:

-Mente fredda.
-Due coglioni.

Le arti marziali non servono a questo.
Beh, almeno sulla mente fredda le arti marziali fanno molto. Rimanere lucidi in situazioni critiche anche.
Titolo: Re: I know kung fu, il topic delle arti marziali.
Inserito da: 1c0n 0f s1n - 02 Set 2014, 21:31
Beh, almeno sulla mente fredda le arti marziali fanno molto. Rimanere lucidi in situazioni critiche anche.

Citazione
Possono le arti marziali prepararti all'ignoto mentre ti picchi obbedendo a delle regole prestabilite, in una calda palestra, con gente che conosci e che dubito abbia la volontà di farti veramente del male?

In una palestra non sei mai in una situazione veramente critica. Forse sul ring in un vero incontro, ma in una palestra ho i miei dubbi.
Titolo: Re: I know kung fu, il topic delle arti marziali.
Inserito da: ederdast - 02 Set 2014, 21:33
No una palestra non allenerà mai alla strada 1cOn. Non è proprio possibile, e se a menare è uno con le mani pese cattivo abituato a picchiare perché è uno stronzo vero bhe' sono i cazzi comunque.
Però l'allenamento aiuta a essere comunque mobili e preparati, non è molto ma è già qualcosa. Se però la fava cattiva becca il simpatico maestro di qualche pagina dietro che bello che è...
Titolo: Re: I know kung fu, il topic delle arti marziali.
Inserito da: 1c0n 0f s1n - 02 Set 2014, 21:47
Piccola parentesi: io sono sceso mille volte dall'auto, mille volte ho guardato malissimo la gente etc.
Più l'ho fatto è più mi sono reso conto che è inutile oltre che controproducente. Hai solo tutto da perdere e magari ti becchi pure lo stronzo con la lama o col cannone. Eventualità remota ma non impossibile. O magari succede che riesci a tirargli un pugno ben centrato in faccia, questo cade male e schiatta.
Per un semaforo? Per un sorpasso fatto a cazzo di cane? Perchè ti guardava storto? Ci sono tanti trucchetti psicologici Jedi-style che possono evitarti certe situazioni, e sicuramente le arti marziali possono aiutare a scappare meglio e a fare i numeri con le schivate.
Ma andiamo: siamo fatti per qualcosa di più di questo.
Conduci una vita pacifica se non vuoi problemi: non lo dico io, l'ha detto un certo Bruce Lee. ;)
Titolo: Re: I know kung fu, il topic delle arti marziali.
Inserito da: answer - 02 Set 2014, 21:47
Sono completamente, in tutto, ma proprio proprio, d'accordo con Icon.

Detto questo, Madron, "personalmente" ti consiglierei il Krav Maga, ma *molto* ad occhio, in primis perché non saprei quanto siano qualificati gli istruttori nella zona dove abiti, e poi che, essendo un sistema finalizzato all'eliminazione dell'avversario, credo possa portare a conseguenze del tutto non volute e spiacevoli.

Poi, via, andiamo con l'acqua non calda, bollente: per quanto un sistema possa essere più o meno accessibile, non si va da nessuna parte senza pratica per diventare Wis di Mirror's Edge, Aether di Soul Calibur, Teokrazia degli sparatutto o Katana della bici. :)

RESPECT
Titolo: Re: I know kung fu, il topic delle arti marziali.
Inserito da: 1c0n 0f s1n - 02 Set 2014, 21:53
Il Krav Maga non dovrebbe nemmeno essere considerata un'arte marziale visto che, come dice giustamente Anso, la sua finalità è quella di uccidere, non di lottare.
È un sistema israeliano: leggetevi la storia su Wikipedia perchè la genesi è interessante.
Titolo: Re: I know kung fu, il topic delle arti marziali.
Inserito da: Xibal - 02 Set 2014, 22:02
Conduci una vita pacifica se non vuoi problemi: non lo dico io, l'ha detto un certo Bruce Lee. ;)
Un certo Gandhi invece soleva dire più o meno: "La non violenza è infinitamente superiore alla violenza. Ma la non violenza è per chi sà come morire. Se non si ha questo coraggio, allora è bene coltivare l'arte di uccidere, piuttosto che trovare un metodo facile per sfuggire al pericolo"

@Answer: Occhio col Krav Maga perchè ad oggi si può dire che sia il sistema più facilmente vendibile proprio per la sua definizione originaria, poi però abilmente plasmata per i fini commerciali più biechi.
Traduzione: se molte arti marziali non fanno mistero dell'inutilità totale di coltivarle per prepararsi a chissà quale guerra, in un tempo in cui le guerre si combattono con i droni o le leggiamo dai giornali, molti farabutti vendono il Krav Maga come sistema di autodifesa militare o paramilitare, rendendolo di fatto pericolosissimo proprio in virtù del falsissimo senso di sicurezza che instilla.
La stessa facilità con cui vende diplomi da istruttore dopo 1 anno di pratica o propone tecniche per disarmare senza la benchè minima consapevolezza del funzionamento di un'arma da fuoco.
Tanto per evitare equivoci, il Krav Maga originale è un sistema ben studiato e volto all'applicazione più pratica possibile, ma sarebbe come pretendere di trovare in giro insegnanti dei corpi speciali che si dilettino ad insegnare ai civili per arrotondare lo stipendio (mi viene in mente giusto Vladimir Vasiliev come rara eccezione alla regola).
Lo stesso problema di tanti praticanti di kickboxing che si trasformano magicamente in istruttori di muay thai "che tanto sempre di colpire coi calci e coi pugni si parla, ci aggiungo 'na gomitata e via...".
Purtroppo la mercificazione è sempre dietro l'angolo, ho sentito e assistito a storie agghiaccianti di maestri invitati a cena per strappargli una cintura nera per reinventarsi una professione, fino ai più sofisticati giochi politici delle federazioni maggiori, dove ogni cintura nera creata è automaticamente un voto in più per se stessi nei consigli direttivi...
Titolo: Re: I know kung fu, il topic delle arti marziali.
Inserito da: answer - 02 Set 2014, 22:04
[Edit] ad Icon:

Ma infatti, già da Wiki (che sappiamo che "fonte" sia):

L'esperienza personale di Lichtenfeld influenzò pesantemente lo stile e la filosofia del krav maga: infatti egli, grande ginnasta, pugile e campione di lotta libera, alla base teorica aggiunse una grande esperienza di lotta di strada, maturata in una gioventù in parte passata a lottare per la vita nei vicoli del suo paese natale, allora occupato dai nazisti.
Il risultato della sua opera fu un sistema di combattimento semplice ed efficace, nato appunto per essere appreso in breve tempo.


E grazie al cats, direi: anch'io divento Fedor Emelianenko...  :D

RESPECT
Titolo: Re: I know kung fu, il topic delle arti marziali.
Inserito da: 1c0n 0f s1n - 02 Set 2014, 22:07
Occhio col Krav Maga

Vero. Ho visto in rete dei video di disarmo col Krav Maga più preoccupanti che altro.
Scommetto che pochi conoscono l'effetto sull'udito di un calibro 12 sparato in un ambiente chiuso. O di un'arma usata in un carro armato, come insegna The Walking Dead.
Titolo: Re: I know kung fu, il topic delle arti marziali.
Inserito da: ederdast - 02 Set 2014, 22:08
Usare le mani nella vita vera non è mai una opzione.
Ma soprattutto non cercare mai che questa diventi una opzione è ciò che conta.
Avete presente in "Spie come noi" Chevy Chase agli arabi no: "questa è la mia mamma potete fotterla".
Poi logico se si viene aggrediti, ma bha spero proprio di non trovarmici mai...
Poi vado in palestra, mi alleno e tutto ma mica penso al fuori, è proprio diverso.
Sul discorso difesa personale Krav Maga come in alternativa ad una disciplina formativa sul piano sia fisico che mentale credo che non ci sia nemmeno da discuterne.
E anche qui si potrebbe aprire un discorso riguardante le arti marziali nel mondo moderno e di come tante di esse si siano riadattate e plasmate in tempi non lontani.
Jujitsu e Judo sono l'esempio piu' eclatante ma anche il Sanda stesso mica scherza...
Titolo: Re: I know kung fu, il topic delle arti marziali.
Inserito da: answer - 02 Set 2014, 22:13
Ma difatti, Xibal, sono d'accordo con te: è inutile, "imparare" qualsiasi cosa senza dedizione ha due strade percorribili A) essere un genio; B) pijarse delle inculate tipo "impara l'inglese dormendo con in cuffia nostri CD" o "gli occhiali a raggi X per vedere le donne nude!" di più "anziana memoria". :)

RESPECT
Titolo: Re: I know kung fu, il topic delle arti marziali.
Inserito da: Scarlet - 03 Set 2014, 01:22
Ragazzi la vera difesa personale parte dalla psicologia e da riconoscere le situazioni e gli ambienti che ci circondano, non dal saper menare le mani. In palestra tutto è semplice,ma poi nella situazione reale siete tipi da fight, flight or fright (combatti, fuggi o hai paura e ti blocchi)? Sappiate che se rientrate nelle prime due categorie, siete sulla strada giusta, perché comunque vuol dire che l'istinto di autodifesa lo avete, se invece fate parte della terza categoria, non c'è arte marziale che tenga in strada. L'arte marziale VERA serve anche a questo a capire che tipo di persone siete, a come reagite istintivamente. Poi inutile starvi a spiegare che oggi come oggi, per persone normali come noi, che di cose da perdere ne hanno e pure molte, neanche il fight letterale va bene, perché il coltello, la pistola, o gli amici di chi abbiamo buttato giù sono sempre dietro l'angolo.

Quando cercano di vendere sistemi infallibili di difesa personale (adesso come adesso va di moda appunto il krav maga, ma vi assicuro che nessuno degli istruttori in giro ha fatto prate del mossad israeliano), facendovi vedere tattica numero 5, tecnica b,sappiate che vi vendono fumo. Se l'operatore non vi spiega un minimo di psicologia, di segnali d'allarme che dovete prendere in considerazione, di saper tenere gli occhi aperti e di comprendere le dinamiche di quello che succede intorno a voi, vi ritrovate in grossi guai.

Vi posso raccontare di un mio amico che era un ottimo praticante ed è stato preso a calci nel culo da un muratore girato di palle,mentre lui rimaneva immobile; oppure dell'amico di un amico che era abituato a combattere sul ring e aveva partecipato a tornei nazionali, che la mattina mentre portava a spasso il cane, un tizio gli ha detto di dargli il portafogli, lui si è gelato totalmente e mentre il rapinatore ha messo la mano in tasca per tirare fuori la lama, gli ha assestato senza neanche rendersene conto un calcio sulla tempia stendendolo; oppure quello che mi è successo personalmente 4 mesi fa, in un locale di amici che frequento, dove 3 20enni pieni di bamba hanno attaccato rissa con dei ragazzi che erano lì al locale, sono andati via e sono tornati con gli amici per regolare i conti: ho visto subito il più pericoloso che non faceva altro che controllarsi la tasca e serrare i pugni e ripeteva "no ma io non voglio fare a botte", me lo sono preso sottobraccio e con molta calma gli ho detto di lasciar stare, che non era successo nulla, lui di suo continuava a provocarmi e a trattarmi da stupido ma ha ricevuto picche da parte mia e quando si è stufato di trovare un muro che non cedeva alle sue provocazioni si è ritrovato gli amici che gli hanno detto di andare che avevano risolto senza più alzare le mani. Infine provate a guardare questo video

https://www.youtube.com/watch?v=rp8jhLBipwI

Non esiste nessuna arte marziale perfetta, né più efficace di altre: il corpo umano sempre quello è ed arrivati ad un certo livello di pratica veramente dicono tutte le stesse cose. Le differenze le fanno solo i praticanti, la loro volontà, il tempo che hanno passato ad affinarsi e praticare. Le arti marziali sono una cosa, gli sport da combattimento un altro:le prime chiedono anni di pratica e dura disciplina ma la crescita con il passare degli anni è esponenziale; i secondi hanno risultati più evidenti del breve periodo, ma già nel medio la crescita comincia ad arrestarsi, e nuocciono gravemente alla salute fisica delle persone, portando infortuni specialmente se iniziate in età adulta o con gli istruttori sbagliati (questi ultimi sono presenti a bizzeffe anche in ambito marziale sia chiaro)

Riconoscere un maestro/istruttore bravo è, ahimè, compito arduo: senza esperienza di altri maestri è praticamente impossibile e si rischia di farsi "plagiare" dal primo stronzo che insegna 2 ore a settimana karate, krav maga o quel che vi pare nella palestra sotto casa. Bisogna provare varie discipline e vari operatori per poter effettuare la scelta giusta, ma si deve capire anche che esigenze/gusti abbiamo noi personalmente: ci sono persone che al secondo discorso serio sulla difesa personale fatto solo con le parole, senza pratica, che probabilmente prendono e se ne vanno, pensando di essere stati truffati perché non hanno imparato a menar le mani, e quindi cercheranno un corso dove potranno sfogarsi fisicamente, o l'esatto contrario, qualcuno che è interessato a una cultura marziale a tutto tondo che si ritrova invece in una palestra dove c'è lo zarro del quartiere che non si accontenta di fare a botte per strada,ma vuole far male anche in palestra.

L'unico consiglio che mi sento di dare è quello di informarsi, prima sulle discipline in generale; una volta fatta una cernita, informarsi su quello che la propria zona propone e a quel punto buttarsi nella mischia e vedere quale posto va più a genio alle idee che intanto ci siamo fatti.
Titolo: Re: I know kung fu, il topic delle arti marziali.
Inserito da: Madron - 03 Set 2014, 02:19
Oh io parlavo di mani vs mani, con coltello ci son passat e son fuggito che manco Bolt.
Poi certo per strada è diverso, le volte che ci son passato io ho menato tipo quello del video nel bar, lì non capisci nulla se parte la miccia, io vorrei solo imparare come tirare 2 pugni come Cristo comanda invece di menare alla cazzo di cane, perchè se sai tirare un pugno come si deve è diverso.
Di fronte alle armi, fuga, sempre, a meno di non averne una e trovarsi costretti (pure di fortuna).
Titolo: Re: I know kung fu, il topic delle arti marziali.
Inserito da: 1c0n 0f s1n - 03 Set 2014, 04:18
Oh io parlavo di mani vs mani, io vorrei solo imparare come tirare 2 pugni come Cristo comanda invece di menare alla cazzo di cane, perchè se sai tirare un pugno come si deve è diverso.

Madron, non segui quello che stiamo cercando di dirti, è la tua volontà di fondo che è errata.

https://www.youtube.com/watch?v=5J0yDVh7Ehw

Lui ha tirato un bel pugno "Come cristo comanda". Il mio istruttore lo chiama "Il pugno della domenica" quello che ti esce bene, di culo e ti stende: l'ha beccata in faccia piena e alla fine l'ha ammazzata. Col tassista di Milano, quello che ha investito il cane, ci è voluto molto meno: una spinta, testa sul bordo del marciapiede, morto.
Guardati bene anche il video di Scarlet. Guarda le ferite.
Tu non vuoi fare arti marziali, vuoi imparare a picchiare se ho capito bene: l'unica maniera è quella che ti ho detto io prima, vai per strada, becca il primo che ti sta sul cazzo e menalo. Non te ne frega un cazzo di saper tirare un pugno bene se al primo coglione che ti dice CHECCAZZUTIGUARDI ti prende la coltellata di adrenalina nelle reni (non so se ti è mai capitato), ti caghi in mano e rimani a prenderle come un beota.
Quando ti picchi per davvero è un casino, non si capisce niente: tutto quello che hai nel cervello viene seppellito da un'ondata di paura che oscura ogni nozione tu abbia assimilato. Basta che tu sia girato: un calcio nei coglioni, due dita negli occhi, due schiaffoni sulle orecchie, un palmo di mano in pieno volto o il taglio della mano sulla gola e sei a terra in balia della qualsiasi e tutto quello che sapevi per "difenderti" diventa carta da culo.

Il soldato. Tu non devi fare arti marziali, devi fare il soldato. Un paio d'anni in prima linea, vedi la morte in faccia, i proiettili che fischiano e della vita vedi che non te ne fotte più nulla. E quando non te ne fotte più nulla e ritieni di non aver più niente da perdere e diventi una cosa tipo Nick Chevotarevich, puoi dire di avere la freddezza necessaria per affrontare una banale controversia a cartelle e coltellate.

Le cose alla Steven Seagal te le puoi scordare, davvero.
Titolo: Re: I know kung fu, il topic delle arti marziali.
Inserito da: ederdast - 03 Set 2014, 13:07
Ma le arti marziali per il praticante ormai sono "marziali"?
Judo e Karate hanno aspetti sportivi, ma se il primo è un edulcoramento dell'arte marziale intesa in senso stretto il secondo è un metodo di combattimento che di sportivo non ha nulla ed è figliazione diretta di quel kempo derivato dalla Cina e attecchito non a caso a Okinawa (la parte del Giappone più prossima alle coste cinesi).
Eppure anche il secondo ormai è stato declinato in ambito prettamente sportivo.
Ma rimangono arti marziali?
Arti marziali al pari delle tecniche di CQC et similia (tipo il Krav)?
Ma poi, altra questione, come fai ad allenare una tecnica di combattimento "vera" in palestra?
Se io posso portare colpi a tutta randa, se posso affinare le tecniche in modo preciso sperimentandole allora ecco che il mio "sforzo" produrrà degli effetti visibili.
Ma devo avere l'opportunità di "vedere" cosa quaglia quello che sto facendo.
Tutto questo nella pratica delle arti militari per "amatori" non è possibile.
Solo chi effettivamente su un campo di battaglia ci finisce davvero può dire se questa o quella tecnica di combattimento ravvicinato è utile ai fini pratici.
Oltretutto queste forme di combattimento non allenano e accrescono, sono semplicemente la via breve all'annientamento del nemico, che fra l'altro si suppone preparato marzialmente a difendersi.
La preparazione fisica e mentale la presuppongono non la sviluppano.
E non sono nemmeno tecniche complesse o arzigogolate, devo essere apprendibili in tempi rapidissimi e efficaci da subito pena la morte dell'utilizzatore delle stesse.
Ma ci servono a noi queste robe?
Sono al limite un di più ma anche secondo me inutli e pure dannose per un praticante di arti marziali.


 
Titolo: Re: I know kung fu, il topic delle arti marziali.
Inserito da: ederdast - 03 Set 2014, 13:26
Ah per chi volesse capire meglio cosa è il Sanda e non ne ha idea posto un video di un minuto uno.
Si riferisce a quando la mia palestra, insieme ad altre tre palestre Italiane, ha ospitato il grande Chen Chao per uno stage lungo un mese.
Chen Chao è stato a lungo il miglior combattente di Sanda del mondo e vederlo tenere una sessione didattica in Italia è una bella chicca.
Eggolo: https://www.youtube.com/watch?v=OQSptAeO7vM
Titolo: Re: I know kung fu, il topic delle arti marziali.
Inserito da: femto88 - 03 Set 2014, 14:16
Conduci una vita pacifica se non vuoi problemi: non lo dico io, l'ha detto un certo Bruce Lee.
Una frase bellissima, ma non riesco a trovare questa citazione che dici.

L'unica cosa che ho trovato che gli somiglia è: "Finché non sei in grado di eseguire combinazioni insieme senza neanche pensarci, finché non capisci come tenerti in movimento e come avere resistenza, assumi una guardia del corpo o conduci una vita più pacifica".

Che però ha tutto un altro senso  :)
Titolo: Re: I know kung fu, il topic delle arti marziali.
Inserito da: Wis - 03 Set 2014, 14:23
Io sono dell'idea, come altri qui dentro, che le arti marziali abbiano ben altro scopo che "diventare bravi a picchiare/difendersi".
Le forme stesse della maggior parte delle arti marziali sono espressioni artistiche esse stesse che con la violenza hanno davvero poco a che spartire.
E in ogni caso, visto che in generale credo sia davvero difficile trovarsi in una situazione in cui si rischia la vita o si viene aggrediti senza averne la benché minima responsabilità, mi chiedo se sia opportuno aggredire qualcuno solo perché minacciati, o per difendere altro che non sia (ma davvero) la propria vita.
Cioè se la soluzione per uscire dalla situazione senza violenza è perdere il cellulare o 50 euro in tasca, ma darei cellulare e 50 euro tutta la vita piuttosto che rischiarla inutilmente per qualcosa di materiale. Pure se ci ho sudato sangue sopra per comprarmelo. Non c'è proprio partita.
Titolo: Re: I know kung fu, il topic delle arti marziali.
Inserito da: lozioste - 03 Set 2014, 14:33
Detto questo, Madron, "personalmente" ti consiglierei il Krav Maga, ma *molto* ad occhio,

Per carità...


L'arte migliore non esiste, esiste il combattente migliore. Punto.
Certo ci son cose con impostazioni più efficaci, ma a menare poi è la persona.

Tenendo sempre a mente che se la pratica non prevede contatto pieno allora nope, fuffa. Ottima ginnastica, magari, salutare per il fisico, di certo, ma non prepara a nulla. Ho visto gente bravissima prendersi una legna sul naso e restare mezza sconvolta (prima che ne arrivassero altre tre) semplicemente perché non ne aveva mai presa una, vuoi perché allenasse solo forme, vuoi perché seguiva la diffusa e pessima abitudine di allenare tutto falsando le distanze - sicurezza garantita, presa in giro anche. Certo se sbagli non succede nulla, ma non è così che funziona. Se sbagli devi prendere una legnata, tanto semplice.


Io son fermo da anni, ahimè...

Qui:

- pugilato
- thai
- JKD
- Kali
- Silat

Soprattutto JKD, per essere sincero.

EDIT: vedo di sfuggita che ci son video di difesa da coltello: si può fare, con la pistola è meglio, riesce bene anche col bastone, con le mani no, per carità lasciamo stare quelle cagate lì.
Fate un gioco che facevamo noi in palestra: uno a mani nude, l'altro con l'uniposca nero. Contate i segni dopo e pensate che siano coltellate, è molto istruttivo, soprattutto se chi tiene il "coltello" lo sa usare.


Titolo: Re: I know kung fu, il topic delle arti marziali.
Inserito da: 1c0n 0f s1n - 03 Set 2014, 14:36
Andare a fare arti marziali per saper picchiare è un po' come imparare l'atletica per correre più veloce col carrello al supermercato. Io la vedo così.
Se uno deve difendersi si fa il porto d'armi oppure si impara a memoria tutta la produzione di Paladin Press.
Al limite il Kendo o il Kali che ti danno un'arma in mano, ma sempre al discorso della calda palestra si torna.
Tahi e pugilato sicuramente ti insegnano a subire, e la cosa non è così scontata come potrebbe sembrare.
Titolo: Re: I know kung fu, il topic delle arti marziali.
Inserito da: Xibal - 03 Set 2014, 14:53
Cioè se la soluzione per uscire dalla situazione senza violenza è perdere il cellulare o 50 euro in tasca, ma darei cellulare e 50 euro tutta la vita piuttosto che rischiarla inutilmente per qualcosa di materiale. Pure se ci ho sudato sangue sopra per comprarmelo. Non c'è proprio partita.
C'era anche un tizio che diceva che chi non ha paura muore una volta, chi ha paura muore tutti i giorni. Ora, a parte le citazioni, io personalmente avrei qualche difficoltà per come sono fatto, e probabilmente sono fatto male, ad identificare una minaccia di morte od offesa fisica per ottenere qualcosa di materiale con un giocarmi la vita per qualcosa di materiale, perchè quella minaccia potrebbe richiedermi qualsiasi cosa, per il solo fatto di avere, o pensare di avere, il potere di poterlo fare.
Sono d'accordo che rischiare la vita per un cellulare o 50 euro sia sciocco, ma rischiare la vita per il diritto a non vedersela minacciata da nessuno per nessun motivo (che oggi è un cellulare, magari domani è il corpo delle persone che amo) trovo che sia un motivo valido, ovviamente a titolo unicamente personale e senza che questo implichi alcun giudizio sulle scelte altrui.
Titolo: Re: I know kung fu, il topic delle arti marziali.
Inserito da: Azraeel - 03 Set 2014, 15:04
[] per essere in grado di farlo con cose più indirizzate, come appunto la Thai*, basta davvero poco;
ma appunto son due mondi molto, molto distinti.
Ecco, perfetto, ci siamo già: si parte con le generalizzazioni.  :D

Che significa "basta davvero poco"? (:suspious:)

* che scemenza che hai scritto, davvero.

[Edit]
Con la Thai hai un allenamento complteo psico-fisico se la palestra è decente.
Fai tanto tanto sparring e le tecniche si imparano a coppia, quindi si apprende da subito ciò che è la distanza di esecuzione corretta e quella di sicurezza.
Inoltre hai anche una dotazione completa di colpi, semplici ma efficienti, che ti consentono di destreggiarti.

Ultimo ma non certo per importanza, è divertente.[]
E due. Ma in che palestra ci sei stato, di quella di Genny 'a Carogna?? :D

RESPECT

Non capisco a cosa alludi, sinceramente.
Quindi se cortesemente potessi, anzichè commentare in modo sornione e altezzoso (magari non era voluto e l'ho percepito io così eh... però leggere che si scrivono scemenze... a gratis) potresti commentare cosa secondo te delle mie considerazioni non è consono alla realtà da te percepita.
Titolo: Re: I know kung fu, il topic delle arti marziali.
Inserito da: 1c0n 0f s1n - 03 Set 2014, 15:07
C'era anche un tizio che diceva che chi non ha paura muore una volta, chi ha paura muore tutti i giorni.

Xibal è chiaro che le cose vanno soppesate.
Se mi arrivi davanti col coltello e mi chiedi i soldi ti do i soldi.
Se mi arrivi davanti col cannone e minacci i miei figli mi faccio sparare.
Mi chiedo poi sempre perchè certa gente vada in palestra per cercare di imparare a mettere le mani addosso alla gente quando magari non ha nemmeno le palle per affrontare il proprio capo sul posto di lavoro... ???
Titolo: Re: I know kung fu, il topic delle arti marziali.
Inserito da: Azraeel - 03 Set 2014, 15:10
Sono completamente, in tutto, ma proprio proprio, d'accordo con Icon.

Detto questo, Madron, "personalmente" ti consiglierei il Krav Maga, ma *molto* ad occhio, in primis perché non saprei quanto siano qualificati gli istruttori nella zona dove abiti, e poi che, essendo un sistema finalizzato all'eliminazione dell'avversario, credo possa portare a conseguenze del tutto non volute e spiacevoli.

Poi, via, andiamo con l'acqua non calda, bollente: per quanto un sistema possa essere più o meno accessibile, non si va da nessuna parte senza pratica per diventare Wis di Mirror's Edge, Aether di Soul Calibur, Teokrazia degli sparatutto o Katana della bici. :)

RESPECT

Per poi consigliare il Krav che almeno a livello di insegnamento locale è risibile. E lo dico per esperienza diretta.
Oltretutto come già detto da altri è pericolosissimo il falso senso di sicurezza che infonde... inoltre girare con collane farre di catena e lucchetto, braccialetto con lama a scomparsa etc etc... non mi pare molto in tema.

Solo il contatto pieno può lasciar trasparire cosa vuol dire prendere un pugno in faccia, e questo è un dato di fatto; diverso reggere il peso in strada.
Il ring e la palestra sono due mondi che non accomunano nulla...e io ring l'ho fatto.
Titolo: Re: I know kung fu, il topic delle arti marziali.
Inserito da: femto88 - 03 Set 2014, 15:23
Quando ti picchi per davvero è un casino, non si capisce niente: tutto quello che hai nel cervello viene seppellito da un'ondata di paura che oscura ogni nozione tu abbia assimilato.
Si, ma uno che abbia alle spalle anni di arti marziali, o di combattimento (seppur in palestra e senza aver mai lottato per strada), affronterà la situazione MEGLIO di uno privo di queste esperienze e di passate lotte per strada.

Un grosso punto dell'arte marziale, (grosso IMHO) ossia il concetto dietro alla "figura perfetta" delle tecniche e la loro ripetizione milioni di volte, serve a far passare le forme presenti nella nostra testa dal livello di 'nozioni' ad uno strato più profondo ed istintivo.
L'arte marziale ti fornisce delle nozioni, ma la continua pratica migliora il tuo istinto e la maniera in cui istintivamente reagirai.

E' ovvio che, in una situazione reale, ad un pugno in faccia o un colpo allo stomaco non risponderò con la corrispettiva parata corretta da karateka, con la posizione delle gambe così e la posizione delle braccia colà. Tuttavia l'istinto, con l'accenno di rotazione del busto e le braccia a proteggermi volto/collo e contemporaneamente deflettere, è assimilato e rende più preparato a certi tipi di attacco.
Poi ovvio che quando i cavoli sono amari, sono amari.

@Scarlet bello il video sulla difesa da coltello!

@Madron beceramente ti consiglio il pugilato, impari a incassare e a tirare cartellate.
Altrimenti karate shotokan con un maestro che abbia una visione 'moderna' (ma non stravolta) della cosa, e li unisci il combattimento con un pensiero e una forma d'arte di cui potresti anche appassionarti.
Titolo: Re: I know kung fu, il topic delle arti marziali.
Inserito da: ederdast - 03 Set 2014, 15:23
Io sono dell'idea, come altri qui dentro, che le arti marziali abbiano ben altro scopo che "diventare bravi a picchiare/difendersi".

Kung Fu=essere abili, avere maestria.
Non vi è riferimento alcuno al picchiarsi o meno :).
Titolo: Re: I know kung fu, il topic delle arti marziali.
Inserito da: Xibal - 03 Set 2014, 15:29

Xibal è chiaro che le cose vanno soppesate.
Come ho detto io sono fatto male e ne faccio, incoscientemente, un fatto di principio...
Titolo: Re: I know kung fu, il topic delle arti marziali.
Inserito da: Wis - 03 Set 2014, 15:34
Xibal, ti ha risposto Icon.
Io giudicherei molto stupido tentare di menare qualcuno che mi chiedesse il portafogli. Anche perché la violenza di solito, almeno a quel livello, spesso chiama altra violenza. E il paradosso è che a giocare a fare l'uomo per 2 spicci rischieresti davvero di mettere in pericolo la tua famiglia (quantomeno perché se incontri di nuovo il tizio e ha una pistola puoi davvero rischiare di lasciare i tuoi figli senza genitore).
Ma non è questione di "avere paura", è solo raziocinio. Differente sarebbe un caso di molestie ripetute o con violenza corporale già iniziata, in quel caso non so nemmeno io come potrei reagire; discorso ancora diverso se viene preso di mira qualche famigliare: in quel caso credo che chiunque diventerebbe una bestia.

[EDIT] Leggo ora il tuo messaggio. Il "principio" è che non si deve rubare, ma se ci sono altri che dipendono da te il "principio" più elevato è quello di non rischiare la vita stupidamente. Se mi rubano un cellulare risparmio finché non ne compro un altro, se mi rubano la vita forse è peggio.
Personalmente non avrei alcuna stima di un uomo che perde la vita per fare l'eroe tentando di salvarsi il cellulare.
Titolo: Re: I know kung fu, il topic delle arti marziali.
Inserito da: ederdast - 03 Set 2014, 15:37
Si bhè Wis un cretino è pur sempre un cretino, no?

P.s. Mi riferisco al cellulare ovviamente.
Titolo: Re: I know kung fu, il topic delle arti marziali.
Inserito da: Xibal - 03 Set 2014, 15:41
Personalmente non avrei alcuna stima di un uomo che perde la vita per fare l'eroe tentando di salvarsi il cellulare.
Nemmeno io, ma è così che chi ruba un oggetto poi si sente in diritto e potere di rubare anche le "anime"...
Titolo: Re: I know kung fu, il topic delle arti marziali.
Inserito da: 1c0n 0f s1n - 03 Set 2014, 15:44
Conduci una vita pacifica se non vuoi problemi: non lo dico io, l'ha detto un certo Bruce Lee.
Una frase bellissima, ma non riesco a trovare questa citazione che dici.

L'unica cosa che ho trovato che gli somiglia è: "Finché non sei in grado di eseguire combinazioni insieme senza neanche pensarci, finché non capisci come tenerti in movimento e come avere resistenza, assumi una guardia del corpo o conduci una vita più pacifica".

Che però ha tutto un altro senso  :)

Sì, è questa. Scusate andavo a memoria. Effettivamente è una frase che si rifà più al concetto di Mushin che a quanto non volessi far intendere io.
Titolo: Re: I know kung fu, il topic delle arti marziali.
Inserito da: Wis - 03 Set 2014, 15:48
Nemmeno io, ma è così che chi ruba un oggetto poi si sente in diritto e potere di rubare anche le "anime"...
E invece se la prima che ruba è la tua cosa hai risolto?
Probabilmente non è a cartellate nelle gengive che lo si riuscirà a spingere sulla buona strada.
Titolo: Re: I know kung fu, il topic delle arti marziali.
Inserito da: Azraeel - 03 Set 2014, 15:53
Una cosa che puo, in una certa maniera, preparare ad un eventuale rissa, è il ring.
Il problema è che sul ring, o nell'ottagono, c'è sempre una figura preposta che controlla.
nella MMA si puo picchiare l'avversario, a terra, finchè non fermati. MA per strada?

Il punto è che l'attitudine ad incassare la danno prevalentemente certe discipline, e questo fa la differenza.
Il primo pugno d ko o quasi cambia la prospettiva.

Ad ogni modo, le mie convizioni sono state alimentate anche da un certo Il Legionario... quindi non l'ultimo su piazza, onestamente.
Titolo: Re: I know kung fu, il topic delle arti marziali.
Inserito da: Xibal - 03 Set 2014, 15:55
E invece se la prima che ruba è la tua cosa hai risolto?
Se non mi faccio piegare dalla paura può rubarmi solo cose materiali.
Cosa risolvo? Forse niente, forse la prossima volta sarebbe lui ad aver paura di compiere soprusi dietro lo scudo della paura altrui, se nessuno ne avesse.

Titolo: Re: I know kung fu, il topic delle arti marziali.
Inserito da: pedro - 03 Set 2014, 16:02
Sì, però parliamoci chiaro, che qua stanno partendo 3000 pippe mentali che neanche "arte e videogiochi".

Il combattimento non è la pittura astratta: se ti alleni il tuo metodo, se è un'arte marziale tradizionale (escludo per un attimo quelle prettamente "sportive" come il Judo che comunque il praticante esperto sa usare a scopo di difesa), quale che sia, deve avere come scopo una efficace difesa personale.
Se no semplicemente quello che fai ha poco senso, è solo "una roba che fa sudare" tipo la fitboxe o lo spinning.

Detto questo, se ti alleni "bene" e per anni (qualche migliaio di ore di esperienza, con un maestro ben preparato, con una mentalità "aperta", che ti faccia viaggiare, incontrare altre discipline, fare stage interstile, allenarsi con maestri di caratura internazionale, fare agonismo...) automaticamente saprai:

-evitare di combattere (99,999999999% delle situazioni)
-se capita di dover combattere perchè altrimenti muori tu o un tuo caro (0,0000000000000000001% dei casi), ti saprai difendere. Il che non vuol dire che "vinci" per forza, ma se sono 30 anni che gioco a tennis e incontro uno che non hai mai preso in mano una racchetta, la partita la vinco io, in linea di massima.
Titolo: Re: I know kung fu, il topic delle arti marziali.
Inserito da: Azraeel - 03 Set 2014, 16:05
Nel tennis, se non prendi una palla in faccia, non ti fai male e non rischi.
Nelle risse, è tutto diverso.
Io ho fatto rissa UNA volta nella mia vita, alle medie; e perchè il tizio mi ha stretto alla gola, dopo che mi spintonava da oltre 500 in "Carugio dritto" a Chiavari... ma non attaccava. Al che mani al collo. Li mi sono difeso, tre pugni in faccia (a mani aperte xke sono pirla) e ha mollato il colpo. Facevo solo Karate all'epoca.

Il punto è quello, cosa scatta in quel preciso momento in cui capisci che non puoi evitare il confronto.
Se è una partita a tennis con Federer amen, se è una rissa con uno che "non ha mai tenuto in mano una racchetta" ma non ha paura, non gliene frega niente di farti/farsi male... anche l'agonismo può servire a poco.
Titolo: Re: I know kung fu, il topic delle arti marziali.
Inserito da: pedro - 03 Set 2014, 16:11
Era -ovviamente- un esempio, per contrastare un'obiezione tipica di chi si accosta al marzialismo, tipo "eeehhh ma se uno non gliene frega niente cosa faccio...".

Se sei preparato, lo controlli. Fine. La tranquillità nel farlo deriva da quanto e quanto bene ti sei allenato.

Diverso è il discorso di quello palestrato e fatto di cocaina fino ai capelli che se anche lo meni non sente nulla, ma vabbè, mi premevano i concetti, più che altro per dire che quest'idea (prendo Wis a caso, non me ne voglia)

Io sono dell'idea, come altri qui dentro, che le arti marziali abbiano ben altro scopo che "diventare bravi a picchiare/difendersi".
Le forme stesse della maggior parte delle arti marziali sono espressioni artistiche esse stesse che con la violenza hanno davvero poco a che spartire...
non è assolutamente corretta da un punto di vista "marziale".

Titolo: Re: I know kung fu, il topic delle arti marziali.
Inserito da: Azraeel - 03 Set 2014, 16:16
Bhe ci sono molti e molti stili che utilizzano comuni oggetti della vita di tutti i giorni per difendersi in modo segreto; anche in cina; i contadini avevano imparato ad usare rastrelli e falcetti etc etc.
Però appunto si tratta di "strada" anche allora.

Poi come dicevo pagine fa, dipende uno cosa cerca.
Se cerca il contato e la pratica veloce, thai ed MMA sono forse tra le piu comuni che si possano incontrare.
Ovviamente ci sono talmente tante palestre scarse che levati.

Tempo fa un maestro, molto violento, veniva ad allenarsi nella nostra palestra.
Nella sua era invincibile, proprio xke incuteva timore negli allievi. Da noi era al livello di alcuni pronti al ring pari peso... con gli istruttori non aveva nemmeno senso.
Trovare una palestra seria dove insegnino e che non serva solo come sfogo agli istruttori non è così facile..
Titolo: Re: I know kung fu, il topic delle arti marziali.
Inserito da: Xibal - 03 Set 2014, 16:18
Se è una partita a tennis con Federer amen, se è una rissa con uno che "non ha mai tenuto in mano una racchetta" ma non ha paura, non gliene frega niente di farti/farsi male... anche l'agonismo può servire a poco.
Quello che voleva sottolineare pedro è che la componente del "sapere cosa si fa" ha il suo peso, quando si sappia effettivamente cosa fare.
Nel video postato da Scarlet sulla difesa da coltello, il primo esempio di attacco reale mostra un aggressore che si lancia verso l'aggredito, arrivando a rompere la distanza prima con la faccia che con il coltello.
Eppure l'aggredito già al primo movimento dell'aggressore si era piegato su se stesso pronto ad essere investito.
Due tizi che non hanno mai preso in mano una racchetta, chi mena per primo mena due volte quindi.
Nella seconda parte, quella con il coltello segnato di inchiostro le impostazioni cambiano completamente, entrambi mantengono una guardia e una distanza, entrambi fanno in modo che ad arrivare a bersaglio sia l'arma e non il muso.
Hanno preso la racchetta in mano, sanno cosa comporta lanciarsi a testa bassa, vinca il migliore (che presumibilmente è quello armato meglio).

Tutto questo solo per dire che si, determinazione, mancanza di rispetto della incolumità propria e altrui sono tutti elementi fondamentali, ma quando si incontra un esperto la "voglia di vincere" ti si ritorce solo contro se non sai quello che fai...
Titolo: Re: I know kung fu, il topic delle arti marziali.
Inserito da: Azraeel - 03 Set 2014, 16:21
Daccordo in toto. Supponendo però che alla voglia di vincere dell'inesperto non si contrapponga solo paura da parte dell'esperto, la paura ci deve essere sempre (tanto... c'è comunque, il punto è dominarla appunto) ma oltre alla paura anche consapevolezza e controllo.
L'unica cosa giusta che insegnano quasi ovunque ai corsi di Krav e self defense è 1 guardarsi in giro, 2 scappare se si puo 3 usare quello che si ha a disposizione.
Titolo: Re: I know kung fu, il topic delle arti marziali.
Inserito da: ederdast - 03 Set 2014, 16:22
Allora, le forme delle arti marziali sono attacchi, parate e prese.
Quindi sono la rappresentazione di un combattimento senza avversari.
Però il lato "combattimento" delle arti marziali è assolutamente legato all'individuo e al praticante.
Il Tai Chi, ovvero la Boxe del limite ultimo o dell' infinito nasce come stile di combattimento.
Ancora oggi ci sono forti legami fra il Tai Chi e il combattimento.
Però il Tai chi è anche quella bella ginnastica che fanno gli anziani nei parchi in Cina.
Riprendendo il discorso sugli stili interni fatto da Scarlet sopra il praticante di uno stile interno efficacissimo come può essere ad esempio il Bagua all'occhio risulterà una persona normalissima conducente una vita di lavoro e/o di studio anni luce distante dall'idea di combattere il mondo.
I Maestri che ho conosciuto erano persone splendide e intelligenti.
Sai cosa, ecco diciamo che gli mancano gli "effetti speciali" a quelli veri.
Il bello è che per tirare giù uno di questi sai quanta gente devi mettere in fila...
Titolo: Re: I know kung fu, il topic delle arti marziali.
Inserito da: Azraeel - 03 Set 2014, 16:27
Come ho gia detto pagherei per vedere un maestro combattere DAVVERO.
Sarei quasi disposto a mettermi in fila pur di vederlo... magari non primo però  :D

sono serio!! In tv e negli stage son cmq forme di show, intrattenimenti etc etc, io voglio la vera realtà.

Una vita passata a studiare arti millenarie, che meraviglia. Se trovo il video che c'è online di un "maestro shaolin" fa già impressione, e palesemente è una pagliazzata, ma ha delle movenze stupefacenti.
Titolo: Re: I know kung fu, il topic delle arti marziali.
Inserito da: Il Gladiatore - 03 Set 2014, 16:36
Ah, però, te li immagini cifotici e dediti al divano di fronte alla console invece scopri che molti tfpers sono in realtà così:

Spoiler (click to show/hide)

Spoiler (click to show/hide)

Spoiler (click to show/hide)

Spoiler (click to show/hide)

 :yes:
Titolo: Re: I know kung fu, il topic delle arti marziali.
Inserito da: Wis - 03 Set 2014, 17:01
No no, io ti assicuro che sono tipo così:

(http://i57.tinypic.com/149cshs.jpg)
Titolo: Re: I know kung fu, il topic delle arti marziali.
Inserito da: answer - 03 Set 2014, 22:01
[]Non capisco a cosa alludi, sinceramente.
Quindi se cortesemente potessi, anzichè commentare in modo sornione e altezzoso (magari non era voluto e l'ho percepito io così eh... però leggere che si scrivono scemenze... a gratis) potresti commentare cosa secondo te delle mie considerazioni non è consono alla realtà da te percepita.
Ci mancherebbe, anzi, ti chiedo scusa. Però, quello che hai scritto, proprio non si può leggere.  :-[
Cerco di essere breve, perché, mi rendo conto che l'immaginario colettivo possa avere in mente una roba simile all'Ong Bak qualsiasi:
- OK per la preparazione altetica;
- per portare un low o, peggio ancora, un middle kick, devi sapere come 1)ruotare correttamente il bacino, 2)e, di conseguenza, l'anca per avere la giusta distanza per colpire con la tibbia, 3)proteggerti il viso da un eventuale contraccolpo, 4)contraendo correttamente la cassa toracica 5)ed il plesso solare sia per il 6)corretto ritmo - alternato - della respirazione, sia 7)per proteggerti da un eventuale contrattacco;
- per la parata dai calci, devi avere: 8)tibbie "condizionate" un minimo, altrimenti saluti la gamba, vista la parata; 9) tempestività nella scelta quale gamba usare, se in attacco o in difesa, perché ti porta al passo successivo, per non parlare del lavoro dei piedi;
- il contatto stretto e il lavoro di gomito 10) corretta spinta degli avambracci, condizionati anch'essi, 11)corretta presa delle mani dietro la testa dell'avversario, in modo da poter far forza sugli avambracci...
Vabbeh, passeremmo al lavoro di ginocchio, ecc, ma non è il caso.

Quello che volevo dire è che la Muay Thai descritta come "divertente" e "semplice", "per menar le mani", credo non le renda molta giustizia. Per non parlare della Boran. :)

RESPECT 



Titolo: Re: I know kung fu, il topic delle arti marziali.
Inserito da: mog_tom - 04 Set 2014, 09:50
Comunque la traduzione corretta di Kung Fu è: capacità acquisita con dedizione, a sottolineare l'ampiezza del termine...
Titolo: Re: I know kung fu, il topic delle arti marziali.
Inserito da: Azraeel - 04 Set 2014, 09:50
Alt, su quello che scrivi sono totalmente daccordo, sia chiaro!!!!  :) :)

Occorre però discernere un momento tra "quello che hai scritto" e quello che "potrebbe andare bene per difendersi" (come era la richiesta).

La forma corretta serve, oltre che per essere sempre coperti e pronti nell'immediata finestra temporale futura, anche per salvaguardare la forma del colpo, che non è tanto per, a fini estetici, ma serve oltre che per esprimere la massima potenza anche per salvaguardare le articolazioni!! (Cosa ben importante, sia chiaro).

Però è anche vero che sul ring, come nella vita, la forma viene spesso meno, e anche i piu pro sovente tirano pugni e calci che un pivello, in palestra, porta in miglior modo.
Questo xke forma fisica e mentis in certe circostanze portano a glissare eroicamente certi elementi dei colpi in funzione del colpo stesso. Ovvero lo porto... tanto è meglio di niente.
Ad esempio i jab x mantenere la distanza che non farebbero male ad un poppante.. ma meglio di...

A parte che già trovare una palestra di thai che spieghi ciò che hai elencato è un bel colpo di fortuna!!!  :(

Ad ogni modo, anche considerando la piu pulita forma di low kick (che in effetti è un colpo assai semplice, non richiede nemmeno di essere sciolti di gambe) l'apprendimento di tale tecnica risulta assai piu celere che non un mawashi geri a caso.

E poi sempre nello specifico, la media dei colpi che si insegnano in occidente nella thai sono di piu facile utilizzo nel self defense che non quelli di karate e affini. Anche la guardia, le parate; insomma la forma di combattimento della thai è volta al combattimento; nel karate sparoaicani ad esempio prima di fare sparring ben fatto servono anni, e non c'è il full contact (molto spesso almeno, agli italiani è cosi).

Cioè la thai è quello, impari a combattere, è molto piu diretta e veloce, e questo lo penso sinceramente.
Il karate invece insegna forme, kata, colpi a vuoto etc etc.

LA thai ti mette di fronte al compagno, i colpi li si imparano e praticano a coppie, la distanza è giusta; si è sempre attivi pena prendere il colpo che il compagno sta praticanto ed imparando... è proprio differente l'approccio.

Resta implicito che per la thai serve una certa mentalità che non tutti hanno: serve avere poco interesse del male che si puo subire e si puo fare. Io non ho questa mentalità  :( ho pareggiato un incontro quando ero molto, molto allenato in quel di milano; alla presenza di Faelli facendo pure una brutta figura visto che mi conosceva per stage e per aver combattuto contro i suoi allievi in modo decisamente migliore.
In sunto era il primo incontro dell'anno, light per rompere di nuovo il giacchio ( :yes: ) col ring, febbraio.
Il ragazzo, piu giovine e piu pesante di me di 6 kili (alla faccia della pesa...) era tosto e picchiava.
Mezzo round di studio poi iniziano gli scambi piu decisi... verso la fine si scopre e io non ci penso un attimo, sparo un high kick ( di gambe volo grazie a dio... dopo tanti anni di karate le tiro su come voglio) lo centro in pieno... barcolla, passo indietro e si piega sul ginocchio.
In un light. Mi si è gelato il sangue, gli ho battuto il pugno e chiesto scusa....  ??? :baby:
Secondo round passato a tenere la distanza e parare i pugni.

Fico eh?
Morale: se uno davvero non vuole farmi male per motivi futili, come la rissa allo stop e roba simile, o non minaccia la mia ragazza come al concerto di caparezza in preda al vino... io non riesco a fare male, e contro questo "se stesso" c'è poco da fare  :hurt:
Titolo: Re: I know kung fu, il topic delle arti marziali.
Inserito da: lozioste - 04 Set 2014, 10:20
Ah, ho visto solo ora il video postato da Scarlet, c'è Paul Vunak che fa il gioco del pennarello!  :D :D :D
Conosciuto Vunak, personaggio molto interessante.
Non perdetevelo (si trova sul tubo) quando insegna come mordere e si allena attaccando bistecche ai fianchi del compagno di allenamento - imperdibile!
Titolo: Re: I know kung fu, il topic delle arti marziali.
Inserito da: Scarlet - 04 Set 2014, 11:14
Ragazzi scrivete troppo e la discussione sta deragliando un pò su quelle che erano le paure iniziali di molti (questo è meglio di quest'altro). Come dice bene qualcuno kung fu in realtà significa grande abilità conseguita tramite duro lavoro (quindi il termine può essere applicato anche ad altri campi oltre che quello marziale).

@Azraeel: fidati che in fila per vedere un vero maestro cinese che usa tutta la sua abilità non ti ci vuoi mettere e non puoi neanche in realtà. I maestri cinesi ti mostrano la loro superiorità invitandoti ad una sessione di tui shou, senza aver bisogno di ricorrere alle maniere forti, e se li provochi dopo un'iniziale pazienza bene che ti va ti ritrovi sbattuto contro il muro (cosa che è successa al mio maestro in Cina, che però non aveva provocato nessuno, c'era stata solo un'incomprensione, e tuttora lo racconta con il terrore negli occhi) o contro il soffitto (se non ricordo male fu proprio Wang Xiang Zhai, il fondatore dello Yi Quan, che è riconosciuto come uno dei migliori maestri in assoluto del '900, morto imbattuto dopo che girò la Cina in lungo e in largo, fece sbattere con la testa contro il soffitto a 3-4 metri di altezza ad uno dei suoi avversari)
Titolo: Re: I know kung fu, il topic delle arti marziali.
Inserito da: Azraeel - 04 Set 2014, 11:17
Fidati tu, vedere fuori dai film certe cose mi ripagherebbe ampiamente le contusioni, senza contare che confido davvero molto nel loro rispetto altrui; quindi penso che vedendo la mia impossibilità a difendermi adeguatamente si limiterebbero solamente ad un atto dimostrativo; anche se ciò non sarebbe quello che voglio di piu, ovvero vederli battersi al 100%.

Ma non hai  qualche video fatto nei tuoi stage con queste creature mitologiche?  :cry: :cry:
Titolo: Re: I know kung fu, il topic delle arti marziali.
Inserito da: ederdast - 04 Set 2014, 11:19
Morale: se uno davvero non vuole farmi male per motivi futili, come la rissa allo stop e roba simile, o non minaccia la mia ragazza come al concerto di caparezza in preda al vino... io non riesco a fare male, e contro questo "se stesso" c'è poco da fare  :hurt:

La mancanza di "cattiveria" è il mio cavallo di battaglia.
No davvero, per tirarmi fuori i colpi pesi bisogna proprio che tu te li venga a cercare, se il tizio è tranquillo e sta leggero non mi passa manco per l'anticamenera del cervello di affondare.
Se invece ti metti a spingere e tocchi peso (cosa frequente soprattutto con i più giovani) si bhè buono sono buono ma minimo minimo cerco di renderti tutto con gli interessi...
Titolo: Re: I know kung fu, il topic delle arti marziali.
Inserito da: Scarlet - 04 Set 2014, 11:27
Fidati tu, vedere fuori dai film certe cose mi ripagherebbe ampiamente le contusioni, senza contare che confido davvero molto nel loro rispetto altrui; quindi penso che vedendo la mia impossibilità a difendermi adeguatamente si limiterebbero solamente ad un atto dimostrativo; anche se ciò non sarebbe quello che voglio di piu, ovvero vederli battersi al 100%.

Ma non hai  qualche video fatto nei tuoi stage con queste creature mitologiche?  :cry: :cry:

Se li vedi al 100% non avrai molto tempo per raccontarlo poi ;D I filmati che ho non posso condividerli, ordini del maestro (e sia chiaro che sono molto meno spettacolari di quello che si pensa a livello visivo, se non si sa cosa guardare: un occhio "ignorante" pensa subito questi barano, sono d'accordo etc etc ti assicuro che non è così) :(
Titolo: Re: I know kung fu, il topic delle arti marziali.
Inserito da: Azraeel - 04 Set 2014, 11:27
In palestra sono amici, nel senso della parola; compagni di moto e bevute, non esistono comportamenti così, al limite sono i nuovi che provano a fare gli splendidi ma senza tecnica il piu forte dei pugni non smuove nemmeno...
Quindi al più, i piu cattivi di noi  :D fanno "sentire", e poi il tipo mollo il colpo  :pray:

Una volta in palestra sono stato "cattivo", anzi due.
Facevamo pratica di middle sul quadricipite  :hurt: un po' per imparare il colpo, un po per "imparare ad incassarlo sulla gamba" molleggiando etc etc.

Il tipo mi tirava delle secche a caso, e io a dirgli di fare piano, che non serve così perchè una volta mi colpiva di ginocchio e l'altra con la punta delle dita, che mi faceva lo stesso male e non era proprio la mia massia aspirazione o il massimo della vita... a suon di dai e dai a un certo punto sento caldo alla pancia e gliene mollo uno a cento. Fine della pratica quella sera, per lui.

La seconda, stessa cosa... ma sulle DOLOROSISSIME parate di tibia contro low kick... Al tempo che ero piu invasato le tibie mele facevo anche sugli ulivi  :D un osso fa male sempre (a meno di arrivare a certi livelli, i thai non sentono davvero NULLA) e anche li, a suon di dai e dai gli ho tirato il mio low.
Mi sono fatto male anche io eh (anche se non l'ho dato a vedere  :D ) ma lui ha zoppicato qualche giorno!  :D

Alla fine queste son cavolate che con i violenti, che si iscrivono per fare del male, non sono nemmeno "sbagliate". Se non capiscono con le parole, con le spiegazioni, con gli ulti alla fine... bhe dopo c'è far provare la loro medicina.  :hurt:
Titolo: Re: I know kung fu, il topic delle arti marziali.
Inserito da: Azraeel - 04 Set 2014, 11:28
non puoi condividerli, ok; ma puoi mostrarli??  ;D
Vengo da te, ti offro na pizza e meli mostri!  :pray: :educated:
Titolo: Re: I know kung fu, il topic delle arti marziali.
Inserito da: Scarlet - 04 Set 2014, 11:39
Te mi vuoi far cacciare dalla palestra :D :D :D
Titolo: Re: I know kung fu, il topic delle arti marziali.
Inserito da: Wis - 04 Set 2014, 12:05
Ma di che roba aliena state parlando? Sembra Matrix. :D
Titolo: Re: I know kung fu, il topic delle arti marziali.
Inserito da: ederdast - 04 Set 2014, 14:13
Guarda Wis non mi ricordo il nome ma è famosa la storia della casa in Cina di un Maestro che non ha la porta.
Solo un buco sul tetto.
Per entrare e per uscire.

Titolo: Re: I know kung fu, il topic delle arti marziali.
Inserito da: Wis - 04 Set 2014, 14:15
"Esplosioni verdi, gente che entra ed esce volando...", ho capito. :yes:
Titolo: Re: I know kung fu, il topic delle arti marziali.
Inserito da: lozioste - 04 Set 2014, 14:15
Boh, io a Scarlet ci voglio bene e lui lo sa, ma le robe segrete che si dice accaddero in qualche angolo remoto della Cina nei primi del '700 mi lasciano un po' così...
Sono un tipo semplice e valuto quello che vedo; e quello che vedo è che il 99% della gente che pratica asserisce di possedere grandi segreti, guardandosi bene dal mettersi alla prova, perché non è quello lo scopo, sei un profano, ecc ecc.

È sempre stato un problema dei praticanti di arti marziali tradizionali, ammantati di un velo di superiorità ingiustificato - sali sul ring e fai vedere, se le dai ok, se le prendi non è ok.
Il segreto è sempre e solo uno, ed è quello che allontana in fretta i pirlotti dalle palestre che speravano di ricevere chissà che insegnamenti ancestrali e sviluppare superpoteri in grado di scagliare le persone a metri e metri col solo potere della mente: allenamento, allenamento, allenamento. Poche chiacchiere e tanto allenamento, tanto sudore, tante botte.


Ciò detto, visto che di noialtri nessuno si trova (per fortuna) in situazioni da "o la borsa o la vita" (mille volte la borsa, c'è dentro una sega...), bisognerebbe scegliersi qualcosa che piace, fa divertire, e magari fa anche bene. Robe tipo "condizionare" le tibie (cioè rovinarle) mi fanno storcere il naso - funziona, ma fa danno, bisognerebbe pensare al futuro, ché a vent'anni sei de fero, poi finisci a cinquanta che non cammini.

Ricordo Ramon Dekkers in palestra a Milano, prendeva il ghiaccio spray, se lo spruzzava sulle tibie, quindi se le martellava con un bastone, e via così. It's good, it's good! diceva. Ha rischiato di perderla una gamba qualche anno fa Dekker...
Titolo: Re: I know kung fu, il topic delle arti marziali.
Inserito da: ederdast - 04 Set 2014, 14:19
"Esplosioni verdi, gente che entra ed esce volando...", ho capito. :yes:

Il bello è che mannaggia la mia ignoranza, il Maestro che me l'ha raccontato conosceva vita, morte e miracoli del tizio volante, anche il cap e il codice fiscale :).
Ma stiamo parlando di una di quelle persone che praticamente hanno portato il Kung Fu a Firenze...
Titolo: Re: I know kung fu, il topic delle arti marziali.
Inserito da: ederdast - 04 Set 2014, 14:25
bisognerebbe scegliersi qualcosa che piace, fa divertire, e magari fa anche bene. Robe tipo "condizionare" le tibie (cioè rovinarle) mi fanno storcere il naso - funziona, ma fa danno, bisognerebbe pensare al futuro, ché a vent'anni sei de fero, poi finisci a cinquanta che non cammini.

Se c'è una cosa che ho capito negli anni è che gli stili interni a differenza degli esterni portano proprio all'inverso di quello che dici, ovvero l'invecchiamento e il passare degli anni non indeboliscono la tecnica anzi.
Cosa che non accade in tutti gli stili che bloccano le articolazioni per colpire.
Sul "Maestro che combatte ecc" ecco quì uno si può mettere l'anima in pace, non lo vedi un Maestro vero combattere.
Al limite lo vede(va) il Maestro di un'altra scuola.
Ma mi sa che in quel caso lo spettatore era opure parte attiva...
Titolo: Re: I know kung fu, il topic delle arti marziali.
Inserito da: mog_tom - 04 Set 2014, 14:27
Chi non ha mai visto un monaco medico in azione, ha scarso diritto a parlare di superpoteri :D
Titolo: Re: I know kung fu, il topic delle arti marziali.
Inserito da: Wis - 04 Set 2014, 14:37
Mia nonna mi dava il bacino sulla bua. Ho tutto il diritto di cui ho bisogno.
Titolo: Re: I know kung fu, il topic delle arti marziali.
Inserito da: lozioste - 04 Set 2014, 15:12
Mia nonna mi dava il bacino sulla bua. Ho tutto il diritto di cui ho bisogno.

Sottoscrivo, mi arrogo pure io il diritto di partecipare alla discussione. Un mucchio di ginocchia sbucciate cadendo dalla bici, qui.


Se c'è una cosa che ho capito negli anni è che gli stili interni a differenza degli esterni portano proprio all'inverso di quello che dici, ovvero l'invecchiamento e il passare degli anni non indeboliscono la tecnica anzi.
Cosa che non accade in tutti gli stili che bloccano le articolazioni per colpire.

Quello è un po' un circolo vizioso, in realtà.
Ci sono discipline più rispettose dell'organismo e che in età avanzata possono vedersi come un'eccellente ginnastica, e altre che sfruttano il fisico giovine fintanto che ne ha, poi si butta e sotto i prossimi. È il tipo di allenamento ad essere decisivo in questo senso.
Il problema però è che l'idea del condizionamento fondamentalmente è ragionevole, e su questo non ci piove. Se sono discipline volte al combattimento, per avere efficienza l'organismo deve essere allenato e condizionato. L'esempio delle tibie tanto caro ai thai boxer è perfetto: tu puoi possedere la tecnica migliore di questo mondo, ma se arriva quel calcio lì è già tanto riuscire a pararlo a quel modo (nel 80+% dei casi va a segno, è molto particolare, a corta distanza e si vede poco, specie se intervallato da combinazioni di pugno) e se per caso riesci a pararlo e le tue tibie non dispongono del condizionamento adeguato hai già chiuso, hai perso. Se non ti rompi un osso è il dolore a renderti inoffensivo - è sicuro, eh, è sicuro. Chi l'ha preso tirato bene lo sa, chi no... beh, forse ne ha un'idea sbagliata. Ne viene che la tecnica senza un serio allenamento e un adeguato condizionamento non serve a nulla, se lo scopo è il combattimento. Il condizionamento spinto d'altra parte fa danno, e così... Insomma, stiamo sereni, divertiamoci e non facciamoci male, proprio non ne vale la pena, direi.
Poi mi si potrà dire che esistono altre difese che non stressano l'organismo su quel tipo di calcio e io non ci credo; ne ho viste, ne conosco, e quello che so è che quella roba lì entra quasi sempre, altro che difesa. Tutta roba complicatissima che ho sempre visto fallire alla prova dei fatti - keep it simple è la via, ché se non è simple fallisce nel momento del bisogno.


Citazione
Sul "Maestro che combatte ecc" ecco quì uno si può mettere l'anima in pace, non lo vedi un Maestro vero combattere.
Al limite lo vede(va) il Maestro di un'altra scuola.
Ma mi sa che in quel caso lo spettatore era opure parte attiva...


Eh, ho capito, ma allora...?
Si sente sempre di tizio che ti racconta che caio che ha il maestro che una volta vide un tale che....
Mah...
Se non è l'anziano maestro a mostrare quelle robe ci sarà pure qualcun'altro capace, no? Voglio dire, è semplice: prendi un buon thai boxer, sali con lui sul ring e lo scagli a tre metri con i superpoteri. Se riesci io cazzo ci credo, mi vendo la madre e voglio imparare da te, se le prendi è un film che ho già visto un sacco di volte. Anzi, ho visto sempre solo quello.


Ripeto: divertiamoci e lasciamo perdere le robe da misura dell'augello righello alla mano come "ma il caposcuola cinese col pensiero ti rompe un braccio".
Per dire, io adoro vedere l'aikido, è una delle robe più belle che c'è in giro, mi piace moltissimo. Non lo farei mai, però. Non puoi imparare a difenderti da un pugno se il tuo compagno il pugno non te lo tira/non lo sa tirare e sant'iddio vedo gente che corre addosso all'altro con il braccio teso a significare un pugno....eh??? Se lì arriva un pugno vero è traggedia. Per come ho sempre imparato io preferisco (oddio preferivo, che sono un sedentario merdoso, ora come ora) spendere il mio tempo a fare roba allenata diversamente, più semplice, più pratica e che regga la prova dello sparring, se non la regge non è per me. Diceva forse Icon di come le cose diventino confusionarie quando davvero si muovono le mani, ed è vero. Nemmeno è necessario uscire dalla palestra per vederlo, basta davvero lo sparring a contatto pieno per rendersi conto di quanta poca roba possa funzionare; se c'è qualcosa che può funzionare è roba semplice, che a suon di ripetizioni da autistico possa essere appresa a livello di memoria muscolare e bon.
Il resto, tuttavia, ha la sua piena dignità a vari livelli (come l'esempio dell'aikido di prima), basta che poi, quando dico fammi vedere, non salti fuori che minchia sei pazzo mi hai tirato un pugno sul naso/son cose segrete della scuola non posso mostrarle pena la morte tramite sicari ninja/c'è un tale sulle alture del Nepal che se te lo fa ti annoda. Ci sorrido, quando capita, ma rimango dell'idea che sarebbe bene inquadrare correttamente  in partenza la disciplina praticata e il tipo di allenamento svolto, giusto a scanso di equivoci.



Titolo: Re: I know kung fu, il topic delle arti marziali.
Inserito da: Azraeel - 04 Set 2014, 15:55
Ero io a sostenere che le tecniche una volta tolte dall'allenamento diventano molto sporche e confuse, anche se a produrle sono professionisti assoluti.
Calci e pugni nella MMA sono orrendi, ma non è che quei tizi li non siano capaci eh.
Sakara ha una teNNica assoluta, ma anche lui sul ring spesso tira pugni non puliti e troppo aperti e circolari... ma garantisco che la tecnica la padroneggia da maestro. Infatti E' un maestro  ;D

Però se il colpo lo sai portare, anche se sporco, il suo effetto lo fa.
Ovvio che inferiore al pugno perfetto che parte dal tallone, percorre il polpaccHio e via... ma cavolo, son movimenti muscolari automatici e il suo peggior pugno vale 20 dei miei "pugni perfetti" contro il sacco.

Secondo i maestri di karate un semplice oi zuki dovrebbe uccidere, se portato correttamente al plesso solare come da forma.
Sfido io a colpire la sagoma di una moneta da 500 lire su un bersaglio mobile che, caso strano, protegge proprio quel punto, tra gli altri, proprio xke vitali. Io miro al mento e spero di andare a bersaglio, se non è mento amen.

Quello che dicevo, prima di essere crocefisso, è proprio che la semplicità della Thai la rende molto piu velocemente spendibile.

Basta non esagerare con le estremizzazioni, come il condizionamento delle ossa: un po secondo me male non fa (un paio di medici mi dicono che potrebbe anche aiutare contro l'osteoporosi, visto l'inspessimento delle ossa piane..)
La MMA poi, che coniuga la lotta a terra è davvero completa. Li invece sembra facile, ma lottare a terra è fottutamente difficile, ogni movimento è studiato; nulla di quello che si evince da fuori e che sembra solo crofolare è invece casuale o semplice.
Oltretutto il double leg è una cosa semplice, fisica, ma molto efficace anche in una schermaglia da strada, se l'avversario non sa cadere come minimo si fracassa la testa e si taglia il fiato, il che basterebbe per fuggire saggiamente.
Titolo: Re: I know kung fu, il topic delle arti marziali.
Inserito da: ederdast - 04 Set 2014, 16:04
Quello che intendevo è che un Maestro di uno stile interno non perde efficacia con gli anni, cosa che accade invece se la disciplina di combattimento seguita necessita un marcato atletismo.
E questa è una delle cose più affacinanti e belle, da invidia pura.
Io, forse non l'ho spiegato bene in questo topic, ne parlavo altrove, faccio esattamente l'opposto (il Sanda prevede il contatto pieno e tutti quei movimenti da trauma istantaneo tipiche alla maggior parte delle discipline di combattimento di questo tipo) e purtroppo con gli anni fra ginocchia, polsi, caviglie e schiena sento sempre più i dolori assalirmi.
Poi finchè reggo tiro la caretta, figuriamoci, certo l'invidia per una disciplina che non solo prepara ad eventuali "scazzi della vita" ma fa anche bene mi rimane.
Il fatto è che anche solo per imparare la guardia e la camminata di uno stile tradizionale ci vogliono anni.
Anni solo per sapersi muovere, la "camminata nel fango" del Bagua Zhang (Tangni Bu) è un casino vero!
Non stiamo parlando di "sistemi di combattimento" e basta quando ci si confronta con queste cose, ti assicuro che c'è buona parte della storia e della cultura di una nazione dentro.
Inoltre non bisogna scordare che tutte queste tecniche sono rimaste "nascoste" agli occidentali per anni, e giusto per ricordare anche solo trenta anni fa le "arti marziali" in occidente erano soprattutto Judo e Karate.
Prima o poi mi metterò in testa di passare a qualcosa di più ragionato rispetto alle scariche di mazzate.
Poi sull'efficacia sono d'accordo  ma ti posso assicurare che i movimenti di uno stile tradizionale fatto da chi ne ha conoscenza profonda sono qualcosa di molto differente a ciò che siamo abituati a vedere al cinema come "kung fu".
Che poi anche lì, il kung fu per i cinesi è una cosa che sta fra il mitico e il profano, non per nulla in tutti i film di HK la gente vola o fa numeri da gravità zero.


Titolo: Re: I know kung fu, il topic delle arti marziali.
Inserito da: pedro - 04 Set 2014, 16:57
Io penso che al di là del discorso difesa, se uno sport mi fa diventare un rottame dopo 20 anni che lo pratico c'è qualcosa che non va.
Le arti marziali (almeno quelle "tradizionali") se fatte bene devono farmi stare bene, che vuol dire:

-"incolume" se devo difendermi
-permettermi di conoscere il mio corpo e tenerlo "in forma" fino alla vecchiaia (es: i 90enni che fanno Tai Chi in piazza Tienanmen, che non sono maestri , ma ex impiegati di banca o operai)
-aspetti "morali" vari ed eventuali

...basta che poi, quando dico fammi vedere, non salti fuori che minchia sei pazzo mi hai tirato un pugno sul naso/son cose segrete della scuola non posso mostrarle pena la morte tramite sicari ninja/c'è un tale sulle alture del Nepal che se te lo fa ti annoda...
Beh dai, ma 'ste robe c'è ancora qualcuno che le dice?!

...Secondo i maestri di karate un semplice oi zuki dovrebbe uccidere, se portato correttamente al plesso solare come da forma.
Sfido io a colpire la sagoma di una moneta da 500 lire su un bersaglio mobile che, caso strano, protegge proprio quel punto, tra gli altri, proprio xke vitali. Io miro al mento e spero di andare a bersaglio, se non è mento amen....
Parlando con maestri di levatura mondiale, hanno sempre affermato che almeno fino alla seconda guerra mondiale gli scontri marziali tradizionali (sicuramente il karate a Okinawa che è la realtà che conosco) erano molto simili agli scontri tra samurai con le katana: uno\due tecniche e il combattimento era *finito*.
Titolo: Re: I know kung fu, il topic delle arti marziali.
Inserito da: Xibal - 04 Set 2014, 17:03
Sfido io a colpire la sagoma di una moneta da 500 lire su un bersaglio mobile che, caso strano, protegge proprio quel punto, tra gli altri, proprio xke vitali.
http://www.youtube.com/watch?v=Qzhs1Z8Rwnk
Titolo: Re: I know kung fu, il topic delle arti marziali.
Inserito da: Azraeel - 04 Set 2014, 17:17
Si ok. Bello per carità di Dio, fenomenale lui.
voglio vedere un uomo medio, che nella vita fa altro oltre a quello, colpirmi il plesso solare.
E io non sono un PRO, cavolo.

Allora c'è un video scientifico del NG in cui studiano l'energia dei colpi.
La ginocchiata di un tizio piuttosto ignoto al mondo del thai uccide, era tipo il doppio di un incidente di auto.
Il middle kick di non ricordo chi, campione di MMA, 7 volte.

Poi pero lo stesso campione quel calcio lo molla, ma gli avversari mica esplodono tipo hokuto no ken
Titolo: Re: I know kung fu, il topic delle arti marziali.
Inserito da: pedro - 04 Set 2014, 17:22
Beh ma se fai un giro su Youtube è pieno di gente colpita al plesso solare in seimila modi diversi, e parliamo di riprese di normali gare agonistiche.
Titolo: Re: I know kung fu, il topic delle arti marziali.
Inserito da: Xibal - 04 Set 2014, 17:25
voglio vedere un uomo medio, che nella vita fa altro oltre a quello, colpirmi il plesso solare.
E io non sono un PRO, cavolo.
Scusa non ho capito, hai detto che certi maestri di AM affermano che con certi colpi si possa uccidere o essere molto precisi, ma secondo te è impossibile, ti posto un esempio di precisione e tu dici "fallo fare ad uno medio?" :suspious:
Titolo: Re: I know kung fu, il topic delle arti marziali.
Inserito da: Azraeel - 04 Set 2014, 17:25
Anche un mio amico è stato centrato in pieno al plesso anni fa al nazionale di thai. Con un perfetta ginocchiatta in clinch.
Semi proiezione per metterlo laterale e pum, centro perfetto.

Siamo 7 miliardi sulla terra!

Quello che voglio dire è che andare a bersaglio li, o meglio, pensare che per vincere si debba andare a bersaglio solo in certi punti, è un po' estremo ecco.
Un bel low kick sul qudricipite chiue quasi un incontro con uno "normale" senza cercare cose spettacolari e roboanti. Questo io intendo come efficienza.
Titolo: Re: I know kung fu, il topic delle arti marziali.
Inserito da: Azraeel - 04 Set 2014, 17:26
voglio vedere un uomo medio, che nella vita fa altro oltre a quello, colpirmi il plesso solare.
E io non sono un PRO, cavolo.
Scusa non ho capito, hai detto che certi maestri di AM affermano che con certi colpi si possa uccidere o essere molto precisi, ma secondo te è impossibile, ti posto un esempio di precisione e tu dici "fallo fare ad uno medio?" :suspious:

No, non volevo dire quello.
Posto dopo che sono di corsa!
Titolo: Re: I know kung fu, il topic delle arti marziali.
Inserito da: pedro - 04 Set 2014, 17:30
...
Un bel low kick sul qudricipite chiue quasi un incontro con uno "normale" senza cercare cose spettacolari e roboanti. Questo io intendo come efficienza.
Non direi, ma effettivamente sta diventando un po' un topic del celolunghismo, quindi diciamo che va bene così. ^^'
Titolo: Re: I know kung fu, il topic delle arti marziali.
Inserito da: Azraeel - 04 Set 2014, 17:34
Ma che celodurismo!!
Sono proprio l'opposto del celodurista!!
Se però postare le proprie convinzioni è reato (del codice civile per giunta [ebay  :D]) allora desisto!
Titolo: Re: I know kung fu, il topic delle arti marziali.
Inserito da: pedro - 04 Set 2014, 17:40
No, ci manca, ma per come la vedo io parlare di "efficienza" è alimentare un OT. :)
Titolo: Re: I know kung fu, il topic delle arti marziali.
Inserito da: ederdast - 04 Set 2014, 19:31
Il "Gemon" vero è qualcosa di allucinante.
Ne parlavo giusto giorni fa con amici ragionando dei samurai e del fatto che io li ritenessi di gran lunga i combattenti più forti mai esistiti in epoca medioevale.
Titolo: Re: I know kung fu, il topic delle arti marziali.
Inserito da: answer - 04 Set 2014, 23:39
[]
Ricordo Ramon Dekkers in palestra a Milano, prendeva il ghiaccio spray, se lo spruzzava sulle tibie, quindi se le martellava con un bastone, e via così. It's good, it's good! diceva. Ha rischiato di perderla una gamba qualche anno fa Dekker...
:scared:

Cmq, leggo che è morto l'anno scorso. Chissà le robe che non si faceva, presumo.

RESPECT
Titolo: Re: I know kung fu, il topic delle arti marziali.
Inserito da: 1c0n 0f s1n - 05 Set 2014, 02:32
Nessuno ha fatto un corso per Kubotan? Ero curioso...

http://it.wikipedia.org/wiki/Kubotan
Titolo: Re: I know kung fu, il topic delle arti marziali.
Inserito da: Azraeel - 05 Set 2014, 09:07
Ho appena scoperto che il responsabile del corso di MMA della palestra di amici (scissione della mia vecchia palestra) sara Il Legionario in persona.
Ficatah!
Devo trovare il coraggio di avere la forza di avere la volontà di andare in palestra dopo il lavoro, e non a casa, che dopo 10/12 ore di lavoro 2 in piu di mma non sono niente  :baby: :D
Titolo: Re: I know kung fu, il topic delle arti marziali.
Inserito da: ederdast - 05 Set 2014, 09:26
Nessuno ha fatto un corso per Kubotan? Ero curioso...

http://it.wikipedia.org/wiki/Kubotan

Interessante, ecco questo mi sa che risulterebbe utile davvero per difesa personale.
Io vi metto questo: https://www.youtube.com/watch?v=gsqc7gYDKHs
Documentario fatto dai cinesi poco tempo fa nell'Hebei alla scoperta del Baji Quan (o Hakkyoku Ken in Jap).
Alcune cose sono molto interessanti, bella l'atmosfera e i "locali", il documentario è un pò lunghetto ma un paio di vecchi Maestri presenti in questo video sono semplicwemente favolosi.
Si affrontano anche diverse tematiche rilevanti.
Poi quendo si menano saluti a tutto il "pugilato delle otto direzioni" e via di mazzate.
Te pareva...
Titolo: Re: I know kung fu, il topic delle arti marziali.
Inserito da: Scarlet - 05 Set 2014, 11:57
Zio anch'io ti voglio bene ma ti assicuro che io le mazzate dal mio maestro ne sto prendendo a pacchi ed è alquanto efficace. Ovvio che la spinta che mi fa volare è fatta durante il tui shou in cui stiamo a contatto,  ma se provo a cambiare e attacco mi ritrovo a terra dopo aver preso un paio di schiaffi nel giro di 2 secondi. E il mio maestro parla chiaro dicendo che lui non può pulire neanche le scarpe a un maestro cinese.  Anch'io sono stato scettico a lungo ma quando mano a mano vedi che le cose funzionano, ridanno ti assicuro che anche il più scettico del mondo si convince. È anche chiaro che nessuno è invincibile e il maestro ripete sempre che in un combattimento reale se la differenza di pesp supera una certa soglia, la tua superiorità tecnica la dimostri con la difesa personale (cioè colpo e scappi) perché 30 kg in più quando ti vengono scaricati addosso li senti eccome. E per l'ultima volta non c'è magia di sorta è tutto molto reale semplicemente cioè che non si capisce,  non si riesce a fare viene più facile chiamarlo inganno (che ce ne sono a bizzeffe sia chiaro eh, ma non è questo il caso)

Edit: ho trovato un video che posso postare ma è su fb non su YouTube e da cellulare non riesco a copiare il link. Comunque se volete farvi un'idea di come combatte un maestro di arti interne cercate video su systema russo che tanto deriva dalla Cina così potete vedere l'efficacia.

Per quanto riguarda l'allenamento zio, io ormai viaggio da un minimo di 15 ore a settimana fino a un massimo di 31
Titolo: Re: I know kung fu, il topic delle arti marziali.
Inserito da: Xibal - 05 Set 2014, 12:31
Nessuno ha fatto un corso per Kubotan? Ero curioso...

http://it.wikipedia.org/wiki/Kubotan
Non credo esistano corsi specifici, o almeno spero, anche perchè è un tipo di arma che, non disponendo di un potenziale offensivo vasto, è relegata all'abilità dell'utilizzatore nel colpire punti deboli, il che presuppone una vasta esperienza e conoscenza di questi punti e di come colpirli, il che ancora una volta contempla tanto studio e allenamento a mani nude...
Titolo: Re: I know kung fu, il topic delle arti marziali.
Inserito da: pedro - 05 Set 2014, 12:39
Non conoscevo il Kubotan, ma nel Kobudo di okinawa c'è un oggetto simile. E' tipo un pezzo di legno fatto a T, dove si impugna il lato orizzonatale e qullo verticale, in proporzione kolto corto, sporge appena nel pegno chiuso tra medio e anulare.
Tradizionalemente lo utilizzavano soprattutto le donne per autodifesa, ma non c'è molto da imparare a quanto ho capito, è una sorta di "rafforzativo" delle teniche a mano chiusa.

EDIT: forse quella di cui parlo non è neanche un'arma codificata, o forse è il Tecchu, boh: http://www.kobudo.it/armi.html

Comunque le armi sono DIVERTENTISSIME. Cioè: *IL REMO* :yes:
Titolo: Re: I know kung fu, il topic delle arti marziali.
Inserito da: ederdast - 05 Set 2014, 13:27
Comunque le armi sono DIVERTENTISSIME. Cioè: *IL REMO* :yes:

Il "Bo"?
Ganzo, mi piacerebbe molto vederene il maneggio.
Io adoro il bastone, è la mia arma preferita.
Il maneggio del bastone nella boxe lunga (mutuata quasi totalmente dal Shaolin Guen) è di gran lunga la cosa più divertente che abbia mai allenato.
Oddio dopo lo scempiao (non ho veramente idea di come si scriva in cinese e non ho mai trovata la parole scritta da nessuna parte indi scrivo come la si pronuncia).

P.s. Nei video del Baji Quan si vede l'arma principe dello stile, la lancia del Baji Quan, che pare veramente una figata. Diversissima dalla lancia che si trovano comunemente nelle palestre di Wushu, una bestia lunghissima e pesa.
Allenarla pare una discreta figata.
Titolo: Re: I know kung fu, il topic delle arti marziali.
Inserito da: Wis - 05 Set 2014, 14:56
lo scempiao (non ho veramente idea di come si scriva in cinese e non ho mai trovata la parole scritta da nessuna parte indi scrivo come la si pronuncia).
Credo si scriva così.
Il mio maestro me lo diceva sempre.
Titolo: Re: I know kung fu, il topic delle arti marziali.
Inserito da: ederdast - 05 Set 2014, 14:58
Wis ma c'era lo scempiao a Jujitsu?
Titolo: Re: I know kung fu, il topic delle arti marziali.
Inserito da: Wis - 05 Set 2014, 15:00
Secondo il mio maestro ero io.
Titolo: Re: I know kung fu, il topic delle arti marziali.
Inserito da: ederdast - 05 Set 2014, 15:02
Secondo il mio maestro ero io.

Lol, non avevo colto.
 :).
Titolo: Re: I know kung fu, il topic delle arti marziali.
Inserito da: pedro - 05 Set 2014, 15:05
Comunque le armi sono DIVERTENTISSIME. Cioè: *IL REMO* :yes:
Il "Bo"? Ganzo, mi piacerebbe molto vederene il maneggio.
Il remo è EKU (mai usato) invece il Bo è l' l'arma base del Kobudo ed è molto divertente. Tra l'altro la forma è peculiare: non è clindrico come negli stili cinesi, ma biconico, per essere meno "attorcigliabile" da corde o catene maneggiate dall'avversario.
Titolo: Re: I know kung fu, il topic delle arti marziali.
Inserito da: ederdast - 05 Set 2014, 15:17
Quando facevo Judo (sono cintura marrone ma ho smesso in gioventù, mi sfasciai i ginocchi) mi interessavo al kobudo e mi ricordavo che il Bo era mutuato dall'asta per mandare le barche (tipo quella dei gondolieri).
Ma effettivamente non è un remo, è un'asta.
I bastoni che si usano nel Wushu sono generalmente rastremati verso il basso con la punta molto più fine della coda, mi pare invece di capire che il Bo sia rastremato verso il centro.
Le rotazioni sull'asse sono effettuate a una mano o a due (il bastone del nord, Gun shu, prevalentemente si maneggia con due mani)?
Titolo: Re: I know kung fu, il topic delle arti marziali.
Inserito da: pedro - 05 Set 2014, 16:52
Il Bo (il diametro aumenta verso il centro, dove il bastone è più cicciotto rispetto alle estremità) si usa una con due mani all'inizio, poi mi son fermato. Non so se salendo di livello ci siano tecniche a una mano, è possibilissimo.
Sicuramente c'è anche il bastone più corto (non ricordo il nome, mi pare Jo, è lungo tipo 1mt) che si ruota con una mano.
Titolo: Re: I know kung fu, il topic delle arti marziali.
Inserito da: ederdast - 05 Set 2014, 17:02
Ah ok ora ora ho capito, è il contrario di quello che mi immaginavo.
Belle le armi del kobudo, forti tutte.
Le falcette con la catena e il peso (kama mi pare) e se non sbaglio anche i tonfa (degli amici celerini).
Ho sempre avuto un trasporto particolare per il nunchaku, ma lì c'è lo zampino di Bruce Lee.
Il nunchaku comunque lo sapevo maneggiare abbastanza bene, è decisamente divertente come attrezzo.
Sulla sua effettiva utilità in battagglia, bhò ho sempre avuto seri dubbi.
Nelle mie ricerche dei tempi che furono spesso l'ho visto usare in difesa contro armi bianche.
Datemi un randello, altro che nunchaku :).
Poi uno scopre le armi cinesi e allora vai di robbe assurde mai viste nel mondo.
Martelloni da videogame conditi con sciabole da mezza tonellata...
Titolo: Re: I know kung fu, il topic delle arti marziali.
Inserito da: pedro - 05 Set 2014, 17:25
Allora, il tirapugni che dicevo è il Tokushin No Tichu.
Qui l'elenco completo delle armi: http://en.wikipedia.org/wiki/Okinawan_kobud%C5%8D
Le armi base sono Bo, Sai, Nunchaku e Tonfa.
Queste devono conoscerle tutte e sono molto divertenti tutte, poi di solito gli allievi si "specializzano" su 1/2 armi extra a seconda delle preferenze (Kama tutta la vita  :yes:).

Il Nunchaku è quello che TUTTI vogliono usare, però non si usa come Bruce Lee nei film se no te lo tiri in faccia. :lol:
Ho visto una dimostrazione Bo vs NUNCHAKU ed era molto efficace (anche i SAI), contro uno a mani nude il NUNCHAKU invece è terribile, quando colpisce spacca proprio le mattonelle.
Titolo: Re: I know kung fu, il topic delle arti marziali.
Inserito da: Wis - 05 Set 2014, 17:34
E' chiaro che c'è tanta scena, ma il colpo a vuoto o il rientro lo devi ammortizzare in qualche modo, e il modo migliore per mantenere il movimento inerziale credo sia fare come fa Bruce Lee.
Titolo: Re: I know kung fu, il topic delle arti marziali.
Inserito da: pedro - 05 Set 2014, 17:37
Sì, negli esercizi di forma sì (http://www.youtube.com/watch?v=HLhcd8tIhSE), poi quello che ho visto io è che lo tieni sempre fermo poi attacchi. E' il corpo dell'avversario che lo arresta. :lol:
Titolo: Re: I know kung fu, il topic delle arti marziali.
Inserito da: ederdast - 05 Set 2014, 17:55
Nel Kung fu di snodato c'è il bastone a tre pezzi (san jie gun).
Il maneggio si fa tenendo la parte centrale e facendolo roteare. Divertente ma più difficile del bastone normale, le randellate autoinflitte in faccia e sulle gambe sono un must all'inizio.
Titolo: Re: I know kung fu, il topic delle arti marziali.
Inserito da: answer - 05 Set 2014, 18:51
Secondo il mio maestro ero io.
Ma :D!

Grande Wis.

RESPECT
Titolo: Re: I know kung fu, il topic delle arti marziali.
Inserito da: mr cool - 06 Set 2014, 01:28
No Cangelosi!
Il Sifu per eccellenza :).
Allora premetto che io allo stile della "tigre-gru" sono interessatissimo dal punto di vista marziale ma c'è da dire che il mio maestrodei tempi della "boxe lunga" del sifu Cangelosi ne ha sempre parlato come un buffone.
E quindi ti chiedo Mr Cool; perchè?

Non l'ho mai conosciuto ma la persona che mi allenava era molto seria e preparata e aveva studiato direttamente da lui. Poveretto dopo anni ha scoperto che effettivamente era un buffone, nel senso che come atleta era molto valido però poi raccontava un mare di balle. Praticamente aveva mischiato un po' tutto quello che aveva appreso negli anni e si inventava storie sul fatto che alcuni maestri cinesi lo avessero designato come l'unico a poter tramandare i loro stili, giravano anche voci di misteriosi combattimenti in posti segreti della Cina. Cmq. il mio maestro dopo averlo scoperto è partito per la Cina e credo abbia cercato informazioni sulla realtà di queste storie.

Le falcette con la catena e il peso (kama mi pare)

Le mitiche falcette, le ho sempre adorate e mi sarebbe piaciuto studiarle. Il nome esatto dovrebbe essere "kusarigama"
Titolo: Re: I know kung fu, il topic delle arti marziali.
Inserito da: ederdast - 06 Set 2014, 09:22
Io l'unico Maestro che ho conosciuto e che so essere andato a giro nelle altre scuole di arti marziali a combattere (anche fuori dalla Cina) è stato Dugan.
Ieri dopo l'allenamento solito (apparte che ora prima si fa sempre mezz'ora di fondo con scatti e allunghi moio) col mio vecchio Maestro mi sono messo a rivedere la prima forma di Baji Quan, sempre ganzo il Baji :).
 
Titolo: Re: I know kung fu, il topic delle arti marziali.
Inserito da: 1c0n 0f s1n - 12 Set 2014, 02:35
Dai, dai, mettiamo qualche video di menare. Giorgio Petrosyan vs Dzhabar Askerov K-1 Max 2009, due bravi combattenti per un bell'incontro (Petrosyan è armeno di nascita ma di nazionalità italiana e al K1 ci possono andare diverse arti marziali):

https://www.youtube.com/watch?v=ntV2_NlEW1Y
Titolo: Re: I know kung fu, il topic delle arti marziali.
Inserito da: ederdast - 12 Set 2014, 11:44
Ah il K1, con Petrosian poi le mazzate sono assicurate.
Mi ricordo gli incontri del K1 fra i mostri (quelli alti due metri e pesanti sopra i 130 chili).
C'era un Russo che non mi ricordo il cognome (alto e pelato) che il calcio girato frustato l'aveva praticamnete nel DNA, con quello inchiodava gli avversari.
Ah veniva dal Karate (altra cosa ganza del K1 è che la "provenienza" tecnica veniva dichiarata prima degli incontri).
Titolo: Re: I know kung fu, il topic delle arti marziali.
Inserito da: 1c0n 0f s1n - 12 Set 2014, 16:47
Video di allenare? Con Emilianenko? Con pneumatici, canne da autopompa e macebell? Vai:

https://www.youtube.com/watch?v=y3SnCwSZbI8
Titolo: Re: I know kung fu, il topic delle arti marziali.
Inserito da: ederdast - 16 Set 2014, 16:25
Visto il video.
Quest'uomo è una bestia!
L'allenamento con il copertone equivale allo spaccare la legna di rockyana memoria ed è un toccasana per rinforzare i muscoli delle schiena.
Titolo: Re: I know kung fu, il topic delle arti marziali.
Inserito da: answer - 16 Set 2014, 21:00
[]
E grazie al cats, direi: anch'io divento Fedor Emelianenko...  :D

RESPECT
:-[

Cmq, "Il Cyborg" non viene dal Karate-do, viene dal SAMBO (acronimo di SAMo-obaronaBezOruzjia, letteralmente "Autodifesa Senza Armi", il che è un insieme di tecniche che partono dal Ji-Jitsu).

[Edit]Però sì, diciamo che un pochino di famosa "cazzimma " l'aveva:

https://www.youtube.com/watch?v=SUR4cr5M_gc

RESPECT
Titolo: Re: I know kung fu, il topic delle arti marziali.
Inserito da: ederdast - 19 Set 2014, 14:49
https://www.youtube.com/watch?v=ds9CABD_vxE

Quanto gli garbano queste cose ai cinesi :).
Titolo: Re: I know kung fu, il topic delle arti marziali.
Inserito da: 1c0n 0f s1n - 24 Set 2014, 13:01
E comunque Master Ken è più forte di tutti noi:

https://www.youtube.com/watch?v=gyXhysmMNhE&list=UUxrd1I7wmE2chwpoqD4DSTA&src_vid=eTVSbukmChY&feature=iv&annotation_id=annotation_3497977189
Titolo: Re: I know kung fu, il topic delle arti marziali.
Inserito da: ederdast - 25 Set 2014, 17:19
In palestra da noi è tornato un ragazzo che ai tempi si allenava col mio mastro e frullava bene col Sanda.
Ora tiene allenamenti di MMA (che prima teneva in una altra palestra a Firenze molto legata all'ambiente del "calcio storico" ma come tutte le cose a Fi se si parla di "menare" salta fuori il calcio storico, ovviamente, trattasi dellla rissa legalizzata più "in" dell'occidente).
E l'altro giorno mi sono fermato a ragionare con lui di MMA e robe "giovani".
Bhè intanto non solo conosce ma è un serio supporter di Emelianenko and family, ma sopratutto per il "sopra" dell' MMA lui insegna a combattere partendo dalla base del Sanda.
Che, dice lui, va benissimo per il combattimento libero dell' MMA.
Per il sotto invece mi diceva che l'importante è "chiudere" a se l'avversario in modo che non possa caricarti di mazzate a terra.

   
Titolo: Re: I know kung fu, il topic delle arti marziali.
Inserito da: answer - 25 Set 2014, 21:12
E comunque Master Ken è più forte di tutti noi:

https://www.youtube.com/watch?v=gyXhysmMNhE&list=UUxrd1I7wmE2chwpoqD4DSTA&src_vid=eTVSbukmChY&feature=iv&annotation_id=annotation_3497977189
:D

RESPECT
Titolo: Re: I know kung fu, il topic delle arti marziali.
Inserito da: Kabuto - 26 Set 2014, 10:53
Questa settimana mio figlio ha cominciato Judo.
 :)
Titolo: Re: I know kung fu, il topic delle arti marziali.
Inserito da: Pila87 - 26 Set 2014, 10:59
Ma i dischi li porta?
Titolo: Re: I know kung fu, il topic delle arti marziali.
Inserito da: Kabuto - 26 Set 2014, 11:06
Ovviamente è la prima cosa a cui ho pensato quando abbiamo deciso di iscriverlo.
"Almeno avrà un alibi se non lo inviteranno alle feste delle medie"
 :D
Titolo: Re: I know kung fu, il topic delle arti marziali.
Inserito da: Pila87 - 26 Set 2014, 11:13
Il mio amichetto che andava a judo era pure bellino e biondino. Lui aveva le fidanzatine e pure il judo :( roba che ti segna dentro.
Titolo: Re: I know kung fu, il topic delle arti marziali.
Inserito da: Wis - 26 Set 2014, 11:29
"Ma non usare la violenza".

https://www.youtube.com/watch?v=NeDeMVHrSO0
Titolo: Re: I know kung fu, il topic delle arti marziali.
Inserito da: ederdast - 26 Set 2014, 11:44
Ragazzo tu non mi seguire, rispetta questo mio dolore...
Troppo bella!
Titolo: Re: I know kung fu, il topic delle arti marziali.
Inserito da: Lenin - 29 Set 2014, 05:40
Sicuramente è perché sono ignorante, però il judo l'ho sempre considerata la soellina sfigata e bruttina di tutte le arti marziali.
Titolo: Re: I know kung fu, il topic delle arti marziali.
Inserito da: Kabuto - 29 Set 2014, 07:44
Concordo con te.
Titolo: Re: I know kung fu, il topic delle arti marziali.
Inserito da: Wis - 29 Set 2014, 08:17
Non sono d'accordo ma capisco che possa non piacere.
Titolo: Re: I know kung fu, il topic delle arti marziali.
Inserito da: ederdast - 29 Set 2014, 15:03
Il Judo sconta la sua onestà, ovvero quella di essere molto più una pratica sportiva che un'arte marziale. L'arte marziale vera è il Jujitsu da cui il Judo deriva direttamente. Praticamente il Judo è stato codificato come una versione light del Jujitsu proprio al fine di renderne possibile l'insegnamento in termini didattici.
Non ci dobbiamo dimenticare di quanto abbia contribuito il Judo alla diffusione di un'idea di arte marziale "moderna" nel mondo, più pratica per il benessere e la salute che per efficacia bellica.
Titolo: Re: I know kung fu, il topic delle arti marziali.
Inserito da: Kabuto - 29 Set 2014, 15:18
Per la cronaca, io concordavo con l'ignoranza di Lenin.

Detto questo il motivo per cui ho iscritto mio figlio a judo è perchè è un bimbo molto grosso per la sua età (non grasso, proprio dimostra un'anno di più fisicamente) e questo ha inficiato la sua agilità.
Sostanzialmente è un cane di ceramica, quando c'è da fare qualcosa.
Ergo, spero e credo che il judo lo aiuti nello sviluppo di una consapevolezza corporea maggiore. Inoltre la palestra a cui l'ho iscritto è gestita da miei compagni delle elementari molto capaci, di cui mi fido e che non hanno la minima velleità agonistica, cosa che vorrei evitare a mio figlio.
Titolo: Re: I know kung fu, il topic delle arti marziali.
Inserito da: claus80 - 29 Set 2014, 15:47
E fu così che divenne il ras del quartiere.
Titolo: Re: I know kung fu, il topic delle arti marziali.
Inserito da: Kabuto - 29 Set 2014, 16:17
Possibile ma non probabile, conoscendolo.
Più facile che vada dietro alla figa, perchè mi pare già particolarmente ben disposto.
 :D
Titolo: Re: I know kung fu, il topic delle arti marziali.
Inserito da: Wis - 29 Set 2014, 17:05
Il Giugizzu mi aveva molto aiutato dal punto di vista dell'agilità (avevo successivamente imparato a fare verticali, capriole alla Skuhravy e roba atta a stupire gli astanti nei campi di calcio e in spiaggia :D).
Immagino che il Judo si basi sulle stesse tecniche di base (almeno le cadute) e già questo aiuta moltissimo.
Titolo: Re: I know kung fu, il topic delle arti marziali.
Inserito da: lozioste - 01 Ott 2014, 14:38
Il Judo sconta la sua onestà, ovvero quella di essere molto più una pratica sportiva che un'arte marziale. L'arte marziale vera è il Jujitsu da cui il Judo deriva direttamente. Praticamente il Judo è stato codificato come una versione light del Jujitsu proprio al fine di renderne possibile l'insegnamento in termini didattici.

Vero, ma non direi che sconta nulla - strutturato com'è diventa estremamente adatto anche ai bambini, inoltre insegna in modo eccellente a cadere e trasmette ottime basi di lotta, in piedi e a terra. Per un bimbo di quell'età per me è l'unica opzione, diverse altre cose sono dannose/premature e in genere sotto ai 15 anni giustamente non si è ammessi a quei corsi.

Io del tutto fuori allenamento, l'altro ieri due ore con un caro amico ('na macchina da guerra) che ora fa MMA; pesa il doppio di me, è tutto muscoli, ha una sensibilità molto ridotta al dolore. Insomma: mi fa male dappertutto, mi ha annodato a tutti i modi.
Approcci interessanti però, molte cose ovviamente provengono da altri stili ben noti, con un grossissimo debito verso il jujitsu, chiaramente. Apprezzo però, soprattutto rispetto al judo, che prese e proiezioni si sviluppano senza la premessa del loro vestitone a cui aggrapparsi (judogi si chiama?) - meglio.
Sogno bagnato suo, e sempre un po' anche mio, è fare della shoot, ma non va di moda e sa la madonna dove trovare qualcuno capace.
Va Yori Nakamura che ci mostra un buon allenamento:

http://www.youtube.com/watch?v=uhumP04B5jk
Titolo: Re: I know kung fu, il topic delle arti marziali.
Inserito da: ederdast - 01 Ott 2014, 14:49
Sconta nel senso che come fascino ne ha meno, gli manca l'alone di mistero mistico :).
Comunque sono d'accordissimo con te, sport ottimo e abbondante soprattutto per i più giovani.
Sulle proiezioni bhè per dire io come prima formazione vengo dal Judo.
Per me proiettare parte(iva) dalle dita e dalla presa.
La Torsione del pugno chiuso col judogi stretto nelle falangi era per la prima cosa per trovare la spinta e la torsione giusta del corpo.
Ora non più, proietto coi guantoni da 10 once addosso ed è tutta un'altra cosa.
Siamo più dalle parti della lotta greco romana che del Judo, la proiezione è data molto più dal corpo che dalle braccia ed è ovviamente più difficile e faticoso.
Non so nell' MMA coi mezzi guanti come sia proiettare la gente, magari è più semplice che nel Sanda...
Titolo: Re: I know kung fu, il topic delle arti marziali.
Inserito da: lozioste - 01 Ott 2014, 19:45
Sconta nel senso che come fascino ne ha meno, gli manca l'alone di mistero mistico :).
Comunque sono d'accordissimo con te, sport ottimo e abbondante soprattutto per i più giovani.


Ah beh sì, è una disciplina sportiva, un po' meno fascinosa e più leggibile, sempre molto buona, però.


Citazione
Siamo più dalle parti della lotta greco romana che del Judo, la proiezione è data molto più dal corpo che dalle braccia ed è ovviamente più difficile e faticoso.
Non so nell' MMA coi mezzi guanti come sia proiettare la gente, magari è più semplice che nel Sanda...

Eh beh, ma appunto, meglio a questo modo, così se non c'è il vestitone la proiezione sai farla funzionare lo stesso.


Volevo linkare un'altro video nel post precedente (anche se pure quel flow di leve è bellino), questo che mi piace molto:

http://www.youtube.com/watch?v=PxYRc8VDgoA
Titolo: Re: I know kung fu, il topic delle arti marziali.
Inserito da: answer - 01 Ott 2014, 20:06
[]
Va Yori Nakamura che ci mostra un buon allenamento:

http://www.youtube.com/watch?v=uhumP04B5jk
MOLTO interessante. Anche se devo dire che, in nessuno di centinaia d'incontri di Vale Tudo / UFC MMA in generale, che ho visto, non ho mai notato molte di queste uscite di presa.
Boh? ???

RESPECT
Titolo: Re: I know kung fu, il topic delle arti marziali.
Inserito da: lozioste - 01 Ott 2014, 20:24
Eh, perché come sempre accade in palestra è tutto bello e sulla carta funziona, poi quando ci provi non funziona più, è troppo difficile...  :D
Nakamura però è uno che sa il fatto suo, non c'è dubbio. Ho avuto modo di vederlo anni fa, come assistente di Inosanto ad un seminario - sa il fatto suo. Un altro suo allievo, Erik Paulson (http://www.google.it/?gfe_rd=cr&ei=i0UsVLW4D6KI8QfJmoCYCQ#q=erik+paulson) fece lezione da noi in palestra e davvero fu estremamente interessante.
Ma poi oh, Shooto, Yori Nakamura, Satoru Sayama, TIGER MASK!!!!!1111!!!
Titolo: Re: I know kung fu, il topic delle arti marziali.
Inserito da: answer - 01 Ott 2014, 21:30
Eh, perché come sempre accade in palestra è tutto bello e sulla carta funziona, poi quando ci provi non funziona più[]
Embé... strano, ve'? :D

RESPECT
Titolo: Re: I know kung fu, il topic delle arti marziali.
Inserito da: lozioste - 01 Ott 2014, 21:58
Nah, normalissimo! :D
Poi c'è sempre il discorso della disparità di abilità fra avversari: Nakamura da un tuo strangolamento esce, tu dal suo no. Ma ci si deve anche divertire, per cui va un po' bene tutto.
Titolo: Re: I know kung fu, il topic delle arti marziali.
Inserito da: ederdast - 09 Ott 2014, 17:22
https://www.youtube.com/watch?v=ZqjC0183mK0

Finale Sanda francese maschile senior sessanta chili.
Bella bella, tecniche varie e i tizi si sparano addosso di tutto.
Petshi rulla di brutto anche in MMA con sette vittorie e zero sconfitte (1 Ko 3 Sottomissioni 3 ai punti).
Titolo: Re: I know kung fu, il topic delle arti marziali.
Inserito da: Azraeel - 09 Ott 2014, 17:25
Bel match!!  :)
Titolo: Re: I know kung fu, il topic delle arti marziali.
Inserito da: ederdast - 14 Ott 2014, 12:57
Sambo per tutti i gusti:
https://www.youtube.com/watch?v=orwZNvJG_R4
Della serie: questi menano...
Titolo: Re: I know kung fu, il topic delle arti marziali.
Inserito da: lozioste - 14 Ott 2014, 13:40
È proprio vero che in tutto il mondo abbiamo due braccia e due gambe - nel video (bellino) si vede roba comune a molti altri stili.
Quello che mi turba, sempre e anche nel caso del 99% degli incontri di MMA che ho visto, è che la tecnica pugilistica è orrenda, praticamente inesistente, ma mi rendo conto che non è il fulcro di quel genere di incontri.
Titolo: Re: I know kung fu, il topic delle arti marziali.
Inserito da: ederdast - 14 Ott 2014, 14:24
Eh si la parte di pugilato tende a fare recere nell'ovunque ci sia altra roba nel mezzo.
Purtroppo per vedere dei begli scambi di pugilato c'è bisogno che le regole siano quelle classiche.
Come metti in mezzo proiezioni, gambe e altro diventa tutto un pò confuso/impastato.
Titolo: Re: I know kung fu, il topic delle arti marziali.
Inserito da: Azraeel - 15 Ott 2014, 09:49
Tendenzialmente si, anche se poi nella Thai la maggior parte dei KO arriva proprio dalla boxe, ma spesso questa viene tralasciata. Tradizionalmente i Thai sono piuttosto scarsi con le mani, e paurosi di gambe.
Però ci son sempre tante eccezioni, "Giorgio" di solito usa una gran bella boxe, con gomiti ben affilati  :yes:
Titolo: Re: I know kung fu, il topic delle arti marziali.
Inserito da: lozioste - 15 Ott 2014, 11:29
Eh si la parte di pugilato tende a fare recere nell'ovunque ci sia altra roba nel mezzo.
Purtroppo per vedere dei begli scambi di pugilato c'è bisogno che le regole siano quelle classiche.
Come metti in mezzo proiezioni, gambe e altro diventa tutto un pò confuso/impastato.

È tutto un po' confuso e impastato, ma importante da guardare. Se non si sviluppano troppi scambi pugilistici è perché evidentemente pagano fino ad un certo punto. È chiaro che solo a pugni nessuno di quelli lì sopravviverebbe a lungo contro un pugile, d'altronde non solo di pugni si tratta.


Tendenzialmente si, anche se poi nella Thai la maggior parte dei KO arriva proprio dalla boxe, ma spesso questa viene tralasciata. Tradizionalmente i Thai sono piuttosto scarsi con le mani, e paurosi di gambe.
Però ci son sempre tante eccezioni, "Giorgio" di solito usa una gran bella boxe, con gomiti ben affilati  :yes:


Ma sì, tradizionalmente il pugilato nella thai è sempre stato embrionale; si è sviluppato quando sono andati gli olandesi in thailandia a rompere culi e a prenderli malamente a pugni in faccia.

Titolo: Re: I know kung fu, il topic delle arti marziali.
Inserito da: Kabuto - 15 Ott 2014, 11:43
Ma sì, tradizionalmente il pugilato nella thai è sempre stato embrionale; si è sviluppato quando sono andati gli olandesi in thailandia a rompere culi e a prenderli malamente a pugni in faccia.
Ecco, questo mi interessa parecchio.
Dove posso recuperare un po' di storia della boxe thailadese?
Titolo: Re: I know kung fu, il topic delle arti marziali.
Inserito da: Azraeel - 15 Ott 2014, 11:46
Dai racconti  :D
Ad esempio la leggenda del Pro di Savate che tornò dalla thailandia e iniziò a dare caldi alle tiBBBIe agli aversari, vincendo gli incontri solo con i Low.

Oppure la leggenda dei Pro Olandesi che andarono in Thai a rompere i culi facendo boxe e vincendo per ko quando iThai invece puntavano sempre alle tiBBie.


Titolo: Re: I know kung fu, il topic delle arti marziali.
Inserito da: Kabuto - 15 Ott 2014, 11:48
Quindi sarebbe bastato mettersi sulle mani per vincere quegli incontri?
Titolo: Re: I know kung fu, il topic delle arti marziali.
Inserito da: Azraeel - 15 Ott 2014, 11:49
 :D

Ci vorrebbe un emoticons di una testa che da craniate ad un muro dopo questa  :D
Titolo: Re: I know kung fu, il topic delle arti marziali.
Inserito da: ederdast - 15 Ott 2014, 11:51
Onestamente quando di mezzo c'è un italiana la parte pugilistica fatta meglio la vedi subito.
E' questione d'occhio ma la tradizione pugilistica dove il pugilato è importante pesa.
Curiosità: anche il Savate viene dalla Cina, furono i marinai marsigliesi che commerciavano con i porti cinesi a importarlo.
Per il Karate di Okinawa, uguale.
Titolo: Re: I know kung fu, il topic delle arti marziali.
Inserito da: Azraeel - 15 Ott 2014, 11:53
Mi mancava il tramite, ovvero i marinai.
In effetti ha assai senso!!! Attorno a che periodo è avvenuta questa esportazione?
Titolo: Re: I know kung fu, il topic delle arti marziali.
Inserito da: ederdast - 15 Ott 2014, 11:59
Mi mancava il tramite, ovvero i marinai.
In effetti ha assai senso!!! Attorno a che periodo è avvenuta questa esportazione?

Intorno al 1800 o giù di lì.
La tutina dei Savateur credo si la cosa più brutta e ridicola mai usata in combattimento.
Oh non c'è nè batte ogni altra mise da combattimento in quanto a orriditù...
Titolo: Re: I know kung fu, il topic delle arti marziali.
Inserito da: Azraeel - 15 Ott 2014, 12:00
 :D :D :D

Grazie della precisazione, riguardo l'epoca ovviamente!  :)
Titolo: Re: I know kung fu, il topic delle arti marziali.
Inserito da: lozioste - 15 Ott 2014, 12:12
Quindi sarebbe bastato mettersi sulle mani per vincere quegli incontri?

Certo che no, erano forti, allenati e incazzati, e la maggiore enfasi sul pugilato fece decisamente breccia. Ma d'altronde se si guarda la thai tradizionale si vede una guardia inadeguata alla difesa da pugno - son fatti questi. Guarda come tengono le braccia oggi, vedi se le hanno ancora belle alte.
Però puoi anche derubricarla a leggenda, dire thai tradizionale praticata nelle impenetrabili giungle in mezzo alle tigri uber alles e via. Opinioni.
Titolo: Re: I know kung fu, il topic delle arti marziali.
Inserito da: Kabuto - 15 Ott 2014, 12:23
Calma Zio, la mia era una cazzata fine a se stessa, non so NIENTE di arti marziali a parte che puoi spaccare il culo a chi vuoi se c'hai abbastanza macchine da lavare.
Titolo: Re: I know kung fu, il topic delle arti marziali.
Inserito da: Azraeel - 15 Ott 2014, 12:32
 :D :D :D
Si io avevo inteso infatti, questa delle macchine però merita l'appellativo di "GENIO!" gridato con occhi da pesce!
Titolo: Re: I know kung fu, il topic delle arti marziali.
Inserito da: ederdast - 15 Ott 2014, 13:25
Ah Kabuto si riferiva a Karatè Kid (Pè vincere domani).
L'ho capita ora (o almeno penso).
Dai la cera...

Titolo: Re: I know kung fu, il topic delle arti marziali.
Inserito da: Azraeel - 15 Ott 2014, 16:01
 :yes:
Titolo: Re: I know kung fu, il topic delle arti marziali.
Inserito da: lozioste - 17 Ott 2014, 09:27
Calma Zio, la mia era una cazzata fine a se stessa, non so NIENTE di arti marziali a parte che puoi spaccare il culo a chi vuoi se c'hai abbastanza macchine da lavare.

Una media fresca virtuale per te.  :D
Scusa il tono burbero, ero incazzato per i fatti miei, ma non intendevo dare al post un effetto aggressivo.
E comunque ti parla un pessimo sedentario attualmente, veloce solo con mouse e tastiera.  :(
Titolo: Re: I know kung fu, il topic delle arti marziali.
Inserito da: answer - 17 Ott 2014, 20:57
Ma sì, tradizionalmente il pugilato nella thai è sempre stato embrionale; si è sviluppato quando sono andati gli olandesi in thailandia a rompere culi e a prenderli malamente a pugni in faccia.
Ecco, questo mi interessa parecchio.
Dove posso recuperare un po' di storia della boxe thailadese?
Scrivi "Muay Boran" e divertiti.

RESPECT
Titolo: Re: I know kung fu, il topic delle arti marziali.
Inserito da: atchoo - 28 Nov 2014, 22:04
Questo lo conoscete? :D

https://www.facebook.com/video.php?v=1518878808369456&set=vb.100007420544205&type=2&theater
Titolo: Re: I know kung fu, il topic delle arti marziali.
Inserito da: answer - 28 Nov 2014, 23:25
A proprosito, R.I.P., Bruce.
Buon compleanno, con un giorno di ritardo. E grazie.

RESPECT

Titolo: Re: I know kung fu, il topic delle arti marziali.
Inserito da: 1c0n 0f s1n - 29 Nov 2014, 02:11
Questo lo conoscete? :D

https://www.facebook.com/video.php?v=1518878808369456&set=vb.100007420544205&type=2&theater

No ma dovrebbe fare parecchio stretching e rilassarsi un bel po' perchè mi sembra rigido come un tronco di pino. Quando ha fatto (ha cercato di fare) la spaccata ti giuro che ho avuto paura per lui.
Titolo: Re: I know kung fu, il topic delle arti marziali.
Inserito da: Wis - 29 Nov 2014, 09:32
Spero bene che sia una roba parodistica.
Titolo: Re: I know kung fu, il topic delle arti marziali.
Inserito da: Cryu - 29 Nov 2014, 13:44
Spero bene che sia una roba parodistica.
Per me ci crede tantissimo :yes:
Titolo: Re: I know kung fu, il topic delle arti marziali.
Inserito da: stone21 - 29 Nov 2014, 13:53
Calma Zio, la mia era una cazzata fine a se stessa, non so NIENTE di arti marziali a parte che puoi spaccare il culo a chi vuoi se sei Piero Piromallo.
Titolo: Re: I know kung fu, il topic delle arti marziali.
Inserito da: 1c0n 0f s1n - 29 Nov 2014, 14:46
Quindi sarebbe bastato mettersi sulle mani per vincere quegli incontri?

Certo che no, erano forti, allenati e incazzati, e la maggiore enfasi sul pugilato fece decisamente breccia. Ma d'altronde se si guarda la thai tradizionale si vede una guardia inadeguata alla difesa da pugno - son fatti questi. Guarda come tengono le braccia oggi, vedi se le hanno ancora belle alte.
Però puoi anche derubricarla a leggenda, dire thai tradizionale praticata nelle impenetrabili giungle in mezzo alle tigri uber alles e via. Opinioni.

Tanto per capirci meglio, qui un match kickboxe (tecnica pugilistica) Vs thai (gambe assassine). Dopo un po' il thai, che era andato giù due volte a forza di prendere pugni in faccia, comincia a fare l'unica cosa che può fare uno che ha poca dimestichezza con la nobile arte: sfondarti le gambe per lasciarti fermo.

https://www.youtube.com/watch?v=Lpl_7w8-jTE
Titolo: Re: I know kung fu, il topic delle arti marziali.
Inserito da: lozioste - 29 Nov 2014, 15:31
Questo lo conoscete? :D

https://www.facebook.com/video.php?v=1518878808369456&set=vb.100007420544205&type=2&theater

È meraviglioso.  :D :D :D
Secondo me un po' ci crede, ed è proprio questo a renderlo meraviglioso.


Tanto per capirci meglio[...]
https://www.youtube.com/watch?v=Lpl_7w8-jTE

Capiamoci meglio.
A parte che i video sul tubo aikido vs thai, guappo napoletano vs truemaster1111! sono il male e non provano nulla (provano che il tizio 1 mena il tizio 2 in quel caso specifico e non sono verità assolute), qui il caso è molto differente.
Si tratta di due tizi che combattono abitualmente con regole diverse, l'uno non può fare clinch e tirare gomitate, l'altro si trova di fronte ai low kick che nei suoi circuiti non sono ammessi e difatti adotta una guardia inadeguata a proteggersi dai colpi laterali del genere, ma molto migliore per entrare e uscire svelto (a margine: molto migliore per baruffe casuali, le gambe larghe del thai boxer sono un'autostrada per i calci nei coglioni, si rileva). Il caso della scuola olandese era il caso di energumeni (un dato non esattamente trascurabile) che si allenavano secondo le regole dei match thay (quindi niente sorpresa di fronte ai low kick - anzi) e hanno posto maggiore enfasi sul pugilato. Sempre fermo restando che la tecnica pugilistica di tutti i thai boxer/kickboxer è infima e non reggerebbe un round con un buon pugile, questo è sottinteso, direi.
Davvero, credo che sarebbe istruttivo per molti lo sparring con un pugile, se non lo avete mai fatto fatelo. Noialtri il sabato si mescolava i corsi e ci si menava con gente di altri corsi - è un'esperienza. NON entrate in distanza da pugilato con un pugile, siete finiti. O lontani, o estremamente vicini, a metà ce l'avete nel culo lungo un metro.


EDIT: ecco, guarda questo, no il kickboxer https://www.youtube.com/watch?v=vQb5A09ydL4




Titolo: Re: I know kung fu, il topic delle arti marziali.
Inserito da: 1c0n 0f s1n - 29 Nov 2014, 16:13
Sei ancora incazzato per i fatti tuoi XD. No scherzo.
Era solo per far capire che non "sarebbe bastato mettersi sulle mani per vincere quegli incontri"
Bel video che hai postato, peccato per il Ramone. Fosse ancora tra noi, era un vero tritacarne.
Titolo: Re: I know kung fu, il topic delle arti marziali.
Inserito da: answer - 29 Nov 2014, 18:59
[]
Tanto per capirci meglio, qui un match kickboxe (tecnica pugilistica) Vs thai (gambe assassine). Dopo un po' il thai, che era andato giù due volte a forza di prendere pugni in faccia, comincia a fare l'unica cosa che può fare uno che ha poca dimestichezza con la nobile arte: sfondarti le gambe per lasciarti fermo.

https://www.youtube.com/watch?v=Lpl_7w8-jTE
No scusa però, Icon: no elbows, no clinch. E allora grazie al piffero che un thai va in difficoltà.

RESPECT
Titolo: Re: I know kung fu, il topic delle arti marziali.
Inserito da: 1c0n 0f s1n - 29 Nov 2014, 19:49
Sì, è vero che per far venir fuori l'incontro le restrizioni al thai sono ridicole, e su questo Lozio e tu avete ragione.
Titolo: Re: I know kung fu, il topic delle arti marziali.
Inserito da: 1c0n 0f s1n - 29 Nov 2014, 20:01
http://tv.ilfattoquotidiano.it/2014/11/29/mickey-rourke-a-62-anni-torna-e-vince-sul-ring-contro-29enne-seymour/317364/

(http://roflzoo.com/pics/042010/serious-cat-is-not-amused-big.jpg)
Titolo: Re: I know kung fu, il topic delle arti marziali.
Inserito da: answer - 29 Nov 2014, 20:41
 :o

RESPECT
Titolo: Re: I know kung fu, il topic delle arti marziali.
Inserito da: lozioste - 29 Nov 2014, 22:42
Sei ancora incazzato per i fatti tuoi XD. No scherzo.
Era solo per far capire che non "sarebbe bastato mettersi sulle mani per vincere quegli incontri"
Bel video che hai postato, peccato per il Ramone. Fosse ancora tra noi, era un vero tritacarne.

Ahah, no, sono sereno come un bimbo, giuro.

Certo che non bastava tirare su le mani, era parte del successo, non l'unica ragione, proprio per quello rilevavo che si trattava di atleti avvezzi alle regole thai che dedicavano maggiore attenzione al pugilato, non di pugili duri e puri. Il pugile duro e puro sicuramente avrebbe problemi enormi a fronteggiare i calci, specialmente alle gambe, non ci piove, ed è quello che nel mio piccolo ho visto in palestra - dopo aver preso quattro pizze in faccia per direttissima coi pugili conveniva mantenere le distanze a calci o chiudere tutto e cercare la lotta, in mezzo dolori. Istruttivi, ma dolori.
Quel video lì non era l'esempio migliore, si tratta di due atleti entrambi fuori dalle loro regole ed entrambi in difficoltà, seppur per motivi diversi.
Sono allergico a quelle robe lì, francamente e soprattutto non amo il stile xy vs stile tiziocaio. Tutti (quasi) hanno roba buona ed è un piacere vederla, se è buona e riesci ad inserirla nella tua struttura dovresti prenderla.

Il Ramon sì, ci spiace molto. Era uno di quelli che si è irrimediabilmente rovinato le gambe allenandosi per fare il callo osseo, ma menava come un fabbro cazzo. Indelebile nei miei ricordi in palestra quando si dava le legnate sulle tibie con un manico di scopa, spruzzava il ghiaccio spray e via altro giro di legnate.

Piuttosto avevo visto sto video sul tubo che volevo linkare per farsi due risate, non lo trovo più...
C'era questo vecchietto, di quelli che mena la gente senza toccarli e cazzo la scena è molto ben orchestrata; c'è sta gente che non riesce ad avvicinarsi, sembra crivellata di colpi, subisce proiezioni invisibili ecc ecc. Poi arrivo sto energumeno, uno dell'MMA, e, per non saper né leggere né scrivere, gli tira un pattone in faccia e gli rompe qualcosa. Il vecio è sorpreso ma continua a combattere, prende altre due pizze e va giù. Poesia.


Che farsa quella lì di mickey rourke!  :D
Titolo: Re: I know kung fu, il topic delle arti marziali.
Inserito da: 1c0n 0f s1n - 29 Nov 2014, 23:46
Quel video lì non era l'esempio migliore, si tratta di due atleti entrambi fuori dalle loro regole ed entrambi in difficoltà, seppur per motivi diversi.
Sono allergico a quelle robe lì, francamente e soprattutto non amo il stile xy vs stile tiziocaio.

Sì, capisco cosa intendi.

Piuttosto avevo visto sto video sul tubo che volevo linkare per farsi due risate, non lo trovo più...
C'era questo vecchietto, di quelli che mena la gente senza toccarli e cazzo la scena è molto ben orchestrata; c'è sta gente che non riesce ad avvicinarsi, sembra crivellata di colpi, subisce proiezioni invisibili ecc ecc. Poi arrivo sto energumeno, uno dell'MMA, e, per non saper né leggere né scrivere, gli tira un pattone in faccia e gli rompe qualcosa. Il vecio è sorpreso ma continua a combattere, prende altre due pizze e va giù. Poesia.

LOL, me lo ricordo, adesso se lo trovo lo linko perché era pura comicità.
Titolo: Re: I know kung fu, il topic delle arti marziali.
Inserito da: 1c0n 0f s1n - 29 Nov 2014, 23:57
PEM!

https://www.youtube.com/watch?v=gEDaCIDvj6I

 :D
Titolo: Re: I know kung fu, il topic delle arti marziali.
Inserito da: 1c0n 0f s1n - 30 Nov 2014, 00:12
Vedi anche:

https://www.youtube.com/watch?v=19g318Tr88o
Titolo: Re: I know kung fu, il topic delle arti marziali.
Inserito da: lozioste - 30 Nov 2014, 00:50
Quello quello!  :D :D :D
Che roba grezzissima, pure il tizio che arriva mena schiaffi a casaccio, lo tiene per un braccio e lo prende a mazzate ahahahahaha. Grandioso.

Poi però oh, mental conditioning 'na sega: quelli alle dimostrazioni saranno pagati, mi auguro, quelli che invece pagano son dei poveri coglioni e fan bene a fregarli a quella maniera lì. In giro per il mondo ci sono davvero cose meravigliose.
Titolo: Re: I know kung fu, il topic delle arti marziali.
Inserito da: SixelAlexiS - 30 Nov 2014, 00:56
http://tv.ilfattoquotidiano.it/2014/11/29/mickey-rourke-a-62-anni-torna-e-vince-sul-ring-contro-29enne-seymour/317364/


http://i.imgur.com/9LZyQJu.gif

"The fight scenes in the Batman movies look more believable than this."

 :D
Titolo: Re: I know kung fu, il topic delle arti marziali.
Inserito da: Scarlet - 30 Nov 2014, 13:55
No dai a tutto c'è un limite. Fra sti 4 giapponesi magari e il tizio che dice di fare jeet kun do e invece il suo nome è palo di ciliegio modello 5 non so gli  allievi di chi sono messi peggio. Per chi se lo fosse perso se volete vedere come combatte un maestro di arti interne  cercate I video del systema perché I principi che usano sono gli stessi delle arti interne cinesi. Ultimamente su fb ne stanno girando alcuni di un coreano su fb che è spaventoso
Titolo: Re: I know kung fu, il topic delle arti marziali.
Inserito da: Xibal - 30 Nov 2014, 14:08
No dai a tutto c'è un limite. Fra sti 4 giapponesi magari e il tizio che dice di fare jeet kun do e invece il suo nome è palo di ciliegio modello 5 non so gli  allievi di chi sono messi peggio. Per chi se lo fosse perso se volete vedere come combatte un maestro di arti interne  cercate I video del systema perché I principi che usano sono gli stessi delle arti interne cinesi. Ultimamente su fb ne stanno girando alcuni di un coreano su fb che è spaventoso
Io conosco Mikhail Ryabko e Vasiliev, beh qui lo dico e qui lo nego, ma i principi sono anche gli stessi che animano la mia pratica...
Titolo: Re: I know kung fu, il topic delle arti marziali.
Inserito da: lozioste - 30 Nov 2014, 14:40
No dai a tutto c'è un limite. Fra sti 4 giapponesi magari e il tizio che dice di fare jeet kun do e invece il suo nome è palo di ciliegio modello 5 non so gli  allievi di chi sono messi peggio. Per chi se lo fosse perso se volete vedere come combatte un maestro di arti interne  cercate I video del systema perché I principi che usano sono gli stessi delle arti interne cinesi. Ultimamente su fb ne stanno girando alcuni di un coreano su fb che è spaventoso

Non dire niente su Piero Piromallo che è un fottuto genio.

Il systema è quella roba russa per spillare cash?
Titolo: Re: I know kung fu, il topic delle arti marziali.
Inserito da: Scarlet - 30 Nov 2014, 17:11
Zio che cazzo dici?
Titolo: Re: I know kung fu, il topic delle arti marziali.
Inserito da: lozioste - 30 Nov 2014, 17:29
Dico che Piero lì è un fottuto genio e fa un sacco ridere.
E che il systema è l'ennesima trovata di marketing che ha il fascino dell'esotico e per cui piace e deve essere meglio, va molto di moda di 'sti tempi. Abbiamo avuto il sistema dei militari israeliani (lo vengono a insegnare a te a Cinisello Balsamo - come no), abbiamo i misteriosi maestri orientali che tengono sempre perché oh il fascino dell'oriente, mò direttamente dalle stanze del KGB ecco "il systema".
È nuovo e quindi fa moda, ma nessuno fa più roba nuova, non c'è niente di nuovo da far saltare fuori che non sia un nuovo mistone, spesso messo su accazzo (krav maga?).

Abbiamo qui roba valida, però richiede allenamenti faticosi e sudare non piace, meglio fare il systema o chi per esso che nelle illusioni della gente, trasmettendo tecniche efficacissimepercarità, costituisce un pratico workaround (almeno per la coscienza) all'unico percorso che funziona: prendere botte, dare botte, prendere botte, dare botte, il tutto faticando parecchio.

C'è un video di Ramon Dekkers prima, io voglio vedere 'sti systema, energie spirituali e simili di fronte ad una roba così - plain and simple. Sono un gretto aridone eh, in 'ste cose a me la poesia è passata da...vent'anni? Credo nella fisica, no alle favole che si ripresentano con invidiabile puntualità. Ma se ci fan soldi buon per loro, i furbi sono loro, solo che io non ce ne butto.
Titolo: Re: I know kung fu, il topic delle arti marziali.
Inserito da: atchoo - 30 Nov 2014, 17:41
il sistema dei militari israeliani (lo vengono a insegnare a te a Cinisello Balsamo - come no)
A Cinisello Balsamo non so, ma a Bassano del Grappa sì! :yes:

Spoiler (click to show/hide)
Titolo: Re: I know kung fu, il topic delle arti marziali.
Inserito da: Xibal - 30 Nov 2014, 18:00
Abbiamo qui roba valida
Qui dove?
Titolo: Re: I know kung fu, il topic delle arti marziali.
Inserito da: lozioste - 30 Nov 2014, 18:17
In Italia, in Germania, in Svizzera...
Non condivido la necessità di andare per forza alla ricerca dell'esotico, quando un buon pugile di qui (o un buon thai boxer se si preferisce) mena il 90% dei sedicenti istruttori di super self defense system sailcazzo, che sia il systema, il krav maga o che altro.
Non sono sistemi con una struttura solida alla base, sono raccolte di tecniche e movimenti presi di peso da vari stili che non vanno d'accordo perché provengono da impostazioni differenti. In quei corsi lì (ne ho visti parecchi) non sviluppano l'insegnamento su principi, illustrano la situazione specifica (se ti strangolo, se ti prendo così, se ti tiro un gancio e via così) e purtroppo la situazione specifica non esiste, è slippery e scivola in altre infinite situazioni, sempre diverse, con continuità. È lo studio basato su principi che forse -ma forse eh- porta a qualche risultato, quelle robe lì no.
Ma basterebbe che 'sta gente si infilasse un paradenti, due guanti, un caschetto e una conchiglia e provasse a menarsi per capire che senza una struttura solida alla base non c'è proprio speranza, ma non lo fa perché, sì, può essere spiacevole e ci si può fare male.

Poi io ripeto sempre: tutto va bene se ci si diverte, ma che se ne stiano nascosti senza mostrare robaccia pretendendo che io ci creda.
A quel punto ti iscrivi ad un corso di danza, che:

- fa bene al fisico
- mi sa che ti diverti
- raccatti della figa


A Cinisello Balsamo non so, ma a Bassano del Grappa sì! :yes:

A Cinisello non lo nemmeno io in realtà...  :D



Bel canale: https://www.youtube.com/user/GracieBreakdown/videos

Ci sono un paio di video un po' crudi (tipo il ragazzino ucciso nelle favelas brasiliane), ma loro son competenti e fanno vedere anche belle cose.

Poi c'è master wong che va molto, 'sto cinese che fa un sacco ridere. Nulla da prendere sul serio, ma è molto divertente.
Titolo: Re: I know kung fu, il topic delle arti marziali.
Inserito da: ederdast - 30 Nov 2014, 18:30
Gli incontri sportivi fra discipline diverse spesso non hanno senso visto che le regole che disciplinano i match sono troppo distanti fra loro.
Io salvavo il K1 visto che li tutto sommato negli incontri di fatto un equilibrio c'era.
Poi però becchi il tipo messo fuori a forza di low kick sulle gambe e ti tornano i soliti dubbi.
Sul discorso sudore vs l'onda kamamea è difficile trovare risposte univoche.
Il lavoro e l'allenamento, lo sparring, lo sporcarsi è sempre imprescindibile.
Non è che però tutto è una banfa, ci sono i maestri che insegnano anche gli stili tradizionali cinesi.
Il discorso mi pare che sia  stato affrontato precedentemente...
Titolo: Re: I know kung fu, il topic delle arti marziali.
Inserito da: 1c0n 0f s1n - 30 Nov 2014, 18:36
Non sono sistemi con una struttura solida alla base, sono raccolte di tecniche e movimenti presi di peso da vari stili che non vanno d'accordo perché provengono da impostazioni differenti. In quei corsi lì (ne ho visti parecchi) non sviluppano l'insegnamento su principi, illustrano la situazione specifica (se ti strangolo, se ti prendo così, se ti tiro un gancio e via così) e purtroppo la situazione specifica non esiste, è slippery e scivola in altre infinite situazioni, sempre diverse, con continuità. È lo studio basato su principi che forse -ma forse eh- porta a qualche risultato, quelle robe lì no.

This.
Titolo: Re: I know kung fu, il topic delle arti marziali.
Inserito da: lozioste - 30 Nov 2014, 18:45
Gli incontri sportivi fra discipline diverse spesso non hanno senso visto che le regole che disciplinano i match sono troppo distanti fra loro.
Io salvavo il K1 visto che li tutto sommato negli incontri di fatto un equilibrio c'era.
Poi però becchi il tipo messo fuori a forza di low kick sulle gambe e ti tornano i soliti dubbi.

Il K1 è sempre piaciuto anche a me, sìsì.
Io ce l'ho con molti video sul tubo che mostrano proprio situazioni estreme da cui si trggono poche indicazioni valide. Poi oh, c'è il caso singolo, per cui il pugile picchierà il thai boxer a pugni e l'altro caso in cui il pugile verrà messo ko dai low kick. Capita tutto.
L'indicazione principale che io ho tratto da quel genere di incontri è quello che è emerso chiaramente, e cioè che si finisce a terra e bisogna studiare la lotta. Fine. È così, eh. Poi certo è valida l'argomentazione per cui in uno street fight non è una buona idea finire a rotolarsi per terra che poi gli amici ti prendono a calci i reni, sta di fatto che a terra 9/10 ci si finisce.

Citazione
Sul discorso sudore vs l'onda kamamea è difficile trovare risposte univoche.
Il lavoro e l'allenamento, lo sparring, lo sporcarsi è sempre imprescindibile.
Non è che però tutto è una banfa, ci sono i maestri che insegnano anche gli stili tradizionali cinesi.
Il discorso mi pare che sia  stato affrontato precedentemente...

Sì, ne abbiam già parlato diffusamente.
Una sola precisazione: sembra trasparire dai miei post che tutti le discipline orientali sono banfe e non la penso così eh, anzi, rilevo solamente che la ricerca dell'esotico è costellata di truffatori e promesse per creduloni, quando si potrebbe restare su roba più assodata.
Il lavoro di sparring e sporcarsi un mucchio di gente non lo fa, ederdast, ma proprio per nulla, e quelli sono i peggio - tanta teoria (e spesso pure a parole, c'è moooooolta gente che preferisce parlare dei libri letti piuttosto che allenarsi) e zero pratica, perché ovviamente la pratica con il compagno che tira solo il pugno che vuoi tu e che per facilitarti si autofreeza non è pratica, è tempo buttato.
Da cui meglio un bel corso di ... boh, latinoamericano? Pieno di figa, nei corsi che frequentavo io di figa nemmeno l'ombra... :(
Ho subito dei traumi.
Titolo: Re: I know kung fu, il topic delle arti marziali.
Inserito da: ederdast - 30 Nov 2014, 19:03
Figa da me zero, ma storicamente proprio eh :).
Avevo capito il senso del tuo discorso, e si hai ragione, le trovate ormai si sprecano, fra l'altro è anche pericoloso perché poi tirare su gente che magari si sente pure preparata e sicura e di cazzotti in faccia belli non ne ha mai presi è abbastanza da irresponsabili.
Ma le arti marziali sono tutto e sono nulla, l'importante è la testa.
Poi io sono ormai un rottame vero, sto ancora fermo da ormai più di dieci giorni dopo una bella sessione di sparring di mezz'ora "a girare". Fianco stroncato e divertiti. L' uncinetto devo fare io, l' uncinetto :).
Titolo: Re: I know kung fu, il topic delle arti marziali.
Inserito da: Xibal - 30 Nov 2014, 19:15
In Italia, in Germania, in Svizzera...
Non condivido la necessità di andare per forza alla ricerca dell'esotico
Citazione
(o un buon thai boxer se si preferisce)
Mi era sfuggito che le arti marziali tailandesi non fossero esotiche...
Citazione
Non sono sistemi con una struttura solida alla base, sono raccolte di tecniche e movimenti presi di peso da vari stili che non vanno d'accordo perché provengono da impostazioni differenti. In quei corsi lì (ne ho visti parecchi)
Non ne hai visti abbastanza, e parlo da primo nemico di quello di cui parli, ma come in tutte le cose, che si tratti di pugilato, thai boxe, arti marziali giapponesi, si tratta di andarselo a cercare molto accuratamente, per non dire col lanternino, il maestro che insegni sulla base di principi piuttosto che di "mosse".
Nello specifico, Systema trasmesso da gente come Ryabko e Vasiliev si basa unicamente sul lavoro su principi, quindi esattamente quello che dovrebbe fare un'arte marziale oggi, insegnare prima a stare in piedi correttamente, poi a prendere schiaffi.
Sul discorso della proliferazione di corsi e corsetti (al femminile ;D) di autodifesa che insegnano solo autoillusione sono d'accordo, sulle generalizzazioni basate sull'associare un nome ad una malapratica comune no, perchè vale per qualsiasi cosa, calcetto compreso...

Titolo: Re: I know kung fu, il topic delle arti marziali.
Inserito da: Xibal - 30 Nov 2014, 19:17
perché ovviamente la pratica con il compagno che tira solo il pugno che vuoi tu e che per facilitarti si autofreeza non è pratica, è tempo buttato.
Quindi diciamo che tu un ragazzino che deve prendere la patente lo butti direttamente a bordo di una stock car su una pista di Indianapolis per non fargli perdere tempo ad imparare le basi...
Titolo: Re: I know kung fu, il topic delle arti marziali.
Inserito da: ederdast - 30 Nov 2014, 19:24
C'e'l'allenamento "tecnico" da fare prima dello sparring.
Cioè prima del "libero".
Anche lo sparring poi può essere mondulato.
Gli Juniores da noi in sparring sono fantastici, volano.
Titolo: Re: I know kung fu, il topic delle arti marziali.
Inserito da: lozioste - 30 Nov 2014, 19:49
Vabbuò Xibal, te c'hai voglia di mettere i puntini sulle i (tipo la thai esotica, non mi sembri certo scemo dai romanzi che scrivi, hai capito cosa voglio dire, essù), io di stare a correggersi a vicenda le congiunzioni non ho molta voglia, eh, me spias...
Ciò detto bene così, systema sarà buono, che vi devo dire. Che poi ci siano elementi validi nel gruppo non lo metto in dubbio, per carità. Mi aspetto magari fra un paio di anni la nascita di un'altra roba (dai servizi segreti birmani? perché no...) che insegna le stesse cose che si insegnano da anni ma è meglio perché sì.
E mi chiedo, se systema insegna esattamente quello che ..beh, già si insegna, perché è meglio?

Associare un nome ad una malapratica sarà magari prematuro, però in genere va a finire così. Roba nuova, non established come si deve, permette a chiunque un certo spazio di manovra per allestire dei bei corsi fuffa, è fisiologico.
Che possa accadere con tutto è pacifico, ma siamo ai puntini sulle i.


C'e'l'allenamento "tecnico" da fare prima dello sparring.
Cioè prima del "libero".
Anche lo sparring poi può essere mondulato.

Sì vabbuò, ma è sottinteso eh, mica che "si butta il ragazzino senza patente sulla stock car". Solo che se poi, anche dopo aver preso la patente, si continua a fare a quel modo lì... latino americano gente, meglio.


Titolo: Re: I know kung fu, il topic delle arti marziali.
Inserito da: Scarlet - 30 Nov 2014, 22:56
Zio te confondi l'onda Kamehameha con ciò che invece si basa su buona struttura, principi fisici e tanto tanto sudore. Io non sto difendendo il systema il krav maga o la difesa birmana perché in queste "discipline" sono proprio le più facili per incontrare I cazzoni, lo so bene anch'io, ma se credi che un pugile un lottatore di k1 o mma fanno il culo a persone che sono state nei servizi segreti bè zio ti sbagli di grosso. È chiaro che chi insegna nella palestra sotto casa al 99.9% è un cazzone, ma da chi invece è partito tutto sono un'altra cosa. Del systema russo l'ho citato solo per dare l'idea di che tipo di movimenti ti devi aspettare da un maestro cinese di arti interne, del suo take the flow, non della tecnica numero 3 attaco b. Poi lo sappiamo tutti che alla fine qualsiasi cosa una persona pratichi o di riffa o di raffa è un derivato dell'Oriente tranne la tecnica pugilistica occidentale, quindi di che cazzo stiamo parlando.
http://www.systemakoreahq.co.kr
No ma tranquillo questo se ti incontra non ti maciulla eh
Titolo: Re: I know kung fu, il topic delle arti marziali.
Inserito da: lozioste - 01 Dic 2014, 00:26
ma se credi che un pugile un lottatore di k1 o mma fanno il culo a persone che sono state nei servizi segreti bè zio ti sbagli di grosso.


1. chissà...
2. sicuro fanno il culo a te che stai nella tenuta e ti fai il corso comodo in palestra (oh, iscriviti al campionato italiano di thay, se son niubbi, stan lì...)
3. sicuro fanno il culo a me e non credo di aver detto il contrario (vedi sotto)


Citazione
È chiaro che chi insegna nella palestra sotto casa al 99.9% è un cazzone, ma da chi invece è partito tutto sono un'altra cosa. Del systema russo l'ho citato solo per dare l'idea di che tipo di movimenti ti devi aspettare da un maestro cinese di arti interne, del suo take the flow, non della tecnica numero 3 attaco b. Poi lo sappiamo tutti che alla fine qualsiasi cosa una persona pratichi o di riffa o di raffa è un derivato dell'Oriente tranne la tecnica pugilistica occidentale, quindi di che cazzo stiamo parlando.
http://www.systemakoreahq.co.kr


Ah, ma il sistema son questi qui?

https://www.youtube.com/watch?v=2YzkOTsB7-M
https://www.youtube.com/watch?v=kAqe_p0-P_A&NR=1
https://www.youtube.com/watch?v=eH5KJxgSk-Q&NR=1

 :D :D :D :D

Ma capisco adesso, son del filone che ti meno senza toccarti.
Oh regà, fatemelo vedere quando ci vediamo live, se mi menate senza toccarmi io ce credo, eh...  :D
Ma di che cazzo stiamo parlando lo dico io, cristoddio.

Citazione
No ma tranquillo questo se ti incontra non ti maciulla eh


Facile che mi meni. E?
Capirai che ci vuole, il mio allenamento è far andare la tastiera...  :D
Davvero, il link al supposto grande maestro con corollario a te questo qui ti mena lasciamolo ai bimbi delle elementari, sì? Vogliamo?


Mi rieclisso gente, io non c'ho dentro la poesia per capire quelle robe lì, non sono un illuminato, mi piace il video di ramon dekkers, non so proprio che dire.

EDIT: ah, i caschi alle demo son roba vecchia, onnipresenti da Paul Vunak negli anni '90 e importati nella ridente Italia dal gran cavaliere di malta mike faraone. Il che è tutto dire. :D :D :D
Titolo: Re: I know kung fu, il topic delle arti marziali.
Inserito da: Scarlet - 01 Dic 2014, 08:53
Ne riparliamo dal vivo zio, che io e te ci capiamo meglio a faccia a faccia :-* :-* :-*

ps: sul primo video di Vasilev che hai postato non ci credo neanche io eh. Ma negli altri due mi sembra che ci siano colpi assestati come si deve nei punti giusti. Sappi che il tuo amico bruce con il one inch punch fa esattamente la stessa cosa
Titolo: Re: I know kung fu, il topic delle arti marziali.
Inserito da: Azraeel - 01 Dic 2014, 09:43
La cosa che più mi preme sapere è se il tizio che voi chiamate "Pino" ci crede sul serio o se invece è un attore parodistico.
Se ci crede ha dei seri problemi di analisi della realtà.

Ad ogni modo, pur credendo fermamente che LA', laggiù, dove ci sono monaci che non studiano altro nella vita e si cibano solo dell'energia dell'universo siano possibili cose che "qui" invece sono inconcepibili;
penso altresì che quelle cose siano molto ma molto molto molto raramente esportate.
E che quindi i ciarlatani siano all'ordine del giorno.
Le storie e le leggende su Brucee e la sua morte per avvelenamento ad esempio sono quantomeno un monito a chi volesse rivelare segreti, nel senso che io ovviamente non conosco i motivi reali, ma avendo letto e visto molto, ritengo che quantomeno far circolare le ipotesi di ritorsione sia un monito sufficiente (ovvero, capita una disgrazia, la sfrutto a mio favore).

Detto ciò anche io vorrei prendere un ceffone da distante!!  :D
Titolo: Re: I know kung fu, il topic delle arti marziali.
Inserito da: Xibal - 01 Dic 2014, 10:55

E mi chiedo, se systema insegna esattamente quello che ..beh, già si insegna, perché è meglio?


Non è meglio il nome, è meglio tizio piuttosto di caio come istruttore, proprio perchè, esattamente come accade per cose "enstablished" come karate, judo, aikido, persino pugilato, non sta scritto da nessuna parte che tutti uniformemente ti insegnino i principi e lo facciano nel modo corretto.
C'è gente che pensa di praticare pugilato perchè piglia per due ore un sacco a pugni e poi passa ad un partner, senza manco sapere cosa sia un'anca e come ruotarla.

Sarebbe interessante sapere cosa sia quello che "già si insegna", perchè se la cosa è così generalizzata io davvero non me ne sono accorto...
Titolo: Re: I know kung fu, il topic delle arti marziali.
Inserito da: ederdast - 01 Dic 2014, 11:02
Ho visto i video dei russi, bhò il primo a me mi ricorda le risate che ci si faceva ai tempi in palestra quando si parlava dello shintaido.
Però nel filmato dello "strike" si nota come non ci siano contrazioni muscolari sul colpo, pare molto "morbido" il modo di portare "la botta".
In questo mi ricordano le azioni degli studenti degli stili interni.
Però allo stesso modo penso siano cose diverse, il tang ni bu (il passo) la posizione di guardia (si pronuncia asshionpapè ma non idea di come si scriva) la respirazione, insomma non ci vedo tutto quello che è la base dello stile, le fondamenta su cui si regge.
E comunque come disse una sera Dugan a una mia domanda su che da cosa si poteva capire o meno se uno stile di kung fu era "vero" e non roba fasulla la sua risposta è stata "dove c'è stile c'è passo".
Titolo: Re: I know kung fu, il topic delle arti marziali.
Inserito da: Xibal - 01 Dic 2014, 11:13
Appunto come dicevo, affermare di conoscere qualcosa tramite un video di youtube più o meno è allo stesso livello di chi predica fuffa.
I video così accuratamente pescati e postati non mostrano nulla che abbia a che vedere con mirabolanti energie interne che si sprigionano per colpire a distanza, ma con il condizionamento psicomotorio che nasce, per esempio, in seguito ad una pratica abitudinaria di qualsiasi tipo, e che può essere sfruttato applicando il corretto modo di muoversi...
E' ovviamente solo una componente dello studio buttata nel mezzo come elemento per comprendere la psicologia della biomeccanica, non ha niente a che vedere col cuore della tecnica, che in quanto tale non prevede niente di irraggiungibile se non con sudore e allenamento.
Proposta invece come onda energetica che solo il maestro può fare, allora si, è fuffa...
Titolo: Re: I know kung fu, il topic delle arti marziali.
Inserito da: lozioste - 01 Dic 2014, 13:12
Ne riparliamo dal vivo zio, che io e te ci capiamo meglio a faccia a faccia :-* :-* :-*

ps: sul primo video di Vasilev che hai postato non ci credo neanche io eh. Ma negli altri due mi sembra che ci siano colpi assestati come si deve nei punti giusti. Sappi che il tuo amico bruce con il one inch punch fa esattamente la stessa cosa

Per il primo video facciamo che è come l'omeopatia, dai, o ci si crede oppure no. Io non ci credo.
Ma ribadisco che se impari a ribaltarmi senza toccarmi io mollo tutto, mi trasferisco negli abruzzi (mi accampo fra gli ulivi, va benissimo) e tu assurgi al mio Pai Mei. Quando sarò sfibrato dagli allenamenti e tenterò di mangiare gli arrosticini con le mani...ehi, si mangiano con le mani! Quando sarò tentato di mangiare gli arrosticini avventandomi sul piatto come una bestia accetterò i rimproveri e con sommi sforzi userò le mani.
Altrimenti me ne sto qui e continuo a credere nella fisica - se ti tocco posso muoverti, se no it's bullshit. Son come san tommaso, resto in attesa che qualcuno me lo faccia vedere live.

Il secondo video mostra un tizio che si avvicina a mani basse e viene colpito. Ok.
C'era bisogno di attendere lo sfaldarsi dell'URRS per scoprire che si possono colpire punti sensibili?
Per me è no.

Di quella gente lì ci sono altri video che non posto, se no sembro fazioso. Notiamo solamente che disarmano la gente da coltello afferrando quest'ultimo PER LA LAMA. Se volete lo facciamo live, io uso il coltello e vediamo quanti squarci vi apro.



Non è meglio il nome, è meglio tizio piuttosto di caio come istruttore, proprio perchè, esattamente come accade per cose "enstablished" come karate, judo, aikido, persino pugilato, non sta scritto da nessuna parte che tutti uniformemente ti insegnino i principi e lo facciano nel modo corretto.
C'è gente che pensa di praticare pugilato perchè piglia per due ore un sacco a pugni e poi passa ad un partner, senza manco sapere cosa sia un'anca e come ruotarla.


Ma su questo siamo più che d'accordo.
Converrai che di scuole di thai, per fare un esempio, fra cui scegliere qui ce ne sono ormai parecchie e alcune magari buone, scuole di systema.... meno, e sono certo che ci siano individui improvvisati che spillano il cash. Ed ecco la spiegazione dell' "esotico" di cui sopra.

Citazione
Sarebbe interessante sapere cosa sia quello che "già si insegna", perchè se la cosa è così generalizzata io davvero non me ne sono accorto...

Eh, questo dovete dirmelo voi che sostenete che i sistema lì mostrino roba assimilabile a certi stili cinesi ben noti che già studiate voi. Again: dovevamo attendere che si sfaldasse l'URRS perché trapelassero segreti del genere o avevamo già tutto?



Appunto come dicevo, affermare di conoscere qualcosa tramite un video di youtube più o meno è allo stesso livello di chi predica fuffa.
I video così accuratamente pescati e postati non mostrano nulla che abbia a che vedere con mirabolanti energie interne che si sprigionano per colpire a distanza, ma con il condizionamento psicomotorio che nasce, per esempio, in seguito ad una pratica abitudinaria di qualsiasi tipo, e che può essere sfruttato applicando il corretto modo di muoversi...


Ma condizionamento psicomotorio di chi?
Dell'allievo che si butta a terra quando vede il maestro agitare una mano nell'aria?
Xibal famo così, se ci vediamo ad un raduno io ti tiro un banalissimo cartone sul naso, tu lo defletti senza toccarmi. Se lo fai ci credo, se ti si rompe il naso è come dico io. Plain and simple.
Con quelle abilità lì gente che ha imparato 'ste cose dovrebbe vincere tutti i tornei, eppure oh, io non ne vedo uno sul ring che fa quelle robe lì...
A meno che non sia per via del fatto che i "veri maestri" non combattono in pubblico e allora è come credere alla favola di Adamo ed Eva - per me son cazzate, ma ognuno è libero di credere quello che vuole.


Citazione
E' ovviamente solo una componente dello studio buttata nel mezzo come elemento per comprendere la psicologia della biomeccanica, non ha niente a che vedere col cuore della tecnica, che in quanto tale non prevede niente di irraggiungibile se non con sudore e allenamento.

Non ho ben capito questo passaggio e il precedente, sembra il depliant di un corso.



Bon regà, finiamo muro contro muro, non ha molto senso continuare. Resto della mia idea, me lo mostrate dal vivo e allora per me è ok, sono una persona aperta alle novità.




Titolo: Re: I know kung fu, il topic delle arti marziali.
Inserito da: lozioste - 01 Dic 2014, 13:58
Dimenticavo, scusate il doppio:



La cosa che più mi preme sapere è se il tizio che voi chiamate "Pino" ci crede sul serio o se invece è un attore parodistico.
Se ci crede ha dei seri problemi di analisi della realtà.

Mah, per me ci crede, eh... Ed è questo a renderlo meraviglioso proprio.
Se vedi cerca di scimmiottare quello che faceva Lee nei film, che ovviamente non è affatto quello che insegnava.
Per me è un grande Piromallo lì.


Citazione
Ad ogni modo, pur credendo fermamente che LA', laggiù, dove ci sono monaci che non studiano altro nella vita e si cibano solo dell'energia dell'universo siano possibili cose che "qui" invece sono inconcepibili;
penso altresì che quelle cose siano molto ma molto molto molto raramente esportate.
E che quindi i ciarlatani siano all'ordine del giorno.

Oggi, con il sistema, puoi farlo anche qui:
https://www.youtube.com/watch?v=6V9VV6IW4k8&feature=related
 :o :o :o


Citazione
Le storie e le leggende su Brucee e la sua morte per avvelenamento ad esempio sono quantomeno un monito a chi volesse rivelare segreti, nel senso che io ovviamente non conosco i motivi reali, ma avendo letto e visto molto, ritengo che quantomeno far circolare le ipotesi di ritorsione sia un monito sufficiente (ovvero, capita una disgrazia, la sfrutto a mio favore).


È morto per interazioni farmacologiche fra sa dio che antidolorifico e le canne che si fumava in abbondanza, nessun avvelenamento segreto. Questa la storia che mi ha raccontato Inosanto (link (http://en.wikipedia.org/wiki/Dan_Inosanto)) e che sembra confermata leggendo qua e là.


Citazione
Detto ciò anche io vorrei prendere un ceffone da distante!!  :D

Tipo Dragonball!
Titolo: Re: I know kung fu, il topic delle arti marziali.
Inserito da: Xibal - 01 Dic 2014, 14:08

Il secondo video mostra un tizio che si avvicina a mani basse e viene colpito. Ok.
C'era bisogno di attendere lo sfaldarsi dell'URRS per scoprire che si possono colpire punti sensibili?
No, ma magari, come dicevamo sopra, qualcuno certe cose le insegna meglio di altri che c'erano prima.
E dico magari perchè può essere una cosa soggettiva e riguardare meramente la didattica, la grande sconosciuta in questo ambiente..

Citazione
Non ho ben capito questo passaggio e il precedente, sembra il depliant di un corso.
Significa che è solo un modo per spiegare un concetto, cioè che il movimento e il proprio centro d'equilibrio sono influenzati anche da componenti psicologiche e riflessi motori condizionati che è possibile evocare.
Quante volte, giocando, abbiamo fatto finta di tirare un pugno a qualcuno e quello si ritrae cercando di evitarlo, contrae determinati muscoli, si copre la faccia ecc? "Paga la mossa" si dice dalle nostre parti...
Bene, tirando quel pugno in un certo modo, che non ha niente di magico o sovrannaturale, è semplice fisica e propriecezione, quella reazione del corpo la si può portare a determinare la perdita di equilibrio o il "blocco" sul posto del partner, per semplice contrazione della muscolatura posturale.
In giapponese si dice "kuzushi", che deriva dalla radice kuzusu, che non a caso significa rompere, poichè la medesima tecnica per portare un colpo spaccando ossa, ha l'obiettivo, una volta a contatto (con un braccio che para, ad esempio), di rompere l'equilibrio, e quindi finalizzare una tecnica di percussione in una di immobilizzazione.

In determinati casi, che non hanno a che vedere assolutamente con un soggetto addestrato ed allenato (a quei livelli è un gioco sottilissimo di distanza, forza del proprio centro di equilibrio, velocità ecc), è possibile evocare determinate risposte semplicemente facendo "la mossa di...".
Questo non significa che si stia parlando di tecniche per vincere un torneo o salvare la pelle senza toccare le persone, è solo un modo per trasmettere un concetto (leggi: didattica),  che poi nella parte pratica ha una applicazione totalmente diversa che il bullarsi di far volare le persone senza muoversi.
Cosa che non esiste assolutamente nè negli scopi nè nelle parole dei soggetti di cui si sono postati i video, a risottolineatura che certe cose, prima di commentarle e sperare di capirle, uno dovrebbe approfondirle un pochino di più, perchè soprattutto oggi fare di tutta l'erba un fascio è molto semplice, ed è anzi il metodo usato proprio da chi vuole che questo avvenga, per confondersi tra gli altri grazie al pressappochismo con cui si sparano sentenze su tutto nel giro di 5 secondi dalla presa visione di qualcosa.

Per le cose dal vivo perdonatemi ma preferisco i pm, la rete ha mille occhi...
Titolo: Re: I know kung fu, il topic delle arti marziali.
Inserito da: lozioste - 01 Dic 2014, 14:32
No, ma magari, come dicevamo sopra, qualcuno certe cose le insegna meglio di altri che c'erano prima.
E dico magari perchè può essere una cosa soggettiva e riguardare meramente la didattica, la grande sconosciuta in questo ambiente..

Questo della didattica può essere, io non posso dirlo.
Trovi che la gente che propone questo systema lo faccia secondo una didattica migliore?



Citazione
Significa che è solo un modo per spiegare un concetto, cioè che il movimento e il proprio centro d'equilibrio sono influenzati anche da componenti psicologiche e riflessi motori condizionati che è possibile evocare.
Quante volte, giocando, abbiamo fatto finta di tirare un pugno a qualcuno e quello si ritrae cercando di evitarlo, contrae determinati muscoli, si copre la faccia ecc? "Paga la mossa" si dice dalle nostre parti...
Bene, tirando quel pugno in un certo modo, che non ha niente di magico o sovrannaturale, è semplice fisica e propriecezione, quella reazione del corpo la si può portare a determinare la perdita di equilibrio o il "blocco" sul posto del partner, per semplice contrazione della muscolatura posturale.
In giapponese si dice "kuzushi", che deriva dalla radice kuzusu, che non a caso significa rompere, poichè la medesima tecnica per portare un colpo spaccando ossa, ha l'obiettivo, una volta a contatto (con un braccio che para, ad esempio), di rompere l'equilibrio, e quindi finalizzare una tecnica di percussione in una di immobilizzazione.


Ok, è più chiaro, ti ringrazio.
Ora, non trovi che quei video, se mostrano quello che dici, mostrino roba un pizzico eccessiva? Funziona?

In giro per i forum c'è il link ad un video in cui Starov sale sul ring contro un mediocre kickboxer e le prende da tutte le parti, purtroppo il video è privato. Inoltre tutti le clip di systema vs XXX sono di Starov o l'altro, io speravo di vederli in azione in un combattimento, in modo da mostrare quanto è valido il sistema, purtroppo non lo fanno. La cosa non mi sorprende affatto, ma questo è un altro discorso.

Io comunque indago, e scopro che c'è il filone "superpoteri":

https://www.youtube.com/watch?v=AvF17Wd4Fz4&feature=related
https://www.youtube.com/watch?v=nzuQ4UZ_QhQ&feature=related

e il filone alleniamoci a contatto:

https://www.youtube.com/watch?v=xyYz6sc9YpI

che naturalmente è roba già vista e stravista e se posso dire il livello lì è molto basso. Molto.


Citazione
In determinati casi, che non hanno a che vedere assolutamente con un soggetto addestrato ed allenato, è possibile evocare determinate risposte semplicemente facendo "la mossa di...".
Questo non significa che si stia parlando di tecniche per vincere un torneo o salvare la pelle senza toccare le persone, è solo un modo per trasmettere un concetto che poi nella parte pratica ha una applicazione totalmente diversa che il bullarsi di far volare le persone senza muoversi.

Che applicazione ha nella pratica esattamente?


Citazione
Cosa che non esiste assolutamente nè negli scopi nè nelle parole dei soggetti di cui si sono postati i video, a risottolineatura che certe cose, prima di commentarle e sperare di capirle, uno dovrebbe approfondirle un pochino di più, perchè soprattutto oggi fare di tutta l'erba un fascio è molto semplice, ed è anzi il metodo usato proprio da chi vuole che questo avvenga, per confondersi tra gli altri grazie al pressappochismo con cui si sparano sentenze su tutto nel giro di 5 secondi dalla presa visione di qualcosa.

Insomma, siamo al: se vuoi vederlo noi stiamo a porte chiuse, paga il corso e il maestro, se magnanimo, ti lascerà carpire i fondamenti della tecnica.
Famo così: aspetto che si diffonda (lo farà, 'ste cose fan sempre presa), quindi attenderò che qualche dissidente mi mostri qualcosa fuori dai paraventi.
Notare comunque che ho postato video solamente dai Begründer del sistema (perdonami, non mi viene il termine in italiano), spesso ahimè a commenti disattivati,  nessuna trollata particolare. Questa è la roba che mostrano loro, mica parodie che ho pescato dopo oculate ricerche con il lanternino, eh...



Citazione
Per le cose dal vivo perdonatemi ma preferisco i pm, la rete ha mille occhi...


La Madonna, mica voglio sfidarvi a tenzone mortale!  :D
Mi basta vedere applicazione dal vivo di quella roba lì, penso che sia possibile anche non farsi male, se migliaia di pugili ogni giorno fanno sparring e tornano a casa interi.
Titolo: Re: I know kung fu, il topic delle arti marziali.
Inserito da: Scarlet - 01 Dic 2014, 15:32

Però nel filmato dello "strike" si nota come non ci siano contrazioni muscolari sul colpo, pare molto "morbido" il modo di portare "la botta".
In questo mi ricordano le azioni degli studenti degli stili interni.

Hai centrato in pieno il punto: è ovvio che gli stili interni hanno poi degli elementi che roba tipo il systema si sogna, ma la morbidezza e la non contrazione sono un valido esempio di come ti devi aspettare I colpi che fanno tanto magia e fanno volare. Signori è semplice fisica di scaricare totalmente la gravità del proprio colpo senza tenerla su di sé contraedo I muscoli. Per fare l'esempio più cazzone: sollevate una persona a peso morto che è svenuta e sollevatela normalmente che vi pone anche un pó di resistenza. La fatica del primo caso è molto maggiore. Il mio maestro mi sa far volare senza quasi muoversi (ma è a contatto con il mio corpo sia chiaro) ma mi tira anche tante chiantelle  che mi piegano o mi blocca a terra con le dovute leve e chiavi articolari. I maestri non li vedi combattere perché nella loro pratica il combattimento è la cosa di più infimo valore che ci sia ma non significa che se c'è da menare le mani non lo sappiano fare. Di cazzate fatte dal mio fino a 5-6 anni fa ne potrei raccontare una valanga (in città è conosciuto d'altronde è una città di provincia,  quindi I racconti girano) poi ha capito che sono approcci inutili
Titolo: Re: I know kung fu, il topic delle arti marziali.
Inserito da: ederdast - 01 Dic 2014, 15:48
I Maestri combattono, o almeno combattevano, ma lo fanno (facevano) da giovani e a giro.
E ce ne sono sempre meno.
In pratica quando sono nella fase di perfezionamento girano le palestre anche fuori dal loro paese e si confrontano con chi ha la voglia e il fegato di misurarsi.
Di norma lo stile perdente viene abbandonato dal maestro che lo pratica e lo sconfitto riconoscendo l'abilità del vincitore ne diviene allievo.
Il tutto viene fatto senza alcun tipo di pubblicità eh, non è che questa roba la si ritrova da qualche parte poi.
Succede però che a volte si trovano stili assolutamente slegati dal territorio dove questi vengono insegnati...
Non so se tutto questo ancora oggi venga fatto però, i racconti che riguardano le persone che hanno discusso con me di queste cose non sono recentissimi.
Titolo: Re: I know kung fu, il topic delle arti marziali.
Inserito da: Kabuto - 01 Dic 2014, 15:51
Si può colpire un altro individuo senza toccarlo, questo è innegabile.


Con armi da fuoco o da lancio.
Titolo: Re: I know kung fu, il topic delle arti marziali.
Inserito da: lozioste - 01 Dic 2014, 15:54
Hai centrato in pieno il punto: è ovvio che gli stili interni hanno poi degli elementi che roba tipo il systema si sogna, ma la morbidezza e la non contrazione sono un valido esempio di come ti devi aspettare I colpi che fanno tanto magia e fanno volare. Signori è semplice fisica di scaricare totalmente la gravità del proprio colpo senza tenerla su di sé contraedo I muscoli.


Fermi tutti. Un attimo.
Io lì vedo gente che ti atterra e ti fa volare senza toccarti e che da fuoco alla carta con ... un led?  :D Non mischiamo le carte in tavola...
Quando devono toccarsi si vede una MEDIOCRE lezione di kick stile k1. E quindi?


Citazione
I maestri non li vedi combattere perché nella loro pratica il combattimento è la cosa di più infimo valore che ci sia ma non significa che se c'è da menare le mani non lo sappiano fare.

E con questo la discussione per me si chiude, non so che dirvi. Mostri video in cui ribalti la gente senza toccarla, se ti invito a farlo contro un buon picchiatore (eh lo so, è volgave) ti tiri indietro, perché questo è ciò che fai.
Il combattimento per me non è la roba di più infimo valore, è IL valore se ci si occupa di studio del combattimento. Son divergenze che non si possono appianare, non c'è nulla da fare.
Per me facciano come credono, ma se vengono da me gli chiederò dimostrazione di queste mirabolanti tecniche, se non la ottengo è fuffa.


Si può colpire un altro individuo senza toccarlo, questo è innegabile.


Con armi da fuoco o da lancio.


Tsk...
Non sai le cose, c'è la "human reserve", puoi colpire e muovere anche senza toccare alcunché. Troglodita.
Titolo: Re: I know kung fu, il topic delle arti marziali.
Inserito da: ederdast - 01 Dic 2014, 15:57
Lo shintaido e il D-mac (o come si chiama).
Lì ci sono le tecniche definitive.
Con lo shintaido si può arrivare a conquistare il mondo conosciuto (e non solo!).
 :).
Proietti lo spirito combattivo, e tac, vittoria assicurata!
Però alla fine io non ce la fo ad essere eccessivamente critico, alla fine il fascino delle arti marziali è anche questo no?
L'ignoto...
Titolo: Re: I know kung fu, il topic delle arti marziali.
Inserito da: Azraeel - 01 Dic 2014, 16:06
No scusa, però non ho capito le ultime righe del post, Scarlet.
Prima lo faceva ma ora sa che è infame picchiarsi?
Bene... ma...

Ad ogni modo io sono abbastanza con il pensiero dello zio.
Non è questione di valutare dopo 5 minuti di visione e quindi ergersi a giudice elargendo botte di "fasullo" a destra e a manca, per quanto mi riguarda.

Ma ritengo che davvero certe cose siano al limie del metafisico, dello spirituale e regligioso.
Io faccio anche Yoga, alcune cose qui da noi semplicemente non servono allo scopo che dovrebbero:
seminario contro l'ansia (io non c'ero, ma mi hanno raccontato.)

Dopo aver camminato per 20 minuti a caso nella stanza seguendo il percorso imposto dalla propria energia "evitando di evitarsi" ovvero reagendo ad ogni stimolo derivante dalle persone che si incontravano durante il proprio peregrinare (20 metri quadri..)
C'è stata la sezione di massagio dei piedi reciproco tra sconosciuti... orbene erano tutti a disagio.
Questo per dire che io sono un grande sostenitore dei beneifici fisici ed anche mentali della pratica dello Yoga, ma alcune particolarità, se estrapolate dal loro contesto, ovvero dalla loro cultura, sono più dannose che altro.
Questo perchè uno YOgi che pratica ogni giorno da quando è nato ha una cultura ben diversa, per lui certe cose non causano imbarazzo, per noi si.

Io sono dispostissimo a credere che nel più remoto montastero ci siano Shaolin che rompono le pietre a mani nude, dopo aver vissuto una intera vita facendo solo quello. Meditando. Credendo.

Però non credo che un tizio a caso sia capace di farlo nel mondo occidentale, magari lo insegna anche; però a patto che nessuno sappia niente di niente e possa mai mostrare qualcosa. E ovviamente non compete nei circuiti avvalorati perchè troppo indecoroso, troppo vile, troppo mainstream.

Alcune arti son tanto belle quanto efficienti; altre son molta scena e poca realtà.
Dove realtà non vuol dire vincere, perchè non è necessario combattere realmente, però occore deconstestualizzare il lato marziale da quello atletico e pratico. Diviene quindi un esercizio di forma, stile e anche mente e spirito.
Che non vuol dire che sia meno utile o bello, o nobile.
Però non è un'arte da combattimento, non si vincono gli incontri e non ci si difende alla bisogna.
Perchè io potrei anche essere fortissimo a far caracollare compagni in palestra con la mia equilibritudine, ma se poi il ragazzo che ho di fronte a me non lo sa, mi molla una pizza e caracollo io.

E un po sì, invero secondo me l'efficienza di un'arte marziale è anche parte implicito del suo fascino. Ma non per poter dire "gne gne la mia è la piu ultracazzuta" ma proprio per il fascino che suscita sapere di imparare un arte che ha secoli di storia e di affinamenti, volti tutti al medesimo risultato: efficienza ed efficacia.

Poi è bellissimo cercare di capire quali siano i meccanismi mentali che portano 100 kg di muscoli a terra da 10 metri di distanza... però finche non finisco io a terra non ci credo.
Perchè tra rispetto e reverenza del maestro (nel caso migliore) e mera esibizione organizzata (anche a scopo di truffa o raggiro volendo) quello che si vede così è troppo facilmente bollabile come "fasullo" in effetti...

Tra l'altro sono fermamente convinto dell'efficacia di alcune "cacate commerciali" come il krav magà, ma nel loro contesto.
Ovvero tra le forse speciali, dove si allenano con tecniche non epurate, con maestri veri, dove lo fanno spesso per salvarsi la pelle davvero; e dove hanno anche un solido equipaggiamento di supporto... tipo le armi da fuoco.

Quello esportato è pericoloso invece. Danno insegnamenti orrendi (tipo consigliare di girare con catena al collo a mo' di collana, bracciale che alla bisogna diventa punteruolo ecc... bello  ??? ) e instillano senso di sicurezza quando non dovrebbe esserci.

Ti insegnano a deviare il colpo x, che ti portano nel modo x ogni volta finche non impari. Bene si ti arriva un colpo X-0.000001? telo prendi secco...

Oltretutto i più son molto impreparati.
Uno dei più quotati ha fatto una dimostrazione da noi. Ha chiesto di farsi strangolare per mostrare una contromossa. Il ragazzo, da poco al corso di MMA, lo ha fatto (porello ci è rimasto male, ma invero è stato onesto e schietto, non sborone) ha applicato un Mata Leon.
Ha mollato perchè il maestrofinedimondo stava svenendo. Poi ha recriminato dicendo che si, ma non si aspettava una cosa così... ripetuto; ha provato a fare il furbino usando i tipo 35 kili in più, passo indietro del nostro ragazzo e di nuovo ko... sto qua è uno dei piu fighi e mortali che girano anche in italia...  :|
Titolo: Re: I know kung fu, il topic delle arti marziali.
Inserito da: ederdast - 01 Dic 2014, 16:26
Il discorso fila Azraeel ma facciamo chiarezza, la pratica degli stili interni si basa sullo sviluppo e sull'utilizzo dell'energia interna (chi) prevalentemente accumulata nel dantien (basso ventre) per atterrare/colpire l'avversario.
Questa viene "accumulata" tramite il movimento e la respirazione dal praticante e poi usata per colpire (mi corregga Scarlet se c'è nè bisogno, il tutto è, ripeto, spiegato a grandi linee).
Ora il Bagua Zhang, palmo degli otto trigrammi, colpisce appunto di palmo.
Vi rendete conto vero cosa implica usare i palmi e non i pugni chiusi?
Per imparare anche solo la guardia e il movimento necessario per esercitare il Bagua Zhang ci vogliono anni.
Non è che uno si mette lì e che so dopo tipo sei mesi sa fare "lo stile".
Manco per sogno, sa al limite camminare e tenere la posizione corretta, sempre se si impegna ed è bravo.
Fra l'altro l'allievo di questa stile non è che fa respirazione e poi si allena, no la respirazione è parte della pratica marziale in questo caso.
E' tutto talmente lontano e diverso dalle "nude e crude botte" anche da me praticate che, vi assicutro basta vederlo una volta per capirlo.
Con questo la domanda: bene ma è efficace tutto questo?
Si aivoglia, basta che chi lo fa lo sappia fare e in queso caso saperlo fare è una cosa assolutamente non banale.
Titolo: Re: I know kung fu, il topic delle arti marziali.
Inserito da: Kabuto - 01 Dic 2014, 16:29
Il discorso fila Azraeel ma facciamo chiarezza, la pratica degli stili interni si basa sullo sviluppo e sull'utilizzo dell'energia interna (chi) prevalentemente accumulata nel dantien (basso ventre) per atterrare/colpire l'avversario.
Questa viene "accumulata" tramite il movimento e la respirazione dal praticante e poi usata per colpire (mi corregga Scarlet se c'è nè bisogno, il tutto è, ripeto, spiegato a grandi linee).
Ora il Bagua Zhang, palmo degli otto trigrammi, colpisce appunto di palmo.
Vi rendete conto vero cosa implica usare i palmi e non i pugni chiusi?
Per imparare anche solo la guardia e il movimento necessario per esercitare il Bagua Zhang ci vogliono anni.
Non è che uno si mette lì e che so dopo tipo sei mesi sa fare "lo stile".
Manco per sogno, sa al limite camminare e tenere la posizione corretta, sempre se si impegna ed è bravo.
Fra l'altro l'allievo di questa stile non è che fa respirazione e poi si allena, no la respirazione è parte della pratica marziale in questo caso.
E' tutto talmente lontano e diverso dalle "nude e crude botte" anche da me praticate che, vi assicutro basta vederlo una volta per capirlo.
Con questo la domanda: bene ma è efficace tutto questo?
Si aivoglia, basta che chi lo fa lo sappia fare e in queso caso saperlo fare è una cosa assolutamente non banale.
Efficace in che termine? Scusate se mi intrometto, ma è appassionante.
Titolo: Re: I know kung fu, il topic delle arti marziali.
Inserito da: ederdast - 01 Dic 2014, 16:37
Efficace vuole dire una cosa sola, funziona o sono fesserie?
Funziona, non è scena.
Ma non è che il praticante spinge l'avversario tipo onda kamamea senza contatto.
No semplicemente piazza tre/quattro palmi dove l'altro ci mette un jab (un paio via...).
E con movimenti non usualmente riconoscibili, è proprio diverso dalla guardia mia/tua insomma dallo stance del kickboxer/pugilatore.
Però io ho visto gente parecchio brava praticare...

Titolo: Re: I know kung fu, il topic delle arti marziali.
Inserito da: Azraeel - 01 Dic 2014, 16:37
Ma ci sono due sfumature nel tuo discorso.
La prima riguarda il lato più spirituale, la seconda quello più tecnicamente materiale.
La prima presuppone che parte dell'efficacia dei colpi sia data dall'energia scaricata tramite il colpo stesso.
Anche qui comunque ci sarebbe da distinguere quella che è la mera parte materiale: ovvero il fatto che respirare correttamente e scaricare la contrazione addominale e diaframmatica, oltre che tutto ciò che ad esso è legato come passi e posture è efficiente di per se; poi la parte metafisica e spirituale che invece investe di energia la respirazione (come lo yoga).

Quello materiale invece riguarda la tecnica di per se, e colpire con i palmi offre vantaggi e svantaggi, come portata e flessibilità di forma in vece di grande rigidità e solidità (punta dell'iceberg ovviamente)

Come si mescolino, ovvero quale sia la parte preponderante sta un po' al fruitore o all'osservatore.
Me per tizio potrebbe essere fortissimo in questo stile perchè lo padroneggia perfettametne, per un altro potrebbe essere invece perchè la sua energia è talmente ampia e lui la controlla talmente bene che risulta imbattibile.

Ovviamente con le dovute sfumature nel mezzo. Perchè se il placebo cura dai mali, anche credere alla propria spiritualità aiuta a superare gli ostacoli, e in questo ci credo fermamente.
Ma come credo nel Ki, solo che non credo sia una cosa esportabile, ecco.

Spero di essermi spiegato, perchè a me questi discorsi affascinano da morire; però fintanto che restiamo nella tradizione e nel misticismo millenario.
Quando arriva il panzone bevutone che dice che lui owna il mondo perchè in urss ha imparato teNNiche cinesi... si vedere per credere come sostiene lo zio.

zio di chi poi? Di Bruce Lee?  ;D
E completo dicendo: ci sono state un sacco di supposizioni sulla presunta morte per avvelenamento di Lee. Alcuni maestri non avrebbero preso bene la sua violazione delle loro arti, portandola al mosto occidentale. Ora questo puo sicuramente essere colore e fiction.
MA se qualcuno ha pensato bene di usare una morte fingendosi un assassino che ha agito in tutela di antichi segreti, direi che è evidente come a molti l'idea che la loro storia marziale venga diffusa non stia bene. Per questo sono ancora più scettico riguardo a certi misticismi denoiatri!
Titolo: Re: I know kung fu, il topic delle arti marziali.
Inserito da: Azraeel - 01 Dic 2014, 16:38
I concetti "economici" di efficienza ed efficacia si sposano perfettamente anche anche in molti altri ambiti, come quelli sportivi  ;D :yes: :D
Titolo: Re: I know kung fu, il topic delle arti marziali.
Inserito da: Kabuto - 01 Dic 2014, 16:44
Mi intrometto sperando di non apparire inopportuno.
Io credo esistano 2 modi in cui un'arte marziale possa essere efficace:
- Come comunione di filosofia e disciplina per elevare il praticante ad una comprensione di se e del mondo.
- Per spaccare i culi sportivamente o meno.

Io dubito che passare 10 anni a cercare di imparare a colpire con i palmi sia efficace nel secondo caso.
Sbaglio?
Titolo: Re: I know kung fu, il topic delle arti marziali.
Inserito da: Scarlet - 01 Dic 2014, 16:51
Appunto tecnica numero 3 tattica 5. Mai sentiti discorsi simili in palestra: quando ci si difende e non su un rong si segue il flusso non si sta a chi tira chiantelle più forti  secondo le regole e quando ti arriva il classico tipo con 50 kg in più tutta la tecnica che avevi sul ring va a farsi fottere. In Cina funziona come ha descritto eder: I maestri da giovani vagano e si confrontano da vecchi lasciano il compito alla nuova generazione e se vieni sconfitto,  il vincitore è obbligato a prenderti come allievo ed insegnarti. E sì l'arte marziale è molto di più di tirare mazzate. Qua si continua a menarlo con chi ce l'ha più lungo e non è questo lo spirito perché allora non siamo tanto diversi dal pigro che vuole fare a botte per strada. Detto questo non ho mai visto il mio maestro rifiutare di dare prova di ciò che vale e il vitello di David, buttafuori di professione, di 130 kg per 2 m l'ho visto con I miei occhi essere portato in giro per la sala di pratica come un bimbo. Zio tu mi conosci e sai quanto è difficile spostarmi e che la forza non mi manca: eppure ogni volta faccio la figura dell'imbecille dalla prima volta che mi ha toccato e non si è mai messo d'accordo. Sono scemo? Può essere ma anch'io sono san Tommaso  e di mazzate ne ho ricevute a pacchi

Edit: eder ha ricentrato il punto nuovamente.  La cosa più importante del ba gua non sono I palmi comunque ma I passi e il ficcarsi negli angoli morti dell'avversario (per la serie non è che chi lotta con il ba gua gira veramente attorno all'avversario in cerchio eh: le forme sono una cosa le applicazioni tutt'altro). Con la respirazione diaframnatica, gli esercizi sul dan tien si usa la pompa pneumo idraulica che c'è nel nostro corpo che unita ad una buona struttura fisica (leggi posturalità) ti permette di fare la "magggia". E no con 6 mesi di pratica all'Occidentale (cioè 4-5 ore a settimana) non vai da nessuna parte e il pugile o il lottatore di mma di turno ti suona come una zampogna
Titolo: Re: I know kung fu, il topic delle arti marziali.
Inserito da: Azraeel - 01 Dic 2014, 16:57
In - Ess

Respira.

Non è una rissa sto 3d!  :D
Titolo: Re: I know kung fu, il topic delle arti marziali.
Inserito da: ederdast - 01 Dic 2014, 17:02
Io dubito che passare 10 anni a cercare di imparare a colpire con i palmi sia efficace nel secondo caso.
Sbaglio?

La disciplina presa da me in considerazione è la summa di tante cose.
Insegnata a partire dal, mi pare, millesseicento si afferma come tecnica insegnata alle guardie dell'imperatore per difenderlo.
Il discorso è particolare e di difficile intrerpretazione per gli occidentali proprio perchè occidentali.
De facto la parte spirtuale e la parte sportiva si integrano nel caso del Bagua, non sono slegati, non avrebbe senso se lo fossero.
Ora un altro stile di Kung Fu tradizionale è il Baiji Quan o "pugno delle otto direzioni" originario della provincia dell'Hebei (sud di Pechino) in Cina è in nuce espressione della ristretta comunità mussulmana di quella regione.
Ecco che in questo stile i precetti del Bagua non ci sono, è uno stile tradizionale ma è esterno, si colpisce con petto/spalle/gomiti, è differente dal Bagua e pure parecchio.
Si emette aria e suoni dai polmoni prima di colpire e si cerca letteralmente di "trapassare" l'avversario e non si para praticamnte mai.
Questo stile era lo stile adottato dalle guardie di Mao Tse Tung
E' diversissimo dal Bagua eppure sempre di Kung fu stiamo parlando...
Usarlo in sparring (il Baiji): un suicidio :).
Titolo: Re: I know kung fu, il topic delle arti marziali.
Inserito da: Kabuto - 01 Dic 2014, 17:15
Eder mi hai appena fatto capire che devo farmi i cazzi miei, scusate veramente, siete interessantissimi.
Proseguite.
Titolo: Re: I know kung fu, il topic delle arti marziali.
Inserito da: Scarlet - 01 Dic 2014, 17:46
Petta petta eder

Ba gua: stile fondato da dong hai chuan che l'ha appreso da un fantomatico uomo ombra, un saggio taoista che se non ricordo male era chiamato cappello giallo. Dong hai chuan è vissuto fra la fine del 1700 e il 11800. Faceva parte di una setta segreta che ha attentato alla vita dell'imperatore. Si è infiltrato a corte ma è stato messo ai servizi di uno dei fratelli dell'imperatore nella città proibita. Si dice fosse eunuco, ma non è certo e se lo era non si sa se è stato evirato perché fu scoperto il suo vero scopo o appunto era solo una copertura per infiltrarsi. Ebbe 8 allievi I cui più famoso furono yin fu e chen ti nua. Di questi 2 unp scortó l'imperatrice drago fuori dalla città proibita durante la rivolta dei boxer, l'altro morì durante la rivolta. È un'arte che si basa sul classico taoista dell'i-ching, il libro dei mutamenti. Tipica la camminata in cerchio dello stile (ma c'è uno stile che allena anche I 64 cambi di palmo in linea perché uno degli allievi del fondatore era un generale che addestrava l'esercito e la camminata in cerchio nin era adatta per I fanti).

Comunità hui del hebei: che io sappia il loro stile è lo xin yi liu he quan e soltanto questo. La storia di questo stile è un pó travagliata e lungae non la ricordo bene però da questo derivano lo xing yi e lo yi quan. È comunque un'arte interna perché allena sempre gli stessi principi delle altre arti interne (infatti insieme al taiji e al ba gua sono le 3 arti intrrne per eccellenza in cina) solo che essendo quella che più di tutte è portata al combattimento con colpi a percussione può essere scambiata per esterna. Inoltre si basa su 10 animali e le 6 armonie: le 3 onterne e le 3 esterne.

Non ho ricontrollato la corretta grafia dei nomi ma va bé
Titolo: Re: I know kung fu, il topic delle arti marziali.
Inserito da: ederdast - 01 Dic 2014, 18:32
Si si Scarlett la tua precisione mi riempie di gioia, io spesso arruffo ma spero che i concetti veicolati siano intelleggibili :).
La storia dell'eunuco fondatore dello stile la conoscevo pur' io.
Invece  sull'appartenenza del Baiji Quan agli stili interni la questione è dibattuta.
De facto viene annoverato a volte negli interni a volte negli esterni.
Però ti assicuro che per quanto ne so il "pugno delle otto direzioni" è proprio lo stile della comunità hui.
Pagine addietro ho postato un documentario fatto dai cinesi proprio su questo stile che è pure fatto benino se hai tempo dagli un occhio poi mi dici che ne pensi.
Titolo: Re: I know kung fu, il topic delle arti marziali.
Inserito da: lozioste - 01 Dic 2014, 23:32
Quando arriva il panzone bevutone che dice che lui owna il mondo perchè in urss ha imparato teNNiche cinesi... si vedere per credere come sostiene lo zio.

Punto uno, esattamente.
Che poi oh, siam partiti da lì in 'sta discussione, ora scivoliamo eleganti nell'economia di movimento e nell'efficienza, ma ricordo che mi si è parlato del systema e il systema sono quella gente lì, che ribalta senza toccare e da fuoco alla carta con l'ohmmmmmm di sta grandissima minchia.
E quando si allena per davvero pare il corso niubbi di kick della palestra dietro l'angolo. Ma lol.


Citazione
E completo dicendo: ci sono state un sacco di supposizioni sulla presunta morte per avvelenamento di Lee. Alcuni maestri non avrebbero preso bene la sua violazione delle loro arti, portandola al mosto occidentale. Ora questo puo sicuramente essere colore e fiction.

Va beh, ma io ho un amico che sostiene che l'altra faccia della luna sia abitata, supposizioni se ne possono fare sempre. A me a cena chi c'era ha raccontato questo, poi anche pazienza - morì.

Citazione
MA se qualcuno ha pensato bene di usare una morte fingendosi un assassino che ha agito in tutela di antichi segreti, direi che è evidente come a molti l'idea che la loro storia marziale venga diffusa non stia bene. Per questo sono ancora più scettico riguardo a certi misticismi denoiatri!


Sì, beh, i tempi son cambiati.
Inoltre lui nemmeno insegnava più quello che aveva imparato in Cina, oltretutto.


Appunto tecnica numero 3 tattica 5. Mai sentiti discorsi simili in palestra


Ma nemmeno io per fortuna, siam tutti concordi qui nell'auspicare l'insegamento dei principi e non delle situazioni circostanziali. Questo è assodato almeno, sì?

Citazione
quando ci si difende e non su un rong si segue il flusso non si sta a chi tira chiantelle più forti  secondo le regole e quando ti arriva il classico tipo con 50 kg in più tutta la tecnica che avevi sul ring va a farsi fottere.



Eccerto, è un argomento molto amato questo.
Ora io non so cos'è il rong, ma rilevo che molta tecnica che "vedi questa funziona sempre, anche se il tuo avversario è più grosso di te perché blablabla" poi non funziona quando ci provi. Fallo sul ring, vai. Se la tecnica è valida anche col tizio di 50 kg in più di te lo sarà per strada come fra quattro corde e con uno che pesa come te, no? Prendi e vai dal thai boxer, pure di peso uguale al tuo, e fai sparring libero, no?
Ecco, io questi, è come non è, non ce li vedo mai. Un sospetto (e la mia esperienza anche io, credimi) ce l'ho...


Citazione
E sì l'arte marziale è molto di più di tirare mazzate. Qua si continua a menarlo con chi ce l'ha più lungo e non è questo lo spirito perché allora non siamo tanto diversi dal pigro che vuole fare a botte per strada.


Ma cosa stai dicendo.
Ma se qualche post prima mi linki il video di un coreano che non si capisce bene che fa con dei tizi addobbati che nemmeno a natale con corollario questo qui a te ti mena e poi rimproveri il misurismo dell'uccello? Ma che dici perdio!

Citazione
Detto questo non ho mai visto il mio maestro rifiutare di dare prova di ciò che vale e il vitello di David, buttafuori di professione, di 130 kg per 2 m l'ho visto con I miei occhi essere portato in giro per la sala di pratica come un bimbo


Ma allora, detto questo che era evidentemente da dire, giochiamo al mio maestro ce l'ha più lungo del tuo oppure no?
Qui mi pare che l'unico a non farlo sono io, eh...


Citazione
Zio tu mi conosci e sai quanto è difficile spostarmi e che la forza non mi manca: eppure ogni volta faccio la figura dell'imbecille dalla prima volta che mi ha toccato e non si è mai messo d'accordo. Sono scemo? Può essere ma anch'io sono san Tommaso  e di mazzate ne ho ricevute a pacchi


Ho capito, ma sei già passato a dire che ti tocca (un qualche post precedente), mentre sei partito con Xibal a linkarmi il systema. Non pretendo che commenti quei video ridicoli, eh, mica infierisco (son pure i video loro cazzo) ma capiamoci, qui si parlava di quelle robe lì.

E la domanda è: ma tu a quei russi lì che ribaltano la gente col pensiero ci credi o no?
Semplice, eh.
Tu quella roba lì la sai fare?
Sì? Mostramela.
No? Vabbuò, allora di che parliamo.

E non te la prendere, se il systema non mi convince non ho mica detto che il tuo maestro non è bravo, né che sua madre succhia i cazzi per 5 euri.



Citazione
Con la respirazione diaframnatica, gli esercizi sul dan tien si usa la pompa pneumo idraulica che c'è nel nostro corpo che unita ad una buona struttura fisica (leggi posturalità) ti permette di fare la "magggia".


Ma la maggia è che meni la gente senza toccarla?
Per capirci, eh, se parlate di stili cinesi vostri io non metto bocca perché non ne so. Giusto per capirsi.

Citazione
E no con 6 mesi di pratica all'Occidentale (cioè 4-5 ore a settimana) non vai da nessuna parte e il pugile o il lottatore di mma di turno ti suona come una zampogna


Ma con 6 mesi di pratica non vai da nessuna parte in nulla, non c'è bisogno di scomodare le segrete arti delle alture del nepal, guarda. Nemmeno impari bene a giocare a quella merda del mariokart in 6 mesi, figurati un po'...


Boh, non so se sono io che sono disincantato e ho perso il fascino delle arti marziali di cui parla ederdast, se tutti i combattenti professionisti son di colpo niubbi, se son niubbo io.
Di positivo c'è che a suon di vedere video (ecco, magari non quelli dei russi) mi torna voglia di fare qualcosa. Magari cambio e faccio anche io le cose dei giovani tipo MMA. Son giovine dentro, speriamo ancora abbastanza fuori che se no mi annodano malamente.





Titolo: Re: I know kung fu, il topic delle arti marziali.
Inserito da: Scarlet - 02 Dic 2014, 00:45
Se non c'è contatto fisico è fuffa anche per me, su questo mi spiego abbastanza anch'io adesso o no?

EDIT: @edercast: ti riporto la mia fonte sullo xin yi

Lo Xin yi liu he quan, letteralmente: il “Pugilato del cuore e della mente o intenzione delle sei armonie” è un’ antica arte marziale cinese che si è sviluppata nella provincia dell’ Henan tra i mussulmani (Hui) di nazionalità cinese.
Insieme al Cha quan (“Pugilato di Cha”, risalente al XVII secolo d.C. e trasmesso da un soldato uighur di nome Cha Shan Yir) ed al Qi shi quan ( o “Pugilato delle sette posture”), è stato considerato per centinaia d’anni “Jiao Men Quan”, “Pugilato religioso”, utilizzato per proteggere i seguaci dell’ Islam in Cina.
Tenuto segreto, soltanto all’ inizio del XX secolo i primi nativi cinesi (nazionalità Han) hanno iniziato a studiarlo, ma ancora oggi gli esperti più illustri si trovano tra le comunità Hui della Cina.

Il filmato che hai postato l'avevo visto al tempo, ci sono cose bbuone e cose folkloristiche  senza ombra di dubbio, petta che posto io un tipo di xin yi trovato casualmente sul tubo un paio di mesi fa

https://www.youtube.com/watch?v=qgLC3hUGivw

Ha una struttura fuori portata
Titolo: Re: I know kung fu, il topic delle arti marziali.
Inserito da: ederdast - 02 Dic 2014, 09:34
Di positivo c'è che a suon di vedere video (ecco, magari non quelli dei russi) mi torna voglia di fare qualcosa. Magari cambio e faccio anche io le cose dei giovani tipo MMA. Son giovine dentro, speriamo ancora abbastanza fuori che se no mi annodano malamente.

Ecco guarda dopo tutta la roba scritta io stasera "devo" tornare ad allenarmi, non ce la fo, è più forte di me.
Speriamo di reggere...

@ Scarlet: appena ho un attimo e posso mi sparo il video dello Xin Yi, interessantissima come cosa quella del "pugilato religioso", sono anche curioso di vedere se ci sono robe che riportano e hanno relazione con il Baiji quan...
Okkey guarda per capire che assomiglia al Baiji Quan (o qualcosa di talmente simile che ci si può incollare sopra) non c'è nemmeno bisogno di andare oltre i primi dieci secondi di video. Passo simile, percussione identica poi sarà il Xin Yi ma o il Baiji viene da questo o viceversa. Sono comunque due stili "fratelli". Mi pare anche parecchio bello come stile, siamo sul pratico eh...
Titolo: Re: I know kung fu, il topic delle arti marziali.
Inserito da: Xibal - 02 Dic 2014, 11:39

Questo della didattica può essere, io non posso dirlo.
Trovi che la gente che propone questo systema lo faccia secondo una didattica migliore?
Non tutti, non necessariamente, ma come ricorderai il discorso era partito dall'accomunare qualunque presunta novità a cialtronerie di bassa lega, nella mia modesta opinione è un campo in cui sia necessario valutare provando le cose sulla propria pelle, perchè lo stesso movimento visto e "sentito" è completamente differente.



Citazione
Ok, è più chiaro, ti ringrazio.
Ora, non trovi che quei video, se mostrano quello che dici, mostrino roba un pizzico eccessiva? Funziona?
Non saprei, so per certo che Ryabko e Vasiliev sono due elementi serissimi, il che non significa che spesso non gli piaccia giocare con le persone che cerchino solo il gioco. Sembrerà snob o settario ma quando si tratta di certi argomenti il motto è: "Molto a pochi, poco a molti", dipende da quello che vuoi dare, e non mi riferisco ai soldi.


Citazione
Che applicazione ha nella pratica esattamente?
Non sono in grado di condensare in post qualcosa su cui sto ancora studiando io stesso, diciamo che lo scopo è più o meno lo stesso di iniziare a fare le A e le B a scuola, per poi arrivare a scrivere romanzi in un fluido corsivo.
Come saprai  il mondo è pieno di universitari che non sanno scrivere...

Citazione
Insomma, siamo al: se vuoi vederlo
No, non si vede, altrimenti basta un video su youtube, si deve sentire direttamente sulla propria pelle facendo di tutto per evitare che accada, solo così puoi davvero scremare, e non parlo solo di stili, ma di individui all'interno dello stesso stile, perchè il difficile è quello, non trovare il dio migliore da pregare, ma il maestro migliore che ti faccia comprendere chi o cosa in realtà sia...

Titolo: Re: I know kung fu, il topic delle arti marziali.
Inserito da: ederdast - 02 Dic 2014, 12:41
Io il discorso Xibal che fai l'ho capito ma se si esplica in una disciplina che sposta o colpisce gli avversari senza toccarli non ci credo, visto che mi pare di capire che il succo del discorso sia quello.
Poi se mi sbaglio e non è questo il fine della pratica presa in esame correggimi tu.
Non capisco però se è gente seria cosa significano i filmati messi prima.
Gente trafitta da energie invisbili e rigirata con movimenti dei polsi prestidigiatori.
Al limite posso pensare che siano affetti da qualche tipo di suggestione esercitata dal loro maestro.
Ah io non penso che tutte le novità siano robe assurde o da boicottare, tutt'altro, si cerca di capire cosa c'è dietro e da cosa deriva questa o quell'altra cosa.
Titolo: Re: I know kung fu, il topic delle arti marziali.
Inserito da: Xibal - 02 Dic 2014, 12:57
i e rigirata con movimenti dei polsi prestidigiatori.
Se ti dico "chi sao" a cosa pensi?
Titolo: Re: I know kung fu, il topic delle arti marziali.
Inserito da: ederdast - 02 Dic 2014, 13:10
Penso alle braccia appiccicose.
Che fra l'altro ho anche fatto con un amico che studia Wing Chun da anni a Firenze.
E ci si tocca, anzi è proprio il contatto con il movimento delle braccia dell'avversario che porta a capire dove va il colpo senza bisogno di vedere la mani.
Esula parecchio dalla roba dei video visti sopra, oh comunque io a fare le braccia appiccicose mi sono divertito un monte.
Poi io e Davide (l'amico del WChun) sono anni che ci si accapiglia sul è meglio il mio o il tuo.
Sempre col sorriso sulle labbra però, un paio di volte si è fatto pure un pò di sparring leggero che a Davi gli garba parecchio...
Titolo: Re: I know kung fu, il topic delle arti marziali.
Inserito da: Xibal - 02 Dic 2014, 14:17
Esula parecchio dalla roba dei video visti sopra
Dipende dal video e dalla persona, se all'applicazione tipica del Win Chun integri elementi di Chin Na e Tan Lang, ottieni alla fine quello che si vede nel video di Vasiliev e che suppongo tu definisca "movimento dei polsi prestidigitatori", che in realtà non è altro che la capacità che tu altrove chiami "to take the flow", cioè entrare nel ritmo di quel movimento e completarlo con un altro che leghi i due centri di gravità facendo in modo che quello avversario sia fuori asse, creando così lo squilibrio.
Ora, questa è tecnica, e come tale non significa che sia invincibile, ma prevede, una volta compresa, che il confronto si giochi proprio sulla propria personale capacità a mantenere un centro forte (che si sviluppa con l'allenamento, non con la meditazione sui massimi sistemi e l'energia del cosmo).
Subire un attacco reale da una persona senza molte basi, quindi portata a sbilanciarsi renderà le cose molto facili, subirla da una persona non molto motivata ad attaccare renderà le cose simili a qualcosa che si vede nei video e che giustamente fa dubitare.
Se però abbiamo di fronte uno che sa quel che fa allora, come dicevo sopra, il gioco diventa sottilissimo e si tratta di questione di millimetri e attimi.
Titolo: Re: I know kung fu, il topic delle arti marziali.
Inserito da: ederdast - 02 Dic 2014, 14:25
Aspè Xibal io intendo che uno ruota i pugni e tipo che so a mezzo metro di distanza l'altro casca trafitto da non si sa cosa.
Tu mi stai parlando di gente che si sbilancia, insomma si tocca e spinge sbilanciando che non è quello che critico io, io critico la baracconata dei fulminati a tre metri di distanza.
E questo, i fulminati intendo, c'entra poco con il Wing Chun dove, notoriamente, ci si mena.
Cioè almeno io mi meno con chi fa Wing Chun, viene proprio naturale visto poi che loro c'hanno "i pugni a catena".
Vieni vieni coi pugni a catena...ma questa è un'altra storia :).
Titolo: Re: I know kung fu, il topic delle arti marziali.
Inserito da: Xibal - 02 Dic 2014, 14:27
Ho fatto riferimento solo ai video di Vasiliev, Storov non lo conosco e non posso parlarne...
Titolo: Re: I know kung fu, il topic delle arti marziali.
Inserito da: lozioste - 02 Dic 2014, 14:28
Se non c'è contatto fisico è fuffa anche per me, su questo mi spiego abbastanza anch'io adesso o no?

Mi fa piacere vedere quella roba lì derubricata a folclore da youtube.


Non tutti, non necessariamente, ma come ricorderai il discorso era partito dall'accomunare qualunque presunta novità a cialtronerie di bassa lega


Non esattamente, sostengo semplicemente che il rischio di inculate sia elevato quando si tratta di robe piuttosto nuove, non che sia certo.


Citazione
nella mia modesta opinione è un campo in cui sia necessario valutare provando le cose sulla propria pelle, perchè lo stesso movimento visto e "sentito" è completamente differente.


Sicuramente, la differenza c'è anche con tecniche meno ermetiche, in palestra (soprattutto in silat) io spesso chiedevo "me lo fai sentire?" dopo aver guardato un collega subire qualcosa, per farmi un'idea più chiara. Se non lo sento non mi convince.
Oh, io lo proverei volentieri, se qualcuno me lo fa provare, sono una persona aperta dal punto di vista marziale, provare quello che fanno gli altri mi piace. Scarlet può sicuramente confermare.



Citazione
Non saprei, so per certo che Ryabko e Vasiliev sono due elementi serissimi, il che non significa che spesso non gli piaccia giocare con le persone che cerchino solo il gioco. Sembrerà snob o settario ma quando si tratta di certi argomenti il motto è: "Molto a pochi, poco a molti", dipende da quello che vuoi dare, e non mi riferisco ai soldi.


Eh, ho capito, ma come detto sono un gretto e regalo fiducia solo a chi conosco. Prima vedere, poi dare, viceversa nope.



Citazione
No, non si vede, altrimenti basta un video su youtube, si deve sentire direttamente sulla propria pelle facendo di tutto per evitare che accada, solo così puoi davvero scremare, e non parlo solo di stili, ma di individui all'interno dello stesso stile, perchè il difficile è quello, non trovare il dio migliore da pregare, ma il maestro migliore che ti faccia comprendere chi o cosa in realtà sia...


Facciamo che quando avete imparato mi chiamate e me lo fate provare, io sono ansioso.


Chi sao, che io non ho mai praticato ma che è sicuramente un esercizio molto utile, è una roba moooooolto diversa da quello che si vede nei video che ho postato, eh...



Titolo: Re: I know kung fu, il topic delle arti marziali.
Inserito da: ederdast - 02 Dic 2014, 14:30
Ah guardate se trovate uno che mi proietta senza toccarmi gli dò mille euro di tasca mia.
Giuro.
Titolo: Re: I know kung fu, il topic delle arti marziali.
Inserito da: Scarlet - 02 Dic 2014, 16:55
Senza tocco non succede nulla tranquilli.il massimo che io riesco a farvi senza toccare ma avvicinando le mani alle vostre è una leggera scossa ma ripeto né io né il mio maestro vi facciamo volare senza essere a contatto. Poi se c'è un maestro che abita sui cinque picchi ed è uno degli 8 immortali taoisti può essere che con lo sforzo vi muova senza tocco
Titolo: Re: I know kung fu, il topic delle arti marziali.
Inserito da: ederdast - 02 Dic 2014, 17:32
Si e arriva a cavallo di una nuvola!
Titolo: Re: I know kung fu, il topic delle arti marziali.
Inserito da: lozioste - 02 Dic 2014, 22:15
Senza tocco non succede nulla tranquilli.il massimo che io riesco a farvi senza toccare ma avvicinando le mani alle vostre è una leggera scossa ma ripeto né io né il mio maestro vi facciamo volare senza essere a contatto. Poi se c'è un maestro che abita sui cinque picchi ed è uno degli 8 immortali taoisti può essere che con lo sforzo vi muova senza tocco

Sono lieto di leggere che alla fin fine non sei uscito di senno. Non sei normale, questo no, ma hai conservato il senno.




Titolo: Re: I know kung fu, il topic delle arti marziali.
Inserito da: Scarlet - 03 Dic 2014, 00:21
Zio è da 2 giorni che ti sto cercando di far capire che ho ancora sale in zucca, sei te che vuoi leggere quello che vuoi tu. Ma ripeto io e te ci capiamo meglio dal vivo
Titolo: Re: I know kung fu, il topic delle arti marziali.
Inserito da: Azraeel - 03 Dic 2014, 10:12
Siiii rissa!!!  :D :D

Fate un filmino eh! Ah no, ci sono le tenniche segrete  :(
Titolo: Re: I know kung fu, il topic delle arti marziali.
Inserito da: ederdast - 03 Dic 2014, 10:49
Mmmh ieri sono tornato in palestra ad allenarmi.
Tutto bene basta che non alzi le ginocchia che vedo vismara.
Per me il dolore che sentivo e che ieri mi ha mica poco rotto il cazzo è una costola incrinata.
Poi bhè se è così amen che tanto non ci fai nulla e l'unica è aspettare.
Fossero infiammazioni agli intercostali sarebbe pure peggio che anno scorso sono stato a patire per un mese.
Scarlet tu ci potresti pensare tu con "imposizione delle mani", tipo reiki...
Dentro di me sento crescere il bisogno di roba più lenta meditativa poi mi trovo a sparare jab e ganci e cambio idea.
L'unica l'è che mi costringa il rottame che sono a abbozzarla :).
Titolo: Re: I know kung fu, il topic delle arti marziali.
Inserito da: lozioste - 03 Dic 2014, 14:01
Zio è da 2 giorni che ti sto cercando di far capire che ho ancora sale in zucca, sei te che vuoi leggere quello che vuoi tu. Ma ripeto io e te ci capiamo meglio dal vivo

Con te non si può mai sapere...
E poi sei stato tu a citarmi gente che da fuoco alla carta col pensiero, mica io - nel caso era necessario intervenire, contattare tuo padre per farti diseredare all'istante e salvare così le proprietà di famiglia.
Lo vedi, tutto per il tuo bene.


Siiii rissa!!!  :D :D

Fate un filmino eh! Ah no, ci sono le tenniche segrete  :(


Tu scherzi, ma il filmino già c'è, in realtà...  :D
Non ci sono io, ma ci sono Scarlet e un certo russo che si sfidano su un balcone pattinando nel Braulio. Coefficiente di difficoltà +1000 per il fondo scivoloso, eh!
C'è il silat harimau che combatte con posizioni bassissime e predilige la conduzione a terra perché nei luoghi in cui si è sviluppato (qualche posto di merda del sud est asiatico - fra i luoghi più merdosi del pianeta, insomma) c'è sempre umidità a manetta, diluvia ogni cinque minuti e stando in piedi si scivola, così tanto vale andare a terra subito. Loro non sapevano che può succedere di combattere in pozze di Braulio, ma può accadere anche questo.




Dentro di me sento crescere il bisogno di roba più lenta meditativa poi mi trovo a sparare jab e ganci e cambio idea.
L'unica l'è che mi costringa il rottame che sono a abbozzarla :).


Eh, son problemi questi, sì...
Giunti ad una certa età c'è roba che non si dovrebbe più fare, probabilmente, o quantomeno andrebbe allenata come si deve e non come purtroppo si vede fare in molte palestre che non hanno evidentemente a cuore la salute, solo il risultato nell'immediato.
Ciò detto i primi rudimenti del combattimento li ho appresi all'età di 13 anni da un pugile settantaquattrenne e lui ancora si allenava con e come i giovini, ma ce n'é uno su mille di quelli lì.




Io ieri ho visto una palestra di pugilato, oggi vado a vedere gente di thai di cui si dice bene.
I prezzi delle palestre sono scesi molto in questi anni, noto con piacere.

E mi piace quando, al di là del corso, è libero l'accesso alla palestra per l'allenamento con le attrezzature e quando fanno gli allenamenti open (sabato in genere) con tutte le discipline mescolate - istruttivissimo.







Titolo: Re: I know kung fu, il topic delle arti marziali.
Inserito da: ederdast - 03 Dic 2014, 14:46
Magari da me si fosse liberi di allenarsi fuori dagli orari dei corsi.
Anno scorso era fattibile, c'erano tante ore di buco e comunque dopo l'allenamento si poteva rimanere a fare tecnica.
Ora nada, dopo una volta c'è l'Aikido, un'altra il ninjutsu, e che due palle.
Si è provato a ritagliarsi una quarantina di minuti extra pre-allenamento ma non mi garba, preferisco stare dopo che fare tecnica prima e poi comunque fra una menata e l'altra salta una settimana si e l'altra pure.
Zio pugilato lo fo bene anche alla mia veneranda età (sono del '74) sono le proiezioni e le gambe che mi traumatizzano maggiormanete.
Però vuoi mettere, c'è poco da fare preferisco allenare tutto e non solo la parte alta (mi riferisco ovviamente al colpire, mica che il pugile non allena anche le gambe...).
Però la voglia di passare a fare uno stile interno mi rimane, solo che messi come siamo ora a Firenze vallo a trovare (saprei anche dove razzolarlo ma ho un pò perso i contatti).
Titolo: Re: I know kung fu, il topic delle arti marziali.
Inserito da: lozioste - 03 Dic 2014, 15:16
Eh sì, certe palestre son sempre overbooked, tempi stretti e spazi stretti.
Anni fa avevamo i bambini del judo prima in concomitanza col nostro corso, poi subito dopo ed era comunque tragedia. In concomitanza eravamo separati da una tenda e più volte qualcuno di noi è finito scaraventato attraverso la tenda su qualche bambino oppure volava di là qualche bastone ogni tanto,  quando erano dopo di noi i genitori ritenevano di dover accompagnare il figlioletto (sant'iddio ha 12 anni, lasciagli salire le scale da solo) fino al luogo di allenamento e di dover arrivare dieci minuti prima. Ora, rubavano spazio (classico durante un allenamento di sparring normalissimo il "Stefano molla i guantoni, prendi qualcuno, prendi due bastoni e vai a mezzo centimetro dai genitori, se li colpisci per sbaglio meglio") e poi si lamentavano con la direzione, perché quello che vedevano prima della loro lezione era troppo violento e diseducativo. Per fortuna poi gli hanno cambiato i giorni e ci hanno dedicato tutto la sala.


Sì pugilato lo fai bene anche a cinquant'anni (quello andava per gli ottanta ma appunto era un caso più unico che raro), mi riferivo proprio al lavoro di gambe che è logorante. E lo è soprattutto perché in certe palestre l'idea è di essersi allenati bene solo se ci si è fatti male.
Ora va bene sviluppare il contatto, ma con il giusto criterio, molti non ce l'hanno proprio. Il troppo stroppia, quale che sia l'estremo del caso.

Io sono infortunato al mio tendine di mario kart, è colpa della chitarra, mi sa che devo star fermo un po'...  :D
Titolo: Re: I know kung fu, il topic delle arti marziali.
Inserito da: Azraeel - 03 Dic 2014, 15:44
Ma il video è su ti-intubo??
No perchè lo vedrei molto volentieri.

Dal mio pdv noto che è negli ultimi 10 anni che nell'ambiente Thai si è un po' sensibilizzato il discorso dell'eccesso di contatto.
Anni fa alla prima sera in palestra capitava di rompersi il naso. Nomi celeri della federazione italiana avevano questo vezzo. Figo, istruttivo e molto rispettoso  ???
Titolo: Re: I know kung fu, il topic delle arti marziali.
Inserito da: ederdast - 03 Dic 2014, 15:59
Ah io da buon kungfuaro sono sempre stato del partito: "le gambe, ah ma vaivia non servono a un tubo, chi le usa è scemo, non hanno senso and so on".
Dopo aver preso un paio di "pedate" a tutta randa ho rivisto la mia scala di valori...
Titolo: Re: I know kung fu, il topic delle arti marziali.
Inserito da: Scarlet - 03 Dic 2014, 17:00
Quando lo zio fa questi interventi lo amo e capisco che si troverebbe da dio da me in palestra (come anche voi altri).

Il filmato forse ce l'ha lo zio ma parliamo di Bassano 2007-8? Io ero agli esordi nel kung fu, ma ciò non mi ha impedito di mettere anso (che è caduto comunque altre 3-4 volte da solo senza il mio aiuto) a culo a terra dopo che gli ho fregato la gamba d'appoggio su un calcio :P

Invece io e lo zio abbiamo sempre fatto mini mini sessioni di sparring, anche su un autogrill mentre si andava allo stesso raduno di Bassano :yes:
Titolo: Re: I know kung fu, il topic delle arti marziali.
Inserito da: lozioste - 03 Dic 2014, 22:08
Ma il video è su ti-intubo??
No perchè lo vedrei molto volentieri.

Eh, temo che sia un video segreto, non ricordo nemmeno se l'ho dato ai diretti interessati.

Citazione
Dal mio pdv noto che è negli ultimi 10 anni che nell'ambiente Thai si è un po' sensibilizzato il discorso dell'eccesso di contatto.

Meno male, d'altronde se sei sempre mezzo rotto non è che possa allenarti granché bene.




Il filmato forse ce l'ha lo zio ma parliamo di Bassano 2007-8? Io ero agli esordi nel kung fu, ma ciò non mi ha impedito di mettere anso (che è caduto comunque altre 3-4 volte da solo senza il mio aiuto) a culo a terra dopo che gli ho fregato la gamba d'appoggio su un calcio :P


Boh, sì era parecchio tempo fa. Anso aveva le scarpe da persona seria, quindi sul Braulio tendeva a scivolare parecchio, è comprensibile. Non lo vedo da anni quel video; se ricordo bene come audio di sottofondo ci siamo il Pierre ed io che facciamo la musica dello stage di Guile.  :D


Citazione
Invece io e lo zio abbiamo sempre fatto mini mini sessioni di sparring, anche su un autogrill mentre si andava allo stesso raduno di Bassano :yes:


Vero, e mi sono saggiamente sempre assicurato che nessuno filmasse nulla. Sparring super real, cmq, in ambienti urbani con gli ostacoli del caso (tipo finire a girare attorno ad un albero come nei cartoni).


Titolo: Re: I know kung fu, il topic delle arti marziali.
Inserito da: answer - 03 Dic 2014, 22:15
[]
Tu scherzi, ma il filmino già c'è, in realtà...  :D
Non ci sono io, ma ci sono Scarlet e un certo russo che si sfidano su un balcone pattinando nel Braulio. Coefficiente di difficoltà +1000 per il fondo scivoloso, eh!
C'è il silat harimau che combatte con posizioni bassissime e predilige la conduzione a terra perché nei luoghi in cui si è sviluppato (qualche posto di merda del sud est asiatico - fra i luoghi più merdosi del pianeta, insomma) c'è sempre umidità a manetta, diluvia ogni cinque minuti e stando in piedi si scivola, così tanto vale andare a terra subito. Loro non sapevano che può succedere di combattere in pozze di Braulio, ma può accadere anche questo.
[]
Io non posso fare altro che minacciare querele ed, eventualmente, denunce, semmai questo filmato dovesse vedere la luce. E, ci tengo a precisare, che il liquido era non il Braulio bensì il CoBra, il quale, notoriamente, è ancor più scivoloso a causa dell'elevata presenza della CO2.  :whistle:

Spoiler (click to show/hide)


[Edit]Ops, anticipato. Ma porcoZio!  :D :*

RESPECT
Titolo: Re: I know kung fu, il topic delle arti marziali.
Inserito da: lozioste - 03 Dic 2014, 22:22
Citazione da: answer
avevo pure gli stivali da cowboy! Dico, Thai con gli stivali, da coglione proprio! X'DD

Stivali da cowboy, erano stivali da cowboy!  :D


Citazione
Io non posso fare altro che minacciare querele ed, eventualmente, denunce, semmai questo filmato dovesse vedere la luce. E, ci tengo a precisare, che il liquido era non il Braulio bensì il CoBra, il quale, notoriamente, è ancor più scivoloso a causa dell'elevata presenza della CO2.  :whistle:


Ahahah, tranquillo, non sarà necessario querelare nessuno, se c'è una persona nemica dell'imperante necessità infantile di filmare/fotografare e quindi condividere/taggare anche i peli del culo quella sono io. Quelle robe lì rimangono fra chi era presente e nel mio HDD.
Titolo: Re: I know kung fu, il topic delle arti marziali.
Inserito da: answer - 03 Dic 2014, 22:26
Sia chiaro che scherzavo, non me mena'! :'DD :*

E cmq ho un bel po' di nostalgia di quel periodo, se non altro perché avevo le caviglie ancora abbastanza "a posto". :/

[Edit] Dopo che quella merda de l'Amico ha pubblicato la mia foto, sostenendo che fossi depilato, capisci che nulla più mi fa paura.  :D

RESPECT
Titolo: Re: I know kung fu, il topic delle arti marziali.
Inserito da: lozioste - 03 Dic 2014, 23:21
Dopo che quella merda de l'Amico ha pubblicato la mia foto, sostenendo che fossi depilato, capisci che nulla più mi fa paura.  :D

RESPECT


Sì beh, ma non è proprio mia abitudine postare foto/video che ritraggono altra gente in giro, men che meno foto mie, ché sventagliare ai quattro venti i cazzacci propri è una cosa che mi irrita profondamente.

Tornando IT oggi ho segato una palestra di pugilato. Ho assistito a tutto l'allenamento e non fa per me.
C'erano alcuni elementi decisamente buoni (un ragazzo in particolare era piuttosto svelto) e lo svolgimento della lezione era ok: tre riprese di corda all'inizio, boxe allo specchio regolarmente interrotta da flessioni/addominali/squat e simili per un'oretta, mezz'ora di guanti da passata, mezz'ora di scambi in coppia/sparring per alcuni.
Però c'era gente davvero fuori strada che non veniva corretta, né seguita, l'istruttore a me pare rincoglionito e soprattutto non mi è piaciuto lui - rigidissimo, sporco e svogliato nel mostrare la tecnica, e questo è intollerabile. A fare le passate per i più avanzati è spuntato un tizio da dietro la scrivania che impartiva direttive e nemmeno si degnava di mettersi due guantini da sacco e mostrare le combinazioni.
Palestra un po' piccolina.
Segati.
Titolo: Re: I know kung fu, il topic delle arti marziali.
Inserito da: Azraeel - 04 Dic 2014, 10:26
Per me la discussione finisce qui.
No film, no party.
Siete crudeli ed egoisti. Il mondo così non può che accartocciarsi su se stesso.
Attendo vostre scuse, vidimate da Raz al Ghul.
Titolo: Re: I know kung fu, il topic delle arti marziali.
Inserito da: MrSpritz - 04 Dic 2014, 12:21
Ci son un sacco di testimoni.

Tutti ubriachi però.
Titolo: Re: I know kung fu, il topic delle arti marziali.
Inserito da: ederdast - 02 Feb 2015, 17:30
http://www.baguazhang.it/?p=1120

Seminario di Dugan a Bologna.
Stage che segnalo io su segnalazione del mio Maestro e del Maestro del mio Maestro.
Grande Zhang!
Titolo: Re: I know kung fu, il topic delle arti marziali.
Inserito da: J VR - 24 Apr 2015, 11:12
Mo che forse riesco a ritagliarmi un po' di tempo vorrei iscrivermi in palestra.
Il problema è, a fare cosa di preciso?
Inizialmente avevo pensato alla prepugilistica, poi siccome vorrei usare anche le gambe mi son detto kick, adesso invece credo di voler praticare qualcosa che renda i movimenti i più fluidi possibile.
Penso quindi che l'indirizzo sia qualche disciplina orientale, e qui mi rivolgo a voi, cosa c'è di simile?
Inoltre non vorrei finire nella palestra gestita da un'inutile fomentato, quindi se riuscite anche a consigliarmi in tal senso ve ne sarei grato.
Sono di Roma eh!  :)
Titolo: Re: I know kung fu, il topic delle arti marziali.
Inserito da: ederdast - 26 Apr 2015, 23:55
Allora io ti consiglieri di provare a vedere se c'è una palestra di wushu/kung fu vicino a te, si insomma una palestra che pratica arti marziali cinesi. Ci vai e provi un po' a vedere se qualcosa fa al caso tuo, magari fai due chicchere in segreteria e ti fai consigliare in base ai corsi che tengono.
Non ti sto a fare l'elenco di tutte le discipline che puoi trovare, certo è che se la palestra è valida dovresti poter trovare diverse soluzioni.
Io ti consiglio di provare a fare un po' di boxe lunga per rimettersi in forma in modo incruento (si allenano forme a mani nude e con le armi) ed è un modo per vedere un po' come sono le posizioni di base e i movimenti del wushu.
Titolo: Re: I know kung fu, il topic delle arti marziali.
Inserito da: J VR - 11 Mag 2015, 22:34
Arieccomi! ;D
Io ho provato a farmi indirizzare ma tutti si limitano a dirti fai la prova gratuita e vedi se ti garba.
Eppure nonostante la mia inesperienza mi par di avere le idee abbastanza chiare, chiedo solo un modello poco rigido e allenamenti che rendono i movimenti più fluidi possibile, qualcosa che faccia lavorare corpo/mente a 360°.
Nulla!
Quindi oggi mi son sparato una prova gratuita di Kick con tutti i limiti del caso, ambiente decente, allenatore di quelli giovani ma dall'apparenza per nulla fomentata (fondamentale per me), ma praticata a livello amatoriale.
Questo significa allenamenti più leggeri, e anche se ho scarsa esperienza questa cosa l'ho notata parecchio, inoltre sono sedute da un'oretta, a mio parere pochino, pochino.
Però penso che un mesetto ce lo butto e nel frattempo cerco altro, magari anche più vicino.
Io in verità sarei parecchio interessato al Budo, che magari cozza con quanto detto sopra però m'intriga assai.
Titolo: Re: I know kung fu, il topic delle arti marziali.
Inserito da: Freddy - 12 Mag 2015, 07:53
Ottima scelta!
Beh sono di parte ;) cmq può sembrare banale il  consiglio di provare varie discipline ma alla fine è quello giusto, ce ne sono tante, tutte bellissime, tutte giustissime con pro e contro... Difficile capire poi cosa vuole una persona, quindi anche il mio consiglio è informati un pochino, prova e soprattutto quando decidi trova un maestro "serio" (difficile da capire lo so) , che è quello che fa la differenza :)
Titolo: Re: I know kung fu, il topic delle arti marziali.
Inserito da: J VR - 12 Mag 2015, 10:54
Si alla fine mi faccio un po' le ossa qui ed intanto mi guardo in giro.
Altrimenti non concludo nulla.
Tanto sono stato chiaro con l'istruttore,  non c'ho tanta fantasia di fare kick.
Titolo: Re: I know kung fu, il topic delle arti marziali.
Inserito da: l'Amico - 12 Ago 2015, 18:34
Mo che forse riesco a ritagliarmi un po' di tempo vorrei iscrivermi in palestra.
Il problema è, a fare cosa di preciso?
Inizialmente avevo pensato alla prepugilistica, poi siccome vorrei usare anche le gambe mi son detto kick, adesso invece credo di voler praticare qualcosa che renda i movimenti i più fluidi possibile.
Penso quindi che l'indirizzo sia qualche disciplina orientale, e qui mi rivolgo a voi, cosa c'è di simile?
Leggo solo ora e colgo al volo l'occasione per postare qualche video sul Pukulan. Non e' il Silat indonesiano, anche se proviene da li'; eccone una descrizione pertinente :
“Pukulan è l’Arte del Colpire. Pukul vuol dire colpo. E non importa cosa accade, cosa fa l’avversario o l’aggressore. A noi interessa colpire. A differenza di altri stili di Pencak Silat, la nostra strategia principale è questa. Colpire! Mantenere costantemente l’iniziativa, dall’inizio alla fine della disputa, camminare, camminare e colpire. Niente passi indietro, niente parate, schivate o azioni difensive. Noi avanziamo e colpiamo. L’importante è farlo sempre seguendo un principio cardine. Quello della ‘via più breve’. Pukulan, in definitiva è la ‘via più breve’. Il Pukulan è diverso dal Pencak Silat. E’ una cosa indipendente. Il Pukulan è Pukulan”.
Quelli che vedrete nei video sono l'olandese Walter Van Der Broeke e l'italianissimo (nonché mio paesano) Ottavio Tramonte, gia' campione italiano di Muay Thai (non ricordo la categoria). Ottavio e' il piu' giovane, in casacca nera. Questi primi due video sono stati pensati per pubblicizzare e far conoscere l'argomento nel modo piu' diretto e "facilmente digeribile" dal grosso pubblico, mentre gli altri sono presi da seminari vari.
Walter e Ottavio, Breath by breath : https://www.youtube.com/watch?v=B9yU0nSD--Q
Ottavio e Manuel, My road to Pukulan : https://www.youtube.com/watch?v=FK-f7pvqxJw
Seminario qui da me in paese : https://www.youtube.com/watch?v=4DBOx-mvusQ
Da quel poco che ho capito/imparato, il Pukulan e' estremamente violento e pratico : niente cinture, niente calci alti, niente colpi caricati, niente robe alla Van Damme, niente fronzoli, si attacca in modo diretto, si avanza sempre e sempre percuotendo l'avversario. Non c'e' nulla di sportivo, e' combattimento allo stato puro. E' particolarmente...fastidioso, trovarsi di fronte uno che pratica Pukulan, non te lo levi mai di torno, anzi e' sempre li che ti sta addosso, perché la distanza che cercano e' molto breve, dato che tendono sempre a intercettare/anticipare l'avversario; prendono sempre loro l'iniziativa. E la cosa bella e' che funziona per davvero, e' semplice e micidiale.
Commentate pure, mi hanno specificamente chiesto le vostre impressioni. Compreso tu, Scarlet dei miei stivali.
Titolo: Re: I know kung fu, il topic delle arti marziali.
Inserito da: l'Amico - 12 Set 2015, 14:19
Altro video di Pukulan, Matjan Academy, training :
https://m.youtube.com/watch?feature=youtu.be&v=Vo6JwJjvHT0
Zio ho un presentimento, stai per ricadere nel baratro delle mazzate indonesiane. Preparati!
Titolo: Re: I know kung fu, il topic delle arti marziali.
Inserito da: ederdast - 12 Set 2015, 21:06
Interessante, ricorda in parte il Wing e il Jet, fondamentalmente blocca e colpisce.
Lavora basso di gambe a bloccare la mobilità e poi entra.
Al solito con uno che gira largo lavora di mani e di piedi mantenendo la distanza certe cose che paiono "pacifiche" fare i blocchi e entrare è tutto un altro paio di maniche...
Titolo: Re: I know kung fu, il topic delle arti marziali.
Inserito da: 1c0n 0f s1n - 09 Dic 2015, 12:25
Basta, quitto la scena. Dopo aver visto questo video capisco che tutto quello che ho imparato è merda.
Nemmeno master Piromallo può competere con questi.

https://www.facebook.com/Street.Fights.UFC/videos/367300196766451/
Titolo: Re: I know kung fu, il topic delle arti marziali.
Inserito da: Xibal - 09 Dic 2015, 12:48
, niente parate, schivate o azioni difensive.
Dal video non si direbbe...
Titolo: Re: I know kung fu, il topic delle arti marziali.
Inserito da: Xibal - 09 Dic 2015, 12:56
L'omino mi piace molto, e la musichetta introduttiva fa muovere le anche ;D...https://www.youtube.com/watch?v=Qt0X6wMOMcw
https://www.youtube.com/watch?v=wB1QegAS2oU
Titolo: Re: I know kung fu, il topic delle arti marziali.
Inserito da: eugenio - 09 Dic 2015, 14:51
Nemmeno master Piromallo può competere con questi.

https://www.facebook.com/Street.Fights.UFC/videos/367300196766451/

Non ho capito se è una parodia seria o se ci credono sul serio.
Giuro.
Non ho capito.
Titolo: Re: I know kung fu, il topic delle arti marziali.
Inserito da: Azraeel - 09 Dic 2015, 15:30
Idem.
Titolo: Re: I know kung fu, il topic delle arti marziali.
Inserito da: answer - 09 Dic 2015, 21:53
Ci credono. A meno che i commenti vocali facciano anch'essi parte della perculata, ma non penso, visti i soggetti.
Non so se mettere  :D oppure  :(

RESPECT
Titolo: Re: I know kung fu, il topic delle arti marziali.
Inserito da: Azraeel - 10 Dic 2015, 09:49
Allora sono eroi.
Ma Eroi veri. Con la E maiuscola proprio  :yes:
Titolo: Re: I know kung fu, il topic delle arti marziali.
Inserito da: ederdast - 10 Dic 2015, 15:13
Ma favolosi, la tecnica del mulinello infernale.
Poi c'è il "daie de tacco daie de punta...".
E la tecnica della "rottura dei fogli di carta".
Eroi.
Senza se e senza ma!
Spero aprano una scuola a Firenze al più presto...
Titolo: Re: I know kung fu, il topic delle arti marziali.
Inserito da: claus80 - 10 Dic 2015, 15:38
Fa molto tecnica Tipicchiotigonfio di Giangi.
Titolo: Re: I know kung fu, il topic delle arti marziali.
Inserito da: ederdast - 10 Dic 2015, 16:33
Lo stile delle braccia a mulinello spammate a tremila!
Win!
Titolo: Re: I know kung fu, il topic delle arti marziali.
Inserito da: ederdast - 14 Apr 2016, 12:16
Da Ot zone si prosegue :).
Per rispondere ad Az sulla questione Judo-Jujitsu-BJJ.
Allora il Judo è la versione sportiva del Jujitsu nata alla fine dell'ottocento in Giappone.
Il Jujitsu era infatti lo stile marziale di combattimento autoctono del Giappone.
In pratica tecniche di sopraffazione militari né più né meno.
Per rendere didattico il tutto andava edulcorato delle tecniche più crude e dargli un aspetto sportivo.
Rimangono comunque le vestigia nel Judo di quello che era il Jujitsu, ci troviamo infatti leve e soffocamenti (soprattutto) che di sportivo hanno poco.
Il Jujitsu brasiliano è uno stile di Jujitsu sviluppato in Brasile nel dopoguerra che si focalizza sulla lotta a terra con raffinate tecniche di ribaltamento difesa.
Però rimane nell'ambito sportivo per un fatto molto semplice, se cadi a terra in battaglia sei fottuto :).
Comunque il ceppo, il Ju (flessibilità) è comune, sia il BJJ che il Judo derivano dal Jujitsu, e la lotta a terra c'è anche nel Judo.
Titolo: Re: I know kung fu, il topic delle arti marziali.
Inserito da: Azraeel - 14 Apr 2016, 12:39
Sapevo solo alcune cose che hai riportato, ora è decisamente tutto più coerente!  :yes:

Gracias!

E ricordami un po', ora cosa fai Samba?  :whistle: :P
Titolo: Re: I know kung fu, il topic delle arti marziali.
Inserito da: ederdast - 14 Apr 2016, 13:00
Sanda o Sanshou, è la boxe cinese.
Nasce come declinazione sportiva del combattimento del wushu moderno (kung fu), la base è comunque tradizionale, si ispira al combattimento fra i maestri di kung fu che veniva fatto su una piattaforma rialzata che si chiama Lai Tai.
Ancora oggi il "campo di gara" quadrato si chiama Lai Tai, e se si viene sbattuti fuori dall'area delimitata si perde.
Sopra è boxe, sotto calci da vicino prese e proiezioni.
Niente ginocchiate gomitate o colpi agli occhi o alla gola.
Titolo: Re: I know kung fu, il topic delle arti marziali.
Inserito da: Azraeel - 14 Apr 2016, 13:06
Allora, se devo essere sincero, non ho mai visto Sanda dal vivo.
Guardando sul tubo riconosco molte cose, alla fine gli esseri umano così son fatti, e così possono muoversi!
Titolo: Re: I know kung fu, il topic delle arti marziali.
Inserito da: ederdast - 14 Apr 2016, 15:23
Alla fine so botte Az :).
Titolo: Re: I know kung fu, il topic delle arti marziali.
Inserito da: Azraeel - 14 Apr 2016, 15:38
 :D

Era quello il senso.
Mi piace!

Organizziamo un torneo del forum!!
Titolo: Re: I know kung fu, il topic delle arti marziali.
Inserito da: ederdast - 14 Apr 2016, 15:52
Lol, si vai al prossimo raduno si portano guantoni e fasce!
Un si riesce a organizzare un torneo di Fifa (ci si è provato anni fa, con risultati scarsissimi) figurati di botte.
 :).
Oh comunque un mio amico mi ha detto che a fine primavera nella sua associazione sportiva a, mi pare, Sesto (lui è presidente) dovrebbe fare uno stage Sakara e mi ci ha invitato!

P.s. Comunque io preferirei un torneo di libagioni, secodo me si rende meglio...
Titolo: Re: I know kung fu, il topic delle arti marziali.
Inserito da: Azraeel - 14 Apr 2016, 16:38
Io ultimamente rendo meglio nelle botte che nelle libagioni  :( :whistle:

No dai, ci sta. Pensa che bello picchiare Kabuto  :D :D
"Noi siamo i veri Genov" *Stonk*
"Sei violento, ma la vera Genovesi" *Splat*
"Ok, dai, anche Zoagli mer" *mort*

 :D :D :D
Titolo: Re: I know kung fu, il topic delle arti marziali.
Inserito da: Xibal - 15 Apr 2016, 12:49
Da Ot zone si prosegue :).
Per rispondere ad Az sulla questione Judo-Jujitsu-BJJ.
Allora il Judo è la versione sportiva del Jujitsu nata alla fine dell'ottocento in Giappone.
Il Jujitsu era infatti lo stile marziale di combattimento autoctono del Giappone.
In pratica tecniche di sopraffazione militari né più né meno.
Per rendere didattico il tutto andava edulcorato delle tecniche più crude e dargli un aspetto sportivo.
Rimangono comunque le vestigia nel Judo di quello che era il Jujitsu, ci troviamo infatti leve e soffocamenti (soprattutto) che di sportivo hanno poco.
Il Jujitsu brasiliano è uno stile di Jujitsu sviluppato in Brasile nel dopoguerra che si focalizza sulla lotta a terra con raffinate tecniche di ribaltamento difesa.
Però rimane nell'ambito sportivo per un fatto molto semplice, se cadi a terra in battaglia sei fottuto :).
Comunque il ceppo, il Ju (flessibilità) è comune, sia il BJJ che il Judo derivano dal Jujitsu, e la lotta a terra c'è anche nel Judo.
Beh anche nel Jujitsu Brasiliano se vai a terra sei finito,non a caso molte tecniche si concentrano proprio sul portare il confronto a terra...
Titolo: Re: I know kung fu, il topic delle arti marziali.
Inserito da: ederdast - 15 Apr 2016, 14:23
Per quello che ho visto il Jujitsu Brasiliano lavora schiena a terra in guardia chiusa di braccia e di gambe.
Qui si torna alla dicotomia sport/arte marziale applicata all'esercito.
Per dire se uno prende il Krav Maga a terra non ci va, se in battaglia finisci a terra sei morto, non ha senso portare il confronto a terra, serve se devi chiudere un incontro con leve o strangolamenti o sottomissioni, non se sei a giocarti la pelle davvero.
Ma si può estendere il discorso anche ai calci eh, non servono in guerra, servono se l'attività è sportiva, tutti gli stili tradizionali di Kung Fu non calciano mai oltre la coscia ginocchio...
Titolo: Re: I know kung fu, il topic delle arti marziali.
Inserito da: Xibal - 18 Apr 2016, 17:00
Per quello che ho visto il Jujitsu Brasiliano lavora schiena a terra in guardia chiusa di braccia e di gambe.
Qui si torna alla dicotomia sport/arte marziale applicata all'esercito.
Per dire se uno prende il Krav Maga a terra non ci va, se in battaglia finisci a terra sei morto, non ha senso portare il confronto a terra, serve se devi chiudere un incontro con leve o strangolamenti o sottomissioni, non se sei a giocarti la pelle davvero.
Ma si può estendere il discorso anche ai calci eh, non servono in guerra, servono se l'attività è sportiva, tutti gli stili tradizionali di Kung Fu non calciano mai oltre la coscia ginocchio...
Aspetta però,non confondiamo le tecniche utilizzate per difendersi una volta che si sia a terra (schiena a terra in guardia chiusa di braccia e di gambe), dal portare a terra un avversario,che è lo scopo principale della maggioranza delle tecniche nelle MMA,che declinano proprio il principio "Se finisci a terra sei fottuto".
Ma perchè ti ci faccio finire io...
Titolo: Re: I know kung fu, il topic delle arti marziali.
Inserito da: ederdast - 18 Apr 2016, 17:08
Le tecniche di atterramento sono altro dalla lotta a terra.
La lotta a terra si può fare o partendo entrambi da inginocchiati uno davanti all'altro (nel Judo questa è la posizione di partenza per la "lotta a terra") oppure come continuazione di una tecnica di proiezione che porta al takedown.
Sempre nel Judo si hanno una manciata di secondi per continuare l'azione dopo la proiezione per vedere di riuscire a bloccare a terra l'avversario in schienamento per 30 secondi decretando l'Ippon (vittoria).
Il jujitsu brasiliano adotta la "guardia a terra" e da una posizione di apparente difficoltà passa a leve e tecniche tali da fare appunto ribaltare le posizioni (ovvero l'aggressore viene bloccato o sottomesso).
Questo è l'aspetto che viene studiato da chi fa MMA del Jujitsu brasiliano dove si continua appunto a terra il combattimento.
Nelle tecniche di "difesa personale" come il Krav a terra non ci si va, a terra si è considerati finiti.



Titolo: Re: I know kung fu, il topic delle arti marziali.
Inserito da: ederdast - 18 Apr 2016, 17:15
In aggiunta devo dire di aver visto giusto ieri un incontro in gabbia di Muslim Salikov (cinque volte campione del mondo di Sanda cat. 80 kg) dove Salikov perde, e perde sapete come?
Perde per sottomissione (strangolamento) dopo essere stato messo giù e cucinato bene bene dal lottatore con cui se la vedeva (molto bravo nel tenere Salikov schiacciato per terra con il busto).
Ciò che non si sa ti frega, e chiaramente Salikov della lotta a terra quando ha fatto quell'incontro ci capiva ben poco.
Per ogni altra cosa, bhè guardatevi un po' delle proiezioni che mette Salikov su, bhè diciamo tutto (soprattutto calci), una roba ganzissima.
E' anche un ottimo modo per capire uno dei punti di forza della boxe cinese, ovvero la proiezione portata bloccando la tecnica di calcio/pugno dell'avversario, quello che fa del Sanda poi in fin dei conti un'ottima tecnica "da strada"....
Titolo: Re: I know kung fu, il topic delle arti marziali.
Inserito da: Azraeel - 18 Apr 2016, 18:12
Linka l'incontro se pui, grazie!  ;) :yes:

Son sempre molto curioso di vedere come certe tecniche raffinate possano essere messe in atto anche in condizoni non ottimali, leggasi durante un combattimento.

Per quello le arti più violenti ed efficaci son tanto semplici quanto brutte, alla fine le cose che si riescono a fare in certi frangenti son poche; altro che virtuosimi da karateka sognante!
Titolo: Re: I know kung fu, il topic delle arti marziali.
Inserito da: Xibal - 18 Apr 2016, 18:30
Le tecniche di atterramento sono altro dalla lotta a terra.
La lotta a terra si può fare o partendo entrambi da inginocchiati uno davanti all'altro (nel Judo questa è la posizione di partenza per la "lotta a terra") oppure come continuazione di una tecnica di proiezione che porta al takedown.
Sempre nel Judo si hanno una manciata di secondi per continuare l'azione dopo la proiezione per vedere di riuscire a bloccare a terra l'avversario in schienamento per 30 secondi decretando l'Ippon (vittoria).
Il jujitsu brasiliano adotta la "guardia a terra" e da una posizione di apparente difficoltà passa a leve e tecniche tali da fare appunto ribaltare le posizioni (ovvero l'aggressore viene bloccato o sottomesso).
Questo è l'aspetto che viene studiato da chi fa MMA del Jujitsu brasiliano dove si continua appunto a terra il combattimento.
Nelle tecniche di "difesa personale" come il Krav a terra non ci si va, a terra si è considerati finiti.
Scusa ma forse c'è una incomprensione tra la didattica e la tecnica,da inginocchiati o da terra non ci parte nessuno se non per spiegare un concetto o allenarlo,idem dicasi per il Jujitsu Brasiliano che non prevede assolutamente che il combattimento parta da terra,ti insegna casomai come difendersi una volta atterrati e ribaltare la situazione, e per questo si studia partendo anche da terra,ma per esso come per qualsiasi altro stile,finire a terra non è mai una opzione desiderabile,al contrario lo è far finire a terra l'avversario e poi chiudere.
Che diversi stili non contemplino il difendersi una volta atterrati è semplicemente un limite dello stile stesso,ma che uno stile lo contempli non significa che sia desiderabile per quello stile finire a terra entrambi.
Lo è che ci finisca l'avversario.
A margine aggiungo che per "finire a terra" intendo una situazione di svantaggio legata alla posizione e all'equilibrio,non il semplice abbassare il proprio baricentro fino a toccare con il sedere per terra...
Titolo: Re: I know kung fu, il topic delle arti marziali.
Inserito da: ederdast - 18 Apr 2016, 18:45
Alcune tecniche di lotta allenano la lotta a terra, altre no.
Le tecniche di difesa personale non la contemplano e basta.
Nell' MMA, ma per dire anche nel calcio storico, c'è bisogno di saperla fare.
Come al solito in campo civile sono le regole che determinano i combattenti.



Inviato dal mio Nexus 4 utilizzando Tapatalk

Titolo: Re: I know kung fu, il topic delle arti marziali.
Inserito da: Xibal - 18 Apr 2016, 18:49
Le tecniche di difesa personale non la contemplano e basta.
Secondo me è un campo piuttosto aleatorio per essere così categorici, lo stesso Krav Maga,come per qualunque altra cosa al mondo,può spaziare molto come scopi,modi di allenarsi,princìpi allenati,ed assomigliare ad una pagliacciata come a qualcosa di serio,visto che per sua stessa origine è un melting pot di vari modi di intendere il corpo a corpo...
Titolo: Re: I know kung fu, il topic delle arti marziali.
Inserito da: ederdast - 18 Apr 2016, 18:53
Io ti parlo per quanto ho potuto confrontare con altre persone che si sono allenati nel Krav, sono d'accordo con te però sul fatto di essere stato troppo categorico, è possibilissimo che ci siano stili di difesa personale che la contemplano anche se a me pare improbabile.

Inviato dal mio Nexus 4 utilizzando Tapatalk

Titolo: Re: I know kung fu, il topic delle arti marziali.
Inserito da: Azraeel - 19 Apr 2016, 09:44
Nella MMA più che saperla fare, molti la scelgono come stile prediletto, la lotta a terra.
Titolo: Re: I know kung fu, il topic delle arti marziali.
Inserito da: ederdast - 19 Apr 2016, 10:12
Az ti linko i video della bestia del Dagestan, Muslim Salikhov (il primo non cinese a vincere il titolo di "King of Sanda" e pluricampione del mondo.
Ecco come ne rimedia di brutto messo a terra da Hocum:

https://www.youtube.com/watch?v=LkhduxZHQhE

Qui invece la finale del campionato mondiale di Sanda in Indonesia nel 2013 dove Muslim accartoccia e ribalta Gao Feng innumerevoli volte:

https://www.youtube.com/watch?v=_8qLSl8ZyCg

Titolo: Re: I know kung fu, il topic delle arti marziali.
Inserito da: Azraeel - 19 Apr 2016, 10:39
Grazie mille, in pausa pranzo meli guardo con gusto!!!  :yes: :) ;)
Titolo: Re: I know kung fu, il topic delle arti marziali.
Inserito da: Xibal - 19 Apr 2016, 12:50
Nella MMA più che saperla fare, molti la scelgono come stile prediletto, la lotta a terra.
Però distinguiamo sempre eh,non è che si preferisca buttarsi a terra e lottare, si cerca di buttare a terra l'avversario e poi montargli sopra per finirlo da una posizione di vantaggio.
Sono due cose diverse,nessuno vuole finire a terra...
Titolo: Re: I know kung fu, il topic delle arti marziali.
Inserito da: Azraeel - 19 Apr 2016, 12:53
Non è vero nemmeno quello. Alcuni non disdegnano affatto schienarsi e mettersi in guardia, attendendo che l'avversario tenti di approcciarlo.

E soprattutto, ci sono moltissimi lottatori che non appena possono preferiscono finire a terra con l'avversario piuttosto che stare in piedi.
Titolo: Re: I know kung fu, il topic delle arti marziali.
Inserito da: ederdast - 19 Apr 2016, 12:57
Alcuni non disdegnano affatto schienarsi e mettersi in guardia, attendendo che l'avversario tenti di approcciarlo.

Tipico del brasilian Jujitsu, ti butti giù schiena a terra aspetti il gonzo che crede che sei fatto, appena allunga le mani lo blocchi poi lo ribalti e lo porti o in leva o in soffocamento.
Titolo: Re: I know kung fu, il topic delle arti marziali.
Inserito da: Azraeel - 19 Apr 2016, 13:01
Oppure gli spari un calcagno dritto in faccia e lo guardi cadere. Io ho assistito dal vivo a questa evenienza.

Lol.

Ma lol davvero, la scena ha avuto un che di comico, in tantissimi risero.  :D
Titolo: Re: I know kung fu, il topic delle arti marziali.
Inserito da: ederdast - 19 Apr 2016, 14:07
E' effettivamente la tecnica pane e salame paga sempre :).
Titolo: Re: I know kung fu, il topic delle arti marziali.
Inserito da: Xibal - 19 Apr 2016, 14:12
Non è vero nemmeno quello. Alcuni non disdegnano affatto schienarsi e mettersi in guardia, attendendo che l'avversario tenti di approcciarlo.
Non riesco ad immaginare nessuno che gli possa aver insegnato o suggerito di agire in questo modo.
Gracie in primis.
Non dico di non crederci, il mondo è vario,ma mi pare un approccio quantomeno pericoloso...
Titolo: Re: I know kung fu, il topic delle arti marziali.
Inserito da: Azraeel - 19 Apr 2016, 14:51
C'è anche un main event di tempo fa finito così, sulla UFC, MMA!
Titolo: Re: I know kung fu, il topic delle arti marziali.
Inserito da: ederdast - 19 Apr 2016, 16:08
C'è anche un main event di tempo fa finito così, sulla UFC, MMA!

Eh Az ma i video di Salikhov li hai visti?
Titolo: Re: I know kung fu, il topic delle arti marziali.
Inserito da: Azraeel - 19 Apr 2016, 16:24
No, semplicemente perchè non ho mangiato  :(
Sto finendo un bilancio! Appena riesco a guardarli li commento amabilmente con voi!  :-*
Titolo: Re: I know kung fu, il topic delle arti marziali.
Inserito da: ederdast - 19 Apr 2016, 16:36
No, semplicemente perchè non ho mangiato  :(
Sto finendo un bilancio! Appena riesco a guardarli li commento amabilmente con voi!  :-*

Magna Az magna che poi mi vai in calo...
Titolo: Re: I know kung fu, il topic delle arti marziali.
Inserito da: Azraeel - 19 Apr 2016, 16:44
Più calo di così sto sotto terra  :D :D :D
Titolo: Re: I know kung fu, il topic delle arti marziali.
Inserito da: answer - 19 Apr 2016, 21:06
[]
Ecco come ne rimedia di brutto messo a terra da Hocum:

https://www.youtube.com/watch?v=LkhduxZHQhE
[]
Perché sulla terra è (era?) incompetente.

A volte, invece...

https://www.youtube.com/watch?v=9FFhsCukEwg

Ci tengo a precisare che non si tratta di vari momenti del match, ma della stessa azione.
E' anche vero che non si tratta proprio dell'ultima pippa del mondo, ecco.  :D

RESPECT
Titolo: Re: I know kung fu, il topic delle arti marziali.
Inserito da: ederdast - 19 Apr 2016, 21:22
Ma magari ora è migliorato Salikhov nella lotta a terra, si sarà allenato (spero per lui) visto che è sotto contratto con l' M1, certo in quell' incontro si fa strafottere, e strafottono il King of Kung Fu, mica pizza e fichi :).
Cmq mi pare che ora il suo score sia 5-1.
Il fatto è che il Sanda la lotta a terra non l'allena, quindi avrà preso lezioni private.
Grandissimo Emelianenko Anso, il Giunti (quello che allena l'MMA da noi) lo venera.
Gli allenamenti di sto russo sono favolosi.

Inviato dal mio Nexus 4 utilizzando Tapatalk
Titolo: Re: I know kung fu, il topic delle arti marziali.
Inserito da: answer - 19 Apr 2016, 22:16
Diciamo che i suoi allenamenti s'assomigliano molto a quelli di Rocky proprio prima di... Ivan Drago.  :D

Scherzi (e folklore) a parte, parte (sic) da SAMBO, il che è una versione "adattata" di Judo. Esiste poi il Boevoie, che parte da JiJitsu "classico", ma non sto ad ammorbarvi con robe che si trovano facilmente sul web. Quando se ne parlava su Next (chissà che fine ha fatto Light?), delle informazioni ce n'erano un po' meno.

Il cambio fulmineo da totale "sono fottuto", a "ciaone" lo trovate qui, al min. 4-10. :)

https://www.youtube.com/watch?v=nxNg570CddY

RESPECT

Titolo: Re: I know kung fu, il topic delle arti marziali.
Inserito da: ederdast - 20 Apr 2016, 14:35
Il Sambo lo conosco, diciamo che l'ho visto fare, assomiglia tantissimo alla boxe cinese anche se mi pare che includa la lotta a terra.
Se non mi ricordo male la variante Combat è quella usata dall'esercito russo per i gruppi speciali.
E qui si potrebbe aprire il capitolo "stili in uso agli eserciti" visto che ad esempio il Sanda lo usa l'esercito cinese, il Sambo il russo e per dire la polizia di Hong Kong adotta il Ba Chi Quang (pugno delle otto direzioni).
Titolo: Re: I know kung fu, il topic delle arti marziali.
Inserito da: answer - 20 Apr 2016, 21:52
Quello che scrive Wiki in merito è inesatto - a partire dalla traduzione - ovvero: sì che esistono leve e soffocamenti, eccome (a meno che quello che ho fatto da ragazzino non fosse stata un'altra cosa, ma ne dubito :)).
Riguardo gli Spetznaz, loro sono un gruppo piuttosto "generico", per quanto indubbiamente cazzuto. Diciamo che gli Alpha e altre divisioni che "non esistono" hanno una loro preparazione specifica (lo so per certo;)), ma qui sconfineremmo in un mondo che non è "nostro". Nulla di strano, eh, è un po' come dire: sì, io corro, ma Bolt...? oppure sì, io guido ma Valentino...?, ecco.

RESPECT
Titolo: Re: I know kung fu, il topic delle arti marziali.
Inserito da: ederdast - 27 Apr 2016, 15:04
Che poi la preparazione marziale di un soldato è sempre mirata e semplice.
Dipende ovviamente dal contesto e dal livello di preparazione del corpo in cui si lavora, ovviamente un Delta Force sarà più preparato di un soldato di fanteria, però il tutto declinato in favore della praticità.
Infattamente la distinzione fra arti marziali tradizionali e sistema di combattimento nel mondo moderno ci sta tutta.
La meglio è un AMT che comunque preveda applicazioni e sparring come se fosse quello che in origine era, cioè uno SC (ovviamente limitato e regolamentato per evitare di spezzare braccia o mandare gente al pronto soccorso).
Titolo: Re: I know kung fu, il topic delle arti marziali.
Inserito da: 1c0n 0f s1n - 07 Giu 2016, 20:40
Morto Kimbo Slice

http://www.ilfattoquotidiano.it/2016/06/07/kimbo-slice-morto-lo-street-fighter-campione-di-arti-marziali-miste-larger-than-life-fuori-dal-ring-era-un-gigante-gentile/2806116/
Titolo: Re: I know kung fu, il topic delle arti marziali.
Inserito da: answer - 07 Giu 2016, 21:37
Conosco bene, menava come dieci fabbri.
42 anni però, porca vacca... Poraccio.

RESPECT
Titolo: Re: I know kung fu, il topic delle arti marziali.
Inserito da: 1c0n 0f s1n - 10 Giu 2016, 19:22
"As far as Inoki’s side was concerned, this was a serious fight. Ali found out just how serious a few days before the match, when he walked into a public sparring session and saw Inoki practicing. Inoki was roundhouse kicking a guy in the shoulders. Hard.

This did not look like a staged fight. Ali started shouting, and left the room. That evening, his management contacted Inoki's people with a new set of restrictions for the match: No kicks made while standing up, no throws, no locking holds, no elbow strikes. And definitely no drop kicks.

Basically, Inoki’s entire fighting repertoire had been banned.

Not only that, Inoki’s side was not allowed to publicize the fact that these restrictions had been made. If they went to the media, the match would be canceled, and Ali’s promoters would keep the money."


http://www.latimes.com/sports/sportsnow/la-sp-japanese-muhammad-ali-20160606-snap-htmlstory.html

Con video. :yes:
Titolo: Re: I know kung fu, il topic delle arti marziali.
Inserito da: 1c0n 0f s1n - 02 Lug 2016, 20:42
Conoscevate? Video molto interessante IMHO

https://www.youtube.com/watch?v=qVVx0SKCjHM
Titolo: Re: I know kung fu, il topic delle arti marziali.
Inserito da: J VR - 02 Lug 2016, 21:01
A me è successo.
Coltello alla gola, figura staticissima, lui piccoletto e altrettanto l'arma, neanche la pressione dell'arma sentivo.
Morale, gli ho regalato i soldi. :D
Titolo: Re: I know kung fu, il topic delle arti marziali.
Inserito da: answer - 02 Lug 2016, 22:23
Qui c'è un incrocio stranissimo, Icon, hai postato un video che stavo vedendo 20 min. fa... 
:scared:
Puntarlo alla gola - così come spiega il video stesso - non è il "massimo", via.
E, in ogni caso...

https://www.youtube.com/watch?v=ziIcRZYe5fc
:D

RESPECT
Titolo: Re: I know kung fu, il topic delle arti marziali.
Inserito da: Kabuto - 05 Lug 2016, 10:26
Meglio questo.
https://www.youtube.com/watch?v=qFX3HrWMLZI
Titolo: Re: I know kung fu, il topic delle arti marziali.
Inserito da: ederdast - 05 Lug 2016, 11:13
A me è successo.
Coltello alla gola, figura staticissima, lui piccoletto e altrettanto l'arma, neanche la pressione dell'arma sentivo.
Morale, gli ho regalato i soldi. :D

E hai fatto non bene, benissimo.
Se regalare "cose" evita una lama in pancia o nella gola non ci sono dubbi su cosa fare.
Fra l'altro difese "sicure" contro i coltelli non esistono, ce ne possono essere di efficaci ma dove un errore può portare a rimetterci un rene o un occhio, inutile stare a discuterne.
Giusto se la situazione è di vita e di morte (nel mondo moderno caso più unico che raro) bhè allora in quel caso il discorso cambia...
Titolo: Re: I know kung fu, il topic delle arti marziali.
Inserito da: J VR - 06 Lug 2016, 10:12
Mah...era proprio la tipica situazione mostrata in tutti quei filmati di autodifesa su YouTube.
Io ero calmo e lui non era intenzionato a far del male,  avessi avuto qualche anno di pratica alle spalle un pensierino a stenderlo l'avrei fatto.  ;D
Fermo restando che pur'io rimango dell'idea che davanti le lame meglio farsi i cazzi propri, però bisogna valutare anche situazione è contesto.
Titolo: Re: I know kung fu, il topic delle arti marziali.
Inserito da: Xibal - 06 Lug 2016, 10:29
Io ci riuscirei solo se le mie azioni fossero responsabili per l'incolumità di qualcun altro,altrimenti per me rischiare la pelle sarebbe meno insopportabile che accettare un sopruso.
Procurarsi un coltello e minacciare è troppo facile perchè si possa regalare a chiunque la sicurezza di farla franca,non ce la farei...
Titolo: Re: I know kung fu, il topic delle arti marziali.
Inserito da: Xibal - 06 Lug 2016, 10:35
Circa il video,non ho capito perchè un pugno può essere bloccato senza che fluisca in un'altra tecnica,e un coltello no...
Titolo: Re: I know kung fu, il topic delle arti marziali.
Inserito da: Lenin - 06 Lug 2016, 10:41
Da profano, a me sembra diverso quello che dice.
Dice che il coltello e' piu' difficile da bloccare perche' puo' tagliare nel processo ma anche che una volta bloccato e' molto piu' facile infliggere un altro attacco, attacco che sarebbe a conti fatti mortale.
Dice inoltre che il coltello ha bisogno di molto meno ampiezza nei movimenti per infliggere l'attacco rispetto ad un pugno.

Poi, aggiungo io, un pugno bloccato puo' si' fluire in un'altra tecnica, ma la stessa non sarebbe mortale.
Titolo: Re: I know kung fu, il topic delle arti marziali.
Inserito da: Xibal - 06 Lug 2016, 10:57
Il video comunque è un pò capzioso,in pratica le tecniche utili che dimostra alla fine per difendersi sono le stesse che ha sconfessato all'inizio,solo che quelle iniziali erano eseguite senza che ci fosse alcun reale principio di autodifesa alla base,erano di fatto coreografie fatte apposta per essere inefficaci (come in effetti spesso accade in diverse scuole improvvisate),mentre le successive applicavano dei concetti che sono quelli che rendono la tecnica efficace.

Es:nella parte iniziale del video mostra come un blocco a braccia incrociate esponga il difensore ad essere sbilanciato in avanti evidenziando il volto come punto vulnerabile (l'attaccante rilassa il braccio col coltello e sbilancia il difensore rubandogli l'equilibrio).
In realtà lo stesso blocco a braccia incrociate può essere eseguito sfruttando un principio che consenta a sua volta di sbilanciare l'avversario.
Quindi il discorso non è su quale tecnica funzioni e quale no,perchè il video è costruito ad arte (non metto in dubbio la buona fede, e le informazioni che passa lo sono) per selezionarne alcune al posto di altre,ma sulla qualità di esecuzione (e quindi di comprensione dei principi sottostanti) della tecnica stessa.
Se entrambi sono addestrati,il più bravo vince...
Titolo: Re: I know kung fu, il topic delle arti marziali.
Inserito da: Azraeel - 07 Lug 2016, 10:05
Premetto che non mi intendo di difesa personale, quel poco che negli anni ho visto l'ho etichettata immediatamente tra le "cazzate della vita" e fine li.

A me quel tipo non dispiace, ovviamente ha un flow particolare tipico delle scuole di autodifesa, però mi sembra sinceramente onesto.
E soprattutto la parte fondamentale del suo discorso riguarda i trucchi, l'abilità reale, e la considerazione dell'aversario.

I corsi standard ti insegnano uno schema, presupponendo che l'avversario resti impassibile e sia idiota, e telo fanno provare due volte.
Ancora più pericoloso che non sapere nulla e fare come viene intimato.

Xibal non capisco il tuo disappunto (o stupore) relativo alle differenze tra pugno e coltello, quello che dice è chiaro, e direi inappuntabile.
Probabilmente chi ha una formazione a base di arti marziali sino-giapponesi storcerà parecchio il naso, però 10 anni fa a thai come blocchi-parate sul canonico 1-2 si usava una mezza parata 2-1 che serviva sia a portare fuori che a coprire.

Ora si va invece di blocco totale 1-2 poggiando nocche o palmo sulla fronte ed assorbendo il colpo con dorso della mano o avanbraccio.

Quindi, si, nell'ottica dell'evoluzione moderna degli sport da combattimento il suo discorso il coltello può subito fluire in un'altra tecnica ed il pugno no ha ragione; perchè un pugno che "fluisce" è un pugno che se va bene fa il solletico.
Titolo: Re: I know kung fu, il topic delle arti marziali.
Inserito da: Xibal - 07 Lug 2016, 10:30

Xibal non capisco il tuo disappunto (o stupore) relativo alle differenze tra pugno e coltello, quello che dice è chiaro, e direi inappuntabile.
Un pugno può fluire in qualsiasi altra cosa se una difesa fallace lo consente,comprese cinque dita che ti spezzano la trachea, non è quello che hai in mano che fa la differenza,e questo è valido a maggior ragione se per dimostrare la differenza lo fai mostrando un blocco a la "Bud e Terence".
La capziosità del video è nello spogliare del principio fondamentale le tecniche che vuole biasimare,e nel rimettercelo magicamente quando spiega le "sue",di fatto comportandosi in maniera analoga a chi stia esecrando,cioè vendendo consigli utilissimi e saggi a parole,ma esempi pratici fuffa.
Il discorso non era sul danno conseguente,ma sull'affermazione che una cosa sia possibile e l'altra no,quando le possibilità sono infinite.
Ma ovviamente lui toglie e aggiunge in base alle necessità di far brillare o meno la parte che gli interessa.

Ps:Quella che chiami "evoluzione moderna degli sport da combattimento",scusa,da dove viene fuori?Oggi ci si difende incassando ad oltranza come Rocky contro Clubber Lang? :o
Titolo: Re: I know kung fu, il topic delle arti marziali.
Inserito da: Azraeel - 07 Lug 2016, 10:40
Ecco, un pugno non accuratamente parato può fluire in 5 dita che spezzano la trachea.

Avrò perso parte dello spirito che mi animava tanti anni fa, però, non ci credo.

Sono diventanto davvero tanto, tanto (forse troppo) pragmatico: quello che funziona sul ring/dentro la gabbia, funziona ed esiste; tutto il resto è folklore.

È un periodo di disillusione per molte cose, ci sta anche questo, quindi non prenderla sul personale eh, espongo solo la mia visione, però a tante cose ormai non credo più.
Un coltello che ti taglia la suddetta trachea invece si, lo vedo molto reale. Quello è un battito di ciglia, e ti ritrovi morto.
Titolo: Re: I know kung fu, il topic delle arti marziali.
Inserito da: ederdast - 07 Lug 2016, 10:50
I video da difesa da coltello non li guardate perché non servono.
Con un coltello il colpo tirato a cazzo, il classico "colpo fortunato" che può uscire anche all'ultimo tapino può mandarti all'obitorio/ospedale.
Po ci si allena, nel Judo, nel Karate, in tantissime arti marziali tradizionali e moderne ci si sono tecniche e routine per la difesa contro le armi bianche, ma, ripeto, dove un errore può portare a conseguenze drammatiche la persona dotata di buon senso si astiene.
Comunque usare i coltelli è, scusate il francesismo, da pezzi di merda, quindi considerate anche il fatto che la persona con cui avete a che fare rientra in tale categoria.

Titolo: Re: I know kung fu, il topic delle arti marziali.
Inserito da: Kabuto - 07 Lug 2016, 10:51

Xibal non capisco il tuo disappunto (o stupore) relativo alle differenze tra pugno e coltello, quello che dice è chiaro, e direi inappuntabile.
Un pugno può fluire in qualsiasi altra cosa se una difesa fallace lo consente,comprese cinque dita che ti spezzano la trachea
Xibal c'ha le mani che gridano, beware!
Titolo: Re: I know kung fu, il topic delle arti marziali.
Inserito da: Xibal - 07 Lug 2016, 11:42

Un coltello che ti taglia la suddetta trachea invece si, lo vedo molto reale.
Eppure nella gabbia non lo trovi.
Al contrario,nella realtà nella maggior parte dei casi ti ritrovi con casi in cui il coltello lo usano proprio come nelle falsissime dimostrazioni marziali che non servono a niente,nessuna tecnica particolare da assassino prezzolato come vorrebbe far passare il video di cui sopra (e non sono sarcastico,perchè ovviamente se poi la reazione è di chiudersi a riccio e distogliere lo sguardo funziona tutto)...

https://www.youtube.com/watch?v=wMaznt3a_7Q
Titolo: Re: I know kung fu, il topic delle arti marziali.
Inserito da: Xibal - 07 Lug 2016, 11:45
Xibal c'ha le mani che gridano, beware!
[/quote]
Prova a metterti una mano attorno al collo e inizia a stringere attorno al pomo d'adamo con le dita.
Ti accorgi di quanto sia pericoloso da quanto il tuo corpo,ad un certo punto,si rifiuti di andare avanti (esattamente come per il premere il grilletto di una pistola puntata contro se stessi).
E non esce una goccia di sangue ovviamente...
Titolo: Re: I know kung fu, il topic delle arti marziali.
Inserito da: Kabuto - 07 Lug 2016, 11:48
Prova a darti una coltellata nella coscia.
Titolo: Re: I know kung fu, il topic delle arti marziali.
Inserito da: Xibal - 07 Lug 2016, 11:53
Prova a darti una coltellata nella coscia.
Esatto,non ci riesci.
Titolo: Re: I know kung fu, il topic delle arti marziali.
Inserito da: eugenio - 07 Lug 2016, 12:33
Xibal, non che voglia farti cambiare opinione: lo scrivo solo per evitare che qualche giovane sperimentatore qui di passaggio si produca ferite.

Ecco, se provi ad accoltellarti una coscia, ci riesci.

Firmato: un ex giovane sperimentatore.
Titolo: Re: I know kung fu, il topic delle arti marziali.
Inserito da: Kabuto - 07 Lug 2016, 12:35
Infatti Xibal, ma chi mai riuscirebbe ad uccidersi con un coltello od una lama.
Mai nessuno proprio.
 :D

No, sul serio, se tu stai cercando di sostenere che mano e lama abbiano lo stesso grado di pericolosità (ma forse ho capito male io) mi arrendo.
Titolo: Re: I know kung fu, il topic delle arti marziali.
Inserito da: Lenin - 07 Lug 2016, 12:41
Hai capito male. Secondo me sta dicendo che la mano e' piu' pericolosa.
Titolo: Re: I know kung fu, il topic delle arti marziali.
Inserito da: Kabuto - 07 Lug 2016, 12:41
 :D :D :D
Titolo: Re: I know kung fu, il topic delle arti marziali.
Inserito da: Azraeel - 07 Lug 2016, 12:50
Xibal, mi sarò sicuramente espresso male, ma quello che sostengo è che nelle arti marziali ci sono tecniche che funzionane ed altre meno. Nelle arti marziali tuttavia si studiano colpi che "in teoria" sono mirati ad uccidere.
Negli sport da combattimento no, anzi.

Esempio stupido: il primo colpo che si impara a karate è un pugno mirato al plesso solare, che se portato bene potrebbe in effetti uccidere. Però sfido a colpire un avversario non inerme su un bersaglio grande come una moneta da un euro.

Nella difesa personale invece, tutto cambia. Intanto per quanto possa far paura un incontro di Thai o MMA si ha la consapevolezza di un set di regole, di arbitri, medici.
Nella difesa personale non si sa mai per cosa si combatte, se per la borsa, se per la propria vita o quella di altri.

Dal canto mio avrei più paura di un ragazzino armato di coltello che non di Bruce Lee. Magari sbaglio, eh.
Per quello sostengo che ciò che vedo nella gabbia per me funziona, perchè quello è uno sport, le arti marziali no, sono appunto arti marziali, e spesso sono solo "in potere"; o meglio, nella forma.

Un coltello è tanto reale quanto chi è disposto ad utilizzarlo. Ma senza guanti, senza gabbia, senza arbitro.
Non ho paura che nel caso mi ritrovassi a parare un pugno con un blocco da MMA l'avversario possa spezzarmi la carotine, provasse a fare una roba del genere sarebbe così stupido da finire all'ospedale o peggio: ti scopri, double under hook, suplex.... obitorio.

Parare male un coltello vuol dire rischiare occhi, gola, al meno peggio mani/braccia. Nella lotta a contatto o a terra con i pugni non fai nulla, con le mani nemmeno. Con un coltello uccidi facilmente.
Titolo: Re: I know kung fu, il topic delle arti marziali.
Inserito da: Yoshi - 07 Lug 2016, 12:57
spezzarmi la carotine,

E niente, ho questa belissima immagine di un pestaggio che si chiude con un tizio cattivo che spezza un fascio di carotine e inizia a sgranocchiarle.
Titolo: Re: I know kung fu, il topic delle arti marziali.
Inserito da: Kabuto - 07 Lug 2016, 12:59
Il temibilissimo killer tendenzialmente vegano.
 :D
Titolo: Re: I know kung fu, il topic delle arti marziali.
Inserito da: ederdast - 07 Lug 2016, 13:00
Ne abbiamo parlato mi pare ampiamente della dicotomia arti marziali e Stili di Combattimento in maniera approfondita nelle pagine addietro mi pare.
Il fatto è che i colpi "mirati ad uccidere" nelle Arti Marziali non uccidono manco per il caspio (colpo al plesso solare ad esempio come dice Az ma anche tanti altri esempi si possono fare).
Se invece fai come fanno in alcuni stili tradizionali cinesi e tiri a mettere un bel dito in un occhio all'avversario a trapassare, ecco quello si che è un bel colpo che inabilita/uccide.
Ma chi lo fa in occidente?
Nessuno appunto, sono robe che nel mondo moderno sono andate vie via scomparendo, oggi un marzialista può picchiare, fare molto male ma uccidere con un calcio/pugno?
Difficile, molto difficile (per fortuna)
Ecco con un coltello anche l'ultimo imbecille ci sta che ti possa mandare al creatore.
Titolo: Re: I know kung fu, il topic delle arti marziali.
Inserito da: Azraeel - 07 Lug 2016, 13:04
spezzarmi la carotine,

E niente, ho questa belissima immagine di un pestaggio che si chiude con un tizio cattivo che spezza un fascio di carotine e inizia a sgranocchiarle.

 :D :D :D :D
Titolo: Re: I know kung fu, il topic delle arti marziali.
Inserito da: Yoshi - 07 Lug 2016, 13:04
Il fatto che le guerre non si combattano a mani nude da tipo un paio di milioni di anni, dovrebbe essere abbastanza esplicativo sul fatto che le mani nude non siano l'arma più efficiente possibile.
Titolo: Re: I know kung fu, il topic delle arti marziali.
Inserito da: Azraeel - 07 Lug 2016, 13:11
Ne abbiamo parlato mi pare ampiamente della dicotomia arti marziali e Stili di Combattimento in maniera approfondita nelle pagine addietro mi pare.
Il fatto è che i colpi "mirati ad uccidere" nelle Arti Marziali non uccidono manco per il caspio (colpo al plesso solare ad esempio come dice Az ma anche tanti altri esempi si possono fare).
Se invece fai come fanno in alcuni stili tradizionali cinesi e tiri a mettere un bel dito in un occhio all'avversario a trapassare, ecco quello si che è un bel colpo che inabilita/uccide.
Ma chi lo fa in occidente?
Nessuno appunto, sono robe che nel mondo moderno sono andate vie via scomparendo, oggi un marzialista può picchiare, fare molto male ma uccidere con un calcio/pugno?
Difficile, molto difficile (per fortuna)
Ecco con un coltello anche l'ultimo imbecille ci sta che ti possa mandare al creatore.

Infatti.

Poi, io non nego la possibilità che le leggende legate ad esempio ai folkloristici monaci Shaolin possano essere vere, in realtà lo spero durissimo.
Però in ogni caso si parla di persone che fanno una vita particolare, diciamo che la loro vita è la marzialità, e viceversa; sono un tutt'uno. Ci sta che uno del genere possa davvero risultare un guerriero implacabile, passa le giornate ad allenarsi, meditare, formare mente e corpo.

Ma nel "mondo" se si fanno 3 ore a settimana è già tanto, voglio proprio vedere chi riesce a spezzarmi la carotiDe^^ dopo che blocco un pugno.

Per dire, nelle MMA si ripara anche il naso dai colpi, sembra assurdo, perchè il naso non è vitale, non si muore come insegnano nei film.
PERO', ed è un passaggio importante, il naso colpito duramente fa lacrimare gli occhi, anche se nn viene rotto. Se poi si rompe il sangue può facilmente occludere la visuale.
Ecco perchè si ripara il naso, perchè lacrimare annebbia la vista. Non c'è misticismo, non c'è nulla oltre la semplice constatazione di quello che è potenzialmente inabilitante in un combattimento non volto ad uccidere.

Anche a me parare i pugni frapponendo uno "scudo" ovvero il dorso della mano o l'avanbraccio fa cacare, dopo 10 anni di karate, però funziona. Come la parata in blocco della thai sui calci.
Son cose che funzionano, magari senti un po' male (finchè non sei sufficientemente condizionato) ma permettono di rispondere e non scoprirsi.

Sbagliare una parata "marziale" vuol dire prendersi un colpo vero, che potrebbe bastare a farsi tanta tanta bua!

Titolo: Re: I know kung fu, il topic delle arti marziali.
Inserito da: Xibal - 07 Lug 2016, 16:04
Infatti Xibal, ma chi mai riuscirebbe ad uccidersi con un coltello od una lama.
Mai nessuno proprio.
 :D

No, sul serio, se tu stai cercando di sostenere che mano e lama abbiano lo stesso grado di pericolosità (ma forse ho capito male io) mi arrendo.
Non sto sostenendo che abbiano lo stesso grado di pericolosità,ho detto che l'affermazione per cui un coltello possa fluire e un pugno no è errata,e con la giusta dose di volontà (e sottolineo l'importanza di questo fattore),anche una mano ti rende inerme,senza che necessariamente ci sia lo stesso grand guignol di sangue.
Titolo: Re: I know kung fu, il topic delle arti marziali.
Inserito da: Kabuto - 07 Lug 2016, 16:08
Ah beh, ma con le giuste condizioni anche un  cucchiaio  (https://www.youtube.com/watch?v=9VDvgL58h_Y)può essere un'arma letale o renderti inerme, per carità. Ma che pugno e lama possano anche essere solo lontanamente accostabili in quanto a pericolosità ed efficienza è semplicemente assurdo.
Titolo: Re: I know kung fu, il topic delle arti marziali.
Inserito da: Xibal - 07 Lug 2016, 16:10
Xibal, mi sarò sicuramente espresso male, ma quello che sostengo è che nelle arti marziali ci sono tecniche che funzionane ed altre meno. Nelle arti marziali tuttavia si studiano colpi che "in teoria" sono mirati ad uccidere.
Negli sport da combattimento no, anzi.

Esempio stupido: il primo colpo che si impara a karate è un pugno mirato al plesso solare, che se portato bene potrebbe in effetti uccidere. Però sfido a colpire un avversario non inerme su un bersaglio grande come una moneta da un euro.

Nella difesa personale invece, tutto cambia. Intanto per quanto possa far paura un incontro di Thai o MMA si ha la consapevolezza di un set di regole, di arbitri, medici.
Nella difesa personale non si sa mai per cosa si combatte, se per la borsa, se per la propria vita o quella di altri.

Dal canto mio avrei più paura di un ragazzino armato di coltello che non di Bruce Lee. Magari sbaglio, eh.
Per quello sostengo che ciò che vedo nella gabbia per me funziona, perchè quello è uno sport, le arti marziali no, sono appunto arti marziali, e spesso sono solo "in potere"; o meglio, nella forma.

Un coltello è tanto reale quanto chi è disposto ad utilizzarlo. Ma senza guanti, senza gabbia, senza arbitro.
Non ho paura che nel caso mi ritrovassi a parare un pugno con un blocco da MMA l'avversario possa spezzarmi la carotine, provasse a fare una roba del genere sarebbe così stupido da finire all'ospedale o peggio: ti scopri, double under hook, suplex.... obitorio.

Parare male un coltello vuol dire rischiare occhi, gola, al meno peggio mani/braccia. Nella lotta a contatto o a terra con i pugni non fai nulla, con le mani nemmeno. Con un coltello uccidi facilmente.
Diversi incontri,regolati,di MMA finiscono per submission,che generalmente viene effettuata a mani nude e non con la minaccia di armi.
E la submission significa:"O ti arrendi,o qualcosa del tuo corpo parte ,coscienza compresa".

Interessante il fatto che spezzare trachee (un organo a fior di pelle,fatto di cartilagini tenere come quelle di un pollo d'allevamento,circondato solo da vasi e nervi)sia improbabile,ma all'obitorio ci si possa finire per un supplex ;D
Titolo: Re: I know kung fu, il topic delle arti marziali.
Inserito da: Xibal - 07 Lug 2016, 16:13
ma permettono di rispondere e non scoprirsi.
Cioè prendere il colpo sulla parte del corpo che deve poi rispondere significa "non scoprirsi",e invece magari uscire dalla linea del colpo il contrario?
Titolo: Re: I know kung fu, il topic delle arti marziali.
Inserito da: Azraeel - 07 Lug 2016, 17:36
Si, significa quello.
Peccato che se paro con la sinistra, mi resta il resto del corpo per colpire, e il resto dell'arto stesso che ha parato, tipo il gomito. Ora, ripeto che anche a me suona ancora molto poco familiare, ma se gli atleti più forti al mondo fanno così, io di certo non vado a contraddirli.
Non vado da Stefano Bruno a dirgli che no, si allena male. Semmai fallo tu  :D (si allena spesso da noi).

Io non farei un arm bar a cuor leggero se quello stesso "arm" stringesse un coltello, ad ogni modo mi pare una discussione che vira verso la sterilità!
Titolo: Re: I know kung fu, il topic delle arti marziali.
Inserito da: ederdast - 01 Set 2016, 17:17
Visto Ip Man tre giusto ieri ne ho approfittato per riandarmi a vedere un po' di rutine di WC.
Mica male il buon vecchio WC, certo fra gli stili "da santoni" e lo Wing c'è parecchia differenza, poche storie, qui si trovano tecniche aodottate paro paro dagli stili di difesa personale moderni.
Effettivamente però una persona non dotata di gran forza fisica rischia di frsene qualcosa dello stile suddetto, niente mi toglie dalla esta che tutti blocchi portati dallo Wing contro chi i pugni te li fa appena vedere (cioè martella come non ci fosse un domani), bhè servano a poco o nulla.
Meglio la Krav vai, un bel calcio nelle gonadi e via...
Titolo: Re: I know kung fu, il topic delle arti marziali.
Inserito da: Alle - 01 Set 2016, 20:23
Qual'è un'età buona per fare iniziare una pupattola? Karate? O consigliereste altro?
Titolo: Re: I know kung fu, il topic delle arti marziali.
Inserito da: ederdast - 02 Set 2016, 09:12
Karate e Judo?
Dalla prima elementare in poi.
Io gli farei fare Judo, così si rotola di più...
Titolo: Re: I know kung fu, il topic delle arti marziali.
Inserito da: Xibal - 04 Set 2016, 06:31
Visto Ip Man tre giusto ieri ne ho approfittato per riandarmi a vedere un po' di rutine di WC.
Mica male il buon vecchio WC, certo fra gli stili "da santoni" e lo Wing c'è parecchia differenza, poche storie, qui si trovano tecniche aodottate paro paro dagli stili di difesa personale moderni.
Effettivamente però una persona non dotata di gran forza fisica rischia di frsene qualcosa dello stile suddetto, niente mi toglie dalla esta che tutti blocchi portati dallo Wing contro chi i pugni te li fa appena vedere (cioè martella come non ci fosse un domani), bhè servano a poco o nulla.
Meglio la Krav vai, un bel calcio nelle gonadi e via...
A me non risulta che il Wing chung "blocchi",l'esercizio del chi sai serve proprio a sviluppare la sensibilità necessaria affinché la parata ottenga lo scopo di agganciare il centro di gravità dell'avversario per sbilanciato in modo che le possibilità che un secondo colpo arrivino si riducano.Non a caso è frutto di una donna,la forza fisica non serve a niente,anzi è controproducente.
Fermo restando che,anche in questo caso,è pur sempre una questione di abilità eseguire correttamente una tecnica su chi tiri pugni alla velocità della luce.Ma anche per arrivare a tirare pugni così non basta "iscriversi a pugilato"...
Titolo: Re: I know kung fu, il topic delle arti marziali.
Inserito da: Xibal - 04 Set 2016, 06:36
Qual'è un'età buona per fare iniziare una pupattola? Karate? O consigliereste altro?
Fagli fare parkour o ginnastica artistica,troppe scuole di AM moderne si dimenticano che esse sono prima di tutto educazione motoria.Se impara a non avere paura e a rialzarsi quando cade,cadrà sempre in piedi.
Titolo: Re: I know kung fu, il topic delle arti marziali.
Inserito da: ederdast - 04 Set 2016, 13:36
Bhe' e chi ha detto che per martellare bene basta "iscriversi a pugilato"?
Lo Win devia e entra, poi di norma tira dove fa più male ma non con forza visto la postura adottata dalla guardia dello stile.
Bene, questo nella pratica sportiva non paga, magari paga in caso di aggressione con le mani messe addosso dal malintenzionato di turno, contro un avversario in guardia che schiva e entra è tutta un'altra storia...

Inviato dal mio Nexus 4 utilizzando Tapatalk

Titolo: Re: I know kung fu, il topic delle arti marziali.
Inserito da: ederdast - 05 Set 2016, 09:37
Giusto per fare capire cosa intendo sopra metto un video di un maestro di Wing Chun che si sbatte un po':
https://www.youtube.com/watch?v=kKRGgUhVRzc

C'è da dire che subissato di messaggi polemici da tutti i praticanti di Wing del mondo alla fine mette questo:
https://www.youtube.com/watch?v=hp9-jKO_K98

Gomitate sui pugni e vai tranquillo (non è la prima volta che vedo questo escamotage per avere a che fare coi diretti da parte di praticanti di Wing).



Titolo: Re: I know kung fu, il topic delle arti marziali.
Inserito da: ederdast - 09 Giu 2017, 14:48
Riesumo il topic per mettere giusto una roba che celebra giustamente l'immenso Salikov che se lo merita:
https://www.youtube.com/watch?v=0p7zLfYsPgw
Come ti ribalta, blocca e rigira lui nessuno mai!
Grande Muslim.
Titolo: Re: I know kung fu, il topic delle arti marziali.
Inserito da: Azraeel - 09 Giu 2017, 15:24
Spettacolare.

Mi piacerebbe provare, mi piacerebbe un sacco.

Non dico contro di lui, intendo lo sport.
Titolo: Re: I know kung fu, il topic delle arti marziali.
Inserito da: ederdast - 09 Giu 2017, 16:58
Tu pensa Az che a volte da buon scettico gli fo a Andrea (il maestro): "si vabbe' questa col caz che la metti".
Poi vai a vedere Muslim e lui la tecnica non solo la piazza ma pure più bella assai che nei sogni più spinti.
Un mostro.

Inviato dal mio HUAWEI VNS-L31 utilizzando Tapatalk

Titolo: Re: I know kung fu, il topic delle arti marziali.
Inserito da: Azraeel - 09 Giu 2017, 18:17
Non conoscendo per nulla bene il Sanda non posso entrare nel merito  :cry:
Però è sicuramente bellissimo da vedere, sto Muslim qui. E vedere certe cose sul ring, contro un avversario vero (quindi non collaborativo) è una libidine.

Ci sono anche incontri assurdi di MMA, dove si possono gustare prodezze tecniche assurde, da personaggi che mai ci si aspetterebbe.

https://www.youtube.com/watch?v=-eFqzV2EtX8 (https://www.youtube.com/watch?v=-eFqzV2EtX8)

In questo incontro, tra due titani a dir poco, ci sono alcuni momenti di grappling che sono impressionanti per la tecnica.
Ovviamente il tutto va contestualizzato, sia chiaro, questi son due facoceri da 800 kili, e vedergli fare certe cose è galvanizzante, ma è altresì ovvio che ci siano specialisti ben più spettacolari.
Titolo: Re: I know kung fu, il topic delle arti marziali.
Inserito da: ederdast - 12 Giu 2017, 14:44
Non conoscendo per nulla bene il Sanda non posso entrare nel merito  :cry:

Cerco di spiegarti quello che intendo visto che so benissimo che anche se non conosci il Sanda puoi capire facilmente il dato tecnico che ti vado a illustrare.
Come hai visto più volte le tecniche di proiezione su blocco del calcio sono parte importante del bagaglio tecnico del Sanda, Salikov ne mette diverse nel video sopra.
Ora la fase di blocco la puoi portare in molti modi ma di base si fa in modo di fare scaricare la tecnica sul fianco/spalla, magari anticipando un attimino il movimento (andando verso l'avversario) in modo da minimizzare la forza di impatto del calcio stesso.
Bene se vai a vedere il video a 0,32 Salikov porta una delle tecniche di proiezione sul calcio più difficili e belle in assoluto del Sanda, si tratta di bloccare il calcio circolare e poi con un movimento circolare di proiettare l'avversario piegando la gamba dell'avversario verso l'interno durante il movimento semicircolare della proiezione.
Ora se noti Salikov non piega la gamba dell'avversario verso l'interno ma a mezzo movimento finalizza la proiezione e bona, ma mette una tecnica allucinante come quelle in combattimento, roba da marziani...
Titolo: Re: I know kung fu, il topic delle arti marziali.
Inserito da: Azraeel - 13 Giu 2017, 18:23
Ora la fase di blocco la puoi portare in molti modi ma di base si fa in modo di fare scaricare la tecnica sul fianco/spalla, magari anticipando un attimino il movimento (andando verso l'avversario) in modo da minimizzare la forza di impatto del calcio stesso.

Sostanzialmente come nella Thai. Grazie per l'esaustiva spiegazione.
Si vede che lui è proprio tecnico, non solo nelle leve ma in tutti i movimenti, è davvero un piacere guardarlo.
Approfondirò maggiormente!  :)
Titolo: Re: I know kung fu, il topic delle arti marziali.
Inserito da: Xibal - 13 Mar 2018, 18:31
Domenica sono stato a Padova ad uno stage di questa Arte.https://www.youtube.com/watch?v=SHWFqytg4pk&t=222s
Molto interessante, ho ritrovato diversi principi di quanto già praticato, e il Maestro, oltre che molto simpatico, mi ha ispirato molta fiducia nel modo di muoversi e trasmettere la tecnica.
Un po' meno un suo istruttore maltese, che mi ha disintegrato gli occhiali con un coltello di metallo, non affilato ma puntuto.
Senza occhiali adesso porterei una benda sull'occhio destro.
Se posso credo che approfondirò, qui attorno a Verona c'è possibilità...
Titolo: Re: I know kung fu, il topic delle arti marziali.
Inserito da: ederdast - 15 Mar 2018, 08:46
Interessante, roba indonesiana, li vanno parecchio di coltello e armi bianche (oltre che di bastoni).
Come nelle Filippine.
La parte di condizionamento assomiglia molto all'allenamento al dolore cinese style, di base tanto le tecniche sono tre di gambe e tre di braccia poi mettici un pò di proiezioni e lavoro al corpo e siamo lì, le tecniche marziali efficaci finiscono per assomigliarsi tutte.
L'unica cosa, come anche nel Wing Chun, contro uno che picchia non ce la fai a bloccare e rispondere, non hai tempo (vedi tutte le tecniche mano avanti per bloccare l'attacco avversario e poi rispondere).
Anche nelle tecniche giappo uguale, non ce la fai, se l'altro è veloce schiva e rispondi, di bloccare non c'è il tempo...
Titolo: Re: I know kung fu, il topic delle arti marziali.
Inserito da: pedro - 15 Mar 2018, 12:22
Domenica sono stato a Padova ad uno stage di questa Arte.https://www.youtube.com/watch?v=SHWFqytg4pk&t=222s
Molto interessante, ho ritrovato diversi principi di quanto già praticato, e il Maestro, oltre che molto simpatico, mi ha ispirato molta fiducia nel modo di muoversi e trasmettere la tecnica.
Un po' meno un suo istruttore maltese, che mi ha disintegrato gli occhiali con un coltello di metallo, non affilato ma puntuto.
Senza occhiali adesso porterei una benda sull'occhio destro.
Se posso credo che approfondirò, qui attorno a Verona c'è possibilità...
Se ti piacciono le armi,a VR la scuola di Kobudo del maestro Guarelli è il massimo.
Eccezionale.
Titolo: Re: I know kung fu, il topic delle arti marziali.
Inserito da: Xibal - 15 Mar 2018, 12:27
Più che altro mi piace il fatto che le tecniche armate e a mani nude seguano lo stesso principio...
Titolo: Re: I know kung fu, il topic delle arti marziali.
Inserito da: Xibal - 15 Mar 2018, 12:30

L'unica cosa, come anche nel Wing Chun, contro uno che picchia non ce la fai a bloccare e rispondere, non hai tempo (vedi tutte le tecniche mano avanti per bloccare l'attacco avversario e poi rispondere).
Anche nelle tecniche giappo uguale, non ce la fai, se l'altro è veloce schiva e rispondi, di bloccare non c'è il tempo...
Durante lo stage ho avuto modo di appurare come certi dettagli vengano sfumati parecchio e restino "nascosti" diciamo, da quello che ho capito, come altrove, il blocco ha lo scopo di portare l'avversario fuori dal centro di gravità, se si limita a fermare il colpo ma non influenza la postura non serve a molto.
Infatti lui poneva molta enfasi sull'importanza del footwork e sulla necessità di muoversi spostando tutto il peso del corpo e non solo le braccia, anche se poi non entrava nel dettaglio didattico, ma in fase di dimostrazione un occhio attento si accorgeva del "trucco".
Qui viene in qualche modo spiegato in maniera didattica...
https://www.youtube.com/watch?v=1UwD1hhV6Q4
Titolo: Re: I know kung fu, il topic delle arti marziali.
Inserito da: pedro - 15 Mar 2018, 12:32
Più che altro mi piace il fatto che le tecniche armate e a mani nude seguano lo stesso principio...
Esatto, ma poi sono proprio divertenti.
Titolo: Re: I know kung fu, il topic delle arti marziali.
Inserito da: ederdast - 15 Mar 2018, 12:33
In tutte le arti marziali "serie" è così, l'arma diventa un prolungamento del braccio ma i modi di attacco non variano.
Questo è vero fino a un certo punto però, nel senso che se prendiamo l'arma tradizionale del Baiji Quan che è una picca di due metri e mezzo, bhè in quel caso l'arma viene usata in modo un pò diverso rispetto a come ci si muove nello stile.
Però alla fine questo davano all'esercito cinese i praticanti del Baiji Quan, lanceri!
Titolo: Re: I know kung fu, il topic delle arti marziali.
Inserito da: ederdast - 15 Mar 2018, 12:38

L'unica cosa, come anche nel Wing Chun, contro uno che picchia non ce la fai a bloccare e rispondere, non hai tempo (vedi tutte le tecniche mano avanti per bloccare l'attacco avversario e poi rispondere).
Anche nelle tecniche giappo uguale, non ce la fai, se l'altro è veloce schiva e rispondi, di bloccare non c'è il tempo...
Durante lo stage ho avuto modo di appurare come certi dettagli vengano sfumati parecchio e restino "nascosti" diciamo, da quello che ho capito, come altrove, il blocco ha lo scopo di portare l'avversario fuori dal centro di gravità, se si limita a fermare il colpo ma non influenza la postura non serve a molto.
Infatti lui poneva molta enfasi sull'importanza del footwork e sulla necessità di muoversi spostando tutto il peso del corpo e non solo le braccia, anche se poi non entrava nel dettaglio didattico, ma in fase di dimostrazione un occhio attento si accorgeva del "trucco".

Si si vede, in pratica "entra" nella guardia avversaria col blocco e poi spacca.
Un pò la stessa cosa che fa il Wing ma anche tantissime tecniche di difesa personale moderna.
E' difficilissimo da fare in una situazione reale.
Però io prendo in esame una situazione (cioè quelle che capitano quando ci si confronta in palestra) dove l'altro che hai davanti è allenato al combattimento e quindi si pone in un certo modo difronte a te.
Diverso è nel caso che il "delinquente" che aggredisce non sia allenato o non sappia combattere.
Cioè in una situazione da difesa personale.
Bello comunque deve essere stato lo stage Xibal, interessante!
Titolo: Re: I know kung fu, il topic delle arti marziali.
Inserito da: ederdast - 01 Giu 2018, 12:00
Siori ecco quello che ancora mancava ed è una figata:
https://www.karate.com/about/
Prendi i campioni vari della disciplina, ci sono mostri assoluti, li metti in una bella "pit" alla filmaccio di serie zeta con Chuck Norris e Vandamme inclusi e li fai picchiare per tre round a tutta randa.
Ho visto robe pesantissime, questi si ammazzano o giù di lì ma sono atleti fenomenali dotati di tecnica sopraffina e di calci e pugni che "tagliano".
Non so quanto durerà e se la cosa si potrà affermare ad oggi roba così spettacolare ancora non si era vista.
E' ammesso tutto anche il grounding (ma per poco giusto per finalizzare a mò del Judo) si può quindi ovviamente anche proiettare l'avversario in takedown, insomma più o meno si ammazzano...
Titolo: Re: I know kung fu, il topic delle arti marziali.
Inserito da: eugenio - 01 Giu 2018, 12:13
Ho visto robe pesantissime, questi si ammazzano o giù di lì ma sono atleti fenomenali dotati di tecnica sopraffina e di calci e pugni che "tagliano".

Ho visto tre incontri. Secondo me non fanno benissimo alla disciplina, perché mostrano il lato meno marziale di un'arte marziale.
Titolo: Re: I know kung fu, il topic delle arti marziali.
Inserito da: ederdast - 01 Giu 2018, 12:29
Invece secondo me finchè rimangono vivi dimostrano quanto può devastare un karateka di livello assoluto, ripeto questi sono campioni non gente raccattata agli angoli di strada.
E' sportiva la cosa è vero ma insomma neanche troppo, questi sono combattimenti per quanto "controllati" parecchio "veri" ovviamente nell'ambito della stessa disciplina cosa che li rende veramente spettacolari (differentemente dal Vale Tudo e dalla MMA dove però si può dire che negli anni si è formato un "modo" di combattere specifico basandosi sull'efficacia delle tecniche portate in combattimento, meno gamebe, più grappling, più grounding and so on).
Gran belle botte.
Sul discorso che fai e che sarebbe parecchio complesso, ne abbiamo parlato ampiamente in precedenza, cioè sulla dicotomia "arte marziale" - "sistema di combattimento", ti rimando Eugenio, sempre avrai voglia di dargli un'occhiata, a questo blog che ti fa fare due risate ma dice cose secondo me sacriosante:
http://delusionimarzialimiste.blogspot.com/
Titolo: Re: I know kung fu, il topic delle arti marziali.
Inserito da: eugenio - 01 Giu 2018, 14:31
http://delusionimarzialimiste.blogspot.com/

Interessante, grazie per lo spunto. Ne prendo uno stralcio:

Citazione da: http://delusionimarzialimiste.blogspot.com/2015/11/facciamo-di-nuovo-il-punto.html
Le persone dotate di intelletto ed esperienza ad un certo punto realizzano che quando due esseri umani si scontrano, fanno a botte insomma, i colpi e le tecniche utilizzati finiscano per uniformarsi un pò tutti.
Mettici di mezzo anche l' aggressività, la furia, la velocità con cui avviene il tutto (non parlando più di scenette prestabilite) ed ecco che tutto il corollario di combinazioni, controlli, colpi precisissimi, punti di pressione, prese improbabili se ne va a quel paese e lo scontro diventa qualcosa di completamente disordinato con colpi feroci fuori bersaglio e così via.
Quella che io ho definito come Simil-Kick Boxing, ovvero un turbinare di calci e pugni di chi però non li abbia allenati in modo funzionale, e tuttavia si renda conto di come i movimenti istintivi del proprio corpo e la strategia stessa di combattimento volgano in quella direzione.

Ecco, le premesse del passaggio precedente sono fin troppo benevolenti: è proprio chi ha un minimo di cultura nell'ambito delle arti marziali che potrà apprezzare, o quantomeno valutare, i combattimenti evidenziati prima. Tutti gli altri vedranno che «i colpi e le tecniche utilizzati finiranno per uniformarsi un po' tutti».

Affermo cioé che la spettacolarizzazione di questi eventi amplia i potenziali interessati, i quali, però, difficilmente avranno le basi per comprendere quanto avviene; e finiranno così per focalizzarsi sull'estetica del vincitore a scapito della sostanza del combattimento.

Non voglio riprendere un discorso già trattato. Semplicemente dico che per quanto possa essere galvanizzante assistere a scontri di questo tipo, altresì li trovo lontani dal premiare lo sviluppo interiore che un'arte marziale ha come sano fondamento.
Titolo: Re: I know kung fu, il topic delle arti marziali.
Inserito da: ederdast - 01 Giu 2018, 14:40
Si ma considera che per la boxe è uguale.
Occore un grado di comperesione non basilare per capire come si arriva a determinati colpi, per accorgersi dello spostamento dei piedi e dei pesi.
Per dirla semplice, Tyson che l'uomo della strada considera un affamato tiratore di pugni letali tout curt colpiva prima di tutto con le gambe, partiva tutto da lì sotto ed era si un picchiatore ma dotato di una tecnica di livello assoluto...
Titolo: Re: I know kung fu, il topic delle arti marziali.
Inserito da: eugenio - 01 Giu 2018, 15:29
Si ma considera che per la boxe è uguale.

Sicuramente. Ma se pure possiamo intendere la boxe come l'arte marziale per eccellenza, visto che nella sua manifestazione istintiva, non formalizzata, è istintivamente la prima modalità di difesa personale applicata dall'essere umano; così qui, mi pareva, stessimo parlando di arti marziali nell'accezione 'orientale' del termine. E cioé dottrine in cui la forma e la sostanza sono indivisibili. Le quali, invece, qui trovo disgiunte.
Titolo: Re: I know kung fu, il topic delle arti marziali.
Inserito da: ederdast - 01 Giu 2018, 15:45
C'è da distinguere Eugenio fra le Arti Marziali Tradizionali, fra le Arti Marziali "moderne" a vocazione sportiva ed educativa (esempio principe il Judo) fra Sistemi di Combattimento oltre queste c'è poi tutto l'ambito della Difesa Personale.
Rimanendo a un discorso di "pratica" delle arti marziali va da se che oggi qualsiasi combattimento dove si applichino tecniche afferenti alla arti marziali tout court deve per forza essere declinata a livello sportivo o comunqwue regolamentata quindi non troverai mai un combattimento fra due marzialisti di "inserire disciplina a caso" dove il fine ultimo sia quello di inabilitare o ridurre all'impotenza l'avversario in modo permanente come se si fosse in "guerra", cioè nell'ambito primeveo delle arti marziali.
Questo per dire che la pratica dello stile, l'allenamento di questa o di quella disciplina è quasi sempre altro rispetto alla pratica di combattimento dello stesso a meno di non andare appunto ad analizzare i Sistemi di Combattimento (Boxe, Thai, Sanda Sanshou, Kickboxing) dove quello che alleni è appunto il combattimento stesso.
Titolo: Re: I know kung fu, il topic delle arti marziali.
Inserito da: ederdast - 18 Lug 2018, 12:22
Ho finalmente iniziato a fare uno stile interno tradizionale, cosa da me mai fatta.
Tai Chi Quan stile Chen.
Avevo già praticato un pò di Baji Quan ma non è considerato uno stile interno vero e proprio e infatti fra il Chen e il Baji ci passa veramente tanto.
Per ora non sono ancora passato agli applicativi delle forme ma per quanto ho potuto praticare lo consiglio praticamente a chiunque.
Certo c'è anche da dire che lo stile Chen è molto marziale rispetto allo Yang (che è più moderno) infatti la prima cosa che il mio maestro mi ha mostrato è il passo dello stile (molto bello fra l'altro).
Perchè come disse Zhang "dove c'è stile c'è passo" e il passo nel Chen c'è tutto.
E' un modo molto diverso di intendere una tecnica di difesa, la cosa più evidente rispetto a tutto quello che è "esterno" è il fatto che i muscoli non vengono mai "contratti", i movimenti sono sempre rilassati e circolari.
Bella anche la forma di sciabola che abbiamo iniziato a fare giusto a inizio mese, molto circolare e piena di "tim bu" (segnare il passo).
La cosa evidente è che si tratta di una pratica da portare avanti tutta la vita e con abissi di profondità assoluta.
Se vi capita di avere una palestra vicina che pratica Tai Chi dategli una chance.
 
Titolo: Re: I know kung fu, il topic delle arti marziali.
Inserito da: eugenio - 18 Lug 2018, 14:30
Tai Chi Quan stile Chen.
[...]
E' un modo molto diverso di intendere una tecnica di difesa, la cosa più evidente rispetto a tutto quello che è "esterno" è il fatto che i muscoli non vengono mai "contratti", i movimenti sono sempre rilassati e circolari.

Parli di movimenti come questi (https://www.youtube.com/watch?v=xw0f6hZXhC8)?
Titolo: Re: I know kung fu, il topic delle arti marziali.
Inserito da: ederdast - 18 Lug 2018, 15:40
Esattamente Eugenio.
A vederla la forma non sembra ma sono tutte parate leve e contrattacchi.
Ovviamente il Chen è efficace a media/corta distanza, devi essere molto vicino per portare le tecniche di spinta e proiezione.
E' inoltre uno stile interno quindi non è mai con la forza muscolare che la tecnica viene portata...
Titolo: Re: I know kung fu, il topic delle arti marziali.
Inserito da: eugenio - 18 Lug 2018, 17:08
Penso di aver capito.

Non è un'arte marziale per folgorati  :educated:
Titolo: Re: I know kung fu, il topic delle arti marziali.
Inserito da: Xibal - 18 Lug 2018, 18:04
Esattamente Eugenio.
A vederla la forma non sembra ma sono tutte parate leve e contrattacchi.
Ovviamente il Chen è efficace a media/corta distanza, devi essere molto vicino per portare le tecniche di spinta e proiezione.
E' inoltre uno stile interno quindi non è mai con la forza muscolare che la tecnica viene portata...
Dirò una corbelleria, ma la divisione tra stili esterni ed interni per me ha sempre avuto il sapore della divisione della respirazione in inspirazione ed espirazione, va bene didatticamente, ma è difficile che le due possano sussistere indipendentemente.Quando avviene, secondo me manca sempre qualcosa...
Titolo: Re: I know kung fu, il topic delle arti marziali.
Inserito da: ederdast - 19 Lug 2018, 09:30
Bhè la respirazione è alla base del qui-gong nel kung fu, intendendo con Kung fu o Gong fu gli stili di lotta sviluppati in Cina ma il discorso è parecchio fuorviane perchè lo sviluppo della forza interna si trova anche in tanti altri ambiti marziali, basta pensare al Ki che è la stessa cosa del Chi cinese solo che è come lo chiamano in Giappone.
In pratica si respira col dan-tien (bassoventre) immagazzinando energia nella parte bassa del corpo.
Il resto, colpo portato senza blocco articolare ma con fluidità dei movimenti e rilassatezza dei muscoli è una conseguenza di questo tipo di "stance" e di respirazione, ma sono cose inutili da spiegare solo la pratica è esplicativa.
Ovviamente se uno pensa di allenare questo tipo di respirazione in un paio di lezione e poi trovarne l'efficacia in una situazione pratica bhè se lo può scordare, questo tipo di pratica/allenamento è di quelli da "tutta la vita", fra l'altro un approccio che si lega tantissimo alla medicina tradizionale cinese e al loro modo di intendere i flussi energetici all'interno del corpo umano, non è univocamente legato all'arte marziale propriamente intesa...